Windows 11: le unità SATA vengono rilevate come rimovibili

Windows 11: le unità SATA vengono rilevate come rimovibili

Microsoft informa che anche Windows 11 è affetto dal bug che rileva le unità SATA come dispositivi removibili e propone una soluzione.
Windows 11: le unità SATA vengono rilevate come rimovibili
Microsoft informa che anche Windows 11 è affetto dal bug che rileva le unità SATA come dispositivi removibili e propone una soluzione.

Nel corso delle ultime ore Microsoft ha confermato che anche Windows 11 è interessato da un bug “secolare” relativo alla tecnologia Serial Advanced Technology Attachment (SATA). Le unità di questo tipo vengono rilevate dal sistema come rimovibili.

Windows 11 e il bug delle unità SATA

Andando più in dettaglio, il bug pare essere correlato al firmware di vari modelli di unità di memorizzazione SATA, dagli hard disk magnetomeccanici sino alle più performanti unità SSD. In taluni casi, i supporti per lo storage dei dati vengono erroneamente rilevati come unità rimovibili e vengono mostrati come tali nella barra delle applicazioni di Windows.

Microsoft spiega che un dispositivo di memorizzazione viene considerato come rimovibile o meno in base alle informazioni che vengono restituite dal BIOS e da come questo contrassegnare le porte SATA presenti sulla scheda madre. Il dirver va ad ispezionare direttamente le porte SATA e identifica i dispositivi collegati a quelle esterne come rimovibili, appunto.

Il punto cruciale della questione è che la problematica interessa il sistema operativo di Microsoft sin da Windows Vista e sino a questo momento l’azienda di Redmond non è stata ancora in grado di risolvere direttamente la cosa.

Gli utenti possono tuttavia porre rimedio al problema personalmente. Per riuscirci, il colosso di Redmond suggerisce innanzitutto di verificare la disponibilità di nuove versioni del firmware della scheda madre sul sito del produttore, in maniera tale da poterla aggiornare alla più recente versione del BIOS.

Successivamente, si può procedere nel seguente modo:

  1. Premere la combinazione di tasti Windows+R, digitare devmgmt.msc e cliccare due volte sulla sezione Unità disco;
  2. Fare doppio clic sul nome dell’unità di memorizzazione che viene erroneamente riconosciuta come dispositivo esterno, annotare il numero di bus (Bus number) rilevabile in corrispondenza della voce Ubicazione;
  3. Dgitare cmd nella casella di ricerca, selezionare Esegui come amministratore e digitare il comando reg add “HKLM\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\storahci\Parameters\Device” /v TreatAsInternalPort /t REG_MULTI_SZ /d N /f dove aò posto della lettera “N” va indicato il numero di bus estratto dalla finestra delle proprietà di Gestione dispositivi;
  4. Riavviare Windows.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 mag 2023
Link copiato negli appunti