Windows 8.1 è qui (per restarci?)

Come da programma inizia la distribuzione dell'aggiornamento. Torna il tasto Start. Ma permangono i dubbi sul futuro di questa release. Anche se nel 2014 potrebbe finalmente cambiare qualcosa

E venne il giorno dell’aggiornamento che riportò sui desktop il tasto Start: inizia oggi la distribuzione di Windows 8.1 , il pacchetto gratuito per chi già possiede Windows 8 scaricabile attraverso il marketplace, che apporta le prime modifiche significative al nuovo corso Metro/Modern delle finestre di Redmond con qualche passo indietro rispetto alla visione prospettata solo un paio di anni fa alla prima Build di Los Angeles . Il desktop non può essere negletto e abbandonato, i PC restano ancora saldamente legati al paradigma della scrivania e delle icone e Microsoft si trova costretta a diluire l’idea iniziale della nuova interfaccia.

La principale novità di Windows 8.1 è effettivamente il ritorno della configurazione in stile Windows 7 della barra dello Start : c’è il classico logo sulla estremità sinistra seguito dalle applicazioni aperte o pronte a essere lanciate con un clic. È anche possibile istruire il sistema operativo per scavalcare la nuova schermata Start, quelle delle piastrelle introdotta con Windows 8, e atterrare direttamente sul desktop: in questo modo i due cambiamenti più evidenti per i neofiti possono sparire dalla vista, e di fatto restituire Windows 8.1 all’aspetto e le funzionalità di Windows 7, con Metro sempre dietro l’angolo.

Naturalmente alcune novità ci sono anche per l’altra metà di Windows, quella a piastrelle: la schermata Start è maggiormente personalizzabile , con nuovi formati delle piastrelle che possono essere organizzati diversamente e le app Metro acquistabili nel marketplace che possono essere affiancate fino a 4 per volta con larghezza variabile. Anche la modalità multi-monitor è stata migliorata per essere più flessibile nell’utilizzo e permettere di affiancare app Metro e applicazioni tradizionali. Tra le altre parti integrate nel sistema operativo, l’app Mail viene aggiornata per renderla un client email più completo, Internet Explorer viene aggiornato alla versione 11 e SkyDrive aumenta l’integrazione nell’OS dello storage cloud.

Altre novità lanciate in concomitanza con l’uscita di Windows 8.1 riguardano l’offerta di app gratuite realizzate dalla stessa Microsoft: Fresh Paint viene aggiornata per includere nuovi effetti e pennelli, la novità Movie Moments che consente di montare i propri video aggiungendo qualche sottotitolo, l’app Fotografie è stata ampliata nelle capacità di fotoritocco.

L’attenzione e gli sforzi di Microsoft, quindi, sono comunque concentrati sulla nuova interfaccia Modern: nonostante le “concessioni” fatte a Start e desktop, Redmond vuole ancora investire e convogliare i nuovi utenti verso la nuova interfaccia . Se a questo coincida un effettivo guadagno in termini di utilizzo e popolarità non è possibile affermarlo con certezza: sta di fatto che, complice una crisi del mercato PC che non conosce interruzione da qualche anno a questa parte, Windows 8 non ha costituto il volano per la vendita e il rilancio del mercato che in molti speravano. In prospettiva, poi, il panorama non è destinato a cambiare drasticamente prima del 2015 : nel 2014 Microsoft rilascerà un ulteriore aggiornamento per Windows 8, stando alle indiscrezioni , e sarà solo tra almeno 18 mesi che la effettiva prossima versione di Windows (quella della riunificazione del mondo mobile e desktop?) vedrà la luce.

La freddezza con cui Windows 8 è stato accolto dal mercato è anche legata alla scarsità di PC con schermo touch disponibili: l’idea di Microsoft di unire la flessibilità di mouse e tastiera (per i quali c’è il desktop) e la novità del tablet (per cui Metro è stato pensato) si è scontrata con la scarsità di prodotti a buon mercato realizzati nei nuovi form-factor . Una circostanza che ora potrebbe cambiare, visto lo sbarco in forze sul mercato di nuove soluzioni a basso costo che saranno in vendita questo natale: la previsione di Brian Krzanich, CEO di Intel, di tablet da 100 dollari e PC da 350 pare rispettata da uno dei primi prodotti di questo tipo ad arrivare sugli scaffali, ovvero il Lenovo Miix 2 .

lenovo miix 2 Schermo touch da 8 pollici (1280×800), Atom quad-core Bay Trail , 2GB di RAM e batteria da 7 ore di autonomia: Windows 8.1, quello compatibile con le vecchie applicazioni x86, è installato di serie sul tablet che in più offre la versione Home&Student di Office 2013 . Il modello 32GB (espandibili tramite slot microSD) costerà 299 dollari negli USA, quello 64GB 349: con altri 20 dollari ci si porta a casa anche una cover, realizzata sulla falsa riga di quelle Apple per iPad o Amazon per Kindle HDX, e uno stilo. In questo prezzo dovrebbe essere compreso anche il modulo per la connettività 3G, che era opzionale nella prima versione del Miix da 10 pollici, di fatto rendendo questo Miix 2 un prodotto piuttosto interessante alla metà del prezzo di un iPad.

È di questi prodotti, così come di laptop con schermo touch da 500 dollari che finalmente potrebbero arrivare sul mercato nelle prossime settimane, che Windows 8 ha bisogno per fare breccia nei cuori dei consumatori: sono queste le condizioni ideali per valutare realmente le capacità dell’interfaccia Metro e delle app di nuova concezione, e a Microsoft non resta che sperare che questa nuova stagione, unita all’uscita di Windows 8.1, giovi alle fortune del suo sistema operativo.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Phronesis scrive:
    Un ottima legge è gia la by-nc-nd
    La migliore legge che secondo me si può approvare è gia la CC Attribuzione - Non opere derivate - Non commercialeLa posto in italiano.http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/legalcodeLa durata del diritto vale fino alla morte dell'autore o degli autori. Stop.Poi l'opera cade in pubblico dominio.Sarebbe una legge semplice e pulita.Non serve altro.farebbe contenti tutti (editori esclusi).Poi ovviamente ognuno può rilasciare con licenza meno restrittive della by-nc-nd ma non più restrittive poichè essendo legge sarebbero "vessatorie"Troppo facile per essere adottato :)
    • Pantros scrive:
      Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd

      Troppo facile per essere adottato :)Non troppo facile: troppo pochi i parlamentari in grado di farlo approvare.Un solo partito ha proposto una cosa del genere nel suo programma, e quel partito non ha la maggioranza in parlamento. Riprova, sarai più fortunato... come nei premi che si vincevano una volta con alcune marche di <I
      chewing-gum </I
      .
      • Phronesis scrive:
        Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
        Come "unaDuraLezione" insegna- Scritto da: Leguleio
        NonSi.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
        contenuto non disponibile
        • Pantros scrive:
          Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd


          Non troppo facile: troppo pochi i
          parlamentari
          in

          grado di farlo

          approvare.

          Un solo partito ha proposto una cosa del
          genere

          nel suo programma, e quel partito non ha la

          maggioranza in parlamento.

          Non servirebbe a nulla.
          Anche se tutti i partiti insieme volessero farlo,
          ci sono accordi internazionali che se non vengono
          soddisfatti, si viene cacciati dal
          WTO.Il concetto è vero, per quanto non credo di arriverebbe a un'espulsione dal WTO sui due piedi. Si andrebbe incontro a pesanti ripercussioni, questo sì. Ma anche così, mi piacerebbe che un partito diventato maggioranza un giorno annunciasse: "Noi vogliamo modificare i termini del diritto d'autore, ma gli organismi internazionali ce lo impediscono". Perché sarebbe già un passo avanti colossale. E io dico che non si arriverà mai nemmeno a quello. ;)
          • stormbringe r scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            - Scritto da: Pantros


            Non troppo facile: troppo pochi i

            parlamentari

            in


            grado di farlo


            approvare.


            Un solo partito ha proposto una cosa del

            genere


            nel suo programma, e quel partito non
            ha
            la


            maggioranza in parlamento.



            Non servirebbe a nulla.

            Anche se tutti i partiti insieme volessero
            farlo,

            ci sono accordi internazionali che se non
            vengono

            soddisfatti, si viene cacciati dal

            WTO.

            Il concetto è vero, per quanto non credo di
            arriverebbe a un'espulsione dal WTO sui due
            piedi. Si andrebbe incontro a pesanti
            ripercussioni, questo sì.


            Ma anche così, mi piacerebbe che un partito
            diventato maggioranza un giorno annunciasse: "Noi
            vogliamo modificare i termini del diritto
            d'autore, ma gli organismi internazionali ce lo
            impediscono". Perché sarebbe già un passo avanti
            colossale. E io dico che non si arriverà mai
            nemmeno a quello.
            ;)prova a cercare 5 stelle ;)
          • Pantros scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd

            prova a cercare 5 stelle ;)Grazie per aver nominato qui quello che non intendevo nominare.E un grazie ti arriverà anche da coloro che vorrebbero avesse il 50 % +1 dei seggi in parlamento, e si debbono accontentare di percentuali più modeste.
          • bubba scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            - Scritto da: Pantros

            prova a cercare 5 stelle ;)

            Grazie per aver nominato qui quello che non
            intendevo
            nominare.
            E un grazie ti arriverà anche da coloro che
            vorrebbero avesse il 50 % +1 dei seggi in
            parlamento, e si debbono accontentare di
            percentuali più
            modeste.Gli "innominabili" per ora han presentato un disegno di legge '27/09/2013C.1639 Modifiche alla legge 22 aprile 1941, n. 633, in materia di protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio' Ma il parlamento e' lento a macinare.... vedremo cosa dice [magari fosse cosi' coraggioso da fangulare Berna e il WTO! non mi attendo tanto] quando esce dal buco nero...
          • Pantros scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd


            Grazie per aver nominato qui quello che non

            intendevo

            nominare.

            E un grazie ti arriverà anche da coloro che

            vorrebbero avesse il 50 % +1 dei seggi in

            parlamento, e si debbono accontentare di

            percentuali più

            modeste.
            Gli "innominabili" per ora han presentato un
            disegno di
            legge
            '27/09/2013
            C.1639 Modifiche alla legge 22 aprile 1941, n.
            633, in materia di protezione del diritto
            d'autore e di altri diritti connessi al suo
            esercizio'E il bello è che non si trova online il testo, nemmeno nel sito della cittadina Liuzzi. Mah...
            Ma il parlamento e' lento a macinare....Eh sì.A volte le proposte di legge non vengono nemmeno messe a calendario.
            vedremo cosa dice [magari fosse cosi' coraggioso
            da fangulare Berna e il WTO! non mi attendo
            tanto] quando esce dal buco
            nero...Cosa vuoi che dica, nella remota ipotesi che arrivi in aula?Il grosso dei parlamentari sono PD e PDL, e non hanno mai espresso la volontà di modificare il diritto d'autore.
          • sPGqhBxN scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            http://diclofenacdr.ml/#9616 diclofenac 1 gel,
        • Phronesis scrive:
          Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Pantros


          Non troppo facile: troppo pochi i
          parlamentari
          in

          grado di farlo

          approvare.

          Un solo partito ha proposto una cosa del
          genere

          nel suo programma, e quel partito non ha la

          maggioranza in parlamento.

