Windows 11 22H2: tante novità nell'update KB5020044

Windows 11 22H2: tante novità nell'update KB5020044

L'aggiornamento (opzionale) KB5020044 per Windows 11 22H2 include numerose novità, tra cui quelle relative a Microsoft OneDrive.
L'aggiornamento (opzionale) KB5020044 per Windows 11 22H2 include numerose novità, tra cui quelle relative a Microsoft OneDrive.
Guarda 25 foto Guarda 25 foto

Microsoft ha rilasciato l’aggiornamento KB5020044 per Windows 11 22H2 che porta il numero di build a 22621.900. Si tratta dell’anteprima dell’update che sarà disponibile il 13 dicembre. Al termine dell’installazione (opzionale), gli utenti troveranno numerose novità, oltre a miglioramenti e bug fix, tra cui quello che risolve il calo di prestazioni in alcuni giochi.

Windows 11 22H2: novità di KB5020044

L’aggiornamento KB5020044 non include le patch di sicurezza, pertanto è opzionale (deve essere scaricato manualmente). Sono invece presenti le nuove funzionalità finora disponibili solo per gli iscritti al canale Release Preview del programma Insider. Le principali novità sono quattro, tre delle quali riservate agli utenti privati. La rimanente è specifica per le aziende.

In seguito all’installazione dell’aggiornamento, gli abbonati a Microsoft OneDrive vedranno un avviso (nella pagina Sistema dell’app Impostazioni) se viene raggiunto il limite di spazio. Sarà possibile quindi acquistare storage aggiuntivo o cancellare i contenuti. Nella pagina Account verrà invece mostrato lo spazio totale di tutti gli abbonamenti.

Nella pagina Personalizzazione sono stati invece combinati Windows Spotlight e Temi. Per le aziende è infine disponibile una nuova policy MDM (Mobile Device Management) che permette di inviare messaggi personalizzati (ad esempio tramite Intune).

Come detto, l’aggiornamento KB5020044 include diversi fix. Microsoft ha risolto il bug che causava un rallentamento delle prestazioni durante l’esecuzione dei giochi, dovuto all’inattesa attivazione delle funzionalità di debug della GPU. Risolto anche il problema più recente tra quelli confermati dall’azienda di Redmond, ovvero il blocco delle applicazioni quando l’utente usa le scorciatoie da tastiera per attivare/disattivare o modificare il metodo di input (IME).

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 nov 2022
Link copiato negli appunti