Washington verso il controllo di tutte le reti

Si alza il tono della polemica contro CALEA, la normativa che introduce l'obbligo sistematico di backdoor governative in tutti i sistemi di comunicazione telematica. ACLU: colpirà anche fuori dagli Stati Uniti


Washington (USA) – Mentre il Belpaese sembra reagire con lentezza e macchinosità all’avvento della rivoluzione VoIP , l’universo dell’associazionismo a stelle e strisce sta organizzando una dura battaglia civile per scardinare la normativa CALEA , una controversa disposizione governativa che obbliga ISP ed operatori telefonici ad introdurre backdoor e sistemi d’intercettazione dentro qualsiasi strumento per la comunicazione telematica.

Cresce lo scontento e crescono le adesioni alla campagna di protesta indetta dalla American Civil Liberties Union , storica organizzazione statunitense che si batte per la salvaguardia dei diritti civili e delle libertà individuali. Gerald Waldron, giurista e membro del direttivo ACLU, ha denunciato il caso presso la Corte d’Appello di Washington, convinto che “il governo statunitense sta tentando di minare pericolosamente l’innovazione tecnologica”.

Il gesto segue a brevissima distanza un altro assalto legale nei confronti del governo federale, lanciato dal Center for Democracy and Technology in associazione con l’ American Council on Education per intralciare l’entrata in vigore del CALEA, prevista per il 2007.

“Proprio mentre il mondo delle telecomunicazioni sta iniziando a sperimentare nuovi modelli e nuove tecnologie”, sottolinea Waldron, “il governo sta pretendendo l’impossibile, arrivando a mettere in discussione la libertà personale”. Il giurista ha paragonato il CALEA ad una legge che “costringe qualsiasi cittadino a fare un foro nelle pareti della casa che vuole costruire”, si legge in un’intervista rilasciata alle agenzie stampa, “permettendo alle forze dell’ordine di spiare in qualsiasi momento”.

Il problema è più grave di quanto possa sembrare, incalzano i portavoce di ACLU: “Se il CALEA entrerà in vigore”, sostiene uno dei responsabili dell’associazione, Chris Calabrese, “possiamo dire addio alla privacy su Internet”. La maggior parte dei servizi online che si sviluppano su scala globale operano infatti sotto la giurisdizione degli Stati Uniti – dalla telefonia VoIP così come in centinaia di altri settori, dall’hosting fino alla messaggistica istantanea offerta da grandi aziende del calibro di Microsoft o Yahoo! . Tutti dunque, anche molti di quelli sviluppati all’estero, potranno finire sotto il “grande occhio” di Washington.

Nel frattempo, FBI e deputati parlamentari continuano a sostenere la necessità del controllo totale su Internet . “Va fatto e basta”, sostiene Steve Martinez, zar del dipartimento telematico dell’FBI. “Dobbiamo farlo noi prima che i terroristi si impossessino di Internet”, suggerisce Martinez.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    G2G RIP (rest in peace)
    Nel caso non lo sappiate già, purtroppo vedo stamattina che il servizio è stato chiuso, evidentemente su pressioni di GOOGLE. Ciao.
  • Anonimo scrive:
    E la banda usata?
    Google si vedrà utilizzata una gran bella fetta della loro banda, visto che gran parte del traffico è da/a i server gmail all'utente che scarica.Tempo un paio di giorni e google farà chiudere tutto...
  • Anonimo scrive:
    si ma basta ...
    ....con questo google...sembra che qualsiasi cosa faccia stravolga il mondo dell'informatica...Sta diventando un impero....e quando diventera' come microsoft vedremo se avranno ancora voglia di essere i paladini del software libero no global..bah (intanto cmq loro se la godono sui loro yacht)
    • Anonimo scrive:
      Re: si ma basta ...
      uff che palle i comunisti
    • Anonimo scrive:
      Re: si ma basta ...
      - Scritto da: Anonimo
      ....con questo google...
      sembra che qualsiasi cosa faccia stravolga il
      mondo dell'informatica...
      Sta diventando un impero....
      e quando diventera' come microsoft vedremo se
      avranno ancora voglia di essere i paladini del
      software libero no global..Ce ne vogliono di denunce, cause e processi prima che diventi come microsoft...
      bah (intanto cmq loro se la godono sui loro
      yacht)E buon per loro, almeno hanno fatto le cose in modo onesto.
  • Anonimo scrive:
    CHI Controlli google?
    chi controlla i dragasaccocce di google, Schmidt e il duo acrobata con il boeing privato Bryne e Paige?
    • Anonimo scrive:
      Re: CHI Controlli google?
      La massoneria e la mafia cinese insieme a braccetto, contento? - Scritto da: Anonimo
      chi controlla i dragasaccocce di google, Schmidt
      e il duo acrobata con il boeing privato Bryne e
      Paige?
  • marcoweb scrive:
    Bug
    La registrazione non funziona con password alfanumeriche con caratteri speciali. Ho dovuto cambiare la password di gmail : Per il resto mi sembra un'ottimo servizio :)
  • Anonimo scrive:
    [OT] val susa
    finalmente la legalità ha prevalso in val susa
    • marcoseverino scrive:
      Re: [OT] val susa
      - Scritto da: Anonimo
      finalmente la legalità ha prevalso in val susa(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] val susa
      - Scritto da: Anonimo
      finalmente la legalità ha prevalso in val susaSono d'accordo. Era ora.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] val susa
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        finalmente la legalità ha prevalso in val susa