          Non servirebbe a nulla.
          Anche se tutti i partiti insieme volessero farlo,
          ci sono accordi internazionali che se non vengono
          soddisfatti, si viene cacciati dal
          WTO.A parte che cancellano i messaggi ... ma ok... potrei aver sbagliato io, quindi pace.L'articolo parla di una posizione dell'organizzazione.Cito dal sottotitolo "Il sistema di licenze non basta, la soluzione è la riforma del diritto d'autore. Per questo motivo Creative Commons prende posizione: per liberare la cultura le leggi devono cambiare"io dicevo solamente che la "riforma" la hanno già in casa.La by-nc-nd sulla fattibilità ci vuole una volontà internazionale. mi pare ovvio, inutile sottolinearlo. almeno secondo me.L'associazione non credo parli all'Italia o ad un partito in particolare. o all'Europa Si discute sul tema.Aspettando di poter "votare" chi propone un buon accordo tra le parti.ciao.
          • Pantros scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd

            sulla fattibilità ci vuole una volontà
            internazionale. mi pare ovvio, inutile
            sottolinearlo. almeno secondo
            me.
            L'associazione non credo parli all'Italia o ad un
            partito in particolare. o all'Europa


            Si discute sul tema.
            Aspettando di poter "votare" chi propone un buon
            accordo tra le
            parti.Oh, ecco: oggi mi voglio cimentare anch'io.DISEGNO DI LEGGE1. Ad ogni cittadino maggiore di anni 18 residente sul territorio dello Stato è corrisposta una somma mensile pari a 2000, costituente il reddito di cittadinanza.2. Hanno diritto al reddito di cittadinanza i contribueneti con un reddito dichiarato nell'ultimo anno fiscale inferiore a 200 000.Fatto. (anonimo)Ora si tratta solo di aspettare e vedere chi lo vota. ;)
          • Phronesis scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            Anche se resto dell'idea che il tipo di post che mi hanno cancellato fosse il più correttoOssia:Come insegna "unaDuraLezione"- Scritto da: Leguleio
            Oh,Si.ti rispondo.- Scritto da: Pantros
            Oh, ecco: oggi mi voglio cimentare anch'io.

            DISEGNO DI LEGGE

            1. Ad ogni cittadino maggiore di anni 18
            residente sul territorio dello Stato è
            corrisposta una somma mensile pari a 2000,
            costituente il reddito di
            cittadinanza.
            2. Hanno diritto al reddito di cittadinanza i
            contribueneti con un reddito dichiarato
            nell'ultimo anno fiscale inferiore a
            200 000.E cosa c'entra, a differenza del mio intervento, la tua proposta?
            Fatto. (anonimo)Ciao
          • Pantros scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            Mi sa che non hai capito. E non la spiego, perché sarebbe come spiegare il perché di questa barzelletta:- Che cosa ci fa un cagnolino in mezzo al deserto senza nessuno?- Bobby Solo.Altri magari te la spiegheranno. Io ritengo che spiegare le barzellette equivale a rovinarle; altrettanto spiegare i paragoni, soprattutto quando sono lampanti.
          • Phronesis scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            Leguleio, ma perchè? mi domando perchè?- Scritto da: Pantros
            Mi sa che non hai capito. E non la spiego, perché
            sarebbe come spiegare il perché di questa
            barzelletta:

            - Che cosa ci fa un cagnolino in mezzo al deserto
            senza
            nessuno?
            - Bobby Solo.

            Altri magari te la spiegheranno. Io ritengo che
            spiegare le barzellette equivale a rovinarle;
            altrettanto spiegare i paragoni, soprattutto
            quando sono
            lampanti.Non sei molto acuto, anche se lo credi.Io non ho fatto una proposta alla "aboliamo la guerra".-significato sotto-inteso del tuo intervento-Facevo una semplice e pertinente osservazione sull'argomento dell'articolo.Rileggi con attenzione tutto il postArticolo:"Il sistema di licenze non basta, la soluzione è la riforma del diritto d'autore. Per questo motivo Creative Commons prende posizione: per liberare la cultura le <b
            leggi devono cambiare </b
            "Phronesis dice:Bha a pensarci bene una "legge" l'associazione la ha già in casa è la by-nc-nd.Le elucubrazioni mentali sul partito pirata e il movimento 5 stelle sono solo tue, a me non interessano. (ne le tue elucubrazioni, ne il partito pirata, ne tantomeno in "movimento")Nessuno, almeno quelli sani di mente, pensano che postando su Punto Informatico, o su internet in generale, si "cambi" qualcosa (credo che questo prima o poi tu debba capirlo), resta per i più (almeno chi non ha disturbi) un modo per parlare, discutere , crescere valutare idee nuove e dverse dalle proprie.Sovraccaricare una discussione di sfumature "rivoluzionare" come hai fatto tu non ha nessun motivo dialettico.Tranne forse quello di sottolineare l'ovvio e poi ribadire di riuscire a comprenderlo (l'ovvio), quanto ti viene fatto notare che, fingendo semplicemente di credere che parli seriamente, resti comunque semplicemente fuori tema.Riacquista un pò di dignità.Buona serata.
          • bubba scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            Hai fatto davvero un buon post, Phronesis.- Scritto da: Phronesis
            Io non ho fatto una proposta alla "aboliamo la
            guerra".
            -significato sotto-inteso del tuo intervento-

            Facevo una semplice e pertinente osservazione
            sull'argomento
            dell'articolo.(ecc.ecc..)devi sapere che il Legu, quando non e' preso dalla "malattia del clone", fa ampio uso degli "straw man argument" [ http://it.wikipedia.org/wiki/Argomento_dell%27uomo_di_paglia ]. Ci puo stare anche una giornata saltando di palo in frasca :) Ed e' quasi simpatico (figurati com'e' quando clona tucu...)

            Rileggi con attenzione tutto il post

            Articolo:

            "Il sistema di licenze non basta, la soluzione è
            la riforma del diritto d'autore. Per questo
            motivo Creative Commons prende posizione: per
            liberare la cultura le <b
            leggi devono
            cambiare </b

            "

            Phronesis dice:
            Bha a pensarci bene una "legge" l'associazione la
            ha già in casa è la
            by-nc-nd.provocazione interessante. :) Mi pare quasi sovietico-rivoluzionaria pero'... nel senso che stai imponendo "l'uso non-commerciale" a tutti. Molto forte come impatto.E anche il "diritti all'autore sino alla morte" a me non piace molto (certo sarebbe in un quadro DEL TUTTO DIVERSO con una by-nc-nd)
            Buona serata.Peace.
          • Phronesis scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: Phronesis

            Articolo:



            "Il sistema di licenze non basta, la
            soluzione
            è

            la riforma del diritto d'autore. Per questo

            motivo Creative Commons prende posizione: per

            liberare la cultura le <b
            leggi
            devono

            cambiare </b


            "



            Phronesis dice:

            Bha a pensarci bene una "legge"
            l'associazione
            la

            ha già in casa è la

            by-nc-nd.

            provocazione interessante. :)
            Mi pare quasi sovietico-rivoluzionaria pero'...
            nel senso che stai imponendo "l'uso
            non-commerciale" a tutti. Molto forte come
            impatto.In realtà no, è l'opposto, hai compreso "male" la licenza.La licenza riporta i limiti del fruitore nella sigla (by-nc-nd) sottintendento i vantaggi del copyleft.L'autore può (ma solo lui) fruttare commercialmente l'opera.La by-nc-nd presuppone che l'autore può fruttare commercialmente l'opera (o delegare a terzi lo sfruttamento), ma da a chi usa l'opera per fini non commerciali (uso personale) sia la libera fruizione che divulgazione, Postavo la licenza per farla (ri)leggere a tutti, dacci uno sguardo :)L'autore (uno scrittore per esempio) può vendere il suo libro a qualcuno che vuole farne un film e chiedere un compenso, può chiedere un compenso dalla vendita di libri rilegati, può "far fruttare" il suo lavoro.Ma chi vuole farne un film deve chiedere il permesse e eventualmente remunerarlo.Libera solo il fruitore ultimo dei vincoli assurdi del copyright.Sono riuscito a spiegarla correttamente?per comodità la riassumono qui.http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/riporto:Tu (fruitore) sei libero:di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest'operaAlle seguenti condizioni:- Attribuzione (BY) Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera.Non commerciale (NC) Non puoi usare quest'opera per fini commerciali.Non opere derivate (ND) Non puoi alterare o trasformare quest'opera, ne' usarla per crearne un'altra.


            Buona serata.
            Peace.See you space cowboy :Dpsper il "resto" del discorso, capisco e ti ringrazio dell'intervento.A me non interessa davvero essere polemico o scatenare "guerre", cerco solo di comunicare e crescere (anche se può sembrare semplice "buonismo" in questo contesto), oggettivamente certe volte "è troppo".Spero in ogni momento si possa ricominciare a discutere con tutti :)
          • Phronesis scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
            sfruttare commercialmente non "fruttare" ovviamente :)
          • Pantros scrive:
            Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd

            Non sei molto acuto, anche se lo credi.Se dovessi abbassare la mia acuità intellettuale al tuo livello, non commenterei più.
            Io non ho fatto una proposta alla "aboliamo la
            guerra".No, infatti. Hai mandato la Creative Commons a farlo al posto tuo.Una cosa moooooooolto diversa. Sì sì.
            Le elucubrazioni mentali sul partito pirata e il
            movimento 5 stelle sono solo tue, a me non
            interessano. Viva l'Isola-che-non-c'è! Viva il paese dei puffi! Dove le leggi non è necessario che le proponga e le appoggi qualcuno, crescono spontanemante come i funghi.A ben pensare, era più acuta la barzelletta di cui sopra...
    • Marco Ravich scrive:
      Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd

      La migliore legge che secondo me si può approvare è gia la

      CC Attribuzione - Non opere derivate - Non commerciale
      Se non consenti le opere derivate (perlomeno a scopo non-commerciale) la cultura non può "fluire:Molto meglio BY-NC-SA !Concondo invece sulla durata.
      • Phronesis scrive:
        Re: Un ottima legge è gia la by-nc-nd
        - Scritto da: Marco Ravich

        La migliore legge che secondo me si può
        approvare è gia
        la



        CC Attribuzione - Non opere derivate - Non
        commerciale


        Se non consenti le opere derivate (perlomeno a
        scopo non-commerciale) la cultura non può
        "fluire:

        Molto meglio BY-NC-SA !

        Concondo invece sulla durata.Mi spiace che tu non abbia letto tutta la discussione, ma è stata tranciata perchè l'utente Leguleio sentendosi in difficoltà ha segnalato i post rimossi.Tornando sul tema del tuo intervento.Per me la BY-NC-SA anche se ottima come licenza è troppo vincolante se pensata come legge. è sbilanciata verso i fruitori dell'opera a svantaggio dell'autore.Considerando che le leggi debbano essere la base "di partenza" per gli accordi "accettabili" e considerando che la BY-NC-SA è inglobata dalla BY-NC-ND ma non il contrario io resto dell'idea che possa essere una nuova base.Credo tu comprenda ciò che dico senza aggiungere esempi pratici.COsa ne pensi della mia osservazione sulle due licenze?
  • king volution scrive:
    x redazione
    carissimi redattoriavete cancellato un commento che era un semplice "ahahaah" in risposta a un altro commento... bene... ok... era inutile e non era in policy, ok, okma allora mi potreste cortesemente spiegare perché NON cancellate anche tutti gli altri commenti inutili e non in policy?intendo commenti tipo: <i
    trapester:Parola di pirata!A bocca apertaPantros:C'è sempre qualcuno che pensa di poter dire agli altri cosa e come devono fare, ed essere ascoltaato.A bocca apertaPantros:Che c'è? Dà fastidio che qualcuno prenda il tuo commento per ciò che è? Uno sfogo, né più né meno. </i
  • king volution scrive:
    Re: Piu' Lessig, meno Urbani
    - Scritto da: bubba
    A.A.A cercasi Lessig, anche usati, da piazzare in
    parlamento. Permutabili con 10 Zasparri,Zomani,Zrbani e
    avanzi vari puliranno anche i bagni).ahahah :-)
  • king volution scrive:
    sbagliato! sbagliato!
    Il sistema di licenze non basta, la soluzione è la riforma del diritto d'autore. no! sbagliato!la soluzione è la totale abolizione del diritto (?) d'autore, vergognoso e immorale abominio con cui ricchi e poterni sottraggono (=RUBANO) alle persone (autori inclusi) millenni di esperienze e conoscenza per farne strumenti di potere e di rendita parassitaria in mano a pochi!!!e, insieme con il cosiddetto diritto d'autore, vanno totalmente aboliti altri immondi dispositivi quali brevetti, marchi, privative ecc.e purtroppo anche il porsi obiettivi primari diversi da questi (come fa anche CC) risulta, alla fine, un modo per essere complici e collaterali a questi sistemi...ben diverso sarebbe se CC dicesse "noi NON vogliamo riformare il cosiddetto diritto d'autore, noi vogliamo CANCELLARE ogni forma di diritto d'autore, questo è il nostro obiettivo e per questo ci battiamo destinando il 99% dei nostri sforzi... intanto, in subordine e solo come forma temporanea di "autodifesa", vi proponiamo di usare le licenze CC"...
    • trapster scrive:
      Re: sbagliato! sbagliato!
      - Scritto da: king volution
      Il sistema di licenze non basta, la soluzione
      è la riforma del diritto
      d'autore.

      no! sbagliato!

      la soluzione è la totale abolizione del
      diritto (?) d'autore, vergognoso e immorale
      abominio con cui ricchi e poterni sottraggono
      (=RUBANO) alle persone (autori inclusi) millenni
      di esperienze e conoscenza per farne strumenti di
      potere e di rendita parassitaria in mano a
      pochi!!!
      Parola di pirata! :D
    • Pantros scrive:
      Re: sbagliato! sbagliato!
      C'è sempre qualcuno che pensa di poter dire agli altri cosa e come devono fare, ed essere ascoltaato. :D
      • bubba scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        - Scritto da: Pantros
        C'è sempre qualcuno che pensa di poter dire agli
        altri cosa e come devono fare, ed essere
        ascoltaato.
        :DIntendi come Urbani e Mazza? in effetti mi son sempre chiesto perche' diamine qualcuno gli dia retta......
        • Pantros scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!
          - Scritto da: bubba
          - Scritto da: Pantros

          C'è sempre qualcuno che pensa di poter dire agli

          altri cosa e come devono fare, ed essere

          ascoltaato.

