Windows è pronto ad abbracciare iSCSI

Entro l'estate Microsoft rilascerà un aggiornamento che aggiungerà nelle più recenti versioni di Windows il supporto a iSCSI, uno standard emergente per il trasporto del protocollo SCSI su reti IP


Redmond (USA) – Microsoft ha annunciato i piani per il supporto di iSCSI (Internet Small Computer System Interface), un emergente standard per le storage area network che promette più prestazioni a minor costo. Il big di Redmond conta di rilasciare, il prossimo giugno, un driver iSCSI per Windows 2000, XP e Server 2003 scaricabile attraverso il Windows Update.

Microsoft, che ha appena dato il via alla prima fase di beta testing, sta lavorando a stretto contatto con produttori di hardware come Adaptec, Cisco e IBM per sviluppare e testare il supporto a iSCSI.

Lo standard iSCSI, recentemente ratificato dall’Internet Engineering Task Force (IETF), definisce un protocollo di storage della nuova generazione per il trasferimento del traffico di dati archiviati tramite le reti Ethernet esistenti. In precedenza, l’invio di blocchi del disco tramite una rete richiedeva costosi dispositivi di storage dedicati.

Intel, che lo scorso anno ha rilasciato un’ implementazione open source della specifica iSCSI, sostiene che i dispositivi di storage conformi a iSCSI facilitano l’aggiunta di dati archiviati in qualsiasi posizione di una rete Ethernet, riducendo la complessità e i costi. Inoltre, trattandosi di un’estensione di una rete Ethernet, l’amministratore di rete può utilizzare le utility disponibili per gestire l’intero network, comprese le storage farm.

Alcuni analisti prevedono che iSCSI decreterà, entro il 2006, la fine del predominio di Fibre Channel come tecnologia d’interconnessione ad alta velocità per dispositivi di memoria di massa. Già oggi, secondo la Storage Networking Industry Association ( SNIA ), sarebbero oltre una sessantina i produttori di hardware che stanno sviluppando soluzioni di storage basate su iSCSI.

“Il supporto da parte di Microsoft del protocollo iSCSI dimostra l’impegno dell’azienda nel fare di Windows una robusta piattaforma per lo storage”, ha dichiarato Zane Adam, director of product development and marketing for the Enterprise Storage Division di Microsoft. “Siamo soddisfatti del livello di entusiasmo che l’industria sta dimostrando nei confronti di iSCSI e stiamo lavorando insieme ai nostri partner per rendere le soluzioni di storage aziendale accessibili ad un più vasto spettro di utenti”.

La seconda versione beta del driver iSCSI di Microsoft verrà rilasciata verso la fine di questo mese. Il driver supporterà la criptazione dei dati IPsec, l’Internet Storage Name Server e la Windows Management Instrumentation.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Bello. CF da 4Gb. Molto bello.
    Io sono piuttosto innamorato dello standard CompactFlash. Specie se si mantiene uno standard. Voglio dire, sara` gia` il caso di smetterla con la creativita` nelle forme delle schedine di memoria? Speriamo, e` la cosa che spero di piu`. Poi beh... il prezzo e` troppo alto, pero` sarebbe un buon inizio.Le CF sono ottime per i backup e gli scambi.Posso portare il lettore nella borsa del portatile, ed eventualmente connetterlo all'usb di un pc in un altro posto... e` meno rischioso e piu` pratico di stare a connettere il portatile in lan... a me piacciono. Moltissimo.
  • Anonimo scrive:
    C'e' anche la pinzetta in dotazione!
    Sono veramente ridicoli!!!!Il formato SD e' gia' abbastanza piccolo!
Chiudi i commenti