Vodafone, cambia il chairman

Annuncio


Roma – Uno dei più importanti operatori di telefonia mobile del Mondo, Vodagone, ha annunciato che a luglio 2006 come previsto avverrà il cambio della guardia in una delle posizioni più importanti della dirigenza dell’azienda.

Il prossimo luglio, dunque, Lord MacLaurin di Knebworth lascerà il posto a John Bond, che oggi ricopre il ruolo di “group chairman” presso HSBC Holdings e che in Vodafone è direttore non esecutivo.

Vodafone è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Medesima esperienza
    Anche io ho comprato un portatile Asus.E come Vincenzo ho chiamato il Call Center dicendo che volevo il rimborso della licenza Schifosoft.La signorina mi ha risposto che dovevo inviare loro il portatile a mie spese pe la rimozione del software. E avrei avuto indietro 30 e.Fatti i conti ho capito che non valeva la pensa il disturbo (e i bas++++i lo sanno :@ :@ :@ ) ed ho lasciato perdere...E non sapete i problemi che Xp mi sta dando...devo reinstallare tutto!
  • Anonimo scrive:
    Problema già affrontato dall'ADUC
    Vi passo il link per la richiesta, per delucidazioni girellate sul loro sito.http://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_mostra.php?Scheda=129428salutialberto
  • Anonimo scrive:
    Chi riborsa Windows
    Ciao a tutti.Qualche mese fa ho "tentato" di acquistare un notebook dell. Prima ho mandato una email chiedendo, tra le altre cose, se potevo avere il pc senza Windows, evitando così la possibile trafila di un "rimborso postumo". Ovviamente ZERO RISPOSTE.Ovviamente ZERO ACQUISTI da parte mia. Ho cercato informazioni riguardo produttori che diano la possibilità di ottenere il rimborso di windows o pc senza l'OS preinstallato, ma tutti evitano con cura di fornire queste possibilità.Vorrei quindi creare un sito con le indicazioni aggiornate dei produttori che contattati, o rifiutano il servizio o, dopo n email "scripta manent", rifiutano di fornire una risposta. Almeno si eviterebbe a molti l'odissea di cercare questa possibilità da produttori che la rifiutano. Per chi volesse collaborare all'iniziativa, la mia emai è 3dproject@email.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi riborsa Windows
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao a tutti.
      Qualche mese fa ho "tentato" di acquistare un
      notebook dell. Prima ho mandato una email
      chiedendo, tra le altre cose, se potevo avere il
      pc senza Windows, evitando così la possibile
      trafila di un "rimborso postumo". Ovviamente
      ZERO RISPOSTE.
      Ovviamente ZERO ACQUISTI da parte mia. Ho
      cercato informazioni riguardo produttori che
      diano la possibilità di ottenere il rimborso di
      windows o pc senza l'OS preinstallato, ma tutti
      evitano con cura di fornire queste possibilità.
      Vorrei quindi creare un sito con le indicazioni
      aggiornate dei produttori che contattati, o
      rifiutano il servizio o, dopo n email "scripta
      manent", rifiutano di fornire una risposta.
      Almeno si eviterebbe a molti l'odissea di
      cercare questa possibilità da produttori che la
      rifiutano. Per chi volesse collaborare
      all'iniziativa, la mia emai è 3dproject@email.itMagare questo puo' aiutarti, l'ha postato qualcuno pochi gg fa e io me lo sono bookmarkato subito :-) .http://www.linuxsi.com/
  • Anonimo scrive:
    Messa in mora e diffida ad adempiere
    Non so se qualcuno te l'ha consigliato, ma manda una raccomandata con a/r alla Asus chiedendo il rimborso del sistema operativo bla bla entro un termine non inferiore ai 15 giorni minacciando di ricorrere alle vie legali. Alice
  • Anonimo scrive:
    Cambiate produttore
    Se Asus si comporta in questo modo e non siete d'accordo sul modo di gestire le licenze del sistema operativo, la soluzione è semplice: non comprate Asus. Gia per il fatto che per montare una stecca di ram si debbano rompere dei sigilli di garanzia e quindi si è obbligati a spedire il notebook all'assistenza ufficiale, la dice lunga... Come rivenditore, a causa di tutti questi problemi, non tratto piu Asus già da parecchio tempo.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    ACER è OK
    Ultimamente acer a me ha risposto con questa mail***Gentile Cliente, Desideriamo Innanzitutto porgere le nostre scuse per il ritardo nella risposta, dovuta a problematiche indipendenti dalla nostra volonta'.In merito alla sua richiesta, La informiamo che è prevista una procedura di rimborso del sistema operativo pre-istallato sul notebook. Tale procedura prevede la spedizione da parte del cliente del prodotto, la sottrazione del codice label posto sul fondo e la restituzione dei CD di recovery. Le verranno restituite 30,00? per la versione WXP Home e 60,00? per la versione Pro.Cordiali SalutiAcer Italy****Le cifre a me sembrano un po bassine rispetto al prezzo di acquisto di SO microsoft. Comunque già il fatto che si sono resi diponibili ufficialmente al rimborso.....
  • Anonimo scrive:
    e poi si lamentano
    si lamentano che la gente compra/scarica software pirata. verso gente che si comporta cosi è il minimo. loro vogliono a tutti i costi che si paghi una tassa a microsoft per acquistare un pc. anzi vogliono farsi pagare ad ogni costo la copia di windows pirata che una volta i venditori installavano gratis a tutti.
  • Anonimo scrive:
    e osx no?
    nessuno ha chiesto rimborso per osx trovato nel mac perchè ci vuole installare invece una distribuzione linux?
  • HotEngine scrive:
    Ovviamente hai ragione tu.
    Leggo nel forum parecchi messaggi di, mi dispiace scriverlo, incompetenti che asseriscono che ASUS sia dalla parte della ragione. Non è così ed è molto semplice spiegare il perchè. Il software, per sua natura, non è un bene che diventa di proprietà di chi l'acquista. Il software gode dello status di creazione dell'ingegno e come tale ricade sotto la tutela del diritto d'autore, legge 633 (Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio). Non viene venduto ma concesso in licenza, al contrario del portatile, che una volta acquistato diventa PROPRIETA' del compratore. La licenza d'uso altro non è che un contratto che si concretizza tra chi concede l'utilizzo del proprio software ed il cliente. Proprio per la natura di contratto esso deve essere ACCETTATO da ambedue le parti. Nel nostro caso il contratto cita addirittura (ma non potrebbe essere altrimenti) la possibilità di NON ACCETTARLO e di RICEVERE rimborso in restituzione. Signori, questo sta scritto su UN CONTRATTO. Asus può dire quel che vuole ma quello c'è scritto e a quello si deve attenere. Non può rifiutarsi di rimborsare il software del quale non abbiamo accettato la licenza perchè queste sono le regole. E' la legge. Nessuno può obbligarmi ad accettare una licenza d'uso se rifiuto di usare il software. Vorrei vedere se vendessero computer con scritto 512Mb di RAM e ve ne trovaste 256... "Sa, lo scriviamo giusto per scrivere qualche cosa."I casi sono 2. O tolgono dall'eula quel periodo (ma non possono farlo, altrimenti lo avrebbero già fatto. Contano sul fatto che NESSUNO chiederà mai il rimborso) o vendono PC senza nulla e, a parte, la licenza.
    • AndreaMilano scrive:
      Re: Ovviamente hai ragione tu.
      - Scritto da: HotEngine
      Leggo nel forum parecchi messaggi di, mi dispiace
      scriverlo, incompetenti che asseriscono che ASUS
      sia dalla parte della ragione. Non è così ed è
      molto semplice spiegare il perchè. Il software,
      per sua natura, non è un bene che diventa di
      proprietà di chi l'acquista. Il software gode
      dello status di creazione dell'ingegno e come
      tale ricade sotto la tutela del diritto d'autore,
      legge 633 (Protezione del diritto d'autore e di
      altri diritti connessi al suo esercizio). Non
      viene venduto ma concesso in licenza, al
      contrario del portatile, che una volta acquistato
      diventa PROPRIETA' del compratore. La licenza
      d'uso altro non è che un contratto che si
      concretizza tra chi concede l'utilizzo del
      proprio software ed il cliente. Proprio per la
      natura di contratto esso deve essere ACCETTATO da
      ambedue le parti. Nel nostro caso il contratto
      cita addirittura (ma non potrebbe essere
      altrimenti) la possibilità di NON ACCETTARLO e di
      RICEVERE rimborso in restituzione. Signori,
      questo sta scritto su UN CONTRATTO. Asus può dire
      quel che vuole ma quello c'è scritto e a quello
      si deve attenere. Non può rifiutarsi di
      rimborsare il software del quale non abbiamo
      accettato la licenza perchè queste sono le
      regole. E' la legge. Nessuno può obbligarmi ad
      accettare una licenza d'uso se rifiuto di usare
      il software. Vorrei vedere se vendessero computer
      con scritto 512Mb di RAM e ve ne trovaste 256...
      "Sa, lo scriviamo giusto per scrivere qualche
      cosa."
      I casi sono 2. O tolgono dall'eula quel periodo
      (ma non possono farlo, altrimenti lo avrebbero
      già fatto. Contano sul fatto che NESSUNO chiederà
      mai il rimborso) o vendono PC senza nulla e, a
      parte, la licenza.Spiegazione precisa e concisa.
  • Anonimo scrive:
    Il problema è presto risolto
    Asus, come si può leggere in rete, dichiara che windows xp è fornito gratuitamente a chi compra un loro portatile. Per cui la non accettazione dell'EULA determina un rimborso pari a 0,00 euro, cioé quanto l'utente finale ha pagato la copia di xp in bundle con il portatile. In un tribunale la vedo molto dura riuscire a dimostrare l'opposto, anche perché il portatile viene in blocco assieme al sistema operativo e ad altri accessori, non viene fornito ovviamente il prezzo scorporato di xp, e normalmente i computer di pari caratteristiche senza windows pre installato hanno un prezzo uguale o superiore agli analoghi con xp in bundle. Quindi all'apparenza xp ha effettivamente un costo pari a 0 per l'utente finale.
  • Anonimo scrive:
    Modi di affrontare le cose
    Per la questione portatili, così per molte altre cose, vi sono almeno due modi per comportarsi:- Prendo il prodotto di qualcuno che offre ciò che chiedo. Incentivando i produttori di portatili senza Windows preinstallato faccio espandere tale mercato, do i soldi a chi soddisfa le mie esigenze, non mi danneggio e non danneggio altre ditte.- Prendo il prodotto di chi non offre ciò che chiedo e vado per vie legali per farmi rimborsare ciò che non mi interessa. In questo modo chi produce portatili senza Windows preinstallato non riceve un euro, pensa che alla gente non interessano tali prodotti, però in compenso danneggio me stesso e la ditta da cui ho comprato il portatile per via della causa legale. Infatti il tempo ed i soldi che si spendono in tale causa, anche se vinta, sono comunque superiori al costo della licenza windows.
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: Modi di affrontare le cose
      Non hai solo citato il fatto che mediamente i pc senza windows non hanno le stesse prestazioni o gli stessi costi dei pc con windows...Nel mio caso, nessuno dei produttori che ho consultato, avevano laptop con Turion64 e se avessi voluto ripiegare su hardware più "datato" (pc senza windows) avrei comunque speso di più....
      • Anonimo scrive:
        Re: Modi di affrontare le cose
        - Scritto da: VincenzoAmpolo
        Non hai solo citato il fatto che mediamente i pc
        senza windows non hanno le stesse prestazioni o
        gli stessi costi dei pc con windows...
        Nel mio caso, nessuno dei produttori che ho
        consultato, avevano laptop con Turion64 e se
        avessi voluto ripiegare su hardware più "datato"
        (pc senza windows) avrei comunque speso di
        più....Motivo in più perché risulti verosimile la seguente risposta asus:"In relazione alla Sua di seguito riportata Vorrei farle notare come l'interpretazione della contratto di licenza di windows, sia da interpretare, visto che è rappresentato un contratto standard inserito sia nelle versioni complete, sia nelle OEM, sia nelle bundle. Quest'ultima versione viene data a prescindere dal costo del notebook, in questo caso Asus la allega come prodotto testato per il corretto funzionamento della macchina, se qual'ora l'utente decidesse di non usufruire di tale prodotto sarà sua responsabilità passare ad altre versioni del sistema operativo, ma nè il rivenditore, nè Asus, defalcheranno il costo di una cosa che è stata data in omaggio con il notebook." Cioé ti rimborseranno nulla o quasi.
        • VincenzoAmpolo scrive:
          Re: Modi di affrontare le cose
          E allora perchè mi chiedono di accettare l'eula "nella sua formula orgininale" con la clusola del rimborso e tutto il resto?
  • Anonimo scrive:
    Oggi ho comprato un orologio
    Mi sono fatto rimborsare le pile dal negoziante, ne avevo altre in tasca.
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: Oggi ho comprato un orologio
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sono fatto rimborsare le pile dal negoziante,
      ne avevo altre in tasca.Se nelle pile c'era scritto:1) non puoi fare questo, questo, quest'altro e neanche quello.2)non puoi mettere in serie più di 2 pile alla volta (non perchè si rompra l'orologio ma perchè al produttore piace così)e se sopratutto chi ti ha venduto l'orologio ti ha mostrato un CONTRATTO in cui è chiaramente espresso il RIMBORSO delle pile... la tua azione è da ritenersi legale e se il venditore si rifiuta non sei tu che sbagli....
  • pippo75 scrive:
    partatili senza OS
    sembra che a questo sito ne vendanohttp://www.nevadaweb.it/da domani credo che molti di voi andranno a comprarlo oppure coda di paglia.....ciao
    • MiFAn scrive:
      Re: partatili senza OS
      - Scritto da: pippo75
      sembra che a questo sito ne vendano

      http://www.nevadaweb.it/

      da domani credo che molti di voi andranno a
      comprarlo oppure coda di paglia.....

      ciaoOT: come fa un negozio on line a non rendere disponibile il listono prezzi ai suoi visitatori? tante belle configurazioni ma se poi non ne puoi valutare la convenienza economica lasci stare...
      • pippo75 scrive:
        Re: partatili senza OS


        OT: come fa un negozio on line a non rendere
        disponibile il listono prezzi ai suoi visitatori?
        tante belle configurazioni ma se poi non ne puoi
        valutare la convenienza economica lasci stare...passa da questar, vedono computer con lindows, anche portatili.Visto che restituire windows e' difficile, se non volete passare per i piantagrane, prendete da subito un pc senza windows.Altrimenti pagate un avvocato e per avere indietro 10 euro ne spenderete almeno 1000, contenti voi.
        • Anonimo scrive:
          Re: partatili senza OS
          - Scritto da: pippo75




          OT: come fa un negozio on line a non rendere

          disponibile il listono prezzi ai suoi
          visitatori?

          tante belle configurazioni ma se poi non ne puoi

          valutare la convenienza economica lasci stare...

          passa da questar, vedono computer con lindows,
          anche portatili.

          Visto che restituire windows e' difficile, se non
          volete passare per i piantagrane, prendete da
          subito un pc senza windows.

          Altrimenti pagate un avvocato e per avere
          indietro 10 euro ne spenderete almeno 1000,
          contenti voi.Il bello è che l'autore della lettera ha pure ammesso che sapeva dell'esistenza di portatili senza windows. Ne ha preso uno acer con XP perché costava MENO di quelli senza.
          • maleakim scrive:
            Re: partatili senza OS

            Il bello è che l'autore della lettera ha pure
            ammesso che sapeva dell'esistenza di portatili
            senza windows. Ne ha preso uno acer con XP perché
            costava MENO di quelli senza.E doveva spendere di più per avere un portatile di qualità inferiore? certo che voi winari siete strani...Mi sembra che abbia fatto benissimo.Esiste una licenza che è stata scritta da Microsoft, perché non usarla?Mah
          • pippo75 scrive:
            Re: partatili senza OS


            E doveva spendere di più per avere un portatile
            di qualità inferiore? certo che voi winari siete
            strani...
            Mi sembra che abbia fatto benissimo.
            Esiste una licenza che è stata scritta da
            Microsoft, perché non usarla?
            Mahmi spieghi cosa non ti e' chiero della frase:"in base alle disposizioni stabilitedal Produttore stesso"grazie
          • HotEngine scrive:
            Re: partatili senza OS
            - Scritto da: pippo75
            mi spieghi cosa non ti e' chiero della frase:

            "in base alle disposizioni stabilite
            dal Produttore stesso"Cosa non ti è chiaro nel periodo:"...dovrà contattare prontamente il produttore per ottenere informazioni sulla restituzione del prodotto o dei prodotti e sulle condizioni di rimborso..."Sono CONDIZIONI di rimborso. Le condizioni non possono ovviamente essere quelle di NEGARLO. Rimborsare, per definizione, è:"restituire a qcn. il denaro che ha speso per conto o per colpa di altri, oppure che ha pagato per beni o servizi dei quali non ha beneficiato".
          • Anonimo scrive:
            Re: partatili senza OS
            - Scritto da: HotEngine
            - Scritto da: pippo75


            mi spieghi cosa non ti e' chiero della frase:



            "in base alle disposizioni stabilite

            dal Produttore stesso"

            Cosa non ti è chiaro nel periodo:

            "...dovrà contattare prontamente il produttore
            per ottenere informazioni sulla restituzione del
            prodotto o dei prodotti e sulle condizioni di
            rimborso..."

            Sono CONDIZIONI di rimborso. Le condizioni non
            possono ovviamente essere quelle di NEGARLO.
            Rimborsare, per definizione, è:

            "restituire a qcn. il denaro che ha speso per
            conto o per colpa di altri, oppure che ha pagato
            per beni o servizi dei quali non ha beneficiato".ACER dichiara che l'xp in bundle è regalato (o se vuoi venduto ad un prezzo simbolico). Quindi il rimborso sarà compreso tra 0,01 e 1 euro.
          • HotEngine scrive:
            Re: partatili senza OS
            - Scritto da: Anonimo

            "restituire a qcn. il denaro che ha speso per

            conto o per colpa di altri, oppure che ha pagato

            per beni o servizi dei quali non ha
            beneficiato".

            ACER dichiara che l'xp in bundle è regalato (o se
            vuoi venduto ad un prezzo simbolico). Quindi il
            rimborso sarà compreso tra 0,01 e 1 euro.E chissenefrega di ACER.==================================Modificato dall'autore il 07/12/2005 0.17.11
          • Anonimo scrive:
            Re: partatili senza OS
            - Scritto da: HotEngine
            - Scritto da: Anonimo



            "restituire a qcn. il denaro che ha speso per


            conto o per colpa di altri, oppure che ha
            pagato


            per beni o servizi dei quali non ha

            beneficiato".



            ACER dichiara che l'xp in bundle è regalato (o
            se

            vuoi venduto ad un prezzo simbolico). Quindi il

            rimborso sarà compreso tra 0,01 e 1 euro.

            E chissenefrega di ACER.
            Mi sono confuso: ASUS
          • HotEngine scrive:
            Re: partatili senza OS
            Può dichiarare quello che vuole ma non corrisponde al vero perchè la licenza di windows a loro non la regalano e non sono un'opera pia.
          • pippo75 scrive:
            Re: partatili senza OS


            "in base alle disposizioni stabilite

            dal Produttore stesso"

            Cosa non ti è chiaro nel periodo:

            "...dovrà contattare prontamente il produttore
            per ottenere informazioni sulla restituzione del
            prodotto o dei prodotti e sulle condizioni di
            rimborso..."
            la disposizione di asus sembrta che sia, il rimborso esiste se il PC mosra incompatibilita' con windows, sono loro che devono decidere le loro disposizioni.
          • HotEngine scrive:
            Re: partatili senza OS
            - Scritto da: pippo75


            "in base alle disposizioni stabilite


            dal Produttore stesso"



            Cosa non ti è chiaro nel periodo:



            "...dovrà contattare prontamente il produttore

            per ottenere informazioni sulla restituzione del

            prodotto o dei prodotti e sulle condizioni di

            rimborso..."



            la disposizione di asus sembrta che sia, il
            rimborso esiste se il PC mosra incompatibilita'
            con windows, sono loro che devono decidere le
            loro disposizioni.Ma qualcuno di voi ha in mente cosa sia un contratto? L'hai letta la frase come inizia?"Qualora l'utente non accetti le condizioni del seguente contratto..."Che c'entra adesso l'incompatibilità!!!
          • pippo75 scrive:
            Re: partatili senza OS


            Ma qualcuno di voi ha in mente cosa sia un
            contratto? L'hai letta la frase come inizia?

            "Qualora l'utente non accetti le condizioni del
            seguente contratto..."

            Che c'entra adesso l'incompatibilità!!!ripeto quello che ho scritto prima:"in base alle disposizioni stabilitedal Produttore stesso"e' possibile che nelle disposizioni della ditta la restituzione del prodotto sia:- prima dei 7 giorni (per la storia del recesso).- dopo i 7 giorni solo per motivi di problemi tecnici come ad esempio l'incompatibilita'.sono solo ipotesi, per maggiori informazioni chiama la asus.Ripeto, ma quando ha visto il messaggio, contattare il rivenditore era cosi' difficile?ciao
          • HotEngine scrive:
            Re: partatili senza OS
            - Scritto da: pippo75
            ripeto quello che ho scritto prima:

            "in base alle disposizioni stabilite
            dal Produttore stesso"

            e' possibile che nelle disposizioni della ditta
            la restituzione del prodotto sia:

            - prima dei 7 giorni (per la storia del recesso).

            - dopo i 7 giorni solo per motivi di problemi
            tecnici come ad esempio l'incompatibilita'.Forse non hai capito bene il senso del contratto... Le disposizioni riguardano la metodologia per OTTENERE il rimborso, non i requisiti per POTERLO ottenere. Chi impedirebbe altrimenti di imbastire una disposizione tipo: "per il rimborso dei deve essere alto 1.75, pesare 45Kg ed avere i capelli rossi"
            Ripeto, ma quando ha visto il messaggio,
            contattare il rivenditore era cosi' difficile?Allora proprio non l'hai letta la notizia... La mattina seguente la ASUS è stata contattata!
          • pippo75 scrive:
            Re: partatili senza OS

            Forse non hai capito bene il senso del
            contratto... Le disposizioni riguardano la
            metodologia per OTTENERE il rimborso, non i
            requisiti per POTERLO ottenere. Chi impedirebbe
            altrimenti di imbastire una disposizione tipo:
            "per il rimborso dei deve essere alto 1.75,
            pesare 45Kg ed avere i capelli rossi"allora mettila cosi' si puo' restituire o tutto (pc+windows ) oppure niente (la EULA dice che le modalita' deve sceglierle il produttore).


            Ripeto, ma quando ha visto il messaggio,

            contattare il rivenditore era cosi' difficile?

            Allora proprio non l'hai letta la notizia... La
            mattina seguente la ASUS è stata contattata!Lui parlava di rivenditore di fiducia, non di ASUS, io parlavo di rivenditore, ovvero il posto dove ha comprato il portatile.Se era di fiducia come mai non si e' rivolto a lui?ciao
  • Anonimo scrive:
    Ma se prendo linux & c.
    Posso richiedere il rimborso del cd/dvd allegato alla rivista, che non mi interessa?Sto pensando di rivolgermi a qualche associazione consumatori per questo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se prendo linux & c.
      Ma scusa ma che cosa c' entra con la discussione del windows preinstallato ?- Scritto da: Anonimo
      Posso richiedere il rimborso del cd/dvd allegato
      alla rivista, che non mi interessa?
      Sto pensando di rivolgermi a qualche associazione
      consumatori per questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se prendo linux & c.
        - Scritto da: Anonimo
        Ma scusa ma che cosa c' entra con la discussione
        del windows preinstallato ?Che non capisco tutto questo voler protestare per forza. Le alternative esistono, comprate quelle così date una mano a chi vuole offrire ciò che volete.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se prendo linux & c.
      Esiste la versione della rivista senza supporto ottico, trollino :)EB
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se prendo linux & c.
        - Scritto da: Anonimo
        Esiste la versione della rivista senza supporto
        ottico, trollino :)

        EBOk, prendi una rivista qualsiasi che non ti permette l'acquisto senza supporto ottico. Ad esempio linux pro, che prima pagavo 3 euro e 90 senza CD o DVD ed ora non compro più perché dovrei sborsare minimo 5 e 90 per la versione con CD. O, in ogni caso, qualsiasi altra rivista che non puoi comprare senza l'allegato.
  • Anonimo scrive:
    Ha sbagliato
    ASUS ha pienamente ragione. Ci sono troppi furbi a questo mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha sbagliato
      - Scritto da: Anonimo
      ASUS ha pienamente ragione. Ci sono troppi furbi
      a questo mondo.He ??? Questa non l'ho capita !!! Forse non saro' abbastanza furbo :
      • VincenzoAmpolo scrive:
        Re: Ha sbagliato
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        ASUS ha pienamente ragione. Ci sono troppi furbi

        a questo mondo.

        He ??? Questa non l'ho capita !!! Forse non saro'
        abbastanza furbo :Mi associo, non ho capito niente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha sbagliato
      Questa non l' ho capita.........- Scritto da: Anonimo
      ASUS ha pienamente ragione. Ci sono troppi furbi
      a questo mondo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha sbagliato
        - Scritto da: Anonimo
        Questa non l' ho capita.........

        - Scritto da: Anonimo

        ASUS ha pienamente ragione. Ci sono troppi furbi

        a questo mondo.forse ho capito, asus fa la furba ed è in buona compagnia?
  • Anonimo scrive:
    si ma come e' finita?
    Ce l' hai fatta a ricevere il rimborso o no?
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: si ma come e' finita?
      - Scritto da: Anonimo
      Ce l' hai fatta a ricevere il rimborso o no?No, ad oggi non ho ricevuto il rimborso, ma non mi arrendo...Sto raccogliendo i consigli che mi state dando qui sul forum, ma credo che la soluzione prossima sia quella di chiamare il giudice di pace.nb: Già a 18 anni avvio una causa legale... che cattivo ragazzo che sono :D
      • Anonimo scrive:
        Re: si ma come e' finita?

        nb: Già a 18 anni avvio una causa legale... che
        cattivo ragazzo che sono :D
        A 18 anni avevo anchio tempo da perdere.
        • Anonimo scrive:
          Re: si ma come e' finita?
          - Scritto da: Anonimo

          nb: Già a 18 anni avvio una causa legale... che

          cattivo ragazzo che sono :D


          A 18 anni avevo anchio tempo da perdere.Tutti perdiamo tempo in qualcosa di squisitamente inutile, e sinceramente questa battaglia mi sembra una delle cose meno inutili che ho sentito negli utlimi tempi.
        • maleakim scrive:
          Re: si ma come e' finita?
          - Scritto da: Anonimo

          nb: Già a 18 anni avvio una causa legale... che

          cattivo ragazzo che sono :D


          A 18 anni avevo anchio tempo da perdere.Eh già, far valere qualche nostro diritto che ancora ci è rimasto è proprio perdere tempo... che vergogna.
  • Anonimo scrive:
    Margini di guadagno
    Le aziende che producono/vendono PC e portatitili sono molto reticenti al rimborso delle licenze del SW preinstallato per un motivo molto semplice.Esse hanno margini molto risicati sulla vendita di HW e decisamente più ampi sulla "vendita" delle licenze d'uso del SW.Per essere più chiari. Quando comperiamo un portatile acquistiamo un sistema operativo confezionato in un computer.Se qualcuno pensa che questa sia una mia opinione/supposizione può benissimo raggiungere i siti di HP o Dell, per fare un esempio, e leggersi i loro bilanci. Vi convincerete così che è un dato di fatto.Saluti.
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: Margini di guadagno
      - Scritto da: Anonimo
      Le aziende che producono/vendono PC e portatitili
      sono molto reticenti al rimborso delle licenze
      del SW preinstallato per un motivo molto
      semplice.
      Esse hanno margini molto risicati sulla vendita
      di HW e decisamente più ampi sulla "vendita"
      delle licenze d'uso del SW.Sai? non è un mio problema...Nessuno mi può costringere ad usare una cosa che non voglio e, in questo caso, l'EULA lo prevede, quindi non mi interessa se Asus ci rimetta di tasca o meno... io windows non lo voglio...
      • Anonimo scrive:
        Re: Margini di guadagno
        - Scritto da: VincenzoAmpolo
        Sai? non è un mio problema...
        Nessuno mi può costringere ad usare una cosa che
        non voglio e, in questo caso, l'EULA lo prevede,
        quindi non mi interessa se Asus ci rimetta di
        tasca o meno... io windows non lo voglio...Nessuno ti obbliga a comprare portatili asus con xp preinstallato. Comprati portatili senza xp preinstallato, vedrai che vivrai meglio tu e la asus.
        • Anonimo scrive:
          Re: Margini di guadagno
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: VincenzoAmpolo

          Sai? non è un mio problema...

          Nessuno mi può costringere ad usare una cosa che

          non voglio e, in questo caso, l'EULA lo prevede,

          quindi non mi interessa se Asus ci rimetta di

          tasca o meno... io windows non lo voglio...
          Nessuno ti obbliga a comprare portatili asus con
          xp preinstallato. Comprati portatili senza xp
          preinstallato, vedrai che vivrai meglio tu e la
          asus.Qui c'e' un problema di rispetto delle leggi da parte di Asus.
          • Anonimo scrive:
            Re: Margini di guadagno
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: VincenzoAmpolo



            Sai? non è un mio problema...


            Nessuno mi può costringere ad usare una cosa
            che


            non voglio e, in questo caso, l'EULA lo
            prevede,


            quindi non mi interessa se Asus ci rimetta di


            tasca o meno... io windows non lo voglio...


            Nessuno ti obbliga a comprare portatili asus con

            xp preinstallato. Comprati portatili senza xp

            preinstallato, vedrai che vivrai meglio tu e la

            asus.

            Qui c'e' un problema di rispetto delle leggi da
            parte di Asus.Qui c'è un problema di gente stupida che va contro i suoi interessi e quelli dell'asus. Prendetevi portatili senza windows e non avrete questi problemi, ne creerete problemi agli altri.
          • maleakim scrive:
            Re: Margini di guadagno

            Qui c'è un problema di gente stupida che va
            contro i suoi interessi e quelli dell'asus.
            Prendetevi portatili senza windows e non avrete
            questi problemi, ne creerete problemi agli altri.è assurdo che ci sia ancora gente che non capisca che portatili senza windows (di marche decenti intendo) NON ce n'è!Mah...
        • maleakim scrive:
          Re: Margini di guadagno

          Nessuno ti obbliga a comprare portatili asus con
          xp preinstallato. Comprati portatili senza xp
          preinstallato, vedrai che vivrai meglio tu e la
          asus.Mi dici qualche marca di pc che offra portatili senza windows installato?
        • Candido scrive:
          Re: Margini di guadagno
          - Scritto da: Anonimo
          Nessuno ti obbliga a comprare portatili asus con
          xp preinstallato. Comprati portatili senza xp
          preinstallato, vedrai che vivrai meglio tu e la
          asus.Non è questo il punto.Il punto è che *espressamente* viene ammesso il rimborso, il quale, in pratica, viene negato.Poi ci sono altre questioni di diritto, come il fatto che viene chiesto di accettare una licenza DOPO che la si è acquistata...
  • Anonimo scrive:
    Da tutti questi commenti
    Vedo che vi piace di più fare polemica inutile che cambiare le cose. Le cose si cambiano comprando pc senza windows pre installato. Il resto IMHO è cercare inutilmente di rompere le scatole ai produttori di notebook, che hanno tutto il diritto di questo mondo a vendervi il pc come meglio credono. Sta a voi non comparlo se non vi va bene.Spero che questo cliente perda la causa contro ASUS, oppure che ottenga 10 centesimi di rimborso, così la prossima volta si sveglerà e comprerà un notebook senza windows, invece di prenderlo sapendo perfettamente che era incluso in bundle con l'hw.
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: Da tutti questi commenti
      Beh...Il tuo ragionamento non fa una piega però lascia una questione, di principio, irrisolta.Il fatto che un'azienda possa far valere le clausole che vuole...Avrei pure potuto comprare un pc senza windows ma per avere le stesse prestazioni spendevo molto di più. Ovviamente nei miei calcoli non ho previsto il rimborso della licenza...Come ho detto nel mio articolo io non sono qui per ottenere il rimborso, di sicuro i soldi della Asus non mi renderanno più ricco... Io sono qui per sete di giustistia, per farvi sapere cosa è successo e cosa succede, per suscitare il vostro senso critico, per farvi capire che non è possibile che un'azienda possa calpestare contratti internazionali (quale l'eula) a sua discrezione senza pena alcuna e che poi un 30enne palermitano che per far campare la famiglia vende cd pirata venga condannato a 5 anni di reclusione...Ciò è ingiusto ed a ciò mi ribello...
      • Anonimo scrive:
        Re: Da tutti questi commenti
        - Scritto da: VincenzoAmpolo
        Avrei pure potuto comprare un pc senza windows ma
        per avere le stesse prestazioni spendevo molto di
        più. Questo vuol dire solo una cosa: il tuo è solo un pretesto,.
        Come ho detto nel mio articolo io non sono qui
        per ottenere il rimborso, Però lo chiedi... strano.
        Io sono qui
        per sete di giustistia, per farvi sapere cosa è
        successo e cosa succede, per suscitare il vostro
        senso critico, Tu imho fai causa alla asus per far polemica e basta. Hai ottenuto un portatile con xp a minor prezzo che non se non ce l'avesse, sapevi dell'esistenza di portatili senza SO però li hai scartati a priori, sei andato a comprarti un portatile con in bundle XP sapendo a priori che avresti chiesto il rimborso, dici non volere il rimborso eppure lo chiedi. Cosa dirti: complimenti. Dal mio punto di vista quello che stai facendo sarà legale, ma non lecito. Come se uno si mettesse a ordinare prodotti per posta per il solo gusto di avvalersi del diritto di recesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Da tutti questi commenti

          Hai ottenuto un portatile con xp a minor
          prezzo che non se non ce l'avesse,e dovrei ritenermi soddisfatto o tranquillo o addirittura pensare di essere stao furbo o qualcosa di simile. invece non ci rendiamo conto della contraddizione del mercato in questione che e' tutta in questa frase che hai detto: "a minor prezzo che non se non ce l'avesse" siamo arrivati ad un tal punto di disprezzo delle regole della concorrenza: io per avere di meno, devo pagare di piu'. voglio dire, il buon senso mi suggerirebbe compro hw pago X, compro hw+sw pago x+1, invece e' tutto il contrario, come si spiega? cioe' siamo pazzi? il lusso sarebbe comprare una macchina senza sw, cos'e', mi fanno pagare LA CORTESIA che mi usano nel non installare il software? come si fa a non vedere che nell'annullare la normale correlazione di cui sopra (compro hw pago X, compro hw+sw pago X+1) c'e' un interesse ben preciso a far sembrare normale cio' che normale non e'?pero' mi chiedo anche perche' ASUS o chi per esso, non venda il suo hw con E senza SO installato, c'e' questa richiesta da parte del mercato, perche' non soddisfarla dato che io azienda sono sul mercato per trarre profitto? evidentemente ci trae un profitto maggiore dal vendere macchine con win installatoper Vincenzo: non ti preoccupare vai avanti, sai chi sono probabilmente quelli che ti dicono "ha ragione asus e basta"? sono i parassiti che stanno sempre dalla parte del piu' forte, stai tranquillo quando la situazione cambiera', perche' e' nello stato delle cose del capitalismo ciclicamente costruire e poi distruggere monopoli, si attaccheranno al nuovo piu' forte e saranno i primi a pretendere i 90 euro "guadagnati" grazie alla tua e tante altre micro-azioni, sono quelli che non hanno la pazienza di accettare che i benefici delle proprie lotte magari non si fara ' a tempo a goderseli e quindi, pensano, non vale la pena lottare, tanto vale adeguarsi o "infurbarsi" tanto a risolvere il problema davvero, prima o poi, ci pensera' qualcunaltro... e' una vecchia storia... :-) vai avanti, cmq vada non te ne pentirai.Gianluca, Napoli
          • Anonimo scrive:
            Re: Da tutti questi commenti

            per Vincenzo: non ti preoccupare vai avanti, sai
            chi sono probabilmente quelli che ti dicono "ha
            ragione asus e basta"? sono i parassiti che
            stanno sempre dalla parte del piu' forte, staie quelli come te sono quelli che prima rompono i lampioni e poi si lamentano che non c'e' luce.
        • VincenzoAmpolo scrive:
          Re: Da tutti questi commenti
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: VincenzoAmpolo


          Avrei pure potuto comprare un pc senza windows
          ma

          per avere le stesse prestazioni spendevo molto
          di

          più.

          Questo vuol dire solo una cosa: il tuo è solo un
          pretesto,.E' una questione di principio. Come fa x+1 a costare meno di x. Semplice, la casa che vende x+1 punta nel vendere più prodotti rispetto a quella che le vende a x. Ma chi vende x+1 non può non reder conto alla legge.Nb: il pc "senza windows" lo trovavo solo a circa 150 km di distanza dal piccolo paesino siciliano in cui sono confinato...


          Come ho detto nel mio articolo io non sono qui

          per ottenere il rimborso,

          Però lo chiedi... strano.La mia ragione principale non è "ottenere un rimborso" ma chiederlo. sono due cose diverse. una cosa è ottenere il "frutto" di un mio diritto ed una cosa è "far valere" un mio diritto.Se Asus mi darà mai 80 ? io non diventerò più o meno ricco, ma, almeno avrò la certezza che sono ancora libero di scegliere quello che voglio. Vedi... c'è qualcosa che si chiama libertà che non ha prezzo, ed è proprio quel valore inestimabile (e non la speranza degli 80?) che mi spinge a far polemica ed a far valere i miei diritti.E poi ragiona... se volessi solo ottenere il rimborso avrei mai scritto quest'articolo? La sola speraza di avere 80? mi avrebbe mai fatto perdere così tanto tempo (che poi tempo perso non è a mio avviso)? no.Però adesso molte più persone sanno che non sono libere di scegliere il proprio software...


          Io sono qui

          per sete di giustistia, per farvi sapere cosa è

          successo e cosa succede, per suscitare il vostro

          senso critico,

          Tu imho fai causa alla asus per far polemica e
          basta. Hai ottenuto un portatile con xp a minor
          prezzo che non se non ce l'avesse, sapevi
          dell'esistenza di portatili senza SO però li hai
          scartati a priori, sei andato a comprarti un
          portatile con in bundle XP sapendo a priori che
          avresti chiesto il rimborso, dici non volere il
          rimborso eppure lo chiedi. Cosa dirti:
          complimenti.
          Dal mio punto di vista quello che stai facendo
          sarà legale, ma non lecito. Come se uno si
          mettesse a ordinare prodotti per posta per il
          solo gusto di avvalersi del diritto di recesso.Tu la chiami polemica... facciamo 4 conti...Asus compra windows xp a circa 80?, se la "regala" (termine che piace a molti in questo forum) a me deve, per ragion di forza, aumentare il prezzo dell'hw, che la stessa asus compra, infatti non credo che la scheda gforce ed il turion64 del mio portatile siano prodotte da asus.Quindi Asus compra sia l'hw che il sw; e tu credi ancora che il sw sia "in regalo"? Le fatture dei laptop (come quella del mio) non hanno più voci come quelle degli atx in cui c'è il prezzo dei vari componenti; nel laptop c'è una voce unica, quel modello costa X. Stop. Quindi non sai se questo "regalo" sia davvero un regalo ma non sia il prezzo dell'hd+sw+margine di guadagno asus (chè è giustissimo). Ma non è finita, da questo circolo ci guadagna pure Microsoft che percepisce 80? per un pezzo di carta ed un cd.Per citare il tuo esempio della posta.... Io sto comprando X ma a me viene recapitato X+Y (ma lo lo so solo quando apro la scatola), so benissimo che X+Y
          X. Quindi è mio sacrosando diritto (lecito e legale come dici tu) chiedere a chi mi ha venduto X+Y che io volevo solo X. Poi quando è previsto dalla legge che io possa avere il rimborso di Y, io lo chiedo, perchè non ho voluto Y fin dall'inizio.Quindi questa polemica, come la chiami tu, ha un giro milionario. Ogni pc paga un "pizzo" a Microsoft e meno male che il "pizzo" era solo una realà Siciliana :D. Io non voglio pagare quel pizzo...
          • pippo75 scrive:
            Re: Da tutti questi commenti


            E' una questione di principio. Come fa x+1 a
            costare meno di x. Semplice, la casa che vende
            x+1 punta nel vendere più prodotti rispetto a
            quella che le vende a x. Ma chi vende x+1 non può
            non reder conto alla legge.Legge di mercato, se di un prodotto ce ne sono pochi (in questo caso: pc senza windows) allora il costo aumenta, nel secondo sono piu' diffusi (maggior concorrenza).
            La mia ragione principale non è "ottenere un
            rimborso" ma chiederlo. sono due cose diverse.
            una cosa è ottenere il "frutto" di un mio diritto
            ed una cosa è "far valere" un mio diritto.
            Se Asus mi darà mai 80 ? io non diventerò più o
            meno ricco, ma, almeno avrò la certezza che sono
            ancoraSe voui scegliere, prendi un prodotto nel costruito in serie, ma fatto su misura e avrai quello che ti piace, peccato che costera' un occhio delle testa, oppure vai sulla via di mezzo e cerchi chi personalizza le scelte.
            libero di scegliere quello che voglio.E non vedi la liberta' delle ditte di proporre i loro prodotti.
            Vedi... c'è qualcosa che si chiama libertà che
            non ha prezzo, ed è proprio quel valore
            inestimabile (e non la speranza degli 80?) che mi
            spinge a far polemica ed a far valere i miei
            diritti.Fai cosi: windows proprio non lo vuoi, prendi una busta e lo rimandi direttamente alla Asus con tanti auguri di Natale (la liberta' come dici non ha prezzo).Oppure fai finta di niente e lo regali (in barba alla licenza).
            Però adesso molte più persone sanno che non sono
            libere di scegliere il proprio software...Se vuoi la liberta' non fermarti al primo posto, continua e vedrai che la troverai, peccato che non e' su un vassoio argentato con le lucine colorate.Invece di prendere il primo computer dovrai prendere il centesimo........
            Quindi questa polemica, come la chiami tu, ha un
            giro milionario. Ogni pc paga un "pizzo" a
            Microsoft e meno male che il "pizzo" era solo una
            realà Siciliana :D. Io non voglio pagare quel
            pizzo...Questo pizzo allora lo paghi ad altre ditte:chi fornisce - processore- bios- schede- firmware- programmi allegati.............
    • pippo75 scrive:
      Re: Da tutti questi commenti
      - Scritto da: Anonimo
      Vedo che vi piace di più fare polemica inutile
      che cambiare le cose. Le cose si cambiano
      comprando pc senza windows pre installato. Il
      resto IMHO è cercare inutilmente di rompere le
      scatole ai produttori di notebook, che hanno
      tutto il diritto di questo mondo a vendervi il pc
      come meglio credono. Sta a voi non comparlo se
      non vi va bene.purtropo siamo in italia, al giorno d'oggi senti cose del tipo:il muro del vicino e' troppo brutto deve toglierlo o farlo come dico io La siepe del vicino e' troppo alta, troppo bassa, troppo vicina, troppo lontana.Alzi le tapparelle di casa troppo velocemnte, troppo lentamente.Il caffe' era troppo caldo/freddoecc.......Esempi Ad un pranzo anziano: Non va bene, prima porti il piatto, lo fai vedere e poi porti il risotto, non devi portare il piatto ed assieme il risotto.Mestiere del futuro: avvocato.La famiglia ottimale di oggi: padre, madre, 2 figli.Mestieri dei genitori: uno deve fare il delinquente, l'altro l'avvocato.Il primo ruba, il secondo lo scagiona.
  • Anonimo scrive:
    SOLUZIONE C:Boicotta l'open source
    usa software certificato ed originale e vedrai che non avrai nessun problema.Lascia stare i cantinari con le loro copie pirata di win e distro fuffe scaricate.
    • Anonimo scrive:
      Re: SOLUZIONE C:Boicotta l'open source
      - Scritto da: Anonimo
      usa software certificato ed originale e vedrai
      che non avrai nessun problema.
      Lascia stare i cantinari con le loro copie pirata
      di win e distro fuffe scaricate.Quindi Mac :D
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: SOLUZIONE C:Boicotta l'open source
      - Scritto da: Anonimo
      usa software certificato ed originale e vedrai
      che non avrai nessun problema.
      Lascia stare i cantinari con le loro copie pirata
      di win e distro fuffe scaricate.E' qui che ti sbagli...Anche se volessi usare Windows (non è vero, mi trovo bene con la mia ubuntu), potrei comprare un nuovo portatile e dismettere quello vecchio senza pagare un euro di licenza, questo è previsto dall'eula...Quindi non è questione di free software o meno, a me non serve la licenza windows punto e basta..
      • Anonimo scrive:
        Re: SOLUZIONE C:Boicotta l'open source
        - Scritto da: VincenzoAmpolo

        Quindi non è questione di free software o meno, a
        me non serve la licenza windows punto e basta..Allora prenditi un portatile senza windows installato. Punto e basta. Prendere un portatile con windows in bundle per farsi tornare i soldi è fare i furbetti, dal mio punto di vista.
        • VincenzoAmpolo scrive:
          Re: SOLUZIONE C:Boicotta l'open source
          - Scritto da: Anonimo
          Prendere un portatile
          con windows in bundle per farsi tornare i soldi è
          fare i furbetti, dal mio punto di vista.Fare i "furbetti" è commettere una frode, una truffa, o qualsiasi azione illegale. Io mi attengo a quello che Asus e Microsoft mi dicono di fare... seguire le vie dell'Eula :D
      • KerNivore scrive:
        Re: SOLUZIONE C:Boicotta l'open source
        - Scritto da: VincenzoAmpolo
        Anche se volessi usare Windows (non è vero, mi
        trovo bene con la mia ubuntu), potrei comprare un
        nuovo portatile e dismettere quello vecchio senza
        pagare un euro di licenza, questo è previsto
        dall'eula...Hum... sei sicuro di questo ? Credo che le licenze OEM siano legate all'hardware mediante l'apposito adesivo. Questo fa si che se cambi computer devi comprare una licenza nuova.Non ci metterei la mano sul fuoco, ma ne sono abbastanza sicuro.Ciao.
        • VincenzoAmpolo scrive:
          Re: SOLUZIONE C:Boicotta l'open source
          - Scritto da: KerNivore

          Credo che le licenze OEM siano legate
          all'hardware mediante l'apposito adesivo.
          Come già esposto nell'articolo, il nostro "adesivo" non ha nessun valore legale, ergo, è solo un adesivo difficile da spiccicare sul retro del mio laptop...leggi http://www.attivissimo.net/rimborso_windows/istruzioni.htm#bollino
  • Anonimo scrive:
    Avete capito, gente?
    Avete capito o non avete capito?Asus si può tenere i suoi soldi, ma anche i suoi prodotti.NON COMPRATE ASUS, GENTE!
  • pikappa scrive:
    Non è questione di Linux
    Qui non è una questione di volere a tutti i costi andare contro a M$ perchè è cattiva, etc etc è una questione di contratti, se il contratto prevede il rimborso, questo deve essere dato, che poi io installi linux windows minix :| o altro non fa differenza, tanto per capirci:La facoltà di informatica di Pisa metteva a disposizione oltre a varie distro linux, anche delle licenze di XP professional (e visual studio credo) per gli studenti, dunque perchè uno studente di quella facoltà deve pagare una licenza di XP (magari Home) quando può comunque ottenere legalmente una licenza di windows (oppure installare linux)?
  • Anonimo scrive:
    Non sei il primo. leggi qua...
    ciao e in bocca al lupo!http://www.aduc.it/dyn/comunicati/comu_mostra.php?id=129117A.
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: Non sei il primo. leggi qua...
      - Scritto da: Anonimo
      ciao e in bocca al lupo!

      http://www.aduc.it/dyn/comunicati/comu_mostra.php?

