WebTheatre/ E se Facebook chiudesse?

di G. Niola - Una webserie che mette in scena la fenomenologia di Internet nella vita offline. Partendo dalla serrata di Facebook e dalle isterie che potrebbe generare

Roma – È da Social Dead che si capisce la grandezza di Lost in Google. La serie del collettivo The JackaL, recentemente conclusasi per il meglio (esperimenti simili più vengono tirati per le lunghe peggio vanno a finire) è stata la prima, in Italia, a cercare di riflettere in forma narrativa sul rapporto che la vita in rete intrattiene con la realtà. Ora Social Dead, webserie anch’essa firmata da un gruppo attivo da tempo su YouTube, Crows Film , cerca di girare intorno ai medesimi temi, ovvero al rapporto tra relazioni e identità in rete e il loro corrispettivo offline.

Social Dead

Lo spunto della serie è la chiusura improvvisa di Facebook e le conseguenze che quest’evento ha sulle vite delle persone. Il tono è immancabilmente comico dunque le reazioni sono subito tra le più paradossali ed esagerate (esplosioni, disastri, telegiornali interrotti e suicidi) e già nei primi tre episodi si comprende che la chiusura del social network risulterà in un confronto. A latere non mancano misteri e segreti come si conviene a qualsiasi webserie italiana.
La cosa interessante però è il modo nel quale il conflitto di Social Dead è tutto centrato sull’uso e sulle identità degli utilizzatori. La webserie ha tra i suoi spunti più originali la volontà di tradurre in interazioni reali quel che si desume di una categoria umana dalle foto postate o dai commenti, in pratica un reverse engineering della personalità e traendone il reale dal virtuale, l’umano dalla sua rappresentazione sul social network.

Peccato che a mancare siano le qualità di scrittura e di racconto. Quella di Social Dead è una narrazione molto tirata per i capelli, poco abile nel comporre un flusso piacevole o privo d’intoppi e continuamente vessata da una ripetizione che sa di mancanza d’idee di sceneggiatura.
Il risultato è quindi poco seguibile e alle volte (è il caso del secondo episodio ) decisamente troppo lungo.

Social Dead parla apertamente di Internet imbastendo una trama che ne faccia tracimare le dinamiche nella vita offline con l’obiettivo di fare dell’ironia. Il risultato però è sempre e comunque una ridefinizione della maniera nella quale percepiamo la nostra interazione mediata dal computer. Limitandosi al solo universo dei social network (di per sé sufficientemente ampio) la webserie dichiara preventivamente la propria intenzione di giocare con stereotipi e luoghi comuni della vita su Facebook e lo fa guardando dall’alto verso il basso tutti quelli che non appartengono alla categoria umana di chi mette in scena, che probabilmente è anche quella di chi guarda. Risultando per questo ombelicale.

Ecco perché la visione di Social Dead conferma la grandezza dell’impresa di Lost in Google. Sebbene quello di TheJackaL sia un collettivo decisamente più smaliziato nei confronti della messa in scena, è anche indubbio che le sue idee riguardo le possibilità di espansione del narrativo sulla rete riescono a sposarsi meglio con un racconto anticonvenzionale tutto fatto di rimandi (ideali ma anche fisici) tra realtà e vita online.
E la sola esistenza di una webserie come Social Dead che tenti anch’essa la difficile impresa di raccontare una storia che porti in immagini le dinamiche di Internet è un trionfo di TheJackaL, il segno più tangibile dell’aver cambiato (un poco) le cose e un privilegio che fino ad oggi, in Italia, solo Freaks poteva vantare.