        Sono d'accordo. Era ora.http://www.diario.it/index.php?page=cn05120201
  • Anonimo scrive:
    idiozia
    poteva usare gmailfs e aggirare il limite dei 20MByte, io con gmailfs scrivo sui miei account gmail file di 700MByte
  • glsdesign scrive:
    E' una buona idea...
    Ma dubito che anche se prendesse piede (anzi a maggior ragione) google non bloccherà tutto. Io al posto loro lo farei, non per fare il guastafeste, ma se fornisco un servizio di posta elettronica ai miei utenti, il fatto che loro poi lo sfruttino per scopi per cui non è stato progettato, con il rischio di rallentamenti, danni, e addirittura cause legali dalle major... beh, io non starei a guardare.Ripeto, idea geniale, ma è come una casa costruita sulla sabbia (beccatevi la citazione biblica :D )glshttp://gls.areaunix.org/
  • Anonimo scrive:
    non vi sta sfuggendo qualcosa?
    al di là del fatto che le mail possano essere inviolabili (cosa alla quale credo ben poco, visto che con un mandato di perquisizione possono entrarmi in casa, figuriamoci in una email...) ho comunque dei dubbi anche sull'anonimato fornito dagli account Gmail.Infatti, se notate, per poter avere un account Gmail occorre l'invito: vi siete chiesti il perchè?Per creare un alone di esclusività? Per dare l'illusione di appartenere ad una elite?A parer mio il motivo - sotto sotto - è un altro: se anche registro su Gmail un account anonimo, resta comunque traccia di chi mi ha spedito l'invito e a quale email lo ha inviato.Quindi sono molto piu' rintracciabile che con qualunque altra email free.
    • Anonimo scrive:
      Re: non vi sta sfuggendo qualcosa?
      - Scritto da: Anonimo
      A parer mio il motivo - sotto sotto - è un altro:
      se anche registro su Gmail un account anonimo,
      resta comunque traccia di chi mi ha spedito
      l'invito e a quale email lo ha inviato.
      Quindi sono molto piu' rintracciabile che con
      qualunque altra email free.Eh che teoria contorta... Sai quanta gente dà l'invito a perfetti sconosciuti? Con 100 inviti a testa poi...
    • Anonimo scrive:
      Re: non vi sta sfuggendo qualcosa?
      e quindi?
      • Anonimo scrive:
        Re: non vi sta sfuggendo qualcosa?
        e quindi se ti autoinviti e usi entrambi gli indirizzi dallo stesso ip, quanto tempo ci metteranno i signori gmail a troncarteli entrambi? :P   :o
        • Anonimo scrive:
          Re: non vi sta sfuggendo qualcosa?
          - Scritto da: Anonimo
          e quindi se ti autoinviti e usi entrambi gli
          indirizzi dallo stesso ip, quanto tempo ci
          metteranno i signori gmail a troncarteli
          entrambi? :P :oSe così fosse quelli con fastweb vedrebbero i loro indirizzi gmail troncati continuamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: non vi sta sfuggendo qualcosa?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            e quindi se ti autoinviti e usi entrambi gli