      A.Si lo sò... ho contattato aduc dopo circa una settimana, grazie anche a Marco Pieraccioli che mi ha assistito.Ma avendo 18 anni volevo evitare una causa legale, ma non credo ci siano alternative...
  • Anonimo scrive:
    Attivissimo ha gia...
    Paolo Attivissimo ha già risolto la faccenda, tempo fa. proprio con ASUS:http://www.attivissimo.net/rimborso_windows/istruzioni.htmbuona lettura e...m$ is shit!
    • Anonimo scrive:
      Re: Attivissimo ha gia...
      - Scritto da: Anonimo
      Paolo Attivissimo ha già risolto la faccenda,
      tempo fa. proprio con ASUS:

      http://www.attivissimo.net/rimborso_windows/istruz

      buona lettura e...m$ is shit!scusate, era Dell...
  • Anonimo scrive:
    Dell
    Ho comprato un NB Dell on line.Tra le varie opzioni di acquisto c'è anche il S.o.Se selezioni "nessun sistema operativo", ti arriva il NB "gnudo e crudo".Ovviamente senza pagare la licenza Windows OEM.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dell
      se vai su www.dell.it il sistema operativo non lo puoi cambiare, è fisso a windows XP, al massimo puoi scegliere tra home edition, professional o media center!!!!
  • Anonimo scrive:
    Informa anche PC Professionale
    Ciao,a parte che il comportamento della ASUS è scandaloso perché l'EULA è chiarissimo (non si parla di malfunzionamenti), ti suggerisco di contattare anche PC Professionale, la nota rivista di informatica, che ha una rubrica "Ragioni & Torti" dedicata proprio a mettere in evidenza i disservizi (o presunti tali) dei fornitori.Spesso si leggono le mail di gente scontenta per questo o quel motivo e le risposte delle ditte interessate. "Può essere" che, vista la diffusione della rivista, la risposta ASUS sia diversa.Ti consiglio anche di iscriverti ad un'associazione consumatori (Altroconsumo o chi per essa), che spesso forniscono assistenza legale gratuita ai propri iscritti che si vedono negare i propri diritti.Non cedere e vai avanti nella tua battaglia!CiaoMU
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: Informa anche PC Professionale
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao,

      a parte che il comportamento della ASUS è
      scandaloso perché l'EULA è chiarissimo (non si
      parla di malfunzionamenti), ti suggerisco di
      contattare anche PC Professionale, la nota
      rivista di informatica, che ha una rubrica
      "Ragioni & Torti" dedicata proprio a mettere in
      evidenza i disservizi (o presunti tali) dei
      fornitori.
      Spesso si leggono le mail di gente scontenta per
      questo o quel motivo e le risposte delle ditte
      interessate.
      "Può essere" che, vista la diffusione della
      rivista, la risposta ASUS sia diversa.

      Ti consiglio anche di iscriverti ad
      un'associazione consumatori (Altroconsumo o chi
      per essa), che spesso forniscono assistenza
      legale gratuita ai propri iscritti che si vedono
      negare i propri diritti.

      Non cedere e vai avanti nella tua battaglia!

      Ciao
      MUGrazie.. Sicrumante il tuo è uno dei migliori consigli che abbia ricevuto quest'oggi.Considera già Pc Professionale già informato, e riguardo alle associazioni dei consumatori ho preso già contatti con l'aduc, ma informare anche altroconsumo non è da scartare....Grazie ancora...
  • Anonimo scrive:
    Non è questione di ...
    Non è questione di bonta' o no del sistema operativo in questione, ma semplicemente dell'applicazione di una legge.se EULA mi da il diritto di chiedere il rimborso e' a mia discrezione farlo o non farlo, e questo senza minimamente voler mettere in discussione windows. la stessa cosa potrebbe estendersi a linux, unix o altro OS se avessero un contratto dove e' previsto il rimborso.in molti thread ho letto la frase "...ASUS ti ha venduto la licenza..." asus non ha venduto nessuna licenza e non potrebbe farlo, ASUS ha venduto un hardware con preinstallato un sistema operativo che prevede l'assenso all'utilizzo di una licenza. la parola "vendita" in questo caso e' molto diversa ai fini giuridici alla parola "concesso" (in licenza).mi meraviglio pero' di una cosa come sia possibile che una legge a vantaggio di tutti i consumatori trovi da parte di alcuni consumatori dei motivi di dissenso. sarebbe come contestare il diritto di recesso o la garanzia sui prodotti. se ad esempio comperiamo un prodotto anche un tostapane abbiamo 7 giorni per recedere dall'acquisto (a patto di restituire il bene precedentemente acquistato nelle condizioni di integrita' originarie) e questo anche se il rivenditore affiggesse davanti all'ingresso o su ogni oggetto "per questo prodotto non c'e' diritto di recesso" lo stesso vale per la garanzia, questa esiste anche se un venditore ti dicesse te lo vendo senza garanzia.e di queste cose penso siamo tutti contenti.saluti a tutti
  • Anonimo scrive:
    IO ho risolto ...
    Ho preso un phon ...ho staccato il certificato di autenticitàho messo un annuncio e' ho rivenduto la licenza non usata ....che qualcuno provi a dirmi che sono in torto !!! :|
    • Anonimo scrive:
      Re: IO ho risolto ...
      Tu hai risolto... in parte.a) Per vendere la licenza OEM devi essere un rivenditore. Se non lo sei fai una frode.b) Chi l'ha acquistata non è comunque in regola. Per validare la licenza OEM serve *anche* la fattura che fa fede. In ogni caso la licenza OEM *segue* l'hardware con cui è stata acquistata. Da sola è....... carta ruvida.
      • Candido scrive:
        Re: IO ho risolto ...

        a) Per vendere la licenza OEM devi essere un
        rivenditore. Se non lo sei fai una frode.Questo è falso.
        b) Chi l'ha acquistata non è comunque in regola.Anche questo è falso.Ripassare la 633/41 per le spiegazioni.
  • Anonimo scrive:
    Non acquistate portatili con windows
    :@ Mi rivolgo a tutti quelli che vogliono acquistare un portatile........Non acquistate assolutamente portatili con windows xp preinstallato anzi acquistate solamente portatili senza sistema operativo in modo che si possa scegliere che sistema operativo installare.Basta con questo monopolio microsoft !!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non acquistate portatili con windows
      - Scritto da: Anonimo
      Basta con questo monopolio microsoft !!!!!!!!!Sì questi suggerimenti mi fanno veramente ridere. La gente compra quello che conviene, se ne frega dei tuoi consigli quando deve comprare un notebook. Mica si tira scema nel trovare un buon notebook a un buon prezzo e senza windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non acquistate portatili con windows
        Ok la gente compra quello che conviene ma se la gente comprerebbe il portatile senza sistema operativo lo comprerebbe di meno perchè non pagherebbe la licenza del sistema operativo.- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Basta con questo monopolio microsoft !!!!!!!!!

        Sì questi suggerimenti mi fanno veramente ridere.
        La gente compra quello che conviene, se ne frega
        dei tuoi consigli quando deve comprare un
        notebook. Mica si tira scema nel trovare un buon
        notebook a un buon prezzo e senza windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non acquistate portatili con windows
      Il tizio di sopra ha ragione. Puoi fare peste e corna se il portatile è per esclusivo uso personale ma quando ti serve perchè devi lavorarci? Rimani due mesi con il lavoro fermo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non acquistate portatili con windows
        :@ Qui la questione è perchè per avere un portatile devo acquistare per forza un sistema operativo ?Tutto questo è assurdoIo il sistema operativo mi compro quello che voglio non è mica il produttore del notebook che me lo deve avendere altrimenti niente windows niente portatile ma scherziamo..........Tutto questo è assurdo è inaccettabile......... :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@
        • Anonimo scrive:
          Re: Non acquistate portatili con windows
          - Scritto da: Anonimo
          :@ Qui la questione è perchè per avere un
          portatile devo acquistare per forza un sistema
          operativo ?Esistono portatili senza sistema operativo. Continuate a fare finta di non sentire. Nessuno vi obbliga a prendere portatili con XP preinstallato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non acquistate portatili con windows
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            :@ Qui la questione è perchè per avere un

            portatile devo acquistare per forza un sistema

            operativo ?

            Esistono portatili senza sistema operativo.Sì, andando in capo al mondo e senza la vasta gamma di scelta tra le possibili combinazioni hw che si ha con la maggiorparte dei portatili con su win.
            Continuate a fare finta di non sentire. Nessuno
            vi obbliga a prendere portatili con XP
            preinstallato.E nessuno obbliga a tenersi windows se si vuole essere rimborsati. L'eula lo consente.
  • Anonimo scrive:
    acer
    ho ottenuto il rimborso da acer per una licenza win98 unita ad un portatile acer. ho bestemmiato due mesi, ma alla fine (in via ufficiosa) mi hanno rimborsato come buono d'acquisto per una batteria addizionale. ho rimandato indietro i cd.insisti. hai ragione tu. e se rompono ancora vai dal giudice di pace eula alla mano. e' ora di finirla con sta stronzata.
    • Anonimo scrive:
      Re: acer
      sei un mito :-)
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: acer
      Hai ragione, probabilmente è il meglio da fare... ma farò di tutto affinchè più persone possibili lo sappiano....
      • Anonimo scrive:
        Re: acer
        - Scritto da: VincenzoAmpolo

        Hai ragione, probabilmente è il meglio da fare...
        ma farò di tutto affinchè più persone possibili
        lo sappiano....Ti siamo vicino.Scommetto che queste cose non succedono negli USA...W l'Italia.
  • Anonimo scrive:
    La direzone è chiara...
    ... sw+hw "integrato" (in senso economico e legislativo, non tecnico), tra qualche anno non sarà più possibile cambiare SO... quindi o ci dotiamo di ppc e sparc e poi ci mettiamo ciò che voglioamo o dobbiamo 'ingoiare' win.
    • Anonimo scrive:
      Re: La direzone è chiara...
      Questo lo dici te non io............- Scritto da: Anonimo
      ... sw+hw "integrato" (in senso economico e
      legislativo, non tecnico), tra qualche anno non
      sarà più possibile cambiare SO... quindi o ci
      dotiamo di ppc e sparc e poi ci mettiamo ciò che
      voglioamo o dobbiamo 'ingoiare' win.
  • Anonimo scrive:
    Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
    Come rimborso della licenza.Se non volevi Windows avresti dovuto cercare ed acquistare un computer con Linux o senza sistema operativo. Se invece hai deciso di acquistare *quel* portatile, butta quello che non ti serve e usa quello che ti piace.CiaoAngelo, Torino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
      - Scritto da: Anonimo
      Come rimborso della licenza.

      Se non volevi Windows avresti dovuto cercare ed
      acquistare un computer con Linux o senza sistema
      operativo. Se invece hai deciso di acquistare
      *quel* portatile, butta quello che non ti serve e
      usa quello che ti piace.

      Ciao

      Angelo, Torino.che discorso stupido..Se uno va a comprare un notebook deve poter comprare il notebook e non il notebook+sistema operativo..Io compro l'hardware il software me lo devo scegliere io se permetti..Se invece ti piace chinarti alle major fai pure..c'e' che non ci sta
      • Anonimo scrive:
        Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
        - Scritto da: Anonimo

        Se uno va a comprare un notebook deve poter
        comprare il notebook e non il notebook+sistema
        operativo..E infatti dicevo di fare proprio quello. Ma al momento in cui compri il pacchetto completo è inutile lamentarsi.
        Se invece ti piace chinarti alle major fai pure..Io mi inchino alla logica, non alla stupidità delle persone.CiaoAngelo, Torino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
      Il problema è che una norma (di cui nn mi ricordo il numero) della comuità europea prevede che, qualora un qulacosa venga venduto in bundle con qualcos'altro (nel notro caso notebook + OS), deve essere venduto anche in maniera slegata. Inltro che discorso è "butta quello che nn ti serve e tieni il resto"? Chiunque abbia tentato di ottenere un rimborso nn ha fatto altro che usufruire di una clausola dell'EULA, quindi la richiesta è legittima e legalmente valida.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
        - Scritto da: Anonimo
        Il problema è che una norma (di cui nn mi ricordo
        il numero) della comuità europea prevede che,
        qualora un qulacosa venga venduto in bundle con
        qualcos'altro (nel notro caso notebook + OS),
        deve essere venduto anche in maniera slegata.Beh, se trovi il numero scrivilo.Supposto che sia vero quello che dici, in questo caso il prodotto era in BUNDLE e per cui una volta acquistato è quello.Il nostro amico avrebbe dovuto cercare l'analogo prodotto non in bundle.Angelo, Torino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
      - Scritto da: Anonimo
      Come rimborso della licenza.

      Se non volevi Windows avresti dovuto cercare ed
      acquistare un computer con Linux o senza sistema
      operativo. Se invece hai deciso di acquistare
      *quel* portatile, butta quello che non ti serve e
      usa quello che ti piace.

      Ciao

      Angelo, Torino.Eula dice - Che è possibile e lecito il rimborso e che quest'ultimo deve essere stabilito dal Produttore quando le cose andrebbero chiarite*prima * di vendere il pc....
      • Anonimo scrive:
        Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
        - Scritto da: max59

        quando le cose andrebbero chiarite*prima * di
        vendere il pc....Concordo, ovviamente. Anche se mi sembra un caso particolare.Angelo, Torino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
      quale parte di "la eula con cui distribuiscono la loro roba prevede esplicitamente il rimborso" non ti e' chiara?
      • Anonimo scrive:
        Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
        - Scritto da: Anonimo
        quale parte di "la eula con cui distribuiscono la
        loro roba prevede esplicitamente il rimborso" non
        ti e' chiara?Il rimborso si riferisce all'ìintero pacchetto acquistatoin questo caso è Notebook+OSnon solo OSil bundle è inscindibile.quale parte della frase "cercato un notebook venduto senza os" non ti è chiara?perchè sempre a romper le balle? gli asus sono venduti così, punto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
          - Scritto da: Anonimo

          Il rimborso si riferisce all'ìintero pacchetto
          acquistato
          in questo caso è Notebook+OS
          non solo OS
          Falso, il rimborso è riferito unicamente al software, questo è scritto chiaramente nell'EULA.
          il bundle è inscindibile.
          Questo mi piacerebbe sapere dov'è scritto, se non lo scrivono da nessuna parte restano solo parole senza valore, se lo scrivono da qualche parte vanno apertamente contro la licenza di Microsoft(che, ricordo, prevede esplicitamente il rimborso per il solo software), vorrei sapere a questo punto chi ha ragione.
          quale parte della frase "cercato un notebook
          venduto senza os" non ti è chiara?C'entra nulla con la questione.
          perchè sempre a romper le balle? gli asus sono
          venduti così, punto.Premesso che non sono quello di prima, IMHO gli asus non possono essere venduti così, punto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro

          Il rimborso si riferisce all'ìintero pacchetto
          acquistato
          in questo caso è Notebook+OS
          non solo OS

          il bundle è inscindibile.In base a quale principio la Microsoft,in un *suo* statement può decidere le condizioni di rimborso di un prodotto hardware costruito e commercializzato da un'altra compagnia ?La MS può decidere le condizioni di rimborso per ilSO mentre spetta alla Asus stabilire quelle di rimborsoper la parte hw e qualunque clausola che sancisce il contrario può essere impugnata in tribunale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
        - Scritto da: Anonimo
        quale parte di "la eula con cui distribuiscono la
        loro roba prevede esplicitamente il rimborso" non
        ti e' chiara?Nessuna, infatti propongo che ASUS rimborsi 1 euro. Cos'è che non ti è chiaro?Angelo, Torino.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro

          Nessuna, infatti propongo che ASUS rimborsi 1
          euro. Cos'è che non ti è chiaro?sarebbe sempre più del valore (non del costo, purtroppo) di windows
      • pippo75 scrive:
        Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
        - Scritto da: Anonimo
        quale parte di "la eula con cui distribuiscono la
        loro roba prevede esplicitamente il rimborso" non
        ti e' chiara?questo "che quest'ultimo deve essere stabilito dal Produttore "cosa stabilisce, l'entita o il fatto di poterlo fare?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
      - Scritto da: Anonimo
      Come rimborso della licenza.
      Se non volevi Windows avresti dovuto
      cercare ed acquistare un computer con
      Linux o senza sistema operativo. Se
      invece hai deciso di acquistare
      *quel* portatile, butta quello che
      non ti serve e usa quello che ti piace.Se tu fossi Asus e ti comportassi cosi' allora finiresti in galera perche' non rispetti nemmeno le clausole che tu stesso hai imposto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
        - Scritto da: Anonimo

        Se tu fossi Asus e ti comportassi cosi' allora
        finiresti in galera perche' non rispetti nemmeno
        le clausole che tu stesso hai imposto.Beh... allora il ns. amico manderà ASUS in galera.Cmq, ribadisco, ho proposto che ASUS paghi 1 euro per il rimborso del s.o.Angelo, Torino.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo



          Se tu fossi Asus e ti comportassi cosi' allora

          finiresti in galera perche' non rispetti nemmeno

          le clausole che tu stesso hai imposto.

          Beh... allora il ns. amico manderà ASUS in galera.

          Cmq, ribadisco, ho proposto che ASUS paghi 1 euro
          per il rimborso del s.o.

          Angelo, Torino.Peccato che il costo della licenza oem sia di 80 ?, cheti fanno pagare assieme al PC, quindi il rimborso è di quella cifraComunque Angelo leggiti questo e cerca di capire cosa c'è scritto, anche se mi sembra che tu abbia dei problemi di comprensionehttp://punto-informatico.it/p.asp?i=56500http://www.aduc.it/dyn/documenti/allegati/CitazioneHP.pdfhttp://www.attivissimo.net/rimborso_windows/istruzioni.htmper citare ativissimoIl contratto non l'abbiamo scritto noi, l'ha scritto Microsoft.E allora? Non mi interessa chi l'ha scritto: mi interessa chi l'ha firmato, cioè voi come Produttore (Windows 95, 98, 98SE, NT 4 Workstation) o Rivenditore (Windows ME, XP, 2000). Se siete così furbi da accettare passivamente quello che impone Microsoft, il problema è vostro e non mio. Esigo il rispetto del contratto.
          • VincenzoAmpolo scrive:
            Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
            Beh.. se mi rimborsassero 1? sarei contento, sempre meglio di niente, o sempre meglio della risposta della signorina che dice:"Noi le abbiamo venduto Windows" (altra buffonata).Ma come tu ben sai l'Eula parla di rimborso e qualsiasi giudice si metterebbe a ridere di fronte alla richiesta di Asus di rimborsarmi un euro...Senza poi parlare delle spese legali che una causa comporta.Quindi alla fine, in qualsiasi caso, Asus non può risolvere la questione rimborsando solamente un euro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
            - Scritto da: VincenzoAmpolo
            Beh.. se mi rimborsassero 1? sarei contento,
            sempre meglio di niente, o sempre meglio della
            risposta della signorina che dice:"Noi le abbiamo
            venduto Windows" (altra buffonata).
            Almeno così forse la prossima volta ci penseresti due volte prima di fare il "furbetto", e compreresti direttamente un portatile senza SO preinstallato.
            Ma come tu ben sai l'Eula parla di rimborso e
            qualsiasi giudice si metterebbe a ridere di
            fronte alla richiesta di Asus di rimborsarmi un
            euro...L'entità del rimborso è decisa dal produttore. Se il produttore dice che il SO incide per 1 euro, ti attacchi.
            Senza poi parlare delle spese legali che una
            causa comporta.Guarda che sono spese legali che anche tu dovrai sostenere. O sei molto ricco e hai tempo da perdere, oppure l'unico a rimetterci in questa causa sei tu. Come è giusto che sia, perché i portatili senza SO esistono.
            Quindi alla fine, in qualsiasi caso, Asus non può
            risolvere la questione rimborsando solamente un
            euro.Se perdi la causa, le spese legali le paghi tu.
          • VincenzoAmpolo scrive:
            Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro
            Ti invito a rileggere l'articolo....Dicasi "Furbetto" colui che assume atteggiamenti fraudolenti ecc ecc.Se concordi con questa definizione sarà evidente allora che io sto seguendo solo quello che Asus e Microsoft stessi mi dicono nell'Eula, nè più, nè meno...Vedi, sono sicuro anche della vincita della causa perchè non sono il primo che si muove in questa direzione e già ci sono stati vari casi di rimborsi "ufficiosi" o di sentenze favorevoli ai consumatori; per non parlare poi delle citazioni all'antitrust http://www.aduc.it/dyn/documenti/docu_mostra.php?id=126588ecc ecc...Se non ci fosse stata quella clausola nell'Eula mi sarei stato zitto perchè, appunto, qualsiasi mia azione sarebbe stata da "furbetto", ma qui la clausola c'è.....
          • maleakim scrive:
            Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro

            Almeno così forse la prossima volta ci penseresti
            due volte prima di fare il "furbetto", e
            compreresti direttamente un portatile senza SO
            preinstallato."Furbetto" chi rispetta e chiede di far rispettare un contratto? complimenti... Immagino che per te i delinquenti siano "Onesti"...
            L'entità del rimborso è decisa dal produttore. Se
            il produttore dice che il SO incide per 1 euro,
            ti attacchi.Ok lui ha il rimborso e Asus perde la causa..Ha appena detto che gli va bene, sempre meglio di niente.

            Quindi alla fine, in qualsiasi caso, Asus non
            può

            risolvere la questione rimborsando solamente un

            euro.

            Se perdi la causa, le spese legali le paghi tu.Se gli rimborsano un euro è la asus a perdere la causa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se fossi la ASUS ti darei 1 euro

            Comunque Angelo leggiti questo e cerca di capire
            cosa c'è scritto, anche se mi sembra che tu abbia
            dei problemi di comprensioneIo ho capito benissimo dove sta la questione. Si cavilla per farsi dare qualche soldino, niente di più.Da uno dei link che hai riportato:"...mi trovo con uno sconto di centomila lire senza dover restituire Windows."Che seppur non nell'intento originario dell'autore, rende benissimo l'idea.CiaoAngelo, Torino.
  • Anonimo scrive:
    mi sembra una tangente
    questo vergognoso scaricabarile mi fa pensare che questa licenza sembri una tangente che i produttori di portatili debbano pagare a m$.In ogni portatile ci sono una serie di cd autopartenti che contengono un'immagine completa del contenuto dell'hard disk necessario e sufficiente a chi voglia usare w$ sul proprio portatile.Se questi cd venissero venduti a parte con l'adesivo-licenza, le cose sarebbero molto migliori, mentre invece questa istallazione coatta di un prodotto che molti non vogliono sembra quasi un'imposizione dall'alto.secondo me il discorso è questo:1. la clausola di rimborso dell'eula sta lì solo come scudo da parte della m$ contro le eventuali accuse di monopolio e abuso di posizione dominante: "me ne lavo le mani, è il commerciante che deve rimborsare il cliente, io non obbligo niente a nessuno"2. il commerciante ovviamente tende a scaricare tutto al produttore3. il produttore impone una trafila lunga, per la quale il gioco non vale la candela: fa perdere tempo con pretesti fuorvianti e alla fine il consumatore tende ad arrendersi, a meno che non sia davvero caparbio e motivato dal principio.presumo che ci sia anche qualche compenso dietro da parte della m$ ai produttori che riescano a non rimborsare la licenza, altrimenti non si spiegherebbe il motivo di tanti pretesti per scoraggiare il cliente a continuare a chiedere un rimborso dovuto.Con me hanno avuto un altro risultato: mi hanno fattoo rinunciare all'acquisto del portatile, che mi servirebbe realmente
    • Anonimo scrive:
      Re: mi sembra una tangente
      - Scritto da: Anonimo
      questo vergognoso scaricabarile mi fa pensare che
      questa licenza sembri una tangente che i
      produttori di portatili debbano pagare a m$.
      In ogni portatile ci sono una serie di cd
      autopartenti che contengono un'immagine completa
      del contenuto dell'hard disk necessario e
      sufficiente a chi voglia usare w$ sul proprio
      portatile.
      Se questi cd venissero venduti a parte con
      l'adesivo-licenza, le cose sarebbero molto
      migliori, mentre invece questa istallazione
      coatta di un prodotto che molti non vogliono
      sembra quasi un'imposizione dall'alto.
      secondo me il discorso è questo:

      1. la clausola di rimborso dell'eula sta lì solo
      come scudo da parte della m$ contro le eventuali
      accuse di monopolio e abuso di posizione
      dominante: "me ne lavo le mani, è il commerciante
      che deve rimborsare il cliente, io non obbligo
      niente a nessuno"

      2. il commerciante ovviamente tende a scaricare
      tutto al produttore

      3. il produttore impone una trafila lunga, per la
      quale il gioco non vale la candela: fa perdere
      tempo con pretesti fuorvianti e alla fine il
      consumatore tende ad arrendersi, a meno che non
      sia davvero caparbio e motivato dal principio.

      presumo che ci sia anche qualche compenso dietro
      da parte della m$ ai produttori che riescano a
      non rimborsare la licenza, altrimenti non si
      spiegherebbe il motivo di tanti pretesti per
      scoraggiare il cliente a continuare a chiedere un
      rimborso dovuto.

      Con me hanno avuto un altro risultato: mi hanno
      fattoo rinunciare all'acquisto del portatile, che
      mi servirebbe realmentestessa situazione per me, se i portatili mac costassero meno non avrei dubbi; ma a quei prezzi...
      • pikappa scrive:
        Re: mi sembra una tangente
        - Scritto da: Anonimo
        stessa situazione per me, se i portatili mac
        costassero meno non avrei dubbi; ma a quei
        prezzi...Mica vero http://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore.woa/90506/wo/sK2dHsm0I3NW2Y2pqjvjVuiFOyM/0.SLID?nclm=iBook&mco=3A04605CPer come funzionano non mi sembrano affatto cariNB io ho preso il 12"
    • Anonimo scrive:
      Re: mi sembra una tangente
      Se vendesero pc e notebook senza winzozz, lo zio bill laverebbe i piatti in un ristorante messicano.E' davvero il pizzo che i produttori devono pagare a quella cosca mafiosa che è M$.
      • galattico scrive:
        Re: mi sembra una tangente
        Infatti è nproprio così.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1222706&tid=1222197&p=1&r=PI#1222706
    • Anonimo scrive:
      Re: mi sembra una tangente
      e se non ci fosse questo tipo di licensing...finirebbe come coi pc assemblatiNESSUNO a comprare la licenzatutti a installare XP piratatoa parte i linuxiano che si contano sulle dita di una mano.come siete noiosiCercate di SUPERARE windowsnon di DISTRUGGERLO
      • Anonimo scrive:
        Re: mi sembra una tangente

        Cercate di SUPERARE windows
        non di DISTRUGGERLOè da mo che windows è superato...da quando tempo non vedi un pc con linux?
      • frog scrive:
        Re: mi sembra una tangente
        - Scritto da: Anonimo


        a parte i linuxiano che si contano sulle dita di
        una mano.
        come siete noiosi
        Cercate di SUPERARE windows
        non di DISTRUGGERLOIo veramente non voglio superare o distruggere.Mi basta non dover pagare uno cosa che non mi piace e che non uso, e cio' e' previsto dalla licenza del prodotto stesso.saluti
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno vende PC senza Windows
    Non vorrei sbagliarmi ma DELL lo fa sicurmaente per i PC: al momento dell'acquisto è possibile sceglierne la configurazione, eventualmente escludendo l'acquisto affatto S.O.. Il problema di ASUS... è che semplicemente non permette questa scelta per ragioni tecniche/economiche estremamente concrete: non ha voluto fare/testare/garantire l'assistenza ed il supporto per driver su altri sistemi.Chiaramente, ha contrattato con MS un prezzo migliore per metterci in bundle il WindowsXP vendendo a MS una esclusiva che avrebbe avuto comunque.Quello acquistato dall'utente risulta quindi un bundle SW/HW e, visto che include del software in licenza, alla prima accensione l'utente deve espressamente accettarne tutte le clausole: la parola rimborso si intende quindi come "rimborso totale di quanto acquistato" (Vedi lievi differenze con l'EULA standard si WindowsXP), quindi al bundle sw ed hw.Tornando al paragone delle auto, è come se compro una AlfaRomeo che, nella centralina elettronica ha chiesto in licenza del sw alla Magneti Marelli (qui meno trasparentemente nessuno ci fa vedere l'EULA...): posso pure essere un ottimissimo smanettone, capace di farci girare linux lì dentro, ma cmq non posso chiedere alla Alfa Romeo il rimborso del prezzo di licenza che ho acquistato perché la AlfaRomeo ha pattuito un prezzo più basso dalla Magneti Marelli dando a questa un'esclusiva per TOT tempo/modelli, prezzo spesso forfettario.Se nel caso di ASUS si tratta di un forfettario, questa può pure rimborsare Windows, ma l'utente avrebbe un assegno da 0 euro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno vende PC senza Windows

      il rimborso del prezzo di licenza che ho
      acquistato perché la AlfaRomeo ha pattuito un
      prezzo più basso dalla Magneti Marelli dando a
      questa un'esclusiva per TOT tempo/modelli, prezzo
      spesso forfettario.se alla prima accensione dell'auto apparisse sul cruscotto una eula, che dice "se non vuoi usarlo, puoi chiedere il rimborso di questo software", il concessionario dovrebbe vendere l'auto senza il software e rimborsarlo. i contratti vanno rispettati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno vende PC senza Windows
      Non si tratta solo di portatili, ad esempio in molte schede madri Asus con chipset intel per i P4 classici hanno introdotto la variante delle porte ide Enhanced gli stessi irq in contemporanea sulle porte ide parallele e Sata, con la conseguenza che solo winxp supporta questo hardware tramite driver sviluppati in collaborazione con Intel (il kernel di linux richiede tutt'ora l'applicazione di patch ai sorgenti).Questa la dice lunga sulle loro politiche...
    • frog scrive:
      Re: Qualcuno vende PC senza Windows
      - Scritto da: Anonimo
      Tornando al paragone delle auto, è come se compro
      una AlfaRomeo che, nella centralina elettronica
      ha chiesto in licenza del sw alla Magneti Marelli
      (qui meno trasparentemente nessuno ci fa vedere
      l'EULA...): posso pure essere un ottimissimo
      smanettone, capace di farci girare linux lì
      dentro, ma cmq non posso chiedere alla Alfa Romeo
      il rimborso del prezzo di licenza che ho
      acquistato perché la AlfaRomeo ha pattuito un
      prezzo più basso dalla Magneti Marelli dando a
      questa un'esclusiva per TOT tempo/modelli, prezzo
      spesso forfettario.Si ma in questo caso tu NON accetti una licenza.La accetta Alfa Romeo.E se la centralina prendesse un ******virus****** tu faresti causa all' alfa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno vende PC senza Windows
      - Scritto da: Anonimo
      Non vorrei sbagliarmi ma DELL lo fa sicurmaente
      per i PC: al momento dell'acquisto è possibile
      sceglierne la configurazione, eventualmente
      escludendo l'acquisto affatto S.O.. Non e' vero, dipende dai modelli. Il so si puo' non richiedere solo per le linee professionali. Ci sonocomunque vendor che propongono anche per i portatili windows o niente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno vende PC senza Windows
      non vorrei fosse considerato spam perche' non lo e', comunque, quei "qualcuno" sono molti di piu'www.linuxsi.com;)
  • Anonimo scrive:
    Conclusione:
    Non compriamo Asus e tutti quanti i produttori che non concendono il rimborso. Mi sembra che le ragioni del lettore siano ineccepibili. Io penserei a questo punto di rivolgermi a un Guidice di pace, che sicuramente gli darà ragione.La "stranezza", a mio parere, è nel contratto di licenza MS, che offre questa fantomatica clausola di non accettazione. Se io compro un portatile con il modem, ma ho l'Adsl, nessuno mi offre una clausola di rimborso la prima volta che lo attivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Conclusione:
      - Scritto da: Anonimo
      Non compriamo Asus e tutti quanti i produttori
      che non concendono il rimborso.
      Mi sembra che le ragioni del lettore siano
      ineccepibili. Io penserei a questo punto di
      rivolgermi a un Guidice di pace, che sicuramente
      gli darà ragione.
      La "stranezza", a mio parere, è nel contratto di
      licenza MS, che offre questa fantomatica clausola
      di non accettazione. Se io compro un portatile
      con il modem, ma ho l'Adsl, nessuno mi offre una
      clausola di rimborso la prima volta che lo
      attivo.Si potrebbe fare di meglio.Intentare una bella causa, da far fare a qualche bella commissione europea fatta ad hoc.Contro Microsoft e chi vende hardware con tale licenza.Penso che un centianio di milardi di dollari si potrebbero chiedere, magari con un bel sequestro preventivo dei beni di M$ in Europa.Solo di M$, tanto per far capire ai produttori che la devono smettere di leccare quel culo.Così, giusto per far scoppiare le coronarie allo scimmione tarantolato.http://www.tarmo.fi/arc/monkeydance.mpeg Bel sogno, eh?
  • Anonimo scrive:
    Ha ragione l'utente (imo)
    A mio avviso l'utente ha diritto al rimborso per un banale dettaglio: l'EULA a cui fa riferimento è quello standard di un qualsiasi prodotto retail della Microsoft, ne è scritto da nessuna parte che essendo una licenza OEM non può essere rimborsata. Piuttosto vi è una clausola ambiguache di fatto rende impossibile il rimborso a meno di indire a vie legali per sancirne la non validità,ovvero che il rimborso deve essere fatto dal produttore di hardware invece che dalla MS stessa: in questo modo le due compagnie possono giocare allo scaricabarile,l'Asus dicendo che si acquista la licenza OEM (ed ha ragione),la MS che l'EULA (che è scritta da loro) rimanda al produttore di hardware, ma quest'ultima a mio avviso è la clausola (vessatoria) su cui a mio avviso si impernia il meccanismo vizioso.
  • Anonimo scrive:
    Linuxsì
    Spero non venga considerato spam, altrimenti mi scuso.Da tempo è attivo un sito con un'elenco di negozi che offrono pc laptop e desktop *senza* windows preinstallato.È un sito "comunitario" perciò eventuali inesattezze o abusi dovrebbero venir segnalati dagli utenti stessi.Grazie a questo sito ho trovato un paio di negozi "linux friendly" vicino a casa mia. Non ho comprato un portatile ma ho potuto scegliere dove fare i miei acquisti in campo informatico supportando chi, corraggiosamente, decide di opporsi in prima linea contro un monopolio.www.linuxsi.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuxsì
      Con quel sito di negozi della mia città ne ho trovati 3.Io vorrei sapere perché quando trovo siti di aziende che vendono computer senza linux.... be' sembrano stati realizzati nel 1994 con la versione alfa di Hotmetal.
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Linuxsì
        - Scritto da: Anonimo
        Con quel sito di negozi della mia città ne ho
        trovati 3.

        Io vorrei sapere perché quando trovo siti di
        aziende che vendono computer senza linux.... be'
        sembrano stati realizzati nel 1994 con la
        versione alfa di Hotmetal.
        Negozi piccoli che non posso permettersi alti costi per gestire il sito per le vendite.
        • VincenzoAmpolo scrive:
          Re: Linuxsì
          Bene, sembra una buona iniziativa e il discorso fila bene per i computer towers and middle-towers (i computer "da casa" per indenderci).Questi infatti vengono assemblati dal venditore stesso, che ordina i vari pezzi e li assembla in loco.Nel caso dei laptop il venditore è solo un "mediatore" tra il consumatore e la casa madre. Egli non fa altro che ordinare il modello di laptop che vuoi e consegnartelo imballato. L'unico vantaggio che ti da il venditore è il pagamento dilazionato (finanziamenti ed altro).Quindi il discorso che fai non può essere applicato ai laptop perchè non è discrezione del venditore comprare la licenza di windows o meno...
        • Anonimo scrive:
          Re: Linuxsì
          - Scritto da: nattu_panno_dam
          Negozi piccoli che non posso permettersi alti
          costi per gestire il sito per le vendite.Guarda che per fare un sito decentemente mica devi per forza spendere i miliardi.Meglio di quelli che ho trovato te li faceva chiunque.
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Linuxsì
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: nattu_panno_dam

            Negozi piccoli che non posso permettersi alti

            costi per gestire il sito per le vendite.

            Guarda che per fare un sito decentemente mica
            devi per forza spendere i miliardi.
            Meglio di quelli che ho trovato te li faceva
            chiunque.Non dirlo a me, comunque sia è la cosa piu' probabile, o preferisci pensare che abbiano dei gusti veramente pacchiani?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuxsì
      - Scritto da: Anonimo
      Spero non venga considerato spam, altrimenti mi
      scuso.

      Da tempo è attivo un sito con un'elenco di negozi
      che offrono pc laptop e desktop *senza* windows
      preinstallato.
      È un sito "comunitario" perciò eventuali
      inesattezze o abusi dovrebbero venir segnalati
      dagli utenti stessi.

      Grazie a questo sito ho trovato un paio di negozi
      "linux friendly" vicino a casa mia. Non ho
      comprato un portatile ma ho potuto scegliere dove
      fare i miei acquisti in campo informatico
      supportando chi, corraggiosamente, decide di
      opporsi in prima linea contro un monopolio.

      www.linuxsi.comAnche io mi sono rivolto a diversi (3) negozi indicati sul sito per comperare un laptop.Due non trattavano computer singoli ma piuttosto la realizzazione di reti (LAN e/o VPN) aziendali.Il terzo mi ha proposto 2 portatili HP, senza Win. Il primo modello era in vendita in un ipermercato di Giussano (Mi) a 100? in meno, l'altro in uno di Cantù (Co) 110? in meno.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Linuxsì

        Il primo modello era in vendita in un ipermercato
        di Giussano (Mi) a 100? in meno, l'altro in uno
        di Cantù (Co) 110? in meno.spesso differenze di quel genere sono dovute alla provenienza : quelli import (quindi ciccia garanzia italica) costano meno di quelli con garanzia italianaciao!
  • Luca Schiavoni scrive:
    vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
    Soluzione BCapisco benissimo che si tratta -anche- di una questione di principio (e chi mi conosce, anche su questi forum, SA che per me abruzzese e capricorno capricorno -per-chi-ci-crede-io-no) le questioni di principio sono TUTTO.Ma con tutti quelli che ci sono in giro con Xp taroccati che non riescono piu ad aggiornarlo (SP2 e controlli attivazione..) penso che ad un centinaio d euro la licenza di Xp la trovi a vendere, o comunque sicuramente alla cifra che otterresti col rimborso. Magari al compratore gli dai "in bundle" anche gli altro software Win che probabilmente erano inclusi ed incollati indissolubilmente al portatile ;)Works e dintorni, che di solito infilano per dare quel minimo di strumenti utili my 5 cents d euro(geek)LucaS
    • opazz scrive:
      Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)

      Ma con tutti quelli che ci sono in giro con Xp
      taroccati che non riescono piu ad aggiornarlo
      (SP2 e controlli attivazione..) penso che ad un
      centinaio d euro la licenza di Xp la trovi a
      vendere, o comunque sicuramente alla cifra che
      otterresti col rimborso. Se si parla di portatili, difficilmente la licenza che monta a bordo, sarà diversamente da una OEM e quindi per sua natura "legata" all'hardware venduto insieme ad essa, e invalida per altri hardware.Mi dirai, sempre meglio che una copia pirata, ma son sempre ambedue atti illeciti, nei confronti del licensing Microsoft.Tra l'altro, parlando di OEM, ad uno dei tanti convengni MS che mi son dovuto sorbire, sembrerebbe che il seriale è dedicato all'hardware in una qualche maniera, e il trasferimento poi non funzionerebbe propriamente così bene.. Se sia vero o no non lo so, non ho mai provato.. Però come si dice, ambasciator non porta pene.. ;)
      • Mechano scrive:
        Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
        - Scritto da: opazz
        Se si parla di portatili, difficilmente la
        licenza che monta a bordo, sarà diversamente da
        una OEM e quindi per sua natura "legata"
        all'hardware venduto insieme ad essa, e invalida
        per altri hardware.
        ...
        così bene.. Se sia vero o no non lo so, non ho
        mai provato.. Però come si dice, ambasciator non
        porta pene.. ;) La licenza nella quasi totalità dei casi riporta sia sul CD che sul suo libretto starter guide la dicitura, "vendibile unicamente all'acquisto di un computer ".Quindi non è valida su nessun altro hardware.Sull'installabilità su computer di marche differenti non c'è nessun problema, è installabile. Se esiste un'associazione tra numero di licenza e marca dell''hardware lo sarà solo a livello di database dei produttori e delle forniture di copie OEM ai produttori. Sì potrebbe esserci anche un controllo a livello di Winzozz Update, ma questo non mi pare abbia mai fermato gli aggiornamenti di tutte le copie di Win che ho visto in giro installate su marche di computer diverse da quelle con cui erano fornite...--Mr. Mechano
        • Anonimo scrive:
          Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
          "grazie per aver chiamato microsoft, puoi dirmi per cortesia le prime 5 cifre del suo seriale?""blahblablabla""un momento che controllo signore""che computer e' ?""marca X""attenda...il suo codice dia ttivazione e' blablabla""grazie!""grazie a lei per aver chiaVato microsoft!"
      • Candido scrive:
        Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)

        Mi dirai, sempre meglio che una copia pirata, ma
        son sempre ambedue atti illeciti, nei confronti
        del licensing Microsoft.Illecito, ma non illecito penale, visto che la legge sul diritto d'autore espessamente prevede che sia possibile rivendere qualsiasi licenza software.Il vero problema è che la maggiorparte delle licenze software sono fuori legge in Italia, e chi le compra spesso non può nemmeno rendersene conto, senza contare l'enorme difficoltà di esercitare quelli che sono diritti riconosciuti...
        • opazz scrive:
          Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)

          Illecito, ma non illecito penale, visto che la
          legge sul diritto d'autore espessamente prevede
          che sia possibile rivendere qualsiasi licenza
          software.Pienamente daccordo, non ho aggiunto penale infatti per questo motivo, se lo si era sottinteso, me ne scuso.
          Il vero problema è che la maggiorparte delle
          licenze software sono fuori legge in Italia, e
          chi le compra spesso non può nemmeno rendersene
          conto, senza contare l'enorme difficoltà di
          esercitare quelli che sono diritti
          riconosciuti...Già, anche perchè comunque a stargli dietro, occorrerebbe un consulente solo per questo. Conosco tra i miei vecchi clienti, alcuni dei quali si fanno consigliare prima di alcuni acquisti da un legale.. Ma ti immagini tu i costi?
    • Anonimo scrive:
      Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
      - Scritto da: LucaSchiavoni
      Ma con tutti quelli che ci sono in giro con Xp
      taroccati che non riescono piu ad aggiornarlo
      (SP2 e controlli attivazione..) penso che ad un
      centinaio d euro la licenza di Xp la trovi a
      vendere, o comunque sicuramente alla cifra che
      otterresti col rimborso. peccato sia illegale in quanto le licenze oem microsoft son valide unicamente con l'hardware cui son associate e non son rivendibili
      • Anonimo scrive:
        Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
        Guarda che basta disattivare il controllo activeX Windows genuine e fai tutti gli aggiornamenti che vuoi !ciao :D
        • Anonimo scrive:
          Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
          quale parte di "illegale" non ti e' chiara?
          • Anonimo scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
            la licenza non e' "tua", btw non puoi rivendere a terzi una licenza oem microsoft, e' espressamente vietato nell'eula
          • Candido scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)

            quale parte di "illegale" non ti e' chiara?Quella parte in cui si prevede che una licenza scritta da Miscrosoft abbia maggio valore di una legge dello stato, ad esempio.
          • Anonimo scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
            - Scritto da: Candido

            quale parte di "illegale" non ti e' chiara?

            Quella parte in cui si prevede che una licenza
            scritta da Miscrosoft abbia maggio valore di una
            legge dello stato, ad esempio.accettando l'eula tu rinunci al diritto a poter rivendere la licenza, esattamente come firmando alcuni contratti di certi rivenditori di roba varia tu rinunci alla garanzia di due anni (prevista per legge) per averla soltanto di un anno; non si sta parlando di leggi inerenti il penale, ma di leggi che ti conferiscono diritti a cui tu puoi rinunciare firmando un contratto.
          • Candido scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)

            accettando l'eula tu rinunci al diritto a poter
            rivendere la licenza,Questo è un problema che riguarda, eventualmente, MS e chi ha accettato la licenza. Ciò non toglie che il trasferimento della licenza resta valido a tutti gli effetti.
          • Candido scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
            - Scritto da: Anonimo
            anno; non si sta parlando di leggi inerenti il
            penale, ma di leggi che ti conferiscono diritti a
            cui tu puoi rinunciare firmando un contratto.E quindi? Sempre di responsabilità contrattuale si tratta, mica vuol dire che è vietato cederla...
          • Candido scrive:
            vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            ma una volta che la licenza è mia, vale su

            QUALSIASI pc, l'atto di vendita è legato

            all'hardware, non la licenza in se!
            Cosè, la cazzata del giorno?Non è mica una cazzata, sai?Ripeto ancora una volta, è la legge sul diritto d'autore che prevede espressamente all'art. 64-bis:--8
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
            - Scritto da: Candido
            - Scritto da: nattu_panno_dam



            ma una volta che la licenza è mia, vale su


            QUALSIASI pc, l'atto di vendita è legato


            all'hardware, non la licenza in se!


            Cosè, la cazzata del giorno?

            Non è mica una cazzata, sai?

            Ripeto ancora una volta, è la legge sul diritto
            d'autore che prevede espressamente all'art.
            64-bis:

            --8 La prima vendita di una copia del programma nella
            comunità economica europea da parte del titolare
            dei diritti, o con il suo consenso, esaurisce il
            diritto di distribuzione di detta copia
            all'interno della comunità, ad eccezione del
            diritto di controllare l'ulteriore locazione del
            programma o di una copia dello stesso.
            --8
            Questo vuol dire che io non posso dare in
            locazione o duplicare (copiare) il programma, ma
            nessuno (nemmeno la MS) mi può impedire di
            rivenderlo, dove per "rivenderlo" s'intende
            rivendere la licenza.Datti una letta alla licenza va, OEM naturalmente.

            Ribadisco: le leggi non le fa la Microsoft, in
            Italia, almeno...Le clausole delle sue licenze si invece.
          • maleakim scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)


            Ribadisco: le leggi non le fa la Microsoft, in

            Italia, almeno...

            Le clausole delle sue licenze si invece.Se una licenza è in contraddizione con le leggi di un paese valgono le leggi, e questo è ovvio... c'è scritto in ogni Eula che ho letto.
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
            - Scritto da: maleakim


            Ribadisco: le leggi non le fa la Microsoft, in


            Italia, almeno...



            Le clausole delle sue licenze si invece.

            Se una licenza è in contraddizione con le leggi
            di un paese valgono le leggi, e questo è ovvio...
            c'è scritto in ogni Eula che ho letto.Certo, ma in questo caso non vedo che problema ci sarebbe, ovvero, perchè M$ non puo' vendere una licenza che è valida solo con il PC con cui è stata venduta?
          • Candido scrive:
            Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
            - Scritto da: nattu_panno_dam
            Datti una letta alla licenza va, OEM naturalmente.E allora? Mica infrango nessuna legge...
    • Anonimo scrive:
      Re: vendi la licenza Xp ! (soluzione B)
      - Scritto da: LucaSchiavoni
      Soluzione B

      Capisco benissimo che si tratta -anche- di una
      questione di principio (e chi mi conosce, anche
      su questi forum, SA che per me abruzzese e
      capricorno capricorno -per-chi-ci-crede-io-no) le
      questioni di principio sono TUTTO.

      Ma con tutti quelli che ci sono in giro con Xp
      taroccati che non riescono piu ad aggiornarlo
      (SP2 e controlli attivazione..) penso che ad un
      centinaio d euro la licenza di Xp la trovi a
      vendere, o comunque sicuramente alla cifra che
      otterresti col rimborso.

      Magari al compratore gli dai "in bundle" anche
      gli altro software Win che probabilmente erano
      inclusi ed incollati indissolubilmente al
      portatile ;)

      Works e dintorni, che di solito infilano per dare
      quel minimo di strumenti utili

      my 5 cents d euro
      (geek)
      LucaSI casi sono 2 ... alle questioni di principio ci si crede (per questo si chiamano di principio) oppure no!La soluzione "pratica" che consigli non tiene conto di quanto scritto nell'EULA.Cerchiamo di non essere troppo "schiavi" del banale senso pratico... :-)
  • deathstar scrive:
    Idem con Acer
    A me la Acer ha detto che dovevo spedire il notebook a MILANO dove avrebbero rimosso LORO Windows XP e l'etichetta del seriale. Me lo son dovuto tenere...E in più mi han detto che non era una licenza OEM ma una $licenza_mai_sentita_prima che non godeva di quella clausola. Inutile dire che era una boiata :P==================================Modificato dall'autore il 06/12/2005 7.44.31
    • Anonimo scrive:
      Re: Idem con Acer
      - Scritto da: deathstar
      A me la Acer ha detto che dovevo spedire il
      notebook a MILANO dove avrebbero rimosso LORO
      Windows XP e l'etichetta del seriale. Me lo son
      dovuto tenere...


      E in più mi han detto che non era una licenza OEM
      ma una $licenza_mai_sentita_prima che non godeva
      di quella clausola. Inutile dire che era una
      boiata :PMa anche no. L'XP che si trova nei portatili non è un OEM qualsiasi. Sono pre-attiviati e la registrazione non passa per microsoft.
      • Anonimo scrive:
        Re: Idem con Acer
        Precooosa? Vuol dire che e' uno di quegli schifi legati al BIOS e che non posso nemmeno usarlo, visto che l'ho comprato, su un'altra macchina, diciamo un desktop?Di bene in meglio.
  • Anonimo scrive:
    Per tutti quelli anti MS
    Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS decide di fornire in blocco Il portatile + carica batterie + windows xp + due pacchetti di patatine e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad asus le patatine, il carica batterie, windows e magari anche un modulo di ram, perché tanto ne ho uno del mio vecchio portatile che va bene su questo, sperando di riottenere soldi indietro. O ritornate in blocco tutto quello che c'era, o niente - dicevo, invece di pretendere l'impossibile, incominciate a comprare portatili senza windows pre installato. Ne esistono. Magari scrivete alla ASUS dicendo "ero intenzionato a prendere il vostro portatile ma non l'ho comprato perché non mi interessa windows e non voglio spendere soldi in più". Insomma, NON COMPRATELI.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS
      decide di fornire in blocco Il portatile + carica
      batterie + windows xp + due pacchetti di patatine
      e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo
      paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad
      asus le patatine, il carica batterie, windows e
      magari anche un modulo di ram, perché tanto ne ho
      uno del mio vecchio portatile che va bene su
      questo, sperando di riottenere soldi indietro. O
      ritornate in blocco tutto quello che c'era, o
      niente - dicevo, invece di pretendere
      l'impossibile, incominciate a comprare portatili
      senza windows pre installato. Ne esistono. Magari
      scrivete alla ASUS dicendo "ero intenzionato a
      prendere il vostro portatile ma non l'ho comprato
      perché non mi interessa windows e non voglio
      spendere soldi in più". Insomma, NON COMPRATELI.D'accordo al 100% !!!!
      • mumble scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        vero, ma...quando compri un pacchetto di patatine non c'è scritto DENTRO: "queste patatine sono salate fino alla morte, se non ti piace il sale riportale indietro e fattele rimborsare".Voglio dire: quando compri Windows XP (r) potresti non sapere che si tratta di software proprietario e che quindi ti è vietato il diritto di copiarlo, indipercui loro ti avvisano, ti fanno leggere la loro licenza e se non la accetti ti offrono di restituire il prodotto."queste patatine non le puoi offrire al tuo amico, le puoi mangiare solo tu. se vuoi delle patatine da offrire vattele a cercare da un'altra parte"ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS

        decide di fornire in blocco Il portatile +
        carica

        batterie + windows xp + due pacchetti di
        patatine

        e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo

        paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad

        asus le patatine, il carica batterie, windows e

        magari anche un modulo di ram, perché tanto ne
        ho

        uno del mio vecchio portatile che va bene su

        questo, sperando di riottenere soldi indietro. O

        ritornate in blocco tutto quello che c'era, o

        niente - dicevo, invece di pretendere

        l'impossibile, incominciate a comprare portatili

        senza windows pre installato. Ne esistono.
        Magari

        scrivete alla ASUS dicendo "ero intenzionato a

        prendere il vostro portatile ma non l'ho
        comprato

        perché non mi interessa windows e non voglio

        spendere soldi in più". Insomma, NON COMPRATELI.


        D'accordo al 100% !!!!Uno sciocco trova sempre uno piu' sciocco che l'ammiri. (Nicolas Boileau)
        • Anonimo scrive:
          Re: Per tutti quelli anti MS
          te lo appoggio tutto .. ehm .. completamente d'accordo ..ThE ViRuZ
        • Anonimo scrive:
          Re: Per tutti quelli anti MS
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS


          decide di fornire in blocco Il portatile +

          carica


          batterie + windows xp + due pacchetti di

          patatine


          e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo


          paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad


          asus le patatine, il carica batterie, windows
          e


          magari anche un modulo di ram, perché tanto ne

          ho


          uno del mio vecchio portatile che va bene su


          questo, sperando di riottenere soldi
          indietro. O


          ritornate in blocco tutto quello che c'era, o


          niente - dicevo, invece di pretendere


          l'impossibile, incominciate a comprare
          portatili


          senza windows pre installato. Ne esistono.

          Magari


          scrivete alla ASUS dicendo "ero intenzionato a


          prendere il vostro portatile ma non l'ho

          comprato


          perché non mi interessa windows e non voglio


          spendere soldi in più". Insomma, NON
          COMPRATELI.





          D'accordo al 100% !!!!

          Uno sciocco trova sempre uno piu' sciocco che
          l'ammiri. (Nicolas Boileau)Quoto al 1000 per 1000!
    • Giambo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS
      decide di fornire in blocco Il portatile + carica
      batterie + windows xp + due pacchetti di patatine
      e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo
      paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad
      asus le patatine, il carica batterie, windows e
      magari anche un modulo di ram, perché tanto ne ho
      uno del mio vecchio portatile che va bene su
      questo, sperando di riottenere soldi indietro.Sara' anche assurdo, pero' la EULA lo permette. Punto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        - Scritto da: Giambo

        - Scritto da: Anonimo

        Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS

        decide di fornire in blocco Il portatile +
        carica

        batterie + windows xp + due pacchetti di
        patatine

        e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo

        paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad

        asus le patatine, il carica batterie, windows e

        magari anche un modulo di ram, perché tanto ne
        ho

        uno del mio vecchio portatile che va bene su

        questo, sperando di riottenere soldi indietro.

        Sara' anche assurdo, pero' la EULA lo permette.
        Punto.Se non specificato altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      il contratto di licenza lo permette..e' anche giusto visto che io voglio acquistare il PORTATILE e basta...Dato che posso rifiutare perche0 non mi interessa usare windows lo faccio... non e' difficile..
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS
      decide di fornire in blocco Il portatile + carica
      batterie + windows xp + due pacchetti di patatine
      e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo [...]Il fatto è che non può farlo, non può venderti in bundle un software con una licenza che prevede espressamente il rimborso per il solo software.In questo caso, IMO, è Asus che sta violando un contratto di licenza.
      • pippo75 scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS


        e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo [...]
        Il fatto è che non può farlo, non può venderti in
        bundle un software con una licenza che prevede
        espressamente il rimborso per il solo software.
        In questo caso, IMO, è Asus che sta violando un
        contratto di licenza.mi spieghi cosa non ti e' chiero della frase"in base alle disposizioni stabilite dal Produttore stesso"grazie
        • Anonimo scrive:
          Re: Per tutti quelli anti MS
          - Scritto da: pippo75
          mi spieghi cosa non ti e' chiero della frase


          "in base alle disposizioni stabilite
          dal Produttore stesso"
          La frase è fuori dal contesto. QUALORA L'UTENTE NON ACCETTI LE CONDIZIONI DEL PRESENTE CONTRATTO, NON POTRÀ UTILIZZARE O DUPLICARE IL SOFTWARE E DOVRÀ CONTATTARE PRONTAMENTE IL PRODUTTORE PER OTTENERE INFORMAZIONI SULLA RESTITUZIONE DEL PRODOTTO O DEI PRODOTTI E SULLE CONDIZIONI DI RIMBORSO IN CONFORMITÀ ALLE DISPOSIZIONI STABILITE DAL PRODUTTORE STESSO. Si parla espressamente di restituzione del prodotto (nel preambolo si dice espressamente che per prodotto si intende solo il software) e di condizioni di rimborso in conformità etc. etc.IMHO dal punto di vista legale il non rimborso non è una condizione di rimborso, potrei anche sbagliarmi ma vorrei delle argomentazioni serie a proposito.

          grazieprego
          • Anonimo scrive:
            Re: Per tutti quelli anti MS
            - Scritto da: Anonimo
            IMHO dal punto di vista legale il non rimborso
            non è una condizione di rimborso, potrei anche
            sbagliarmi ma vorrei delle argomentazioni serie a
            proposito.Questo può essere, ma stai tranquillo che invece 10 centesimi lo sono. Lettera trovata su internet da parte dei legali asus:"In relazione alla Sua di seguito riportata Vorrei farle notare come l'interpretazione della contratto di licenza di windows, sia da interpretare, visto che è rappresentato un contratto standard inserito sia nelle versioni complete, sia nelle OEM, sia nelle bundle. Quest'ultima versione viene data a prescindere dal costo del notebook, in questo caso Asus la allega come prodotto testato per il corretto funzionamento della macchina, se qual'ora l'utente decidesse di non usufruire di tale prodotto sarà sua responsabilità passare ad altre versioni del sistema operativo, ma nè il rivenditore, nè Asus, defalcheranno il costo di una cosa che è stata data in omaggio con il notebook." Capito? Dicono di darla in omaggio. Contestargliela in tribunale è arduo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS
      decide di fornire in blocco Il portatile + carica
      batterie + windows xp + due pacchetti di patatine
      e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo
      paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad
      asus le patatine, il carica batterie, windows e
      magari anche un modulo di ram, perché tanto ne ho
      uno del mio vecchio portatile che va bene su
      questo, sperando di riottenere soldi indietro. O
      ritornate in blocco tutto quello che c'era, o
      niente - dicevo, invece di pretendere
      l'impossibile, incominciate a comprare portatili
      senza windows pre installato. Ne esistono. Magari
      scrivete alla ASUS dicendo "ero intenzionato a
      prendere il vostro portatile ma non l'ho comprato
      perché non mi interessa windows e non voglio
      spendere soldi in più". Insomma, NON COMPRATELI.Il cervello, questo sconosciuto!Prova ad accenderlo e a leggere l'EULA, sempre che tu sappia farlo!E' ESPRESSAMENTE PREVISTO IL RIMBORSO DI XP!
      • Anonimo scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS

        decide di fornire in blocco Il portatile +
        carica

        batterie + windows xp + due pacchetti di
        patatine

        e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo

        paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad

        asus le patatine, il carica batterie, windows e

        magari anche un modulo di ram, perché tanto ne
        ho

        uno del mio vecchio portatile che va bene su

        questo, sperando di riottenere soldi indietro. O

        ritornate in blocco tutto quello che c'era, o

        niente - dicevo, invece di pretendere

        l'impossibile, incominciate a comprare portatili

        senza windows pre installato. Ne esistono.
        Magari

        scrivete alla ASUS dicendo "ero intenzionato a

        prendere il vostro portatile ma non l'ho
        comprato

        perché non mi interessa windows e non voglio

        spendere soldi in più". Insomma, NON COMPRATELI.

        Il cervello, questo sconosciuto!
        Prova ad accenderlo e a leggere l'EULA, sempre
        che tu sappia farlo!
        E' ESPRESSAMENTE PREVISTO IL RIMBORSO DI XP!Se loro aggiungono la clausola che la non accettazione dell'eula di XP comporta la restituzione in bundle del computer + sw ti attacchi
      • Anonimo scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS

        decide di fornire in blocco Il portatile +
        carica

        batterie + windows xp + due pacchetti di
        patatine

        e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo

        paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad

        asus le patatine, il carica batterie, windows e

        magari anche un modulo di ram, perché tanto ne
        ho

        uno del mio vecchio portatile che va bene su

        questo, sperando di riottenere soldi indietro. O

        ritornate in blocco tutto quello che c'era, o

        niente - dicevo, invece di pretendere

        l'impossibile, incominciate a comprare portatili

        senza windows pre installato. Ne esistono.
        Magari

        scrivete alla ASUS dicendo "ero intenzionato a

        prendere il vostro portatile ma non l'ho
        comprato

        perché non mi interessa windows e non voglio

        spendere soldi in più". Insomma, NON COMPRATELI.

        Il cervello, questo sconosciuto!
        Prova ad accenderlo e a leggere l'EULA, sempre
        che tu sappia farlo!
        E' ESPRESSAMENTE PREVISTO IL RIMBORSO DI XP!Come ha detto qualcun'altro, l'entità del rimborso è stabilita dal produttore. 10 cents vanno bene?
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS
      decide di fornire in blocco Il portatile + carica
      batterie + windows xp + due pacchetti di patatine
      e uno swatch a 900 euro, è assurdo che non e' assurdo, lo prevede la licenza che loro stessi adottano
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS
      decide di fornire in blocco Il portatile + carica
      batterie + windows xp + due pacchetti di patatineOra ti faccio un portatile con in bundle Suse Linux Professional del valore di 90 euro inclusa nel costo di acquisto. Ma tu vuoi Winzozz e non è prevista nè la fornitura di questo sistema operativo nè il rimborso dei 90 euro se non vuoi Suse Linux Pro.Che fai?Anche tu non ti compri il portatile e vai da un'altra parte?E se tutti marchi coi portatili che più ti piacciono facessero così?
      • only1man scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        cmq add solo questo: i OS dovrebbero essere liberi cioè la scelta di cosa ci vogliamo installare sulla makkina deve essere di noi clienti non di politiche commerciali varie...e qui Ms ne sa 1 + del diavolo!arriciao ;)
      • pippo75 scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS

        Ora ti faccio un portatile con in bundle Suse
        Linux Professional del valore di 90 euro inclusa
        nel costo di acquisto.
        Ma tu vuoi Winzozz e non è prevista nè la
        fornitura di questo sistema operativo nè il
        rimborso dei 90 euro se non vuoi Suse Linux Pro.
        Che fai?
        Anche tu non ti compri il portatile e vai da
        un'altra parte?
        E se tutti marchi coi portatili che più ti
        piacciono facessero così?prendo il Pc con suse, cancello suse, installo quello che voglio.l'erbavoglio non cresce neanche nel giardino del re, uno si accontenta e vive felice.
        • maleakim scrive:
          Re: Per tutti quelli anti MS
          - Scritto da: pippo75

          Ora ti faccio un portatile con in bundle Suse

          Linux Professional del valore di 90 euro inclusa

          nel costo di acquisto.

          Ma tu vuoi Winzozz e non è prevista nè la

          fornitura di questo sistema operativo nè il

          rimborso dei 90 euro se non vuoi Suse Linux Pro.


          Che fai?

          Anche tu non ti compri il portatile e vai da

          un'altra parte?

          E se tutti marchi coi portatili che più ti

          piacciono facessero così?

          prendo il Pc con suse, cancello suse, installo
          quello che voglio.

          l'erbavoglio non cresce neanche nel giardino del
          re, uno si accontenta e vive felice.Un format c: /q/u che paghi 90 euro... wowHai soldi da buttare...Ti vendo una gomma per cancellare a 25 euro, ok?Se vuoi, affarone, anche la cancellina per altri 15 euro!Affrettati
          • Anonimo scrive:
            Re: Per tutti quelli anti MS
            - Scritto da: maleakim

            - Scritto da: pippo75


            Ora ti faccio un portatile con in bundle Suse


            Linux Professional del valore di 90 euro
            inclusa


            nel costo di acquisto.


            Ma tu vuoi Winzozz e non è prevista nè la


            fornitura di questo sistema operativo nè il


            rimborso dei 90 euro se non vuoi Suse Linux
            Pro.




            Che fai?


            Anche tu non ti compri il portatile e vai da


            un'altra parte?


            E se tutti marchi coi portatili che più ti


            piacciono facessero così?



            prendo il Pc con suse, cancello suse, installo

            quello che voglio.



            l'erbavoglio non cresce neanche nel giardino del

            re, uno si accontenta e vive felice.

            Un format c: /q/u che paghi 90 euro... wow
            Hai soldi da buttare...
            Ti vendo una gomma per cancellare a 25 euro, ok?
            Se vuoi, affarone, anche la cancellina per altri
            15 euro!
            AffrettatiCome ha detto l'autore della lettera, ha cercato portatili senza windows preinstallato, ma quelli che ha trovato costavano di più. Quindi, nella pratica, il format non lo paghi nulla.
          • pippo75 scrive:
            Re: Per tutti quelli anti MS

            Un format c: /q/u che paghi 90 euro... wow
            Hai soldi da buttare...
            Ti vendo una gomma per cancellare a 25 euro, ok?
            Se vuoi, affarone, anche la cancellina per altri
            15 euro!
            Affrettatise tu fossi l'unico a vendere gomme, potrei prenderla da te, ma visto che esistono anche altre scelte....cmq se assieme al Pc danno anche il CD di installazione, nulla viene perso, soltanto viene messo da parte per il momento, poi.........Prima di comprare sai decidere quello che vuoi opure usi i paraocchi, se un prodotto so che non mi va bene, provo a rigirarmi su un'altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS

      Invece di pretendere l'assurdo Trovo assurdo il tuo come ragionamento ... usare il buon senso quando ci sono di mezzo dei contratti scritti e licenze da accettare o rifiutare.O si fa uso del solo buon senso o del contratto.Se è previsto per contratto, e mi si offre qualcosa con quel contratto, tu il contratto lo rispetti....o qualcuno te lo dovrebbe far rispettare. Il suggerimento di non comprare Asus (o altro) con preinstallato Windows non è la soluzione al problema sollevato.Anche io al di fuori di questo ambito di discussione darei il tuo stesso (buon) suggerimento ma ciò significherebbe che come clienti abbiamo perso in partenza.Non avendo diritti come cliente mi si suggerisce di non attendermi nulla da tutto ciò che consegue l'accettare o il rifiutare la contrattistica?Se non ti attendi nulla non puoi essere contrariato da ciò che "non otterrai" è questo il ragionamento contorto ?Non mi piace mica tanto.E poi estendendo in altri settori dove magari alternative non ce ne sono ...che suggerimento daresti ?
    • Collimate scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      egregio Troll,la licenza lo prevede, allora posso farlo. non tanto per i 140 euri, che non mi farebbero schifo, di risparmio, in quanto xp professional o peggio, xp home, non e' detto che siano i piu' adatti per l'uso che se ne vuole fare, ti basti solo saperepurtroppo, fino a che ci sara' l'ottusa mentalita' pc=windows, sara' sempre cosi'.il mio esempio e' che trovato il pc adatto alle mie esigenze, ma con un xp home, sistema che non mi interessava. volendo passare a xp professional, non ho trovato l'upgrade (fantomatico, ma che si aggira sui 125$), invece se fosse possibile il rimborso, tra winxphome e works si prendono 140euri a basta per un xppro oem.Cosi' addio windowsxp, benvenuto ubuntu.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        Sono Vincenzo Ampolo, ho scritto io l'articolo.Ho preso un asus perchè era l'unico portatile che potevo avere che aveva come cpu il turion 64, altri produttori non lo distribuivano.Poi ero sicuro che Asus, una grande casa, non fosse così "indifferente" alle richieste dei consumatori che in alcuni casi non voglio WinXp. Ero sicuro della protezione fornitami dall'Eula.Ma ho visto che, in Italia, chi ha i soldi comanda...Tuttavia spero ancora nella giustizia...
        • Anonimo scrive:
          Re: Per tutti quelli anti MS
          - Scritto da: Anonimo
          Sono Vincenzo Ampolo, ho scritto io l'articolo.
          Ho preso un asus perchè era l'unico portatile che
          potevo avere che aveva come cpu il turion 64,
          altri produttori non lo distribuivano.
          Poi ero sicuro che Asus, una grande casa, non
          fosse così "indifferente" alle richieste dei
          consumatori che in alcuni casi non voglio WinXp.
          Ero sicuro della protezione fornitami dall'Eula.

          Ma ho visto che, in Italia, chi ha i soldi
          comanda...

          Tuttavia spero ancora nella giustizia...Ah allora credo d'aver capito quale hai preso. Senti ma con Linux si riesce a fare andare la webcam di quel portatile?
      • Anonimo scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS

        Cosi' addio windowsxp, benvenuto ubuntu.
        Per evitare che qualcuno continui ad ignorare quanto sei figo ti consiglio di pubblicarlo su un quotidiano a tiratura nazionale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      Salve,Prima e probabilmente unica volta che scriverò in questo forum, ma dato l'argomento e dato che sono un rivenditore di materiale informatico (ivi compresi i notebook) faccio due considerazioni.1) nella vendita di un PC assemblato con il mio marchio non sono tenuto ad installarci Windows, sono tenuto a chiedere al cliente se lo vuole o meno, in caso non lo richieda io non lo installo e di conseguenza non compero un Win OEM per lui. Se lo vuole, lo accetta formalmente al momento dell'acquisto, dato che io gli ho chiesto chiaramente se desiderava o meno Windows, quindi non potrebbe tornare indietro a farselo rimborsare. Tuttavia Windows XP si ritiene accettato nel momento dell'attivazione della licenza non tanto nel momento dell'accettazione dell'Eula (che di fatto ricalca quella dei precedenti OS che non presentava la WPA), prima di quel periodo è ancora restituibile (a patto che il cliente mi porti l'intero PC così che io possa verificare che non ha attivato la licenza) e si provvede alla cancellazione del sistema con conseguente rimborso (circa 94 euro per un XP Home OEM).A me ritorna il CD ed il codice che posso tranquillamente usare su un altro computer (quindi non ho una perdita economica)2) nella vendita di un notebook varrebbe lo stesso discorso ma esiste un accordo tra il produttore e Ms. L'accordo indica in sintesi che:- O vendo il notebook senza sistema e quindi fornisco i cd ufficiali di Ms al cliente, e qui vale lo stesso discorso fatto per gli assemblati.- Oppure vendo il notebook preinstallando una "versione speciale" del sistema che non contempla i CD di installazione e che, soprattutto, risulta già attivato direttamente dal produttore tramite un codice del produttore che gli permette di attivare più licenze senza doverle inserire singolarmente. In questo caso, benché all'utente venga chiesto di accettare l'Eula, di fatto la sua copia di Windows è già attivata e legata al portatile su cui è installato e perciò non separabile.Questo è il motivo, anche se sono concorde che tecnicamente è molto discutibile, percui non è possibile ottenere il rimborso richiesto.Una controprova è che se uno reinstallasse da un cd originale Ms il sistema e vi inserisse lo stesso codice attaccato al portatile, di fatto non riuscirebbe ad ottenere l'attivazione del prodotto senza dover fare la telefonata per richiedere l'attivazione manuale con operatore, e questo nonostante l'hardware del PC non sia stato modificato.Probabilmente per questo motivo, oltre che per contrastare la "fuga" di questi codici speciali, Micosoft sta modificando la licenza OEM facendo in modo che non solo sia acquistabile esclusivamente con un PC completo e non anche con alcune parti di esso, ma soprattutto che l'attivazione effettiva avvenga a carico dell'utente che acquista il PC e che, dopo aver accettato l'Eula, potrà provare per alcuni giorni decidendo poi decidere di rifiutare l'attivazione e quindi restituire il prodotto per farselo rimborsare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        - Scritto da: Anonimo
        Salve,
        Prima e probabilmente unica volta che scriverò in
        questo forum, ma dato l'argomento e dato che sono
        un rivenditore di materiale informatico (ivi
        compresi i notebook) faccio due considerazioni.
        Finalmente un intervento interessante. Grazie per averlo scritto.[....]
        - Oppure vendo il notebook preinstallando una
        "versione speciale" del sistema che non contempla
        i CD di installazione e che, soprattutto, risulta
        già attivato direttamente dal produttore tramite
        un codice del produttore che gli permette di
        attivare più licenze senza doverle inserire
        singolarmente. In questo caso, benché all'utente
        venga chiesto di accettare l'Eula, di fatto la
        sua copia di Windows è già attivata e legata al
        portatile su cui è installato e perciò non
        separabile.

