Wikipedia Germania al soldo di Berlino

Il Governo tedesco finanzierà un progetto editoriale sulle fonti rinnovabili che troverà posto sulla nota enciclopedia online; il coordinamento editoriale sarà affidato al Nova Institute

Roma – Il Governo tedesco ha deciso di finanziare Wikipedia.de per arricchire e completare le aree tematiche riguardanti le fonti rinnovabili: nei prossimi anni la nota enciclopedia online vedrà germogliare un’anima ancora più ecologista. “Su Wikipedia Germania vi sono già un gran numero di voci, ben realizzate, riguardanti le fonti rinnovabili”, ha dichiarato Andreas Schütte, direttore esecutivo dell’Agenzia delle Risorse rinnovabili ( FNR ). “Ma altre mancano totalmente, alcune mostrano descrizioni piuttosto scarne, altre ancora non sono molto aggiornate”.

FNR è coinvolto direttamente nella questione proprio perché sotto mandato – e finanziamento – del Ministero Federale per l’Alimentazione, l’Agricoltura e la Protezione dei Consumatori ( BMLV è incaricato di condurre ricerche sulle fonti rinnovabili, con particolare attenzione nei confronti dei prodotti da lanciare sul mercato.

Il lavoro “sporco”, il coordinamento editoriale, sarà affidato al Nova Institute . Inizialmente verrà allestito un team di esperti per la redazione delle varie voci e poi si procederà con la formazione tecnica per agevolare il lavoro di inserimento su Wikipedia. Naturalmente, come sottolinea la testata Heise Online , il responsabile tecnico del progetto sarà un esperto di Wiki – ancora da reperire: la candidatura è aperta.

Secondo Florian Gerlach, direttore del progetto, la prima difficoltà sarà quella di convincere gli esperti del settore a partecipare all’iniziativa. “Questo genere di documenti sono scritti, editati e pubblicati su comuni giornali o su altri tipi di siti. Ma Wikipedia è radicalmente diversa come realtà: gli articoli sono in continua evoluzione grazie all’apporto di più autori, che spesso rimangono anonimi. Il prodotto finale cambia costantemente, e terze parti possono pubblicare i propri testi o intervenire sul tuo”, ha sottolineato Gerlach.

Questa comunque è l’unica difficoltà – se tale si vuole definire – perché la popolarità di Wikipedia è senza dubbio uno degli strumenti migliori per sensibilizzare al tema specifico. “Ci sono abbastanza pubblicazioni cartacee sull’argomento. Ma se vuoi guardare qualcosa di insolito vai sui Wikipedia”, ha ammesso Gerlach.

L’ organizzazione tedesca di Wikipedia sosterrà il progetto a nome della sede centrale. Una piccola rivoluzione per il “modello economico” della piattaforma: fino ad ora praticamente ogni operazione editoriale era stata condotta grazie a donazioni. Invece in questo caso, sembra più una “commissione”, più che tollerabile, peraltro, se si pensa agli scopi ultimi del progetto.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti