Windows Phone, numeri poco promettenti

Windows Phone, numeri poco promettenti

Gli ultimi dati pubblicati da Microsoft confermano un lento declino per la piattaforma Windows Phone, un business che vende sempre meno e che obbliga gli sviluppatori a pensare agli utenti tecnologicamente meno evoluti
Gli ultimi dati pubblicati da Microsoft confermano un lento declino per la piattaforma Windows Phone, un business che vende sempre meno e che obbliga gli sviluppatori a pensare agli utenti tecnologicamente meno evoluti

Microsoft ha pubblicato il suo update di dicembre 2014 in merito ai trend dei propri store mobile (e Windows 8), una serie di numeri che evidenziano i punti di forza della piattaforma Windows Phone ma soprattutto la sua incapacità di vendere i terminali extra-lusso con un maggior margine di guadagno. E il peggio è che i gadget Windows Phone continueranno a vendere sempre meno.

Il 71 per cento dei terminali Windows Phone su cui si scaricano app comprende dispositivi con 256 MB di memoria RAM, un tipo di prodotti low-cost su cui Windows Phone riesce a ottenere una qualche presa. Lo smartphone Windows Phone più popolare è il Lumia 520, dice Microsoft, mentre la versione 8.1 di Windows Phone è installata sul 65 per cento dei dispositivi (la versione 7 è al 5 per cento).

Il canale che più porta guadagni agli sviluppatori è quello dell'advertising integrato (53 per cento), spiegano i numeri, mentre gli acquisti in app (35 per cento) e le app a pagamento (11 per cento) rappresentano una scelta meno proficua.

Per quanto riguarda i mercati nazionali in cui Windows Phone è maggiormente presente, infine, Microsoft evidenzia come il 25 per cento delle app vendute sia in lingua inglese, un 25 per cento in spagnolo, mandarino, brasiliano, portoghese e russo, e un ulteriore 25 per cento di “altre” lingue che includono francese, italiano, tedesco, indiano e cantonese.

C'è speranza per un ritorno in grande stile di Windows Phone? Con ogni probabilità non nel prossimo futuro, visto che secondo i fornitori di Taiwan la sua quota declinerà ulteriormente (al di sotto dell'attuale 3 per cento di market share) fino alla seconda metà del 2015. A quel punto, con il debutto di Windows (Phone? One?) 10, le cose potrebbero prendere una direzione diversa.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 12 2014
Link copiato negli appunti