WebTheatre/ YouTube, mentore o tiranno?

di G. Niola - C'è chi pensa a battere strade personali, senza affidare a YouTube i propri contenuti e la loro gestione. Lo spiega Jason Calacanis, illustrando il modello con cui il Tubo mette a frutto i video

Roma – Sta succedendo qualcosa nel dorato mondo di YouTube. Sempre più le compagnie più grosse che fanno da editori, cioè quelle società che gestiscono diversi talenti e quindi diversi canali, stanno cercando di tirarsi fuori dalla piattaforma che fino a ieri (e in fondo anche oggi) appare come l’unica gallina dalle uova d’oro del video in rete.
La questione è molto complessa e molto dibattuta tra le stesse società, si tratta di un argomento importante soprattutto perché è la prima volta in assoluto che la posizione e l’atteggiamento di YouTube vengono messi in questione. Dunque, a prescindere dalla bontà delle argomentazioni e dalla loro veridicità o meno, è un tipo di opinione importante.

Innanzitutto il modello. Negli Stati Uniti da quando YouTube ha cominciato a finanziare la nascita di nuovi canali professionali che elevino lo status della piattaforma e generino video, non solo visti (le view non sono mai state il suo problema), ma anche buoni per gli investitori pubblicitari, sono spuntate come funghi società che gestiscono i talent creativi. Prendono cioè le persone più brave, le coltivano e fanno il “lavoro sporco”, cioè si occupano del canale, dei commenti, dei tag, di che argomenti trattare, di spingere i video, curare la community ecc., insomma tutto quel complesso di faccende che raccolgono click e view , che valorizzano i video e dunque generano denaro.
Queste società nei migliori casi hanno sotto di sé alcuni dei canali più importanti e più visti in assoluto, lavorano bene e guadagnano anche bene da YouTube. Tuttavia da qualche tempo stanno cercando fonti di reddito alternative, con una regolarità tale che non può trattarsi di una coincidenza.

Ad esempio una di queste, The Collective, ha rilevato Metacafe (un vecchio competitor di YouTube ormai moribondo), un’altra, MakerStudios, ha annunciato qualcosa di simile, cioè una piattaforma “concorrente” (in realtà sarebbe meglio dire autonoma e personale) su cui mettere i propri video, una star come iJustine, grande a sufficienza per fare le cose in proprio, ha fatto una webserie per AOL, Ray William Johnson ha firmato con Blip o ancora la grande YouTubeStar Phil DeFranco è diventata CEO di Revision3. E ultimo, ma non per importanza, Jason Calacanis , imprenditore di internet da più di un decennio, e curatore di tre dei maggiori canali di YouTube, ha deciso di non rinnovare la propria partnership con il Tubo, chiamandosi fuori e spiegando bene il perché in un <a href="http://blog.launch.co/blog/i-aint-gonna-work-on-youtubes-farm-no-more.html
“>post sul proprio blog che dà anche un’idea sulle motivazioni degli altri.

Secondo Calacanis YouTube è una piattaforma straordinaria da cui nessuno può prescindere, eppure lui è (probabilmente) il primo ad aver rifiutato la loro proposta di prolungare il finanziamento dei canali, poiché ha capito che il gioco in cui è stato coinvolto è solo a suo svantaggio. Sì, YouTube ha le visite, gli occhi e il denaro ma prende una fetta a suo dire eccessivamente grossa degli incassi, tanto per iniziare. Calacanis, con un giro di parole che gli impedisce di essere querelato (ogni youtuber firma un accordo in cui promette di non divulgare le cifre o le percentuali della parte economica del contratto), rivela che l’accordo tra YouTube e i creatori prevede che al primo vada il 45 per cento degli incassi e ai secondi il 55 per cento (ATTENZIONE: è la prima volta che questo tipo di informazione viene rivelata da una fonte così attendibile). La spartizione, a suo dire, è impossibile da sostenere come modello (per chi crea) e ingiusta rispetto al mercato che invece offre di meglio.

In seconda battuta spiega che YouTube con il suo sistema si è frapposto tra contenuti e investitori, cioè prende e gestisce in prima persona la pubblicità. Come sappiamo Google piazza banner e preroll sulle pagine e, secondo Calacanis, in maniera generica, cioè non con una pianificazione commerciale accurata ma a pioggia, tanto quel che serve a loro è il margine totale. Questo limita il profitto individuale (se io mi rivolgo ad un target che mi frutta più pubblicità dovrebbero darmi una serie di spot ritagliati sulle mie esigenze con brand o marchi interessati al mio target), qualcosa che al Tubo interessa ben poco. Inoltre YouTube controlla la relazione con i consumatori attraverso le sue pagine e il suo sistema di posta interna.

Questa però non è la parte veramente grave, dice Calacanis, quello che lui ha capito essere il futuro è il controllo dei talent, cioè dei creativi delle singole società. Attraverso eventi come la Comedy Week, cioè grandi cross over tra talent che vengono eccezionalmente gestiti da YouTube, l’aggregatore cerca di operare una disintermediazione, cioè cerca di dire ai talent: “Venite con noi e fate soldi da soli, senza le società a fare da tramite”. Qualcuno già ha accettato.
È il medesimo meccanismo della pubblicità, solo con i creativi, non più gestiti da singole compagnie (o editori) ma direttamente dal Tubo. Il motivo, dice Calacanis, è semplice: se queste società diventassero troppo grosse potrebbero mettersi insieme e facilmente diventare un competitor davvero serio, con in mano il 10 per cento dei contenuti che fanno il massimo del traffico sull’aggregatore di Google.
Se quel che dice Calacanis è vero e se questa tendenza dei maggiori canali e talent a cercare guadagni fuori da YouTube non è passeggera, sta davvero succedendo qualcosa.

Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • UngaDunga scrive:
    ci lamentiamo tanto della Cina
    alla fine qui lo fanno E DI NASCOSTOvorrei capire comunque come si possano installare tutte queste cacate se il sistema è sicuro, se si hanno antivirus.alla fine il punto è che quei sistemi diffusi permetteranno alla polizia di indagare LATO SERVER direttamente dentro al sistema.mi chiedo tra l'altro come bitlocker, tpm, useraccesscontrol e roba simile se la vedano con questo genere di robaccia.bitlocker riesce a bloccare persino il sistema stesso... me la vedo dura che faccia partire roba d'altri.
    • collione scrive:
      Re: ci lamentiamo tanto della Cina
      - Scritto da: UngaDunga
      vorrei capire comunque come si possano installare
      tutte queste cacate se il sistema è sicuro, se si
      hanno
      antivirus.magari i produttori di antivirus sono complici oppure, molto più realisticamente, quei trojan usano tecnologie polimorfiche e sono praticamente impossibili da rilevareparliamo di governi, eh!?! possono permettersi di creare un nuovo malware a settimana!!

      alla fine il punto è che quei sistemi diffusi
      permetteranno alla polizia di indagare LATO
      SERVER direttamente dentro al
      sistema.
      ma infatti è per questo che stanno spingendo sul cloudhai letto la news dell'azienda che vuole accelerare la fisica dei giochi xbox one tramite cloud? in pratica invece di affidarsi ad un dispositivo a bassa latenza quale la cpu della xbox, si affidano ad uno ad alta latenza quale la connessione broadband? o sono idioti o qualcos'altro bolle in pentola
      mi chiedo tra l'altro come bitlocker, tpm,
      useraccesscontrol e roba simile se la vedano con
      questo genere di
      robaccia.l'articolo su Prism dovrebbe illuminartims e nsa sono pappa e ciccia da decenni ormai e lo stesso vale per molte aziende IT

      bitlocker riesce a bloccare persino il sistema
      stesso... me la vedo dura che faccia partire roba
      d'altri.costringeranno ms ad aggiungere alcune chiavi digitali specifiche, chiavi usate dai malware per identificarsi
      • pippo75 scrive:
        Re: ci lamentiamo tanto della Cina

        magari i produttori di antivirus sono complici
        oppure, molto più realisticamente, quei trojan
        usano tecnologie polimorfiche e sono praticamente
        impossibili da rilevareLa prima cosa è possibile, la seconda è una leggenda che dura da anni.
        parliamo di governi, eh!?! possono permettersi di
        creare un nuovo malware a settimana!!Anche un al giorno, il discorso non cambia.
        • Tom scrive:
          Re: ci lamentiamo tanto della Cina
          - Scritto da: pippo75

          magari i produttori di antivirus sono complici

          oppure, molto più realisticamente, quei trojan

          usano tecnologie polimorfiche e sono
          praticamente

          impossibili da rilevare

          La prima cosa è possibile, la seconda è una
          leggenda che dura da
          anni.Nessuna delle due.Si tratta di malware, praticamente use e getta. E che viene dato solo all'obbiettivo da colpire. Quindi chi fa antivirus non riesce a bloccarlo, semplicemente perchè non ne ha una copia da analizzare (e quindi da aggiungere alla lista di malware).
        • collione scrive:
          Re: ci lamentiamo tanto della Cina
          eppure Marco Giuliani in un articolo di un paio d'anni fa, parlava proprio della pericolosità dei malware polimorficiin particolare si parlava del fatto che i server che forniva gli eseguibili di Zeus, li ricodificavano ogni 5 minuti
          • pippo75 scrive:
            Re: ci lamentiamo tanto della Cina
            - Scritto da: collione
            eppure Marco Giuliani in un articolo di un paio
            d'anni fa, parlava proprio della pericolosità dei
            malware
            polimorficiGo Nagai parlava di quanto è pericolosa la regina Himica e il popolo Yamatai.
            in particolare si parlava del fatto che i server
            che forniva gli eseguibili di Zeus, li
            ricodificavano ogni 5 minutiE un belchisenefregaconiconfettieicioccolatini.Per semplificare la storia, prendiamo un firewall SW. A lui non interessa come sono codificati i programmi, lui sa che tutti i programmi che accedono ad internet li deve bloccare, se poi l'utente da il consenso bene, altrimenti no.Potranno inventare dei sistemi per evitare i FW ma questi non si fanno in 5 minuti.Stesso discorso per i virus, li blocchi in partenza, se poi l'utente dice ok, bene.Un programma vuole mettersi in avvio automatico, l'AV lo blocca e chiede all'utente la conferma.Ecc.........
          • collione scrive:
            Re: ci lamentiamo tanto della Cina
            mhm la vedo duraandroid funziona praticamente così e il risultato qual'è? che l'utente dice di si ad ogni schermata che chiedi permessi di qualsiasi genere
          • zenzi bronico scrive:
            Re: ci lamentiamo tanto della Cina
            - Scritto da: collione
            eppure Marco Giuliani in un articolo di un paio
            d'anni fa, parlava proprio della pericolosità dei
            malware
            polimorfici

            in particolare si parlava del fatto che i server
            che forniva gli eseguibili di Zeus, li
            ricodificavano ogni 5
            minutima se il tuo approccio è "non eseguire niente tranne ciò che consento" ... più sei polimorfico e più ti blocco: bitlocker.
          • collione scrive:
            Re: ci lamentiamo tanto della Cina
            Non funziona così. Polimorfico significa che l'eseguibile cambia spesso. Questo però non significa che automaticamente lo si può bollare come malware.Il punto è che un certo eseguibile sarà presente su tipo 10-20 macchine, poi cambierà e infetterà altre N macchine, ecc...L'antivirus verrà aggiornato con le forme dei nuovi ceppi man mano scoperti, ma nuovi ceppi nasceranno molto più velocemente di quanto ci vuole per scovarli.
          • cicciobello scrive:
            Re: ci lamentiamo tanto della Cina
            Quello che dici tu si applica se il sistema di protezione si basa su una blacklist (tutto ciò che è nell'elenco dell'antivirus è un malware, tutto ciò che non è in elenco va bene).Se invece si basa su una whitelist (tutto ciò che è in elenco è sofrate lecito, tutto ciò che non è in elenco è potenzialmente un malware), il polimorfismo è inutile.
          • collione scrive:
            Re: ci lamentiamo tanto della Cina
            su un pc useresti una whitelist? quindi ogni volta che s'installa un programma, l'utente deve dire all'antivirus di whitelistarlo?e l'utente che ne sa? risponderà di si come avviene su android
    • panda rossa scrive:
      Re: ci lamentiamo tanto della Cina
      - Scritto da: UngaDunga
      alla fine qui lo fanno E DI NASCOSTO

      vorrei capire comunque come si possano installare
      tutte queste cacate se il sistema è sicuro, se si
      hanno
      antivirus.Hai windows? Si puo' fare.Hai apple? E' gia' compreso nel sistema.
  • La SPAGNA scrive:
    Trojan di stato
    Voglio il trojan di stato!Lo voglio, lo voglio, LO VOGLIOOO!!!![img]http://1.bp.blogspot.com/-mzaJ8YYzahU/T40TYXaS7RI/AAAAAAAAAHc/4AlASt6yS3Q/s1600/annoying+kid.jpg[/img]
    • sgabbietto scrive:
      Re: Trojan di stato
      01/10
    • zenzi bronico scrive:
      Re: Trojan di stato
      - Scritto da: La SPAGNA
      Voglio il trojan di stato!

      Lo voglio, lo voglio, LO VOGLIOOO!!!!

      [img]http://1.bp.blogspot.com/-mzaJ8YYzahU/T40TYXasciocchino ;)
    • sgabbio duePuntoZe ro scrive:
      Re: Trojan di stato
      - Scritto da: La SPAGNA
      Voglio il trojan di stato!

      Lo voglio, lo voglio, LO VOGLIOOO!!!!

      [img]http://1.bp.blogspot.com/-mzaJ8YYzahU/T40TYXa00/10
  • newbie scrive:
    antivirus?
    Ma un antivirus o un antispyware non riuscirebbero a intercettare questo trojan? (newbie)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: antivirus?
      contenuto non disponibile
      • collione scrive:
        Re: antivirus?
        - Scritto da: unaDuraLezione
        Se programmato per farlo.te la senti di rischiare? :D[img]http://themojocompany.com/wp-content/uploads/2013/02/MEN-IN-BLACK.jpg[/img]
        • prova123 scrive:
          Re: antivirus?
          Se tu sei uno cattivo non aspetti l'antivirus, ma moltro probabilmente avrai una immagine del disco appena installato e ripulita ... prima di qualsiasi operazione la riscrivi sul disco. Io lo faccio con le operazioni online in banca, gli antivirus/malware non mi piacciono, consumano inutili cicli macchina e non sono sicuri al 100%.
          • collione scrive:
            Re: antivirus?
            mmm, in pratica riscrivi l'immagine ogni volta? quante ore ci vogliono?
          • cognome scrive:
            Re: antivirus?
            Non sai che prova123 è una che lavora per l'NSA?
          • tucumcari scrive:
            Re: antivirus?
            - Scritto da: cognome
            Non sai che prova123 è una che lavora per l'NSA?No lui no è suo zio 456 che lavora per l'NSA.Me lo ha detto maxsix e anche GIGGI.
          • prova123 scrive:
            Re: antivirus?
            Vabbè confesso ... è mio cuGGino ... :D
          • prova123 scrive:
            Re: antivirus?
            meno di 10 minuti ... :)
          • collione scrive:
            Re: antivirus?
            - Scritto da: prova123
            meno di 10 minuti ... :)mhm, ma quant'è quest'immagine? stiamo parlando dell'immagine raw di un disco? quindi una roba di qualche centinaio di gigabytes almenooppure ho frainteso qualcosa?
          • mall scrive:
            Re: antivirus?
            Era una sparata, dai...
          • prova123 scrive:
            Re: antivirus?
            La seconda ... :D
          • Michele scrive:
            Re: antivirus?
            Ad ogni modo il tempo medio per beccarsi un infezione su un sistema connesso ad internet che non sia aggiornato (da mesi intendo) è di circa 30min (2 se si parla di xp sp2).Quindi credo che il gioco non valga la candela.Al posto di un infezione persistente ne hai una che viene aggiornata ogni volta (un po come quei trojan in memory che prendono di mira la jvm di qualunque piattaforma/sistema operativo).
          • ... scrive:
            Re: antivirus?
            Ben detto Michelino. :)
          • prova123 scrive:
            Re: antivirus?
            1 malware ogni 30 minuti in media ?... per me se ne becco 2 all'anno è una disfatta, negli ultimi anni massimo 1 malware/anno (WinXP SP3). Ma che siti frequenti per avere un sistema così disastrato. Sei sicuro che sono malware ? Non è che hai il computer guasto e dici che sono malware ... :DComunque i minuti di ripristino sono circa 7 ... ho scritto meno di 10 solo per non farvi attapirare.
          • Dario l africano scrive:
            Re: antivirus?
            Eh ma allora tu sei proprio una hackera... ;)
          • il signor rossi scrive:
            Re: antivirus?
            - Scritto da: prova123
            meno di 10 minuti ... :)sono sempre 10 minuti di vita buttati nel XXXXX ogni volta.
          • prova123 scrive:
            Re: antivirus?
            Non so te, ma io quando faccio questa operazione non rimango fisso in catalessi a guardare l'hard disk, si può fare sempre altro ... :D
          • il signor rossi scrive:
            Re: antivirus?
            tipo? :$
  • pippo75 scrive:
    1 aprile in ritardo?
    Non penso che siano cosi sciocchi da creare un trojan di stato ( lato client ) pensando di spiare i cattivi.E' come dire ai ladri di mettersi i guanti con il codice ID quando rubano, in modo da farsi riconoscere. Dopo il virus albanese c'è quello spagnolo ?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: 1 aprile in ritardo?
      contenuto non disponibile
      • Borg_01 scrive:
        Re: 1 aprile in ritardo?
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: pippo75

        Non penso che siano cosi sciocchi da creare
        un

        trojan di stato ( lato client ) pensando di

        spiare i

        cattivi.



        E' come dire ai ladri di mettersi i guanti
        con
        il

        codice ID quando rubano, in modo da farsi

        riconoscere.



        Dopo il virus albanese c'è quello spagnolo ?


        Te lo infilano nel PC di nascosto (mandano di
        notte una squadra di ninja ben
        ammaestrati).Racconta racconta com'è questo addestramento che ti permette di installare qualcosa su un pc spento il cui hard disk è interamnte criptato AES-256? :D
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: 1 aprile in ritardo?
          contenuto non disponibile
          • Borg_01 scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Borg_01


            Racconta racconta com'è questo addestramento
            che

            ti permette di installare qualcosa su un pc

            spento il cui hard disk è interamnte criptato

            AES-256?

            :D

            In tal caso ti infilano una di queste dietro il
            pc:
            http://www.keydemon.com/usb_keylogger/

            Ed una di queste dietro la schiena:
            http://www.allwan-security.com/Cameras/camera-mini

            Ti consiglio di prenotare il tuo cappellino di
            stagnola.Ma non si parlava do trojan qui?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Borg_01


            Racconta racconta com'è questo addestramento
            che

            ti permette di installare qualcosa su un pc

            spento il cui hard disk è interamnte criptato

            AES-256?

            :D

            In tal caso ti infilano una di queste dietro il
            pc:
            http://www.keydemon.com/usb_keylogger/

            Ed una di queste dietro la schiena:
            http://www.allwan-security.com/Cameras/camera-mini

            Ti consiglio di prenotare il tuo cappellino di
            stagnola.Si e poi ci mettiamo pure le scie chimiche?io tutti i giorni prima di accendere il "compiuter" mi preoccupo bene di controllare che ci sia l'USB key logger... non prendo neppure il caffe se non sono sicuro che ci sia!Ho giusto chiamato ieri sera il ninja torero (rigorosamente spagnolo ma di mamma giapponese) per essere sicuro che fosse passato a casa mia.
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            Il che, detto con parole più piane, significa:"Ma accendere il cervello prima di sparare razzate mai?"Come già espresso:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3720316&m=3721330#p3721330
          • Infermiere preoccupat o scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            - Scritto da: Leguleio senza avatar
            Il che, detto con parole più pianeAccidenti, mi sono dimenticato di dire al dottore che abbiamo finito i calmanti. :
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari


            io tutti i giorni prima di accendere il

            "compiuter" mi preoccupo bene di controllare
            che

            ci sia l'USB key logger...
            come dice Crhome quando imposti la modalità
            'incognito' (che di incognito ha proprio nulla):Infatti chrome (di cui mi fido come mi fiderei a mettere un dito in bocca a un luccio) lo uso per cose "leggere" tipo ad esempio PI. ;)
          • Doriano Scopacasa scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            E per rendere il messaggio più chiaro:"Ma accendere il cervello prima di sparare razzate mai?"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3720316&m=3721330#p3721330
        • pippo75 scrive:
          Re: 1 aprile in ritardo?

          Racconta racconta com'è questo addestramento che
          ti permette di installare qualcosa su un pc
          spento il cui hard disk è interamnte criptato
          AES-256?
          :DMio Cugggggino MecGaiver dice che gli basta un spilla da balia ( giusto per fare il figo ;) ).
          • collione scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            Chuck Norris lo fa con le dita ( stile Terminatrix ) :D
          • bubba scrive:
            Re: 1 aprile in ritardo?
            - Scritto da: collione
            Chuck Norris lo fa con le dita ( stile
            Terminatrix )
            :Dbeh io le dita (e le mani) addosso da Kristanna Loken (aka terminatrix) me le farei mettere :D
  • thebecker scrive:
    In Italia ci sono le Trojan di Stato
    Noi siamo avanti in Italia abbiamo le Trojan di Stato ahahah (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • panda rossa scrive:
      Re: In Italia ci sono le Trojan di Stato
      - Scritto da: thebecker
      Noi siamo avanti in Italia abbiamo le Trojan di
      Stato ahahah
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Di stato?A me pare invece che siano molto ad personam.
      • astro scrive:
        Re: In Italia ci sono le Trojan di Stato
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: thebecker

