Vedogratis, carcere per l'anonimo fiorentino

Identificato dagli inquirenti come il principale gestore del sito di indexing dello streaming cinematografico. Un 43enne di Fucecchio dovrà scontare 5 mesi di prigione e pagare una multa

Roma – Dal Tribunale di Arezzo è arrivata la sentenza di condanna nei confronti di un misterioso cittadino di Fucecchio (Firenze), precedentemente identificato dagli inquirenti toscani come il principale gestore del sito vedogratis.it . 43 anni, l’uomo dovrà scontare cinque mesi di carcere con il pagamento di una sanzione pecuniaria pari a 5mila euro , a cui sono stati aggiunti altri 15mila euro come forma di risarcimento per la Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) che si era costituita parte civile lesa.

Alla fine dell’estate 2010 un’ operazione condotta dalla Polizia Postale di Genova aveva portato all’oscuramento del sito vedogratis.it , che forniva una serie di indicazioni e codici per l’accesso a numerosi link verso film in versione streaming. Il dominio vedogratis.it si appoggiava sui server cinesi di Megavideo , la divisione cinematografica dell’impero di Kim Dotcom prima del bombardamento dei federali statunitensi.

Aperto nell’agosto del 2008, il sito vedogratis.it era passato in pochi mesi da 20mila a 100mila visite uniche giornaliere , offrendo agli utenti del Belpaese la possibilità di visionare film spesso di ottima qualità. Nel corso delle operazioni condotte dalla polizia genovese era stato identificato il suo gestore fiorentino, attraverso i conti aperti per ricevere il flusso di dollari provenienti dalla vendita di spazi pubblicitari sul sito. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti