Windows ridotto? Ma chi lo vuole?

Dell e HP mettono le mani avanti e avvertono: sul mercato europeo continueremo a vendere PC con Windows completo. Sorry, l'Antitrust ha sbagliato obiettivo


Bruxelles – Al di fuori delle sale riunioni delle autorità antitrust europee ciò che determinerà il futuro di Windows nel Vecchio Continente è in primis il mercato dei PC. Ed è quindi assai significativo che Dell abbia nelle scorse ore scomunicato sul piano operativo le decisioni assunte dall’Antitrust.

Quest’ultima, come noto, ha imposto a Microsoft la commercializzazione in Europa di un Windows privo di Media Player, un Windows ridotto o N Edition , come potrebbe finire per chiamarsi. Dell ha ora invece spiegato di non avere alcuna intenzione di proporre un Windows del genere ai propri clienti europei. Provenendo dal più importante costruttore di personal computer del Mondo, non è evidentemente una dichiarazione di secondo piano.

“L’attuale offerta soddisfa le nostre esigenze – ha spiegato un portavoce – Continueremo a monitorare il mercato per capire la domanda”.

Nello spiegare che sulle proprie macchine non sarà montato il Windows senza Media Player, Dell dà manforte a Microsoft che durante tutto il procedimento antitrust ha sempre sostenuto che quello che vogliono i suoi utenti è un Windows multimediale , comprensivo dunque anche del proprio software. Il Windows emerso dalle decisioni europee è concepito per dare maggiori possibilità ai competitor di Microsoft, affinché offrano agli utenti i propri player multimediali alternativi.

Ma a rendere più difficile la posizione dell’Antitrust in queste ore è intervenuto anche un altro importantissimo costruttore di PC, Hewlett-Packard , considerato il secondo produttore al Mondo. Il suo vicepresidente europeo Ingo Juraske ha infatti dichiarato al Wall Street Journal che HP commercializzerà entrambe le versioni di Windows ma ha anche spiegato di non aspettarsi un grande successo della versione ridotta.

Molto politica e accorta la reazione di Microsoft a queste clamorose dichiarazioni. “La decisione di vendere e se vendere Windows – ha spiegato un portavoce dell’azienda – è interamente nelle mani di ciascun produttore di computer”.

Difficile dire se tutto questo peserà sull’attuale braccio di ferro tra Commissione UE e Microsoft, di certo però questo orientamento potrebbe tradursi in un nuovo terreno di scontro. Microsoft ha infatti dichiarato che Windows N costerà quando il suo attuale Windows: l’Antitrust chiederà all’azienda di ridurne il prezzo per renderlo più appetibile? In fondo è quello che chiedono alcuni dei rivali dell’azienda, in particolare RealNetworks .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mantellini leghista?o razzista?Incapace!
    Volevo esprimere il mio giudizio favorevole alla decisione del governo di cablare il Sud Italia.Mi spiace che gente del Nord la veda come uno spreco e come al solito un po' razzista.Sono 127 milioni che vanno al Sud che c'è di male...Ogni giorno quanti se ne spendono per fare quarte, quinte e seste corsie in strade e autostrade al Nord Italia.Pensate che quei soldi sono solo i vostri?Non fatemi ridere...E poi Mantellini cosa scrivi? Cosa scrivi?"...con tutti i comprensibili rischi che ne conseguono specie nel sud del paese dove le infiltrazioni mafiose negli appalti pubblici sono la norma..."Ti sembra una cosa da scrivere in un editoriale?Che vuoi dire? Non inviamo soldi perchè lì gli appalti sono tutti truccati? Le Onde elettromagnetiche friggono un po' il cevello, ma la Lega Nord te lo carbinizza proprio!!!!Pietà per lui....
  • Anonimo scrive:
    AL NORD EST CONTINUIAMO AD USARE IL 52 K
    AL NORD NON FREGA NULLA A NESSUNO.PARLANO DI COMPETIZIONE ED INNOVAZIONE E POI CONTINUIAMO A LAVORARE CON IL MODEM A 52 K.NON ERA PIù SEMPLICE NON PRIVATIZZARE TELECOM E INVESTIRE IN INFRASTRUTTURA DIRETTAMENTE SENZA REGALARE SOLDI AI PRIVATI.CON IL WI FI, WIN MAX LE COSE SAREBBERO RISOLTE MA MANCA VOLUTAMENTE UNA REGOLAMENTAZIONE PER POTERLO UTILIZZARE IN ITALIA. CI VORRANNO 2 ANNI PRIMA DELLA NORMATIVA COSI' INTANTO NOI DOBBIAMO COMPETRE CON LA CINA. FRA UN ANNO SIAMO GIà CHIUSI.L'ITALIA è VERAMENTE IN MERDA CON TUTTO.
    • Anonimo scrive:
      Re: AL NORD EST CONTINUIAMO AD USARE IL
      - Scritto da: Anonimo
      AL NORD NON FREGA NULLA A NESSUNO.
      PARLANO DI COMPETIZIONE ED INNOVAZIONE E POI
      CONTINUIAMO A LAVORARE CON IL MODEM A 52 K.
      NON ERA PIù SEMPLICE NON PRIVATIZZARE TELECOM E
      INVESTIRE IN INFRASTRUTTURA DIRETTAMENTE SENZA
      REGALARE SOLDI AI PRIVATI.Ma allora perchè ti lamenti di quello che viene fatto adesso? La privatizzazione l'ha fatta D'Alema, questo governo ha fatto e sta facendo cose di gran lunga peggiori ma questa mi sembra una cosa buona.P.S. Nord-est è Friuli Venezia Giulia e qui avremo banda larga dappertutto in alcuni anni
  • Anonimo scrive:
    e noi pecoroni...!
    o forse ancora di più bovini che stiamo a sentire e a guardare!maccheca**o!! io mi sono già comprato il mio router wi-fi e mi connetto ad altri 3 miei vicini condividendo una fibra fastweb. Illegale???CHISSENEFREGAAAAAA!!!! se ne vadano al diavolo loro e le leggi fatte a loro immagine e somiglianza...e se deve venire la polizia postale andrò in tribunale a testimoniare:"si sono colpevole! ho fatto una rete di computer senza file!"....ma svegliatevi PECORONI!!!!
    • The_GEZ scrive:
      Re: e noi pecoroni...!
      Ciao Anonimo !
      o forse ancora di più bovini che stiamo a sentire
      e a guardare!
      maccheca**o!! io mi sono già comprato il mio
      router wi-fi e mi connetto ad altri 3 miei vicini
      condividendo una fibra fastweb. Illegale???BRAVO !COSI' SI FA !Adesso lo faccio pure io, ecco ruter/access point wireless, una manciata di schede per il mio PC e per quelli dei miei amici, insatllo configuro ... fatto e adesso mi connetto a ... a che mi connetto ?!!!!!!!!!!!!!Che cavolata colossale hai sparato se non c'e' copertura, non c'e' copertura punto e basta !
      ....ma svegliatevi PECORONI!!!!Problema centrato in pieno !COMPLINASI !==================================Modificato dall'autore il 04/04/2005 14.42.57
    • Anonimo scrive:
      Re: e noi pecoroni...!
      Si stava parlando d'altro, a meno che i tuoi amici non abitino in un'altro comune.
  • UnSezTdg scrive:
    Sempre la stessa mentalità
    Questo mi sembra un forum calcistico, ma per fortuna leggo di utenti che magari sono disposti a postare senza insultare e magari propensi al dialogo.Voi del nord non cambiate mai, sempre le stesse idee arretrate di secoli e secoli, i tempi cambiano, sarebbe ora che cambiaste mentalità anche voi, per il bene della Nazione.Vi siete mai chiesti perchè esistono le organizzazioni malavitose? Perchè non si combattono come si dovrebbe?Siete veramente sicuri che il guadagno vada solo a loro?Meditate!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre la stessa mentalità
      - Scritto da: UnSezTdg
      Siete veramente sicuri che il guadagno vada solo
      a loro?
      Per lo più, sì
      Meditate!!!!
      Fatto!
      • UnSezTdg scrive:
        Re: Sempre la stessa mentalità
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: UnSezTdg

        Siete veramente sicuri che il guadagno vada solo

        a loro?


        Per lo più, sì


        Meditate!!!!


        Fatto!Io mi sono sempre chiesto come facciano certi politici (e ci tengo a precisarlo, non appartengo a nessun partito politico, anzi della politica me ne sbatto!!!) a restare in auge per anni ed anni. Hanno scelto la politica come mestiere, ma chi gli dà la sicurezza di essere sempre rieletti????Tra le altre cose non mi sembra che siano tutti meridionali, anzi per lo piu' settentrionali.Hai meditato??? Soffermati a meditare ancora un po'!!!!
    • The_GEZ scrive:
      Re: Sempre la stessa mentalità
      Ciao UnSezTdg !
      Questo mi sembra un forum calcistico, ma per
      fortuna leggo di utenti che magari sono disposti
      a postare senza insultare e magari propensi al
      dialogo.Predichi bene ...
      Voi del nord non cambiate mai, sempre le stesse
      idee arretrate di secoli e secoli, i tempi
      cambiano, sarebbe ora che cambiaste mentalità
      anche voi, per il bene della Nazione.... ma razzoli male !Io concordo pienamente sul fatto che qui si dovrebbe discutere della sparata di Gasparrie non accapigliarsi dandosi reciprocamente dei terroni o dei bauscia, un pò come la settimana scorsa dove nel forum che riguardava la cancellazione di un dipartimento nell' università di perugia si è finiti a discutere se è meglio un ingeniere laureato col vecchio o col nuovo ordinamento.Per tornare in tema, quella di gasparri mi sembra proprio una sparata pre elettorale, per il sud, a noi del nord ci è toccata la falsa apertura della tratta Rho-Fiera della linea M1 ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre la stessa mentalità
        - Scritto da: The_GEZ
        si è
        finiti a discutere se è meglio un ingeniere
        laureato col vecchio o col nuovo ordinamento.
        ehm... col vecchio
        • Anonimo scrive:
          Re: Sempre la stessa mentalità

          - Scritto da: The_GEZ

          si è

          finiti a discutere se è meglio un ingeniere

          laureato col vecchio o col nuovo ordinamento.


          ehm... col vecchioEhm... sono scarsi i laureati di entrambi gli ordinamenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre la stessa mentalità