        Questo è il motivo, anche se sono concorde che
        tecnicamente è molto discutibile, percui non è
        possibile ottenere il rimborso richiesto.Ora è più chiaro il perchè non vogliono dare questo benedetto rimborso. Dal punto di vista tecnico resta comunque più che discutibile, se il SO è in bundle ed inscindibile, quell'EULA non dovrebbe neanche essere mostrata dopo l'acquisto, dovrebbe essere fatta leggere e accettata dall'utente al momento dell'acquisto. Qui IMHO sta l'errore di Asus (e tutti gli altri) e forse delle licenze Microsoft (che non prevedono un'eventualità simile).
      • VincenzoAmpolo scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        - Scritto da: Anonimo
        2) nella vendita di un notebook varrebbe lo
        stesso discorso ma esiste un accordo tra il
        produttore e Ms. L'accordo indica in sintesi che:

        - O vendo il notebook senza sistema e quindi
        fornisco i cd ufficiali di Ms al cliente, e qui
        vale lo stesso discorso fatto per gli assemblati.

        - Oppure vendo il notebook preinstallando una
        "versione speciale" del sistema che non contempla
        i CD di installazione e che, soprattutto, risulta
        già attivato direttamente dal produttore tramite
        un codice del produttore che gli permette di
        attivare più licenze senza doverle inserire
        singolarmente. In questo caso, benché all'utente
        venga chiesto di accettare l'Eula, di fatto la
        sua copia di Windows è già attivata e legata al
        portatile su cui è installato e perciò non
        separabile.Rispetto la tua autorità di venditore ma come ho specificato nell'articolo il pc mi è arrivato "imballato" (e l'ho fatto appositamente). Come il mio venditore mi ha fatto notare, l'ultima persona che mette le mani su un laptop èil produttore stesso. E' Asus che mi ha messo Windows Xp OEM e non il mio venditore. Il venditore in questo caso è solo un "corriere" tramite il quale produttore e cliente di incontrano.Sottolineo che non c'è attivazione. Da quando ho avuto il portatile non ho attivato la licenza, quindi nè io nè il venditore abbiamo attivato WindowsXp. Su chi ricade allora il dito? Asus...Po se tu intendi il fatto che, una volta che il pc arriva dal venditore, viene sconfezionato dallo stesso, risponde "non accetto" all'Eula e non gli consegna i cd di Windows al cliente allora il discroso cambia ma... a quanto ne so, la licenza è sempre registrata con quel laptop...
        • Anonimo scrive:
          Re: Per tutti quelli anti MS
          - Scritto da: VincenzoAmpolo
          Rispetto la tua autorità di venditore ma come ho
          specificato nell'articolo il pc mi è arrivato
          "imballato" (e l'ho fatto appositamente). Come il
          mio venditore mi ha fatto notare, l'ultima
          persona che mette le mani su un laptop èil
          produttore stesso. E' Asus che mi ha messo
          Windows Xp OEM e non il mio venditore. Il
          venditore in questo caso è solo un "corriere"
          tramite il quale produttore e cliente di
          incontrano.
          Sottolineo che non c'è attivazione. Da quando ho
          avuto il portatile non ho attivato la licenza,
          quindi nè io nè il venditore abbiamo attivato
          WindowsXp. Su chi ricade allora il dito? Asus...

          Po se tu intendi il fatto che, una volta che il
          pc arriva dal venditore, viene sconfezionato
          dallo stesso, risponde "non accetto" all'Eula e
          non gli consegna i cd di Windows al cliente
          allora il discroso cambia ma... a quanto ne so,
          la licenza è sempre registrata con quel laptop...Hai ragione, omissione mia.Come venditore ho sia notebook con il mio marchio che notebook con altri marchi.Nessun venditore apre la confezione di un notebook senza specifica autorizzazione del cliente. Nel tuo caso specifico, il mio discorso va letto come se il "venditore" in questione fosse appunto Asus che ha scelto di utilizzare quella licenza speciale pre-attivata sui suoi notebook, licenza che però (e qui sta l'errore per cui concordo con la questione da te sollevata) non è rimborsabile da Asus perché Asus non è in grado di riutilizzare il codice che tu gli andresti a restituire, non perché non possa installare con quel numero, bensì perché quella licenza fa parte di un pacchetto preconfezionato di tot licenze che vengono comunicate legate a tot portatili e quindi, per Microsoft, non trasferibili ad altri... se te la rimborsa, Asus a rigor di legge dovrebbe cestinarla dato che Ms non la rimborsa ad Asus.La gabola è di fatto la scelta di vendere un prodotto la cui licenza costi ancora meno di una OEM standard per così dire, ma per contro ha questo tipo di blocco. Una scelta oculata da parte del produttore sarebbe quella di fornire il portatile con licenza OEM standard oppure affiancare una linea di prodotti con licenza speciale (quindi non rimborsabile) ed indicandolo al cliente ed una linea senza licenza, così da dare la possibilità di scelta al cliente stesso. Alcuni lo fanno, ma come vedete non sono molti in quanto a lato statistico è poco vantaggioso su un notebook che, di norma, è acquistato più dai preferenti Windows che Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS
      decide di fornire in blocco Il portatile + carica
      batterie + windows xp + due pacchetti di patatine
      e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo
      paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad
      asus le patatine, il"ritornate le patatine" ?????????????RITORNARE E' INTRANSITIVO....
      • maleakim scrive:
        Re: Per tutti quelli anti MS
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Invece di pretendere l'assurdo - se la ASUS

        decide di fornire in blocco Il portatile +
        carica

        batterie + windows xp + due pacchetti di
        patatine

        e uno swatch a 900 euro, è assurdo che lo

        paghiate, e in seguito prendete e ritornate ad

        asus le patatine, il

        "ritornate le patatine" ?????????????

        RITORNARE E' INTRANSITIVO....Eh già... ma ho paura che sia ormai troppo diffuso... cmq speriamo in bene...
    • Akiro scrive:
      Re: Per tutti quelli anti MS
      è assurdo che ci siano ancora così pochi pc senza s.o. preinstallato.
  • Anonimo scrive:
    Acquistare la Licenza eAccettare l'EULA
    Secondo me ha ragione la Asus:Il pacchetto che compri dalla asus contiene, ad esempio - notebook - caricabatterie - licenza d'uso di windows xple parti non possono essere vendute separatamente, nè può essere chiesto il rimborso dietro la restituzione di una delle parti.-notebook e caricabatterie, beni materiali ACQUISTATI ci puoi fare quello che vuoi...- licenza d'uso di WIN XP ce l'hai, che tu voglia usarla o meno. se però decidi di usarla devi accettare il Contratto di Licenza EULAè come quando compri un cd audioacquisti una copia del supporto e la licenza d'ascoltoma non la licenza di diffondere il brano per radio, che è regolato da un contratto diverso rispetto a quello che hai accettato aprendo la confezione del cd.
    • Anonimo scrive:
      Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
      Anche secondo me ha ragione la asus...E' come se acquisti un cellulare Nokia e non ti serve la funzione del bluetooth, non è che smonti il chip e chiedi il rimborso alla Nokia semplicemente non la usi...PS: Micro$oft mi stà sulle palle
      • Anonimo scrive:
        Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
        - Scritto da: Anonimo
        Anche secondo me ha ragione la asus...

        E' come se acquisti un cellulare Nokia e non ti
        serve la funzione del bluetooth, non è che smonti
        il chip e chiedi il rimborso alla Nokia
        semplicemente non la usi...

        PS: Micro$oft mi stà sulle palleRagazzi, ma quando vi ha citato la clausola che prevede esplicitamente il rimborso dov'eravate?Siamo in presenza di un vergognoso palleggiamento di responsabilità tra Asus e Microsoft. E non lo dico perchè è Microsoft o Asus, se ci fosse un qualsiasi sistema operativo non gradito e assoggettato allo stesso tipo di contratto, esigerei il rispetto del medesimo con lo stesso rigore.
      • Anonimo scrive:
        Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
        - Scritto da: Anonimo
        Anche secondo me ha ragione la asus...

        E' come se acquisti un cellulare Nokia e non ti
        serve la funzione del bluetooth, non è che smonti
        il chip e chiedi il rimborso alla Nokia
        semplicemente non la usi...

        PS: Micro$oft mi stà sulle palleE imparare a leggere le notizie?L'EULA prevede ESPRESSAMENTE IL RIMBORSOriesci a capire queto piccolo particolare?
      • byoblu scrive:
        Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
        - Scritto da: Anonimo
        E' come se acquisti un cellulare Nokia e non ti
        serve la funzione del bluetooth, non è che smonti
        il chip e chiedi il rimborso alla NokiaPero' non c'è una licenza sul chippettino bluetooth che ti dice che se non lo usi puoi chiedere i rimborso..Nel caso del notebook invece sì, ecco la differenza!
    • Anonimo scrive:
      Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
      - Scritto da: Anonimo


      Secondo me ha ragione la Asus:

      Il pacchetto che compri dalla asus contiene, ad
      esempio

      - notebook
      - caricabatterie
      - licenza d'uso di windows xpE' quello che contiene, non quello che compri.Compri un NB, un alimentatore e unpacchetto SW la cui licenza d'uso puo essere rimborsata, così come c'è scritto ESPLICITAMENTE licenza d'uso stessa.Ora, se la licenza d'uso è un contratto legale, va rispettata. PUNTO.Forse c'è un altra cosa "buffa" da considerare, e qui ci vorrebbe un legale esperto. La Licenza è un contratto a tutti gli effetti. In caso di rottura del contratto da parte di Asus (rifiuto al rimborso), il contratto stesso dovrebbe essere non più valido. Di conseguenza uno può disporre di come vuole del SW in suo possesso (copiarlo, duplicarlo?)C'è un avvocato vero che può rispondere?CiaoBibo
      • Anonimo scrive:
        Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
        - Scritto da: Anonimo
        Di conseguenza uno può disporre
        di come vuole del SW in suo possesso (copiarlo,
        duplicarlo?)

        C'è un avvocato vero che può rispondere?Asus non può vantare nessun diritto d'autore su windows. Nel diritto d'autore, quello che non è espressamente indicato è proibito, quindi col cavolo che puoi farci quello che vuoi del sw in tuo possesso.
    • Giambo scrive:
      Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
      - Scritto da: Anonimo
      le parti non possono essere vendute
      separatamente, nè può essere chiesto il rimborso
      dietro la restituzione di una delle parti.La EULA citata nell'articolo dice il contrario.
      • Anonimo scrive:
        Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
        l'EULA non dice il contrario,perchè abbiamo comprato un PACCHETTO che comprende alimentatore, notebook e OS.se restituiamo tutto il pacchetto acquistato, abbiamo davvero diritto al rimborso.se avessimo comprato windows separatamente, avremmo diritto al rimborso.ma se hai comprato un kit inscindibile, è inutile cercare cavilli legali..nun se pò ffà!
        • Giambo scrive:
          Re: Acquistare la Licenza eAccettare l'E
          - Scritto da: Anonimo
          l'EULA non dice il contrario,
          perchè abbiamo comprato un PACCHETTO che
          comprende alimentatore, notebook e OS.L'EULA dice:"QUALORA L'UTENTE NON ACCETTI I TERMINI E LE CONDIZIONI DEL PRESENTE CONTRATTO, ALLORA NON POTRÀ INSTALLARE, COPIARE O UTILIZZARE IL PRODOTTO E DOVRÀ RESTITUIRLO PRONTAMENTE AL RIVENDITORE.IN TALE IPOTESI, QUALORA AL MOMENTO DELL'ACQUISTO IL RIVENDITORE ABBIA EMESSO FATTURA, L'UTENTE POTRÀ OTTENERE IL RIMBORSO DEL PREZZO. DIVERSAMENTE L'UTENTE POTRÀ OTTENERE LA SOSTITUZIONE DEL PRODOTTO SOFTWARE CON ALTRO PRODOTTO DI PARI PREZZO O UN BUONO PER IL FUTURO ACQUISTO DI UN ALTRO PRODOTTO DI PARI PREZZO."Quindi, l'EULA dice che ho diritto ad un rimborso del "PRODOTTO", in questo caso Windows.Non si fa' rifermineto all'hardware. E ci mancherebbe, l'EULA e' di Windows non del PC !
          ma se hai comprato un kit inscindibile, è inutile
          cercare cavilli legali..
          nun se pò ffà!Quindi mi dici che quello che c'e' scritto nella EULA non e' vero ?
  • Anonimo scrive:
    un consiglio a Vincenzo
    premesso che in questi casi c'è il pirla di turno che punta il dito verso MS quando per fortuna se c'è la possibilità di rivalersi è solo grazie all'EULA di windows, c'è un'altra alternativa al caso del malcapitato di turno, che butto là - ovvero da percorrere previa verifica... l'authority della concorrenza e del mercato:http://www.agcm.it/personalmente se dovessi incappare in un problema del genere, se oltre alla risposta negativa dovessi incontrare (come mi sembra di capire sia capitato a Vincenzo) anche una certa ostilità o comunque mancanza di disponibilità da parte del customer care non esiterei due volte a scrivere una letterina al garante per sentire cosa ne dice... certo, magari per scrupolo prima darei un colpo di telefono all'avvocato per un consiglio al volo, però DI SICURO non starei nemmeno a cercare di spiegare o convincere nessuno: SE E' UN MIO DIRITTO, LO FACCIO VALERE E BASTA...questo lo dico perchè spesso, in queste situazioni (l'altra tipica sono i problemi hardware) ci si incaponisce nel cercare di venire a capo con il negoziante / rivenditore / casa produttrice entrando in una spirale perversa dimenticandosi che le tutele al consumatore si fanno valere non cercando di far ragionare persone che spesso non sanno nemmeno di cosa stai parlando (caso tipico dei customer care) ma con una letterina...
    • Anonimo scrive:
      Re: un consiglio a Vincenzo
      - Scritto da: Anonimo
      premesso che in questi casi c'è il pirla di turno
      che punta il dito verso MS quando per fortuna se
      c'è la possibilità di rivalersi è solo grazie
      all'EULA di windows, c'è un'altra alternativa al
      caso del malcapitato di turno, che butto là -
      ovvero da percorrere previa verifica...
      l'authority della concorrenza e del mercato:

      http://www.agcm.it/Mi sa che vivi nel mond delle favole: l'ABCM e' un ente fantasma, lo sanno tutti. Altrimenti in questi anni avrebbe dovuto bloccare la meta' delle grandi aziende sul mercato, invece sta li'a beccare i soldi e le mazzette del potente di turno. Queste authority sono forti all'estero, perche' anno capito che per garantire ils istema e farlo crescere, ci devono essere controlli. Qui da noi... Beh lo vedete tutto cosa e' diventato.
      • maleakim scrive:
        Re: un consiglio a Vincenzo

        Mi sa che vivi nel mond delle favole: l'ABCM e'
        un ente fantasma, lo sanno tutti. Altrimenti in
        questi anni avrebbe dovuto bloccare la meta'
        delle grandi aziende sul mercato, invece sta li'a
        beccare i soldi e le mazzette del potente di
        turno. Queste authority sono forti all'estero,
        perche' anno capito che per garantire ils istema
        e farlo crescere, ci devono essere controlli. Qui
        da noi... Beh lo vedete tutto cosa e' diventato.
        perche' anno capito che per
        perche' anno capitoIl tuo intervento ha perso improvvisamente credibilità.
    • Anonimo scrive:
      Re: un consiglio a Vincenzo
      Cioè tu spendi magari 5000euro per l'avvocato, perdi 10 giorni di tempo, per risparmiare 200euro?
      • Anonimo scrive:
        Re: un consiglio a Vincenzo
        - Scritto da: Anonimo
        Cioè tu spendi magari 5000euro per l'avvocato,
        perdi 10 giorni di tempo, per risparmiare
        200euro?mica per i 200 euri, per principio!
      • Anonimo scrive:
        Re: un consiglio a Vincenzo
        - Scritto da: Anonimo
        Cioè tu spendi magari 5000euro per l'avvocato,
        perdi 10 giorni di tempo, per risparmiare
        200euro?Chi perde la causa paga anche le spese legali della controparte
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: un consiglio a Vincenzo
      Grazie.. accetto il tuo consiglio, sono qui per questo...Grazie ancora...
  • Anonimo scrive:
    Non sei il primo - ADUC
    guarda caso, oggi mentre cercavo delle info per scrivere la messa in mora al mio idraulico ho trovato sul sito di ADUC la lettera precompilata per la messa in mora del fornitore del software oemhttp://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_mostra.php?Scheda=129428
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sei il primo - ADUC
      - Scritto da: Anonimo
      guarda caso, oggi mentre cercavo delle info per
      scrivere la messa in mora al mio idraulico ho
      trovato sul sito di ADUC la lettera precompilata
      per la messa in mora del fornitore del software
      oem

      http://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_Una curiosità... Dato che una volta davanti al Giudice di Pace si finisce per trovare un muro di gomma anche nel Giudice di Pace, che spesso non ha neppure competenze in materia informatica e non sa che pesci pigliare,c'è una qualche sentenza a favore del consumatore, che ha causato un precedente da poter citare in sede di ricorso?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sei il primo - ADUC
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        guarda caso, oggi mentre cercavo delle info per

        scrivere la messa in mora al mio idraulico ho

        trovato sul sito di ADUC la lettera precompilata

        per la messa in mora del fornitore del software

        oem




        http://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_


        Una curiosità...

        Dato che una volta davanti al Giudice di Pace si
        finisce per trovare un muro di gomma anche nel
        Giudice di Pace, che spesso non ha neppure
        competenze in materia informatica e non sa che
        pesci pigliare,

        c'è una qualche sentenza a favore del
        consumatore, che ha causato un precedente da
        poter citare in sede di ricorso?
        L'eula è un contratto che regola i rapporti tra venditore e acquirente. Tale contratto è chiarissimo.Non serve che il giudice sia Alan Turing
    • Collimate scrive:
      Re: Non sei il primo - ADUC
      intervento davvero molto interessante.http://www.vrbe.org
  • Anonimo scrive:
    MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
    Hai provato a scrivere anche a Microsoft?
    • Anonimo scrive:
      Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
      - Scritto da: Anonimo
      Hai provato a scrivere anche a Microsoft? Si...5 anni fa:allora non servi'..come non mi servi' il loro sistema operativoche cancellai subito dopo.
    • Anonimo scrive:
      Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
      Credo che avresti una risposta solo se l'email provenisse da un avvocato. Ed anche in questo caso, sarebbe una risposta evasiva e priva di utilità.
      • Anonimo scrive:
        Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
        Non credo che lui abbia rapporti con Microsoft, visto che non ha accettato la licenzaa, ma l'ASUS che compra gli OEM ha accettato la licenza con MICROSOFT ed è tenuta a rispettarla, come pure a dare l'assistenza sul prodotto stesso, che essendo OEM non viene fornita da Microsoft, una buona alternativa sarebbe non comprare da suddetti produttori. La licenza OEM non è legata alla specifica macchina da MS ma dal produttore che nella personalizzazione la preinstalla sul computer, questo è già un costo per loro, quindi diventa molto complicato rimborsarti dei soldi per costi che loro hanno già sostenuto. Se molte più persone farebbero richieste del genere, bisognerebbe cambiare il tipo di preinstallazione e lasciare all'utente o al rivenditore previa prescrizione dell'utente la possibilità di scegliere se installare o meno il sistema operativo. Alcuni non danno neanche più il supporto fisico (CD o DVD) così che hai tutto sul disco rigido su una partizione denominata di backup, con le conseguenze che devi farti i CD per i fatti tuoi.
        • Anonimo scrive:
          Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
          - Scritto da: Anonimo
          disco rigido su una partizione denominata di
          backup, con le conseguenze che devi farti i CD
          per i fatti tuoi.E per farteli devi installare il sistema operativo, e per installare il sistema operativo devi passare per la fase di accettazione dell'EULA...
        • Anonimo scrive:
          Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
          - Scritto da: Anonimo
          Se molte
          più persone farebbero richieste del genere,eh dici bene: se le farebbero...Purtroppo non è così.
          • Anonimo scrive:
            Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Se molte

            più persone farebbero richieste del genere,
            eh dici bene: se le farebbero...
            Purtroppo non è così.Infatti, non è così: si dice "se le facessero".
          • Anonimo scrive:
            Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Se molte


            più persone farebbero richieste del genere,

            eh dici bene: se le farebbero...

            Purtroppo non è così.

            Infatti, non è così: si dice "se le facessero".mmm manco hai capito la battuta...
    • VincenzoAmpolo scrive:
      Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
      - Scritto da: Anonimo
      Hai provato a scrivere anche a Microsoft?No, non ha senso.Come detto nell'articolo mi devo rivolgere al "Produttore" che non è Microsoft ma Asus.Scrivendo a Microsoft non concluderei niente e declinerebbero ogni responsabilità
      • Anonimo scrive:
        Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
        - Scritto da: VincenzoAmpolo
        - Scritto da: Anonimo

        Hai provato a scrivere anche a Microsoft?

        No, non ha senso.
        Come detto nell'articolo mi devo rivolgere al
        "Produttore" che non è Microsoft ma Asus.

        Scrivendo a Microsoft non concluderei niente e
        declinerebbero ogni responsabilitàNon ha senso se richiedi il rimborso a microsoft, ma puoi segnalare che Asus viola il contratto Eula. Asus viola Eula sia negandoti il rimborsi sia dicendo che ti hanno venduto (e non concesso in licenza) Windows. Allega loro anche l'email inviatati da Asus.Comunque il rimborso è molto difficile che lo ottieni...pochi ci sono riusciti e solo agendo per le lunghe vie legali
    • Anonimo scrive:
      Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
      Figurati se la Microsoft ti risponde............
    • Anonimo scrive:
      Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
      - Scritto da: Anonimo
      Hai provato a scrivere anche a Microsoft?Ma te lo sai almeno dove vivi?
    • Anonimo scrive:
      Re: MANDA UN'EMAIL ANCHE A MICROSOFT
      - Scritto da: Anonimo
      Hai provato a scrivere anche a Microsoft?E' un prodotto OEM, Microsoft non c'entra un bel niente. E' un discorso tra utente finale e Asus (l'OEM)
  • Anonimo scrive:
    il problema..
    stà nel fatto che il codice di attivazzione alias licenza stà incollato in modo solidale con il pc e/o notebook, se si potesse restituire, alias decidere se o meno attaccarla sencondo i desideri o meno di installare windows il problema del rimborso non si solleverebbe nemmeno. Restituisci la licenza e ottieni il rimborso...e poi fra tutti i portatili che si possono comperare senza SO proprio asus? bha!
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema..

      ..e poi fra tutti i portatili che si possono
      comperare senza SO proprio asus? bha!dove? che ci vado di corsa!
      • Anonimo scrive:
        Re: il problema..
        - Scritto da: Anonimo

        ..e poi fra tutti i portatili che si possono

        comperare senza SO proprio asus? bha!
        dove? che ci vado di corsa!
        www.google.it
        • Anonimo scrive:
          Re: il problema..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ..e poi fra tutti i portatili che si possono


          comperare senza SO proprio asus? bha!

          dove? che ci vado di corsa!

          www.google.itgià ho cercato abbondantemente da quasi due anni.non ho trovato nulla. se potresti cortesemente darmi le parole chiave giuste, te ne sarei grato.
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema..


            www.google.it
            già ho cercato abbondantemente da quasi due anni.
            non ho trovato nulla. se potresti cortesemente
            darmi le parole chiave giuste, te ne sarei grato.
            Imbranati si nasce.
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema..
            - Scritto da: Anonimo


            www.google.it

            già ho cercato abbondantemente da quasi due
            anni.

            non ho trovato nulla. se potresti cortesemente

            darmi le parole chiave giuste, te ne sarei
            grato.
            Imbranati si nasce.ma com'è buono lei......
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema..
            non ha trovato quai una sega e se ne esce così... 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema..: pc senza win
            Ho comprato un portatile della Ergo Computer... che viene venduto rigorosamente senza Windows, anche se sono prodotti certificati Microsoft.Ci sono attualmente installati, orgogliasamente, una slackware 10.2 e una Debian Sarge...www. ergo.it
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema..: pc senza win
            Li vendono anche su e-price ma alla fine ti costano più di un portatile con windows preinstallato.
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema..
            Dici che Cobalto si nasce?
          • VincenzoAmpolo scrive:
            Re: il problema..
            Probabilmente, anzi certamente ci sono produttori che vendono pc senza windows, ma sono pochi e certe volte non hanno la dotazione hardware che vorresti... Poi, leggendo l'eula capisci che TUTTI i produttori sono OBBLIGATI a concedere il rimborso ed allora compri quello che vuoi, tanto sai di aver ragione e non ti curi degli 80 o 200 ? di rimborso, è solo una questione di principio...nb: con i 80 ? di rimborso non divento mica ricco!
  • Anonimo scrive:
    a.a.a. cercasi
    ho cercato dappertutto un portatile senza sistema operativo preinstallato, scrivendo la seguente mail "salve mi servirebbe un portatile con processore amd64 e senza sistema operativo.avete qualche modello che soddisfa questa mia esigenza?" inspiegabilmente senza successo, ho contattato tutti i produttori, la maggior parte non mi ha risposto. Copincollo le risposte ricevute:Acer: "Gentile cliente,per attivare la procedura di reso, Le chiediamo di contattare il servizio assistenza tecnica al numero 199 50 99 50 , attivare una pratica in assistenza, e conseguentemente spedire a sue spese, il notebook al nostro centro assistenza di Lainate (MI).Oltre la formattazione dell'HDD, dovrà essere recuperato il sigillo di Microsoft che si trova applicato sul fondo del notebook ed i Cd forniti a corredo con il portatile.Siamo a sua completa disposizione per ulteriori chiarimenti e delucidazioni in merito."essedi: "Gentile cliente, al momento a listino non abbiamo prodotti senza software MICROSOFT on board. Se desidera non accettare le clausole del contratto del sistema operativo Le sarà sufficiente contattare il produttore( ACER, TOSHIBA ecc..) avviando al procedura di cancellazione della licenza e dirimborso della stessa."Il bello è che la DCD produce un modello di portatile AMD64 senza SO preistallato, ma non lo vende in Italia.Alcuni negozianti mi hanno addirittura detto che è illegare vendere portatili senza vendere contemporaneamente licenze software, che a farlo avrebbero rischiato la licenza o grosse multe da parte della guardia di finanza, che si sarebbero informati con i loro fornitori, ma che di sicuro non sarebbe stato possibile.Quando ho risposto che se fosse esistita una legge del genere sarebbe dovuta essere valida anche per i fissi, qualcuno mi ha risposto "si, ma solo per quelli di marca, la legge non vale per gli assemblati, se ci fossero portatili assemblati, potrebbero essere venduti anche senza windows."dopo questa risposta mi sono arreso ed attendo con ansia che le cose cambino e intanto ho acquistato a 50 euri un vecchio ibm thinkpad con processore 80486, sul quale riesco a far girare linux con i desktop "leggeri" senza problemi
    • Anonimo scrive:
      Re: a.a.a. cercasi

      Il bello è che la CDC produce un modello di
      portatile AMD64 senza SO preistallato, ma non lo
      vende in Italia.per l'esattezzaNB CDC COLUMBUS 5765D NO O.S. Processore tipo AMD Athlon 64 Mobile Sistema operativo non presente Dimensioni in cm (LxAxP) 35,8 x 4 x 27,5 cm Peso 3,5 KG cdc è un produttore italiano fornitore di computer discount. sembra che ci sia una certa paura, dà l'impressione che dietro ci sia un racchett
    • Anonimo scrive:
      Re: a.a.a. cercasi

      ho cercato dappertutto un portatile senza sistema
      operativo preinstallato, Ce ne sono parecchi, non andare su marche pubblicizzate, vedi ad esempio ECS per dirne una clevo un'altra oppure puoi acquistare da un fornitore italiano via web come http://www.ideaprogress.it ecc ecceccbasta cercare si trova...
      • Anonimo scrive:
        Re: a.a.a. cercasi

        Ce ne sono parecchi, non andare su marche
        pubblicizzate, vedi ad esempio ECS per dirne una
        clevo un'altra oppure puoi acquistare da un
        fornitore italiano via web come
        http://www.ideaprogress.it ecc eccecc

        basta cercare si trova...
        Non dirli che poi non possono più piangere per il monopolio.
        • BSD_like scrive:
          Re: a.a.a. cercasi
          Non è cosi semplice.Non hai le stesse possibilità di prezzo e caratteristiche che hanno gli acquirenti di hw con ciofeca M$ inclusa.generalmente (anzi praticamente sempre) il livello di prezzo di questi notebook senza win è superiore almeno ai 900?. Man mano si scende diventa più difficile trovarlo e soprattutto trovarlo con alcune caratteristiche.Ad esempio le occasioni dove viene venduto notebook a prezzi "stracciati" sono sempre con win.A Roma attualmente vi è un negozio che stà vendendo 1 portatile fino ad esaurimento scorte a circa 450? IVA esclusa, è con win.I notebook da oltre 1000? saranno anche delle gran macchine .... ma a me non servono me ne basta di meno.E al livello inferiore di prezzo, voglio avere le stesse opportunità di prezzo/qualità che hanno i compratori di hw winnato; anzi meglio: dovrei pagarlo almeno 80? di meno. Ma questo avviene solo se compri il notebook di fascia più alta (anzi lì la differenza è più alta poichè l'hw winnanto non fornisce solo win ma sw vario che costa).
          • Anonimo scrive:
            Re: a.a.a. cercasi
            - Scritto da: BSD_like
            Non è cosi semplice.
            Non hai le stesse possibilità di prezzo e
            caratteristiche che hanno gli acquirenti di hw
            con ciofeca M$ inclusa.Non sono economici come li cerchi tu, ma prova qui:http://www.santech.it/Venduti blank, senza niente, ma con l'HW migliore che c'e' sul mercato dei portatili.
          • Anonimo scrive:
            Re: a.a.a. cercasi

            Venduti blank, senza niente, ma con l'HW migliore
            che c'e' sul mercato dei portatili.il resto sarà pure l'hw migliore sul mercato; peccato che usino processori intel a 32 bit, quando esistono processori amd a 64 bit
    • Anonimo scrive:
      Re: a.a.a. cercasi
      l'ultimo pezzo mi ha fatto sorridere... alle 2 del mattino fà piacere grazie...   :D
  • Anonimo scrive:
    GRAN-DE lettore! Vai vincé!!!!
    :)ce ne fossero di più, come tela cosa che più secca è ceh leghino le licenze alla macchina
  • Anonimo scrive:
    Ha ragione ASUS, purtroppo
    L'Eula parla di condizioni di rimborso del venditore/produttore (dice di informarsi circa le condizioni di rimborso), non dice che esiste un rimborso per il solo software ne' a quali condizioni.Il software fa parte di un bundle inseparabile.Detto questo solidarizzo con l'utente perche' il customercare di Asus (in particolare la signora Silvia citata) e' quanto di peggio io abbia mai trovato come customer service, e infatti di notebook Asus non comprero' mai piu' per il resto della mia vita.Per chi e' interessato alla vicenda dei rimborsi di Windows c'e' stata proprio recentemente un'interessante e approfondita (e accesa) discussione sul Newsgroup it.comp.os.dibattiti , che trovate qui:http://groups.google.it/group/it.comp.os.dibattiti/tree/browse_frm/thread/d8701d091624d546/Buona lettura! :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
      - Scritto da: Anonimo

      L'Eula parla di condizioni di rimborso del
      venditore/produttore (dice di informarsi circa le
      condizioni di rimborso), non dice che esiste un
      rimborso per il solo software ne' a quali
      condizioni.
      Il software fa parte di un bundle inseparabile.non diciamo cose non vere: c'è la stessa differenza che c'è tra auto e benzina: posso comprarla a pompe diverse.
      Detto questo solidarizzo con l'utente perche' il
      customercare di Asus (in particolare la signora
      Silvia citata) e' quanto di peggio io abbia mai
      trovato come customer service, e infatti di
      notebook Asus non comprero' mai piu' per il
      resto della mia vita.gli altri non sono migliori
      Per chi e' interessato alla vicenda dei rimborsi
      di Windows c'e' stata proprio recentemente
      un'interessante e approfondita (e accesa)
      discussione sul Newsgroup it.comp.os.dibattiti ,
      che trovate qui:

      http://groups.google.it/group/it.comp.os.dibattiti

      Buona lettura! :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
        - Scritto da: Anonimo
        non diciamo cose non vere: c'è la stessa
        differenza che c'è tra auto e benzina: posso
        comprarla a pompe diverse.Paragone sbagliatissimo. Non puoi comprare un'auto e poi dire che vuoi il riborso del motore perche' vuoi mettercene un altro. Questo e' un paragone giusto.Se non vuoi Windows, semplicemente, non compri un notebook con windows preinstallato, e se vuoi il ribmorso, loro te lo danno come da legge, ma solo se restituisci tutto, come e' giusto. E' difficle trovarli, ma esistono (vedi http://www.santech.it/ per esempio).

        http://groups.google.it/group/it.comp.os.dibattitiLeggi nel link che la discussione parla approfonditamente del problema.
        • Alessandrox scrive:
          Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          non diciamo cose non vere: c'è la stessa

          differenza che c'è tra auto e benzina: posso

          comprarla a pompe diverse.
          Paragone sbagliatissimo. Non puoi comprare
          un'auto e poi dire che vuoi il riborso del motore
          perche' vuoi mettercene un altro. Questo e' un
          paragone giusto.Insomma.... mica tanto: un motore e una scocca sono strettamente costruiti e progettati per stare insieme, su misura l' una dell' altro non in modo casuale; su un HW X86 ci posso mettere un qualunque SO X86 che lo supporti. I motori della auto non sono intercambiabili i S.O. rispetto all' HW si. Per Asus non esiste una giustificazione tecnica valida, solo politica.Poi se questa loro politica sia legittima o meno non lo so... ma certo non possono appigliarsi a questioni tecniche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
            Al momento dell'acquisto è possibile scegliere la configurazione di un notebook, eventualmente scegliendo di non acquistare windows.Il set acquistato comprende windows e quindi non può essere restituito parzialmente.E' come se compro una alfa che per la centralina elettronica ha chiesto in licenza del sw dalla Magneti Marelli: posso pure essere un ottismo smanettone, capace di farci girare linux lì dentro, ma cmq non posso chiedere alla Alfa Romeo il rimborso del prezzo di licenza che ho acquistato.Le clausole che vengono mostrate a video ribadiscono solo l'accettazione di termini di licenza e che, in caso contrario, può chiedere il rimborso del tutto e non di una sola parte.
        • Giambo scrive:
          Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
          - Scritto da: Anonimo
          Paragone sbagliatissimo. Non puoi comprare
          un'auto e poi dire che vuoi il riborso del motore
          perche' vuoi mettercene un altro. Questo e' un
          paragone giusto.Se compero un'auto e nel contratto c'e' scritto che posso cambiare motore, perche' il rivenditore dovrebbe rifiutarsi ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione ASUS, purtroppo

      Il software fa parte di un bundle inseparabile.In teoria si, ma se l'eula parla di rimborso...ok, forse si son dimenticati di aggiornare l'eula.Di fatto però se fosse vero che è un bundle inseparabile non vedo perchè la commissione europea non abbia dato segni di vita. Hanno fatto un putiferio concluso nel nulla (di fatto) per media player.Ma se questo non è abuso di posizione dominante allora cos'è?Il 90% dei pc "di marca" esce con windows OEM "in bundle" quindi l'utente non ha molte possibilità di scelta.E la stragrande maggioranza degli utenti non è in grado di costruirsi da solo un pc.Quindi anche se uno volesse buttare alle ortiche windows ci perderebbe comunque i soldi. Irreparabilmente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
        - Scritto da: Anonimo
        Di fatto però se fosse vero che è un bundle
        inseparabile non vedo perchè la commissione
        europea non abbia dato segni di vita. Hanno fatto
        un putiferio concluso nel nulla (di fatto) per
        media player.
        Ma se questo non è abuso di posizione dominante
        allora cos'è?Infatti se devo trovare un colpevole, o cmq qualcuno da cui andare a reclamare, secondo me e' proprio la Commissione Europea, e l'Antitrust Europeo, che non hanno vigilato come era loro dovere, anche perche' penso che negli altri paesi ci sia la stessa situazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
        -
        E la stragrande maggioranza degli utenti non è in
        grado di costruirsi da solo un pc.non è tutto qui:dal 1996 un pc deve essere certificato CE;anche se tutti i dispositivi di cui è composto lo sono, poi deve essere ricertificato tutto l'assemblato.cosa che è difficile che un acquirente possa fare.nel caso delle ditte questo è OBBLIGATORIO
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
          - Scritto da: Anonimo
          dal 1996 un pc deve essere certificato CE;
          anche se tutti i dispositivi di cui è composto lo
          sono, poi deve essere ricertificato tutto
          l'assemblato.No no, vale solo per i pezzi, senno' non potrebbero essere venduti.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
        - Scritto da: Anonimo
        Di fatto però se fosse vero che è un bundle
        inseparabile non vedo perchè la commissione
        europea non abbia dato segni di vita. Hanno fatto
        un putiferio concluso nel nulla (di fatto) per
        media player.
        Ma se questo non è abuso di posizione dominante
        allora cos'è?E' dall' inizio della storia dell' infrazione che lo dicose non e' ipocrisia questa....Che buffonata.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
          - Scritto da: Alessandrox

          Ma se questo non è abuso di posizione dominante

          allora cos'è?

          E' dall' inizio della storia dell' infrazione che
          lo dico
          se non e' ipocrisia questa....
          Che buffonata.Ma che state dicendo????L'abuso di posizione dominante c'è quando un'azienda approfitta della propria posizione per danneggiare i CONCORRENTI.Qui chi si sente danneggiato sono solo i CLIENTI. Chiunque domani può vendere hardware con un sistema operativo diverso da windows e la microsoft non potrebbe farci niente.Le aziende di hardware scelgono windows perché è la via più semplice e perché i clienti vogliono windows preinstallato.Poi che il mondo sarebbe più bello se ci fosse più scelta è un altro discorso, ma non c'è nessuna infrazione che deve riguardare la commissione europea...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione ASUS, purtroppo

            Le aziende di hardware scelgono windows perché è
            la via più semplice e perché i clienti vogliono
            windows preinstallato.errato: il motivo è il fatto innegabile che windows garantisce continui introiti ai commercianti per la manutenzione (eliminazione virus, formattazione, ecc.)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
            - Scritto da: Anonimo

            Le aziende di hardware scelgono windows perché è

            la via più semplice e perché i clienti vogliono

            windows preinstallato.

            errato: il motivo è il fatto innegabile che
            windows garantisce continui introiti ai
            commercianti per la manutenzione (eliminazione
            virus, formattazione, ecc.)A tutti gli amici e conoscenti che usano win gli ho fatto un ghost della partizione dov'è installato il so. Se va tutto in malora è sufficiente mettere mano a pochi cd/dvd: mezzora e passa la paura ;) .E i bottegai di cui sopra s'attaccano al menga e tirano forte, anzi fortissimo :D .
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
            - Scritto da: Anonimo
            errato: il motivo è il fatto innegabile che
            windows garantisce continui introiti ai
            commercianti per la manutenzione (eliminazione
            virus, formattazione, ecc.)Dai Linux e la password di root a un nubbio e stai sicuro che i macelli li combina pure lì e ti ritorna col pc per sistemarlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            errato: il motivo è il fatto innegabile che

            windows garantisce continui introiti ai

            commercianti per la manutenzione (eliminazione

            virus, formattazione, ecc.)

            Dai Linux e la password di root a un nubbio e
            stai sicuro che i macelli li combina pure lì e ti
            ritorna col pc per sistemarlo.
            Egregio signore,il nubbio puro non vorrai MAI linux. Linux di solito viene installato (o chiesto) da persone con un certo grado di consapevolezza.Quindi l'evento che lei ha ipotizzato è rarissimo, di incidenza praticamente trascurabileCordiali saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
      Ma nessuno si rende conto della aberrazione? Vado a comprarmi un laptop e pago obbligatoriamente una licenza a Microsoft: cos'è, una specie di tassa? Un pizzo? una tangente?999 consumatori su mille ci vedono i dvd e ci scrivono col word e per loro va bene, non levategli windows sennò non sanno che farsene del pc.Ma il millesimo stronzo, poveraccio, perchè deve pagare per una licenza che non usa, di cui non ha bisogno e per cui si prevedono "condizioni di rimborso"? Tra le "condizioni di rimborso" al paese mio non è inclusa quella "non hai diritto al rimborso", questi giochetti di parole nei contratti si chiamano condizioni vessatorie.E lasciamo stare gli esempi ridicoli, alfaromeo e magnetimarelli sono un'altra cosa
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
        - Scritto da: Anonimo
        Ma nessuno si rende conto della aberrazione? Vado
        a comprarmi un laptop e pago obbligatoriamente
        una licenza a Microsoft: cos'è, una specie di
        tassa? Un pizzo? una tangente?Compra pc senza windows pre installato. Esistono.
        • pippo75 scrive:
          Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Ma nessuno si rende conto della aberrazione?
          Vado

          a comprarmi un laptop e pago obbligatoriamente

          una licenza a Microsoft: cos'è, una specie di

          tassa? Un pizzo? una tangente?

          Compra pc senza windows pre installato. Esistono.poi si lamenteranno del BIOS.tolto il bios si lamenteranno del coprocessore matematico, della scheda video........ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
      - Scritto da: Anonimo

      L'Eula parla di condizioni di rimborso del
      venditore/produttore (dice di informarsi circa le
      condizioni di rimborso), non dice che esiste un
      rimborso per il solo software ne' a quali
      condizioni.Sbagli, lo dice espressamente. Il non rimborso NON è una condizione di rimborso.
      Il software fa parte di un bundle inseparabile.
      L'EULA che DEVI accettare per utilizzare il software prevede espressamente la restituzione del solo software e relativo rimborso, negando quindi la possibilità di un bundle inseparabile.Semplicemente, Asus vorrebbe vendere i portatili in bundle col sistema operativo, ma con quella licenza IMHO non può farlo. O contatta Microsoft per concordare una nuova licenza OEM o accetta di rimborsare il software, come da licenza.
    • trepz scrive:
      Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
      Oh ma è tanto difficile comprendere che l'EULA di cui si parla nell'articolo, di cui si sta discutendo è quella DI WINDOWS non del portatile, quel contratto è M$ e si riferisce al solo uso di windows. Non venite a dirmi "si parla di rimborso di tutto il pacchetto" perchè (lo ripeto, magari c'è ancora chi non ha capito) la licenza rifiutata è la licenza di Microsoft Windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
        - Scritto da: trepz
        Oh ma è tanto difficile comprendere che l'EULA di
        cui si parla nell'articolo, di cui si sta
        discutendo è quella DI WINDOWS non del portatile,
        quel contratto è M$ e si riferisce al solo uso di
        windows. Non venite a dirmi "si parla di rimborso
        di tutto il pacchetto" perchè (lo ripeto, magari
        c'è ancora chi non ha capito) la licenza
        rifiutata è la licenza di Microsoft Windows.Il problema di tante persone è che non riescono a capire quello che leggono (e forse è per quello che credono all'unto e bisunto)L'EULA prevede il rimborso della licenza MS e SOLO DI QUELLA.Se Asus rifiuta perché dice che non è valida, allora non dovrebbe nemmeno essere valida la perte di contratto che è loro favorevole
        • VincenzoAmpolo scrive:
          Re: Ha ragione ASUS, purtroppo
          Ho visto che in molti thread, e sopratutto in questo, non si è capito che in realtà hd e sw sono scindibili per un fatto essenziale... lo sancisce l'Eula stessa.Innanzitutto sono prodotti da 2 aziende differenti; io sto intraprendendo un rapporto commerciale con Asus, poi è Microsoft che in comune accordo con Asus mi propone il sw.Poi io posso usare il mio laptop come fermacarte, nessuno potrà dirmi niente; non posso fare invece una serie di operazioni con windows (deassemblare, collegare più di 5 periferiche e così via).Ecco quindi perchè sono 2 cose differenti:del io possiedo l'hd. E' di mia proprietà; invece il sw è concesso in licenza... è come se fosse in affitto...Rimando i lettori che non hanno ancora chiaro questo concetto all'articolo in cui sembra sia spiegato bene...E' inutile fare paragoni con auto o cellulari, devo dire che ne ho lette di tutte le specie; qui il fatto è semplice.Quando io compro l'hd mi viene rifilato il sw, ma dato che mi viene "rifilato" devo accettare la licenza per usarlo... quindi è mio diritto rifiutare il sw e informarmi, come sancisce la stessa eula, delle modalità di rimborso. Ma quando quest'ultime ti vengono negate allora il contratto è stato infranto.Ha ragione Asus? bene, allora ditemi dove ho sbagliato :DEd è inutile rispondere "non dovevi comprare quel portatile" perchè la scelta del sw non la faccio quando compro l'hd ma quando accendo per la prima volta il pc e mi appare l'eula. Solo allora posso selezionare l'opzione "non accetto" e iniziare a contattare il Produttore per un "Complete refound"...
  • Anonimo scrive:
    Bisogna togliere il sistema OEM
    Questo OEM è una fregatura a proposito che roba è ?Windows speciale ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna togliere il sistema OEM
      - Scritto da: Anonimo
      Questo OEM è una fregatura
      a proposito che roba è ?
      Windows speciale ?No, è una versione di windows normalissima, ma legata vita natural durante al tuo hardware. La paghi di meno ma se butti l'hw dovresti (da licenza) buttare via anche il software.Cmq, ben presto queste discussioni non ci saranno più... già la nuova EULA di MS mi pare escluda il rimborso.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Bisogna togliere il sistema OEM
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Questo OEM è una fregatura

        a proposito che roba è ?

        Windows speciale ?
        No, è una versione di windows normalissima, ma
        legata vita natural durante al tuo hardware. La
        paghi di meno ma se butti l'hw dovresti (da
        licenza) buttare via anche il software.Scusa, quale HW? Cioe' se mi va in fumo la Mboard di un PC? O se l' HDD comincia a perdere settori e sono costretto a fare una copia su un HDD nuovo o entrambe le cose, che succede rispetto alla lic. del SO?==================================Modificato dall'autore il 06/12/2005 1.08.32
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna togliere il sistema OEM
          - Scritto da: Alessandrox
          Scusa, quale HW? Cioe' se mi va in fumo la
          Mboard di un PC? O se l' HDD comincia a perdere
          settori e sono costretto a fare una copia su un
          HDD nuovo o entrambe le cose, che succede
          rispetto alla lic. del SO?Non so esattamente come funziona per i pc interi, ma le oem possono essere anche vendute unitamente ad un hard disk o un lettore cd rom (tattica usata da chi vuole prendersi una licenza oem su computer vecchi: la compro unitamente ad un lettore floppy). In quel caso è legata indissolubilmente, ad esempio, all'hard disk. Se butti via l'hard disk, devi buttare via la licenza. Comunque, anche sui pc nuovi con licenza oem, anche se fosse legata all'hdd e questo perde settori, puoi prendere un nuovo hard disk ed in pratica non usare quello vecchio. Rispetti pienamente la licenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM
            LA modalità OEM non è legata all'hardware (o quanto meno, non al singolo esemplare), ma alla modalità di vendita.MS fornisce a prezzo ridotto le licenze da vendere con il prodotto ai produtori di HW. Il contratto OEM tra MS e il Produttore dice che il software non può essere venduto senza la vendita dell'HW per cui è stato fatto l'accrodo.Questo serve solo per vitare che un produttore compri "1000" licenze windows a prezzo fortemente scontato e poi produca e venda "500" pc con le licenze e "500" licenze a prezzo pieno guadagnandoci il triplo rispetto a quello che avrebbe guadagnato prendendo le licenze "non OEM".
          • Alberto-uha scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM
            c'era un articolo di attivissimo in proposito, non chiedermi il link che non lo zo :)
        • Santos-Dumont scrive:
          Re: Bisogna togliere il sistema OEM
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Questo OEM è una fregatura


          a proposito che roba è ?


          Windows speciale ?


          No, è una versione di windows normalissima, ma

          legata vita natural durante al tuo hardware. La

          paghi di meno ma se butti l'hw dovresti (da

          licenza) buttare via anche il software.

          Scusa, quale HW? Cioe' se mi va in fumo la
          Mboard di un PC? O se l' HDD comincia a perdere
          settori e sono costretto a fare una copia su un
          HDD nuovo o entrambe le cose, che succede
          rispetto alla lic. del SO?Se ben ricordo la procedura deduttiva di Attivissimo, parrebbe che sia il case o comunque la parte del PC con l'etichetta anticontraffazione a costituire la "parte non sostituibile". Assurdo, ma ricordando Sherlock Holmes, una volta scartato l'impossibile... etc.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna togliere il sistema OEM
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Questo OEM è una fregatura


          a proposito che roba è ?


          Windows speciale ?


          No, è una versione di windows normalissima, ma

          legata vita natural durante al tuo hardware. La

          paghi di meno ma se butti l'hw dovresti (da

          licenza) buttare via anche il software.

          Scusa, quale HW? Cioe' se mi va in fumo la
          Mboard di un PC? O se l' HDD comincia a perdere
          settori e sono costretto a fare una copia su un
          HDD nuovo o entrambe le cose, che succede
          rispetto alla lic. del SO?


          ==================================
          Modificato dall'autore il 06/12/2005 1.08.32Ho letto tempo fa una dotta dissertazione giuridica su un sito web (mi pare fosse curata da Paolo attivisimo) relativa alla questione: "sino a che punto posso sosttuire l'hardware per avere ancora diritto a usare la copia di Windows OEM avuta con la macchina?.. La risposta, per quanto sembri anacronistica e risibile, vista la natura dei prodotti in questione, è semplicemente che si può cambiare tutto purchè resti il case originale con su l'etichetta appiccicata dal produttore con su il numero di licenza Microsoft.. abbastanza ridicolo.. ma è tutto qui!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna togliere il sistema OEM
      - Scritto da: Anonimo
      Questo OEM è una fregatura
      a proposito che roba è ?
      Windows speciale ?E' la licenza windows per sistemi "preinstallati". Ha il vantaggio di essere più economica di quella "stand alone".Chiaramente è una politica adottata da microsoft per aumentare la diffusione del proprio SO. Ti offro il SO ad un prezzo estremamente di favore quindi tu sei invogliato ad usarlo. Oltretutto lo trovi pre-installato.Ovvio che con questo sistema si accalappia almeno il 90% degli utenti.In questo caso non so se sia più colpa di Asus o di microsoft il mancato rimborso. La reticenza di Asus sembra dire: non rompete le scatole a noi ma a microsoft per il rimborso. Cioè noi vi abbiamo venduto la licenza assieme al pc, quindi se rivolete i soldi chiedeteli a chi è il proprietario della licenza, non a noi. Sarebbe bello vedere come risponderebbe MS ad una mail di questo tipo.
      • galattico scrive:
        Re: Bisogna togliere il sistema OEM
        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1222706&tid=1222197&p=1&r=PI#1222706
      • VincenzoAmpolo scrive:
        Re: Bisogna togliere il sistema OEM
        - Scritto da: Anonimo
        In questo caso non so se sia più colpa di Asus o
        di microsoft il mancato rimborso. La reticenza di
        Asus sembra dire: non rompete le scatole a noi ma
        a microsoft per il rimborso. Cioè noi vi abbiamo
        venduto la licenza assieme al pc, quindi se
        rivolete i soldi chiedeteli a chi è il
        proprietario della licenza, non a noi. Sarebbe
        bello vedere come risponderebbe MS ad una mail di
        questo tipo.Ti sbagli... Microsoft se ne lava le mani dicendo che devi rivolgerti al Produttore, che ahimè non è Microsoft ma il produttore hardware
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna togliere il sistema OEM
      - Scritto da: Anonimo
      Questo OEM è una fregatura
      a proposito che roba è ?
      Windows speciale ?
      Perchè solo windows? Esistono anche mac e linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna togliere il sistema OEM

        Perchè solo windows? Esistono anche mac e linux.mac gira su hardware dedicato ( e li la situazione è identica, anche peggio perchè linux non è così diffuso anche su mac). Linux è un sistema poco richiesto, dall'assistenza difficoltosa e quindi poco economico. Già per i portatili è complicato ottenere i driver windows, figuriamoci quelli per linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna togliere il sistema OEM
          Ci sono i portatili in vendita con linux preinstallatopensate anche a quella serie con linspire.ovviamente sono pochiperchè pochi sono quelli che usano linuxnoi stragrande maggioranza che abbiamo win, preferiamo risparmiare sulla licenza.chi vuole linux si faccia i suoi conti in tasca e non faccia spendere di più a noi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM
            - Scritto da: Anonimo

            Ci sono i portatili in vendita con linux
            preinstallato
            pensate anche a quella serie con linspire.
            E dove li vendono da noi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM

            E dove li vendono da noi?da nessuna parte. siamo un paese di pecoroni
          • Paruccone scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM
            windows OEM: attenzione da agosto sia windows che office OEM sono vendibili esclusivamente con l'acquisto di un PC e non più di un componente hardware non periferico come prima era per XP.saluti,Alessandro(Ho dovuto aggiornare la certificazione di AER, Authorized Educational Reseller, di Microsoft proprio a fronte di variazioni sul licensing quindi me lo ricordo bene...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM
            - Scritto da: Anonimo

            E dove li vendono da noi?
            da nessuna parte. siamo un paese di pecoroniRagazi, ci sono parecchi rivenditori di portatili e/o desktop, che hanno anche modelli senza S.O.Consiglio di favorire quelli...Ciao,ReD
          • Candido scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM
            Vorrei far gentilmente notare che la nostra legge sul diritto d'autore (la famigerata 633/41) permette *esplicitamente* la rivendita delle licenze, anche delle OEM, quindi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM
            - Scritto da: Candido
            Vorrei far gentilmente notare che la nostra legge
            sul diritto d'autore (la famigerata 633/41)
            permette *esplicitamente* la rivendita delle
            licenze, anche delle OEM, quindi.Nel caso delle OEM la licenza la puoi vendere ma rimane vincolata all'hw. Quindi devi rivendere anche quello. Oppure chi compra la licenza non la può usare, perché tu rimani in possesso dell'hw a cui è legata l'oem.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna togliere il sistema OEM
            - Scritto da: Anonimo

            E dove li vendono da noi?
            da nessuna parte. siamo un paese di pecoroni
            Paese di pecoroni dal quale puoi liberamente emigrare se non ti trovi bene. Buon viaggio.
  • Anonimo scrive:
    Asus. Gentile fornitore
    con la presente Vi ricordo che il Cliente sono io,io che pago, io che decido cosa acquistare.Faro' tutto cio' che 'e in mio potere per sconsigliareamici, parenti, conoscenti ecc ecc. dall'effettuare acquistidi qualsivoglia materiale "elettronico" da Voi prodotti.Restando a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento, porgoDistinti Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Asus. Gentile fornitore
      - Scritto da: Anonimo
      con la presente Vi ricordo che il Cliente sono io,
      io che pago, io che decido cosa acquistare.
      Faro' tutto cio' che 'e in mio potere per
      sconsigliare
      amici, parenti, conoscenti ecc ecc.
      dall'effettuare acquisti
      di qualsivoglia materiale "elettronico" da Voi
      prodotti.

      Restando a disposizione per qualsiasi ulteriore
      chiarimento, porgo

      Distinti Saluti.
      Con la presente le confermiamo che Lei è liberissimo di acquistare quello che vuole. Le ricordo inoltre che siamo liberissimi di vendere quello che vogliamo. Le auguriamo quindi passi lunghi e ben distesi.Distinti saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Asus. Gentile fornitore

        Con la presente le confermiamo che Lei è
        liberissimo di acquistare quello che vuole. Le
        ricordo inoltre che siamo liberissimi di vendere
        quello che vogliamo. Caro mio, non possono venderti 2 prodotti invece di uno obbligandoti subdolamente a comprare qualcosa in modo coatto. E' truffa. Se ti compri una BMW non possono pretendere di venderti anche un'autista!Il tuo modo di pensare è quello degli schiavi, la gente come te è predestinata ad eseguire ordini altrui ed a subire. Complimenti Fantozzi e buona continuazione. Magari al tuo datore di lavoro dai anche il .... e ti diverti pure! Sarà che non ho capi sopra di me (in ogni senso!) ma la tua mentalità proprio non la digerisco. Piuttosto che cedere combatto, non sono mica un pensionato stanco della vita! Ma sei orgoglioso di te stesso? Difendi chi ti vuole in q lare! Cazzo, tira su la schiena e fai valete i tuoi diritti! Altro che dargli pure ragione...Le case produttrici si sono chiaramente accordate con Microsoft. Loro ci guadagnano ed i compratori ci perdono. Questo è possibile grazie alla mancanza di controlli da parte dello Stato (non del governo, penso alla magistratura o alla guardia di finanza o forze di questo tipo che dovrebbero controllare).Possibile che i controlli si fanno solo se tirano fuori il caso Striscia o Le Iene? Che cazzo hanno da fare tutti questi dipendenti statali? Troppo impegnati a fare scioperi per aumentare ancora di più il divario di reddito confronto ai dipendenti di aziende private? Troppi fannulloni, aziende avide ed irrispettose dei clienti e compratori proni e leccaculo... che bel ritratto, quanta dignità!Comunque Asus è stata inserita nella mia blacklist. Comincerò a parlarne male, se lo meritano. Non saranno gli unici ma ciò non conta. Colpirne uno per educarne cento. Sony e Nestlè sono le altre. Poche balle. Fino a quando i consumatori non faranno il loro dovere (rompere i coglioni per far valere i propri diritti), le aziende continueranno a fregarsene. Quando perderanno soldi perdendo tempo dietro alle lamentele (costi per il personale aumentati) e dietro alla riduzione delle vendite cambieranno modo di fare, come hanno fatto in tante prima di loro. L'importante è fare il proprio dovere, non farsi i cazzi propri come quando i negozianti hanno aumentato i prezzi con l'introduzione dell'Euro... chi è causa del proprio mal, pianga se stesso...Ai miei clienti cerco di dare il meglio. Perchè loro non fanno altrettanto? Perchè le grosse aziende se ne fregano? Forse perchè incutono timore ai clienti? O forse perchè i clienti sono masochisticamente eccitati della potenza dei loro padroni?... Schiavi! Siete la piaga della società! Senza di voi il mondo sarebbe un posto migliore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Asus. Gentile fornitore
          - Scritto da: Anonimo
          Caro mio, non possono venderti 2 prodotti invece
          di uno obbligandoti subdolamente a comprare
          qualcosa in modo coatto. E' truffa. Se ti compri
          una BMW non possono pretendere di venderti anche
          un'autista!Guarda che sei tu che hai scelto di acquistare.Asus è libera di scegliere di vendere solo il notebook + O.S., tu sei libero di acquistare il pacchetto intero oppure non acquistarlo affatto.Se io voglio comprare un giubbotto perchè mi interessa la fodera interna non posso pretendere che la commessa mi scucisca la fodera e mi storni il valore del resto del cappotto !Tu vuoi sentirti libero di comprare ma non vuoi che la stessa libertà esista per chi vuole vendere?E' proprio vero che la gente non vede più in là della propria sfera e che dove finisce il proprio ego inizia il buio profondo :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Asus. Gentile fornitore
            la differenza è che asus vende il pc con un sistema operativo che ha una licenza che ti permette di ottenere un rimborso nel caso tu non lo voglia, però quando vai a rivendicare questo diritto la asus si tira indietro.ciò non succede con le fodere dei giubotti...
          • Ubu re scrive:
            Re: Asus. Gentile fornitore
            - Scritto da: Anonimo
            Se io voglio comprare un giubbotto perchè mi
            interessa la fodera interna non posso pretendere
            che la commessa mi scucisca la fodera e mi storni
            il valore del resto del cappotto !Lo pretendo e come!!Visto che e' la stessa commessa mi spiega che lo si puo' fare con tanto di EULA!Non vedo dove sia il problema.
          • Anonimo scrive:
            Inutile insistere
            Guarda che è inutile che gli rispondi, tanto se non ha capito nemmeno dopo un articolo dettagliato di 3 pagine cosa vuoi capisca in 4 righe.Digli di sì, sorridigli e accarezzagli la testa. :-)
          • VincenzoAmpolo scrive:
            Re: Asus. Gentile fornitore
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda che sei tu che hai scelto di acquistare.
            Asus è libera di scegliere di vendere solo il
            notebook + O.S., tu sei libero di acquistare il
            pacchetto intero oppure non acquistarlo affatto.Quì ti sbagli...L'EULA prevede tutto ciò, ovvero prevede l'acquisto di un pc senza windows.... Punto.nb: il mio pc non è un cappotto cmq.
        • Attila Xihar scrive:
          Re: Asus. Gentile fornitore
          - Scritto da: Anonimo
          Caro mio, non possono venderti 2 prodotti invece
          di uno obbligandoti subdolamente a comprare
          qualcosa in modo coatto. E' truffa. Se ti compri
          una BMW non possono pretendere di venderti anche
          un'autista!

          Il tuo modo di pensare è quello degli schiavi, la
          gente come te è predestinata ad eseguire ordini
          altrui ed a subire.....Quoto dalla prima all'ultima parola, specialmente la parte sulla mentalita' da servi, cosi' diffusa nel Belpaese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Asus. Gentile fornitore
      - Scritto da: Anonimo
      con la presente Vi ricordo che il Cliente sono io,
      io che pago, io che decido cosa acquistare.
      Faro' tutto cio' che 'e in mio potere per
      sconsigliare
      amici, parenti, conoscenti ecc ecc.
      dall'effettuare acquisti
      di qualsivoglia materiale "elettronico" da Voi
      prodotti.

      Restando a disposizione per qualsiasi ulteriore
      chiarimento, porgo

      Distinti Saluti.E' sbagliato prendersela con ASUS visto che questa politica con Windows ce l'hanno quasi tutti i produttori di notebook. Bisogna invece prendersela con chi permette queste cose (e cioe' che di fatto si vendano solo notebook con Os preinstallato, e sempre lo stesso).
      • marcodilenardo scrive:
        Re: Asus. Gentile fornitore
        - Scritto da: Anonimo

        E' sbagliato prendersela con ASUS visto che
        questa politica con Windows ce l'hanno quasi
        tutti i produttori di notebook. Non per questo è giusto
        Bisogna invece
        prendersela con chi permette queste cose (e cioe'
        che di fatto si vendano solo notebook con Os
        preinstallato, e sempre lo stesso).e chi permette queste cose se non i venditori come asus e noi clienti
        • galattico scrive:
          Re: Asus. Gentile fornitore
          Hai ragione quando dici di prendersela con chi permetta certe cose. Comunque non è così semplice, perchè qualche tempo fa, lessi in Internet, che la tecnologia è un monopolio degli USA, in quanto essa è nata là. Quindi loro si riservano il diritto di cederla a chi e come vogliono loro in licenza d'uso. Ricordo che anche i Microprocessori fabbricati in Asia, vengono fabbricati sotto la loro licenza, (ad es. vedi coca cola, mac Donald), pagando un contributo sul ricavato agli USA. Di conseguenza anche I S.O. (Windows), è tecnologia d'uso, e per questo, dobbiamo usare le loro licenze per poterne usufruire.Come dici " chi permette certe cose", altro non sono che i nostri governanti che non si sono battuti contro questo monopolio USA. Comunque siccome i nostri governanti, altro non sono che dei servi degli USA, per cui non hanno potere o voglia di ribellarsi agli USA (vedi IRAQ), non credo proprio che si opporranno mai a questo loro monopolio sulla tecnologia (ammesso che sia vero), e comunque mi informerò meglio, e ti farò sapere in seguito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Asus. Gentile fornitore
      - Scritto da: Anonimo
      con la presente Vi ricordo che il Cliente sono io,
      io che pago, io che decido cosa acquistare.
      Faro' tutto cio' che 'e in mio potere per
      sconsigliare
      amici, parenti, conoscenti ecc ecc.
      dall'effettuare acquisti
      di qualsivoglia materiale "elettronico" da Voi
      prodotti.

      Restando a disposizione per qualsiasi ulteriore
      chiarimento, porgo

      Distinti Saluti.In qualità di tecnico-dirigente Asus chiamato a valutare quale sistema operativo preinstallare sulle linea di notebook da Lei citata e di cui ha acquistato un esemplare, Le comunico che è stata fatta una seria ed attenta comparativa fra Windows XP, Solaris 10, SuSE Linux, Red Hat Linux, Linspire, eccetera. Dopo numerosi test è stato scelto Windows XP grazie al dettagliatissimo e lunghissimo report sui vantaggi della sua adozione, come si può evincere dalla pesante busta che mi è pervenuta dalla software house produttrice.Distinti saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Asus. Gentile fornitore
        Evidentemente non ci si ricorda che siamo in uno stato di diritto con norme commerciali e antitrust.I produttori hardware NON possono imporre di comprare una licenza software di una tera parte assieme al loro prodotto. Le cose devono poter essere scindibili.Qualsiasi giudice di pace darebbe ragione....Inoltre sarebbe intressante portare la questione all'Antitrust, meglio ancora a livello europeo dove addirittura e' stata condannata la stessa microsoft perl'abbinamento forzoso di due sue stessi prodotti:Windows e Media Player....Figuriamoci fra prodotti diversi come hardware e sistema operativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Asus. Gentile fornitore
        - Scritto da: Anonimo

        In qualità di tecnico-dirigente Asus chiamato a
        valutare quale sistema operativo preinstallare
        sulle linea di notebook da Lei citata e di cui ha
        acquistato un esemplare, Le comunico che è stata
        fatta una seria ed attenta comparativa fra
        Windows XP, Solaris 10, SuSE Linux, Red Hat
        Linux, Linspire, eccetera. Dopo numerosi test è
        stato scelto Windows XP grazie al
        dettagliatissimo e lunghissimo report sui
        vantaggi della sua adozione, come si può evincere
        dalla pesante busta che mi è pervenuta dalla
        software house produttrice.

        Distinti saluti."pesante busta"?In Italia tale oggetto conduce la mente spesso e facilmente ad altro concetto...Ma sono solo illazioni. Chiedo scusa.Certamente però, se tali condizioni di licenza prevedono il rimborso, perché nascondersi dietro un dito? Perché rovinare l'immagine di mercato di un'azienda che si occupa di hardware per una bagarre che riguarda licenze software? E' naturale pensare che se voglio comprare un pc, compro quello e basta. La licenza oltretutto, ribadisco, lo prevede. E se le cose funzionano correttamente ad Asus (& Co) non costa niente perché loro stessi comprano il software da un altro fornitore. Una licenza in meno venduta -
        una licenza in meno da pagare a Microsoft. O no?Perché non vi rivolgete alla Guardia di Finanza? Di solito sono affamati segugi per queste cose e potrebbero fiutare la preda.
        • Anonimo scrive:
          Re: Asus. Gentile fornitore
          a loro costa perchè il sistema è garantito e costruito con windows... se oltre a windows vuoi restituire pure la garanzia allora probabilmente saranno più accondiscendenti. E' come se tu comperi una macchina stradale poi, poichè ha le ruote, le usi per fare la strada del rally dell'acropoli. Ovviamente la scocca prende sassate e si rovina. Tu credi che ti venga ripristinata in garanzia? No, la macchina è garantita per l'uso su strada (con windows) e non per altri tipi di usi (con *nix) perchè per tali tipi di usi semplicemente non è stata collaudata. Vuoi usarla con altri sistemi? chiedi poi a loro che ti correggano eventuali malfunzionamenti!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Asus. Gentile fornitore
            ma che stai dicendo ?!?!?!?!?1-posso usare unix anche per farci girare openoffice e scrivere email come faccio con windows.2-per stare sul tuo esempio se compero una macchina con le gomme pirelli e le cambio con delle bridgestone la garanzia sulla macchina ce l'ho ancora. e il vatto di montare gomme bridgestone non vuol dire che ci andrò a fare gare di formula uno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Asus. Gentile fornitore

            2-per stare sul tuo esempio se compero una
            macchina con le gomme pirelli e le cambio con
            delle bridgestone la garanzia sulla macchina ce
            l'ho ancora. e il vatto di montare gomme
            bridgestone non vuol dire che ci andrò a fare
            gare di formula uno.Anche perché forse non ti convengono le bridgestone... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Asus. Gentile fornitore
            al di la di questo, se le prendi nelle stesse misure indicate dal costruttore allora la garnzia ce l'hai ancora, altrimenti no (anzi, non hai nemmeno l'assicurazione a quel punto).Lo stesso è qui, se prendi qualunque altra versione di windows (fai il down della licenza a win 2000 o installi vista) la garanzia de l'hai ancora, altrimenti no.Vi è così difficile da capire?Se io faccio un bicchiere per l'acqua, tu lo usi per il vino (che è più buono, lo sanno tutti) ma con il vino il bicchiere si macchia e non si pulisce più vorresti che te lo cambiassi in garanzia? ebbene no perchè ti ho venduto un bicchiere per l'acqua!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Asus. Gentile fornitore
            dispiace dirlo ma ha ragione (prima lavoravo come tecnico in una piccola azienda di informatica)alcuni prduttori (acer ad esempio) si rifiutano di passare un pc in garanzia se non ci gira sopra l'so del rescue cd figuriamoci con unixuna volta me l'hanno addirittura restituito FORMATTATO senza ovviamente aver sostituito l'hd
  • Anonimo scrive:
    Imparate
    A comprare computer senza SO che siano desk-top o lap-top.Quando comprate un computer comprate HW, non SW.Solo così possono essere rieducati i venditori.Poi installerete il SO/SW che vorrete e vivrete felici e contenti.Personalmente non comprerò mai più un desk-top o lap-top con SO preintallato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Imparate
      pienamente d'accordo finalmente una persona in gamba :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Imparate
      - Scritto da: Anonimo
      A comprare computer senza SO che siano desk-top o
      lap-top.
      Meno male che ci sei tu a dirci come comportarci altrimenti ci sentiremmo persi.
      Quando comprate un computer comprate HW, non SW.
      Come tu compri quello che vuoi altrettanto faccio io.
      Solo così possono essere rieducati i venditori.
      I gulag sono stati chiusi anche nell'ex urss.
      Poi installerete il SO/SW che vorrete e vivrete
      felici e contenti.
      Vivo felice e contento con quello preinstallato. Problemi?
      Personalmente non comprerò mai più un desk-top o
      lap-top con SO preintallato.
      E chi se ne f....
      • Anonimo scrive:
        Re: Imparate
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A comprare computer senza SO che siano desk-top
        o

        lap-top.


        Meno male che ci sei tu a dirci come comportarci
        altrimenti ci sentiremmo persi.

        Quando comprate un computer comprate HW, non SW.


        Come tu compri quello che vuoi altrettanto faccio
        io.

        Solo così possono essere rieducati i venditori.


        I gulag sono stati chiusi anche nell'ex urss.

        Poi installerete il SO/SW che vorrete e vivrete

        felici e contenti.


        Vivo felice e contento con quello preinstallato.
        Problemi?

        Personalmente non comprerò mai più un desk-top o

        lap-top con SO preintallato.


        E chi se ne f....comprati un bel gameboy, 2 tasti piu select,start e il joypad. persino un troll come te saprebbe usarlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Imparate
          Io ho qualche dubbio. Per me non ce la fa. Due tasti sono troppi. Eppoi è complicato accendere il Gameboy per usarlo. Non parliamo dell'operazione chirurgica del cambio delle pile... no, troppo difficile. Per me si butta sulla Settimana Enigmistica. Se si impegna i puntini li unisce tutti...Eppoi si trova bene con il sistema preinstallato perchè sugli altri non trova i giochi ed i crack. Non che sia poi in grado di usarli, ma fa figo dirlo agli amici. Ci ha messo un mese ad installare Office pirata e adesso può vantarsi di essere furbo! Lascialo nel suo brodo, parlandoci rischi infezioni. L'ignoranza è contagiosa.
Chiudi i commenti