SOCIAL DEAD EP. 1 – FACEBOOK PRESTO CHIUDERÀ

Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ffghgtryh scrive:
    Cattivi tuttologi o buoni telefoni?
    Aggiornamenti?"App"?Touchscreen esosi?Batteria scarica dopo poche ore?Blocchi di sistema, reset?Messaggi persi,programmi in crash?Underclock/undervolt della cpu/gpu per risparmiare energia?Avranno pure bluetooth,gps,wifi,applicazioni,XXXXX e mazzi,ma quando nel momento del bisogno non riesci a fare la telefonata perche la batteria è scarica,perché il cell è impallato che fai?Provi a scrivere un sms mentre col touchscreen? meglio la tastiera fisicaPer ora preferisco piu il vecchio 6630 al galaxy,nonostante soffra anch'esso di tali problemi in misura minore...Se proprio si vuole esagerare allora nokia 3310
    • Francesco antiruppol o scrive:
      Re: Cattivi tuttologi o buoni telefoni?
      - Scritto da: ffghgtryh
      Aggiornamenti?
      "App"?
      Touchscreen esosi?
      Batteria scarica dopo poche ore?
      Blocchi di sistema, reset?
      Messaggi persi,programmi in crash?
      Underclock/undervolt della cpu/gpu per
      risparmiare
      energia?

      Avranno pure
      bluetooth,gps,wifi,applicazioni,XXXXX e mazzi,ma
      quando nel momento del bisogno non riesci a fare
      la telefonata perche la batteria è scarica,perché
      il cell è impallato che
      fai?

      Provi a scrivere un sms mentre col touchscreen?
      meglio la tastiera
      fisica

      Per ora preferisco piu il vecchio 6630 al
      galaxy,nonostante soffra anch'esso di tali
      problemi in misura
      minore...
      Se proprio si vuole esagerare allora nokia 3310Va detto che le batterie degli smartphone sono decisamente più capienti dei simple phone, fatte almeno per durare una giornata tranne qualche eccezione.Dipende poi dall'utilizzo che ne fai
  • TheOriginalFanboy scrive:
    una strada iniziata e segnata da apple..
    .. Apple ha fatto scuola.. come sempre
    • Francesco antiruppol o scrive:
      Re: una strada iniziata e segnata da apple..
      - Scritto da: TheOriginalFanboy
      .. Apple ha fatto scuola.. come sempreE con quale prodotto smartphone si presenta Apple alla più vasta fetta di mercato che spende mediamente 150 euro per comprarsi un terminale?Sentiamo cosa ci dice stavolta l'amico del giaguaro..
    • Giuda scrive:
      Re: una strada iniziata e segnata da apple..
      e tu eri sempre assente, andavi solo alle ore di religione, ed ora usi le ginocchiere infatti
    • NO apple scrive:
      Re: una strada iniziata e segnata da apple..
      Eh, già, ha inventato il rettangolo, ha inventato il toccare gli oggetti, che gran innovatrice... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)boicotta apple
      • marco scrive:
        Re: una strada iniziata e segnata da apple..
        Hey amico, prima di sparar put*****te su Apple vai qui a controllare quanti rettangoli son stati registarti, chessó, prova a cercare 'Lumia':http://patft.uspto.gov/Oppure cerca Nokia e guarda quanti "CLAIM The ornamental design for a handset, as shown and described." trovi.Poi torna qui ad esplicare di cosa diavolo vai parlando.Ciao trollino
        • NO apple scrive:
          Re: una strada iniziata e segnata da apple..

