Windows Phone 8.1 è pronto per gli sviluppatori

Come promesso alla Build di San Francisco, Cortana e il resto delle nuove funzioni sono a disposizione per essere testate. Fioccano le prime recensioni
Come promesso alla Build di San Francisco, Cortana e il resto delle nuove funzioni sono a disposizione per essere testate. Fioccano le prime recensioni

Cortana è meglio di Siri? E di Google Now? Oltreoceano i recensori sono già scatenati , ogni forma di domanda è stata sottoposta agli assistenti virtuali di Apple, Google e Microsoft, e la personalità dei rispettivi algoritmi è oggetto di discussione. Con il rilascio di Windows Phone 8.1 in versione preliminare agli sviluppatori , Microsoft è senz’altro riuscita a ottenere qualcosa: l’attenzione della stampa specializzata .

La versione rilasciata oggi di Windows Phone incorpora tutte le novità viste alla Build: Action Center in stile Android, l’assistente vocale Cortana in stile iOS, WiFi Sense, Internet Explorer 11 ecc. Si tratta di un vistoso cambiamento rispetto alla release 8.0, sebbene non si tratti in teoria di una major release: Microsoft però si è data da fare sotto ogni aspetto, intervenendo seriamente anche nell’interfaccia grafica, pur mantenendo quasi inalterata la compatibilità con le applicazioni a tutto vantaggio di quanti hanno già investito nella sua piattaforma mobile.

Windows Phone 8.1 è ancora un prodotto in versione preliminare, una sorta di bet pubblica destinata agli sviluppatori per iniziare i lavori di preparazione al rilascio ufficiale. Quest’ultimo è previsto per l’estate, e senz’altro i dispositivi Nokia dovrebbero rispettare la scadenza: tutti quanti quelli che montano Windows Phone 8 dovrebbero poter essere aggiornati al nuovo codice. Fino ad allora, chi non può resistere a scoprire altro su come Cortana racconta una barzelletta o risponde alle lusinghe, può dare un’occhiata a una delle molte recensioni apparse già in queste ore in Rete: in tutte Cortana viene già equiparato a Siri e Google Now in fatto di funzionalità generali, sebbene l’assistente Microsoft difetti ancora qualcosa nella comprensione del testo e nell’interpretazione del linguaggio naturale , funzione su cui Joe Belfiore ha insistito molto sul palco di Build . ( L.A. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 04 2014
Link copiato negli appunti