        Noi siamo avanti in Italia abbiamo le Trojan
        di

        Stato ahahah

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

        Di stato?
        A me pare invece che siano molto ad personam.Per l'utilizzatore finale, il conto è statale :D
  • Etype scrive:
    Trojan
    Bello combattere il crimine con un altro crimine...Bisogna vedere come lo fanno e se c'è realmente il motivo per farlo,altrimenti metteranno sotto controllo chiunque sia solo sospettato.Quindi faranno anche accordi con le casate degli antivirus,essendo un trojan chi assicura che rimanga dentro i confini iberici ?Se viene legalizzato questo aspetto molti altri Paesi possono copiare dalla Spagna,che bello essere spiati,poi c'è sempre la giustificazione,il terrorismo,pirati informatici,copyright,ecc.
  • shevathas scrive:
    il cellulare
    tutti a lagnarsi dei trojan nei pc e a trascurare il microfono che ci portiamo dietro...
    • astro scrive:
      Re: il cellulare
      - Scritto da: shevathas
      tutti a lagnarsi dei trojan nei pc e a trascurare
      il microfono che ci portiamo
      dietro...spero non sia del tipo a gelato, al cioccolato :(
    • FreeBSD scrive:
      Re: il cellulare
      Io non uso il cellulare, non ce l'ho più da tanto tempo. La scheda inutilizzata è scaduta da oltre 10 anni. Non mi serve. Non mi è mai servito - ma c'è stata la moda era richiesto e quindi l'avevo preso.Sono raggiungibile via Jabber SSL+OTR. E quando Pidgin è chiuso non ho bisogno che qualcuno mi chiami a rompermi il ca.....Mai avuto bisogno del telefono per "emergenze" e balle varie. E se uno si organizza bene, non serve proprio a niente. Anzi, il non avere il telefono appiccicato aiuta a far organizzare bene anche i disorganizzati cronici e a far risparmiare tempo e soldi.Di microfoni, GPS, trojan di stato, o quello che sia nemmeno l'ombra qui.E' d'altronde la differenza che c'è tra chi usa FreeBSD e chi usa un iPhone. Due mondi così diversi... dove solo nel primo sei libero e hai tutto sotto controllo. Nel secondo hai solo il ruolo del controllato (quello a cui "XXXXXXno in testa" e gli dicono che piove, ...e quasi tutti ci credono pure).
    • tucumcari scrive:
      Re: il cellulare
      - Scritto da: shevathas
      tutti a lagnarsi dei trojan nei pc e a trascurare
      il microfono che ci portiamo
      dietro...Si può usare con "prudenza" e in modi diversi a seconda di quello che devi fare.Dopo tutto non è che non si possano prendere certe "precauzioni" anche col cellulare anzi!Conviene sempre sapere il più possibile di cosa hanno a disposizione gli "altri" e cosa hai a disposizione tu.Il trucco è tutto li.Non è facile ma funziona.Del resto nessuno sostiene che sia sempre "facile".Non lo è mai.
      • Leguleio senza avatar scrive:
        Re: il cellulare
        Ma con un messaggio più diretto:"Ma una cosa che sia una la volete tenere sotto il vostro controllo o dovete per forza regalare sempre il c..lo a qualcuno in cambio di una ipotetica "semplicità" e conservare gelosamente l'ignoranza (invece che il vostro c..lo)?"Provare per credere:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3357370&m=3359091#p3359091
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: il cellulare
        contenuto non disponibile
        • tucumcari scrive:
          Re: il cellulare
          - Scritto da: unaDuraLezione
          Tutto questo per dire: chi adorava la privacy,
          non ha dovuto cambiare nulla nonostante queste
          due
          notizie.Su questo hai indubbiamente ragione
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: il cellulare
            E per approfondire il pensiero:"(rotfl)(rotfl)Scusa sai l'argomento neppure mi interessa e ammetto trattarsi di trollata gratuita!Ma come si fa a resistere quando ti mettono il pallone proprio sul dischetto del rigore?:-D"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3434642&m=3435825#p3435825
  • Mbutu scrive:
    La notizia su Prism, NSA e FBI ?
    Sù l'hanno già data tutti, avete fatto le ore piccole ieri sera ? :DO non vogliamo infastidire Microsoft, che è stata la prima azienda a dare acXXXXX allo spionaggio fin dal 2007 ? :D
    • Trollollero scrive:
      Re: La notizia su Prism, NSA e FBI ?
      - Scritto da: Mbutu
      Sù l'hanno già data tutti, avete fatto le ore
      piccole ieri sera ?
      :D

      O non vogliamo infastidire Microsoft, che è stata
      la prima azienda a dare acXXXXX allo spionaggio
      fin dal 2007 ?
      :DZitto e fila a metterti il cappellino di stagnola !
  • il solito bene informato scrive:
    trojan ovunque?
    funzionerebbero anche su Linux e Mac OS/iOS?Magari renderanno illegali anche sistemi operativi differenti da Windows. Se non hai Windows, sei un criminale.
    • panda rossa scrive:
      Re: trojan ovunque?
      - Scritto da: il solito bene informato
      funzionerebbero anche su Linux e Mac OS/iOS?Su mac sono di serie.L'FBI ha gia' un acXXXXX preferenziale sul cloud di apple.
      Magari renderanno illegali anche sistemi
      operativi differenti da Windows. Se non hai
      Windows, sei un criminale.Fiero di essere un criminale.Si chiama disobbedienza civile questa cosa.
      • astro scrive:
        Re: trojan ovunque?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: il solito bene informato

        funzionerebbero anche su Linux e Mac OS/iOS?

        Su mac sono di serie.
        L'FBI ha gia' un acXXXXX preferenziale sul cloud
        di
        apple.E su quello di ubuntu? O)
        • panda rossa scrive:
          Re: trojan ovunque?
          - Scritto da: astro
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: il solito bene informato


          funzionerebbero anche su Linux e Mac
          OS/iOS?



          Su mac sono di serie.

          L'FBI ha gia' un acXXXXX preferenziale sul
          cloud

          di

          apple.
          E su quello di ubuntu? O)Quello di ubuntu non e' obbligatorio ne' ufficiale.
          • catarro scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: panda rossa
            Quello di ubuntu non e' obbligatorio ne'
            ufficiale.Quindi ci stai dicendo che icloud deve essere utilizzato obbligatoriamente?
          • panda rossa scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: catarro
            - Scritto da: panda rossa

            Quello di ubuntu non e' obbligatorio ne'

            ufficiale.
            Quindi ci stai dicendo che icloud deve essere
            utilizzato
            obbligatoriamente?Lo dice ruppolo, mica io.
          • thebecker scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: catarro

            - Scritto da: panda rossa


            Quello di ubuntu non e' obbligatorio ne'


            ufficiale.

            Quindi ci stai dicendo che icloud deve essere

            utilizzato

            obbligatoriamente?

            Lo dice ruppolo, mica io.Ruppolo dice anche che Apple si cura della privacy dei loro utenti e non darebbe informazioni a nessuno. Per Ruppolo Apple è il salvatore dell'umanità, colui che combatte contro il lato oscuro dell'informatica, colui che protegge come una chioccia gli utenti dai pericoli della rete. :lol :lol
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • astro scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: panda rossa


            Lo dice ruppolo, mica io.

            Mente. Io ho iPad senza iCloud.è quello che credi tu :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • bubba scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: astro


            è quello che credi tu :D

            può essere, ma non ho nemmeno un account di posta
            o altro social associato ad
            iPad...un account su appstore pero' lo avrai (con tanto di c/c & ammenicoli).. o lo usi come fermaporte col browser?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: bubba


            un account su appstore pero' lo avrai

            Ora sì. Ero riuscito a farlo con CC inventata:
            grazie ai buoni per itunes che regalava coca cola
            anni fa, ho potuto creare account, inventare CC e
            tutto andava
            perfetto.

            Poi ho dovuto mettere la CC vera quando è uscito
            un remake di Final Fantasy che era solo a
            pagamento... ah le mie
            debolezze...

            In ogni caso c'è poco da spiare nelle app che uso
            Vogliono sapere se ho battuto il boss finale e
            come ho livellato i personaggi?
            utile...

            Vogliono sapere cosa leggo? Lo sa già amazon
            (leggo sull'app
            kindle)

            Di fatto non ho collegato nè posta, nè account
            google, nè altri social (twitter, ..., facebook
            non lo uso affatto
            )Un consiglio....Prova a sniffare....Magari con wireshak (immagino tu sappia cosa è)Spero che non sia una sorpresa quello che inevitabilmente scoprirai.Mi spiace doverlo dire proprio a te.
          • astro scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: bubba




            un account su appstore pero' lo avrai



            Ora sì. Ero riuscito a farlo con CC
            inventata:

            grazie ai buoni per itunes che regalava coca
            cola

            anni fa, ho potuto creare account, inventare
            CC
            e

            tutto andava

            perfetto.



            Poi ho dovuto mettere la CC vera quando è
            uscito

            un remake di Final Fantasy che era solo a

            pagamento... ah le mie

            debolezze...



            In ogni caso c'è poco da spiare nelle app
            che
            uso

            Vogliono sapere se ho battuto il boss finale
            e

            come ho livellato i personaggi?

            utile...



            Vogliono sapere cosa leggo? Lo sa già amazon

            (leggo sull'app

            kindle)



            Di fatto non ho collegato nè posta, nè
            account

            google, nè altri social (twitter, ...,
            facebook

            non lo uso affatto

            )
            Un consiglio....
            Prova a sniffare....
            Magari con wireshak (immagino tu sappia cosa è)
            Spero che non sia una sorpresa quello che
            inevitabilmente
            scoprirai.
            Mi spiace doverlo dire proprio a te.Non è stato abbastanza paranoico? ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: astro
            Non è stato abbastanza paranoico? ;)No l'unico modo di uscire dal cloud apple è brasare la rom.
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: trojan ovunque?
            C'è poco brio. Riproviamo:"Torna al tuo post e rileggiti!Hai parlato di consumi non di ppi!E su quello ti si è risposto!Che poi i PPI siano anche di più è al limite un vantaggio che se vuoi puoi trascurare!La prossima volta leggi almeno quello che scrivi tu!Mi pare il minimo!"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3744937&m=3745238#p3745238
          • Infermiere preoccupat o scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: Leguleio senza avatar
            C'è poco brio. finalmente ho trovato una squadra di 'prelevatori' disponibile.Abbiate pazienza... ancora qualche ora :
          • undubbio scrive:
            Re: trojan ovunque?
            Ti ha solo rubato l'avatar o ti ha ingravidato la morosa?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari


            Un consiglio....

            Prova a sniffare....

            Magari con wireshak (immagino tu sappia cosa
            è)

            Parto dal presupposto che uso iPad per le
            XXXXXXXte e che se qualcuno mi spia lo fa bene,
            ovvero usando crittografia (quindi wireshak
            farebbe poco
            ).
            Tra l'altro il mio iPad è su rete wi-fi separata
            da quella cablata in cui ho i
            PC.E questo cosa c'entra?
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: trojan ovunque?
            Non c'entra nulla. Ma ci si può attaccare un'invettiva delle tue:"Non hai capito un tubo sei tu il giullare!"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3556897&m=3560319#p3560319
          • Infermiere preoccupat o scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: Leguleio senza avatar
            Non c'entra nulla.Niente da fare... non sono ancora arrivati.Quantomeno posso accertarmi che alla prossima stanza imbottita non arrivi la connessione wi-fi :
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari



            Tra l'altro il mio iPad è su rete wi-fi

            separata


            da quella cablata in cui ho i


            PC.

            E questo cosa c'entra?

            beh, supponiamo che mi installino da remoto
            wireshark (o analogo)
            sull'iPad...Mhhh credo che non ci siamo capiti.Io ho detto che per sapere se il tuo iPad si connette al cloud Apple basta che TU (non qualcun altro) sniffi con wireshark quello che esce e entra dal tuo iPad.Scoprirai che (purtroppo) la prima cosa che fa (senza bisogno che manco lo tocchi) è connettersi agli indirizzi di Apple.Tutto qua.Che cosa abbia poi il tuo iPad da raccontare a mamma Apple è una altra storia.Ma bene che tu lo sappia quantomeno in modo da non tenerci cose troppo "private".
          • Doriano Scopacasa scrive:
            Re: trojan ovunque?
            Detto in poche righe:"Aspettavo che me lo raccontassi tu!Adesso mettiti a cuccia e spiegami come fai a utilizzare un dns per amplificare se quel DNS ha a disposizione qualche k di banda!Se ci riesci se non ci riesci a cuccia e pulisciti il moccio!"Qua:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3755833&m=3755972#p3755972
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            questo nno mi meraviglia.Meno male se si sa a cosa si va incontro si può provare a "parare" il colpo.Tutto sta appunto a essere informati.


            Tutto qua.

            Che cosa abbia poi il tuo iPad da raccontare
            a

            mamma Apple è una altra

            storia.

            Su questo ero curioso...Haimè questo è più complicato dato che le comunicazioni sono cifrate devi sbatterti molto.Io lo ho fatto per pura curiosità ma è piuttosto complesso.Provo a spiegarti il principio anche se qui sul forum non c'è modo di scendere nel dettaglio.In pratica per "leggere in chiaro" devi utilizzare la chiave principale (sta da qualche parte sulla flash io stesso non ho capito dove ma sono riuscito a trovarne una "copia" in memoria al runtime facendo alcuni dump) Bene quella chiave viene usata dopo l'handsake per cifrare la chiave di sessione tra il tuo "iCoso" e il corrispondente server Apple.A quel punto e (solo a quel punto) dai al wireshark la chiave per fargli "tradurre" il blabla tra il tuo iCoso e Apple.E finalmente leggi... scambiano di tutto (imei id ecc. e una quantità piuttosto rilevante di roba "applicativa" essenzialmente metadati su ciò che gira ecc. ecc.) ...Questo ovviamente è possibile perchè tu hai fisicamente in mano uno degli endpoint della comunicazione (il tuo iCoso) Altrimenti solo Apple è n grado di dare (come del resto fa) i dati a qualcun altro.Questo in estrema sintesi.Cosa interessi poi a loro sapere cosa gira il tuo id ecc. ecc. non lo dovi chiedere a me potresti chiederlo a loro....Ma dubito che ti rispondano in modo sensato.Per il resto come ti dicevo l'importante è saperlo e comportarsi di conseguenza altrimenti poi si hanno delle sorprese..
          • Mercuriale Siringhini scrive:
            Re: trojan ovunque?
            Risposta alternativa:"Aspettavo che me lo raccontassi tu!Adesso mettiti a cuccia e spiegami come fai a utilizzare un dns per amplificare se quel DNS ha a disposizione qualche k di banda!Se ci riesci se non ci riesci a cuccia e pulisciti il moccio!"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3755833&m=3755972#p3755972
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari



            Su questo ero curioso...

            Haimè questo è più complicato dato che le

            comunicazioni sono cifrate devi sbatterti

            molto.



            Io lo ho fatto per pura curiosità ma è
            piuttosto

            complesso.
            [...]

            ah, non sapevo che si potesse decifrare così
            'facilmente' (in un apparecchio così chiuso è più
            facile nascondere le
            cose).
            Magari cerco qualche articolo che dettagli tutto.Non so se lo trovi.. io mi son dovuto arrangiare mettendo assieme molte fonti e diverse "supposizioni" comunque se ti interessa puoi cominciare a passare dai ragazzi di xda developers http://www.xda-developers.com/e ... bada bene non ho detto che facile (al contrario) ti ho spiegato il principio (che in se è semplice) ma la cosa è piuttosto complicata e abbastanza da "mal di testa" considera inoltre che io la chiave la ho trovata per una "botta di c..o" come ti ho detto neppure io ho capito quale sia il suo "posto" vero.Buna fortuna comunque....
          • Mercuriale Siringhini scrive:
            Re: trojan ovunque?
            Uffa, che seriosità, che barba.Ecco un florilegio di risposte, prese da un unico commento e omesse le citazioni dell'utente estraneo:"Sempre qualcosa di più del water di capzate che hai scritto te[...]Si vede che gli altri hanno di meglio da fare che perdere tempo a rispondere alle tue sproloquiate[...]Baggianate. Si parte dall'open. Le tue sono parole da asservito, se non vedi la differenza allora ti meriti di restare al giogo del tuo padrone e scodinzolare ogni volta che ti tira una crosta di pane secco.Tralascio le razzate sull'età anagrafica: di solito sono l'ultima spiaggia di chi non ha argomenti."Questo sì che è tucumcari. Bibliografia:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3495831&m=3496851#p3496851
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: trojan ovunque?
            Poi, in mancanza di contenuti, si può sempre scrivere:"Perchè sei un poveraccio!Io nella mia iScrivania ne ho ben 6Pezzentone!;-)Comprati una iScrivania ce la hanno anche ruppolo il berty e maxsix... "http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3705271&m=3705973#p3705973
          • bubba scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: bubba


            un account su appstore pero' lo avrai

            Ora sì. Ero riuscito a farlo con CC inventata:
            grazie ai buoni per itunes che regalava coca cola
            anni fa, ho potuto creare account, inventare CC e
            tutto andava
            perfetto.questa e' carina. raccontamela meglio... (ma vuoi dire che un tempo apple non verificava su un merchant card service se la c/c era vera o no? incredible)
            Poi ho dovuto mettere la CC vera quando è uscito
            un remake di Final Fantasy che era solo a
            pagamento... ah le mie
            debolezze...quindi poi retroattivamente anche tutto il resto e' stato ricollegato (via UDID e tuttaquellarobbala')

            In ogni caso c'è poco da spiare nelle app che uso
            (cut)la mia cmq era una mezza battuta... chi piu chi meno siamo tutti "spiabili"
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: bubba
            la mia cmq era una mezza battuta... chi piu chi
            meno siamo tutti
            "spiabili"Ecco l'importante forse è cercare di essare tra quelli "chi meno"
          • Glauco Polmonari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            Ecco, e per tutto il resto c'è questo messaggio:"Poveri macachi!"Voilà:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3551716&m=3552443#p3552443
          • astro scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: bubba




            un account su appstore pero' lo avrai



            Ora sì. Ero riuscito a farlo con CC
            inventata:

            grazie ai buoni per itunes che regalava coca
            cola

            anni fa, ho potuto creare account, inventare
            CC
            e

            tutto andava

            perfetto.
            questa e' carina. raccontamela meglio... (ma vuoi
            dire che un tempo apple non verificava su un
            merchant card service se la c/c era vera o no?
            incredible)Le card regalo di itunes, che vedo nei supermercati, non credo siano nominative ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: astroE quindi?Hai mai provato a guardare il traffico in ingresso e uscita di un icoso?Chiacchera continuamente con "mamma" (Apple)... che tu faccia qualcosa oppure no.
          • Asdrubale Alluminio scrive:
            Re: trojan ovunque?
            All'utente astro si può rispondere in maniera più diretta:"Tu si che sei un vero furbone!Pesi che il solo modo di produrre sia fare introitare utili enormi a poche multinazionali desertificare l'industria nei paesi cosiddetti avanzati (sempre più indebitati perchè comprano senza produrre un ciufolo in termini di ricchezza reale) e sfruttare all'osso i lavoratori dove i regimi ti consentono di farlo??E fammi capire ... a parte i favolosi guadagni che fanno queste poche (pochissime) multinazionali tu cosa credi di averci guadagnato?magari ... pane e volpe per la colazione mattutina?"Il concetto non cambia mica.
          • astro scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: astro
            E quindi?
            Hai mai provato a guardare il traffico in
            ingresso e uscita di un
            icoso?No, e non ci tengo molto a diventare un macaco :D
            Chiacchera continuamente con "mamma" (Apple)...
            che tu faccia qualcosa oppure
            no.Ok, ma a parte l'acquisto di brani in forma anonima, non riesce a curiosare altro ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: astro

            E quindi?

            Hai mai provato a guardare il traffico in

            ingresso e uscita di un

            icoso?

            No, e non ci tengo molto a diventare un macaco :DPreferenze personali....Non tutti quelli che usano Apple sono macachi.Certo usare Apple aiuta a esserlo! :D


            Chiacchera continuamente con "mamma"
            (Apple)...

            che tu faccia qualcosa oppure

            no.

            Ok, ma a parte l'acquisto di brani in forma
            anonima, non riesce a curiosare altro
            ;)Be oddio sa molte alte cose dalla release del tuo OS al tuo imei e id e anche cosa gira (si ogni tanto si fa mandare la lista delle apps) sul tuo ipotetico iCoso.Onestamente non ho provato a vedere cosa succede se lo jaibrekki.Ma immagino che non cambi granchè forse l'unico modo per evitare il chiachericcio è brasare la flash.Oppure non usarlo per le cose che non vuoi che si sappiano a Cupertino. :D
          • Mercuriale Siringhini scrive:
            Re: trojan ovunque?
            E visto che di Mac si parla:"Non credo che a cupertino assumano macachi si limitano a non ostacolarne la produzione!I macachi stanno fuori dalla azienda ovviamente.Mica sono scemi!:-D"Da questo punto:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3819558&m=3820558#p3820558
          • astro scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: tucumcari
            Be oddio sa molte alte cose dalla release del tuo
            OS al tuo imei e id e anche cosa gira (si ogni
            tanto si fa mandare la lista delle apps) sul tuo
            ipotetico
            iCoso.
            Onestamente non ho provato a vedere cosa succede
            se lo
            jaibrekki.
            Ma immagino che non cambi granchè forse l'unico
            modo per evitare il chiachericcio è brasare la
            flash.
            Oppure non usarlo per le cose che non vuoi che si
            sappiano a
            Cupertino.
            :DAllora sono a postissimo ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: astro
            Allora sono a postissimo ;)Buon per te
          • Glauco Polmonari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            Uh, che commento breve.Questo è un signor commento:"Certi....Certi...Ma in mano a nessuno di preciso e univoco...Questa è la cosa certa!Nessuno ha il controllo di questa roba nel suo complesso e spegnerla vorrebbe dire spegnere praticamente ogni comunicazione e tornare al medioevo dato che oltretutto ormai persino la stragrande maggioranza del traffico telefonico viaggia IP!Non c'è proprio nessuno che sia in grado di farlo !È proprio questo il punto!Quelle chivi (comunque tu le definisca) non esistono nessuno le ha mai pensate o fabbricate e sopratutto a nessuno conviene neppure lontanamente immaginare di fabbricarle!"Notare il numero di punti esclamativi: 5.E l'uso dei puntini di sospensione: 3 volte.E l'uso del punto fermo: 0.Il revival è indispensabile. Rivediti:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3815227&m=3816721#p3816721
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari


            Be oddio sa molte alte cose dalla release
            del
            tuo

            OS al tuo imei e id e anche cosa gira (si
            ogni

            tanto si fa mandare la lista delle apps)

            Le hanno su iTunes senza doversele spedire (a
            meno che non parli di
            JB).Che le abbiano su iTunes è vero ma se la spediscono ugualmente.Mi sono chiesto anche io a che pro.Forse lo fanno comunque anche su jailbrekkato (non ho provato con un iCoso jailbrekkato) quien sabe?Mica è facile stare nella loro testa.Io mi limito a osservare mica posso sapere perchè lo fanno.N.B.Questa caratteristica è comune anche a diverse release iOS (lo faceva già nella precedente e in quella ancora prima non lo so non sono andato indietro all'infinito 2 mi sembra già tanto).Annedoticamente posso dirti che evidentemente alcune cose sono rimaste fisse (almeno nelle ultime 2 release) la chiave "copia" sta (dopo che lo hai acceso) sempre allo stesso indirizzo in ram.Ma che sia fulminato se ne ho trovato traccia nella flash!Comincio a sospettare che la derivino da un altro dato... che so un algoritmo che parte dal seriale o da qualche altro dato "fisso" da cui calcolare la chiave (o inizializzare il randomizzatore che serve a generarla) che poi mette in RAM...È cervellotico ma possibile.Confesso una volta ho fatto così anche io sul firmware per un router embedded che mi hanno commissionato.Ma ripeto è cervellotico...Al momento non sono riuscito a venirne a capo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            Ovviamente al primo pagamento reale di un'app ho
            dovuto correggere la
            CC...Et voilà ...Io il numero di CC in un telefono non ce lo metto neanche se viene jobs in persona accompagnato da brin e dal google master con tim il cuoco che gira le frittate!Naaaaahhhh!La cc (quella ricaricabile ovviamente) per Internet solo dal mio computer (ben "brasato" e reinstallato) con il mio OS e il mio browser (devo avere diponibile il codice altrimenti nisba!) se e quando è proprio indispensabile.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: tucumcari


            Et voilà ...

            Io il numero di CC in un telefono Non fa gran differenza da questo punto di vista...

            Ho il pad non il phone :D



            La cc (quella ricaricabile ovviamente)

            Idem la mia.. mai messo CC a credito illimitato.E hai fatto bene.Comunque la caricabile è la soluzione più sicura (basta caricarla con solo quello che ti serve per l'acquisto). ;)
          • bubba scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: bubba


            questa e' carina. raccontamela meglio... (ma
            vuoi

            dire che un tempo apple non verificava su un

            merchant card service se la c/c era vera o
            no?

            incredible)

            sulla bottigliette di Coca Cola da mezzo litro,
            anni fa c'era un codice per ottenere un brano (a
            tua scelta) su
            iTunes.
            Io non avevo nulla di Apple, ma avevo un vecchio
            PC, così ho installato quella fogna di iTunes per
            vedere come girava, ho creato
            l'account.
            Ho messo al posto del numero della carta di
            credito "NonVeLaDaròMai" (non esattamente, ma
            giuro che il senso era quello).

            Account fatto e funzionante. Brani scaricati.
            Successivamente collegato ad iPad (sempre
            perfettamente funzionante senza JB o altro).
            Ovviamente al primo pagamento reale di un'app ho
            dovuto correggere la
            CC...carino... il "buco" era itunes/w32 (ettepareva ahah ..no ma M$ non c'entra)... resta curioso il fatto della c/c (anche se in quel caso non serviva a nulla). Chissa' se va ancora il giochino.. (MAI installato quel bloatware)
        • Mbutu scrive:
          Re: trojan ovunque?
          - Scritto da: astro
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: il solito bene informato


          funzionerebbero anche su Linux e Mac
          OS/iOS?



