Vicini e Connessi: oltre 100 servizi in vetrina

Il Ministero per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione ha pubblicato l'esito dell'iniziativa Vicini e Connessi rivolta ai piccoli esercenti.
Il Ministero per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione ha pubblicato l'esito dell'iniziativa Vicini e Connessi rivolta ai piccoli esercenti.

Un’anticipazione dei risultati era stata data lo scorso mese di dicembre, ma ora il Ministero per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione ha comunicato l’esito finale dell’avviso pubblico relativo all’iniziativa Vicini e Connessi lanciata a metà novembre. I piccoli esercenti possono ora accedere alla vetrina virtuale che include oltre 100 servizi gratuiti.

Vicini e Connessi: servizi digitali per l’economia locale

L’obiettivo dell’iniziativa Vicini e Connessi, parte del progetto Solidarietà Digitale, è sostenere i piccoli commercianti attraverso servizi digitali che consentono la promozione delle loro attività, soprattutto in questo periodo di crisi economica dovuto alla pandemia COVID-19.

I fornitori dei servizi dovevano comunicare l’adesione all’iniziativa entro il 18 dicembre 2020. L’avviso pubblico prevedeva quattro categorie principali: vendita online, consegne a domicilio, pubblicità e comunicazione, supporto e assistenza. Dopo aver esaminato tutte le offerte pervenute, ovvero il rispetto dei requisiti, è stata pubblicata la versione finale della vetrina virtuale.

Vicini e Connessi

Tra i fornitori spiccano alcuni nomi noti, tra cui Google, Facebook, Amazon, eBay e NEXI. Google, ad esempio, permette di creare un profilo per l’attività e inserire i prodotti gratuitamente su Google Shopping. Facebook offre corsi di formazione per migliorare il business, mentre Amazon propone video che spiegano come sfruttare la piattaforma AWS. Infine, eBay e NEXI offrono l’apertura gratuita di un negozio e il Mobile POS a canone zero.

I servizi digitali disponibili con l’iniziativa Vicini e Connessi permettono ai piccoli esercenti di trasformare il proprio business, portando l’attività online durante l’emergenza sanitaria che limita la mobilità delle persone.

Fonte: MiD
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 01 2021
Link copiato negli appunti