Windows 10 1809 è (finalmente) pronto per le aziende

Mentre gli utenti consumer si apprestano a ricevere l'update alla versione 19H1, la release 1809 di Windows 10 è pronta per i professionisti.

A quasi sei mesi di distanza dall’avvio del rollout all’utenza consumer (e a poche settimane dal debutto del prossimo major update), Microsoft dichiara che Windows 10 1809 è pronto per essere installato su tutti i terminali, anche quelli inizialmente esclusi e quelli in dotazione alle aziende. L’aggiornamento, come ben noto, ha incontrato diversi problemi in seguito al suo rilascio iniziale, tanto da essere ritirato e poi distribuito nuovamente.

Windows 10 1809 per le aziende

Il riferimento è al bug che ha provocato la cancellazione dei documenti presenti in alcune cartelle del disco fisso e a un altro problema relativo alla gestione degli archivi compressi. Difetti che il gruppo di Redmond ha risolto, tanto da arrivare oggi ad affermare che la release October 2018 Update può essere considerata al 100% affidabile, anche dai professionisti che si affidano al PC nella loro attività quotidiana. Il post di annuncio fa riferimento diretto ai feedback raccolti dall’utenza consumer, a tutti gli effetti dei beta tester per l’update che viene oggi destinato ai business.

Sulla base dei dati e dei feedback ricevuti da utenti consumer, OEM, ISV, dai partner e dai clienti commerciali, la versione 1809 di Windows 10 passa alla fase di broad deployment.

Microsoft garantirà il supporto ufficiale a Windows 10 1809 per i 30 mesi successivi all’avvio della distribuzione ufficiale, risalente al 13 novembre scorso, quando il pacchetto è stato nuovamente messo a disposizione per il download in seguito alla risoluzione dei bug citati poc’anzi.

Come fa notare la redazione di Computer World, i 135 giorni che separano l’avvio del rollout all’utenza consumer e l’annuncio della versione business ready dell’update costituiscono per il sistema operativo di Redmond l’attesa più lunga dal novembre 2015, quando le aziende attesero l’aggiornamento ben 150 giorni. Considerando le cinque release precedenti alla 1809 il tempo medio registrato è pari a 101 giorni. Per verificare quella installata nel proprio computer è sufficiente premere la combinazione di tasti Win+R e digitare “winver” (senza virgolette).

Microsoft è a conoscenza della necessità di ottimizzare le procedure legate al test e al rilascio degli aggiornamenti, non l’ha mai nascosto, ma ad oggi non è chiaro quali siano le iniziative messe in campo per correggere il tiro. Qualcuno ha ipotizzato che in futuro potrebbe arrivare un solo major update all’anno anziché due, ma la possibilità è stata scartata da fonti ufficiali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mauro scrive:
    Francamente, potevano anche tenerselo. Sono stufo di dover ogni volta disinstallare l'antivirus, attendere circa 35 minuti di aggiornamento e reinstallarlo per non aver nulla a cui sia interessato. Possibile che Microsoft non pensi a "abbiamo aggiunto questo/questo/questo. Ti interessa aggiornare? Sì/No"
Fonte: Microsoft
Chiudi i commenti