USA, verso il registro dei droni

La task force governativa accoglie i privati per predisporre le regole di un settore in veloce espansione. Amazon, Google, WalMart e GoPro, con i loro progetti, sono della partita
La task force governativa accoglie i privati per predisporre le regole di un settore in veloce espansione. Amazon, Google, WalMart e GoPro, con i loro progetti, sono della partita

La Federal Aviation Administration (FAA) ha presentato la lista dei membri dell’ Unmanned Aircraft Systems Registration Task Force , il gruppo che dovrà stabilire modalità e regole per il registro nazionale dei droni.

I droni di Amazon

La task force è stata annunciata nei giorni scorsi dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti: mentre nel Vecchio Continente il Parlamento europeo ha appena adottato una risoluzione (su iniziativa della commissione per i trasporti) invocando delle linee guida per la regolamentazione dell’uso commerciale e ricreativo dei droni, l’idea negli Stati Uniti è che le regole già esistono ma non vengano rispettate.

Così, il Governo ha scelto di costituire un registro cui dovranno obbligatoriamente iscriversi i possessori di droni. L’obiettivo è quello di diffondere la “cultura della responsabilità” in modo tale da non far sentire i piloti di UAV più immuni da possibili conseguenze a seguito del mancato rispetto delle regole del settore. I rappresentanti di Washington e quelli delle aziende del settore, ma non la società civile, lamentano gli attivisti di EPIC, lavoreranno così fianco a fianco.

Oltre al direttore dell’Ufficio integrazione di FAA Earl Lawrence ed i rappresentanti di stakeholder di settore, come l’associazione degli assistenti di volo, nel gruppo di lavoro figurano Dave Vos di Google X, i cui piani di sviluppo per i droni di Google Wing sembrano prevedere un traguardo commerciale per il 2017, Thomas Head di Walmart, che ha recentemente annunciato sperimentazione di UAV per le consegne, Ben Gielow e Sean Cassidy di Amazon, che da tempo lavora ad un progetto analogo , Parker Brugge di Best Buy e Tony Bates di GoPro,.

A dar supporto tecnico al gruppo saranno poi anche gli esperti delle agenzie federali: il Dipartimento del Commercio, quello della Difesa, la Homeland Security, l’Office of Management and Budget, la NASA ed il Dipartimento di Stato.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti