Vault 7/ ExpressLane, gli spioni spiati dagli spioni

La nuova documentazione pubblicata da WikiLeaks svela l'esistenza dell'ennesima "sorpresa" all'interno dell'arsenale informatico della CIA, un'agenzia che a quanto pare spia anche le altre intelligence USA per controllarne la fedeltà

Roma – Il compito principale della Central Intelligence Agency (CIA) sarebbe in teoria quello di occuparsi dello spionaggio in terra straniera a vantaggio degli interessi nazionali statunitensi, ma a quanto si apprende dal nuovo leak del progetto Vault 7 gli spioni di CIA non si fanno problemi a tenere sotto stretta osservazione anche i colleghi delle altre agenzie di intelligence USA a tre lettere.

Gli esperti di spifferi di WikiLeaks hanno infatti svelato al mondo l’ esistenza di ExpressLane , documento che spiega il funzionamento di un tool di tecnocontrollo “puro” usato dagli ufficiali CIA ( sin dal 2009 ) ai danni dei colleghi in forze alla National Security Agency (NSA), al Department of Homeland Security (DHS), all’FBI e ad altre agenzie di intelligence federali.

ExpressLane è parte integrante di un programma di condivisione dei dati biometrici tra CIA e agenzie sorelle, un database gestito dalla branca OTS (Office of Technical Services) dell’agenzia e dato in concessione ai colleghi con la promessa di condividere tutte le informazioni di identificazione.

La promessa (o i termini di servizio) a quanto pare non basta, visto che CIA ha programmato il suo tool biometrico per richiedere un aggiornamento obbligatorio ogni sei mesi . L’aggiornamento viene eseguito in locale da un ufficiale dell’agenzia con una chiavetta USB, ma come spiega la documentazione di ExpressLane si tratta di un update fasullo che camuffa l’ estrapolazione di tutte le informazioni biometriche (tramite un altro tool chiamato ExitRamp ) presenti sul sistema bersaglio.


In questo modo la CIA può tenere sotto controllo l’attività delle altre agenzie , e magari accorgersi se qualcuno prova a nascondere informazioni che dovrebbe invece condividere. A quanto sostiene WikiLeaks, ExpressLane è stato sviluppato in collaborazione con CrossMatch, società privata specializzata in soluzioni biometriche e che avrebbe contribuito con uno dei suoi tool all’identificazione e alla localizzazione di Osama Bin Laden.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Type R scrive:
    AI...
    Ma è ovvio che il comportamento sia quello, loro devono fare soldi,se poi la cosa non è sicura al 100% chi se ne importa, tanto possono sempre inventarsi qualcosa a riguardo.Si sta premendo sopra questo punto per puro marketing,per vendere ed esseri ricchi sfondati se la cosa sarà di massa.Magari useranno anche la scusa del terrorismo per indurre gli stati a scegliere la loro soluzione affidabilissima.E vai con le mode....
  • Mago scrive:
    Pilota automatico
    si licenziano perche' sono stufi di fare il servizietto ogni vola[yt]fK0LdtSNtFs[/yt]
    • Mago scrive:
      Re: Pilota automatico
      - Scritto da: Mago
      si licenziano perche' sono stufi di fare il
      servizietto ogni
      vola

      [yt]fK0LdtSNtFs[/yt] volta*
  • gnucco scrive:
    autopilota con la R
    Per il momento è un autopirlota, questo è sicuro.Ma intanto la gente è abituata a comprare con soldi attuali dei miglioramenti futuri, e Musk (fra gli altri) se la ride.
  • Grav Wave scrive:
    Ondivago?
    "Per quanto riguarda Elon Musk, infine, è interessante constatare come l'imprenditore sembri avere una considerazione a dir poco ondivaga sui rischi dell'intelligenza artificiale, una tecnologia che a suo dire rappresenta un autentico rischio per la sopravvivenza del genere umano ma che evidentemente è più che adeguata a salvaguardare la vita dei clienti proprietari di un'auto Tesla"Narrow AI e ASI è come paragonare pere e una foresta di cactus. Le narrow / weak AI attuali sono utili e nel caso delle auto salvano davvero più vite di quante ne spiaccichino e soprattutto di quante si spiaccichino da sole. Fanno la cosa che devono fare, non sono realmente intelligenti, non hanno autocoscienza e tutto il resto. Musk invece teme che in futuro si arrivi ad un'altra cosa, una super intelligenza artificiale (ASI) senziente e con capacità cognitive superiori a quelle umane, sviluppata senza criterio e con del goal tali da porre un rischio per la sopravvivenza umana.
    • panettiere scrive:
      Re: Ondivago?
      musk teme XXXXXXX, probabilmente perché non sa una cippa dell'argomento, si limita a vendere quello che sfornano i suoi ingegneri.
    • cavalco la notte scrive:
      Re: Ondivago?
      - Scritto da: Grav Wave
      "Per quanto riguarda Elon Musk, infine, è
      interessante constatare come l'imprenditore
      sembri avere una considerazione a dir poco
      ondivaga sui rischi dell'intelligenza
      artificiale, una tecnologia che a suo dire
      rappresenta un autentico rischio per la
      sopravvivenza del genere umano ma che
      evidentemente è più che adeguata a salvaguardare
      la vita dei clienti proprietari di un'auto
      Tesla"

      Narrow AI e ASI è come paragonare pere e una
      foresta di cactus. Le narrow / weak AI attuali
      sono utili e nel caso delle auto salvano davvero
      più vite di quante ne spiaccichino e soprattutto
      di quante si spiaccichino da sole. Fanno la cosa
      che devono fare, non sono realmente intelligenti,
      non hanno autocoscienza e tutto il resto. Musk
      invece teme che in futuro si arrivi ad un'altra
      cosa, una super intelligenza artificiale (ASI)
      senziente e con capacità cognitive superiori a
      quelle umane, sviluppata senza criterio e con del
      goal tali da porre un rischio per la
      sopravvivenza
      umana.Perché mai, tu vedi un barlume di criterio nell'essere umano?
      • zivago scrive:
        Re: Ondivago?
        Bella considerazione assolutamente condivisibile, ma se la poni come domanda ad un altro essere umano cadi in un paradosso...
    • bradipao scrive:
      Re: Ondivago?
      - Scritto da: Grav Wave
      Narrow AI e ASI è come paragonare pere e una
      foresta di cactus.Quelle che chiami "narrow AI", per me sono solo un nuovo marchio (perchè AI fa figo in questo momento) per algoritmi già ampiamente presenti sul mercato e sottoposti nel tempo a normale miglioramento.E' abbastanza ridicolo che si parli di AI dappertutto: per programmi software, per hardware, per macchine fotografiche, per termostati, forni per pizzette, lava-asciuga e mi aspetto a breve anche sextoys.Per quanto mi riguarda quando parlo di AI, parlo di quelle senzienti, che ancora (che io sappia) non esistono.
      • ondina scrive:
        Re: Ondivago?
        Infatti non sono AI, bensì sistemi esperti, i quali esistono da trent'anni, anche se meno sofisticati.Ma definirli intelligenze è una bella mossa strategica per le masse, ed ora anche gli esperti si sono auto-obnubilati il cervello riempiendosi di queste parolone.Questo è l'umano, un ammasso di parole...
        • b459f86f611 scrive:
          Re: Ondivago?
          - Scritto da: ondina
          Infatti non sono AI, bensì sistemi esperti, i
          quali esistono da trent'anni, anche se meno
          sofisticati.No.Expert sytem è la definizione tecnica di systemi basati sui motori di regole e regole codificate esplicitamente.

          Ma definirli intelligenze è una bella mossa
          strategica per le masse, ed ora anche gli esperti
          si sono auto-obnubilati il cervello riempiendosi
          di queste parolone.
          Quello che è in circolazione adesso si basa sull'ultima generazione di reti neurali (i primi articoli scientifici sull'ultima generazione sono di circa 10 anni fa).
          Questo è l'umano, un ammasso di parole...
    • b459f86f611 scrive:
      Re: Ondivago?

      Narrow AI e ASI è come paragonare pere e una
      foresta di cactus. Narrow AI è fattibile per ASI se ne riparla tra qualche generazione.
      quelle umane, sviluppata senza criterio e con del
      goal tali da porre un rischio per la
      sopravvivenza umana.No. Il rischio sarebbe per quelli che non la controllano. Pero se lo sviluppo prosegue in maniera progressiva in mano a gruppi diversi il discorso cambia.
  • cavalco la notte scrive:
    sono la morte
    Che il toolchain sia blindato, o che sia manutenibile dall' utente(deve prima di tutto esserne capace), la morte degli uomini e arrivata.Chi non la percepisce, e perché non sa riconoscerla. o)
  • xte scrive:
    Mumble mumble
    Dalle mie parti stan mettendo in ogni incrocio dei "tognolini" di plastica con catarifrangente a distanza fissa dall'asse della strada per i veicoli a guida autonoma; traduzione: ci stà credendo ed è interessato pure lo stato.Ora io non giudico, in mancanza di dati concreti, la maturità della tecnologia per quanto sia propenso a seguire gli ingegneri che san come funziona piuttosto che i manager che vogliono solo far soldi ma nulla sanno di quel che dirigono, e si vantano pure di non aver bisogno di saperlo. Il mio punto è un altro: "guida autonoma" è un conto, "guida autonoma, connessa" è ben altro.Se l'auto si guida da sola e non si connette mai, se il codice e l'intera toolchain di sviluppo è FOSS, sviluppata in forma comunitaria e posso conseguentemente compilarla/installarla/modificarla per i fatti miei posso anche fidarmi. Altrimenti no. Ora il problema è che certi soggetti han compreso che a bastonare il cane questo morde così han pensato al principio del vaccino: ti do un colpetto iper-leggero così non mordi, ci aggiungo una carota, poi vado via via ad aumentare la forza del colpo e la dose di carote. Alla fine posso levare le carote e oramai le bastonate te le sei prese. Pensate banalmente cosa può succedere in un paese se si bloccano da remoto o tutte o parte delle automobili, magari la parte selezionata per quei soggetti "sgraditi", pensate se l'auto, che può anche esser guidata a mano rifiuta l'input manuale e si schianta sulla folla su ordine remoto, poi basta dire che l'autista ubriaco aveva disattivato l'autopilota ecc. Non serve una teoria del complotto: poiché lo scenario è *possibile* è necessario renderlo *impossibile* a garanzia della società civile.Rifletteteci, magari ricordando il principio di *prevenzione* che in Europa è abbastanza scontato, in USA è rigettato (per dire da noi un alimento, un prodotto, un farmaco, non si commercia se può essere pericoloso, in USA al contrario sinché non si prova la sua pericolosità si può commerciare, salvo poi ritirare.Sappiate che il principio del vaccino è facilissimo: oggi ti do la guida assistita come optional sui top di gamma. Ti piace, poiché sei nel traffico, pigi un bottone e ti rilassi anziché fare il solito frana&parti. Ti piace anche per i lunghi viaggi autostradali, puoi guardarti il panorama e oltre all'acceleratore (che già in parte è "automatizzato" dal cruise control) puoi anche togliere le mani dal volante. Poi si diffonde su ogni modello. La gente è contenta. Poi si comincia a dire che l'incidente X è un errore umano che l'autopilota non avrebbe fatto e prosegue, un po' come s'è fatto la campagna di terrore del morbillo per far passare il decreto vaccini, dopo un altro po' di anni diventa obbligatorio l'autopilota (è già così per la scatola nera che ricordo sarà obbligatoria per tutti i veicoli nuovi immatricolati dal 2018 e probabilmente seguirà per tutti gli altri dopo alcuni anni) in seguito diverrà vietata la guida manuale, cominceran a sparire specchietti, poi il volante sostituito magari da un grande schermo touch ecc. La rana sarà bollita.Ps prima che vi scateniate con "tu sei contro il progresso" rileggete il punto in cui ho scritto che se l'auto è: - autonoma, non connessa - basata su software FOSS sviluppato in forma comunitaria - sotto il controllo sul piano di build/modifiche/deploy del proprietarioMi sta bene. Quindi no, non sono contro il progresso, ma contro una certa evoluzione che è un progresso da gamberi.
    • di passaggio scrive:
      Re: Mumble mumble
      "se il codice e l'intera toolchain di sviluppo è FOSS, sviluppata in forma comunitaria e posso conseguentemente compilarla/installarla/modificarla per i fatti miei posso anche fidarmi. Altrimenti no."Stai scherzando vero? Questa è proprio la cosa che non si deve fare, dare la possibilità di modificare il codice.Ti fideresti di queste auto se chiunque, capace o meno, potesse modificare il codice, magari bypassando le funzioni che non gli piacciono?No, proprio in questo caso il software deve essere blindato, non modificabile dall'utente finale.
      • ... scrive:
        Re: Mumble mumble
        - Scritto da: di passaggio
        "se il codice e l'intera toolchain di sviluppo è
        FOSS, sviluppata in forma comunitaria e posso
        conseguentemente
        compilarla/installarla/modificarla per i fatti
        miei posso anche fidarmi. Altrimenti
        no."


        Stai scherzando vero?

        Questa è proprio la cosa che non si deve fare,
        dare la possibilità di modificare il
        codice.

        Ti fideresti di queste auto se chiunque, capace o
        meno, potesse modificare il codice, magari
        bypassando le funzioni che non gli
        piacciono?

        No, proprio in questo caso il software deve
        essere blindato, non modificabile dall'utente
        finale.quindi mi dovrei trovare in balia di un mecanismo di guida autonomo, "opaco" a controlli se non da parte del produttore? stai scherzando, vero?gia' non mi fido (e infatti non lo uso) di software closed sul mio pc, figurati sulla mia auto. c'e' da dire che ei un perfetto elemento del gregge umano che ha sviluppato la mentalita' della perfetta vittima: pronto a leccare la mano del macellaio che la sgozza al macello. e appena saro' obbligato alla "scatola nera" che registra dove vado, quando e con chi, una scarica da 220v nel punto giusto provvdera' a XXXXrla.
        • Paolo scrive:
          Re: Mumble mumble

          quindi mi dovrei trovare in balia di un mecanismo
          di guida autonomo, "opaco" a controlli se non da
          parte del produttore?
          Esatto. Nessuno più del produttore ha interesse che l'auto non faccia danni.
          stai scherzando, vero?
          gia' non mi fido (e infatti non lo uso) di
          software closed sul mio pc, figurati sulla mia
          auto.E' tutta un'altra cosa il PC dall'auto. Con l'auto investi gente, con il PC no.

          c'e' da dire che ei un perfetto elemento del
          gregge umano che ha sviluppato la mentalita'
          della perfetta vittima: pronto a leccare la mano
          del macellaio che la sgozza al macello.
          Non esageriamo, io sono d'accordo con ..., non puoi mettere un'auto con software modificabile in mano a tutti. Se vuoi lo possiamo fare open-source in modo che chi vuole lo legga, ma modificabile proprio no.
          e appena saro' obbligato alla "scatola nera" che
          registra dove vado, quando e con chi, una scarica
          da 220v nel punto giusto provvdera' a
          XXXXrla.E anche questo non c'entra nulla con il software modificabile. In ogni caso l'offerta la fa il mercato, se tanti richiedessero macchine che non controllano e registrano allora ne continueranno a fare, vai tranquillo. E altrimenti restarà il mercato dell'usato, ti prendi una bella 131 sport e vai dove vuoi (tanto poi ti fanno le foto geolocalizzate perché è un cimelio!)
          • cavalco la notte scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: Paolo

            quindi mi dovrei trovare in balia di un
            mecanismo


            E anche questo non c'entra nulla con il software
            modificabile. In ogni caso l'offerta la fa il
            mercato, se tanti richiedessero macchine che non
            controllano e registrano allora ne continueranno
            a fare, vai tranquillo.L'offerta la fa il mercato? Quanto sei pollo. la ggente compra quello che gli viene imposto con marketing martellante e imposizioni quasi obbligate con l'aiuto dei politici che le spingono con leggi e leggine!Quanta gente col cervello bruciato che crede di comperare qualcosa a proprio desiderio.sono la morte e cavalco la notte. Sto arrivando.
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble

            L'offerta la fa il mercato? Quanto sei pollo. la
            ggente compra quello che gli viene <b
            imposto </b

            con marketing martellante e imposizioni quasi
            obbligate con l'aiuto dei politici che le
            spingono con leggi e
            leggine!

            Quanta gente col cervello bruciato che crede di
            comperare qualcosa a proprio
            desiderio.Credo ci siano dei limiti a tutto e prima o poi la gente ci arriva.

            sono la morte e cavalco la notte. Sto arrivando.Buon viaggio
          • panda rossa scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: Paolo

            L'offerta la fa il mercato? Quanto sei
            pollo.
            la

            ggente compra quello che gli viene
            <b
            imposto </b



            con marketing martellante e imposizioni quasi

            obbligate con l'aiuto dei politici che le

            spingono con leggi e

            leggine!



            Quanta gente col cervello bruciato che crede
            di

            comperare qualcosa a proprio

            desiderio.

            Credo ci siano dei limiti a tutto e prima o poi
            la gente ci
            arriva.No.Fino ad oggi tutti quelli a cui e' stato chiaramente detto in questo forum quanto sono idioti a sbattere via soldi per comprare un marchio, invece di ravvedersi e ringraziare si sono solo irrigiditi ulteriormente nelle loro posizioni.La gente pur di non ammettere di essere un branco di XXXXXXXX e' disposta a vivere come un branco di XXXXXXXX. Altro che ravvedersi.
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble


            No.
            Fino ad oggi tutti quelli a cui e' stato
            chiaramente detto in questo forum quanto sono
            idioti a sbattere via soldi per comprare un
            marchio, invece di ravvedersi e ringraziare si
            sono solo irrigiditi ulteriormente nelle loro
            posizioni.

            La gente pur di non ammettere di essere un branco
            di XXXXXXXX e' disposta a vivere come un branco
            di XXXXXXXX. Altro che
            ravvedersi.Sono la maggioranza?
        • ... scrive:
          Re: Mumble mumble
          - Scritto da: ...
          registra dove vado, quando e con chi, una scarica
          da 220v nel punto giusto provvdera' Tu la scarica l'hai già ricevuta, infatti si vede dal livello dei commenti che posti
        • logicaMente scrive:
          Re: Mumble mumble
          - Scritto da: ...
          c'e' da dire che ei un perfetto elemento del
          gregge umano che ha sviluppato la mentalita'
          della perfetta vittima: pronto a leccare la mano
          del macellaio che la sgozza al macello. Pensa che bello, lo scenario che evochi: qualunque "simpaticone" potrà modificare l'auto spippolando un po' sul codice e mandarla a fare gli attentati senza nemmeno doversi più sXXXXXre le mani. Droni da una tonnellata e più pronti per essere spediti in missione per conto del signore della guerra del momento. Un mondo perfetto, per i terroristi di domani: un solo "colpo" andato a segno e bloccherebbero il traffico terrestre per sempre...Il punto è la necessità di lavorare su protocolli "ragionevolmente sicuri" per gestione e comunicazione dei mezzi di trasporto e documentare attentamente - rendendoli aperti a tutti - i protocolli stessi, non certo aprire il software che gestisce un'auto o un camion liberi di spostarsi in autonomia.
          • lorenzo scrive:
            Re: Mumble mumble
            Bello il nick logicamente ed il post illogico , un'auto autonoma ha tutti i servomeccanismi necessari a muoversi messi su un qualche tipo di bus di comunicazione , anche se i sorgenti del software fossero chiusi scriverne di altri con funzioni minimali dato che ai malintenzionati non interessano i danni collaterali e caricarli sul "pc" di bordo oppure estrarre il pc di bordo e sostituirlo in toto non sarebbe una cosi' grande impresa , quindi il sorgente chiuso contro il terrorismo non serve a nulla , anzi in fondo essendo chiuso possono esserci dei bug sfruttabili per hackerarlo senza che nessuno possa accorgersene
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble

            quindi il sorgente chiuso contro il
            terrorismo non serve a nulla , anzi in fondo
            essendo chiuso possono esserci dei bug
            sfruttabili per hackerarlo senza che nessuno
            possa
            accorgerseneIl problema non è il sorgente chiuso ma la proposta dell'autore del primo post che chiunque possa cambiare il software della sua macchina.Per capirsi, se il software dice "se vedi ostacolo frena", chiunque lo potrebbe cambiare in "se vedi ostacolo accelera"
          • panda rossa scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: Paolo

            quindi il sorgente chiuso contro il

            terrorismo non serve a nulla , anzi in fondo

            essendo chiuso possono esserci dei bug

            sfruttabili per hackerarlo senza che nessuno

            possa

            accorgersene

            Il problema non è il sorgente chiuso ma la
            proposta dell'autore del primo post che chiunque
            possa cambiare il software della sua
            macchina.
            Per capirsi, se il software dice "se vedi
            ostacolo frena", chiunque lo potrebbe cambiare in
            "se vedi ostacolo
            accelera"E poi che cosa fa dopo una siffatta intelligente modifica?Si mette alla guida?
          • ... scrive:
            Re: Mumble mumble
            No, mette alla guida te per farti uno scherzone.
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble


            E poi che cosa fa dopo una siffatta intelligente
            modifica?
            Si mette alla guida?Stiamo parlando di guida senza conducente...
          • Trollollero scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: Paolo

            quindi il sorgente chiuso contro il

            terrorismo non serve a nulla , anzi in fondo

            essendo chiuso possono esserci dei bug

            sfruttabili per hackerarlo senza che nessuno

            possa

            accorgersene

            Il problema non è il sorgente chiuso ma la
            proposta dell'autore del primo post che chiunque
            possa cambiare il software della sua
            macchina.
            Per capirsi, se il software dice "se vedi
            ostacolo frena", chiunque lo potrebbe cambiare in
            "se vedi ostacolo
            accelera"Tutto è un'arma.Se voglio far danni, non importa cosa mi metti a disposizione: un modo per far disastri lo trovo comunque.No, il vero pericolo di tutto questo è il messaggio implicito che si vuole far passare: "qualcuno" provvederà alla nostra sicurezza, perché siamo minacciati (terrorista/ubriaco al volante/malware/whatever...) e non siamo in grado di difenderci da soli.Se si fa passar l'idea che per vivere tranquilli serve un cane da pastore, sempre e comunque, alla conseguenza logica ci si arriva subito: siamo pecore.
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble

            No, il vero pericolo di tutto questo è il
            messaggio implicito che si vuole far passare:
            "qualcuno" provvederà alla nostra sicurezza,
            perché siamo minacciati (terrorista/ubriaco al
            volante/malware/whatever...) e non siamo in grado
            di difenderci da
            soli.
            Se si fa passar l'idea che per vivere tranquilli
            serve un cane da pastore, sempre e comunque, alla
            conseguenza logica ci si arriva subito: siamo
            pecore.Innanzi tutto io non ho mai parlato di auto come arma, al contrario, ho detto che quello che mi preoccupa è la massa di ebeti che sarà convinta di poter scrivere un codice migliore dell'originale, questo si che procurerà danni, non il pazzo che, lo scrivo e lo ripeto, troverà sempre un sistema per fare stragi.Il messaggio implicito invece che vuol far passare xte e qualcun altro è che "da solo faccio meglio", e infatti questo principio (che si sviluppa sempre più da quando ci sono internet ed i social) fa si che si creano situazioni come quelle dei vaccini o idee tipo scie chimiche ecc, dove una messa di beduini pensa di poter ragionare o fare meglio di altri.Io ho proposto a mio avviso il miglior compromesso possibile: il codice lo vedi ma non lo puoi cambiare da solo nella macchina, in questo modo puoi contribuire a migliorarlo e verificare che non ci siano sistemi di spionaggio o kill-switch ecc ecc, ma non puoi fare neppure il ragazzino che cambia marmitta al motorino.
          • logicaMente scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: lorenzo
            Bello il nick logicamente ed il post illogico ,Grazie per il complimento sul nick, ora prova a leggere il post...
            un'auto autonoma ha tutti i servomeccanismi
            necessari a muoversi messi su un qualche tipo di
            bus di comunicazione , Certo, ho forse detto il contrario?
            anche se i sorgenti del
            software fossero chiusi scriverne di altri con
            funzioni minimali dato che ai malintenzionati non
            interessano i danni collaterali e caricarli sul
            "pc" di bordo oppure estrarre il pc di bordo e
            sostituirlo in toto non sarebbe una cosi' grande
            impresa , Tutto si può fare, avendo tempo e risorse sufficienti.Se dovessi valutare la complessità, tra ricompilarsi un sorgente liberamente disponibile e facilmente modificabile e sbaraccare un sistema con protocolli di crittografia basati su certificati legati all'hardware (e magari aggiornati regolarmente dalla casa madre), quale ti sembra più semplice da implementare? Qualcosa in tal senso esiste già, in ambito militare e non solo per riconoscere manomissioni e bloccare il funzionamento dei sistemi. Ti dirò di più, sarei favorevole - su questi mezzi - anche ad un kill switch per motivi di sicurezza...
            quindi il sorgente chiuso contro il
            terrorismo non serve a nulla , anzi in fondo
            essendo chiuso possono esserci dei bug
            sfruttabili per hackerarlo senza che nessuno
            possa
            accorgerseneLa solita diatriba OS/CS: hai degli esempi di sistemi che siano garantiti come privi di bug? (domanda retorica)
          • xte scrive:
            Re: Mumble mumble

            Qualcosa in tal senso esiste già, in ambito militareTi riferisci alla "ricambistica" intelligente comune su molto ferro NATO per garantire che tu non produca cose "di concorrenza"? Bé non è diversa dai chip sulle cartucce delle inkjet o dei toner: quanto è durata questa sicurezza? E sicurezza poi per chi? L'utente o il produttore?
            La solita diatriba OS/CS: hai degli esempi di sistemi che
            siano garantiti come privi di bug? (domanda retorica)Basta che guardi il mondo intorno a te: quanti bachi, di che gravità vi sono in ambito closed, quanti e di che gravità in ambito open. La risposta è iper-facile. Nel mondo closed i bug vengono scoperti, segnalati e nella stragrande maggioranza dei casi *ignorati*, ad ogni livello, dalla metro di Budapest di qualche tempo fa ai sistemi DCOM-based medicali della diagnostica per immagini. Il mondo commerciale non ha risorse per seguire veramente la security ne reale interesse per farlo, la community essendo la prima utente del software libero ha diretto interesse ed essendo numericamente "enorme" e super-variegata è assai veloce a reagire.
          • logicaMente scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: xte

            Qualcosa in tal senso esiste già, in ambito
            militare
            Ti riferisci alla "ricambistica" intelligente
            comune su molto ferro NATO per garantire che tu
            non produca cose "di concorrenza"? No, piuttosto ai sistemi che impediscono ad un missile aria/aria di colpure un aereo alleato ad esempio, ma se non leggi tutto il post che commenti e rispondi solo ad una parte, ho difficoltà a portare avanti una forma di conversazione che abbia un senso. E' un limite mio, ovviamente.

            La solita diatriba OS/CS: hai degli esempi
            di sistemi che


            siano garantiti come privi di bug? (domanda
            retorica)
            Basta che guardi il mondo intorno a te: quanti
            bachi, di che gravità vi sono in ambito closed,
            quanti e di che gravità in ambito open. La
            risposta è iper-facile. Talmente facile che ho scritto essere una domanda retorica... ma ho idea che la facilità della domanda non abbia reso automaticamente corretta la risposta.
            Nel mondo closed i bug
            vengono scoperti, segnalati e nella stragrande
            maggioranza dei casi *ignorati*, ad ogni livello,
            dalla metro di Budapest di qualche tempo fa ai
            sistemi DCOM-based medicali della diagnostica per
            immagini. Il mondo commerciale non ha risorse per
            seguire veramente la security ne reale interesse
            per farlo, la community essendo la prima utente
            del software libero ha diretto interesse ed
            essendo numericamente "enorme" e super-variegata
            è assai veloce a
            reagire.Qui, se fossi in vena di flame, potrei far partire una filippica sui bug sfuggiti per anni alla non meglio precisata ma senz'altro enorme e velocissima community: mi limito invece a rilevare come, ancora una volta, si raccontino favole che denotano la mancanza delle basi dell'informatica; il problema della terminazione, il teorema dell'incompletezza di Godel, il teorema di Rice spiegano in modo matematicamente ineccepibile perché il problema non possa essere semplificato al solito refrain Open vs Closed. Saluti.
          • xte scrive:
            Re: Mumble mumble
            Pensa a tutti i bachi dell'IoT odierno o di Windows, pensa a quanti ne trovi su GNU/Linux o *BSD e pensa di che gravità sono e in quanto tempo vengono corretti...
      • xte scrive:
        Re: Mumble mumble
        Se non sei capace non arriverai a far modifiche: fai una prova, modifica un modulo di Linux o quel che ti pare e poi prova a compilare e deployare.A parte ciò il "se c'è libertà c'è rischio" allora vale anche per i coltelli da cucina che in mano a un non esperto possono essere pericolosi e ad un malintezionato letali. Vale per le sparachiodi (facilissimo su praticamente ogni modello levale la sicura di testa per poster sparare anche senza premerle forte contro un oggetto). Vale anche per la stessa patente di guida: puoi causare un indicente anche con danni enormi.La libertà implica anche responsabilità ed è bene creare una società responsabile.
        • Paolo scrive:
          Re: Mumble mumble

          A parte ciò il "se c'è libertà c'è rischio"
          allora vale anche per i coltelli da cucina che in
          mano a un non esperto possono essere pericolosi e
          ad un malintezionato letali. Vale per le
          sparachiodi (facilissimo su praticamente ogni
          modello levale la sicura di testa per poster
          sparare anche senza premerle forte contro un
          oggetto). Vale anche per la stessa patente di
          guida: puoi causare un indicente anche con danni
          enormi.
          Ma ci sei o ci fai? Qua non si tratta di non rendere la macchine sfruttabili dai cattivi, ma anche da tutti quei dementi che credono di poterci mettere le mani e poi vanno ad ammazzare la gente (per sbaglio). Il software di una automobile coinvolge gli altri, lo capisci o no? Le strade sono frequentate da tutti, la tua cucina o il cantiere dove usi coltello e sparachiodi no. Se poi ne vuoi fare un uso terroristico come vedi non serve il software per farti pilotare come un pazzo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: Paolo

            A parte ciò il "se c'è libertà c'è rischio"

            allora vale anche per i coltelli da cucina
            che
            in

            mano a un non esperto possono essere
            pericolosi
            e

            ad un malintezionato letali. Vale per le

            sparachiodi (facilissimo su praticamente ogni

            modello levale la sicura di testa per poster

            sparare anche senza premerle forte contro un

            oggetto). Vale anche per la stessa patente di

            guida: puoi causare un indicente anche con
            danni

            enormi.



            Ma ci sei o ci fai? Qua non si tratta di non
            rendere la macchine sfruttabili dai cattivi, ma
            anche da tutti quei dementi che credono di
            poterci mettere le mani e poi vanno ad ammazzare
            la gente (per sbaglio).E tu vorresti farci credere di non aver mai smarmittato il motorino?
            Il software di una
            automobile coinvolge gli altri, lo capisci o no?Anche l'hardware.Prova un po' a montare un set di gomme lisce e poi andare in giro quando piove.
          • ... scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: panda rossa
            Anche l'hardware.
            Prova un po' a montare un set di gomme lisce e
            poi andare in giro quando
            pioveLe gomme lisce sono "leggermente" più facili da notare rispetto a un bug nel software dell'autopilota.
          • xte scrive:
            Re: Mumble mumble
            Sarei curioso di vedere in autostrada o in una strada innevata quanto noti per tempo le gomme di qualcun'altro...A parte ciò in casa si cambiano anche pastiglie dei freni (difficile montarle male e mettere il veicolo in condizioni di muoversi ma non impossibile), si cambia l'olio, magari usando prodotti dubbi di "pulizia motore" versati tra svuotamento/aspirazione e olio nuovo, c'è chi brucia i tamburi (presenti ancora su molte auto) ma non sapendo come fare mette a bagno nel gasolio la ganascia intera e brucia tutto (visto, alcune volte) col rischio che si rompa inchiodandoti una ruota mentre vai (visto succedere) ecc.
          • ... scrive:
            Re: Mumble mumble
            Ma che XXXXX c'entrano le gomme di qualcun altro, è ovvio che non puoi controllare le condizioni delle macchine che hanno gli altri... si sta parlando della TUA macchina, ebete.
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble

            E tu vorresti farci credere di non aver mai
            smarmittato il
            motorino?
            Si, ho anche cambiato il clock della CPU, sono cose che raramente riguardano gli altri
            Anche l'hardware.
            Prova un po' a montare un set di gomme lisce e
            poi andare in giro quando
            piove.E infatti la legge te lo pimpedisce, se lo fai diventa penale e da poco esiste anche l'omicidio colposo. Ma qua non stiamo parlando di modificare l'hardware, stiamo parlando di software alle macchine con "autopilota".A parte fare esempi così per fare, la tua opinione nello specifico qual'è? vuoi macchine con autopilota e software modificabile a piacere dal proprietario? si o no?
          • xte scrive:
            Re: Mumble mumble
            E dimmi l'ubriaco che gioca a Niki Lauda senza bisogno di autopilota è forse diverso? L'imprudente che prende le curve alla *** per provare ASR&c? Il neopatentato che ancora non sente la macchina? L'autista dell'autobus che legge il giornale o gioca col tablet (visti, più volte)?Se tu pensi che modificare un software automotive sia così facile temo tu non abbia mai visto un software. A parte ciò ripeto: guarda quante vulnerabilità e di che gravità trovi nel software commerciale (incluso roba di calcolo scientifico che produce disastri non da poco) e quanta e di che gravità trovi nel mondo open. La tua teoria è smentita dai fatti: nel mondo del software commerciale == pieno di bachi, open == in genere ottimo.
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: xte
            E dimmi l'ubriaco che gioca a Niki Lauda senza
            bisogno di autopilota è forse diverso?
            L'imprudente che prende le curve alla *** per
            provare ASR&c? Il neopatentato che ancora non
            sente la macchina? L'autista dell'autobus che
            legge il giornale o gioca col tablet (visti, più
            volte)?
            Ma infatti c'è chi sostiene che i sistemi computerizzati siano più sicuri degli umani. Comunque, andando avanti, appurato che la componente umana non la puoi controllare, perché dargli in mano un'altra arma potenziale? Che ripeto non è il problema di chi vuoel fare volontariamente dei danni, per quello ci sono infiniti modi, il problema è per quello che pensa di fare il figo di turno e poi ammazza se stesso e magari anche altre persone.Ma dimmi cosa non ti piace della mia idea di avere il codice open ma non modificabile dagli utenti, perché lo vuoi modificare per forza? appurato che fa quello che deve fare, che non ti traccia ecc ecc, perché lo vuoi poter modificare?
            Se tu pensi che modificare un software automotive
            sia così facile temo tu non abbia mai visto un
            software. A parte ciò ripeto: guarda quante
            vulnerabilità e di che gravità trovi nel software
            commerciale (incluso roba di calcolo scientifico
            che produce disastri non da poco) e quanta e di
            che gravità trovi nel mondo open. La tua teoria è
            smentita dai fatti: nel mondo del software
            commerciale == pieno di bachi, open == in genere
            ottimo.
          • xte scrive:
            Re: Mumble mumble

            appurato che la componente umana non la puoi controllareVedi la "parte umana" siamo noi tutti. Ti piacciono le dittature? Perché è questo che chiedi.
            Ma dimmi cosa non ti piace della mia idea di avere
            il codice open ma non modificabile dagli utenti,
            perché lo vuoi modificare per forza?Cosa ci dovrei fare? Se ricevo chessò mezzo milione di righe di codice ammesso che mi ci raccapezzi quand'anche trovi problemi *strutturali* se non posso risolverli a che serve? Il codice non deve essere open dev'essere FOSS, community-based ovvero sviluppato per forza da svariati soggetti con distinti interessi sparsi per il mondo. Avere solo una base di codice enorme non è sufficiente. Vedi i vari crapware commercial-opensource (per lo più gestionali). Se il codice nasce in una community e si evolve in una community in ogni momento nel tempo ci sono svariati occhi che guardano, seguono, sviluppano e dibattono quindi la qualità è nota e i problemi sono noti. Se hai "un dump" di n-mila righe, per di più tu vuoi manco modificabile, anche solo capire cosa fa quel codice è un problema.
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: xte

            appurato che la componente umana non la puoi
            controllare
            Vedi la "parte umana" siamo noi tutti. Ti
            piacciono le dittature? Perché è questo che
            chiedi.EHHHH???

            perché lo vuoi modificare per forza?
            Cosa ci dovrei fare? Se ricevo chessò mezzo
            milione di righe di codice ammesso che mi ci
            raccapezzi quand'anche trovi problemi
            *strutturali* se non posso risolverli a che
            serve? Se trovi un problema lo segnali alla casa madre...Il codice non deve essere open dev'essere
            FOSS, community-based ovvero sviluppato per forza
            da svariati soggetti con distinti interessi
            sparsi per il mondo. Avere solo una base di
            codice enorme non è sufficiente. Vedi i vari
            crapware commercial-opensource (per lo più
            gestionali). Se il codice nasce in una community
            e si evolve in una community in ogni momento nel
            tempo ci sono svariati occhi che guardano,
            seguono, sviluppano e dibattono quindi la qualità
            è nota e i problemi sono noti. Se hai "un dump"
            di n-mila righe, per di più tu vuoi manco
            modificabile, anche solo capire cosa fa quel
            codice è un
            problema.Ok, ma perché te lo devi aggiornare da solo nella macchina? E' questo la domandaDetto questo, fai finta per un attimo di di essere il nuovo Elon Musk o Henry Ford e vuoi fare una auto con la guida assistita o autopilota che sia. Hai investito miliardi, hai una clientela vasta, hai giri di affari per miliardi di euro... adesso devi lanciare la tua nuova auto, hai che lavorano per te quelli che consideri i migliori ingegneri nel settore auto, spendi un botto in ricerca e sviluppo... bene, manca il software dell'auto, a chi fai fare? alla community? esattamente mi dici come faresti, tipo annuncio su che sito? e poi aspetti un tot? e quando qualcuno ti segnala bug o altro chiedi alla community di aggiornare e poi mandi le lettere ai proprietari per mandarli nelle autofficine? e le autofficine scaricano dal sourceforge il nuovo software? così, tanto per curiosità, se mi spieghi cosa faresti tu...
    • Paolo scrive:
      Re: Mumble mumble

      Se l'auto si guida da sola e non si connette mai,
      se il codice e l'intera toolchain di sviluppo è
      FOSS, sviluppata in forma comunitaria e posso
      conseguentemente
      compilarla/installarla/modificarla per i fatti
      miei posso anche fidarmi. Altrimenti no.Allora no, mettitela via. Ora il
      problema è che certi soggetti han compreso che a
      bastonare il cane questo morde così han pensato
      al principio del vaccino: ti do un colpetto
      iper-leggero così non mordi, ci aggiungo una
      carota, poi vado via via ad aumentare la forza
      del colpo e la dose di carote. Alla fine posso
      levare le carote e oramai le bastonate te le sei
      prese. Pensate banalmente cosa può succedere in
      un paese se si bloccano da remoto o tutte o parte
      delle automobili, magari la parte selezionata per
      quei soggetti "sgraditi", pensate se l'auto, che
      può anche esser guidata a mano rifiuta l'input
      manuale e si schianta sulla folla su ordine
      remoto, poi basta dire che l'autista ubriaco
      aveva disattivato l'autopilota ecc. Non serve una
      teoria del complotto: poiché lo scenario è
      *possibile* è necessario renderlo *impossibile* a
      garanzia della società
      civile.
      E questo lo fai proprio rendendo il software modificabile da chiunque, anzi, peggio.L'unica soluzione è o codice open (ma non modificabile) o non avere quella roba in macchina
      Ti piace, poiché sei
      nel traffico, pigi un bottone e ti rilassi
      anziché fare il solito frana&parti. Ti piace
      anche per i lunghi viaggi autostradali, puoi
      guardarti il panorama e oltre all'acceleratore
      (che già in parte è "automatizzato" dal cruise
      control) puoi anche togliere le mani dal volante.Esiste già questo sistema e si chiama "treno". In parte lo fanno anche i sitemi "metro" e "autobus". Secondo me, più che rivedere i sistemi delle auto, bisognerebbe rivedere i sistemi di trasporto
      Poi si diffonde su ogni modello. La gente è
      contenta. Poi si comincia a dire che l'incidente
      X è un errore umano che l'autopilota non avrebbe
      fatto e prosegue, un po' come s'è fatto la
      campagna di terrore del morbillo per far passare
      il decreto vaccini, AH... va be', io scemo che ho iniziato a rispondere prima di leggere tutto. Ciao
      • cervo volante scrive:
        Re: Mumble mumble
        - Scritto da: Paolo
        E questo lo fai proprio rendendo il software
        modificabile da chiunque, anzi,
        peggio.
        L'unica soluzione è o codice open (ma non
        modificabile) o non avere quella roba in
        macchinaLa seconda che hai detto.
        • convintissi mo scrive:
          Re: Mumble mumble
          - Scritto da: cervo volante
          - Scritto da: Paolo


          E questo lo fai proprio rendendo il software

          modificabile da chiunque, anzi,

          peggio.

          L'unica soluzione è o codice open (ma non

          modificabile) o non avere quella roba in

          macchina

          La seconda che hai detto.Senza ombra di dubbio. Quella roba e da non avercela.
        • Paolo scrive:
          Re: Mumble mumble


          La seconda che hai detto.A me va benissimo
      • xte scrive:
        Re: Mumble mumble
        Oh, certo, meglio andare solo col trasporto pubblico, con bel biglietto rfid tramite batteria del cellofono così si risparmia carta e c'è anche una geolocalizzazione migliore.Direi che il meglio sia addirittura non uscire di casa, lasciamolo fare ai robot opportunamente testati da aziende "qualificate", noi non muoviamoci che potremmo far danni.Prova a evolvere questi scenari e vedi dove si va, il game of life esteso a sistemi più complessi se non lo conosci lo puoi scoprire facilmente, almeno a livello di esperimento mentale.
        • Paolo scrive:
          Re: Mumble mumble
          - Scritto da: xte
          Oh, certo, meglio andare solo col trasporto
          pubblico, con bel biglietto rfid tramite batteria
          del cellofono così si risparmia carta e c'è anche
          una geolocalizzazione
          migliore.
          Chi ha detto di andare "solo" con il trasporto pubblico? Sarebbe preferibile incrementarlo ed incentivarlo: si risparmierebbe e inquinerebbe meno.
          • xte scrive:
            Re: Mumble mumble

            Sarebbe preferibile incrementarlo ed incentivarlo:
            si risparmierebbe e inquinerebbe meno.Credi veramente a questa affermazione? Perché al di la della pubblicità che vuole il trasporto pubblico per impedire alla gente d'esser libera di muoversi, specie in future situazioni la ratio, senza manco bisogno dei dati racconta una storia diversa. Sai quanto inquina una metro? Sai quanto inquinano gli autobus sempre spompati, con filtri vari rimossi e praticamente mai a pieno carico? Sai quanto inquina la città coi suoi palazzi e trasporti rispetto alla periferia di case singole?Se ti fai quel conto e guardi anche come evolvono in paesi civili resteresti scioccato. Solo sulle case ti dico che rifare case singole in molti paesi è prassi comune ad ogni generazione, es. in scandinavia è comune che i figli si mettan su casa (individuale, nuova) alla morte dei genitori vendono la casa con terreno di questi ultimi e i compratori la rasano al suolo e ricostruiscono. Risultato: elevate percentuali di risparmio energetico sul territorio. Consuma meno una casa svedese media per scaldarsi e cucinare di un appartamento di Lucca. In un palazzo è praticamente impossibile, primo perché non metti tutti d'accordo, secondo perché non c'è materialmente uno spazio di cantiere adeguato. In più in case singole hai una popolazione sparsa, ovvero poca gente da evacuare/accasare in caso di alluvione/frana/terremoto, hai immobili facilmente accessibili non palazzi più lunghi delle autoscala e troppo alti per gli idranti, per esempio ecc ecc ecc.Alla fine il costo del trasporto privato in questi scenari è *inferiore* e non di poco di quello del trasporto collettivo in città. Un solo punto: essere abbastanza poco densi rispetto al territorio.
          • Paolo scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: xte

            Sarebbe preferibile incrementarlo ed
            incentivarlo:

            si risparmierebbe e inquinerebbe meno.
            Credi veramente a questa affermazione? Perché al
            di la della pubblicità che vuole il trasporto
            pubblico per impedire alla gente d'esser libera
            di muoversi, specie in future situazioni la
            ratio, senza manco bisogno dei dati racconta una
            storia diversa. Sai quanto inquina una metro? Sai
            quanto inquinano gli autobus sempre spompati, con
            filtri vari rimossi e praticamente mai a pieno
            carico? Sai quanto inquina la città coi suoi
            palazzi e trasporti rispetto alla periferia di
            case
            singole?

            Se ti fai quel conto e guardi anche come evolvono
            in paesi civili resteresti scioccato. Solo sulle
            case ti dico che rifare case singole in molti
            paesi è prassi comune ad ogni generazione, es. in
            scandinavia è comune che i figli si mettan su
            casa (individuale, nuova) alla morte dei genitori
            vendono la casa con terreno di questi ultimi e i
            compratori la rasano al suolo e ricostruiscono.
            Risultato: elevate percentuali di risparmio
            energetico sul territorio. Consuma meno una casa
            svedese media per scaldarsi e cucinare di un
            appartamento di Lucca. In un palazzo è
            praticamente impossibile, primo perché non metti
            tutti d'accordo, secondo perché non c'è
            materialmente uno spazio di cantiere adeguato. In
            più in case singole hai una popolazione sparsa,
            ovvero poca gente da evacuare/accasare in caso di
            alluvione/frana/terremoto, hai immobili
            facilmente accessibili non palazzi più lunghi
            delle autoscala e troppo alti per gli idranti,
            per esempio ecc ecc
            ecc.

            Alla fine il costo del trasporto privato in
            questi scenari è *inferiore* e non di poco di
            quello del trasporto collettivo in città. Un solo
            punto: essere abbastanza poco densi rispetto al
            territorio.E' ovvio che dipende tutto dalle situazione e dal territorio, dove c'è alta densità abitativa se vuoi che tutti prendano una macchina per muoversi e se sei convinto che questo sia preferibile ad una metro... cosa dirti? se sei convinto...Parli di libertà di movimento ma io non sto dicendo che la gente non deve possedere più una automobile, io dico che dovrebbe essere usata il meno possibile, certo che si può fare se c'è alternativa. Forse sei tu che dovresti guardare in che direzione vanno i paesi civili, ci sono paesi ben più freddi e piovosi del nostro dove tutti si muovono in bicicletta per il centro cittadino tanto per dirtene una. O paese dove una gran parte delle auto sono taxi.Poi è ovvio che se abiti nella campagna e devi arrivare da qualche parte l'auto ti serve.Per la mia personalissima esperienza la metro di Parigi l'ho trovata la più efficiente, fermate ovunque e si arriva da una parte all'altra della città in pochi minuti. Ho amici che vivono a Londra che non la posseggono neppure l'auto, non gli serve, pensa che risparmio che hanno (possono sempre noleggiarla le rare volte che serve).Comunque stiamo andando OT, io dico solo che per le auto a guida autonoma o assistita software open si ma modificabile dall'utente no.E comunque la pensiamo io e te o chiunque altro in questo forum, alla fine non decidiamo noi.
    • ......... scrive:
      Re: Mumble mumble
      - Scritto da: xte
      magari la parte selezionata per quei soggetti
      "sgraditi", pensate se l'auto, che
      può anche esser guidata a mano rifiuta l'input
      manuale e si schianta sulla folla su ordine
      remoto, poi basta dire che l'autista ubriaco
      aveva disattivato l'autopilota ecc.Non basta dire un bel niente, bisogna anche dimostrarlo che era ubriaco con prove o indizi. Stessa cosa per l'auto-pilota che viene disattivato in remoto: non basta dirla una cosa del genere, va dimostrata tramite scatola nera.Così nel tuo bislacco esempio avrebbero dovuto non solo disattivare l'auto-pilota da remoto senza che la scatola nera registrasse tale evento. Ma anche modificare il tasso alcolico nel sangue del pilota-umano in modo da farlo risultare ubriaco fradicio in autopsia.E adesso scusami che vado a denunciarti di avermi rubato milioni di euro. Tanto basta dirlo e sie già colpevole, no? ;)
      • ... scrive:
        Re: Mumble mumble
        Beh sì, tu intanto crepi, ma vuoi mettere la soddisfazione dall'obitorio di vedere l'azienda trascinata in tribunale.
        • ......... scrive:
          Re: Mumble mumble
          - Scritto da: ...
          Beh sì, tu intanto crepi,Che c'entra?Forse che in un incidente mortale con auto "manuale" non crepi?La gente crepa continuamente. Anche ogni volta che devi attraversare la strada corri il rischio d'essere investito. E allora che fai? Non attraversi più?Il punto è che prima o poi, di qualcuno o qualcosa, ti devi fidare.Così come ora ti fidi che il produttore dei freni installati sul tuo veicolo abbia fatto dei freni di qualità che funzionano, allo stesso modo ti dovrai fidare della qualità del pilota automatico. Alla fine non cambia nulla.
          ma vuoi mettere la soddisfazione dall'obitorio
          di vedere l'azienda trascinata in tribunale.La soddisfazione ce l'hai mentre sei ancora in vita, e sta nel sapere che farà quella fine anche quando non ci sarai più. Vedila come una rivincita post-mortem.
          • ... scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: .........
            - Scritto da: ...


            Beh sì, tu intanto crepi,

            Che c'entra?
            Forse che in un incidente mortale con auto
            "manuale" non
            crepi?
            La gente crepa continuamente. Anche ogni volta
            che devi attraversare la strada corri il rischio
            d'essere investito. E allora che fai? Non
            attraversi
            più?
            Il punto è che prima o poi, di qualcuno o
            qualcosa, ti devi
            fidare.Scusa se mi fido di me stesso più di gente che non ho mai visto nè conosciuto eh.
            Così come ora ti fidi che il produttore dei freni
            installati sul tuo veicolo abbia fatto dei freni
            di qualità che funzionano, allo stesso modo ti
            dovrai fidare della qualità del pilota
            automatico. Alla fine non cambia
            nulla.XXXXXXX. I freni sono un meccanismo INFINITAMENTE più semplice di un auto-pilota, e inoltre non lo sostituiscono. Sarebbe come dire che se di lavoro maneggi serpenti velenosi non cambia niente, perché magari ti crolla in testa il tetto di casa.
          • ppp scrive:
            Re: Mumble mumble
            Analisi basata sugli shingles mostra evidenti similarita tra xte e ....
          • ... scrive:
            Re: Mumble mumble
            eh ma sì analizzami 'sto ca//0
          • ......... scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: ...
            Scusa se mi fido di me stesso più di gente che
            non ho mai visto nè conosciuto, eh.Ironico come hai furbescamente evitato di rispondere ai punti:1) Forse che in un incidente mortale con auto "manuale" non crepi?2) La gente crepa continuamente.
            XXXXXXX. I freni sono un meccanismo INFINITAMENTE
            più semplice di un auto-pilota, e inoltre non lo
            sostituiscono.Che non cambia di una virgola il fatto che ti devi comunque fidare dei freni che ti sono stati montati. Così come anche delle altre parti del veicolo. A meno che non decidi di fare il meccanico a tempo perso, e di metterti a testare personalmente ogni componente.
            Sarebbe come dire che se di lavoro
            maneggi serpenti velenosi non cambia niente,
            perché magari ti crolla in testa il tetto di
            casa.Se sai come maneggiarli e hai gli antidoti a portata di mano, è un lavoro come un altro.
      • xte scrive:
        Re: Mumble mumble
        Quali prove? L'etilometro IoT montato sulla vettura così facile da crackare essendo closed-source per l'utente ma sotto il controllo del produttore? La scatola nera, appunto scatola-nera ovvero oggetto chiuso e proprietario che solo il produttore sa come funziona? Il tasso alcolemico rilevato nel sangue dal laboratorio pubblico del caso? Se sei un oppositore politico o tocchi qualcuno abbastanza in alto sono tutte prove fabbricabili al volo.
        E adesso scusami che vado a denunciarti di avermi
        rubato milioni di euro. Tanto basta dirlo e sie
        già colpevole, no? Nel mondo odierno ancora no, nel domani con tutto in mano a 4 gatti i 4 gatti potranno denunciare facilmente e grazie alla nota affidabilità dei loro sistemi nessuno metterà in dubbio la loro veridicità.Un esempio stupido di futuro: una grande banca italica ha introdotto la "firma digitale" per contratti&c. La firma in oggetto è la classica coppia di chiavi. Piccolo particolare: la chiave privata la tengono loro. Tu hai solo la password/token di loro proprietà. Dimmi, hai veramente firmato tu quei documenti?
        • ......... scrive:
          Re: Mumble mumble
          - Scritto da: xte
          Se sei un oppositore politico
          o tocchi qualcuno abbastanza in alto
          sono tutte prove fabbricabili al volo.E in quanti ricadono sotto questa categoria?Di certo né io, né tu, né la casalinga di voghera.E allora di che vai cianciando?
          Nel mondo odierno ancora no, nel domani...Conta il presente e, al massimo, il futuro immediato.Il "domani remoto e lontano" lascialo a Nostradamus.
          Un esempio stupido di futuro: una grande banca
          italica ha introdotto la "firma digitale" per
          contratti&c. La firma in oggetto è la classica
          coppia di chiavi. Piccolo particolare: la chiave
          privata la tengono loro. Tu hai solo la
          password/token di loro proprietà. Dimmi, hai
          veramente firmato tu quei documenti?Il problema non si pone, visto che le banche tradizionali sono destinate a ridimensionarsi notevolmente nel giro di qualche decennio, cannibalizzate dalla rivoluzione delle cripto-valute. Dove le chiavi private stanno in mano tua.
          • xte scrive:
            Re: Mumble mumble

            E in quanti ricadono sotto questa categoria?
            Di certo né io, né tu, né la casalinga di voghera.
            E allora di che vai cianciando?Oh, interessante. Allora siccome oggi la dittatura è ancora soft e molta gente continua ad infischiarsene non è un problema. Ottimo. Allora se tu non prendi chessò il treno per te son soldi buttati via i sistemi di sicurezza relativi? Se non prendi l'autostrada perché investire in guard-rail?Vedi è proprio grazie a queste "casalinghe di Voghera" che l'Italia (e il mondo inglese che fa allo stesso modo) va a bagno. È proprio grazie ai "me ne frego" che siamo tornati alla dittatura, che la Resistenza è stata tradita, che l'Italia va a rotoli e che i figli staran peggio dei genitori.
            Conta il presente e, al massimo, il futuro immediato.Ma certo, perché preoccuparsi del domani, dopotutto crepiamo tutti in qualche giorno no? O forse vuoi vivere a lungo e come sarà il domani quando sarai vecchio un tantinello ti interessa? Hai figli? Segui la regola USA che i figli l'hai fatti, poi son cXXzi loro?
            Il problema non si pone, visto che le banche
            tradizionali sono destinate a ridimensionarsi
            notevolmente nel giro di qualche decennio,
            cannibalizzate dalla rivoluzione delle cripto-valute. Oh, che bello: quindi i cittadini anziché avere in mano pezzi di carta che magari possono anche mettersi sotto il materasso avran solo computers, con os closed source nella maggior parte dei casi, pieni di firmware incontrollabili nella sostanziale totalità dei casi e dovranno magari anche poter pagare con roba tipo i cellofoni che notoriamente non sono mica terminali vulnerabili e sotto il controllo di terzi, dopotutto è nel tuo interesse che Google o Apple si riservano nel contratto il diritto di rimuovere contenuti dal *tuo* cellulare... Bravo, tu hai capito tutto. Non sai quanto mi gira non potermene andare su un altro pianeta e quanto quelli che la pensano come te si troveranno il cetriolo troppo grosso per riceverlo ancora mandare una pioggia di manifestini "chet'avevodettoio BWAHAHAHAHAHAHA".
          • ......... scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: xte
            Allora se tu non prendi chessò il treno
            per te son soldi buttati via i sistemi
            di sicurezza relativi?Esatto.
            Se non prendi l'autostrada perché
            investire in guard-rail?Ben detto.
            Vedi è proprio grazie a queste "casalinghe di
            Voghera" che l'Italia (e il mondo inglese che fa
            allo stesso modo) va a bagno. È proprio
            grazie ai "me ne frego" che siamo tornati alla
            dittatura, che la Resistenza è stata tradita, che
            l'Italia va a rotoli e che i figli staran peggio
            dei genitori.Al contario. E' proprio il fatto che puoi andare di "me ne frego" a dimostrare che non c'è nessuna dittatura in atto o in divenire.Altrimenti, col cavolo che verrebbe lasciata la libertà di agire in baseai propri personali "me ne frego".Giusto per fare un esempio banale: l'imposizione dell'equo-compenso.E allora? Me ne frego! Tanto se voglio ordino all'estero, dove una simile gabella non c'è o è sensibilmente ribassata.Alternativamente, me ne frego e mi sobbarco il costo della boiata. Per poi scaricarmi il mondo e rientrare abbondantemente di quanto anticipato.
            O forse vuoi vivere a lungo e come sarà il domani
            quando sarai vecchio un tantinello ti interessa?Il futuro di quando sarò vecchio e decrepito?Per quanto mi riguarda può anche essere questo:https://www.youtube.com/watch?v=eI3YpeuM-1oTanto ormai la mia vita l'avrò fatta, quindi accada pure quel che deve accadere.
            Oh, che bello: quindi i cittadini anziché avere
            in mano pezzi di carta che magari possono anche
            mettersi sotto il materasso avran solo computers,
            con os closed source nella maggior parte dei
            casi, pieni di firmware incontrollabili nella
            sostanziale totalità dei casi e dovranno magari
            anche poter pagare con roba tipo i cellofoni che
            notoriamente non sono mica terminali vulnerabili
            e sotto il controllo di terzi, dopotutto è nel
            tuo interesse che Google o Apple si riservano nel
            contratto il diritto di rimuovere contenuti dal
            *tuo* cellulare... Bravo, tu hai capito tutto.Tu invece non hai capito 'na mazza delle crypto e della ritrovata sovranità finanziaria individuale che ne deriva.
          • Bella Ciao scrive:
            Re: Mumble mumble
            - Scritto da: xte[...]
            che la Resistenza è stata tradita, Ma quale resistenza?Ma falla finita va.
Chiudi i commenti