          :D
          Intendi come Urbani e Mazza? in effetti mi son
          sempre chiesto perche' diamine qualcuno gli dia
          retta......In questo caso intendo un utente che parla a un soggetto lontano, che non partecipa alla discussione, come Creative Commons. Va bene per creare discussioni infiammate, se le creerà, ma solo quello.
          • bubba scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Pantros
            - Scritto da: bubba

            - Scritto da: Pantros


            C'è sempre qualcuno che pensa di poter
            dire
            agli


            altri cosa e come devono fare, ed essere


            ascoltaato.


            :D

            Intendi come Urbani e Mazza? in effetti mi
            son

            sempre chiesto perche' diamine qualcuno gli
            dia

            retta......

            In questo caso intendo un utente che parla a un
            soggetto lontano, che non partecipa alla
            discussione, come Creative Commons. Va bene per
            creare discussioni infiammate, se le creerà, ma
            solo
            quello.se non leggessi solo la Britannica (lol), ma anche altro, sapresti che "CC" non e' un "soggetto lontano che non partecipa". Non solo in usa, ma anche in italia.
      • king volution scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        - Scritto da: Pantros
        C'è sempre qualcuno che pensa di poter dire agli
        altri cosa e come devono fare, ed essere ascoltaato.e c'è sempre anche chi non sa tacere, anche quando non ha proprio nulla da dire
        • Pantros scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!


          C'è sempre qualcuno che pensa di poter dire
          agli

          altri cosa e come devono fare, ed essere
          ascoltaato.

          e c'è sempre anche chi non sa tacere, anche
          quando non ha proprio nulla da
          direChe c'è? Dà fastidio che qualcuno prenda il tuo commento per ciò che è? Uno sfogo, né più né meno.
          • bubba scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Pantros


            C'è sempre qualcuno che pensa di poter
            dire

            agli


            altri cosa e come devono fare, ed essere

            ascoltaato.



            e c'è sempre anche chi non sa tacere, anche

            quando non ha proprio nulla da

            dire

            Che c'è? Dà fastidio che qualcuno prenda il tuo
            commento per ciò che è? Uno sfogo, né più né
            meno."qualcuno". In realta' sei sempre TU :)
          • Pantros scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!




            C'è sempre qualcuno che pensa di
            poter

            dire


            agli



            altri cosa e come devono fare, ed
            essere


            ascoltaato.





            e c'è sempre anche chi non sa tacere,
            anche


            quando non ha proprio nulla da


            dire



            Che c'è? Dà fastidio che qualcuno prenda il
            tuo

            commento per ciò che è? Uno sfogo, né più né

            meno.
            "qualcuno". In realta' sei sempre TU :)Non importa. Qualcuno nel senso di "uno qualsiasi".
      • lblYryWeGAK XhkOFi scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        http://buyvaltrex.xyz/#9062 buy valtrex,
    • Ciccio scrive:
      Re: sbagliato! sbagliato!
      - Scritto da: king volution
      la soluzione è la totale abolizione del
      diritto (?) d'autore, vergognoso e immorale
      abominio con cui ricchi e poterni sottraggono
      (=RUBANO) alle persone (autori inclusi) millenni
      di esperienze e conoscenza per farne strumenti di
      potere e di rendita parassitaria in mano a
      pochi!!!Uhm... anche se può essere vero che attualmente gli editori (e/o simili poteri forti detentori di diritti), riescano ad arricchirsi anche a scapito degli autori veri e propri delle opere... non capisco come una abolizione TOTALE (come dici tu) del diritto d'autore potrebbe proteggere gli autori dagli abusi di editori (nonché di chiunque altro).Ovvio che il sistema del copyright andrebbe riformato (che so, decadenza del copyright dopo 5 anni dalla prima pubblicazione, invece che 70 anni dalla morte dell'autore? Giusto per fare un'ipotesi...), ma abolirlo completamente mi pare un'utopia...
      • bubba scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        - Scritto da: Ciccio
        - Scritto da: king volution


        la soluzione è la <b
        totale abolizione </b
        del

        diritto (?) d'autore, vergognoso e immorale

        abominio con cui ricchi e poterni sottraggono

        (=RUBANO) alle persone (autori inclusi) millenni

        di esperienze e conoscenza per farne strumenti
        di

        potere e di rendita parassitaria in mano a

        pochi!!!

        Uhm... anche se può essere vero che attualmente
        gli editori (e/o simili poteri forti detentori di
        diritti), riescano ad arricchirsi anche a scapito
        degli autori veri e propri delle opere... non
        capisco come una abolizione TOTALE (come dici tu)
        del diritto d'autore potrebbe proteggere gli
        autori dagli abusi di editori (nonché di chiunque
        altro).

        Ovvio che il sistema del copyright andrebbe
        riformato (che so, decadenza del copyright dopo 5
        anni dalla prima pubblicazione, invece che 70
        anni dalla morte dell'autore? Giusto per fare
        un'ipotesi...), ma abolirlo completamente mi pare
        un'utopia...si effetivamente anche a me pare cosi'... eppure C'E' chi pensa sia necessario... e non e' un pazzoide , ma un docente di economia noto anche in italia, Michele Boldrin http://www.dklevine.com/general/intellectual/againstfinal.htm
        • king volution scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!
          - Scritto da: bubba

          Ovvio che il sistema del copyright andrebbe

          riformato (che so, decadenza del copyright dopo 5

          anni dalla prima pubblicazione, invece che 70

          anni dalla morte dell'autore? Giusto per fare

          un'ipotesi...), ma abolirlo completamente mi pare

          un'utopia...i più grossi e forti tra parassiti vari che traggono rendite dal sistema del diritto d'autore, sono gli stessi che poi di fatto, e in tutto il mondo, "dicono" ai governi come scrivere leggi e regolamenti in materiae, in tutto il mondo, i governi sono ben lieti di "ascoltare" costoro dato che pure loro ne traggono vantaggi (per esempio, uso del diritto d'autore per mascherare la censura...)ma allora non è forse altrettanto (se non più) utopico pensare che, proprio questi stessi soggetti che traggono vantaggio dal diritto d'autore, possano davvero riformarlo in modo più "equo"???
          si effetivamente anche a me pare cosi'... eppure
          C'E' chi pensa sia necessario... e non e' un
          pazzoide , ma un docente di economia noto anche
          in italia, Michele Boldrin
          http://www.dklevine.com/general/intellectual/againbravissimo! ottima segnalazione!e, fortunatamente, non sono i soli!!!per esempio: Karl Fogel - La promessa di un mondo senza copyrighthttp://www.scambioetico.org/wp-content/uploads/2009/08/La.Promessa.di.un.mondo.senza.copyright.pdfCarlo Gubitosa Elogio della pirateriahttp://www.stampalternativa.it/liberacultura/books/elogio_pirateria.pdfSmiers J., van Schijndel M. - LA FINE DEL COPYRIGHThttp://dl.dropbox.com/u/215828/%20bp-LAFINEDEL%C2%A9.pdf
          • bubba scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: king volution
            - Scritto da: bubba


            Ovvio che il sistema del copyright
            andrebbe


            riformato (che so, decadenza del
            copyright dopo
            5


            anni dalla prima pubblicazione, invece
            che
            70


            anni dalla morte dell'autore? Giusto
            per
            fare


            un'ipotesi...), ma abolirlo
            completamente mi
            pare


            un'utopia...

            i più grossi e forti tra parassiti vari che
            traggono rendite dal sistema del diritto
            d'autore, sono gli stessi che poi di fatto, e in
            tutto il mondo, "dicono" ai governi come scrivere
            leggi e regolamenti in
            materiaSi, ci sono (troppi) emissari di hollywood e parenti nei parlamenti. L'ho sempre scritto. L'italia e' poi una sublimazione di questo (avendo mr.b)
            e, in tutto il mondo, i governi sono ben lieti di
            "ascoltare" costoro dato che pure loro ne
            traggono vantaggi (per esempio, uso del diritto
            d'autore per mascherare la
            censura...)anche... ma piu pragmaticamente per i $$ ....

            ma allora non è forse altrettanto (se non più)
            utopico pensare che, proprio questi stessi
            soggetti che traggono vantaggio dal diritto
            d'autore, possano davvero riformarlo in modo più
            "equo"???si... dai vari Urbani e Romani NON c'e' da aspettarsi niente di cio'... e' vero. La speranza e' che (sempre troppo lentamente) SPARISCANO e diano spazio a teste giovani e nuove. Un po' ne sono arrivate, bisogna ammettere. Ma trooooppo poche.Ho capito che tu dici, utopia per utopia, immaginiamo la radicale estirpazione di un sistema che non funziona. Sebbene pensi OVVIAMENTE anch'io che non funziona... il principio del 'temporaneo privilegio di vietare la copia e gestione dei diritti in capo all'autore' un senso per me ce l'ha. Solo che andrebbe TOTALMENTE cambiato il modo/i tempi/la quantita' di privilegi forniti.



            si effetivamente anche a me pare cosi'...
            eppure

            C'E' chi pensa sia necessario... e non e' un

            pazzoide , ma un docente di economia noto
            anche

            in italia, Michele Boldrin


            http://www.dklevine.com/general/intellectual/again

            bravissimo! ottima segnalazione!
            e, fortunatamente, non sono i soli!!!Te ne do ancora uno...E' un piccolo EDITORE ed autore italiano : Botterohttp://www.fumettodautore.com/editoriali/4407-leditoriale-r-perche-il-diritto-dautore-va-abolito PS: nota il "Vogliamo dire che bisogna mantenere una esclusiva di sfruttamento economico? Ok. Massimo dieci anni. poi basta. "http://www.fumettodautore.com/editoriali/4481-leditoriale-r-diritto-dautore-una-riflessione-sulla-recente-sentenza-eredi-kirby-contro-marvel-comics(Alcune note: Bottero e' un fan/conoscitore/editore di fumetti & co da lunga data. E' un tizio polemico. E alcune "critiche" sono un po' 'pelose'... per motivi che non sto qui a elencare. Cmq E' un editore/autore)
      • panda rossa scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        - Scritto da: Ciccio
        Uhm... anche se può essere vero che attualmente
        gli editori (e/o simili poteri forti detentori di
        diritti), riescano ad arricchirsi anche a scapito
        degli autori veri e propri delle opere... non
        capisco come una abolizione TOTALE (come dici tu)
        del diritto d'autore potrebbe proteggere gli
        autori dagli abusi di editori (nonché di chiunque
        altro).Oggi tu autore puoi restare vincolato ad un editore con un contratto capestro. Tutti i proventi vanno all'editore, il quale ti elargisce le briciole, quando vuole.Senza piu' diritto d'autore, l'editore e' libero di prendere tutte le tue opere, pubblicarle, metterle in vendita, e restare a guardare mentre prendono polvere sugli scaffali, mentre tu proporrai le tue stesse opere ad un prezzo inferiore, pregiandoti di autografarle una per una, e quando avrai raggiunto il guadagno che ti eri prefissato, rilascerai l'opera liberamente scaricabile in rete.
        • caccia gli script scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Ciccio


          Uhm... anche se può essere vero che
          attualmente

          gli editori (e/o simili poteri forti
          detentori
          di

          diritti), riescano ad arricchirsi anche a
          scapito

          degli autori veri e propri delle opere... non

          capisco come una abolizione TOTALE (come
          dici
          tu)

          del diritto d'autore potrebbe proteggere gli

          autori dagli abusi di editori (nonché di
          chiunque

          altro).