            indirizzi dallo stesso ip, quanto tempo ci

            metteranno i signori gmail a troncarteli

            entrambi? :P :o

            Se così fosse quelli con fastweb vedrebbero i
            loro indirizzi gmail troncati continuamente.Sei un grande!
  • Anonimo scrive:
    con questa trovata pagheremo le email
    scomettiamo che poi tasseranno le email come i dvd le videocassette ( tasse siae )?qua in italia mettono anche la "PornoTax"
    • Anonimo scrive:
      Re: con questa trovata pagheremo le emai
      le mail te le puoi prendere anche su servizi esteri, non credo che faranno questa caxxata
  • SardinianBoy scrive:
    P2P/GARANTIRE LA COPIA PRIVATA
    ..Se non sbaglio poi, su P.I. si parlava anche di " GARANTIRE IL DIRITTO ALLA COPIA PRIVATA " ...e cioè : La crociata contro la pirateria sta soffocando anche certi diritti e libertà individuali. A PI l'on. Bulgarelli (Verdi) racconta il senso di una proposta di legge sul diritto d'autore che dovrebbe cancellare gli obbrobri della UrbaniRoma - Scaricare software via Internet per fini personali non può essere considerato un reato. Si tratta di uno strumento di diffusione della conoscenza che non può soccombere di fronte alle pressioni delle grandi etichette musicali. Questo, in sintesi, lo spirito della proposta di legge (Pdl) messa a punto da Mauro Bulgarelli, deputato dei Verdi. Intervistato da Punto Informatico spiega: "La legislazione attuale, sotto la spinta delle lobby dei produttori di software, delle case discografiche e degli editori, equipara la copia individuale alla duplicazione di massa e al commercio abusivo: una cosa inaccettabile".....ecc...; ....e inoltre a Bruxelles è stata presentata la "Carta dei diritti dei consumatori nel mondo digitale " ..Il consumatore che scarica file musicali o video dalla rete senza fini commerciali oggi è ostacolato da protezioni tecnologiche, dipinto come un pirata, anche quando non lo è. Altroconsumo e il BEUC (l?organizzazione di associazioni di consumatori indipendenti europee a cui aderisce) lo hanno dichiarato oggi, 10 novembre, in occasione di una conferenza stampa...ecc...;...Sante parole...speriamo bene ! ...... :-D ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P/GARANTIRE LA COPIA PRIVATA
      la copia privata è un diritto di cui si sta abusando anni per nascondere ipocritamente tutti gli scambi illegali.Se togliessero questo diritto penso che dovremmo solo piangerci addosso, pechè è colpa nostra.
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P/GARANTIRE LA COPIA PRIVATA
        Non e' vero. Oggi la copia privata e' di fatto negata per qualsiasi supporto. E' illegale copiare cd protetti, come i anche i dvd protetti da css. Quindi di fatto l'unico modo per fare una copia privata e' o aggirare le protezioni (illegale) o scaricare da p2p (illegale). In altre parole per far valere i propri diritti bisogna violare la legge.
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P/GARANTIRE LA COPIA PRIVATA
        - Scritto da: Anonimo
        la copia privata è un diritto di cui si sta
        abusando anni per nascondere ipocritamente tutti
        gli scambi illegali.Diciamo invece che gli scambi illegali sono una scusa ipocrita che usano le major per privare i consumatori di un sacrosanto diritto, che suona meglio...
        Se togliessero questo diritto penso che dovremmo
        solo piangerci addosso, pechè è colpa nostra.Se togliessero questo diritto, continueremo a fare copie private nonostante l'illegalita'.Non ha senso che i prodotti multimediali siano l'unico prodotto merceologico per il quale non e' prevista garanzia, rimborso, riparazione, etc...E non ha senso due volte se consideriamo che a differenza di lavatrici e frullatori, un disco ha un costo di produzione che rasenta lo zero e che quindi sostituire un disco rovinato a loro non costa nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P/GARANTIRE LA COPIA PRIVATA
        SUPERLATIVO!!! Parole sante....ma non penso che la SUDDITANZA del biscione e compani abbiano capito un bel niente 8) ... l'utenza si deve adeguare e le lobby no?! giusto anche loro si dovranno adeguare ai tempi.Quoto al 100% :) :) :) :)
      • galattico scrive:
        Re: P2P/GARANTIRE LA COPIA PRIVATA
        Ottimo post. Parole sante le tue. Speriamo cche riusciremo a farglielo capire. Mi associo con te.
  • Anonimo scrive:
    prova
    prova prova 123. scusate :p
  • Anonimo scrive:
    Idea vecchia
    Non so se vi ricordate i siti che offrivano spazio su hd remoto negli anni 99-2000 circa, come myfreespace, tutte aziende fallite con lo sboom della new economy; quello spazio era ampiamente usato nei primi siti warez http e nei vari forum in cui ci si scambiava gli indirizzi dei software da scaricare.Mi pare che qui sia lo stesso, con qualche fragile tentativo di rendere anonimo l' utente che condivide e tutti i grossi problemi di un server centralizzato per gli indirizzi e per lo storage dei dati... insomma abbattibilissimo.Onestamente mi pare solo un modo per fare pubblicità e far decollare un servizio come gmail viziato da grossi problemi relativi alla privacy, di cui si è a lungo parlato su pi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea vecchia
      Bè però è stato realizzato da uno sviluppatore indipendente da Google, non ha un ricavo diretto pubblicizzando GMail. Ne sfrutta il grosso vantaggio: l'abbondanza di spazio e di banda x gli allegati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea vecchia
      - Scritto da: Matthew Reed
      Non so se vi ricordate i siti che offrivano
      spazio su hd remoto negli anni 99-2000 circa,
      come myfreespace, tutte aziende fallite con lo
      sboom della new economy; quello spazio era
      ampiamente usato nei primi siti warez http e nei
      vari forum in cui ci si scambiava gli indirizzi
      dei software da scaricare.
      Mi pare che qui sia lo stesso, con qualche
      fragile tentativo di rendere anonimo l' utente
      che condivide e tutti i grossi problemi di un
      server centralizzato per gli indirizzi e per lo
      storage dei dati... insomma abbattibilissimo.
      Onestamente mi pare solo un modo per fare
      pubblicità e far decollare un servizio come gmail
      viziato da grossi problemi relativi alla privacy,
      di cui si è a lungo parlato su pi.non riesco a capire perchè google a differenza di migliaia di altri providers minori non sia in grado di costruire un sistema di email che sia esente da problemi di privacy. che i programmatori di google siano delle schiappe ??
      • Anonimo scrive:
        Re: Idea vecchia