          Su mac sono di serie.

          L'FBI ha gia' un acXXXXX preferenziale sul
          cloud

          di

          apple.
          E su quello di ubuntu? O)Il Prism della NSA sembra di no, ci sono le Big 9, ma uno che si fida di un cloud, qualunque sia, non mi sembra tanto sveglio :D
          • astro scrive:
            Re: trojan ovunque?
            - Scritto da: Mbutu
            - Scritto da: astro

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: il solito bene informato



            funzionerebbero anche su Linux e
            Mac

            OS/iOS?





            Su mac sono di serie.


            L'FBI ha gia' un acXXXXX preferenziale
            sul

            cloud


            di


            apple.

            E su quello di ubuntu? O)
            Il Prism della NSA sembra di no, ci sono le Big
            9,

            ma uno che si fida di un cloud, qualunque sia,
            non mi sembra tanto sveglio
            :DIn effetti
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: trojan ovunque?
            contenuto non disponibile
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: trojan ovunque?
      contenuto non disponibile
  • panda rossa scrive:
    In quale partizione in dual boot?
    La cosa e' interessante, ma non spiega in quale delle partizioni devono essere installati quei trojan.Nella partizione primaria col piastrellato, che verra' usata solo per legalissimo social-cazzeggio (magari da usare come prova di innocenza)? o nella partizione secondaria, criptata, con arch, che sara' quella effettivamente usata per le attivita' su cui la magistratura sta indagando?
    • cimurro scrive:
      Re: In quale partizione in dual boot?
      - Scritto da: panda rossa
      La cosa e' interessante, ma non spiega in quale
      delle partizioni devono essere installati quei
      trojan.

      Nella partizione primaria col piastrellato, che
      verra' usata solo per legalissimo
      social-cazzeggio (magari da usare come prova di
      innocenza)?


      o nella partizione secondaria, criptata, con
      arch, che sara' quella effettivamente usata per
      le attivita' su cui la magistratura sta
      indagando?In entrambe, in questo caso sicuramente nella secondaria.Potevi arrivarci anche da solo.
      • panda rossa scrive:
        Re: In quale partizione in dual boot?
        - Scritto da: cimurro
        - Scritto da: panda rossa

        La cosa e' interessante, ma non spiega in
        quale

        delle partizioni devono essere installati
        quei

        trojan.



        Nella partizione primaria col piastrellato,
        che

        verra' usata solo per legalissimo

        social-cazzeggio (magari da usare come prova
        di

        innocenza)?





        o nella partizione secondaria, criptata, con

        arch, che sara' quella effettivamente usata
        per

        le attivita' su cui la magistratura sta

        indagando?
        In entrambe, in questo caso sicuramente nella
        secondaria.
        Potevi arrivarci anche da solo.Abbi pazienza, ma la mia limitata mente di sistemista linaro e la mia misera conoscenza di cose di informatica mi impedisce di capire come si possa installare alcunche' nella seconda partizione.Magari sei capace di spiegarmelo tu.
        • Mbutu scrive:
          Re: In quale partizione in dual boot?
          Ehi, io non ce l'ho il dual boot, ho solo Ubuntu... Dici che devo installarmi anche Winzozz ?! No eh ! :D
        • cimurro scrive:
          Re: In quale partizione in dual boot?
          - Scritto da: panda rossa
          Abbi pazienza, ma la mia limitata mente di
          sistemista linaro e la mia misera conoscenza di
          cose di informatica mi impedisce di capire come
          si possa installare alcunche' nella seconda
          partizione.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: cimurro
            - Scritto da: panda rossa

            Abbi pazienza, ma la mia limitata mente di

            sistemista linaro e la mia misera conoscenza
            di

            cose di informatica mi impedisce di capire
            come

            si possa installare alcunche' nella seconda

            partizione.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)E ovviamente la risposta non arriva, perche' non c'e'.
          • cimurro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: panda rossa
            E ovviamente la risposta non arriva, perche' non
            c'e'.(rotfl)(rotfl)(rotfl)Vale più di mille risposte
          • Sam scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: cimurro
            - Scritto da: panda rossa

            E ovviamente la risposta non arriva, perche'
            non

            c'e'.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Vale più di mille risposteNel dimostrare che stai rotolando sullo specchio su cui cercavi di arrampicarti?
        • Polemik scrive:
          Re: In quale partizione in dual boot?
          La butto lì:creerei un rootkit da avviare al boot, che simuli la schermata del dual boot e l'eventuale schermata per l'immissione delle password di acXXXXX alla partizione criptata e/o admin. Una volta acquisite le password, il resto lo puoi immaginare.Se sia possibile fare questa cosa però non lo so, non programmo a basso livello. Il fatto sicuro è che i rootkit ben fatti sono abbastanza difficili da beccare, soprattutto suoi computer nuovi. Tempo fa mi ero beccato un rootkit su un vecchio Athlon 2000+, ma il calo conseguente di prestazioni mi ha permesso d'identificarlo subito (anche se estirparlo è stata tutta un'altra faccenda).
          • panda rossa scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: Polemik
            La butto lì:
            creerei un rootkit da avviare al boot, che simuli
            la schermata del dual boot e l'eventuale
            schermata per l'immissione delle password di
            acXXXXX alla partizione criptata e/o admin. Una
            volta acquisite le password, il resto lo puoi
            immaginare.Potrebbe aver senso su una macchina gia' installata con due partizioni e un fake-grub al boot.Ma siccome sono io che mi creo la seconda partizione e ci metto il mio grub...
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Polemik

            La butto lì:

            creerei un rootkit da avviare al boot, che
            simuli

            la schermata del dual boot e l'eventuale

            schermata per l'immissione delle password di

            acXXXXX alla partizione criptata e/o admin.
            Una

            volta acquisite le password, il resto lo puoi

            immaginare.

            Potrebbe aver senso su una macchina gia'
            installata con due partizioni e un fake-grub al
            boot.
            Ma siccome sono io che mi creo la seconda
            partizione e ci metto il mio
            grub...Ti programmi anche il bios? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Polemik


            La butto lì:


            creerei un rootkit da avviare al boot,
            che

            simuli


            la schermata del dual boot e l'eventuale


            schermata per l'immissione delle
            password
            di


            acXXXXX alla partizione criptata e/o
            admin.

            Una


            volta acquisite le password, il resto
            lo
            puoi


            immaginare.



            Potrebbe aver senso su una macchina gia'

            installata con due partizioni e un fake-grub
            al

            boot.

            Ma siccome sono io che mi creo la seconda

            partizione e ci metto il mio

            grub...
            Ti programmi anche il bios? :DSe tu sei ignorante, non devono esserlo necessariamente anche gli altri.
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: astro

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Polemik



            La butto lì:



            creerei un rootkit da avviare al
            boot,

            che


            simuli



            la schermata del dual boot e
            l'eventuale



            schermata per l'immissione delle

            password

            di



            acXXXXX alla partizione criptata
            e/o

            admin.


            Una



            volta acquisite le password, il
            resto

            lo

            puoi



            immaginare.





            Potrebbe aver senso su una macchina gia'


            installata con due partizioni e un
            fake-grub

            al


            boot.


            Ma siccome sono io che mi creo la
            seconda


            partizione e ci metto il mio


            grub...

            Ti programmi anche il bios? :D

            Se tu sei ignorante, non devono esserlo
            necessariamente anche gli
            altri.Detto da te...E saresti così gentile da postarci i sorgenti del tuo bios O)
          • panda rossa scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: astro


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: Polemik




            La butto lì:




            creerei un rootkit da avviare
            al

            boot,


            che



            simuli




            la schermata del dual boot e

            l'eventuale




            schermata per l'immissione
            delle


            password


            di




            acXXXXX alla partizione
            criptata

            e/o


            admin.



            Una




            volta acquisite le password,
            il

            resto


            lo


            puoi




            immaginare.







            Potrebbe aver senso su una
            macchina
            gia'



            installata con due partizioni e un

            fake-grub


            al



            boot.



            Ma siccome sono io che mi creo la

            seconda



            partizione e ci metto il mio



            grub...


            Ti programmi anche il bios? :D



            Se tu sei ignorante, non devono esserlo

            necessariamente anche gli

            altri.
            Detto da te...
            E saresti così gentile da postarci i sorgenti del
            tuo bios
            O)Prego.http://www.coreboot.org
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: astro

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: astro



            - Scritto da: panda rossa




            - Scritto da: Polemik





            La butto lì:





            creerei un rootkit da
            avviare

            al


            boot,



            che




            simuli





            la schermata del dual
            boot
            e


            l'eventuale





            schermata per
            l'immissione

            delle



            password



            di





            acXXXXX alla partizione

            criptata


            e/o



            admin.




            Una





            volta acquisite le
            password,

            il


            resto



            lo



            puoi





            immaginare.









            Potrebbe aver senso su una

            macchina

            gia'




            installata con due partizioni
            e
            un


            fake-grub



            al




            boot.




            Ma siccome sono io che mi
            creo
            la


            seconda




            partizione e ci metto il mio




            grub...



            Ti programmi anche il bios? :D





            Se tu sei ignorante, non devono esserlo


            necessariamente anche gli


            altri.

            Detto da te...

            E saresti così gentile da postarci i
            sorgenti
            del

            tuo bios

            O)

            Prego.
            http://www.coreboot.orgHo detto il TUO bios che ne sai che questo è pulito? :D
          • tucumcari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            Ho detto il TUO bios che ne sai che questo è
            pulito?
            :DNon ci vuole granchè neppure servono i sorgenti....Basta guardare con un banale wireshark cosa esce e cosa entra quando lo usi.Se escono e entrano solo cose che conosci e hai richiesto va bene... altrimenti.... ;)Non è poi così difficile eh...E non è neppure rocket science.
          • Glauco Polmonari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            Ma il concetto si può esprimere così:"Stanti così le cose e se Apple non ti paga per fare l'astroturfer e la pubblicità gratis sui forum non so bene dove stia la logica del tuo post!Hai altre amenità (peraltro off-logica e off-topic) da imbandirci o facciamo basta cosi?:-D"Fonte:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3624271&m=3625330#p3625330
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: astro


            Ho detto il TUO bios che ne sai che questo è

            pulito?

            :D
            Non ci vuole granchè neppure servono i
            sorgenti....
            Basta guardare con un banale wireshark cosa esce
            e cosa entra quando lo
            usi.
            Se escono e entrano solo cose che conosci e hai
            richiesto va bene...
            altrimenti....
            ;)
            Non è poi così difficile eh...Questo presuppone che gli spioni siano sempre collegati, ma se una volta ogni X giorni parte qualche connessione ad un indirizzo apparentemente innocuo?
          • tucumcari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: astro




            Ho detto il TUO bios che ne sai che
            questo
            è


            pulito?


            :D

            Non ci vuole granchè neppure servono i

            sorgenti....

            Basta guardare con un banale wireshark cosa
            esce

            e cosa entra quando lo

            usi.

            Se escono e entrano solo cose che conosci e
            hai

            richiesto va bene...

            altrimenti....

            ;)

            Non è poi così difficile eh...
            Questo presuppone che gli spioni siano sempre
            collegati,Certo perchè se non sono "sempre collegati" non sanno "sempre" quello che fai e se non lo sanno "sempre" è come se non sapessero nulla.E gli tocca di "saperlo sempre" on line perchè vedi... per memorizzare qualcosa tipo "store and forward" ti occorre della RAM...e la RAM ha un piccolo difettuccio....La controlla l'O.S. :DIl bios purtroppo non è in grado di fare granchè dopo il boot se qualcuno non lo chiama.Anzi diciamo pure che se non chiamato da qualcuno non è in grado di fare nulla.Ergo se tu controlli L'O.S. lo becchi.è piuttosto elementare.Il problema ce lo hai con gli O.S. che non puoi controllare ovvero quelli closed... ma come dire ... c'est la vie.o tu pensi che sia un caso che uno dei problemi per chi vuole implementare gicattoli come il DRM (solo per dirne una) sia proprio che se un sistema è open diventa un problema?
          • Asdrubale Alluminio scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            E sempre in tema di dispositivi closed:"Seee, vabbè.Hai detto una capzata enorme, una razzata epocale e poi cerchi di imbastirla sulla demagogia / non demagogia. Patetico trolletto. Tieniti le tue XXXXXXcce closed e smettila di ammorbarci."Ecco da dove è stato riesumato:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3495831&m=3496838#p3496838
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: astro

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: astro






            Ho detto il TUO bios che ne sai che

            questo

            è



            pulito?



