Videoconferenze, un microfono tanto per cominciare

Un piccolo microfono omnidirezionale può cambiare completamente l'audio in caso di videoconferenze con modalità mista tra chi è in presenza e chi in remoto.
Un piccolo microfono omnidirezionale può cambiare completamente l'audio in caso di videoconferenze con modalità mista tra chi è in presenza e chi in remoto.

Non solo i prossimi mesi imporranno ancora lo smart working, ma anche il rientro all’operatività imporrà alcune riorganizzazioni in virtù di colleghi che inizieranno in modo più strutturale a collaborare da casa. Questo anno di pandemia ha introdotto infatti la videoconferenza in modo ben più capillare in tutte le aziende perché il distanziamento ha imposto riunioni con nuove modalità. Laddove ancora non ci si è organizzati per una modalità mista tra colleghi in presenza e colleghi in remoto, l’introduzione di un microfono omnidirezionale diventerà presto una stretta necessità.

Inutile pensare che basti avviare la videochiamata affidando la microfono di un improvvisato laptop l’onere di catturare l’audio ambientale: basterà il ticchettìo di un una matita sul foglio o le dita sulla tastiera a rovinare completamente l’ascolto da remoto. Per poter avvicinare bocche e orecchi di tutti sarà necessario uno strumento dedicato, che nella versione entry level può costare soltanto pochi euro. Oggi, in offerta su Amazon per poche ore, c’è ad esempio un microfono da conferenza con condensatore: sconto del 30%, prezzo complessivo pari a 24,37 euro.

Chi a casa, chi in ufficio

Quando la videoconferenza è condotta interamente in remoto, ognuno dalla propria postazione, l’audio è catturato dalla dotazione dei singoli e gestito lato software dal sistema usato per il collegamento; quando si è tutti in ufficio, sarà sufficiente mantenere il distanziamento e garantire l’aerazione del locale; quando la modalità è mista, invece, le complicazioni possono essere ben più gravose e senza una riorganizzazione degli strumenti diventa complesso comprendere appieno l’apporto di ognuno.

Microfono per videoconferenze

Partire da un piccolo microfono da pochi euro può far compiere un grande balzo all’esperienza di ascolto del team, dopodiché in prospettiva si consiglia chiaramente una dotazione più professionale, con un investimento che salirà però a cifre differenti. Prima di investire, tuttavia, può essere utile capire cosa cambia e come ci si possa organizzare negli spazi disponibili: approfittare dell’opportunità immediata, insomma, diventa una palestra per capire come saranno le riunioni che verranno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 01 2021
Link copiato negli appunti