        non riesco a capire perchè google a differenza di
        migliaia di altri providers minori non sia in
        grado di costruire un sistema di email che sia
        esente da problemi di privacy.
        che i programmatori di google siano delle
        schiappe ??
        Di che problemi di privacy parli???Se vogliamo parlare per sentito dire: sai che su Marte ci sono delle gran gnoccone [tutte nude, ovviamente]???Certo che invece di parlare a vanvera...
  • again scrive:
    è fantastico
    L'ho appena provato, ho una email di google che mi serve solo per lo spam, se mi devo iscrivere ad un sito gli dò questa, insomma piena di schifezze, quindi non me ne sbatte niente di questa mailbox, data la mailbox, registrato, gli dò le opzioni di indicizzazione, mi sono automandato un mp3.poi ho cercato dei files, li ho selezionati (più di uno) e in 2 secondi mi sono arrivati nella mia mailbox i files.certo lo svantaggio che a questo tizio gli diamo gli username e password della nostra email di google, secondo me tempo 3 giorni gli bucano il sito e tirano giù tutti gli account.. ma, di nuovo, chi se ne frega è un account di cui non me ne faccio di niente!!!tra 3 giorni tanto lo chiudono....ma l'idea è fantastica!!!Antonio
    • again scrive:
      Re: è fantastico
      e aggiungo:la gente è tonta, se cerchi per passwod trovi dei file con delle password di utenti, suggerisco di dare come settaggio di indexare solo i file con una certa label (per esempio io ne ho creata una "sharing file") in questo modo fà l'index solo di quei file così marcati..
    • marcodilenardo scrive:
      Re: è fantastico
      - Scritto da: again

      certo lo svantaggio che a questo tizio gli diamo
      gli username e password della nostra email di
      google, secondo me tempo 3 giorni gli bucano il
      sito e tirano giù tutti gli account.. ma, di
      nuovo, chi se ne frega è un account di cui non me
      ne faccio di niente!!!io mi preoccuperei di google..
      • again scrive:
        Re: è fantastico
        al massimo google disabilita l'email ho centinaia di inviti per google, e altrettanti altri miei amici, google qui in america è aperto a tutti (glid evi dare il numero di telfono e ti mandano un messaggio con il codice di attivazione) insomma, una email alla fine si trova sempre..Antonio
        • marcodilenardo scrive:
          Re: è fantastico
          - Scritto da: again
          al massimo google disabilita l'email ho centinaia
          di inviti per google, e altrettanti altri miei
          amici, google qui in america è aperto a tutti
          (glid evi dare il numero di telfono e ti mandano
          un messaggio con il codice di attivazione)
          insomma, una email alla fine si trova sempre..

