Vacanze last minute: attenzione alle truffe email, come difendersi

Vacanze last minute: attenzione alle truffe email, come difendersi

Con l'arrivo dell'estate le nostre caselle di posta elettronica si popolano di offerte per vacanze last minute, ma attenzione alle truffe.
Con l'arrivo dell'estate le nostre caselle di posta elettronica si popolano di offerte per vacanze last minute, ma attenzione alle truffe.

Finalmente è arrivato il caldo che è sempre sinonimo di ferie. Siamo ormai agli sgoccioli e per alcuni si avvicina il tempo del meritato riposo. Se alcuni si programmano sempre per tempo, molti altri invece preferiscono aspettare l’ultimo minuto per approfittare delle cosiddette vacanze last minute.

Si tratta di una pratica ormai comune che è andata intensificandosi dopo la pandemia da Covid-19 quando i viaggi in sicurezza hanno cominciato a riprendersi. Effettivamente scegliere una vacanza last minute permette di risparmiare somme non indifferenti, grazie a dei pacchetti all inclusive davvero interessanti.

Purtroppo però la nostra asticella di allarme quest’anno dovrà alzarsi. Infatti, insieme agli utenti che prediligono le vacanze last minute sono anche aumentati i cybercriminali che, fingendosi società e aziende famose nel settore, realizzano pericolose truffe.

Come riconoscere le email ufficiali da quelle clonate per rubarci dati personali e denaro? La soluzione è installare un sistema antivirus che integri anche una protezione contro le truffe phishing e smishing. Tra i tanti disponibili la nostra attenzione va sempre su Norton 360 Premium.

Oggi lo ottieni con uno sconto del 57%. Non solo sarai protetto da tutte le minacce informatiche, anche le ultime nate, ma grazie al Dark Web Monitoring sarai informato se i tuoi dati o le tue informazioni sono finite sul Dark Web. Inoltre, integra anche un’utilissima VPN e un comodo Password Manager.

Vacanze last minute: come riconoscerle

Perché vi abbiamo proposto come soluzione di difesa un sistema antivirus sofisticato? Il motivo è presto detto. Secondo un’analisi recente, effettuata da alcuni esperti in cybersicurezza, tra i principali leader del settore turistico che offrono soluzioni prenotabili online, tramite anche promozioni di vacanze last minute, il 37% non ha adottato un protocollo che certifichi le veridicità del mittente in una comunicazione email.

Questo dato è all’armante dato che arriva da un campione di 35 siti presi in esame da Proofpoint, azienda specializzata in sicurezza informatica. Ancora più preoccupante è che, dal rapporto di questa ricerca, solo il 34% di coloro che hanno adottato il protocollo DMARC lo ha fatto in modalità “reject”, impedendo quindi l’invio di email fraudolente per conto di un determinato brand.

Il consiglio è quello di verificare sempre l’indirizzo email effettivo del mittente prima di cliccare su un link. Inoltre, essendo vacanze last minute è ovvio che ci sia poco tempo per prenotare. Occorre però fare attenzione quando i minuti sono proprio contati.

Infine, un’offerta troppo conveniente per essere vera dovrebbe già far nascere in noi dei sospetti. Perciò, nel dubbio, è meglio contattare il brand ufficiale chiedendo conferma di una data promozione così speciale da doverci insospettire.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 giu 2022
Link copiato negli appunti