      Voi del nord non cambiate mai, sempre le stesse
      idee arretrate di secoli e secoli, i tempi
      cambiano, sarebbe ora che cambiaste mentalità
      anche voi, per il bene della Nazione.Si non capisco perche' la gente si debba arrabbiare se i soldi che paga in tasse vengono utilizzati in una parte del paese in cui, ad esempio nessun barista rilascia scontrini fiscali.
      Vi siete mai chiesti perchè esistono le
      organizzazioni malavitose? Perchè non si
      combattono come si dovrebbe?Perche' fanno comodo a qualcuno?E vi siete mai chiesti perche' le organizzazioni mafiose non ci sono in altre parti del paese?
      Siete veramente sicuri che il guadagno vada solo
      a loro?No, ma per il momento siamo sicuri che i soldi vanno solo al SUD.
      Meditate!!!!Si si, campa cavallo che l'erba cresce :|
  • Anonimo scrive:
    Articolo in buona parte fuori target
    L'articolo è fuori target su diversi punti per diverse ragioni, tra le quali che forse chi scrive non ha grandi competenze nel settore delle TLC (lo si deduce dalla "terza perplessità").
    Se questo non bastasse, le condizioni di questo eventuale
    riutilizzo commerciale della fibra "statale" non sono al
    momento per nulla chiare. Bastava guardare cosa fa Metroweb a Milano; il modello è lo stesso.La rete fisica è sua e viene affittata (a caro prezzo) a Fastweb e altri operatori; la gestione (ovvero cosa ci viaggia sopra) non la riguarda o è demandata a terzi (Fastweb).Di fatto, è un operatore a livello 1 (per chi sa cos'e' l'ISO-OSI).E' auspicabile che l'ente che dovrebbe nascere dall'idea di Gasparri sia qualcosa di molto simile.BTW, è un modello di business che funziona e infatti lo si vuole replicare.
    Oggi l'idea del Governo sembra essere quindi quella di fare
    il lavoro degli operatori telefonici. Niente affatto, l'idea è quella di mettere infrastrutture (cavi e dotti) in terra, e punto. Ne' più nè meno che fare strade o ferrovie. Cosa ci viaggia sopra (e la gestione ai livelli dal 2 in su) non lo riguarda.
    Ma solo una parte: quella che gli operatori del settore per
    ragioni di mercato scansano, ritenendola non remunerativa. Sono i privati che la ritengono non remunerativa in tempi e modalità accettabili, e quindi non ci vanno. Tempi e modalità che invece per uno stato possono diventare accettabili. Mi spiego: un privato spesso non può aspettare il break even 10 anni. Lo stato si. E dopo incassa. Tanto anche.
    Terza perplessità: una volta che si è scelto di creare
    infrastruttura tecnologica perché non rivolgersi a tecnologie
    più recenti e infinitamente meno costose che non l'onerosa
    cablatura in fibra ottica del sud del paese? Il Ministero avrà
    forse sentito parlare delle tecnologie senza filo, adattissime
    a coprire in larga banda l'ultimo miglio e le aree
    metropolitane.Questa è una cappella di proporzioni atomiche.Il Wi-FI è una tecnologia di ACCESSO. La fibra (per lo meno, nell'ambito di questo articolo e nel 99,9% degli ambiti) è una tecnologia di core/trasporto, ed è DI QUESTO che hanno bisogno le aree "divided" ben prima di poter parlare di accesso.Paragonare il Wi-Fi alla fibra è come paragonare il rubinetto di casa con una diga e quando manca l'acqua (digital divide) ci si lamenta che manca il rubinetto (wi-fi o rame) quando invece manca la diga con lo specchi d'acqua da cui attingere (la fibra).Anche senza considerare che un roll-out cittadino wi-fi CHE RISPETTI CERTI PARAMETRI di QoS (e non ad minchiam) per essere quindi commercializzabile richiede studi, fattibilità, conoscenze, costi e strutture che al momento NESSUN operatore preparato per operare su larghe scale possiede.
    Per quale ragione si intende sbucherellare 265 comuni del
    sud Italia quando con wi-fi e wi-max si potrebbero ottenere i
    medesimi risultati spendendo assai meno e senza alcun
    disagio per le città e i cittadini? Si tratta ovviamente di una
    domanda retorica.Per portare backbone e trasporto dove non c'e', e da li', per lo meno, offrire connettività a clienti large account. Mi sa che l'autore pensa (erroneamente) che "cablare" significhi fare ciò che ha fatto Fastweb a Milano... ma non è cosi'. "cablare" = mettere giù fibra di core/trasporto, spesso e volentieri per raggiungere centrali TI e svincolarsi da TI stessa. In questo ambito come nel 99,9% delle "press release" di questo tipo che a volte passano su PI e vengono in egual modo maleinterpretate. Per fare in 265 città del sud quello che è stato fatto a Milano servirebbero non 127, ma 127000 milioni di euro.
    Come vedete esistono molte ragioni per definire questo
    progetto del Ministero delle Comunicazioni come una idea
    balzana.L'idea non lo è affatto perchè banalmente non è quella che ha in testa l'autore (ripeto, vedi metroweb: frutterà una barca di soldi, derivanti esclusivamente da affitti fibra, entro breve).Al massimo, le modalità: è di quello che ti devi preoccupare quando c'e' di mezzo lo stato (ovvero: se il progetto finisce nelle mani dell'amico dell'amico incompetente).
    Lo è ancora di più se pensiamo che le modalità per
    incentivare lo sviluppo della larga banda nelle zone del
    paese non ancora coperte sarebbero semplici ed a portata
    di mano.Altro errore colossale che si fa spesso su questi lidi: l'eccessiva semplificazione.In questo settore di "semplice" e "a portata di mano" non c'e' proprio nulla.La banale prova è che se fosse semplice e banale qualcuno starebbe già sfruttando economicamente la situazione.... invece mancano le condizioni (e non è un problema normativo, per la maggior parte).
    Non c'è bisogno di grande immaginazione, anzi in questi
    casi, quando la soluzione è lì pronta e disponibile, la
    megalomania di certi progetti non può non risultare
    sospetta.Megalomania? 127 milioni di euro sono briciole... bastano si e no per qualche anelluccio qui e là. Comunque molto meglio del nulla attuale.
    Incentiverà con soldi pubblici gli operatori telefonici che
    decideranno di coprire con la dsl le aree non ancora
    raggiunte. Una idea quasi banale. Niente buchi da fare,
    nessun appalto dubbio da immaginare, nessun rischio
    imprenditoriale da affrontare.Le grandi aziende della DSL non sanno che farsene.Per quello dico che l'articolo ha sbagliato target. Si sta parlando di un'altra cosa. Il livello di intervento dell'iniziativa di Gasparri è altrove, non a livello di accesso e non a livello residenziale o small/soho.
    Il fatto è che molte volte, come nel caso di cui abbiamo
    parlato oggi e come accade con una puntualità disarmante
    nelle iniziative del Ministero delle Comunicazioni, gli
    interessi tutelati sono sempre altri. E più i progetti sono
    improbabili più è ormai difficile nascondersi dietro ad un
    dito.Ribadisco ancora: l'autore dell'articolo pur facendo qualche affermazione in sè corretta ha completamente cannato bersaglio per evidenti lacune cognitive in campo tecnologico.L'iniziativa di buttare giù fibra non ha nulla a che vedere DIRETTAMENTE con l'accesso residenziale o con le tecnologie di accesso in generale, se non a livello PROFESSIONAL.Per farla semplice e chiara visto che l'autore è un fan del wireless: il wi-fi o wi-max se prima non metti fibre in terra ti ci pulisci il deretano. E il progetto di cui si sta parlando è un progetto di cablaggio, infatti.E cablare (come erroneamente pensa l'autore) non significa fare FTTH. Significa cablare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Articolo in buona parte fuori target

      E' auspicabile che l'ente che dovrebbe nascere
      dall'idea di Gasparri sia qualcosa di molto
      simile.Ecco, quindi non e' "basta guardare..."la verita' e' che NON si sa ;) Ok ha ragione il Mante
      Niente affatto, l'idea è quella di mettere
      infrastrutture (cavi e dotti) in terra, e punto.Utile direi, oggi che si puo' prendere un doppino e farne un'autostrada ecco che sventriamo anche il SUD con la fibra interrata.
      privato spesso non può aspettare il break even 10
      anni. Lo stato si. E dopo incassa. Tanto anche.E allora perche' e' lo stato a decidere quali tecnologie impiegare (ovvio che il modello lombardo ha molto piu' senso) ? Come vedi fa acqua....
      Paragonare il Wi-Fi alla fibra Non lo vedo scritto. Dove sta scritto? Io vedo che si parla di uai fai per l'ultimo miglio. Non mi dirai che l'ULL lo vuoi fare in fibra stile Fastweb ehehehehO si'? E non ci sara' in questo una verita'?
      Per portare backbone e trasporto I backbone ci sono eccome. Mancano gli sbracci.
      Al massimo, le modalità: è di quello che ti devi
      preoccupare quando c'e' di mezzo lo statoBravo.
      Le grandi aziende della DSL non sanno che farsene.Questo non mi risulta proprio (vatti a vedere i clienti business a Milano... credi che siano tutti con FW?)Link?
      • Anonimo scrive:
        Re: Articolo in buona parte fuori target

        Ecco, quindi non e' "basta guardare..."
        la verita' e' che NON si sa ;)
        Ok ha ragione il ManteNiente affatto: da quando l'informazione si occupa di cose che non si sanno?Se non le sai, salle... diceva qualcuno :)Altrimenti si tace. A fare dietrologia a suon di luoghi comuni sull'inefficienza statale son buoni tutti, non credi?
        Utile direi, oggi che si puo' prendere un doppino
        e farne un'autostrada ecco che sventriamo anche
        il SUD con la fibra interrata.Ne deduco che anche tu sei un vero espertone eh... pieno il mondo di anelli di backbone/trasporto in rame... ma dai su.
        E allora perche' e' lo stato a decidere quali
        tecnologie impiegare (ovvio che il modello
        lombardo ha molto piu' senso) ? Come vedi fa
        acqua....Perchè a) i soldi son suoi b) ci hanno messo un anno rompendo le scatole a n-mila operatori per decidere?Stai missando il point come l'autore: il modello lombardo che citi è rivolto ad utenza RESIDENZIALE o small-soho, sono due iniziative DIVERSE.L'iniziativa gasparriana è qualcosa di a livello (retisticamente e tecnologicamente) più generale, che può servire ANCHE a dare supporto alla futura diessellizzazione della zona ma non solo.

        Paragonare il Wi-Fi alla fibra

        Non lo vedo scritto. Dove sta scritto? Io vedo
        che si parla di uai fai per l'ultimo miglio. Non
        mi dirai che l'ULL lo vuoi fare in fibra stile
        Fastweb ehehehehNo appunto: la fibra di cui parla Gasparri non ha niente a che veder col wi-fi e l'ultimo miglio tirato in ballo dall'autore, tecnologicamente parlando. Se vogliamo, sono complementari... non mutualmente esclusivi.

        Per portare backbone e trasporto

        I backbone ci sono eccome. Mancano gli sbracci.Certo come no... se Fastweb o Tiscali o Eurostrada o Albacom o scegli tu non e' in Calabria o Sardegna o Basilicata dopo 5 anni è "perchè mancano gli sbracci"... Ma sai di cosa stai parlando? Sai come sono fatte le WAN a livello fisico? E soprattutto, sai dove sono, chi le possiede e come è regolamentato l'accesso? Ma sopratutto, quanto costa farle o usarle?Ecco, l'autore avrebbe fatto meglio a cercare questo tipo di informazioni e POI scrivere un articolo...
        Questo non mi risulta proprio (vatti a vedere i
        clienti business a Milano... credi che siano
        tutti con FW?)La maggior parte di quelli che contano, si. Gli altri è solo questione di tempo. Ma non è FW il punto; il punto è il tipo di connettività... le grandi aziende ragionano ormai a multipli di fast ethernet o giga ethernet, e da stm1 o 4 in su.... della DSL non sanno che farsene, e sono LORO (non quattro abitantucoli in qualche paesucolo sperduto sui monti) a trainare il mercato.L'unico modo per servire gli abitantucoli è arrivare PRIMA a servire LORO (i biz), anche con iniziative come questa, in modo da avere una revenue che (anche se molto diluita nel tempo) consenta a chi può aspettare moooolto (lo stato) di tornare per lo meno in pareggio.Guarda che per clienti "biz" io intendo le grandi banche o assicurazioni o Omnitel o H3G o comuni o regioni... non il negozietto all'angolo; sono società che hanno sedi nei posti di cui si sta parlando (il sud).Il negozietto può usare anche la DSL, infatti. Ma quella DSL, che tu lo voglia o no, a livello trasporto e core necessita di fibre... che in alcune regioni/province/comuni NON ci sono e se ci sono non sono in numero sufficiente per attaccarci i tuoi amati "sbracci" (in alcuni posti mancano ANCHE quelli infatti, ma vuoi fare gli sbracci prima di backbone e trasporto?)Ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: Articolo in buona parte fuori target

          La maggior parte di quelli che contano, si. Gli
          altri è solo questione di tempo. Ma non è FW il
          punto; il punto è il tipo di connettività... le
          grandi aziende ragionano ormai a multipli di fast
          ethernet o giga ethernet, e da stm1 o 4 in su....
          della DSL non sanno che farsene, e sono LORO (non
          quattro abitantucoli in qualche paesucolo
          sperduto sui monti) a trainare il mercato.
          L'unico modo per servire gli abitantucoli è
          arrivare PRIMA a servire LORO (i biz), anche con
          iniziative come questa, in modo da avere una
          revenue che (anche se molto diluita nel tempo)
          consenta a chi può aspettare moooolto (lo stato)
          di tornare per lo meno in pareggio.
          Guarda che per clienti "biz" io intendo le grandi
          banche o assicurazioni o Omnitel o H3G o comuni o
          regioni... non il negozietto all'angolo; sono
          società che hanno sedi nei posti di cui si sta
          parlando (il sud).
          Il negozietto può usare anche la DSL, infatti. Ma
          quella DSL, che tu lo voglia o no, a livello
          trasporto e core necessita di fibre... che in
          alcune regioni/province/comuni NON ci sono e se
          ci sono non sono in numero sufficiente per
          attaccarci i tuoi amati "sbracci" (in alcuni
          posti mancano ANCHE quelli infatti, ma vuoi fare
          gli sbracci prima di backbone e trasporto?)

          Ciao!purtroppo si sta facendo troppa confusionenon si sta parlando di cablare in fibra palermo, bari o napoli, dove i clienti business abbondano.cè si parla di portare internet in immensi territori dove manca acqua corrente e luce elettrica.i maggiori centri del sud sono coperti dall'adsl, quasi tutti i capoluoghi anche da fastweb.i destinatari del provvedimento sono piccoli -medi comuni del sud italia dove telecom non porta l'adsl (ovvero non collega a fibra ottica le centraline, fornendole poi dei dslam) perchè la richiesta di connettività adsl è troppo bassa. in questo caso molte delle argomentazioni contenute nell'articolo sono valide.esempio :il caso più classico è di zone in cui un comune è coperto dall'adsl , ed il comune immediatamente successivo (magari poche centinaia di metri ) non è coperto, perchè coperto da un'altra centralina. il motivo per cui quella centralina non è coperrta dall'adsl è che tra gli utenti di quella centralina pochi hanno richiesto l'adsl. ne deriva che per telecom il costo per offrire l'adsl attraverso quella centralina (tra lavori ed apparecchiature sono alcune migliaia di euro) non è vantaggioso, perchè magari quei 8-10 utenti che utilizzerebbero l'adsl attraverso quella centralina non garantirebbero un ritorno economico accettabile.il progetto promosso da gasparri, secondo me ragionevole, dice :io stato , costituendo una società telefonica di mia gestione, mi occupo di costruire l'infrastruttura la dove per un privato non è vantaggioso farlo, in modo da affittare poi ai privati quella infrastruttura e rendere possibile l'offerta di un servizio dove, in condizioni normali di mercato, questo non verrebbe offerto perchè non renumerativo . quindi io stato mi occupo di aprire il manto stradale, posare fa fibra ottica, comprare ed installare i dslam ,operare i collegamenti con la backbone di telecom italia, sobbarcandomi la parte più onerosa di tutto il procedimento. le aziende telefoniche private altro non dovranno fare che chiedermi la connettività in affitto e rivenderla al pubblico.in questo modo anche chi abita in piccoli centri del sud italia potrà chiedere l'adsl (a prezzo di mercato), la dove prima era obbligato ad usare i modem da 56 k l'articolista invece dice : visto che spesso si tratta di singoli comuni e non di grandi estensioni , non si poteva offrire la banda larga via wi-fi, evitando di portare la fibra ottica quando, magari, il comune vicino 100 mt ha centraline raggiunte dalla fibra ottica?sinceramente mi paiono due approcci alla diffusione della banda ripeto non stiamo parlando di immensi territori da fornire di connettività, stiamo parlando spesso di piccoli -medi comuni,spesso anche frazioni di comuni già coperti, spesso a bassa alfabetizzazione informatica . entrambi gli approcci mi paiono ragionevoli , e non mi paiono alternativi. tuto sta nel considerare volta per volta le caratteristiche del territorio da coprire.
  • Anonimo scrive:
    Questo articolo si può riassumere così
    VOTA VERDI
  • Anonimo scrive:
    Caro Massimo, la vediamo chiara!!...
    Già... e spero che più di metà di questo paese oramai si sia svegliato!!!...A cominciare dalle "bellissime" leggi che hanno sbattuto sui siti internet, la siae, i bollini sui cd e il p2p...Almeno per cambiare... non importa dove e come, ma per cambiare sì...Può anche non importare chi ci mettiamo poi, ma per favore questi qui l'anno prossimo mandiamoli a casa tutti!!!! :(:(:(
  • Anonimo scrive:
    soldi a pioggia come al solito
    come al solito soldi dei contribuenti andranno a realizzareuna delle famose cattedrali del sud.Lo stato deve essere presente, lo stato deve aiutare, lo statodi qua e di là, ma a nessuno è venuto in mente che i soldisperperati sono in maggioranza, dati alla mano, degli abitanti della Padania.E che i soldi quasi mai vengono fatti fruttare, dato che vengono intercettati dal sistema clientelare meridionale (politici, amicidegli amici, ecc.) e finiscono in parte (contentino?) a nell' assistenzialismo. Voglio vedere quanto sarà utilizzato il cavo, quanto sarà alla fine la parte effettivamente funzionante, quanto ci verrà mangiato sopra (magari da alcune imprese anche del nord, amiche di amici, che saranno coinvolte nei lavori...).Mi spiace che gli abitanti del sud continuino a difendere queste modalità di utilizzo del denaro pubblico, sapendoche a loro (alla gente) non arriverà niente o quasi....per favore, per tutti, svegliatevi anche voi! Altro che razzismo!
    • Anonimo scrive:
      Sei un leghista!
      - Scritto da: Anonimo
      come al solito soldi dei contribuenti andranno a
      realizzare
      una delle famose cattedrali del sud.

      Lo stato deve essere presente, lo stato deve
      aiutare, lo stato
      di qua e di là, ma a nessuno è venuto in mente
      che i soldi
      sperperati sono in maggioranza, dati alla mano,
      degli abitanti della Padania.
      Sei un leghista, questa è la verità.
      Mi spiace che gli abitanti del sud continuino a
      difendere
      queste modalità di utilizzo del denaro pubblico,
      sapendo
      che a loro (alla gente) non arriverà niente o
      quasi....
      Non la difendono affatto. Magari qualcuno qui si aspetta (illuso, questo si) che quei soldi siano usati bene.
      per favore, per tutti, svegliatevi anche voi!Questa è l'unica cosa sensata.
  • localhost scrive:
    Come pagarsi una rielezione
    Come l'articolo giustamente fa notare, le zone non coperte da banda larga sono distribuite in tutto il paese, ne ho esperienza personale (zone in brianza e nella diretta periferia di Milano)Solo che fa molto più comodo girare i soldi nel sud Italia, un bacino di voti notevole e spesso orientato secondo la corrente politica attualmente al governo.Gli investimenti vanno orientati alla diffusione della banda larga OVUNQUE ed allo sviluppo di nuove tecnologie che facilitino questo accesso (WiMAX in primis), forzando gli operatori ad investire in copertura del territorio e obbligando a tariffe decenti (come del resto già osservato dalla EU), cosa che nel nostro paese pare un miraggio
    • Anonimo scrive:
      Re: Come pagarsi una rielezione
      - Scritto da: localhost
      Come l'articolo giustamente fa notare, le zone
      non coperte da banda larga sono distribuite in
      tutto il paese, ne ho esperienza personale (zone
      in brianza e nella diretta periferia di Milano)Anche in Umbria, ho appena controllato il mio numero in campagna nella vana speranza che ci fossero le possibilità e le infrastrutture, per fare dopo la laurea, l'ingegnere contadino, come spesso fanno gli olandesi che di economia e tecnologia ne capiscono molto più dei nostri politicastri.

      Solo che fa molto più comodo girare i soldi nel
      sud Italia, un bacino di voti notevole e spesso
      orientato secondo la corrente politica
      attualmente al governo.
      Con le porcate che hanno fatto al Sud e a Genova dopo l'annessione al Regno d'Italia lo stato ha il dovere morale e materiale di risanare i guasti compiuti: gli ultimi Borboni avevano avviato diverse opere di modernizzazione e alcune sono state distrutte dai garibaldini su incarico di industriali piemontesi e lombardi che li finanziavano.Quello che è stato fatto a Genova, poi, è degno di Milosevic.
      Gli investimenti vanno orientati alla diffusione
      della banda larga OVUNQUE ed allo sviluppo di
      nuove tecnologie che facilitino questo accesso
      (WiMAX in primis), forzando gli operatori ad
      investire in copertura del territorio e
      obbligando a tariffe decenti (come del resto già
      osservato dalla EU), cosa che nel nostro paese
      pare un miraggioSu questo sono in parte d'accordo, ma le dorsali in fibra servono e per le utenze fisse la connessione se non a banda "larga", almeno "decente" (512 kb/s sulle distanze più lunghe) sarebbe l'ADSL Long Reach di BT. O anche la trasmissione attraverso le linee elettriche.Considerato poi che tutti i grandi fornitori di servizi, acqua, luce, comunicazioni, ferrovie, strade, etc, o dispongono già di reti ad alta velocità o possono facilmente farle e ampiarle con grosse facilitazioni sui permessi e la possibilità di ridurre le spese cablando in occasione dei normali lavori di manutenzione, una liberalizzazione vera della fornitura delle linee di comunicazione permetterebbe di cablare tutto il paese a una frazione dei costi attuali, magari nei posti più isolati ci sarebbero meno operatori in grado di portare le linee a costi accettabili, ma sarebbe sempre e ovunque meglio di ora.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come pagarsi una rielezione
      Allora per non farti arrabbiare si dovrebbe mettere un operaio in ogni zona d'italia a fare 15 cm di fibra al giorno, così non discriminiamo nessuno no? Il progetto è solamente PARTITO al sud, poi si estenderà dove sarà necessario ma al nord ci sono già diverse amministrazioni locali che hanno piani per conto loro- Scritto da: localhost
      Come l'articolo giustamente fa notare, le zone
      non coperte da banda larga sono distribuite in
      tutto il paese, ne ho esperienza personale (zone
      in brianza e nella diretta periferia di Milano)

      Solo che fa molto più comodo girare i soldi nel
      sud Italia, un bacino di voti notevole e spesso
      orientato secondo la corrente politica
      attualmente al governo.

