Windows 11: Microsoft risolve un bug dopo 4 mesi

Windows 11: Microsoft risolve un bug dopo 4 mesi

Microsoft ha finalmente risolto il bug che causava l'errata visualizzazione di un avviso di sicurezza relativo alla protezione Local Security Authority.
Windows 11: Microsoft risolve un bug dopo 4 mesi
Microsoft ha finalmente risolto il bug che causava l'errata visualizzazione di un avviso di sicurezza relativo alla protezione Local Security Authority.

Microsoft ha finalmente risolto un bug di circa 4 mesi fa. Il problema riguardava la protezione LSA (Local Security Authority) che risultava erroneamente disattivata. Dopo un primo tentativo (fallito) di fine aprile, l’azienda di Redmond ha rilasciato il fix definitivo. Intanto alcuni utenti hanno segnalato un malfunzionamento della versione web di Outlook.

Falso avviso di protezione LSA

Il bug è stato confermato da Microsoft il 21 marzo 2023, ma le prime segnalazioni risalgono a metà gennaio. Dopo aver installato l’aggiornamento KB5007651 (versione 1.0.2302.21002) di Microsoft Defender, Windows 11 22H2 o 21H2 mostrano la notifica o l’avviso “La protezione LSA è disattivata. Il dispositivo potrebbe essere vulnerabile“. Attivando la protezione viene chiesto più volte di riavviare il dispositivo.

Il primo fix è stato rilasciato il 26 aprile con la versione 1.0.2303.27001 dell’antivirus, ma il bug non è stato risolto definitivamente. Anzi, questo update ha causato la comparsa di altri problemi, come la visualizzazione del famigerato BSoD durante l’esecuzione dei giochi, quindi è stato temporaneamente rimosso da Windows Update.

Microsoft ha ora rilasciato il fix risolutivo con l’aggiornamento 1.0.2306.10002 di Defender. Contemporaneamente verrà installata anche la versione 1.391.3822.0 dell’intelligence per la sicurezza, ovvero le definizioni per rilevare i nuovi malware.

Un altro problema ha invece riguardato Outlook.com. Quando gli utenti effettuavano la ricerca delle email, il servizio mostrava un errore 401. Microsoft ha risolto il bug eliminando l’aggiornamento che ha introdotto il problema di configurazione. L’ennesimo malfunzionamento della piattaforma non è correlato all’attacco DDoS di inizio giugno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 lug 2023
Link copiato negli appunti