          Hey amicoIo non sono amico degli appleslave.Boicotta apple
          • marco scrive:
            Re: una strada iniziata e segnata da apple..
            Hey tu, hai altro dire in merito a quello che ti ho scritto oppure preferisci schivare l'argomento che tu hai ingenuamente tirato fuori e di fronte all'evidenza ora tenti di affossare ?
    • Giuda scrive:
      Re: una strada iniziata e segnata da apple..
      - Scritto da: TheOriginalFanboy
      .. Apple ha fatto scuola.. come sempree come sempre tu eri assente, entravi solo all'ora di religione
    • bodfbbsa scrive:
      Re: una strada iniziata e segnata da apple..
      Good news! 30% discount! Samsung Galaxy AcXXXXXries Free Shipping! http://sqlit.be/tYLb
    • Giuda scrive:
      Re: una strada iniziata e segnata da apple..
      - Scritto da: TheOriginalFanboy
      .. Apple ha fatto scuola.. come sempree tu come al solito eri assente, rientravi solo per le lezioni di religione
  • NO apple scrive:
    Abbattimento dei costi...
    Abbattimento dei costi...Bye Bye apple (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)boicotta apple
  • Enjoy with Us scrive:
    Povera apple...
    Quelli di iSuppli perchè non fanno anche una statistica per verificare la diffusione degli smartphone per classe di prezzo... ho come il sentore che nel 2013 oltre il 70% degli smartphone venduti avrà un prezzo di acquisto sotto i 500 euro... quanto rimarrà ad apple con il suo iPhone? 10% 5%? Basterà per assicurare ad iOS un sufficiente numero di sviluppatori, visto che magari se la dovrà vedere pure con Windows phone 8?
    • ruppolo scrive:
      Re: Povera apple...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Quelli di iSuppli perchè non fanno anche una
      statistica per verificare la diffusione degli
      smartphone per classe di prezzo... ho come il
      sentore che nel 2013 oltre il 70% degli
      smartphone venduti avrà un prezzo di acquisto
      sotto i 500 euro... quanto rimarrà ad apple con
      il suo iPhone? 10% 5%? Basterà per assicurare ad
      iOS un sufficiente numero di sviluppatori, visto
      che magari se la dovrà vedere pure con Windows
      phone
      8?Il terminale più venduto, tra quelli in violazione di brevetti, è il Galaxy Prevall, da 167 dollari.Tu credi che qualcuno di questi 2.255.000 clienti abbia comprato anche una sola app?Credi che qualcuno di questi utenti navighi su Internet o faccia un uso "samart" del loro "phone"?Gli sviluppatori stanno dove la gente ha i soldi. Uno che spende 167 dollari per uno smartphone è uno che non gli frega una cippa dello smartphone, deve telefonare e basta.
      • Francesco antiruppol o scrive:
        Re: Povera apple...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Quelli di iSuppli perchè non fanno anche una

        statistica per verificare la diffusione degli

        smartphone per classe di prezzo... ho come il

        sentore che nel 2013 oltre il 70% degli

        smartphone venduti avrà un prezzo di acquisto

        sotto i 500 euro... quanto rimarrà ad apple
        con

        il suo iPhone? 10% 5%? Basterà per
        assicurare
        ad

        iOS un sufficiente numero di sviluppatori,
        visto

        che magari se la dovrà vedere pure con
        Windows

        phone

        8?

        Il terminale più venduto, tra quelli in
        violazione di brevetti, è il Galaxy Prevall, da
        167
        dollari.
        Tu credi che qualcuno di questi 2.255.000 clienti
        abbia comprato anche una sola
        app?

        Credi che qualcuno di questi utenti navighi su
        Internet o faccia un uso "samart" del loro
        "phone"?

        Gli sviluppatori stanno dove la gente ha i soldi.
        Uno che spende 167 dollari per uno smartphone è
        uno che non gli frega una cippa dello smartphone,
        deve telefonare e
        basta.Tu sei un idiota ruppolo, un emerito idiota che non capisce una beneamata fava oltre a quello che ha sotto al suo naso.I potenziali possessori di un Galaxy Pocket da 90 euro sono i futuri clienti di un Galaxy Sx domani, oggi entrano in confidenza con uno smartphone android dalle operazioni più semplici e immediate, e un domani vorranno avere un telefono che gli faccia dimenticare di avere un pc a casa collegato ad internet.E senza peraltro farsi mancare nulla in termini di connettività e di applicazioni già dal telefono più economico, anche spendendo 90 euro per un Galaxy Pocket.Apple non arriva a fare di questi ragionamenti, Samsung ci è arrivata.Samsung è il primo produttore al mondo di telefoni cellulari, Apple in questo campo è tanta chiacchiera e distintivo.
        • maxsix scrive:
          Re: Povera apple...