          Oggi tu autore puoi restare vincolato ad un
          editore con un contratto capestro. Tutti i
          proventi vanno all'editore, il quale ti elargisce
          le briciole, quando
          vuole.

          Senza piu' diritto d'autore, l'editore e' libero
          di prendere tutte le tue opere, pubblicarle,
          metterle in vendita, e restare a guardare mentre
          prendono polvere sugli scaffali, mentre tu
          proporrai le tue stesse opere ad un prezzo
          inferiore, pregiandoti di autografarle una per
          una, e quando avrai raggiunto il guadagno che ti
          eri prefissato, rilascerai l'opera liberamente
          scaricabile in
          rete.ovviamente te le stampi da solo, le distribuisci con l'ape car (e ti tocca uscire dalla cantina) ...ah, parlavi di un pdf o di un ipub... fallo senza rompere i mar@@ni agli altri: si chiama self publishing
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        - Scritto da: Ciccio
        - Scritto da: king volution


        la soluzione è la <b
        totale abolizione </b
        del

        diritto (?) d'autore, vergognoso e immorale

        abominio con cui ricchi e poterni sottraggono

        (=RUBANO) alle persone (autori inclusi) millenni

        di esperienze e conoscenza per farne strumenti
        di

        potere e di rendita parassitaria in mano a

        pochi!!!

        Uhm... anche se può essere vero che attualmente
        gli editori (e/o simili poteri forti detentori di
        diritti), riescano ad arricchirsi anche a scapito
        degli autori veri e propri delle opere... non
        capisco come una abolizione TOTALE (come dici tu)
        del diritto d'autore potrebbe proteggere gli
        autori dagli abusi di editori (nonché di chiunque
        altro).

        Ovvio che il sistema del copyright andrebbe
        riformato (che so, decadenza del copyright dopo 5
        anni dalla prima pubblicazione, invece che 70
        anni dalla morte dell'autore? Giusto per fare
        un'ipotesi...), ma abolirlo completamente mi pare
        un'utopia...5 anni è un tempo ridicolmente lungo almeno per certe forme di opere, come il software ad esempio. Dopo 5 anni è cambiata una generazione di console e lato PC è sucXXXXX altrettanto come cpu e schede grafiche.
    • ospite scrive:
      Re: sbagliato! sbagliato!
      - Scritto da: king volution
      la soluzione è la totale abolizione del
      diritto (?) d'autore, vergognoso e immorale
      abominio con cui ricchi e poterni sottraggono
      (=RUBANO) alle persone (autori inclusi) millenni
      di esperienze e conoscenza per farne strumenti di
      potere e di rendita parassitaria in mano a
      pochi!!!Quindi secondo te, uno come Amazon (tanto per citarne uno) potrebbe prendere un mio libro, infarcirlo di DRM, venderlo sul suo sito al prezzo che vuole e non riconoscermi nemmeno un centesimo ?Ottima idea, non c'è che dire.Si vede che non hai mai creato qualcosa di tuo.
      • panda rossa scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        - Scritto da: ospite
        - Scritto da: king volution


        la soluzione è la <b
        totale abolizione </b
        del

        diritto (?) d'autore, vergognoso e immorale

        abominio con cui ricchi e poterni sottraggono

        (=RUBANO) alle persone (autori inclusi) millenni

        di esperienze e conoscenza per farne strumenti
        di

        potere e di rendita parassitaria in mano a

        pochi!!!

        Quindi secondo te, uno come Amazon (tanto per
        citarne uno) potrebbe prendere un mio libro,
        infarcirlo di DRM, venderlo sul suo sito al
        prezzo che vuole e non riconoscermi nemmeno un
        centesimo ?Esatto.Poi mi saprai dire quanti riuscira' amazon a venderne visto che lo stesso libro sara' disponibile anche SUL TUO SITO, ad un prezzo inferiore e senza DRM.
        Ottima idea, non c'è che dire.
        Si vede che non hai mai creato qualcosa di tuo.Le opere che ho creato io stanno su sourceforge.net, assieme a creazioni di tanti altri come me, che fanno a meno del diritto d'autore e vivono bene lo stesso.
        • ospite scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!
          - Scritto da: panda rossa
          Esatto.
          Poi mi saprai dire quanti riuscira' amazon a
          venderne visto che lo stesso libro sara'
          disponibile anche SUL TUO SITO, ad un prezzo
          inferiore e senza DRM.Come se non ci fossero siti che vendono programmi e libri che dovrebbero essere gratuiti.Quindi sei convinto che il produttore di un e-reader non farebbe in modo che su suoi dispositivi si possano leggere solo libri acquistati e scaricati dal proprio sito. Sei anche convinto che tutti quanti siano in grado di cercare e scaricare i libri dai siti degli autori. Ma soprattuto mi stai dicendo che non posso vendere una mia opera perchè ci sarà sempre qualcuno in grado di venderla ad un prezzo inferiore (non avendola prodotta non ha certo dei costi da coprire).Certo che vivi in un bel mondo, dove l'aria fornisce nutrimento, mi spieghi come arrivarci perchè sarei interessato a trasferirmi.
          Le opere che ho creato io stanno su
          sourceforge.net, assieme a creazioni di tanti
          altri come me, che fanno a meno del diritto
          d'autore e vivono bene lo stesso.Sul serio ? Quindi non ti darebbe fastidio se prendessi un tuo programma e lo vendessi come mio, magari cambiandogli il nome ? Ottimo, ho trovato come vivere di rendita, mi elenchi le tue opere per cortesia ?Stai usando il diritto d'autore e nemmeno te ne rendi conto, roba da matti, ma chi l'ha fatta entrare certa gente ?
          • panda rossa scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: ospite
            - Scritto da: panda rossa


            Esatto.

            Poi mi saprai dire quanti riuscira' amazon a

            venderne visto che lo stesso libro sara'

            disponibile anche SUL TUO SITO, ad un prezzo

            inferiore e senza DRM.

            Come se non ci fossero siti che vendono programmi
            e libri che dovrebbero essere
            gratuiti.Pensa che nei negozi di alimentari e nei bar, vendono l'acqua.
            Quindi sei convinto che il produttore di un
            e-reader non farebbe in modo che su suoi
            dispositivi si possano leggere solo libri
            acquistati e scaricati dal proprio sito. Non confondere il produttore del ferro con l'amazon che vuole vendere un ecosistema chiuso.E' quello l'errore.Ci deve essere un ferro indipendente dai contenuti se si vuole avere una liberta' di mercato.Non appena erigi un muro, all'interno di quel muro puo' fare quello che vuoi. Ma e' proprio il diritto d'autore che permette l'innalzamento di muri.Senza il diritto d'autore, io prendo il testo di esclusiva amazon, e lo porto fuori dal suo muro.E il muro crolla.
            Sei
            anche convinto che tutti quanti siano in grado di
            cercare e scaricare i libri dai siti degli
            autori. Compariranno tanti store che si faranno concorrenza.La gente interessata li trova.
            Ma soprattuto mi stai dicendo che non
            posso vendere una mia opera perchè ci sarà sempre
            qualcuno in grado di venderla ad un prezzo
            inferiore (non avendola prodotta non ha certo dei
            costi da coprire).Certo che puoi venderla: nessuno te lo impedisce.Se vuoi che ti venga comprata, dovrai fare in modo che il tuo cliente scelga te e non l'altro che la vende a meno.(Gadget, autografi, inviti alle conferenze... ma te le devo dare io le idee? Non sei mica un scrittore, tu?)
            Certo che vivi in un bel mondo, dove l'aria
            fornisce nutrimento, mi spieghi come arrivarci
            perchè sarei interessato a trasferirmi.Non ti ci devi trasferire, ti ci devi adattare. Sara' quel mondo a venire da te, anzi, ci e' gia' arrivato.O ti adatti, o verrai messo nel museo degli antichi mestieri di una volta, accanto ai ciabattini e ai venditori di ghiaccio.

            Le opere che ho creato io stanno su

            sourceforge.net, assieme a creazioni di tanti

            altri come me, che fanno a meno del diritto

            d'autore e vivono bene lo stesso.

            Sul serio ? Quindi non ti darebbe fastidio se
            prendessi un tuo programma e lo vendessi come
            mio, magari cambiandogli il nome ? Certo che no. Fai pure.
            Ottimo, ho
            trovato come vivere di rendita, mi elenchi le tue
            opere per cortesia ?http://sourceforge.net
            Stai usando il diritto d'autore e nemmeno te ne
            rendi conto, roba da matti, ma chi l'ha fatta
            entrare certa gente ?Sto usando che cosa?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: panda rossa
            Pensa che nei negozi di alimentari e nei bar,
            vendono l'acqua.Specifica, minerale.Se io vado al bar e chiedo un bicchiere d'acqua, senza specificare minerale, io lo ho gratis. Non pago niente a nessuno, me ne esco con arrivederci e mi salutano pure.Non so tu.
          • cicciobello scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: panda rossa

            Pensa che nei negozi di alimentari e nei bar,

            vendono l'acqua.

            Specifica, minerale.
            Se io vado al bar e chiedo un bicchiere d'acqua,
            senza specificare minerale, io lo ho gratis.Se la bevi a canna, sì; se vuoi il bicchiere, visto che il barista dovrà poi lavarlo, qualcosa è anche giusto che prenda.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: cicciobello
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: panda rossa


            Pensa che nei negozi di alimentari e
            nei
            bar,


            vendono l'acqua.



            Specifica, minerale.

            Se io vado al bar e chiedo un bicchiere
            d'acqua,

            senza specificare minerale, io lo ho gratis.

            Se la bevi a canna, sì; se vuoi il bicchiere,
            visto che il barista dovrà poi lavarlo, qualcosa
            è anche giusto che
            prenda.Mai pagato l'acqua in bicchiere.
          • cicciobello scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            Forse perchè dalle tue parti non ci sono fontane. Dalle mie ce ne sono, quindi i bar praticamente ti danno solo acqua minerale (praticamente nessuno chiede acqua del rubinetto, chi la vuole la beve alla fontana)
          • caccia gli script scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ospite

            - Scritto da: panda rossa




            Esatto.


            Poi mi saprai dire quanti riuscira'
            amazon
            a


            venderne visto che lo stesso libro sara'


            disponibile anche SUL TUO SITO, ad un
            prezzo


            inferiore e senza DRM.



            Come se non ci fossero siti che vendono
            programmi

            e libri che dovrebbero essere

            gratuiti.

            Pensa che nei negozi di alimentari e nei bar,
            vendono
            l'acqua.


            Quindi sei convinto che il produttore di un

            e-reader non farebbe in modo che su suoi

            dispositivi si possano leggere solo libri

            acquistati e scaricati dal proprio sito.

            Non confondere il produttore del ferro con
            l'amazon che vuole vendere un ecosistema
            chiuso.
            E' quello l'errore.

            Ci deve essere un ferro indipendente dai
            contenuti se si vuole avere una liberta' di
            mercato.

            Non appena erigi un muro, all'interno di quel
            muro puo' fare quello che vuoi. Ma e' proprio il
            diritto d'autore che permette l'innalzamento di
            muri.
            Senza il diritto d'autore, io prendo il testo di
            esclusiva amazon, e lo porto fuori dal suo
            muro.
            E il muro crolla.


            Sei

            anche convinto che tutti quanti siano in
            grado
            di

            cercare e scaricare i libri dai siti degli

            autori.

            Compariranno tanti store che si faranno
            concorrenza.
            La gente interessata li trova.


            Ma soprattuto mi stai dicendo che non

            posso vendere una mia opera perchè ci sarà
            sempre

            qualcuno in grado di venderla ad un prezzo

            inferiore (non avendola prodotta non ha
            certo
            dei

            costi da coprire).