      Gli investimenti vanno orientati alla diffusione
      della banda larga OVUNQUE ed allo sviluppo di
      nuove tecnologie che facilitino questo accesso
      (WiMAX in primis), forzando gli operatori ad
      investire in copertura del territorio e
      obbligando a tariffe decenti (come del resto già
      osservato dalla EU), cosa che nel nostro paese
      pare un miraggio
  • Anonimo scrive:
    Vi meravigliate dell'imbecille Gasparri?
    Caro Punto Inforrmatico facciano nomi e cognomi per cortesia e non come sempre, per PAURA, scagliare il sasso nel mezzo....Ormai siamo a conoscenza dell'entità Gasparri, da chi e cosa è MANOVRATO, per quello che fa c'e' sempre un motivo losco dietro, andate ad indagare un po' anche sull'azienda incaricata per il cablagggio, semmai avverà , ne dubito, dato che questo progretto vergognoso dovrebbe realizzarsi solo se l'attuale governo verrà riconfermato...
  • Anonimo scrive:
    BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
    E per favore piantiamola subito con le accuse preventive di leghismo, razzismo qualunquismo. Che senso ha, infatti, buttare via soldi in un'area dove non ci sono imprese quando c'è una parte del paese ? il Nord ? che con un'economia fra le più sviluppate d'Europa e si ritrova a dover competere con infrastrutture da terzo mondo? Quei milioni di euro investiamoli in una ferrovia ad alta velocità. Avremmo in cambio posti di lavoro, anziché camorra e insulti alle forze dell'ordine.Andrea
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
      Magari perchè non ha senso dividere il paese in due tronconi, per cui uno ha tutto e l'altro quasi nulla.Si ottiene di più cercando di far salire qualitativamente anche il troncone più svantaggiato.Certo, il divide non è nord-sud, anche al nord la situazione è penosa; ma non si può fare lo stupido ragionamento "stanno già messi male..che ce ne fotte..abbondoniamoli alla lora vita e investiamo nel nord che conviene".Il sud essendo meno sviluppato è anche la zona con le maggiori potenzialità di crescita: se si apre il mercato del sud è un vantaggio anche per le aziende del nord.
      • Anonimo scrive:
        Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
        Vedi, secondo me è l'impostazione di fondo che è errata: "il sud è messo male, quindi dobbiamo aiutarlo". Sul Sud, prima della fibra ottica, sono piovuti 2,5 milioni di milardi di lire, e il sud continua a essere messo male come prima.Forse è la mentalità che deve cambiare. Quella mentalità che ha fatto crescere altre zone del paese senza bisogno di assistenzialismi, rivendicazioni e piagnistei. Ma finché c'è mamma Nord che pensa a tutto ? perfino alla connessione veloce, perché non sia mai che qualche pastore dell'Aspromonte debba stancarsi di caricare le pagine ? questa mentalità credo sia difficile che attecchisca.Andrea
        • Anonimo scrive:
          Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
          A parte il fatto che credimi, io non vivo al sud, ma sto imparando a conoscerlo, e la mentalità sta cambiando e di molto.Al sud è stato aperto il più avanzato centro ricerche italiano, nell'area di matera per esempio.Magari bisogna cambiare il sistema con cui viene incentivato, ma lo sviluppo del sud è necessario.Inoltre lo sviluppo tecnologico/culturale/sociale di un paese, viene considerato nel suo complesso (nord-centro-sud) ed è citato come necessario sia nelle normative della unione europea, sia nella costituzione italiana.E ripeto, il sud può essere un nuovo mercato anche per le aziende del nord.
        • Anonimo scrive:
          Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
          Guarda che le imprese, i piccoli commercianti ed i professionisti che hanno bisogno di banda larga ci sono pure al SUD eccome.....E se le nostre ( piccole ) aziende non decollano e non si fanno conoscere è proprio per mancanza di infrastrutture.....Pensiamo al turismo per esempio ma non solo.....Voi del NORD sempre a disprezzare.....Ma quando si tratta di farvi le ferie, venite sempre dalle parti nostre a rinfrescarvi le chiappe.....
          • Anonimo scrive:
            Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda che le imprese, i piccoli commercianti ed
            i professionisti che hanno bisogno di banda larga
            ci sono pure al SUD eccome.....nessuno dubita di ciò. è il metodo che dà fastidio.
        • Anonimo scrive:
          Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
          - Scritto da: Anonimo
          Vedi, secondo me è l'impostazione di fondo che è
          errata: "il sud è messo male, quindi dobbiamo
          aiutarlo". Sul Sud, prima della fibra ottica,
          sono piovuti 2,5 milioni di milardi di lire, e il
          sud continua a essere messo male come prima.

          Forse è la mentalità che deve cambiare. Quella
          mentalità che ha fatto crescere altre zone del
          paese senza bisogno di assistenzialismi,
          rivendicazioni e piagnistei.

          Ma finché c'è mamma Nord che pensa a tutto ?
          perfino alla connessione veloce, perché non sia
          mai che qualche pastore dell'Aspromonte debba
          stancarsi di caricare le pagine ? questa
          mentalità credo sia difficile che attecchisca.

          Andreaconcordo sulla questione della mentalità che giù al sud è poco presente rispetto al nord. concordo anche che non debbano elargire alcune incentivo x la fibra ottica. se la vogliono, facciano le imprese e mettano i cavi.non concordo con il fatto che il meridione debba essere lasciato a sè stesso x riprendersi. lo stato deve essere presente. il problema è proprio questo: che lo stato è assente e allora prendono piede le varie forme di malavita organizzata (non che qua al nord siano assenti). ci deve essere un impegno statale (secondo il mio parere, ovvio) in termini di aiuto alle imprese tramite finanziamenti (NON a fondo perduto). non lo stato che mette i cavi.lo stato deve sviluppare cluster, distretti, università... deve riunire le imprese in modo che collaborino tra di loro, deve aiutare a cresce le aziende e a farle rendere competitive in un mercato globale.la posa in opera dei cavi ha solo un significato: propaganda elettorale.
          • Anonimo scrive:
            Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
            Ma vedi, questi slogan come "Lo Stato non c'è" a mio parere sono la migliore arma del meridionalismo piagnone, quello di cui, mi pare, più o meno tutti si dicono stanchi.Ma che cos'è lo Stato? Lo Stato sono i politici che il Sud elegge: Cirino Pomicino, Totò Cuffafro, Mastella, De Mita...Lo Stato sono i ticket sanitari che il Sud non paga: quasi 9 su 10 in Campania.Lo Stato sono i poliziotti che il Sud umilia, quelli presi a sassate nel napoletano.Lo Stato, cari amici meridionali, siete voi. Giorno dopo giorno. Non uno Spirito santo che un giorno o l'altro dovrebbe cadere dal cielo.Andrea
          • terzomercato scrive:
            Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
            Andrea questi discorsi erano validi 55 anni fa.nel frattempo siamo giunti all 2005, e forse avrai dimenticato la mafia del "brenta" o è al sud anche quella?(anonimo)
        • Anonimo scrive:
          Meridione, banda larga e mafia UMTS
          - Scritto da: Anonimo
          Vedi, secondo me è l'impostazione di fondo che è
          errata: "il sud è messo male, quindi dobbiamo
          aiutarlo". Sul Sud, prima della fibra ottica,
          sono piovuti 2,5 milioni di milardi di lire, e il
          sud continua a essere messo male come prima.

          Forse è la mentalità che deve cambiare. Quella
          mentalità che ha fatto crescere altre zone del
          paese senza bisogno di assistenzialismi,
          rivendicazioni e piagnistei.
          La mentalità è cambiata da molto tempo. Una azienda fra la "rosa" delle 6 proposte per l'umts aveva proprio sede a Matera, ed era capitalizzata da aziende materane. E fu estromessa per fare posto a Blu, quando già si sapeva che Blu stava per fallire ed essere fagocitata da telecom.Detto questo, che è un fatto verificabile, piantiamola con i piagnistei tipo "il sud vuole solo assistenzialismo e vuole solo fare piagnistei". Già è difficile fare impresa in un mondo isolato come la basilicata, poi veniamo anche estromessi in favore dei soliti noti, poi ci si viene a dire che ci manca la mentalità. I salotti della zona Matera-Santeramo servono persino la casa bianca! E' stato un boom economico spaventoso, tutto costituito da aziende locali. Manca forse la mentalità?
          • Anonimo scrive:
            Re: Meridione, banda larga e mafia UMTS

            piagnistei". Già è difficile fare impresa in un
            mondo isolato come la basilicata, poi veniamo
            anche estromessi in favore dei soliti noti, poi
            ci si viene a dire che ci manca la mentalità. ITutti vengono estromessi in favore dei soliti noti. Se ci fai caso sono sempre i soliti 10/20 nomi che girano.
        • Anonimo scrive:
          Re: BASTA REGALI AI MERIDIONALI!
          - Scritto da: Anonimo
          Forse è la mentalità che deve cambiare. Quella
          mentalità che ha fatto crescere altre zone del
          paese senza bisogno di assistenzialismi,
          rivendicazioni e piagnistei. La mentalità conta sino a un certo punto. Il problema vero è la mafia e uno stato garantista come il nostro la mafia non la elimina.
    • Anonimo scrive:
      [OT] Al sud non regalano nulla...
      Prima del post, metto quella che ne è la conclusione, per evitare letture superficiali: al nord non ti finanzieranno mai, perchè al nord come al sud non c'è nessun interesse a risolvere problemi. I soldi dati al sud non risolvono alcun problema del sud, per questo non farebbe alcuna differenza se fossero dati al nord. Se fossero dati al nord, sarebbero dati in modo da favorire comunque solo le mafie locali. Qualunque progresso apportato, sarebbe solo un effetto collaterale, questo a causa del fatto che al governo nn interessa il progresso della nazione, ma solo il guadagno personale di pochi.A questo punto ti quoto:"Facciamo una ferrovia ad alta velocità".Al sud ci sono gli eurostar che fanno 10 fermate come i regionali, ci mettono lo stesso tempo dei regionali, ma si pagano come gli eurostar. E ce n'è solo 1, se perdi quel treno non vai a roma. Prova tu a fare "Matera-
      Roma" su trenitalia.com. O meglio, prova a fare "Ferrandina-
      Roma" visto che la stazione a Matera non c'è. E prova a questo punto a fare "Matera-
      Ferrandina". Non c'è l'autobus!!! E "Matera-
      Bari"? 1 ora e mezzo per fare 60 km, e SOLO i giorni feriali! Nei festivi si esclude che matera e bari possano comunicare. Ovviamente le comunicazioni sono date da aziende private, le ferrovie come già detto a Matera non arrivano. Eppure è una delle città che ha avuto il maggior sviluppo economico al meridione negli ultimi 10 anni, abbattendo la disoccupazione e anche incentivando il turismo.In queste condizioni è evidente il *perchè* del mancato sviluppo al meridione. Se non si può neanche raggiungere Roma con facilità, come pretendi che la gente abbia voglia di essere dinamica, di fare impresa, di studiare, di andare avanti?Scusa se l'intervento è off topic. Sai dove dovrebbe investire il tuo/nostro governo? Nei controlli. Vai a controllare perchè a Matera non c'è la stazione pur essendoci stati fondi per 30 anni. Scopri che è colpa della mafia, cosa di cui dubito visto che mafia a Matera non ce n'è più? Scopri che è colpa di chicchessia? Arrestali. Sono troppo forti? Manda l'esercito. Poi si potrà riparlare sia di industrie al sud che di banda larga al sud :) E si potrà anche evitare di vedere post come il tuo! Questi sono gli investimenti che mancano.Ma perchè mancano? Perchè in realtà al governo non importa davvero favorire il sud! Ma no!!! Allora, se non gli importa nulla, ecco spiegato anche perchè non danno soldi al tuo nord. Perchè non glie ne importa nulla del progresso tuo e mio! Al sud in questo momento è più facile creare buchi dove i soldi spariscono e quindi i soldi li mandano al sud. Se fosse più facile crearli al nord, stai certo che manderebbero i soldi al nord. Ma non vedresti alcuna applicazione pratica creata con quei soldi.
  • Anonimo scrive:
    è stato rimosso un thread?
    vorrei sbagliarmi.. ma mi pare sia stato rimossa un thread.cmq.. come al solito la discussione è alimentata e deviata dalla porzione di lettori più idioti. i quali vedono in un articolo come questo un attacco a testa bassa nei confronti delle forze politiche da cui si sentono rappresentati.di conseguenza non replicano con argomentazioni, ma si limitano a macchiare il forum con le solite obiezioni: "fa politica" "la sinistra non ha fatto niente" "non offendete il papa" .... e così via.il risultato è che nella confusione generale si contamina il senso stesso della discussione. e -infine- tutti rancorosi e schiumanti con le idee più nebbiose di prima.questo del resto è il metodo di discussione parlamentare del nostro paese.. noi non possiamo che fare di peggio.pukak
    • Anonimo scrive:
      Re: è stato rimosso un thread?
      Pure io non ne trovo uno, non so se all'inizio o a un certo punto criticava i soldi regalati al sud
  • Anonimo scrive:
    rete in mano alle istituzioni
    se fosse vero non sarebbe una brutta idea. spero che la proprietà della rete sia in mano alle istituzioni e la sola gestione sia in mano ad operatori privati. così forse ci sarebbe una migliore gestione in efficienza (privata) ma una fornitura comune (pubblica) almeno in teoria essendo in italia..
    • Anonimo scrive:
      Re: rete in mano alle istituzioni
      Sì ma questi vogliono solo fare polemica, senza mai imbroccare gli argomenti giusti per giunta.- Scritto da: Anonimo
      se fosse vero non sarebbe una brutta idea. spero
      che la proprietà della rete sia in mano alle
      istituzioni e la sola gestione sia in mano ad
      operatori privati. così forse ci sarebbe una
      migliore gestione in efficienza (privata) ma una
      fornitura comune (pubblica) almeno in teoria
      essendo in italia..
  • Anonimo scrive:
    Sud Italia allo sfascio
    Passano gli anni, cambiano i sistemi politici, ma la mentalita' del sud rimane sempre uguale. Basta leggere i commenti di questo forum, quasi tutti contro l'articolo di Mantellini e incentrati su due punti: che il sud ha diritto di ricevere (dall'alto, s'intende) "il meglio", e che l'alternativa a basso costo proposta sarebbe addirittura pericolosa per la salute pubblica. Ne viene fuori la solita immagine, tremendamente vera, di un sud viziato e credulone, nonche' affetto da una forma isterica di vittimismo se non addirittura mania di persecuzione (il vittmismo e' poi una componente tipica del cosiddetto "chiagne-e-fotte").Questi meridionali mi fanno un po' pena. E' chiaro a chiunque abiti piu' a nord di Roma, che quei soldi sono uno spreco anche e soprattutto perche' la fibra ottica restera' un sogno. Verranno aperti centinaia di cantieri, si faranno un po' di buchi per terra, e in quei buchi, nel corso di vari anni, scompariranno i soldi del governo. Come e' possibile che i miei concittadini meridionali non capiscano una cosa cosi' ovvia?Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sud Italia allo sfascio
      Fa piacere sentire finalmente una voce ponderata nel (prevedibile) mare di piagnistei vittimistici e accuse isteriche di razzismo. Perché i meridionali non capiscono una cosa così ovvia? Duole ipotizzarlo, ma forse è perché non capirla continua a far comodo. Andrea- Scritto da: Anonimo
      Passano gli anni, cambiano i sistemi politici, ma
      la mentalita' del sud rimane sempre uguale.
      Basta leggere i commenti di questo forum, quasi
      tutti contro l'articolo di Mantellini e
      incentrati su due punti: che il sud ha diritto di
      ricevere (dall'alto, s'intende) "il meglio", e
      che l'alternativa a basso costo proposta sarebbe
      addirittura pericolosa per la salute pubblica. Ne
      viene fuori la solita immagine, tremendamente
      vera, di un sud viziato e credulone, nonche'
      affetto da una forma isterica di vittimismo se
      non addirittura mania di persecuzione (il
      vittmismo e' poi una componente tipica del
      cosiddetto "chiagne-e-fotte").
      Questi meridionali mi fanno un po' pena. E'
      chiaro a chiunque abiti piu' a nord di Roma, che
      quei soldi sono uno spreco anche e soprattutto
      perche' la fibra ottica restera' un sogno.
      Verranno aperti centinaia di cantieri, si faranno
      un po' di buchi per terra, e in quei buchi, nel
      corso di vari anni, scompariranno i soldi del
      governo. Come e' possibile che i miei
      concittadini meridionali non capiscano una cosa
      cosi' ovvia?

      Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sud Italia allo sfascio
        Ma perche accusare sempre i meridionali di essere piagnoni?? mi stanno sul *BIP* su chi la pensa cosi'...purtroppo, il meridione e' sempre stato UTILIZZATO dai poteri dello stato per fare manbassa...prima con la cassa del mezzogiorno..ed ora con queste fregnacce...ma i meridionali...la gente vera, quella che lavora e si alza anche alle 4 di mattina per andare a lavorare..non ha mai avuto un reale vantaggio da questo afflusso di soldi piovuti sul mezzogiorno...al contrario, abbiamo sempre ricevuto cocenti delusioni proprio per questo...nonche una falsa nomea di piagnoni...come ci chiamano molti degli indottrinati del nord..e duole dirlo...ricordate che i soldi ricevuti dallo stato..li hanno presi gli imprenditori...alcuni onesti..altri meno...sia del sud chbe del nord per investire qui...solo che...alcuni...hanno comprato infrastrutture coi soldi dello stato al mezzogiorno..facendoli risultare qui...ed invece si sono ingranditi le fabbrichette al sud...mandando i macchinari vecchi
        • Anonimo scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio
          (sono quello di prima) dicevo mandando i vecchi macchinari qui...e tenendo su i nuovi...e questo e' corretto?...o vuol dire che li abbiamo presi noi meridionali questi soldi?...lo volete capire che i soldi li fregano sempre i soliti....e noi siamo solo la scusa per potersene appropriare...sveglia...con la propaganda di stato dx o sx..si creano solo incomprensioni tra concittadini..sud e nord....mentre loro vanno a fare merende alla faccia nostra...nostra=sud e nord..italiani...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sud Italia allo sfascio
            Però devi ammettere che al nord, in moto, si gira col casco (e guai a farlo senza!) mentre al sud si gira senza e non c'è nessuno che ti ferma (visto in TV). Nord e sud sono due mondi diversi, c'è poco da fare!- Scritto da: Anonimo
            (sono quello di prima) dicevo mandando i vecchi
            macchinari qui...e tenendo su i nuovi...e questo
            e' corretto?...o vuol dire che li abbiamo presi
            noi meridionali questi soldi?...lo volete capire
            che i soldi li fregano sempre i soliti....e noi
            siamo solo la scusa per potersene
            appropriare...sveglia...con la propaganda di
            stato dx o sx..si creano solo incomprensioni tra
            concittadini..sud e nord....mentre loro vanno a
            fare merende alla faccia nostra...nostra=sud e
            nord..italiani...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sud Italia allo sfascio
            - Scritto da: Anonimo
            Però devi ammettere che al nord, in moto, si gira
            col casco (e guai a farlo senza!) mentre al sud
            si gira senza e non c'è nessuno che ti ferma
            (visto in TV). Nord e sud sono due mondi diversi,
            c'è poco da fare!
            al sud come al nord c'e' purtroppo gente che di educazione civica non ne vuol sapere....nella mia citta ad esempio i vigili urbani ti assicuro che il loro lavoro lo fanno...non nego che ci siano sacche in cui la legalita' e' un'opinione...ma...questo non ti fa pensare che le ragioni reali sono altre?...sai..a volte avere strutture che funzionano ...tipo le scuole e' un bel vantaggio, per come la penso io, e' sempre dalla scuola, cioe' dal primo mezzo di formazione che deve partire l'educazione dei cittadini..non dimenticare che l'educazione civica e' una materia abolita tempo fa...troppo tempo fa...eppure..io la considero importante per la formazione di una coscienza civile
          • Anonimo scrive:
            Re: Sud Italia allo sfascio
            è quello che la lega dice da sempre....peccato che tanti meridionali diventino blu appena si accusail sistema assistenzialistico meridionale di rubare....è una cosa che frega la gente del sud e che frega risorse economiche al nord.saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio
          - Scritto da: Anonimo
          Ma perche accusare sempre i meridionali di essere
          piagnoni??adesso ti mostro perche', stai a vedere.
          mi stanno sul *BIP* su chi la pensa
          cosi'...purtroppo, il meridione e' sempre stato
          UTILIZZATO dai poteri dello stato per fare
          manbassaAh, il sud e' sempre stato utilizzato dallo stato cattivone per fare manbassa? Non dirmi, stai gia' piangendo? Piagnone!
          ...prima con la cassa del mezzogiorno..ed
          ora con queste fregnacce...fregnacce? piagnone!
          ma i meridionali...la
          gente vera, quella che lavora e si alza anche
          alle 4 di mattina per andare a lavorare..non ha
          mai avuto un reale vantaggio da questo afflusso
          di soldi piovuti sul mezzogiorno..oh, poveretti. Piagnone!
          .al contrario,
          abbiamo sempre ricevuto cocenti delusioni proprio
          per questo...nonche una falsa nomea di
          piagnoni...falsa? AHAHAHAHAHAHA
          come ci chiamano molti degli
          indottrinati del nord..e duole dirlo...ricordate
          che i soldi ricevuti dallo stato..li hanno presi
          gli imprenditori...alcuni onesti..altri
          meno...sia del sud chbe del nord per investire
          qui...solo che...alcuni...hanno comprato
          infrastrutture coi soldi dello stato al
          mezzogiorno..facendoli risultare qui...ed invece
          si sono ingranditi le fabbrichette al
          sud...mandando i macchinari vecchivi mandano i macchinari vecchi, poveretti? Piagnone!Non ti accorgi che il tuo post e' un lungo piagnisteo? Che in tutto quello che hai scritto non c'e' una riga, una frase, in cui i meridionali figurino parte attiva in qualche cosa, sia essa buona o cattiva, ma sono sempre vittime passive di qualcun altro, di qualcosa d'altro? E tutti quei puntini di sospensione cosa sarebbero? Lacrimucce?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sud Italia allo sfascio
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Ma perche accusare sempre i meridionali di
            essere

            piagnoni??

            adesso ti mostro perche', stai a vedere.meno male che c'e' l'efficiente nord a fare da motore propulsivo di questo paese...forse hai ragione tu...magari un bel taglio netto..chesso'..tipo corea, italia del nord piena di lavoratori e gente attiva ed italia del sud, tutti mafiosi e nullafacenti e piagnoni, massì dai...al diavolo il sud
          • Anonimo scrive:
            Re: Sud Italia allo sfascio

            meno male che c'e' l'efficiente nord a fare da
            motore propulsivo di questo paese...forse hai
            ragione tu...magari un bel taglio
            netto..chesso'..tipo corea, italia del nord piena
            di lavoratori e gente attiva ed italia del sud,
            tutti mafiosi e nullafacenti e piagnoni, massì
            dai...al diavolo il sudGuarda, a me andrebbe benissimo. Sicuramente al nord si starebbe molto meglio, e non vedo obiezioni che non siano quelle, retoriche, dell'unita' della patria o della necessita' della solidarieta'. A ogni amor di patria c'e' un limite, e beneficenza non e' permettere ai mendicanti di gestirsi il tuo conto in banca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sud Italia allo sfascio
            - Scritto da: Anonimo

            meno male che c'e' l'efficiente nord a fare da

            motore propulsivo di questo paese...forse hai

            ragione tu...magari un bel taglio

            netto..chesso'..tipo corea, italia del nord
            piena

            di lavoratori e gente attiva ed italia del sud,

            tutti mafiosi e nullafacenti e piagnoni, massì

            dai...al diavolo il sud

            Guarda, a me andrebbe benissimo. Sicuramente al
            nord si starebbe molto meglio, e non vedo
            obiezioni che non siano quelle, retoriche,
            dell'unita' della patria o della necessita' della
            solidarieta'. A ogni amor di patria c'e' un
            limite, e beneficenza non e' permettere ai
            mendicanti di gestirsi il tuo conto in banca.Mi sembra giusto...perche' perdere tempo e darsi da fare TUTTI nord e sud per risollevare un po' le sorti di TUTTI i cittadini indistantamente quando si puo semplicemente eliminare la zavorra?....mooooolto piu pratico...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sud Italia allo sfascio


            solidarieta'. A ogni amor di patria c'e' un

            limite, e beneficenza non e' permettere ai

            mendicanti di gestirsi il tuo conto in banca.

            Mi sembra giusto...perche' perdere tempo e darsi
            da fare TUTTI nord e sud per risollevare un po'
            le sorti di TUTTI i cittadini indistantamente
            quando si puo semplicemente eliminare la
            zavorra?....mooooolto piu pratico...Si, a questo punto e' molto piu' pratico. E non c'e' niente altro da dire.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sud Italia allo sfascio
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            meno male che c'e' l'efficiente nord a fare da


            motore propulsivo di questo paese...forse hai


            ragione tu...magari un bel taglio


            netto..chesso'..tipo corea, italia del nord

            piena


            di lavoratori e gente attiva ed italia del
            sud,


            tutti mafiosi e nullafacenti e piagnoni, massì


            dai...al diavolo il sud



            Guarda, a me andrebbe benissimo. Sicuramente al

            nord si starebbe molto meglio, e non vedo

            obiezioni che non siano quelle, retoriche,

            dell'unita' della patria o della necessita'
            della

            solidarieta'. A ogni amor di patria c'e' un

            limite, e beneficenza non e' permettere ai

            mendicanti di gestirsi il tuo conto in banca.