          Tu sei un idiota ruppolo, un emerito idiota che
          non capisce una beneamata fava oltre a quello che
          ha sotto al suo
          naso.Oh yeah.
          I potenziali possessori di un Galaxy Pocket da 90
          euro sono i futuri clienti di un Galaxy Sx
          domani, oggi entrano in confidenza con uno
          smartphone android dalle operazioni più semplici
          e immediate, e un domani vorranno avere un
          telefono che gli faccia dimenticare di avere un
          pc a casa collegato ad
          internet.Quindi mi stai dicendo che:- un galaxy pocket da 90 euro ha una versione castrata di android, rispetto a un Sx o mi vuoi dire che il galaxy poket ha le stesse funzioni di un Sx ma va un po' più piano.- mi stai dicendo che un galaxy Sx ti fa dimenticare un pc perchè in fin dei conti ha gli stessi problemi di un pc (virus e boiate varie).Ho capito.
          E senza peraltro farsi mancare nulla in termini
          di connettività e di applicazioni già dal
          telefono più economico, anche spendendo 90 euro
          per un Galaxy
          Pocket.
          Come un SIII insomma.610 euro rubati, allora.
          Apple non arriva a fare di questi ragionamenti,
          Samsung ci è
          arrivata.Samsung vede come tutte le aziende il loro tornaconto.E per samsung trombacchiare i propri clienti è un tornaconto.
          Samsung è il primo produttore al mondo di
          telefoni cellulari, Apple in questo campo è tanta
          chiacchiera e
          distintivo.Nella fascia di prezzo di iphone non c'è storia.Da un bel pezzo.
          • crumiro scrive:
            Re: Povera apple...
            - Scritto da: maxsix

            Nella fascia di prezzo di iphone non c'è storia.
            Da un bel pezzo.Forse ti sfugge quanto ha venduto Samsung dei Galaxy S*.
      • NO apple scrive:
        Re: Povera apple...

        Gli sviluppatori stanno dove la gente ha i soldi.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Difatti il mondo è pieno di sviluppatori per quello schifo inutilizzabile di objective c...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Su, torna a giocare con i tuoi giocattolini aifon e aipad...Boicotta apple
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Povera apple...

        Il terminale più venduto, tra quelli in
        violazione di brevetti, è il Galaxy Prevall, da
        167
        dollari.
        Tu credi che qualcuno di questi 2.255.000 clienti
        abbia comprato anche una sola
        app?Probabilmente no. Perchè comprare quello che puoi avere gratis?

        Credi che qualcuno di questi utenti navighi su
        Internet o faccia un uso "samart" del loro
        "phone"?Navigare: probabilmente sì... è da vedere se lo fa via telefono o via wifi.Uso "samart" (presumo volessi dire "smart"): cosa intendi? Anche scattare una foto si può considerare un uso "smart", e potrebbe bastare quello a giustificare la preferenza per lo smartphone (una telecamera da smartphone spesso è migliore di quella di un cellulare normale... ammesso che il cellulare normale ce l'abbia).

        Gli sviluppatori stanno dove la gente ha i soldi.Gli sviluppatori di app a pagamento, sì, stanno dove ci sono gli sciocchi disposti a buttare soldi. E si regolano di conseguenza: sviluppano app inutili, per le quali esistono alternative gratuite, e le rifilano agli utonti che non sono capaci di procurarsele gratis: e si vede, infatti, da cosa sviluppano.Teneteveli pure voi, gli sviluppatori così.
      • JackRackham scrive:
        Re: Povera apple...
        - Scritto da: ruppolo
        Tu credi che qualcuno di questi 2.255.000 clienti
        abbia comprato anche una sola app?E tu chi sei per poter affermare il contrario? Sono solo tue banali illazioni senza senso e senza alcuna fondatezza. Come al solito.--JackRackham
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Povera apple...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Quelli di iSuppli perchè non fanno anche una

        statistica per verificare la diffusione degli

        smartphone per classe di prezzo... ho come il

        sentore che nel 2013 oltre il 70% degli

        smartphone venduti avrà un prezzo di acquisto

        sotto i 500 euro... quanto rimarrà ad apple
        con

        il suo iPhone? 10% 5%? Basterà per
        assicurare
        ad

        iOS un sufficiente numero di sviluppatori,
        visto

        che magari se la dovrà vedere pure con
        Windows

        phone

        8?

        Il terminale più venduto, tra quelli in
        violazione di brevetti, è il Galaxy Prevall, da
        167
        dollari.
        Tu credi che qualcuno di questi 2.255.000 clienti
        abbia comprato anche una sola
        app?

        Credi che qualcuno di questi utenti navighi su
        Internet o faccia un uso "samart" del loro
        "phone"?

        Gli sviluppatori stanno dove la gente ha i soldi.
        Uno che spende 167 dollari per uno smartphone è
        uno che non gli frega una cippa dello smartphone,
        deve telefonare e
        basta.Se doveva solo telefonare gli bastava un cellulare da 25 euro, se ne ha spesi 167 (dollari euro, tanto alla fine sono uguali...) evidentemente cercava funzioni evolute, non so quante app abbia comprato o scaricato, ma di sicuro se ha uno smartphone con GPS si sarà preso un navigatore, probabilmente si sarà scaricato un lettore per libri e magari occasionalmente naviga pure su internet (si occasionalmente, visto che in ogni caso il PC di casa è enormemente più comodo per navigare) e si scarica la posta, magari fa qualche foto o qualche filmato... ma perchè tu col tuo prezioso iPhone da 700 euro alla fine che ci fai?
        • Polemik scrive:
          Re: Povera apple...
          Lo sfoggia alle riunioni non tenendolo in tasca ma mettendolo in bella vista sul tavolo, con la scusa che sennò prende meno bene... :DIl bello è che poi ci rimane dannatamente male quando gli altri fanno la stessa cosa, magari con il modello più recente (rotfl)P.S. Visto di persona, e trattenendomi a stento dal ridere quando mi sono divertito a fare con nonchalance la stessa cosa, ma con un banalissimo Sony-Ericsson Cedar e con suoneria "Cogli la prima mela" :p
  • Francesco antiruppol o scrive:
    E che sorpasso sia, grazie ad Android
    La fetta di mercato più interessante e redditizia è quella del consumatore medio, spesso proveniente dai cellulari Nokia, disposto a pagare mediamente al disotto dei 150 euro come soglia psicologica per un telefono nuovo.È qui che Samsung riesce a intercettare tale clientela, un Galaxy Pocket con so Android 2.3 costa ormai 90 euro, ed è già uno smarphone entry level con tutte le carte in regola per connettività e applicazioni disponibili.Domandatevi perché Android è il so più utilizzato nel mondo smarphone di oggi: la sua enorme scalabilità nei diversi terminali (da quelli di 90 euro fino a 700 euro) può soddisfare le esigenze di tutti i tipi di clientela. Quali altre piattaforme riescono a farlo? Solo Android
    • Mux scrive:
      Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
      - Scritto da: Francesco antiruppol o
      La fetta di mercato più interessante e redditizia
      è quella del consumatore medio, spesso
      proveniente dai cellulari Nokia, disposto a
      pagare mediamente al disotto dei 150 euro come
      soglia psicologica per un telefono
      nuovo.
      È qui che Samsung riesce a intercettare tale
      clientela, un Galaxy Pocket con so Android 2.3
      costa ormai 90 euro, ed è già uno smarphone entry
      level con tutte le carte in regola per
      connettività e applicazioni
      disponibili.
      Domandatevi perché Android è il so più utilizzato
      nel mondo smarphone di oggi: la sua enorme
      scalabilità nei diversi terminali (da quelli di
      90 euro fino a 700 euro) può soddisfare le
      esigenze di tutti i tipi di clientela. Quali
      altre piattaforme riescono a farlo? Solo
      Androidlo sappiamo già che è cosi'...Non ci vuole un genio per capirlo.
      • ruppolo scrive:
        Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
        - Scritto da: Mux
        lo sappiamo già che è cosi'...
        Non ci vuole un genio per capirlo.Vero, ma purtroppo tu non lo capisci:http://marketshare.hitslink.com/operating-system-market-share.aspx?qprid=8&qpcustomd=1
        • Mux scrive:
          Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Mux

          lo sappiamo già che è cosi'...

          Non ci vuole un genio per capirlo.

          Vero, ma purtroppo tu non lo capisci:
          http://marketshare.hitslink.com/operating-system-mSei tu che non capisci in quanto ti posso trovare un'altro sito che fa vedere statistiche completamente diverse.
          • Mux scrive:
            Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
            - Scritto da: Mux
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Mux


            lo sappiamo già che è cosi'...


            Non ci vuole un genio per capirlo.



