Windows Phone: Tango, app e supercellulari

Il 2012 porta in dote un bastimento carico di novità per l'OS mobile di Redmond. Tra nuove revisioni, app e contenuti esclusivi lotta per restare competitivo in un settore che non fa sconti a nessuno
Il 2012 porta in dote un bastimento carico di novità per l'OS mobile di Redmond. Tra nuove revisioni, app e contenuti esclusivi lotta per restare competitivo in un settore che non fa sconti a nessuno

Una nuova, presunta roadmap circolante online indica quelle che dovrebbero essere le tappe evolutive di Windows Phone nel corso del 2012: l’OS Microsoft per terminali mobile mirerà soprattutto a estendere le sue quote in tutti i settori di mercato – quelli low-end e high-end – e a supportare le nuove iterazioni di hardware per “super-cellulari”.

La roadmap che Microsoft ha deciso di non commentare descrive l’upgrade WP “Tango” in arrivo nel secondo trimestre dell’anno entrante, e focalizzato sui “prodotti con i prezzi migliori” – presumibilmente smartphone a basso costo attualmente appannaggio dell’OS Android di Google.

Dopo Tango arriverà – nel quarto trimestre del 2012 – “Apollo”, aggiornamento con cui Microsoft intende aumentare il volume complessivo di unità Windows Phone vendute, supportare meglio le funzionalità dirette al settore enterprise e mettere in commercio quelli che la corporation definisce i “superphone”.

E mentre si dà un’occhiata al futuro di Windows Phone e alle nuove funzionalità di cloud storage/backup che fanno capolino qua e là, il presente dell’OS mobile di Redmond è fatto prevalentemente di “app”: nel complesso il marketplace è arrivato a ben 50mila diverse applicazioni , un traguardo raggiunto un po’ dopo iOS di Apple e molti mesi prima di quanto è stato necessario a Google Android.

Sul marketplace di Windows Phone si affacciano anche le app destinate inesorabilmente al ban di imperio come quella della discussa e sovente discutibile image board 4chan, e il canale “Nokia Collection” che raccoglie le applicazioni esclusive realizzate dalla finlandese. E parlando di esclusiva, presto Microsoft stessa potrebbe iniziare a lavorare con contenuti di qualità non fruibili su nessun’altra piattaforma mobile.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 12 2011
Link copiato negli appunti