Vista SP2 nascerà in primavera?

Secondo alcune indiscrezioni, Microsoft avrebbe fissato la data di rilascio della RTM del Service Pack 2 per Windows Vista il prossimo aprile, dunque a poco più di un anno di distanza dalla distribuzione del SP1
Secondo alcune indiscrezioni, Microsoft avrebbe fissato la data di rilascio della RTM del Service Pack 2 per Windows Vista il prossimo aprile, dunque a poco più di un anno di distanza dalla distribuzione del SP1

Citando una fonte vicina a Microsoft , il sito Tech ARP sostiene che il rilascio del Service Pack 2 per Windows Vista sarebbe stato pianificato per il prossimo aprile. Per l’esattezza si parla della versione release to manufacturing (RTM): ciò significa che l’aggiornamento diverrà effettivamente disponibile al pubblico qualche tempo dopo, generalmente un mese per la versione inglese e un paio di mesi per la localizzazione italiana.

È inusuale che BigM rilasci due service pack per il proprio sistema operativo ad un solo anno di distanza l’uno dall’altro, ma oggi questa mossa non sorprenderebbe affatto. Windows 7, che ormai da mesi sta catalizzando l’interesse di media e utenti, rischia infatti di soffocare le vendite del suo ancor giovane predecessore Vista. Con la distribuzione anticipata del SP2, il big di Redmond spera di incentivare i propri clienti , soprattutto quelli aziendali, ad aggiornare le proprie installazioni di Windows ora, senza attendere Seven .

Stando alle indiscrezioni, la prima release candidate (RC) del SP2 dovrebbe arrivare a febbraio 2009, seguita poi, come si è detto, dalla versione RTM in primavera. Tech ARP ricorda che, all’epoca del SP1 , le prime localizzazioni furono quelle in lingua inglese, tedesca, giapponese, francese e spagnola, seguite poi da cinese, coreano e portoghese brasiliano. La localizzazione italiana venne rilasciata con la terza wave (ondata) di localizzazioni, a metà aprile.

Lo scorso mese la mamma di Windows ha rilasciato ai propri tester una prima beta del SP2 per Vista che porta il numero di build 6002.16497 .

Verso la fine dello scorso ottobre Mike Nash, vicepresidente del Windows Product Management, dichiarò che la data di rilascio definitiva del SP2 di Vista sarebbe stata decisa dal tempo necessario per valutare il feedback dei propri clienti ed eseguire i necessari test di qualità. Stabilire con parecchi mesi di anticipo la data di lancio di un software, specie se di Microsoft, è del resto qualcosa che persino Nostradamus si sarebbe ben guardato dal vaticinare: basti vedere i problemi dell’ultima ora che hanno afflitto l’SP1, ritardandone sensibilmente il debutto sul Web.

Tra le novità che il SP2 porterà con se si citano Windows Search 4, il supporto a Bluetooth 2.1, il supporto alle CPU a 64 bit di VIA e la capacità di masterizzare dischi Blu-ray.

Come noto, l’SP2 per Vista coinciderà con quello per Windows Server 2008 , e questo grazie al fatto che i due sistemi operativi poggiano sulla stessa base di codice.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 11 2008
Link copiato negli appunti