          Antoniose ti fidi di far p2p tramite googlez buon per te, io non mi fido
        • Anonimo scrive:
          Re: è fantastico
          No fammi capire... per poter registrarti devi dare anche un numero di telefono? :| E poi usi quell' indirizzo email per il p2p?Dopo quanti minuti arriveranno le squadre della morte della riaa?
          • pierpaolopezzo scrive:
            Re: è fantastico
            - Scritto da: Matthew Reed
            No fammi capire... per poter registrarti devi
            dare anche un numero di telefono? :|
            E poi usi quell' indirizzo email per il p2p?
            Dopo quanti minuti arriveranno le squadre della
            morte della riaa?E perchè dovresti dare il tuo numero di telefono? Ti generi un account anonimo ed è fatta, il servizio è veramente incredibile :-)Mi piace, spero sia sicuro.Appena provato, in un solo attimo ti invii i file nella mail e poi li scarichi con calma, stupefacente.
          • Anonimo scrive:
            Re: è fantastico
            occhio ai proxy "anonimi".Molti sono honeypots.
          • Anonimo scrive:
            Re: è fantastico
            - Scritto da: Anonimo
            occhio ai proxy "anonimi".
            Molti sono honeypots.Una breve spiegazioncina per un allocco come me che non sa cosa sono gli honeypots?Grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: è fantastico
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            occhio ai proxy "anonimi".

            Molti sono honeypots.

            Una breve spiegazioncina per un allocco come me
            che non sa cosa sono gli honeypots?
            Graziehoneypots = vasetto per il mielepensa alla frase "preso con le mani nella marmellata"
    • Anonimo scrive:
      Re: è fantastico
      - Scritto da: again
      secondo me tempo 3 giorni gli bucano il
      sito e tirano giù tutti gli account.. ma, di
      nuovo, chi se ne frega è un account di cui non me
      ne faccio di niente!!!Bel modo di ragionare, molto responsabile. Poi se con la tua mail fanno cose altamente illegali e finisci nei guai non ti lamentare.
    • Anonimo scrive:
      Re: è fantastico
      - Scritto da: again
      L'ho appena provato, ah benee senti, potresti dirci anche cosa hai scaricato, a che ora e oltre al tuo ip potresti anche darci l'indirizzo di casa, il nominativo e la data di nascita, nonchè un orario in cui sei reperibile a casa o se ci puoi confermare che di mattina presto, 5-6, ti troviamo di certo perchè non fai il panettiere o altri lavori notturni ?
      • Anonimo scrive:
        Re: è fantastico
        in Italia "La libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione sono inviolabili."...ma..."La loro limitazione può avvenire soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria con le garanzie stabilite dalla legge."appellarsi all'inviolabilità della posta se poi si rende pubblico qual è il tuo indirizzo e cosa spedisci (=quali file condividi) non è molto intelligente.
      • again scrive:
        Re: è fantastico
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: again

        L'ho appena provato,

        ah bene
        e senti, potresti dirci anche cosa hai scaricato,Dunque ho cercato per password, e ho tirato giù un file password.txt di un tizio evidentemente non troppo sveglio, niente di particolare, poi ho cercato italy e ho tirato giù un paio di documenti doc di cavolate varie. poi ho cercato "budget" un altro paio di powerpoint, è un sistema di scambio files, mica è detto che tutti sono illegali
        a che ora e oltre al tuo ip potresti anche darci
        l'indirizzo di casa, il nominativo e la data di
        nascita, nonchè un orario in cui sei reperibile a
        casa o se ci puoi confermare che di mattina
        presto, 5-6, ti troviamo di certo perchè non fai
        il panettiere o altri lavori notturni ?Mah abito a concinnati negli stati uniti al momento, quindi mi preoccupo più della RIA che dei carabinieri, in ogni caso, non avendo scaricato niente di protetto da copyright, non mi preoccupo più di tanto.Quello che può essere preoccupante è il fatto che il tizio in questione e il suo sito a migliaia di usernames e password di gmail, se appunto lo bucano, queste poi possono venire utilizzate per scopi non propio leciti, come qualcuno ben diceva in questo forum.Direi che questo è lo svantaggio principale del sistemone, che comunque, insomma sembra una genialata, con la banda che ha google, e con il fatto che i files passano alla fine da una mailbox all'altra di gmail (quindi instantaneo) hai i files nella tua mailbox in tempi ridicoli.Concordo anche con chi diceva che secondo me siamo solo all'inizio di una idea, vedremo come si sviluppa.Ciao Antonio
    • Anonimo scrive:
      Re: è fantastico
      ma lo sapevi già che lo chiudevano o era solo una tua intuizione ?Rufus
Chiudi i commenti