            Mi sembra giusto...perche' perdere tempo e darsi
            da fare TUTTI nord e sud per risollevare un po'
            le sorti di TUTTI i cittadini indistantamente
            quando si puo semplicemente eliminare la
            zavorra?....mooooolto piu pratico...
            Perdere tempo? 60 anni dal dopoguerra a cercare di fare quello che stai dicendo tu, e non ci si è riusciti. Una metafora olimpica: per vincere una gara di canottaggio bisogna remare tutti, è lecito a questo punto chiedersi se, invece di cercare di vincere una gara di "8 con" con una squadra di "8 senza" (qui nel senso di soli 4 che remano), non si possa creare una squadra per vincere il "4 con".
        • Anonimo scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio
          - Scritto da: Anonimo
          Ma perche accusare sempre i meridionali di essere
          piagnoni?? mi stanno sul *BIP* su chi la pensa
          cosi'...purtroppo, il meridione e' sempre stato
          UTILIZZATO dai poteri dello stato per fare
          manbassa...E' vero, ma non si capisce come mai in Sicilia abbiano votato al 60% per gli eredi dei mafiosi che governavano prima...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sud Italia allo sfascio
        Immagino che se i soldi fossero stati stanziati per dare la fibra a tutto il NORD le ovazioni e i plausi al governo si sarebbero sprecati.....Non dubito che si sarebbe immediatamente formata una processione di gente disposta ad andare a baciare il sedere di tutti i ministri al governo.....Quando invece si parla di SUD a qualcuno cominciano i dolori di pancia e le invettive si accumulano come le cataste di rifiuti in una discarica......NORD italia allo sfascio......in senso morale naturalmente.....Siete tutti per i c***i vostri ma mi spiace deludervi: l'Italia non comincia da Roma in su....
        • scorpioprise scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio
          Allora, sono abitante del nord (lo dico per essere sincero e non essere travisato). Il problema, così come esposto nell'articolo è il modo in cui viene erogato questo, passatemi la locuzione, "metodo anti-digital-divide".Se io vedo, andando in università a Genova, un progetto in collaborazione con l'università di Catania (vado a memoria e perdonatemi se non fosse tale), con cui sono collegati in fibra (perchè, si sa, gli atenei hanno sempre i servizi prima degli altri) mi sembra che il digital-divide sia una questione di parti più o meno distanti dal centro città, piuttosto che di un "sud" generale. L'università di Napoli (visto su TGNeapolis, rubrica di RaiTre) ha una postazione mobile con 15 e più portatili che noi a Genova ce la sognamo, per fare un'aula di informatica come si deve....Allora sorge spontanea una domanda: se le suddette due università del Mezzogiorno dispongono di tale tecnologia avanzata, perchè il territorio circostante no?Sicuramente troverete altre risposte, ma IMHO, e tale resta, si tratta di quelle, giustamente citate, infiltrazioni mafiose, cui si aggiungono impiegati statali corruttori e corrotti (presenti ahimè, anche nel più piccolo comune che vi venga in mente , nord-centro-sud che sia) che mangiano voracemente i soldi che, normalmente, provengono dal governo, e quindi, dall'Italia tutta. (i cantieri aperti per la metropolitana di Genova, ad esempio, chiara voragine di soldi per 10 anni e più, meno male che sono stati tappati e sono proseguiti. La "scusa" era il ritrovamento del porto antico di Genova, ma era chiaro che se scavi in riva al mare lo trovi, no? Per loro è stata una pugnalata al cuore e hanno dovuto obbligatoriamente fermaris a mangiare soldi per 10 anni... non ho parole) La domanda che mi sorge è, pertanto: come fermeremo il digital divide in tutta italia, se prima non fermiamo le perdite del sistema burocratico italiano?Non voglio spostare il tono del thread, ma mi sembrava doveroso citare questo problema, che non ho visto tirare fuori.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio
          ma dai... non capisci la differenza tra la classe politica chesistematicamente ruba al nord per dare solo alle sue tasche e i cittadini?Allora, la classe politica che continua a rubare è....invece i cittadini sono....
    • Anonimo scrive:
      Re: Sud Italia allo sfascio, ma perchè?

      Questi meridionali mi fanno un po' pena. Ce ne sono altri e questi settentrionali superficiali, che fortunatamente non sono tutti, mi fanno molta pena. Perchè non guardano alla realtà, ma solo ai luoghi comuni. La realtà è molto più dura di uno "zero/uno", di un "fai impresa e guadagnerai". I problemi da risolvere sono tantissimi, e il primo è proprio: "ma dove ca+*o vanno a finire tutti i soldi che vengono dati al sud?". Risolto quello, vedrai che il sud non sarà solo assistito - non è che a me importi molto se nella mia regione vengano in tasca capitali alle solite imprese fantasma. Preferirei che quelle imprese fantasma fossero estirpate.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sud Italia allo sfascio, ma perchè?

        Ce ne sono altri e questi settentrionali
        superficiali, che fortunatamente non sono tutti,
        mi fanno molta pena. Perchè non guardano alla
        realtà, ma solo ai luoghi comuni. La realtà è
        molto più dura di uno "zero/uno", di un "fai
        impresa e guadagnerai". I problemi da risolvere
        sono tantissimi, e il primo è proprio: "ma dove
        ca+*o vanno a finire tutti i soldi che vengono
        dati al sud?".E' proprio di questo che si sta parlando. L'analisi che Mantellini fa del provvedimento di Gasparri dimostra che siamo di fronte alla solita distribuzione pubblica di denaro per tenere buono il meridione e accaparrarsi qualche voto. Nessuno che conosca la situazione, sia per quanto riguarda le attuali tecnologie sia per quanto riguarda la realta' del sud, puo' pensare che il provvedimento sia realmente stato pensato per portare piu' banda larga al sud - se questo fosse stato l'obbiettivo, si sarebbero scelte tecnologie piu' rapide, economiche ed efficienti.Chiaro?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio, ma perchè?
          ma quale sud italia e nord italia? quando si tratta di fottere soldi questi sentimenti di appartenenza valgono meno di zero.Indipendentemente a chi andranno a finire questi soldi ci saranno delle persone che dovranno decidere cosa farne e come spenderli. E non venitemi a dire che non ci sono modi e manieria per far risultare lavori mai svolti per svolti e imprese mai iniziate per imprese iniziate. Se costoro decideranno di fare le cose con un minimo di dignità ben vengano altrimenti sarà il solito "pozzo di S. Patrizio" che tanto piace agli italiani e sottolineo ITALIANI!.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sud Italia allo sfascio
      Forse perchè non siamo concittadini meridionali
    • Anonimo scrive:
      Re: Sud Italia allo sfascio