            Vero, ma purtroppo tu non lo capisci:


            http://marketshare.hitslink.com/operating-system-m

            Sei tu che non capisci in quanto ti posso trovare
            un'altro sito che fa vedere statistiche
            completamente
            diverse.eccolohttp://www.engadget.com/2012/05/24/idc-q1-2012-world-smartphone-share/molto più autorevole di quella ciofeca che hai postato tu
          • Ciccio scrive:
            Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
            Un altro grafico delle vendite di smartphone per S.O. negli anni...http://en.wikipedia.org/wiki/File:World_Wide_Smartphone_Sales_Share.png
        • Struppolo scrive:
          Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
          Sei tu che non capisci....questa è la statistica dei sistemi operativi chehanno visitato i motori di ricerca.....Cosa vuol dire con i pezzi venduti ???Solo, che chi ha iOS naviga sui motori di ricerca,chi ha android, magari telefona e lo usa offline.
          • Yeppaman scrive:
            Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
            O magari naviga con un comodo notebook 15 pollici, con l'androide in tethering
    • JackRackham scrive:
      Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
      Antiruppolo?Massimo rispetto per te! :D--JackRackham
      • Francesco antiruppol o scrive:
        Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
        JackRackhamSi, sono l'antiruppolo per eccellenza, e sono stato mandato qui per disintossicarvi dalle sue odiose iFaziosità.
        • crumiro scrive:
          Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
          Metto la mia spada al tuo servizio ;)
        • ruppolo scrive:
          Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
          - Scritto da: Francesco antiruppol o
          - Scritto da: JackRackham

          Antiruppolo?



          Massimo rispetto per te! :D



          --

          JackRackham

          Si, sono l'antiruppolo per eccellenza, e sono
          stato mandato qui per disintossicarvi dalle sue
          odiose
          iFaziosità.Secondo me ti ritirano subito, visti i risultati.
        • TheOriginalFanboy scrive:
          Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
          - Scritto da: Francesco antiruppol o
          - Scritto da: JackRackham

          Antiruppolo?



          Massimo rispetto per te! :D



          --

          JackRackham

          Si, sono l'antiruppolo per eccellenza, e sono
          stato mandato qui per disintossicarvi dalle sue
          odiose
          iFaziosità.per me sei ruppolo ahahahahaha
          • Francesco antiruppol o scrive:
            Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
            - Scritto da: TheOriginalFanboy
            per me sei ruppolo ahahahahahaEcco l'altro melafonaro rimasto al palo, ahahahahahah
        • JackRackham scrive:
          Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
          - Scritto da: Francesco antiruppol o

          Si, sono l'antiruppolo per eccellenza, e sono
          stato mandato qui per disintossicarvi dalle sue
          odiose iFaziosità.E' FINALMENTE GIUNTO IL MESSIA!!!!! :D--JackRackham
    • ruppolo scrive:
      Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
      - Scritto da: Francesco antiruppol o
      Domandatevi perché Android è il so più utilizzato
      nel mondo smarphone di oggi: la sua enorme
      scalabilità nei diversi terminali (da quelli di
      90 euro fino a 700 euro) può soddisfare le
      esigenze di tutti i tipi di clientela. Quali
      altre piattaforme riescono a farlo? Solo
      AndroidPer "utilizzato" intendi telefonate e SMS o qualcos'altro?
      • Giuda scrive:
        Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
        meglio che imparare ad impugnarlo, non credi?
      • Francesco antiruppol o scrive:
        Re: E che sorpasso sia, grazie ad Android
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Francesco antiruppol o

        Domandatevi perché Android è il so più
        utilizzato

        nel mondo smarphone di oggi: la sua enorme

        scalabilità nei diversi terminali (da quelli
        di

        90 euro fino a 700 euro) può soddisfare le

        esigenze di tutti i tipi di clientela. Quali

        altre piattaforme riescono a farlo? Solo

        Android

        Per "utilizzato" intendi telefonate e SMS o
        qualcos'altro?Un galaxy pocket da 90 euro eccolo quahttp://samsung.hdblog.it/2012/05/10/samsung-galaxy-pocket-android-a-99e-ufficiale-in-italia/Altro che telefonate e SMS, hai un sistema operativo android nel pieno delle sue funzioni, con uno schermo da 2.8 pollici e proXXXXXre da 832MHz connettività 3G, WiFi n, bth 3.0. Uno smartphone entry level di tutto rispetto per uno abituato a smanettare con un Nokia 3330 fino all'altro giorno e non vuole spendere una fortuna!Apple è in grado di proporre qualcosa di simile per questo tipo di clientela? DECISAMENTE NO!
  • ruppolo scrive:
    Un articolo prematuro
    Andava scritto nel 2014, con dati alla mano, invece che nel 2012 e parlare di stime.Cos'è, la scuola Microsoft applicata al giornalismo?
    • Young&Nerd scrive:
      Re: Un articolo prematuro
      - Scritto da: ruppolo
      Andava scritto nel 2014, con dati alla mano,
      invece che nel 2012 e parlare di
      stime.