            :D


            Non ci vuole granchè neppure servono i


            sorgenti....


            Basta guardare con un banale wireshark
            cosa

            esce


            e cosa entra quando lo


            usi.


            Se escono e entrano solo cose che
            conosci
            e

            hai


            richiesto va bene...


            altrimenti....


            ;)


            Non è poi così difficile eh...

            Questo presuppone che gli spioni siano sempre

            collegati,
            Certo perchè se non sono "sempre collegati" non
            sanno "sempre" quello che fai e se non lo sanno
            "sempre" è come se non sapessero
            nulla.
            E gli tocca di "saperlo sempre" on line perchè
            vedi... per memorizzare qualcosa tipo "store and
            forward" ti occorre della
            RAM...
            e la RAM ha un piccolo difettuccio....
            La controlla l'O.S.
            :D
            Il bios purtroppo non è in grado di fare granchè
            dopo il boot se qualcuno non lo
            chiama.Ti ricordo che è il bios che parte per primo, ed è lui che passa la mano all'os, se vuole :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            contenuto non disponibile
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: astro


            Ti ricordo che è il bios che parte per
            primo,
            ed

            è lui che passa la mano all'os, se vuole

            :D

            se non vuole, si ritorna il PC al negozio perché
            non
            funziona.Un po' difficile da dimostrare non credi? ;)
          • Venereo Clisterucc i scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro

            se non vuole, si ritorna il PC al negozio
            perché

            non

            funziona.
            Un po' difficile da dimostrare non credi? ;)Difficile che?Se non carica l'OS (e quindi passa la palla e si toglie dai cojotes) è semplicemente rotto.Non c'è nulla da dimostrare.
          • Glauco Polmonari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            E con un pizzico di veemenza in aggiunta, si può abbozzare questo:"È questo macachello mio il tuo problema!Non google!Ma il pensiero critico non si addice notoriamente a voi macachi!"Vedasi:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3445631&m=3446472#p3446472
          • Leguleio senza palle scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: astro




            Ti ricordo che è il bios che parte per

            primo,

            ed


            è lui che passa la mano all'os, se vuole


            :D



            se non vuole, si ritorna il PC al negozio
            perché

            non

            funziona.
            Un po' difficile da dimostrare non credi? ;)Difficile che?Se non carica l'OS (e quindi passa la palla e si toglie dai cojotes) è semplicemente rotto.Non c'è nulla da dimostrare.
          • tucumcari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: astro




            Ti ricordo che è il bios che parte per

            primo,

            ed


            è lui che passa la mano all'os, se vuole


            :D



            se non vuole, si ritorna il PC al negozio
            perché

            non

            funziona.
            Un po' difficile da dimostrare non credi? ;)Difficile che?Se non carica l'OS è rotto.Fine della dmostrazione.
          • Venereo Clisterucc i scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: astro


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: astro








            Ho detto il TUO bios che ne
            sai
            che


            questo


            è




            pulito?




            :D



            Non ci vuole granchè neppure
            servono
            i



            sorgenti....



            Basta guardare con un banale
            wireshark

            cosa


            esce



            e cosa entra quando lo



            usi.



            Se escono e entrano solo cose che

            conosci

            e


            hai



            richiesto va bene...



            altrimenti....



            ;)



            Non è poi così difficile eh...


            Questo presuppone che gli spioni siano
            sempre


            collegati,

            Certo perchè se non sono "sempre collegati"
            non

            sanno "sempre" quello che fai e se non lo
            sanno

            "sempre" è come se non sapessero

            nulla.

            E gli tocca di "saperlo sempre" on line
            perchè

            vedi... per memorizzare qualcosa tipo "store
            and


            forward" ti occorre della

            RAM...

            e la RAM ha un piccolo difettuccio....

            La controlla l'O.S.

            :D

            Il bios purtroppo non è in grado di fare
            granchè

            dopo il boot se qualcuno non lo

            chiama.

            Ti ricordo che è il bios che parte per primo, ed
            è lui che passa la mano all'os, se vuole
            :DTi ricordo che se non lo fa non funziona (aka è rotto).E quando la mano è passata...Haimè è passata!
          • Glauco Polmonari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            Ma il commento seguente era migliore, e diceva le stesse cose:"Sei una specie di strappo sul tavolo da bigliardo e anche oltremodo trolloso."http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3495831&m=3496825#p3496825
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: Venereo Clisterucc i
            - Scritto da: astro

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: astro



            - Scritto da: tucumcari




            - Scritto da: astro










            Ho detto il TUO bios che
            ne

            sai

            che



            questo



            è





            pulito?





            :D




            Non ci vuole granchè neppure

            servono

            i




            sorgenti....




            Basta guardare con un banale

            wireshark


            cosa



            esce




            e cosa entra quando lo




            usi.




            Se escono e entrano solo cose
            che


            conosci


            e



            hai




            richiesto va bene...




            altrimenti....




            ;)




            Non è poi così difficile eh...



            Questo presuppone che gli spioni
            siano

            sempre



            collegati,


            Certo perchè se non sono "sempre
            collegati"

            non


            sanno "sempre" quello che fai e se non
            lo

            sanno


            "sempre" è come se non sapessero


            nulla.


            E gli tocca di "saperlo sempre" on line

            perchè


            vedi... per memorizzare qualcosa tipo
            "store

            and




            forward" ti occorre della


            RAM...


            e la RAM ha un piccolo difettuccio....


            La controlla l'O.S.


            :D


            Il bios purtroppo non è in grado di fare

            granchè


            dopo il boot se qualcuno non lo


            chiama.



            Ti ricordo che è il bios che parte per
            primo,
            ed

            è lui che passa la mano all'os, se vuole

            :D
            Ti ricordo che se non lo fa non funziona (aka è
            rotto).
            E quando la mano è passata...
            Haimè è passata!Sei un ottimista ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            Sei un ottimista ;)No sono realista.Casomai l'ottimista è chi spera in capacità taumaturgiche del firmware che il firmware non ha!E a proposito doveresti anche spiegare chi e come scrive il firmware con il trojan apposta per la spagna ...è complicatuccio sai?Ce lo vedi il taiwanese (o il cinese) che scrive il firmware col trojan spagnolo senza avere la più pallida idea di dove andrà a finire (n N.Z. ?In USA? a katmandu?) l'ageggio...Obbeh!Pazienza se va da un altra parte lo facciamo spagnolo lo stesso!(rotfl)(rotfl)(rotfl)E sarei io quello ottimista?Sogna meno dai... oppure datti una studiatina alle scie chimiche!(rotfl)(rotfl)
          • Glauco Polmonari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            Bene, le faccine ci sono tutte, lo sbertucciamento dell'utente astro anche.Le mie richieste sono state esaudite.
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: astro


            Sei un ottimista ;)
            No sono realista.
            Casomai l'ottimista è chi spera in capacità
            taumaturgiche del firmware che il firmware non
            ha!
            E a proposito doveresti anche spiegare chi e come
            scrive il firmware con il trojan apposta per la
            spagna
            ...Questo te lo sei già dimenticato? :Dhttp://ho.ax/De_Mysteriis_Dom_Jobsivs_Black_Hat_Paper.pdf
            è complicatuccio sai?vero, ma non impossibile
          • Venereo Clisterucc i scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: astro




            Sei un ottimista ;)

            No sono realista.

            Casomai l'ottimista è chi spera in capacità

            taumaturgiche del firmware che il firmware
            non

            ha!

            E a proposito doveresti anche spiegare chi e
            come

            scrive il firmware con il trojan apposta per
            la

            spagna

            ...

            Questo te lo sei già dimenticato? :D
            http://ho.ax/De_Mysteriis_Dom_Jobsivs_Black_Hat_Pa


            è complicatuccio sai?

            vero, ma non impossibileNo sei tu che :1) Non hai capito quello che c'è scritto (patching the kernel ad esempio).C.V.D.2) Ripeto SPAGNA e ripeto CINA E TAIWAN ora spiega come fa il governo spagnolo a fare inserire in cina il suo "trojan" vorrei che me lo spiegassi.E N.B. vorrei pure che tu i spiegassi come fa il cinese a sapere che un oggetto va o non va in SPAGNA... dato che non lo sa neppure il fabbricante il percorso distributivo che fa il pezzo che ha in mano!Senza contare che il link da te postato conferma esattamente quello che ti ho detto il tuo kernel è il tuo e a rigore tu non hai neppure la più pallida idea di che bootloader userò.Lilo? grub? grub2? redboot?... ce ne è una valanga...Non basta il conceptSveglia si parla di realtà!
          • Venereo Clisterucc i scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: astro




            Sei un ottimista ;)

            No sono realista.

            Casomai l'ottimista è chi spera in capacità

            taumaturgiche del firmware che il firmware
            non

            ha!

            E a proposito doveresti anche spiegare chi e
            come

            scrive il firmware con il trojan apposta per
            la

            spagna

            ...

            Questo te lo sei già dimenticato? :D
            http://ho.ax/De_Mysteriis_Dom_Jobsivs_Black_Hat_Pa


            è complicatuccio sai?

            vero, ma non impossibileNo sei tu che :1) Non hai capito quello che c'è scritto (patching the kernel ad esempio).C.V.D.Quale è la parte di "patching the kernel" che non ti è chiara?2) Ripeto SPAGNA e ripeto CINA E TAIWAN ora spiega come fa il governo spagnolo a fare inserire in cina il suo "trojan" vorrei che me lo spiegassi.E N.B. vorrei pure che tu i spiegassi come fa il cinese a sapere che un oggetto va o non va in SPAGNA... dato che non lo sa neppure il fabbricante il percorso distributivo che fa il pezzo che ha in mano!Senza contare che il link da te postato conferma esattamente quello che ti ho detto il tuo kernel è il tuo e a rigore tu non hai neppure la più pallida idea di che bootloader userò.Lilo? grub? grub2? redboot?... ce ne è una valanga... e ne escono di nuovi molto spesso.Rileggi il paper e mettici un poco più di attenzione magari capisci stavolta.Non basta il conceptSveglia si parla di realtà!In attesa che si inventino un bios cob trojan che va bene e sia eficace per tutti i kernel e i boot loader e che la spagna possa ordinare a tutti che il suo trojan stia nel bios di tutti...Ti auguro un buon risveglio.
          • tucumcari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: astro




            Sei un ottimista ;)

            No sono realista.

            Casomai l'ottimista è chi spera in capacità

            taumaturgiche del firmware che il firmware
            non

            ha!

            E a proposito doveresti anche spiegare chi e
            come

            scrive il firmware con il trojan apposta per
            la

            spagna

            ...

            Questo te lo sei già dimenticato? :D
            http://ho.ax/De_Mysteriis_Dom_Jobsivs_Black_Hat_Pa


            è complicatuccio sai?

            vero, ma non impossibileNo sei tu che :1) Non hai capito quello che c'è scritto (patching the kernel ad esempio).C.V.D.Quale è la parte di "patching the kernel" che non ti è chiara?2) Ripeto SPAGNA e ripeto CINA E TAIWAN ora spiega come fa il governo spagnolo a fare inserire in cina il suo "trojan" vorrei che me lo spiegassi.E N.B. vorrei pure che tu i spiegassi come fa il cinese a sapere che un oggetto va o non va in SPAGNA... dato che non lo sa neppure il fabbricante il percorso distributivo che fa il pezzo che ha in mano!Senza contare che il link da te postato conferma esattamente quello che ti ho detto il tuo kernel è il tuo e a rigore tu non hai neppure la più pallida idea di che bootloader userò.Lilo? grub? grub2? redboot?... ce ne è una valanga... e ne escono di nuovi molto spesso.Rileggi il paper e mettici un poco più di attenzione magari capisci stavolta.Non basta il conceptSveglia si parla di realtà!In attesa che si inventino un bios cob trojan che va bene e sia eficace per tutti i kernel e i boot loader e che la spagna possa ordinare a tutti che il suo trojan stia nel bios di tutti...Ti auguro un buon risveglio.
          • astro scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: astro

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: astro






            Sei un ottimista ;)


            No sono realista.


            Casomai l'ottimista è chi spera in
            capacità


            taumaturgiche del firmware che il
            firmware

            non


            ha!


            E a proposito doveresti anche spiegare
            chi
            e

            come


            scrive il firmware con il trojan
            apposta
            per

            la


            spagna


            ...



            Questo te lo sei già dimenticato? :D


            http://ho.ax/De_Mysteriis_Dom_Jobsivs_Black_Hat_Pa




            è complicatuccio sai?



            vero, ma non impossibile

            No sei tu che :

            1) Non hai capito quello che c'è scritto
            (patching the kernel ad
            esempio).
            C.V.D.
            Quale è la parte di "patching the kernel" che non
            ti è
            chiara?

            2) Ripeto SPAGNA e ripeto CINA E TAIWAN ora
            spiega come fa il governo spagnolo a fare
            inserire in cina il suo "trojan" vorrei che me lo
            spiegassi.Questa è facile è per tutti :D
            Non basta il concept
            Sveglia si parla di realtà!Hai controllato il bios del tuo pc per essere così sicuro?
          • tucumcari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: astro


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: astro








            Sei un ottimista ;)



            No sono realista.



            Casomai l'ottimista è chi spera in

            capacità



            taumaturgiche del firmware che il

            firmware


            non



            ha!



            E a proposito doveresti anche
            spiegare

            chi

            e


            come



            scrive il firmware con il trojan

            apposta

            per


            la



            spagna



            ...





            Questo te lo sei già dimenticato? :D





            http://ho.ax/De_Mysteriis_Dom_Jobsivs_Black_Hat_Pa






            è complicatuccio sai?





            vero, ma non impossibile



            No sei tu che :



            1) Non hai capito quello che c'è scritto

            (patching the kernel ad

            esempio).

            C.V.D.

            Quale è la parte di "patching the kernel"
            che
            non

            ti è

            chiara?



            2) Ripeto SPAGNA e ripeto CINA E TAIWAN ora

            spiega come fa il governo spagnolo a fare

            inserire in cina il suo "trojan" vorrei che
            me
            lo

            spiegassi.

            Questa è facile è per tutti :D


            Non basta il concept

            Sveglia si parla di realtà!
            Hai controllato il bios del tuo pc per essere
            così
            sicuro?Si 1) Non è EFIE lo controlla il bootloader che carica gli OS con le signatures che io (non il governo spagnolo) gli do.2) E ripeto mi spieghi quando ci va lo spagnolo a taiwan e a shangai?E quando si mette d'accordo con tutti gli alti governi?No giusto per saperlo e farti uscire dal sogno a occhi aperti!
          • panda rossa scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: tucumcari
            2) E ripeto mi spieghi quando ci va lo spagnolo a
            taiwan e a
            shangai?
            E quando si mette d'accordo con tutti gli alti
            governi?
            No giusto per saperlo e farti uscire dal sogno a
            occhi
            aperti!Eppure e' una questione molto semplice.C'e' un politico spagnolo che ha fatto una dichiarazione su un argomento tecnico.Quando fu l'ultima volta, che un qualunque politico di un qualunque angolo della terra fece una qualunque dichiarazione su un argomento tecnico che avesse un minimo di senso?Si puo' anche andare indietro nei secoli per cercare la risposta.
          • tucumcari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: tucumcari
            Si puo' anche andare indietro nei secoli per
            cercare la
            risposta.Diciamola tutta anche andando indietro non c'è NESSUNA speranza di trovarla.Ma c'è sempre qualcuno disposto nonostante tutto a prenderli sul serio.C'è qualcosa di mistico e misterioso in questa "fede" che, lo confesso, mi ha sempre incuriosito.Io proprio non sono mai arrivato a capirlo.Sarà un fatto strano... ma.... forse nell'aria che respiro a casa mia ci sono dei virus che mi impediscono di comprendere il fenomeno.Mi rassegnerò... uno deve pure alzare le mani di fronte ai propri limiti.
          • tucumcari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: Venereo Clisterucc i
            - Scritto da: astro

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: astro



            - Scritto da: tucumcari




            - Scritto da: astro










            Ho detto il TUO bios che
            ne

            sai

            che



            questo



            è





            pulito?





            :D




            Non ci vuole granchè neppure

            servono

            i




            sorgenti....




            Basta guardare con un banale

            wireshark


            cosa



            esce




            e cosa entra quando lo




            usi.




            Se escono e entrano solo cose
            che


            conosci


            e



            hai




            richiesto va bene...




            altrimenti....




            ;)




            Non è poi così difficile eh...



            Questo presuppone che gli spioni
            siano

            sempre



            collegati,


            Certo perchè se non sono "sempre
            collegati"

            non


            sanno "sempre" quello che fai e se non
            lo

            sanno


            "sempre" è come se non sapessero


            nulla.


            E gli tocca di "saperlo sempre" on line

            perchè


            vedi... per memorizzare qualcosa tipo
            "store

            and




            forward" ti occorre della


            RAM...


            e la RAM ha un piccolo difettuccio....


            La controlla l'O.S.


            :D


            Il bios purtroppo non è in grado di fare

            granchè


            dopo il boot se qualcuno non lo


            chiama.



            Ti ricordo che è il bios che parte per
            primo,
            ed

            è lui che passa la mano all'os, se vuole

            :D
            Ti ricordo che se non lo fa non funziona (aka è
            rotto).
            E quando la mano è passata...
            Haimè è passata!Ti ricordo che se non lo fa non funziona (aka è rotto).E quando la mano è passata...Haimè è passata!
          • Glauco Polmonari scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            Orma il loop è completo, rispondi a te stesso.Venereo Clisterucc i è tucumcari.
        • Michele scrive:
          Re: In quale partizione in dual boot?
          SempliceCome è stato dimostrato da alcuni ricercatori (http://punto-informatico.it/3581298/PI/Commenti/cassandra-crossing-rakshasa-dal-profondo-del-tuo-hardware.aspx ,che han dimostrato la cosa però con un attacco portato fisicamente sulla macchina bersaglio) prendi un firmware bucato (volutamente o meno ma se volutamente è meglio) di una periferica che deve avere acXXXXX alla ram, magari tipo la scheda di rete.Dato che il firmware ha acXXXXX diretto a tutta la ram da li puoi fare tutto quel che vuoi, quindi ogni volta che il pc si avvia e la periferica malevola riceve il segnale corretto ignetti quel che ti serve con buona pace del sistema operativo , della crittografia e quant'altro.Dato che si suppone che le cpu non siano proXXXXXri crittograficamente sicuri (sono ben altre categorie quelle che danno queste garanzie, e son garanzie che si pagano parecchio), e quel che entra ed esce dai registri (finendo in ram) per via dello scheduling o di interrupt non sia sempre un dato completamente cifrato.Quindi probabilmente con quei dati potrebbero romperti pure tutta la crittografia, risalendo alle pw.
          • panda rossa scrive:
            Re: In quale partizione in dual boot?
            - Scritto da: Michele
            Semplice

            Come è stato dimostrato da alcuni ricercatori
            (http://punto-informatico.it/3581298/PI/Commenti/c

            Dato che il firmware ha acXXXXX diretto a tutta
            la ram da li puoi fare tutto quel che vuoi,
            quindi ogni volta che il pc si avvia e la
            periferica malevola riceve il segnale corretto
            ignetti quel che ti serve con buona pace del
            sistema operativo , della crittografia e
            quant'altro.

            Dato che si suppone che le cpu non siano
            proXXXXXri crittograficamente sicuri (sono ben
            altre categorie quelle che danno queste garanzie,
            e son garanzie che si pagano parecchio), e quel
            che entra ed esce dai registri (finendo in ram)
            per via dello scheduling o di interrupt non sia
            sempre un dato completamente
            cifrato.
            Quindi probabilmente con quei dati potrebbero
            romperti pure tutta la crittografia, risalendo
            alle
            pw.Semplice dici tu?A parte il fatto che questa ipotesi che hai descritto si basa su un firmware closed, potrebbe anche funzionare, forse.Ammettiamo che funzioni.Ma come puo' nello stesso tempo funzionare ed impedire che io me ne accorga?
    • thebecker scrive:
      Re: In quale partizione in dual boot?
      - Scritto da: panda rossa
      La cosa e' interessante, ma non spiega in quale
      delle partizioni devono essere installati quei
      trojan.

      Nella partizione primaria col piastrellato, che
      verra' usata solo per legalissimo
      social-cazzeggio (magari da usare come prova di
      innocenza)?


      o nella partizione secondaria, criptata, con
      arch, che sara' quella effettivamente usata per
      le attivita' su cui la magistratura sta
      indagando?Infatti prevedo l'aumento del Dual Boot ahahah. Per accedere ad internet anche in modo anonimo basta anche una distro live con le giuste impostazioni, o in generale un OS live leggero con solo gli strumenti necessari per collegarsi alla rete.Chiudono Megauplod risultato = Ora il tema sui sistemi di criptaggio dei files è più popolare.Trojan di Stato = Diventa più popolare il dual boot ahahhahah :lol
      • G. Trevize scrive:
        Re: In quale partizione in dual boot?
        - Scritto da: thebecker
        Chiudono Megauplod risultato = Ora il tema sui
        sistemi di criptaggio dei files è più
        popolare.

        Trojan di Stato = Diventa più popolare il dual
        bootè la legge dell'escalation eristica:Imposizione dell'Ordine = Escalation del CaosLa Dea prevale. :D
    • krane scrive:
      Re: In quale partizione in dual boot?
      - Scritto da: panda rossa
      La cosa e' interessante, ma non spiega in quale
      delle partizioni devono essere installati quei
      trojan.

      Nella partizione primaria col piastrellato, che
      verra' usata solo per legalissimo
      social-cazzeggio (magari da usare come prova di
      innocenza)?


      o nella partizione secondaria, criptata, con
      arch, che sara' quella effettivamente usata per
      le attivita' su cui la magistratura sta
      indagando?Io voto: hardware, un chip nella tastiera trasparente al sistema operativo.
      • tucumcari scrive:
        Re: In quale partizione in dual boot?
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: panda rossa

        La cosa e' interessante, ma non spiega in
        quale

        delle partizioni devono essere installati
        quei

        trojan.



        Nella partizione primaria col piastrellato,
        che

        verra' usata solo per legalissimo

        social-cazzeggio (magari da usare come prova
        di

        innocenza)?





        o nella partizione secondaria, criptata, con

        arch, che sara' quella effettivamente usata
        per

        le attivita' su cui la magistratura sta

        indagando?

        Io voto: hardware, un chip nella tastiera
        trasparente al sistema
        operativo.voto nullo!La tastiera la cambi come e quando vuoi in qualunque PC. ;)
        • krane scrive:
          Re: In quale partizione in dual boot?
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: panda rossa


          La cosa e' interessante, ma non spiega
          in

          quale


          delle partizioni devono essere
          installati

          quei


          trojan.





          Nella partizione primaria col
          piastrellato,

          che


          verra' usata solo per legalissimo


          social-cazzeggio (magari da usare come
          prova

          di


          innocenza)?








          o nella partizione secondaria,
          criptata,
          con


          arch, che sara' quella effettivamente
          usata

          per


          le attivita' su cui la magistratura sta


          indagando?



          Io voto: hardware, un chip nella tastiera

          trasparente al sistema

          operativo.
          voto nullo!
          La tastiera la cambi come e quando vuoi in
          qualunque
          PC.
          ;)Tanto 4 produttori ci sono, basta controllare quelli.
      • panda rossa scrive:
        Re: In quale partizione in dual boot?
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: panda rossa

        La cosa e' interessante, ma non spiega in
        quale

        delle partizioni devono essere installati
        quei

        trojan.



        Nella partizione primaria col piastrellato,
        che

        verra' usata solo per legalissimo

        social-cazzeggio (magari da usare come prova
        di

        innocenza)?





        o nella partizione secondaria, criptata, con

        arch, che sara' quella effettivamente usata
        per

        le attivita' su cui la magistratura sta

        indagando?

        Io voto: hardware, un chip nella tastiera
        trasparente al sistema
        operativo.Azz... ci tocchera' usare il piastrellato con il touch screen!
  • Suuh Marittimo scrive:
    E se il cittadino
    Ma se il cittadino che cercano di controllare è un hacker e si accorge dell'installazione del cavallo di XXXXX può a sua volta installarne uno negli uffici della polizia, e invocare la legittima difesa a sua discolpa? Sarebbe un caso da discutere. In generale sono sempre pericolose le leggi che permettono alle autorità di commettere reati, non solo sul web, anche nel mondo reale.
    • astro scrive:
      Re: E se il cittadino
      - Scritto da: Suuh Marittimo
      Ma se il cittadino che cercano di controllare è
      un hacker e si accorge dell'installazione del
      cavallo di XXXXX può a sua volta installarne uno
      negli uffici della polizia, e invocare la
      legittima difesa a sua discolpa?Chi ti dice che non ne siano già pieni? :D
    • Lanf scrive:
      Re: E se il cittadino
      Più che altro, se l'antivirus lo becca e lo disabilita?
      • Voice of Reason scrive:
        Re: E se il cittadino
        - Scritto da: Lanf
        Più che altro, se l'antivirus lo becca e lo
        disabilita?Il produttore dell'antivirus sarà accusato di intralcio alla giustizia, come deve essere.Hai ancora qualcosa da dire?
        • thebecker scrive:
          Re: E se il cittadino
          - Scritto da: Voice of Reason
          - Scritto da: Lanf

          Più che altro, se l'antivirus lo becca e lo

          disabilita?

          Il produttore dell'antivirus sarà accusato di
          intralcio alla giustizia, come deve
          essere.

          Hai ancora qualcosa da dire?Tu sei quello che si fa le seghe leggendo notizie di schedature e controllo dei cittadini esagerato!Un trojan si può diffondere anche in altre macchine a partire dalla prima infettata, copiando, trasferendo files..ecc, l'antivirus non può certo sapere chi l'ha installato. E' una minaccia lo deve bloccare. Ora torna a pregare davanti al tuo santino del Duce.
          • Voice of Reason scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: thebecker

            Ora torna a pregare davanti al tuo santino del
            Duce.Che pensiero limitato, il tuo: chi pensa che lo Stato debba garantire un minimo di sicurezza ai propri cittadini è, automaticamente, un fascista. Devi essere una persona molto, molto ignorante.Fortunatamente chi decide queste cose non ascolta una sparuta, esigua minoranza di frustrati come te. Quindi sicurezza sarà, che ti piaccia o no. ;)Ora torna a giocare e a guardare filmini. ;)
          • petunzio scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Voice of Reason
            Che pensiero limitato, il tuo: chi pensa che lo
            Stato debba garantire un minimo di sicurezza ai
            propri cittadini è, automaticamente, un fascista.
            Devi essere una persona molto, molto
            ignorante.

            Fortunatamente chi decide queste cose non ascolta
            una sparuta, esigua minoranza di frustrati come
            te. Quindi sicurezza sarà, che ti piaccia o no.
            ;)

            Ora torna a giocare e a guardare filmini. ;)No, non ci siamo, trolling troppo esagerato ed evidente, vedi di migliorarti, se sei un principiante è comunque un buon inizio.
          • Trollollero scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Voice of Reason
            - Scritto da: thebecker




            Ora torna a pregare davanti al tuo santino del

            Duce.

            Che pensiero limitato, il tuo: chi pensa che lo
            Stato debba garantire un minimo di sicurezza ai
            propri cittadini è, automaticamente, un fascista.Keyword: minimo.Se questo "minimo" equivale a spiare tutto e tutti, sempre, non e' piu' minimo.
            Devi essere una persona molto, molto
            ignorante.

            Fortunatamente chi decide queste cose non ascolta
            una sparuta, esigua minoranza di frustrati come
            te. Quindi sicurezza sarà, che ti piaccia o no.
            ;)
            Io continuo a non capire che cosa mai ti sia sucXXXXX per dover invocare sempre e comunque la protezione di "qualcuno" per qualsiasi cosa....
            Ora torna a giocare e a guardare filmini. ;)
          • thebecker scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Voice of Reason
            - Scritto da: thebecker




            Ora torna a pregare davanti al tuo santino del

            Duce.

            Che pensiero limitato, il tuo: chi pensa che lo
            Stato debba garantire un minimo di sicurezza ai
            propri cittadini è, automaticamente, un fascista.
            Devi essere una persona molto, molto
            ignorante.

            Fortunatamente chi decide queste cose non ascolta
            una sparuta, esigua minoranza di frustrati come
            te. Quindi sicurezza sarà, che ti piaccia o no.
            ;)

            Ora torna a giocare e a guardare filmini. ;)Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza. (dalla Risposta al Governatore, Assemblea della Pennsylvania, 11 novembre 1755; in The Papers of Benjamin Franklin, ed. Leonard W. Labaree, 1963, vol. 6, p. 242)[1]http://it.wikiquote.org/wiki/Benjamin_FranklinOra torna a guardati la tua collezione di cinegiornali degli anni '30 approvati dal regime (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 giugno 2013 11.31-----------------------------------------------------------
          • Voice of Reason scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: thebecker
            Chi è pronto a dar via le proprie libertà
            fondamentali per comprarsi briciole di temporanea
            sicurezza non merita né la libertà né la
            sicurezza. (dalla Risposta al Governatore,
            Assemblea della Pennsylvania, 11 novembre 1755;
            in The Papers of Benjamin Franklin, ed. Leonard
            W. Labaree, 1963, vol. 6, p.
            242)[1]
            http://it.wikiquote.org/wiki/Benjamin_Franklin
            Puoi tornare a vivere nel 1755, se ne hai la possibilità.A me piace il 21mo Secolo, che è molto ma molto diverso dal 18mo.Benjamin Franklin è morto, insieme al suo mondo e alla sua era. Vivi nel presente.
          • Venereo Clisterucc i scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Voice of Reason

            Benjamin Franklin è morto, insieme al suo mondo e
            alla sua era. Vivi nel
            presente.Nel presente Le cose funzionano così:1) i "virus di stato" sono illegali.2) le tecniche di sorveglianza hanno grossi e insuperabili limiti. 3) il mondo è pieno di gente dissidenti attivisti wistle-blowers e persino criminali (mai sentito di botnet ecc.) e persino mafiosi che spernacchiano i poveri wannabe che vengono a pontificare su questo forum.A proposito.Come sta tuo "cuggino" Get Real?
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: E se il cittadino
            Ma si può fare di più:"Come tuo solito pontifichi su quello che non conosci....http://reprap.org/wiki/Main_PageNon ti stanchi di fare figure pietose?"Cfr.:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3785438&m=3787346#p3787346
          • Infermiere preoccupat o scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Leguleio senza avatar
            Ma si può fare di più:Ora mi tocca segnalare alla direzione dell'ospedale che la connessione internet raggiunge anche la stanza imbottita :
          • Funz scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Voice of Reason
            - Scritto da: thebecker




            Ora torna a pregare davanti al tuo santino del

            Duce.

            Che pensiero limitato, il tuo: chi pensa che lo
            Stato debba garantire un minimo di sicurezza ai
            propri cittadini è, automaticamente, un fascista.fascista è chi il fascista fa.E fascismo non è limitato alle "idee" di estrema destra.
        • Trollollero scrive:
          Re: E se il cittadino
          - Scritto da: Voice of Reason
          - Scritto da: Lanf

          Più che altro, se l'antivirus lo becca e lo

          disabilita?

          Il produttore dell'antivirus sarà accusato di
          intralcio alla giustizia, come deve
          essere.

          Hai ancora qualcosa da dire?Certo che si'.Il panoptico e' il sogno bagnato di ogni fascistoide di questo pianeta, ma per fortuna non funziona.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: E se il cittadino
          contenuto non disponibile
          • bubba scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Voice of Reason


            Il produttore dell'antivirus sarà accusato di

            intralcio alla giustizia

            La prima cosa che succederà è che verrà fatto un
            AV open source (..)ma no ... ma cmq non capisco le "previsioni" di Voice of Reason. I trojan di stato ESISTONO GIA, ne sono GIA stati beccati, con l'aiuto determinante delle societa' antivirus (tipo f-secure) e dagli analisti di malware. E nessuno e' assolutamente andato al gabbio, anzi.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: E se il cittadino
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: bubba


            ma no ... ma cmq non capisco le "previsioni"
            di

            Voice of Reason.

            cioè non hai capito che un troll?mica un troll normale è il parente (cuggino) di Get Real.è della categoria Wannabe.Sottospecie mago Otelma...vedo e prevedo.... forse..... vabbè sarà per la prossima...
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: E se il cittadino
            Ben, quattro volte i puntini di sospensione. Ci avviciniamo pian pianino al modello di tucumcari classico.E per un esempio di classico, ecco qua i punti esclamativi o interrogativi al termine d'ogni frase:"Certo che funziona!Nessuno ha detto che Apple non ci abbia guadagnato!(rotfl)(rotfl)È l'editore che ha qualche problema!(rotfl)(rotfl)E sapresti dirci quanti di questi giornali "edicola su tavoletta" sono esclusivamente on line?(hint... nessuno!)(rotfl)E come mai?(rotfl)(rotfl)Vedi è un po' come l'acronimo di IBM (International Business Machines) il Business c'è eccome se c'è!Ma nessuno dice che sia chi compra a fare il business!Certo l'affare IBM lo fa....Ma tu?(rotfl)(rotfl)(rotfl)"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3663739&m=3664362#p3664362
          • Infermiere preoccupat o scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Leguleio senza avatar
            Ben, quattro volte i puntini di sospensione. Se andiamo avanti così, mi licenziano dall'ospedale :
          • bubba scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: bubba




            ma no ... ma cmq non capisco le
            "previsioni"

            di


            Voice of Reason.



            cioè non hai capito che un troll?
            mica un troll normale è il parente (cuggino) di
            Get
            Real.
            è della categoria Wannabe.
            Sottospecie mago Otelma...
            vedo e prevedo.... forse..... vabbè sarà per la
            prossima...esatto. per quello, almeno ogni tanto e tanto per divertimento, vale la pena rispondergli. Un po come maxsix (broker fallito) o ruppolo (tesserato #183 della chiesa di cupertino) o spacevideo ( del sindacato antikebab)
          • tucumcari scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: bubba
            spacevideo ( del sindacato
            antikebab)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: E se il cittadino
            Bene, tre faccine.Ma anche qualche stringa di testo a caso, no?
          • Infermiere preoccupat o scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Leguleio senza avatar
            Bene, tre faccine.dottore, dottore!Lo stiamo perdendo!
          • bubba scrive:
            Re: E se il cittadino
            - Scritto da: Infermiere preoccupat o
            - Scritto da: Leguleio senza avatar

            Bene, tre faccine.


            dottore, dottore!
            Lo stiamo perdendo!Dio lo voglia!
        • contrario scrive:
          Re: E se il cittadino
          - Scritto da: Voice of Reason
          - Scritto da: Lanf

          Più che altro, se l'antivirus lo becca e lo

          disabilita?

          Il produttore dell'antivirus sarà accusato di
          intralcio alla giustizia, come deve
          essere.

          Hai ancora qualcosa da dire?Sì certo, come no... e immagino che un produttore di antivirus con sede in USA o in Cina debba lasciare che la Spagna installi i trojan di stato anche in quei Paesi perché altrimenti intralcia la giustizia spagnola, certo certo...
Chiudi i commenti