            Certo che puoi venderla: nessuno te lo impedisce.
            Se vuoi che ti venga comprata, dovrai fare in
            modo che il tuo cliente scelga te e non l'altro
            che la vende a
            meno.
            (Gadget, autografi, inviti alle conferenze... ma
            te le devo dare io le idee? Non sei mica un
            scrittore,
            tu?)


            Certo che vivi in un bel mondo, dove l'aria

            fornisce nutrimento, mi spieghi come
            arrivarci

            perchè sarei interessato a trasferirmi.

            Non ti ci devi trasferire, ti ci devi adattare.
            Sara' quel mondo a venire da te, anzi, ci e' gia'
            arrivato.
            O ti adatti, o verrai messo nel museo degli
            antichi mestieri di una volta, accanto ai
            ciabattini e ai venditori di
            ghiaccio.



            Le opere che ho creato io stanno su


            sourceforge.net, assieme a creazioni di
            tanti


            altri come me, che fanno a meno del
            diritto


            d'autore e vivono bene lo stesso.



            Sul serio ? Quindi non ti darebbe fastidio se

            prendessi un tuo programma e lo vendessi come

            mio, magari cambiandogli il nome ?

            Certo che no. Fai pure.


            Ottimo, ho

            trovato come vivere di rendita, mi elenchi
            le
            tue

            opere per cortesia ?

            http://sourceforge.net


            Stai usando il diritto d'autore e nemmeno te
            ne

            rendi conto, roba da matti, ma chi l'ha fatta

            entrare certa gente ?

            Sto usando che cosa?ho cercato su sourceforge ma a nome panda rossa, stranamente, non esce nulla. dove sbaglio ?
          • panda rossa scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: caccia gli script

            Sto usando che cosa?
            ho cercato su sourceforge ma a nome panda rossa,
            stranamente, non esce nulla. dove sbaglio
            ?Sbagli a cercare per autore.E' prevista solo la ricerca per finalita' del software.A te che cosa serve?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: ospite
            Come se non ci fossero siti che vendono programmi
            e libri che dovrebbero essere gratuiti.Puoi pure provare a vendermi un metro cubo di aria, ma io non te lo compro di certo, io l'aria me la prendo e basta e non te la pago. Se poi qualche idiota vuol farlo, sarà lui a pagarti.
            Quindi sei convinto che il produttore di un
            e-reader non farebbe in modo che su suoi
            dispositivi si possano leggere solo libri
            acquistati e scaricati dal proprio sito. Sei
            anche convinto che tutti quanti siano in grado di
            cercare e scaricare i libri dai siti degli
            autori. Ma soprattuto mi stai dicendo che non
            posso vendere una mia opera perchè ci sarà sempre
            qualcuno in grado di venderla ad un prezzo
            inferiore (non avendola prodotta non ha certo dei
            costi da coprire).Ma perché non cominci a proporre di vendere il tuo libro PERSONALIZZATO CON AUTOGRAFO SCRITTO DI TUO PUGNO E SPECIFICO PER QUEL COMPRATORE?Se uno è davvero interessato, stai certo che questo lo convince.Se io devo comprare qualcosa che hanno tutti gli altri, identica a me, francamente mi sento preso per i fondelli.Cos'ha la mia versione di diverso da giustificare un costo superiore a quello dei materiali (quindi zero se è digitale)?Cos'è che pago?Perché dovrei pagare se lo hanno già pagato altri?
            Certo che vivi in un bel mondo, dove l'aria
            fornisce nutrimento, mi spieghi come arrivarci
            perchè sarei interessato a trasferirmi.Io invece vorrei vederti vivere in un mondo senza aria.Se ci riesci, fammelo sapere.
            Sul serio ? Quindi non ti darebbe fastidio se
            prendessi un tuo programma e lo vendessi come
            mio, magari cambiandogli il nome ? Ottimo, ho
            trovato come vivere di rendita, mi elenchi le tue
            opere per cortesia ?Non credo che gli darebbe fastidio, il kernel di Linux è lì, tante aziende si fanno la loro versione e alcune la vendono pure, ma non possono in alcun modo impedire agli utenti di scaricarsi gratuitamente la debian, che fa le stesse identiche cose e probabilmente le fa pure meglio.
            Stai usando il diritto d'autore e nemmeno te ne
            rendi conto, roba da matti, ma chi l'ha fatta
            entrare certa gente ?Se tu vuoi vendere qualcosa che tutto il mondo può avere gratuitamente, accomodati pure. Di gente che vive facendo il gioco delle tre carte è pieno il mondo. Ma non aspettarti che siano tanti a cascarci, né che siano disposti a considerarti una brava persona.
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ospite

            Come se non ci fossero siti che vendono
            programmi

            e libri che dovrebbero essere gratuiti.

            Puoi pure provare a vendermi un metro cubo di
            aria, ma io non te lo compro di certo, io l'aria
            me la prendo e basta e non te la pago. Se poi
            qualche idiota vuol farlo, sarà lui a
            pagarti.


            Quindi sei convinto che il produttore di un

            e-reader non farebbe in modo che su suoi

            dispositivi si possano leggere solo libri

            acquistati e scaricati dal proprio sito. Sei

            anche convinto che tutti quanti siano in
            grado
            di

            cercare e scaricare i libri dai siti degli

            autori. Ma soprattuto mi stai dicendo che non

            posso vendere una mia opera perchè ci sarà
            sempre

            qualcuno in grado di venderla ad un prezzo

            inferiore (non avendola prodotta non ha
            certo
            dei

            costi da coprire).

            Ma perché non cominci a proporre di vendere il
            tuo libro PERSONALIZZATO CON AUTOGRAFO SCRITTO DI
            TUO PUGNO E SPECIFICO PER QUEL
            COMPRATORE?
            Se uno è davvero interessato, stai certo che
            questo lo
            convince.
            Se io devo comprare qualcosa che hanno tutti gli
            altri, identica a me, francamente mi sento preso
            per i
            fondelli.
            Cos'ha la mia versione di diverso da giustificare
            un costo superiore a quello dei materiali (quindi
            zero se è
            digitale)?
            Cos'è che pago?
            Perché dovrei pagare se lo hanno già pagato altri?
            Sembra un paradosso di Zenone ;)Supponi di essere il compratore numero 5, perché dovrei pagare se ha già pagato 4, e quattro pensa la stessa cosa di 3, etc. etc. alla fine chi paga UNO per tutti? :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: ospite


            Come se non ci fossero siti che vendono

            programmi


            e libri che dovrebbero essere gratuiti.



            Puoi pure provare a vendermi un metro cubo di

            aria, ma io non te lo compro di certo, io
            l'aria

            me la prendo e basta e non te la pago. Se poi

            qualche idiota vuol farlo, sarà lui a

            pagarti.




            Quindi sei convinto che il produttore
            di
            un


            e-reader non farebbe in modo che su suoi


            dispositivi si possano leggere solo
            libri


            acquistati e scaricati dal proprio
            sito.
            Sei


            anche convinto che tutti quanti siano in

            grado

            di


            cercare e scaricare i libri dai siti
            degli


            autori. Ma soprattuto mi stai dicendo
            che
            non


            posso vendere una mia opera perchè ci
            sarà

            sempre


            qualcuno in grado di venderla ad un
            prezzo


            inferiore (non avendola prodotta non ha

            certo

            dei


            costi da coprire).



            Ma perché non cominci a proporre di vendere
            il

            tuo libro PERSONALIZZATO CON AUTOGRAFO
            SCRITTO
            DI

            TUO PUGNO E SPECIFICO PER QUEL

            COMPRATORE?

            Se uno è davvero interessato, stai certo che

            questo lo

            convince.

            Se io devo comprare qualcosa che hanno tutti
            gli

            altri, identica a me, francamente mi sento
            preso

            per i

            fondelli.

            Cos'ha la mia versione di diverso da
            giustificare

            un costo superiore a quello dei materiali
            (quindi

            zero se è

            digitale)?

            Cos'è che pago?

            Perché dovrei pagare se lo hanno già pagato
            altri?


            Sembra un paradosso di Zenone ;)
            Supponi di essere il compratore numero 5, perché
            dovrei pagare se ha già pagato 4, e quattro pensa
            la stessa cosa di 3, etc. etc. alla fine chi paga
            UNO per tutti?
            :DInfatti l'opera va venduta una volta sola, com'è sempre sucXXXXX per l'arte e la cultura, visto che parlano di arte e cultura.Le COPIE dell'opera non hanno invece comportato nessun maggiore sforzo da parte dell'autore che l'opera l'aveva già creata: quindi per quale accidenti di motivo dovremmo pagarle?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2013 16.09-----------------------------------------------------------
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: trapster

            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            - Scritto da: ospite



            Come se non ci fossero siti che
            vendono


            programmi



            e libri che dovrebbero essere
            gratuiti.





            Puoi pure provare a vendermi un metro
            cubo
            di


            aria, ma io non te lo compro di certo,
            io

            l'aria


            me la prendo e basta e non te la pago.
            Se
            poi


            qualche idiota vuol farlo, sarà lui a


            pagarti.






            Quindi sei convinto che il
            produttore

            di

            un



            e-reader non farebbe in modo che
            su
            suoi



            dispositivi si possano leggere solo

            libri



            acquistati e scaricati dal proprio

            sito.

            Sei



            anche convinto che tutti quanti
            siano
            in


            grado


            di



            cercare e scaricare i libri dai
            siti

            degli



            autori. Ma soprattuto mi stai
            dicendo

            che

            non



            posso vendere una mia opera perchè
            ci

            sarà


            sempre



            qualcuno in grado di venderla ad un

            prezzo



            inferiore (non avendola prodotta
            non
            ha


            certo


            dei



            costi da coprire).





            Ma perché non cominci a proporre di
            vendere

            il


            tuo libro PERSONALIZZATO CON AUTOGRAFO

            SCRITTO

            DI


            TUO PUGNO E SPECIFICO PER QUEL


            COMPRATORE?


            Se uno è davvero interessato, stai
            certo
            che


            questo lo


            convince.


            Se io devo comprare qualcosa che hanno
            tutti

            gli


            altri, identica a me, francamente mi
            sento

            preso


            per i


            fondelli.


            Cos'ha la mia versione di diverso da

            giustificare


            un costo superiore a quello dei
            materiali

            (quindi


            zero se è


            digitale)?


            Cos'è che pago?


            Perché dovrei pagare se lo hanno già
            pagato

            altri?




            Sembra un paradosso di Zenone ;)

            Supponi di essere il compratore numero 5,
            perché

            dovrei pagare se ha già pagato 4, e quattro
            pensa

            la stessa cosa di 3, etc. etc. alla fine chi
            paga

            UNO per tutti?

            :D

            Infatti l'opera va venduta una volta sola, com'è
            sempre sucXXXXX per l'arte e la cultura, visto
            che parlano di arte e
            cultura.Quindi se per scrivere il tuo "capolavoro" ci metti sei mesi il primo lo paga 10000 Euro e il secondo gratis?Dammi il nome del fesso che ti da i 10mila che ho un ponte e new york da vendergli :D
          • panda rossa scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: trapster


            - Scritto da: Luco, giudice di linea
            mancato



            - Scritto da: ospite




            Come se non ci fossero siti
            che

            vendono



            programmi




            e libri che dovrebbero essere

            gratuiti.







            Puoi pure provare a vendermi un
            metro

            cubo

            di



            aria, ma io non te lo compro di
            certo,

            io


            l'aria



            me la prendo e basta e non te la
            pago.

            Se

            poi



            qualche idiota vuol farlo, sarà
            lui
            a



            pagarti.








            Quindi sei convinto che il

            produttore


            di


            un




            e-reader non farebbe in modo
            che

            su

            suoi




            dispositivi si possano
            leggere
            solo


            libri




            acquistati e scaricati dal
            proprio


            sito.


            Sei




            anche convinto che tutti
            quanti

            siano

            in



            grado



            di




            cercare e scaricare i libri
            dai

            siti


            degli




            autori. Ma soprattuto mi stai

            dicendo


            che


            non




            posso vendere una mia opera
            perchè

            ci


            sarà



            sempre




            qualcuno in grado di venderla
            ad
            un


            prezzo




            inferiore (non avendola
            prodotta

            non

            ha



            certo



            dei




            costi da coprire).