      Cos'è, la scuola Microsoft applicata al
      giornalismo?ma starai scherzando??io non ho voglia di aspettare così tanto.E poi a dic 2012 finisce tutto. tanto vale scriverlo subito l'articolo
      • ruppolo scrive:
        Re: Un articolo prematuro
        - Scritto da: Young&Nerd
        - Scritto da: ruppolo

        Andava scritto nel 2014, con dati alla mano,

        invece che nel 2012 e parlare di

        stime.



        Cos'è, la scuola Microsoft applicata al

        giornalismo?
        ma starai scherzando??
        io non ho voglia di aspettare così tanto.
        E poi a dic 2012 finisce tutto. tanto vale
        scriverlo subito
        l'articoloE allora è palese che è sbagliato!
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Un articolo prematuro
      - Scritto da: ruppolo
      Andava scritto nel 2014, con dati alla mano,
      invece che nel 2012 e parlare di
      stime.

      Cos'è, la scuola Microsoft applicata al
      giornalismo?Sai si chiamano previsioni, è anche su tali studi che si basano le strategie commerciali delle aziende...
      • ruppolo scrive:
        Re: Un articolo prematuro
        - Scritto da: Enjoy with Us
        - Scritto da: ruppolo

        Andava scritto nel 2014, con dati alla mano,

        invece che nel 2012 e parlare di

        stime.



        Cos'è, la scuola Microsoft applicata al

        giornalismo?

        Sai si chiamano previsioni, è anche su tali studi
        che si basano le strategie commerciali delle
        aziende...Ah grazie, Enjoy, dimenticavo che tu sei un esperto di previsioni...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2898130&m=2898965#p2898965 <i
        Concludendo trovo che pur l'ipad rientrando in una categoria di dispositivi molto interessante, quella dei tablet, con capacità per i tablet meglio progettati di sostituire netbook/notebook e bookreader, nel caso dell'ipad i vincoli progettuali sono eccessivi:non hai slot USB master a disposizione ne lettori SD, non hai un SO da PC ma da smartphone, non hai il supporto a flash e quindi hai una navigazione web non ottimale, sono sicuro che nel corso dell'anno si affacceranno una serie di tablet dotati di tali caratteristiche a prezzi probabilmente in linea a quelli dei netbook e con SO di derivazione linux, <u
        saranno questi tablet ad avere un enorme sucXXXXX, non tanto l'ipad, che vedrete dopo un iniziale sucXXXXX di vendite si avvierà ad essere relegato al solito 5-10%, tipico delle quote di mercato di apple. </u
        </i
        • lol scrive:
          Re: Un articolo prematuro
          Il che, se conti tutti i tablet (anche quelli cinesi fuffa che si vendono in offerta da trony e compagnia bella), è la percentuale reale. Dove sarebbe l'errore?
        • Giuda scrive:
          Re: Un articolo prematuro
          anche jobs lo era, gli dovevi dare moooooooolto tempo prima che si avverassero ma alla fine si avveravano, per esempio, i floppy, da quando dismise il floppy la apple passarono quasi 10 anni in cui il resto del mondo li usava e gli applefans no, stessa cosa con flash, jobs è morto ed ancora viene usato tantissimo, prima o poi si smetterà di usarlo certo, intanto gli applefans non ne hanno usufruito
        • JackRackham scrive:
          Re: Un articolo prematuro
          - Scritto da: ruppolo
          Ah grazie, Enjoy, dimenticavo che tu sei un
          esperto di
          previsioni...