      al sud come al nord c'e' purtroppo gente che di
      educazione civica non ne vuol sapere....nella mia
      citta ad esempio i vigili urbani ti assicuro che
      il loro lavoro lo fanno...non nego che ci siano
      sacche in cui la legalita' e'Ho girato parecchio il Sud e posso dire che si sono sacche anzi sacchettini di legalita' e non il contrario, se dici il contrario non so in che Sud vivi.Se neghiamo anche l'evidenza allora ci prendiamo in giro e non discutiamo.
      un'opinione...ma...questo non ti fa pensare che
      le ragioni reali sono altre?...sai..a volte avere
      strutture che funzionano ...tipo le scuole e' un
      bel vantaggio, per come la penso io, e' sempre
      dalla scuola, Sarebbe un bel vantaggio anche al Nord avere una scuola che funziona: mai avuto un insegnante di inglese che dice "sitte uppe e sittette dovn" e non e' una battuta ma una triste realta'.Insegnanti di italiano che non riescono a pronuciare correttamente le parole che contengono lettere doppie?Indovinate da dove provengono quei "brillanti" docenti?E sono solo alcuni esempi.
      cioe' dal primo mezzo di formazione
      che deve partire l'educazione dei cittadini..non
      dimenticare che l'educazione civica e' una
      materia abolita tempo fa...troppo tempo
      fa...eppure..io la considero importante per la
      formazione di una coscienza civileMeglio che l'abbiano abolita o si rischia veramente la guerra civile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sud Italia allo sfascio
        - Scritto da: Anonimo
        Ho girato parecchio il Sud e posso dire che si
        sono sacche anzi sacchettini di legalita' e non
        il contrario, se dici il contrario non so in che
        Sud vivi.
        Se neghiamo anche l'evidenza allora ci prendiamo
        in giro e non discutiamo.La presunzione di voler saperne più di chi ci vive é la prima ignoranza da combattere. Altro che vigili urbani...Massì, tu "hai girato tanto il sud", avrai di certo ragione. :D
        Sarebbe un bel vantaggio anche al Nord avere una
        scuola che funziona: mai avuto un insegnante di
        inglese che dice "sitte uppe e sittette dovn" e
        non e' una battuta ma una triste realta'.
        Insegnanti di italiano che non riescono a
        pronuciare correttamente le parole che contengono
        lettere doppie?
        Indovinate da dove provengono quei "brillanti"
        docenti?Ci sono insegnanti incapaci? Quindi anche i presidi (chi ha parlato di omertà?) sono del sud? Ma certo, c'é stata una nuova emigrazione di massa (invasione aliena?) di cui non ci siamo accorti... Come ho fatto a non pensarci prima?!
        Meglio che l'abbiano abolita o si rischia
        veramente la guerra civile.La frase si commenta da sola, é pleonastico ogni altro rigo spesogli.Ciao, A.G.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sud Italia allo sfascio
      Questo messaggio è rivolto a tutti quelli che sprecanofiato, a tutti quelli che dicono cavolate, a tutti quelliche fanno del cinico sarcasmo e a tutti quei razzistiche purtroppo non sono ancora cresciuti.Sono meridionale e me ne vanto. "Sono" di Taranto.Mio padre è di origini siciliane e mia madre di originiLucane.La mia città è fatta di gente semplice... gente che ha dei valori, delle idee, lavora e ha una famiglia e una cultura, come tutti.Purtroppo come nel sud di tutto il mondo qualcosa nonva mai bene.. poca voglia (e soldi) degli imprenditori di investire e molta voglia di sfruttare.Noi siamo i piagnoni, quelli che si alzano alle 4, i mafiosicamorristi, i terroni... noi rubiamo, non paghiamo le tasse.. noi ci facciamo dare i soldi del finanziamento pubblico e poi scompariamo lasciando 4 buchi qua e la..........però vi piace portare i vostri figli al mare nei tanti paradisi estivi che il sud in generale vi offre :-)Poi tutti si dimenticano il nord... quello bello dove a Torino la fiat decide di mandare migliaia di lavoratori (meridionali) a casa, dove la Parmalat fallisce (rubando anche i risparmi dei meridionali ovviamente) dove le squadre di calcio fanno le loro maruffe, si quotano in borsa, falliscono e poi magicamente vengono rimesse su... il nord dove per salvare l'Alitalia c'è voluto lo stato.., il nord di gente onesta e lavoratrice come...Vanna Marchi (se non lo sapete è bolognese.. sapevatevelo!) e potrei continuare ovviamente. E' troppo facile farsi trasportare dai luoghi comuni.. anche noi meridionali ne abbiamo lo sapete?? Ve li dico:Milano è una città fredda e piena di soldi.Al nord le persone sono fredde e non si conoscono tra loro.A nord, udite udite, le ragazze sono più disinibite.. (lo sapevate?)A nord tutto funziona bene.A nord si fa una bella vita, lavorano tutti e sono tutti felici e riposati.A nord i meridionali vengono sfruttati.A nord i meridionali vengono chiamati terroni.A nord i lavori più umili li fanno i meridionali (...)I meridionali che vivono a nord quando scendono giù dicono di essere del nord a quelli che non conoscono.A nord le famiglie non mandano i figli a scuola e li mandano subito a lavorare.A nord il mare fa schifo (beh...)A nord è pieno di leghisti.A nord c'è una nebbia così fitta che allo stadio le persone della curva opposta non si vedono :-)A nord i bambini crescono male perchè non possono giocare in strada come al sud.I bambini del nord sono più sofisticati.A nord ci sono più divorzi (...non saprei)A nord tutti si cambiano spesso la macchina e la vendono a sud.A nord ci sono meno furti.A nord tutti pagano le tasse (ahahahaha)A nord nessuno lavora in nero (per forza, ci sono i contratti a progetto, che vuoi di più :-))Questo per fare capire "a chi ancora non lo ha capito" che i luoghi comuni spesso (e per fortuna) sono sbagliati.. quindi uno che è nato al nord e vive al nord (e viceversa) non sa minimamente di cosa sta parlando quando si riferisce al sud.. tranne per le belle estati passate nel Salento :-/E' troppo facile pensare che a nord i meridionali sono sfruttarti, insultati, chiamati terroni.. e chi lo pensa sbaglia perchè non è sempre così.Bisogna capire che ogni posto ha i suoi difetti. Nel meridione c'è tanta gente che non ha lavoro.. ma non perchè non vuole lavorare.. bisogna dirle e capirle certe cose. Se non volessimo lavorare perchè "emigreremmo" al nord??Per esperienza vi dico, e lo sappiamo tutti, che le università del nord italia sono invase da studenti meridionali.. perchè i nostri genitori ci vogliono dare un futuro migliore del loro (ma va?).Mio padre prende 1150 euro di pensione e mi manda 500 euro al mese per studiare a Bologna. Ha 2 macchine, una casa una moglie e un altro figlio laureato con 110 che non trova lavoro. Ma che siamo scemi noi secondo voi? Che me ne frega di studiare a me.. potrei andare a lavorare.. ma "preferisco" che i miei genitori non si comprino nulla pur di farmi studiare.. preferisco lavorare al Bar per pagare 1300 euro di tasse universitarie. Non capisco come cavolo fate a dire certe cose (intendo quelle dei post precedenti).Noi ci rompiamo il cu... come tutti gli altri! Voi siete quelli che la domenica date l'offerta in chiesa, che per la ricerca e per i bambini del terzo mondo comprate nelle piazze piante, arance, uova di Pasqua, magliette, cappellini.., voi siete quelli di 30 ore per la vita, telethon, bla bla bla...Fate sempre la parte dei pacifisti, dei paladini della solidarietà..e poi da un banale articolo si scatenano commenti razzisti che accentuano ancor di più il divario culturale tra nord e sud. Il tempo in cui i romani gettavano dalla Rupe Tarpea i figli deformi è passato.. chi ha orecchie per intendere intenda. Mantellini sarai una brava persona e mi dispiace dirtelo ma stavolta hai proprio toppato.Sti cavolo di soldi per il meridione sembra che vadano buttati.. ma si dai.. regaliamoli a quei terroni.. che se poi la vogliamo dire tutta diciamo che sono anche tasse che paghiamo noi meridionali, non è che vi stiamo rubando qualcosa, sia chiaro. Poi non è che bisogna sempre e per forza investire al nord!Io che studio fuori e che torno a casa 2/3 volte l'anno mi accorgo come la Puglia stia cambiando e stia migliornado.. e credo che sia lo stesso anche per le altre regioni...Ma guardate che vi conviene pure a voi investire nel sud! Cioè.. pensateci... vi potete trasferire tutti nel sud e fare finta di essre in vacanza tutto l'anno :-) E' brutto essere lontani da casa, dalle proprie origni, dai piatti tipici dei nostri posti.. e brutto dover difendere e vantare sempre una terra che ha così tanto da offrire ma così poco da investire. Io ve lo dico e tutti i meridionali del mondo sarebbero daccordo... noi avremmo preferito starcene a casa nostra.Con questo chiudo che domani da buon terrone trapiantato lavoro :-) La fibra ottica e gli investimenti in tecnologie ci servono al sud.. perchè se non ci pensa lo stato ad incentivare e a far cambiare di rotta il mercato non ci pensa nessuno. Non sto parlando con le solite idee sinistroidi.. sto parlando come uno che conosce la situazione umana.. meglio di voi e di Gasparri.Bye. Piero
      • Anonimo scrive:
        Re: Sud Italia allo sfascio
        Lo Stato è fatto di persone....non ti sei mai chiesto perchè il nord è così sviluppato mentre il sud no??? Forse perchè la gente che ci abita ha voglia di progredire, di darsi delle regole e di rispettarle, di fare sacrifici....a me sembra invece che al sud lo stato sia solo una risorsa da sfruttare e visto che il 40% dei soldi vi arrivano da Lombardia e Veneto, bhè scusate...mi sento un po sfruttato io che se metto la macchina di mezzo metro fuori dalla riga mi prendo 30 euro di multa mentre a Napoli se ti fermi al semaforo rosso rischi la lapidazione da quelli dietro....che se non dichiaro fino all'ultimo euro sulla dichiarazione dei redditi dopo 2 anni mi becco la multa mentre al sud la dichiarazione dei redditi non esiste..e se si fa...si dichiara quello che si vuole..tanto...cosa mi possono fare?? eh si..troppo bello....non si tratta di alzarsi alle 4 e andare a lavoro..si tratta di cambiare modo di ragionare....è questo che fa del sud un territorio arretrato....avete l'ideologia del "essere + furbo per fregare gli altri"
        • Anonimo scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio
          Il post di Piero rispecchia la realta.....ma a voi (e mi riferisco solo ai razzisti ed ai leghisti, che siate del nord o del sud) brucia. Il "rispetto" è un valore che non conoscete, e non intendo il rispetto verso i potenti, ma il rispetto per il prossimo.Sono Calabrese e da tre anni lavoro a Milano nel campo dell'e-learning come progettista e sviluppatore di e-solution. Mio padre ha lavorato per 20 anni a Firenze in Ospedale come Infermiere professionale.Sarei dovuto nascere lì e viverci ma fortunatamente mia madre volle vivere giù e grazie a questo ho capito tante cose che qui non avrei potuto apprendere. Non sono andato a votare perchè non credo (almeno momentaneamente) nei partiti e perchè non ho bisogno dell'aiuto di nessuno. Ho una ragazza da 8 anni ed anche lei è terrona. Un giorno avremo dei figli, ma che valori potranno acquisire se dovessero frequentare la stessa scuola frequentata o ancor peggio diretta da leghisti (razzisti) ???????? Possibile che debba ritornare giù, o emigrare all'estero solo per fargli avere una certa educazione??sono anch'io piagnucolone????io mi considero realista e (sfortunatamente) ho iniziato a peccare diventando razzista verso i leghisti (e solo contro di loro).Sono finito a scrivere qui solo perchè ricevendo la quotidiana newsletter da webmasterpoint.org, ho notato un articolo fuori dai soliti canoni.....e questo mi ha fatto capire che nei casi come questo, troppa liberta di espressione è uno svantaggio e che determinati autori o editori debbano essere radiati o per lo meno sanzionati. Anche se un mio consiglio sarebbe di mandarli a lavorare per il giornale "la Padania", almeno sai già cosa stai andando a leggere.Con massimo rispetto per chi ha rispetto, vi saluto tutti!
        • Anonimo scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio
          Il post di Piero rispecchia la realta.....ma a voi (e mi riferisco solo ai razzisti ed ai leghisti, che siate del nord o del sud) brucia. Il "rispetto" è un valore che non conoscete, e non intendo il rispetto verso i potenti, ma il rispetto per il prossimo.Sono Calabrese e da tre anni lavoro a Milano nel campo dell'e-learning come progettista e sviluppatore di e-solution. Mio padre ha lavorato per 20 anni a Firenze in Ospedale come Infermiere professionale.Sarei dovuto nascere lì e viverci ma fortunatamente mia madre volle vivere giù e grazie a questo ho capito tante cose che qui non avrei potuto apprendere. Non sono andato a votare perchè non credo (almeno momentaneamente) nei partiti e perchè non ho bisogno dell'aiuto di nessuno. Ho una ragazza da 8 anni ed anche lei è terrona. Un giorno avremo dei figli, ma che valori potranno acquisire se dovessero frequentare la stessa scuola frequentata o ancor peggio diretta da leghisti (razzisti) ???????? Possibile che debba ritornare giù, o emigrare all'estero solo per fargli avere una certa educazione??sono anch'io piagnucolone????io mi considero realista e (sfortunatamente) ho iniziato a peccare diventando razzista verso i leghisti (e solo contro di loro).Sono finito a scrivere qui solo perchè ricevendo la quotidiana newsletter da webmasterpoint.org, ho notato un articolo fuori dai soliti canoni.....e questo mi ha fatto capire che nei casi come questo, troppa liberta di espressione è uno svantaggio e che determinati autori o editori debbano essere radiati o per lo meno sanzionati. Anche se un mio consiglio sarebbe di mandarli a lavorare per il giornale "la Padania", almeno sai già cosa stai andando a leggere.Con massimo rispetto per chi ha rispetto, vi saluto tutti!Edo
        • Anonimo scrive:
          Re: Sud Italia allo sfascio
          Il post di Piero rispecchia la realta.....ma a voi (e mi riferisco solo ai razzisti ed ai leghisti, che siate del nord o del sud) brucia. Il "rispetto" è un valore che non conoscete, e non intendo il rispetto verso i potenti, ma il rispetto per il prossimo.Sono Calabrese e da tre anni lavoro a Milano nel campo dell'e-learning come progettista e sviluppatore di e-solution. Mio padre ha lavorato per 20 anni a Firenze in Ospedale come Infermiere professionale.Sarei dovuto nascere lì e viverci ma fortunatamente mia madre volle vivere giù e grazie a questo ho capito tante cose che qui non avrei potuto apprendere. Non sono andato a votare perchè non credo (almeno momentaneamente) nei partiti e perchè non ho bisogno dell'aiuto di nessuno. Ho una ragazza da 8 anni ed anche lei è terrona. Un giorno avremo dei figli, ma che valori potranno acquisire se dovessero frequentare la stessa scuola frequentata o ancor peggio diretta da leghisti (razzisti) ???????? Possibile che debba ritornare giù, o emigrare all'estero solo per fargli avere una certa educazione??sono anch'io piagnucolone????io mi considero realista e (sfortunatamente) ho iniziato a peccare diventando razzista verso i leghisti (e solo contro di loro).Sono finito a scrivere qui solo perchè ricevendo la quotidiana newsletter da webmasterpoint.org, ho notato un articolo fuori dai soliti canoni.....e questo mi ha fatto capire che nei casi come questo, troppa liberta di espressione è uno svantaggio e che determinati autori o editori debbano essere radiati o per lo meno sanzionati. Anche se un mio consiglio sarebbe di mandarli a lavorare per il giornale "la Padania", almeno sai già cosa stai andando a leggere.Con massimo rispetto per chi ha rispetto, vi saluto tutti!Edo
  • Anonimo scrive:
    è una buona idea
    Credo che quella del governo sia una buona idea.127 milioni di euro non sono una cifra esorbitante, probabilmente serviranno per fare la sola infrastruttura di base/backbone e non di distribuzione.Una rete basata solo sul wireless risulterebbe insufficiente econ continui investimenti nel tempo per l'aggiornamento e manutenzione, comunque è sicuramente valida per distribuire il segnale in poco tempo ed essere integrata nella rete in FO.Vi ricordo che la privatizzazione di Telecom Italia è stato un grave danno per tutti i cittadini, perchè il governo d'alloraha regalato l'infrastruttura (alias i cavi) creata in 50 anni ad un privato, per fare un paragone è come se avessero regalato le tubazioni dell'acqua (ovvero un bene comune).Costituire una società pubblica e neutrale che da libero accesso a tutti gli operatori è la cosa giusta, questo significaun solo scavo, un solo investimento (valido per almeno i prossimi 20/30 anni), un solo "disagio" e non moltiplicato per enne operatori.
    • The_GEZ scrive:
      Re: è una buona idea
      Ciao Anonimo !
      Credo che quella del governo sia una buona idea.Peccato che con le semplici idee (?) non si vada da nessuna parte.E fino ad ora di idee se ne sono viste pure troppe ... peccato che poi quello che conta siano i fatti, e qui che si deficita !
      • Anonimo scrive:
        Re: è una buona idea
        - Scritto da: The_GEZ

        Credo che quella del governo sia una buona idea.