            Ma perché non cominci a proporre di

            vendere


            il



            tuo libro PERSONALIZZATO CON
            AUTOGRAFO


            SCRITTO


            DI



            TUO PUGNO E SPECIFICO PER QUEL



            COMPRATORE?



            Se uno è davvero interessato, stai

            certo

            che



            questo lo



            convince.



            Se io devo comprare qualcosa che
            hanno

            tutti


            gli



            altri, identica a me, francamente
            mi

            sento


            preso



            per i



            fondelli.



            Cos'ha la mia versione di diverso
            da


            giustificare



            un costo superiore a quello dei

            materiali


            (quindi



            zero se è



            digitale)?



            Cos'è che pago?



            Perché dovrei pagare se lo hanno
            già

            pagato


            altri?






            Sembra un paradosso di Zenone ;)


            Supponi di essere il compratore numero
            5,

            perché


            dovrei pagare se ha già pagato 4, e
            quattro

            pensa


            la stessa cosa di 3, etc. etc. alla
            fine
            chi

            paga


            UNO per tutti?


            :D



            Infatti l'opera va venduta una volta sola,
            com'è

            sempre sucXXXXX per l'arte e la cultura,
            visto

            che parlano di arte e

            cultura.
            Quindi se per scrivere il tuo "capolavoro" ci
            metti sei mesi il primo lo paga 10000 Euro e il
            secondo
            gratis?
            Dammi il nome del fesso che ti da i 10mila che ho
            un ponte e new york da vendergli
            :DQuesto ne ha scuciti ben 220.000http://www.adnkronos.com/IGN/News/Spettacolo/Allasta-a-Parigi-un-prezioso-manoscritto-autografo-del-maledetto-Paul-Verlaine_32674146329.htmlProva a vedere se e' interessato anche al tuo ponte.
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: trapster

            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            - Scritto da: trapster



            - Scritto da: Luco, giudice di
            linea

            mancato




            - Scritto da: ospite





            Come se non ci fossero
            siti

            che


            vendono




            programmi





            e libri che dovrebbero
            essere


            gratuiti.









            Puoi pure provare a vendermi
            un

            metro


            cubo


            di




            aria, ma io non te lo compro
            di

            certo,


            io



            l'aria




            me la prendo e basta e non te
            la

            pago.


            Se


            poi




            qualche idiota vuol farlo,
            sarà

            lui

            a




            pagarti.










            Quindi sei convinto che
            il


            produttore



            di



            un





            e-reader non farebbe in
            modo

            che


            su


            suoi





            dispositivi si possano

            leggere

            solo



            libri





            acquistati e scaricati
            dal

            proprio



            sito.



            Sei





            anche convinto che tutti

            quanti


            siano


            in




            grado




            di





            cercare e scaricare i
            libri

            dai


            siti



            degli





            autori. Ma soprattuto mi
            stai


            dicendo



            che



            non





            posso vendere una mia
            opera

            perchè


            ci



            sarà




            sempre





            qualcuno in grado di
            venderla

            ad

            un



            prezzo





            inferiore (non avendola

            prodotta


            non


            ha




            certo




            dei





            costi da coprire).









            Ma perché non cominci a
            proporre
            di


            vendere



            il




            tuo libro PERSONALIZZATO CON

            AUTOGRAFO



            SCRITTO



            DI




            TUO PUGNO E SPECIFICO PER QUEL




            COMPRATORE?




            Se uno è davvero interessato,
            stai


            certo


            che




            questo lo




            convince.




            Se io devo comprare qualcosa
            che

            hanno


            tutti



            gli




            altri, identica a me,
            francamente

            mi


            sento



            preso




            per i




            fondelli.




            Cos'ha la mia versione di
            diverso

            da



            giustificare




            un costo superiore a quello
            dei


            materiali



            (quindi




            zero se è




            digitale)?




            Cos'è che pago?




            Perché dovrei pagare se lo
            hanno

            già


            pagato



            altri?








            Sembra un paradosso di Zenone ;)



            Supponi di essere il compratore
            numero

            5,


            perché



            dovrei pagare se ha già pagato 4, e

            quattro


            pensa



            la stessa cosa di 3, etc. etc. alla

            fine

            chi


            paga



            UNO per tutti?



            :D





            Infatti l'opera va venduta una volta
            sola,

            com'è


            sempre sucXXXXX per l'arte e la cultura,

            visto


            che parlano di arte e


            cultura.

            Quindi se per scrivere il tuo "capolavoro" ci

            metti sei mesi il primo lo paga 10000 Euro e
            il

            secondo

            gratis?

            Dammi il nome del fesso che ti da i 10mila
            che
            ho

            un ponte e new york da vendergli

            :D

            Questo ne ha scuciti ben 220.000
            http://www.adnkronos.com/IGN/News/Spettacolo/Allas
            Bravo ottimo punto: adesso il manoscritto è SUO se gli da fuoco o lo tiene in cassaforte l'opera NON è più a disposizione di nessun altro!Questo è quello che volete voi pir(l)ati la cultura in mano a chi può spendere
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            Bravo ottimo punto: adesso il manoscritto è SUO
            se gli da fuoco o lo tiene in cassaforte l'opera
            NON è più a disposizione di nessun
            altro!
            Questo è quello che volete voi pir(l)ati la
            cultura in mano a chi può
            spendereIl manoscritto non è mai stato a disposizione di altri che non ne avessero la proprietà.Il contenuto è invece (appunto) a disposizione di tutti (e gratis) già da diverso tempo.Bisogna dire che sei davvero "diversamente furbo".Neanche te ne rendi conto.
          • tucumcari scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: trapster


            Bravo ottimo punto: adesso il manoscritto è
            SUO

            se gli da fuoco o lo tiene in cassaforte
            l'opera

            NON è più a disposizione di nessun

            altro!

            Questo è quello che volete voi pir(l)ati la

            cultura in mano a chi può

            spendere
            Il manoscritto non è mai stato a disposizione di
            altri che non ne avessero la
            proprietà.
            Il contenuto è invece (appunto) a disposizione di
            tutti (e gratis) già da diverso
            tempo.Quindi può dargli tranquillamente fuoco, giusto?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: tucumcari
            Quindi può dargli tranquillamente fuoco, giusto?E' suo ne fa quello che vuole.
          • stormbringe r scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: tucumcari

            Quindi può dargli tranquillamente fuoco,
            giusto?

            E' suo ne fa quello che vuole.e tanti saluti alla cultura
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: stormbringe r
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: tucumcari


            Quindi può dargli tranquillamente fuoco,

            giusto?



            E' suo ne fa quello che vuole.
            e tanti saluti alla culturaQuando compri un qualunque oggettto puoi anche dargli fuoco, così è per le opere d'arte...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 ottobre 2013 14.50-----------------------------------------------------------
          • cicciobello scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: stormbringe r
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: tucumcari


            Quindi può dargli tranquillamente fuoco,

            giusto?



            E' suo ne fa quello che vuole.
            e tanti saluti alla culturaFortunatamente ne abbiamo una copia:http://fr.wikisource.org/wiki/Auteur:Paul_Verlaine
          • panda rossa scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster



            Questo ne ha scuciti ben 220.000


            http://www.adnkronos.com/IGN/News/Spettacolo/Allas


            Bravo ottimo punto: adesso il manoscritto è SUO
            se gli da fuoco o lo tiene in cassaforte l'opera
            NON è più a disposizione di nessun
            altro!Boh... io ho una copia, e mi basta la copia.
            Questo è quello che volete voi pir(l)ati la
            cultura in mano a chi può
            spendereAl contrario.Io per quel testo ho speso zero.
          • tucumcari scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: trapster






            Questo ne ha scuciti ben 220.000





            http://www.adnkronos.com/IGN/News/Spettacolo/Allas




            Bravo ottimo punto: adesso il manoscritto è
            SUO

            se gli da fuoco o lo tiene in cassaforte
            l'opera

            NON è più a disposizione di nessun

            altro!

            Boh... io ho una copia, e mi basta la copia.
            Bene, quindi che te ne importa? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: trapster









            Questo ne ha scuciti ben 220.000









            http://www.adnkronos.com/IGN/News/Spettacolo/Allas






            Bravo ottimo punto: adesso il
            manoscritto
            è

            SUO


            se gli da fuoco o lo tiene in cassaforte

            l'opera


            NON è più a disposizione di nessun


            altro!



            Boh... io ho una copia, e mi basta la copia.


            Bene, quindi che te ne importa? :DNiente.E' legu' che pensa che io mi disperi se l'acquirente del manoscritto gli da' fuoco dopo averci speso 200.000 piotte.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: trapster


            - Scritto da: Luco, giudice di linea
            mancato



            - Scritto da: trapster




            - Scritto da: Luco, giudice di

            linea


            mancato





            - Scritto da: ospite






            Come se non ci
            fossero

            siti


            che



            vendono





            programmi






            e libri che
            dovrebbero

            essere



            gratuiti.











            Puoi pure provare a
            vendermi

            un


            metro



            cubo



            di





            aria, ma io non te lo
            compro

            di


            certo,



            io




            l'aria





            me la prendo e basta e
            non
            te

            la


            pago.



            Se



            poi





            qualche idiota vuol
            farlo,

            sarà


            lui


            a





            pagarti.












            Quindi sei convinto
            che

            il



            produttore




            di




            un






            e-reader non
            farebbe
            in

            modo


            che



            su



            suoi






            dispositivi si
            possano


            leggere


            solo




            libri






            acquistati e
            scaricati

            dal


            proprio




            sito.




            Sei






            anche convinto che
            tutti


            quanti



            siano



            in





            grado





            di






            cercare e scaricare
            i

            libri


            dai



            siti




            degli






            autori. Ma
            soprattuto
            mi

            stai



            dicendo




            che




            non






            posso vendere una
            mia

            opera


            perchè



            ci




            sarà





            sempre






            qualcuno in grado di

            venderla


            ad


            un




            prezzo






            inferiore (non
            avendola


            prodotta



            non



            ha





            certo





            dei






            costi da coprire).











            Ma perché non cominci a

            proporre

            di



            vendere




            il





            tuo libro PERSONALIZZATO
            CON


            AUTOGRAFO




            SCRITTO




            DI





            TUO PUGNO E SPECIFICO
            PER
            QUEL





            COMPRATORE?





            Se uno è davvero
            interessato,

            stai



            certo



            che





            questo lo





            convince.





            Se io devo comprare
            qualcosa

            che


            hanno



            tutti




            gli





            altri, identica a me,

            francamente


            mi



            sento




            preso





            per i





            fondelli.





            Cos'ha la mia versione di

            diverso


            da




            giustificare





            un costo superiore a
            quello

            dei



            materiali




            (quindi





            zero se è





            digitale)?





            Cos'è che pago?





            Perché dovrei pagare se
            lo

            hanno


            già



            pagato




            altri?










            Sembra un paradosso di Zenone
            ;)




            Supponi di essere il
            compratore

            numero


            5,



            perché




            dovrei pagare se ha già
            pagato 4,
            e


            quattro



            pensa




            la stessa cosa di 3, etc.
            etc.
            alla


            fine


            chi



            paga




            UNO per tutti?




            :D







            Infatti l'opera va venduta una
            volta

            sola,


            com'è



            sempre sucXXXXX per l'arte e la
            cultura,


            visto



            che parlano di arte e



            cultura.


            Quindi se per scrivere il tuo
            "capolavoro"
            ci


            metti sei mesi il primo lo paga 10000
            Euro
            e

            il


            secondo


            gratis?


            Dammi il nome del fesso che ti da i
            10mila

            che

            ho


            un ponte e new york da vendergli


            :D



            Questo ne ha scuciti ben 220.000


            http://www.adnkronos.com/IGN/News/Spettacolo/Allas


            Bravo ottimo punto: adesso il manoscritto è SUOEsatto: <b
            NON SOLO NE FARA' QUELLO CHE VUOLE, MA SOPRATTUTTO CHI GLIEL'HA VENDUTO NON POTRA' MAI PIU' AVANZARE ALCUNA PRETESA </b
            , come qualsiasi cosa del mondo quando uno dà soldi a un altro e l'altro gli dà qualcosa in cambio.Tu invece vuoi i miei soldi e pretendi di decidere cosa debba fare di ciò che compro: ma mi prendi per fesso? Perché dovrei regalarti soldi per non avere in cambio NULLA? Perché quello che mi vuoi dare tu è NULLA: pretendi di vendermi il diritto di usare i miei occhi e le mie orecchie e quello ce l'ho già da solo, mica devo dare soldi a te. Se vuoi i miei soldi devi leggere al posto mio, vieni qua e vieni a leggere ad alta voce quello che voglio IO e secondo i MIEI comodi, e ti pago per farlo. Altrimenti, se devo usare i miei occhi, non ti darò manco un centesimo.I più grandi capolavori dell'umanità sono stati creati senza scopo di lucro, oppure su commissione.Da che esiste il copyright la qualità artistica è crollata.Dimmi tu se una qualunque composizione degli ultimi 100 anni sia paragonabile a qualsiasi musica di Mozart.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            Quindi se per scrivere il tuo "capolavoro" ci
            metti sei mesi il primo lo paga 10000 Euro e il
            secondo
            gratis?
            Dammi il nome del fesso che ti da i 10mila che ho
            un ponte e new york da vendergli
            :DQui ne trovi quanti ne vuoihttp://www.google.it/search?q=casa+d'aste-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2013 03.36-----------------------------------------------------------
          • cicciobello scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!

            Quindi sei convinto che il produttore di un
            e-reader non farebbe in modo che su suoi
            dispositivi si possano leggere solo libri
            acquistati e scaricati dal proprio sito. Ne venderebbe ben pochi, di lettori. Basta che un altro produttore metta in vendita un lettore che legge tutto, e gli porta via tutti i clienti.
            Ma soprattuto mi stai dicendo che non
            posso vendere una mia opera perchè ci sarà sempre
            qualcuno in grado di venderla ad un prezzo
            inferiore (non avendola prodotta non ha certo dei
            costi da
            coprire).Wow! Hai compreso, finalmente!
            Sul serio ? Quindi non ti darebbe fastidio se
            prendessi un tuo programma e lo vendessi come
            mio, magari cambiandogli il nome ? Spiegami solo una cosa: chi ti comprerebbe tale programma, quando da sourceforge può scaricarselo gratis?
            Ottimo, ho
            trovato come vivere di rendita, mi elenchi le tue
            opere per cortesia
            ?Ti giro la stessa domanda: mi elenchi i nomi delle persone a cui conti di vendere le opere di panda rossa? Se mi dai l'elenco delle persone così stupide da comprare una copia di un programma gratuitamente scaricabile, anche io avrò trovato un modo di vivere di rendita (ad esempio, se qualcuno di loro ha in casa un orologio a cucù, potrò vendere loro del mangime...)
        • Alceste scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!
          Grande!! Mi potresti dire per favore i titoli di alcune delle tue opere su sourceforge? Anche solo un paio, quelle di cui sei piu' orgoglioso...
          • panda rossa scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Alceste
            Grande!! Mi potresti dire per favore i titoli di
            alcune delle tue opere su sourceforge? Anche solo
            un paio, quelle di cui sei piu'
            orgoglioso...Quelle che vuoi.Sono tutte libere.Mie o di altri.Non fa differenza.
          • Alceste scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: panda rossa
            Quelle che vuoi.
            Sono tutte libere.
            Mie o di altri.
            Non fa differenza.Ma a me non interessa il fatto che siano libere. Mi interessano le tue...
          • tucumcari scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Alceste
            - Scritto da: panda rossa


            Quelle che vuoi.

            Sono tutte libere.

            Mie o di altri.

            Non fa differenza.

            Ma a me non interessa il fatto che siano libere.
            Mi interessano le
            tue...E come faresti a sapere se sono veramente le sue? :DCredi che siano firmate "Panda Rossa"?(rotfl)(rotfl)Come operazione di trollaggio potevi inventarti qualcosa di meglio(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)P.S.Nessuna delle cose che sta su sourceforge è comunque realmente di un solo "autore" uno dei vantaggi è proprio che c'è il contributo di diverse persone anche quando c'è un "leader" del progetto.È una caratteristica tipica del software FOSS e molto spesso anche di quello genericamente Open Source.Quando capirete che un modello basato sulla collaborazione e condivisione è in realtà un vantaggio per tutti sarà sempre troppo tardi.
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Alceste
            - Scritto da: panda rossa


            Quelle che vuoi.

            Sono tutte libere.

            Mie o di altri.

            Non fa differenza.

            Ma a me non interessa il fatto che siano libere.
            Mi interessano le
            tue...Ti mancano stimoli sulla tazza e ti tocca leggere i suoi listati? :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Alceste
            - Scritto da: panda rossa


            Quelle che vuoi.

            Sono tutte libere.

            Mie o di altri.

            Non fa differenza.

            Ma a me non interessa il fatto che siano libere.
            Mi interessano le
            tue...Questa è mia, fanne pure quello che vuoi ;)10 PRINT"PIPPO"20 GOTO10RUN-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2013 15.20-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Alceste
            - Scritto da: panda rossa

            Quelle che vuoi.

            Sono tutte libere.

            Mie o di altri.

            Non fa differenza.
            Ma a me non interessa il fatto che siano libere.
            Mi interessano le tue...Ma tu pensi che qualcuno usi lo stesso nick qua e dove fa cose serie ?
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Alceste

            - Scritto da: panda rossa



            Quelle che vuoi.


            Sono tutte libere.


            Mie o di altri.


            Non fa differenza.


            Ma a me non interessa il fatto che siano
            libere.

            Mi interessano le tue...

            Ma tu pensi che qualcuno usi lo stesso nick qua e
            dove fa cose serie
            ?basta cercare red panda :D
          • krane scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Alceste


            - Scritto da: panda rossa



            Quelle che vuoi.



            Sono tutte libere.



            Mie o di altri.



            Non fa differenza.


            Ma a me non interessa il fatto


            che siano libere.


            Mi interessano le tue...

            Ma tu pensi che qualcuno usi lo

            stesso nick qua e dove fa cose serie ?
            basta cercare red panda :DAh beh, allora volevate i sorgenti di panda rossa ? Ecco qua:http://www.cs.fsu.edu/~gomez/redpanda/#
          • panda rossa scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: trapster

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Alceste



            - Scritto da: panda rossa





            Quelle che vuoi.




            Sono tutte libere.




            Mie o di altri.




            Non fa differenza.




            Ma a me non interessa il fatto



            che siano libere.



            Mi interessano le tue...



            Ma tu pensi che qualcuno usi lo


            stesso nick qua e dove fa cose serie ?

            basta cercare red panda :D

            Ah beh, allora volevate i sorgenti di panda rossa
            ? Ecco
            qua:
            http://www.cs.fsu.edu/~gomez/redpanda/#Ma se e' una volpe!!!
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: panda rossa
            Ma se e' una volpe!!!Quella raffigurata si ... lui invece non è una volpe.è "diversamente furbo".
          • krane scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: panda rossa

            Ma se e' una volpe!!!
            Quella raffigurata si ... lui invece non è una
            volpe.
            è "diversamente furbo".Per fortuna ci sei tu che brilli tanto di intelligenza da leggere al buio.
          • Alceste scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Alceste

            - Scritto da: panda rossa



            Quelle che vuoi.


            Sono tutte libere.


            Mie o di altri.


            Non fa differenza.


            Ma a me non interessa il fatto che siano
            libere.

            Mi interessano le tue...

            Ma tu pensi che qualcuno usi lo stesso nick qua e
            dove fa cose serie
            ?Ovviamente avrei presunto la buona fede...
          • Principe del foro scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Alceste
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Alceste


            - Scritto da: panda rossa





            Quelle che vuoi.



            Sono tutte libere.



            Mie o di altri.



            Non fa differenza.




            Ma a me non interessa il fatto che siano

            libere.


            Mi interessano le tue...



            Ma tu pensi che qualcuno usi lo stesso nick
            qua
            e

            dove fa cose serie

            ?

            Ovviamente avrei presunto la buona fede...Non e' questione di buona fede, e' questione di non sputt..rsi.Che direbbero ad esempio i miei colleghi principi del foro se sapessero che sto qua a trollare !
        • t a n y s t r o p h e u s scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!

          Esatto.
          Poi mi saprai dire quanti riuscira' amazon a
          venderne visto che lo stesso libro sara'
          disponibile anche SUL TUO SITO, ad un prezzo
          inferiore e senza
          DRM.Mah, messa cosi` sembra impossibile che un editore, non vincolato da diritto d'autore (massi', aboliamolo!!) non possa farti le scarpe.Fossi un editore, senza vincoli di copyright dell'autore, penserei che mi costa molto poco mettere online la TUA opera sul MIO portale di vendita, senza DRM e a un costo che e` la meta` di quello che fai pagare tu dal tuo (sconosciuto) sito personale.Poi vediamo dove l'"opera" viene maggiormente comperata. Ma, ad ogni modo, a me editore tutto cio` che entra e` un puro guadagno.Il diritto d'autore serve (anche) per evitare situazioni paradossali come queste. Per questo l'abolizione tout court non e` la soluzione.
          Le opere che ho creato io stanno su
          sourceforge.net, Pero`, fammi indovinare, non campi con i proventi delle opere che hai su sourceforge. Vero?(regola implicita: la risposta "chi te lo dice?" o simile non e` valida :-))
          assieme a creazioni di tanti
          altri come me, che fanno a meno del diritto
          d'autore e vivono bene lo
          stesso.... in quanto non campano dei proventi della loro opera su sourceforge.Almeno nella maggior parte dei casi, ci farebbe notare il buon Linus (benche` non c'entri con sourceforge).Il diritto d'autore non e` inutle perche` non serve *a te*.Anche io ho del codice su github, ma decisamente non sono i download di quel codice che mi garantiscono lo stipendio.PS: sono anche io per la revisione della normativa sul copyright, ma l'abolizione equivale a lasciar carta bianca a chi ha maggiori risorse.
          • panda rossa scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: t a n y s t r o p h e u s

            Esatto.

            Poi mi saprai dire quanti riuscira' amazon a

            venderne visto che lo stesso libro sara'

            disponibile anche SUL TUO SITO, ad un prezzo

            inferiore e senza

            DRM.


            Mah, messa cosi` sembra impossibile che un
            editore, non vincolato da diritto d'autore
            (massi', aboliamolo!!) non possa farti le
            scarpe.

            Fossi un editore, senza vincoli di copyright
            dell'autore, penserei che mi costa molto poco
            mettere online la TUA opera sul MIO portale di
            vendita, senza DRM e a un costo che e` la meta`
            di quello che fai pagare tu dal tuo (sconosciuto)
            sito
            personale.
            Poi vediamo dove l'"opera" viene maggiormente
            comperata. Ma, ad ogni modo, a me editore tutto
            cio` che entra e` un puro
            guadagno.L'editore non puo' allegare all'opera digitale un biglietto manoscritto dell'autore, con dedica.E magari il sito dell'autore mette a disposizione solo files digitali personalizzati.Non ci vuole molto a ricompilare in tempo reale un pdf prima di metterlo in download verso l'utente che lo ha richiesto.
            Il diritto d'autore serve (anche) per evitare
            situazioni paradossali come
            queste.
            Per questo l'abolizione tout court non e` la
            soluzione.C'e' gente che vende acqua naturale in bottiglia, e qualcuno la compra pure.

            Le opere che ho creato io stanno su

            sourceforge.net,


            Pero`, fammi indovinare, non campi con i proventi
            delle opere che hai su sourceforge.
            Vero?Io nel mio curriculum scrivo quello che ho fatto.Quello che ho fatto, dimostra le mie capacita'.Se poi chi mi commissiona il lavoro sceglie me e non te perche' io ho delle opere su sourceforge, allora si, vivo coi proventi di quelle opere.
            (regola implicita: la risposta "chi te lo dice?"
            o simile non e` valida
            :-))E comunque per vivere si lavora.E il lavoro puo' essere una attivita' qualunque, non necessariamente legata alla produzione di opere.

            assieme a creazioni di tanti

            altri come me, che fanno a meno del diritto

            d'autore e vivono bene lo

            stesso.


            ... in quanto non campano dei proventi della loro
            opera su sourceforge.E non hanno nessuna pretesa di farlo!Si campa lavorando.La rendita e' una cosa da parassiti.
            Almeno nella maggior parte dei casi, ci farebbe
            notare il buon Linus (benche` non c'entri con
            sourceforge).