          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2898130&m=289Cioè, sei andato a ripescare un link di due anni fa? E ti sei ricordato pure che lo aveva scritto la stessa persona! Tu non stai bene ruppolo, non stai per niente bene... :(--JackRackham
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Un articolo prematuro
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Enjoy with Us

          - Scritto da: ruppolo


          Andava scritto nel 2014, con dati alla
          mano,


          invece che nel 2012 e parlare di


          stime.





          Cos'è, la scuola Microsoft applicata al


          giornalismo?



          Sai si chiamano previsioni, è anche su tali
          studi

          che si basano le strategie commerciali delle

          aziende...

          Ah grazie, Enjoy, dimenticavo che tu sei un
          esperto di
          previsioni...

          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2898130&m=289

          <i
          Concludendo trovo che pur l'ipad
          rientrando in una categoria di dispositivi molto
          interessante, quella dei tablet, con capacità per
          i tablet meglio progettati di sostituire
          netbook/notebook e bookreader, nel caso dell'ipad
          i vincoli progettuali sono
          eccessivi:
          non hai slot USB master a disposizione ne lettori
          SD, non hai un SO da PC ma da smartphone, non hai
          il supporto a flash e quindi hai una navigazione
          web non ottimale, sono sicuro che nel corso
          dell'anno si affacceranno una serie di tablet
          dotati di tali caratteristiche a prezzi
          probabilmente in linea a quelli dei netbook e con
          SO di derivazione linux, <u
          saranno
          questi tablet ad avere un enorme sucXXXXX, non
          tanto l'ipad, che vedrete dopo un iniziale
          sucXXXXX di vendite si avvierà ad essere relegato
          al solito 5-10%, tipico delle quote di mercato di
          apple. </u
          </i

          Dai tempo al tempo e vedrai se anche nel campo dei tablet apple non si ritroverà con una quota del 5-10%, Sostenevo la stessa cosa anche per iPhone... oggi i fatti mi stanno dando ragione o sbaglio?Se leggi bene poi nel post non ho mai sostenuto che i tablet non potessero essere molto interessanti, ma non a quei prezzi e con quelle limitazioni imposte da apple, solo nell'ultimo anno stiamo assistendo alla comparsa di tablet android interessanti come prezzi e funzionalità e stiamo assistendo al lancio di windows 8, ne riparliamo fra un anno!
  • the day after Apple scrive:
    si chiamano iPhones, non smartphones...
    ..come ve lo si deve dire?!?E' dal 1997 che, solo per far un esempio, register.com e tutti gli altri registrar suggeriscono (dopo Apple di meno....!!!!), di mettere una "e" o una "i" davanti a qualsiasi cosa declinata in salsa internet...(ad esempio se qlcn.trovava già registrato un dominio che avrebbe voluto registrare).P.S. Se preferite i-phones, ePhones, e-phones, ephones, ma smartphones fa schifo, sarebbe un valido marchio, a differenza di iPhone, ma come al solito sempre tutti invertiti siamo diventati...
    • Giulio Sartori scrive:
      Re: si chiamano iPhones, non smartphones...
      - Scritto da: the day after Apple
      ..come ve lo si deve dire?!?

      E' dal 1997 che, solo per far un esempio,
      register.com e tutti gli altri registrar
      suggeriscono (dopo Apple di meno....!!!!), di
      mettere una "e" o una "i" davanti a qualsiasi
      cosa declinata in salsa internet...(ad esempio se
      qlcn.trovava già registrato un dominio che
      avrebbe voluto
      registrare).


      P.S. Se preferite i-phones, ePhones, e-phones,
      ephones, ma smartphones fa schifo, sarebbe un
      valido marchio, a differenza di iPhone, ma come
      al solito sempre tutti invertiti siamo
      diventati...naturalmente, tanto apple non è il tipo di azienda che si mette a fare causa per una cavolata come un nome, un gesto, ecc..
    • iRoby scrive:
      Re: si chiamano iPhones, non smartphones...
      Urka a prendere il nick iRoby sono stato un genio allora!
      • panda rossa scrive:
        Re: si chiamano iPhones, non smartphones...
        - Scritto da: iRoby
        Urka a prendere il nick iRoby sono stato un genio
        allora!O un fesso che verra' condannato alla pubblica flagellazione per lesa maesta' quando verra' intentata la causa.
Chiudi i commenti