VMware virtualizza i data center

Avviato il beta testing di una nuova generazione di software destinati ai data center aziendali. ESX Server 3 e VirtualCenter 2 sono attesi sul mercato il prossimo anno
Avviato il beta testing di una nuova generazione di software destinati ai data center aziendali. ESX Server 3 e VirtualCenter 2 sono attesi sul mercato il prossimo anno


Palo Alto (USA) – Il noto sviluppatore di soluzioni per la virtualizzazione, VMware , ha rilasciato due versioni beta delle prossime major release di VMware ESX Server 3 e VMware VirtualCenter 2 , due prodotti chiave per il segmento enterprise. ESX Server è un software per il partizionamento dell’hardware e il consolidamento dei carichi di lavoro applicativi in ambienti mission critical, mentre VirtualCenter è una suite per la gestione dell’infrastruttura virtuale.

I due nuovi software fanno parte di una piattaforma per la virtualizzazione con cui, il prossimo anno, VMware intende rafforzare la propria presenza nei datacenter aziendali.

VMware ESX Server 3 include la tecnologia VMotion, che consente di migrare le macchine virtuali da un sistema all’altro anche mentre sono attive, e servizi come Distributed Availability Services , che permettono di identificare i malfunzionamenti nelle macchine virtuali e farle ripartire automaticamente su host alternativi, nonché Distributed Resource Scheduling , in grado di bilanciare dinamicamente i carichi di lavoro delle macchine virtuali tra host. Questi servizi rilevano quando l’attività della macchina virtuale satura un host ESX Server e fanno scattare automaticamente le migrazioni VMotion per trasferire le macchine virtuali funzionanti ad altri nodi ESX.

ESX Server 3 supporta un più ampio numero di sistemi x86, è compatibile con le tecnologie di network storage NAS e iSCSI ed è ottimizzato per sfruttare i processori dual-core. I limiti di memoria della macchina virtuale, in grado di far girare Windows, Linux e NetWare, sono ora stati estesi a 16 GB.

VirtualCenter 2 è in grado di controllare infrastrutture composte da centinaia di host e migliaia di macchine virtuali e fornisce funzionalità di reporting e protezione di rete. Il software include un client unificato e tool di configurazione dell’host centralizzati.

La prima beta pubblica di VMware ESX Server 3 e VMware VirtualCenter 2 verrà rilasciata entro breve, mentre le versioni definitive sono attese sul mercato nel primo trimestre del 2006.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 10 2005
Link copiato negli appunti