            Il diritto d'autore non e` inutle perche` non
            serve *a te*.Questo potresti dirlo se io fossi solo.Ma a quanto pare non sono ne' solo, ne' in minoranza.
            Anche io ho del codice su github, ma decisamente
            non sono i download di quel codice che mi
            garantiscono lo stipendio.Che c'entra?
            PS: sono anche io per la revisione della
            normativa sul copyright, ma l'abolizione equivale
            a lasciar carta bianca a chi ha maggiori
            risorse.Oppure all'estinzione dei parassiti.
      • king volution scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        - Scritto da: ospite
        - Scritto da: king volution


        la soluzione è la <b
        totale abolizione </b
        del

        diritto (?) d'autore, vergognoso e immorale

        abominio con cui ricchi e poterni sottraggono

        (=RUBANO) alle persone (autori inclusi) millenni

        di esperienze e conoscenza per farne strumenti
        di

        potere e di rendita parassitaria in mano a

        pochi!!!

        Quindi secondo te, uno come Amazon (tanto per
        citarne uno) potrebbe prendere un mio libro,
        infarcirlo di DRM, venderlo sul suo sito al
        prezzo che vuole e non riconoscermi nemmeno un
        centesimo?la giusta remunerazione all'autore di un opera dovrebbe avvenire:a) una tantum (quando aggiusti il XXXXX a qualcuno, poi ti paga la fattura una tantum oppure ti pagano nuovamente la riparazione ogni volta che quel qualcuno si siete sul XXXXX?)b) direttamente da parte della collettività (e non indirettamente, a seguito di vendita, da parte della amazon di turno)e se a te piace scrivere poesie per il tuo diletto, poi non puoi pretendere che, per il solo fatto di averle pubblicate sul un sito, ci sia chi te le debba pagare...
        Ottima idea, non c'è che dire.
        Si vede che non hai mai creato qualcosa di tuo.ne ho creato eccome... molto codice "donato" con opportuna licenza (copyleft, di solito (A)GPL... =
        riutilizzo con obbligo di MANTENERE la licenza = tu puoi usarlo a miacimento, ma né tu né amazon te ne puoi "appropriare" per farci poi il XXXXX che vuoi...) e anche pubblicazioni a stampa, in parte distribuite con libera offerta (mi ci sono divertito a editare e poi mi ci sono ripagato i costi con anche un piccolo guadagno)...e non mi dire che "eh ma così hai usato il diritto d'autore"... certo che l'ho fatto dato che la legge ti OBBLIGA NECESSARIAMENTE a usarlo nel momento in cui pubblichi qualcosa... ma c'è modo e modo, c'è licenza e licenza...
        • tucumcari scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!
          - Scritto da: king volution
          e non mi dire che "eh ma così hai usato il
          diritto d'autore"... certo che l'ho fatto dato
          che la legge ti OBBLIGA NECESSARIAMENTE a usarlo
          nel momento in cui pubblichi qualcosa... ma c'è
          modo e modo, c'è licenza e
          licenza...Appunto il termine "copyleft" è non solo è "figurativamente" il contrario di "copyright" gioca anche sul "doppio senso" (left sinistra, ovvero l'opposto di right, destra ma anche su copy-left nel senso di "lasciato copiare").In pratica è un rovesciamento logico in cui l'autore si riserva la mera proprietà intellettuale lasciando il diritto di copia a chiunque lo ritrasferisca agli altri.In realtà è molto semplice... è come il "comma 22" mi ricordo la prima volta che lessi la licenza... molto più tardi di quando è nata... ho riso per mezz'ora pensando ai litri di bile che i signori del copyright avrebbero versato...Anzi a pensarci bene mi viene da ridere ancora adesso...
          • tucumcari scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            E sono il più forte e ho sempre ragione io, chiaro?!?
          • krane scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: tucumcari
            E sono il più forte e ho sempre ragione io,
            chiaro?!?We legu' com'e' ?Hai fatto suicidare un altro strizza ?
        • t a n y s t r o p h e u s scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!

          b) direttamente da parte della collettività (e
          non indirettamente, a seguito di vendita, da
          parte della amazon di
          turno)Il fatto che l'amazon di turno non possa prendere una TUA opera e commercializzarla sul SUO sito senza il tuo permesso e senza corrisponderti il giusto FA parte della regolamentazione del diritto d'autore.Per questo il diritto d'autore non puo` essere abolito tout court (come mi pare qualcuno ventilasse poco sopra). Ma certamente vanno sistemate parecchie delle storture che favoriscono intermediari e parassiti.
          • Miro scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!

            Per questo il diritto d'autore non puo` essere
            abolito tout court (come mi pare qualcuno
            ventilasse poco sopra).Tutti qui su PI lo vogliono abolire, e basta.
            Ma certamente vanno
            sistemate parecchie delle storture che
            favoriscono intermediari e
            parassiti.Con il benestare di intermediari e parassiti, oppure contro di loro? ;)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!
        - Scritto da: ospite
        Quindi secondo te, uno come Amazon (tanto per
        citarne uno) potrebbe prendere un mio libro,
        infarcirlo di DRM, venderlo sul suo sito al
        prezzo che vuole e non riconoscermi nemmeno un
        centesimo ?Perché dovresti venderlo tramite Amazon?Mettilo (DRM-free) sul tuo sito e metti i banner sulla pagina.Così io che lo scarico non pago, e tu ci guadagni pure.Questo è il web 2.0.
        • trapster scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: ospite

          Quindi secondo te, uno come Amazon (tanto per

          citarne uno) potrebbe prendere un mio libro,

          infarcirlo di DRM, venderlo sul suo sito al

          prezzo che vuole e non riconoscermi nemmeno
          un

          centesimo ?

          Perché dovresti venderlo tramite Amazon?
          Mettilo (DRM-free) sul tuo sito e metti i banner
          sulla
          pagina.Quale mio sito?Io scrivo libri mica phprogrammo :D
          Così io che lo scarico non pago, e tu ci guadagni
          pure.E Google ci straguadagna alla faccia nostra :D
          • tucumcari scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: ospite


            Quindi secondo te, uno come Amazon
            (tanto
            per


            citarne uno) potrebbe prendere un mio
            libro,


            infarcirlo di DRM, venderlo sul suo
            sito
            al


            prezzo che vuole e non riconoscermi
            nemmeno

            un


            centesimo ?



            Perché dovresti venderlo tramite Amazon?

            Mettilo (DRM-free) sul tuo sito e metti i
            banner

            sulla

            pagina.

            Quale mio sito?
            Io scrivo libri mica phprogrammo :DE li scrivi pieni di XXXXXXX come i post che fai qui? ;)
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: trapster

            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            - Scritto da: ospite



            Quindi secondo te, uno come Amazon

            (tanto

            per



            citarne uno) potrebbe prendere un
            mio

            libro,



            infarcirlo di DRM, venderlo sul suo

            sito

            al



            prezzo che vuole e non riconoscermi

            nemmeno


            un



            centesimo ?





            Perché dovresti venderlo tramite Amazon?


            Mettilo (DRM-free) sul tuo sito e metti
            i

            banner


            sulla


            pagina.



            Quale mio sito?

            Io scrivo libri mica phprogrammo :D
            E li scrivi pieni di XXXXXXX come i post che fai
            qui?
            ;)se vendono i soliti idioti :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            Quale mio sito?
            Io scrivo libri mica phprogrammo :DEsistono tutorial a prova di idiota, se non hai tempo e voglia di imparare paghi qualcuno che lo faccia per te (si chiama rischio d'impresa), oppure gli offri una percentuale dei guadagni dei banner (se accetta).
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: trapster

            Quale mio sito?

            Io scrivo libri mica phprogrammo :D

            Esistono tutorial a prova di idiota, se non hai
            tempo e voglia di imparare paghi qualcuno che lo
            faccia per te (si chiama rischio d'impresa),
            oppure gli offri una percentuale dei guadagni dei
            banner (se
            accetta).Non conosco nessuno di così diversamente furbo, magari potresti farlo tu? :D
          • tucumcari scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: trapster


            Quale mio sito?


            Io scrivo libri mica phprogrammo :D



            Esistono tutorial a prova di idiota, se non
            hai

            tempo e voglia di imparare paghi qualcuno
            che
            lo

            faccia per te (si chiama rischio d'impresa),

            oppure gli offri una percentuale dei
            guadagni
            dei

            banner (se

            accetta).
            Non conosco nessuno di così diversamente furbo,
            magari potresti farlo tu?
            :DLegù tu non dovresti parlare di "diversamente furbi" sei in evidente conflitto di interesse.(rotfl)(rotfl)
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: trapster

            Quale mio sito?

            Io scrivo libri mica phprogrammo :D

            Esistono tutorial a prova di idiota, se non hai
            tempo e voglia di imparare paghi qualcuno che lo
            faccia per te (si chiama rischio d'impresa),
            oppure gli offri una percentuale dei guadagni dei
            banner (se
            accetta).dimenticavo, con i banner guadagna soprattutto il terzo incomodo (l'editore) Google in questo caso...
          • tucumcari scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: trapster


            Quale mio sito?


            Io scrivo libri mica phprogrammo :D



            Esistono tutorial a prova di idiota, se non
            hai

            tempo e voglia di imparare paghi qualcuno
            che
            lo

            faccia per te (si chiama rischio d'impresa),

            oppure gli offri una percentuale dei
            guadagni
            dei

            banner (se

            accetta).
            dimenticavo, con i banner guadagna soprattutto il
            terzo incomodo (l'editore) Google in questo
            caso...Giusto giusto due spicciolihttp://punto-informatico.it/3910617/PI/News/google-si-regala-una-trimestrale-miliardaria.aspx
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: trapster


            Quale mio sito?


            Io scrivo libri mica phprogrammo :D



            Esistono tutorial a prova di idiota, se non
            hai

            tempo e voglia di imparare paghi qualcuno
            che
            lo

            faccia per te (si chiama rischio d'impresa),

            oppure gli offri una percentuale dei
            guadagni
            dei

            banner (se

            accetta).
            dimenticavo, con i banner guadagna soprattutto il
            terzo incomodo (l'editore) Google in questo
            caso...Io ho parlato di banner, non di adsense. Non ci sono solo gli adsense.
          • trapster scrive:
            Re: sbagliato! sbagliato!
            - Scritto da: trapster
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: ospite


            Quindi secondo te, uno come Amazon
            (tanto
            per


            citarne uno) potrebbe prendere un mio
            libro,


            infarcirlo di DRM, venderlo sul suo
            sito
            al


            prezzo che vuole e non riconoscermi
            nemmeno

            un


            centesimo ?



            Perché dovresti venderlo tramite Amazon?

            Mettilo (DRM-free) sul tuo sito e metti i
            banner

            sulla

            pagina.

            Quale mio sito?
            Io scrivo <s
            libri </s
            XXXXXXX mica phprogrammo :D
      • cicciobello scrive:
        Re: sbagliato! sbagliato!

        Quindi secondo te, uno come Amazon (tanto per
        citarne uno) potrebbe prendere un mio libro,
        infarcirlo di DRM, venderlo sul suo sito al
        prezzo che vuole e non riconoscermi nemmeno un
        centesimo
        ?Certo: ma non ne venderebbe molti, perchè chi sarebbe così cretino da spendere un mucchio di soldi su amazon per un libro con DRM quando potrebbe comprarlo da te, a meno, e senza drm?
        • panda rossa scrive:
          Re: sbagliato! sbagliato!
          - Scritto da: cicciobello

          Quindi secondo te, uno come Amazon (tanto per

          citarne uno) potrebbe prendere un mio libro,

          infarcirlo di DRM, venderlo sul suo sito al

          prezzo che vuole e non riconoscermi nemmeno
          un

          centesimo

          ?

          Certo: ma non ne venderebbe molti, perchè chi
          sarebbe così cretino da spendere un mucchio di
          soldi su amazon per un libro con DRM quando
          potrebbe comprarlo da te, a meno, e senza
          drm?Probabilmente Amazon, assieme al libro con DRM, regala del mangime per uccellini dell'orologio a cucu' (che non si trova da nessuna parte).
Chiudi i commenti