WebSphere 6 ai nastri di partenza

IBM è pronta a lanciare sul mercato una nuova major release del proprio application server WebSphere che porterà con sé novità in molte aree, come l'autonomic computing e i servizi on demand
IBM è pronta a lanciare sul mercato una nuova major release del proprio application server WebSphere che porterà con sé novità in molte aree, come l'autonomic computing e i servizi on demand


Armonk (USA) – Dopo quasi due anni di sviluppo IBM è quasi pronta a lanciare sul mercato la nuova versione del proprio application server, WebSphere 6.

Atteso entro la fine dell’anno, WebSphere 6 introdurrà nelle aziende di medie e grandi dimensioni gli ultimi sviluppi della tecnologia autonomic computing di IBM, come una migliore capacità di rilevare e risolvere automaticamente vari tipi di problemi, bilanciare il carico di lavoro fra più risorse e trasferire in automatico tutte le transazioni di un server guasto verso uno o più sistemi di backup senza la necessità di riavviare l’applicazione.

IBM afferma che la nuova versione di WebSphere sarà il pilastro della sua nuova architettura di Web service e della sua piattaforma On Demand, la stessa alla base delle sue soluzioni di grid computing.

Big Blue dice poi di aver migliorato WebSphere in molte altre aree, tra cui l’ambiente di sviluppo, l’amministrazione, l’uso delle risorse, l’affidabilità e la stabilità, la conformità agli standard (SOAP, UDDI, WS-x, Java 1.4, ecc.) e i costi d’integrazione.

IBM ha anche annunciato WebSphere Application Server Express, indirizzato principalmente alle aziende di piccole e medie dimensioni, ed altri componenti della suite WebSphere come Studio Site Developer e Studio Application Developer, rispettivamente ribattezzati Rational Web Developer for WebSphere Software e Rational Application Developer for WebSphere Software.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 10 2004
Link copiato negli appunti