        Peccato che con le semplici idee (?) non si vada
        da nessuna parte.
        E fino ad ora di idee se ne sono viste pure
        troppe ... peccato che poi quello che conta siano
        i fatti, e qui che si deficita !Peccato che quello che conta sono i fatti, e tu stai criticando solo in base alle tue convinzioni!
  • alexmario scrive:
    Alcune perplessità
    Ho letto l'articolo e ho alcune osservazioni.1 Condivido il fatto che lo stato non dovrebbe occuparsi di realizzare reti. Ma non perché non gli compete, piuttosto perché il progetto è troppo ambizioso.Per avere successo devono essere i comuni, massimo le province a coalizzarsi per realizzare queste infrastrutture nelle parti che mancano.Solo così si può convogliare tutto l'interesse in un unica direzione, altrimenti lo Stato nazionale può privilegiare una regione rispetto ad un altra, oltre al fatto di avere poca visibilità sull'impatto locare dell'intervento.2 Condivido il fatto che l'intervento non debba essere rivolto solamente al Sud.Lo Stato, oltre a non occuparsi direttamente della cosa, dovrebbe favorire l'avveto di determinate realtà, ma lo dovrebbe fare in tutto il territorio nazionale.3 Lo Stato non dovrebbe occuparsi della tecnologia da utilizzare.Per questo delegare verso il basso è utile.Dove ci sono le risorse e le possibilità di impiegare la fibra la si utilizzerà, altrove ci sono soluzioni più economiche e immediate.Non capisco perché ci si debba impantanare così.Forse perché se lo Stato legalizzasse il Wi-Fi, metterebbe i bastoni nelle ruote di un qualche ex-monopolista?
    • The_GEZ scrive:
      Re: Alcune perplessità
      Ciao alexmario !
      1 Condivido il fatto che lo stato non dovrebbe
      occuparsi di realizzare reti. Ma non perché non
      2 Condivido il fatto che l'intervento non debba
      essere rivolto solamente al Sud.
      3 Lo Stato non dovrebbe occuparsi della
      tecnologia da utilizzare.Appunto.Così come non mi sembra possibile che questi punti non siano stati presi in considerazione ... ed ecco perchè questa si rivelerà essere l' ennesimo proclama senza seguito, si sono volutamente usate parole come "investimento per il mezzogiorno" e "Fibra ottica" perche sono temini che fanno notizia mentre invece il problema è ben diverso ...
      Non capisco perché ci si debba impantanare così.
      Forse perché se lo Stato legalizzasse il Wi-Fi,
      metterebbe i bastoni nelle ruote di un qualche
      ex-monopolista?A voler pensare male ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Alcune perplessità

      1 Condivido il fatto che lo stato non dovrebbe
      occuparsi di realizzare reti. Ma non perché non
      gli compete, piuttosto perché il progetto è
      troppo ambizioso.ragionando così , oggi non avremmo alcuna rete , visto che stendere i cavi in tutta italia 50 anni fa era troppo ambizioso...
      2 Condivido il fatto che l'intervento non debba
      essere rivolto solamente al Sud.
      Lo Stato, oltre a non occuparsi direttamente
      della cosa, dovrebbe favorire l'avveto di
      determinate realtà, ma lo dovrebbe fare in tutto
      il territorio nazionale.ha cominciato dal sud perchè , in poche e semplici parole , nei piccoli centri del sud è meno probabile che i gestori decidano di investire. in molte aree del centro sud i soggetti a maggiore alfabetizzazione informatica (giovani laureati e diplomati) spesso si spostano verso i grossi centri e verso il centro nord.
      3 Lo Stato non dovrebbe occuparsi della
      tecnologia da utilizzare.
      Per questo delegare verso il basso è utile.
      Dove ci sono le risorse e le possibilità di
      impiegare la fibra la si utilizzerà, altrove ci
      sono soluzioni più economiche e immediate.
      Non capisco perché ci si debba impantanare così.
      Forse perché se lo Stato legalizzasse il Wi-Fi,
      metterebbe i bastoni nelle ruote di un qualche
      ex-monopolista?diciamo le cose come stanno : il wi-fi è stato segato, dal punto di vista legislativo per due motivia) avrebbe permesso a soggetti privati di costruire reti estese (con le antenne fatte in casa parliamo di portate anche di qualche kilometro) in banda larga senza tossire soldi allo stato o alle aziende telefoniche. e ciò è maleb) avrebbe segato le gambe al traffico dati su umts , che molti vedono come unica killer application di uno standard che per usi professionali è pressochè inutile (ve lo immaginate un manager che fa la videotelefonata? magari in macchina o per strada?)
  • Crazy scrive:
    Non c'e` molto da dire
    CIAO A TUTTISarebbe ora che si decidessero a Cablare tutta Italia e che ci dessero finalmente una Connessione veloce degna di essere considerata tale.So che in quest'ultimo periodo l'ADSL e` cresiuta molto e finalmente sta superando di Default la barriera del 1Mbps, ma la Fibra Ottica viaggia 10 volte piu` rapida e crescendo aumentera` ancora come negli Stati Uniti dove si arrivano ad avere connessioni a 100Mbps e tali velocita`, mettono in luce l'inferiorita` dell'ADSL.Spero si muovano presto anche per Cablare la mia citta`.DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'e` molto da dire
      Non è che la fibra deve crescere, dipende solo dai provider la banda che ti danno, una volta lo standard era 10, adesso si sta andando a 100 e poi aumenterà, il limite non è tanto vicino...
  • Anonimo scrive:
    Noleggio ...
    " Vale la pena ricordare a tale proposito, che lo Stato si è liberato qualche anno fa della rete delle comunicazioni, in pratica regalandola a Telecom Italia in cambio del mantenimento di standard di servizi minimi in tutto il paese. "Ah ma che bell'affare !Complimenti per la lungimiranza , del resto a chi volete che interessi la rete fisica di telecomunicazioni di un paese. Come ben sappiamo le abbiamo pagate tre volte e non sono più nostre."Quell'altro governo" ha regalato ad una azienda "privata" le infrastrutture delle comunicazioni del paese permettendole di controllare il prezzo. I piccoli se vogliono essere più economici, devono smistare più utenti sulla stesso cavo quindi peggiorare il servizio."Quest'altro Governo" si vende le poste da solo così se non vogliamo telefonare perchè costa troppo non possiamo più nemmeno scrivere.L'unica è andare sul posto di persona ma per le "infrastrutture nel sud" alcuni tratti di strada saranno privatizzati .... ve lo ricordate "non ci resta che piangere" ? .... Un fiorino ! Altro che la destra e la sinistra .... ci stanno solo prendendo per il culo, l'Italia è in mano a una decina di imprenditori , validi patrioti che stanno svendendo la ricerca all'estero "per fare liquidità" e trasformando l'Italia in un paese di schiavi pieni di centri commerciali, Digitale terrestre e telefoni cellulari con la suoneria intercambiabile.Altro che WiFi ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Noleggio ...

      Altro che la destra e la sinistra .... ci stanno
      solo prendendo per il culo, l'Italia è in mano a
      una decina di imprenditori , Finalmente qualcuno che se ne ricorda. I politici sono diventati, con la nostra approvazione, i front-end delle loro lobby (o aziende). Tutti assieme ci vendono i loro prodotti, sfruttandoci come schiavi e pecore.Ormai in Italia cambiare linea politica significa cambiare azienda... ma perché non si riesce a mettere qualche bastone fra le ruote a questi delinquenti auto-legalizzati? Vorrei pagare tasse per avere una pensione, assistenza sanitaria decente, una scuola efficiente... questa gente ingrassa le loro aziende alla faccia nostra, e glielo permettiamo.Speravo nella rivoluzione tecnologica... speravo che la gente diventasse più consapevole. Invece, solo calcio, veline, reality-show, mer*a, e nessuna speranza per il futuro.
      stanno svendendo la ricerca all'estero "per fare
      liquidità" e trasformando l'Italia in un paese di
      schiavi pieni di centri commerciali, Digitale
      terrestre e telefoni cellulari con la suoneria
      intercambiabile.

      Altro che WiFi ....E la gente è contenta, quando sbandiera il proprio ultimo ritrovato tecnologico pagato a rate. La dignità, è questa che sta perdendo l'Italia. Ce la fanno ingoiare, facendoci pure sorridere contenti.Ma vaff.....
  • Anonimo scrive:
    Ci vuole British Telecom!
    Con l'ADSL Long Reach di BT potrebbero portare ADSL quasi ovunque con le attueli centraline e aggiungendone poche, con poca spesa, per le zone più isolatte e lontane dalla centralina più vicina, potrebbero portare ADSL dovunque.Aggiungere dorsali supplementari in fibra, però sarebbe necessario, perché la maggior diffusione di ADSL genererebbe un enorme traffico aggiuntivo.
  • Anonimo scrive:
    Centrato l'obiettivo
    L'iniziativa del Governo si propone di abbattere il digital divide costruendo delle dorsali che raggiungono le città meno servite del sud. Non la fibra che arriva in casa come qualcuno ha capito (per una cosa del genere occorrerebbero miliardi di euro).Per abbattere il digital divide in effetti le dorsali in fibra non sono il maggiore ostacolo, ci sono anche al sud nei centri maggiori e le zone scoperte dalla larga banda sono a macchia di leopardo.Liberalizzare il wi-fi sarebbe sicuramente una soluzione per molti comuni che sono circondati da centrali attive in ADSL, ma non hanno nulla.L'intervento è a costo zero per il contribuente e favorisce lo sviluppo di nuove attività. Vogliamo anche spendere questi 157 milioni per le dorsali? Facciamolo, ma non dimentichiamoci l'ultimo miglio.
    • linferlib scrive:
      Re: Centrato l'obiettivo
      Egregio Signore leggi l'articolo su questo prestigioso quotidiano del 22/3/05 sull'Enel e sistema Powerline.Per me sono milioni buttati al vento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Centrato l'obiettivo
      invece di regalare soldi alla mafia, farebbero bene ad usare esclusivamente imprese del nord commissariate per l'occasione oltre che adeguatamente protette dalle forze dell'ordine.ovviamente i lavoratori devono essere locali e saranno loro a decidere la percentuale da consegnare ai padrini.comunque le dorsali in fibra saranno enormemente utili e non appena decollera' il telelavoro il divario sara' annullato, sempre che si decidano a liberalizzare il wireless.
  • Anonimo scrive:
    MA VAFFANCULO MANTELLINI!
    Ma vaffanculo tu e il tuo wi-fi tecnologia più recente ignorante e fazioso che non sei altro
  • Anonimo scrive:
    MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
    Così potrai scrivere le tue perle di saggezza persino dal più sperduto centro sociale....Io sono del SUD e sono contento che il governo abbia deciso di investire per cablare con la fibra ottica...Non esiste al momento tecnologia migliore per la trasmissione veloce di informazioni digitali e non abbiamo certo bisogno di altri ripetitori radio che ci friggano il cervello con le onde elettromagnetiche.....Meglio i soldi di Gasparri per la fibra che l'orrida svendita di Telecom e dell'infrastruttura telefonica nazionale fatta da Prodi e compagnia bella......
    • Anonimo scrive:
      Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
      Perchè siete sempre abituati a volere il meglio senza pagarlo ?magari poi pretendi di avere la fibra a canone zero ?Sono SOLDI BUTTATI... se avessero fatto una belal gara di cervelli per trovare la soluzione migliore, sicuramente la fibra non sarebbe stata tra queste.Ai tempi di Prodi non si sapeva neppure cosa fosse l'adsl.E invece di chiedere di buttare i soldi di TUTTI, chiedi al governo di spendere meglio quelli che ha.Quei soldi della fibra sono anche i miei..e vederli buttati così senza senso, mi da solo fastidio.Io voglio che anche il sud abbia la banda larga...ma mi da fastidio che la si pretende LARGHISSIMA e magari a costo d'utilizzo 0.Come fanno le gare per la fornitura di materiale..perchè lo stato non fa le gare anche per i progetti ?Crazy
      • Anonimo scrive:
        Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè siete sempre abituati a volere il meglio
        senza pagarlo ?

        magari poi pretendi di avere la fibra a canone
        zero ?
        Col wifi sarebbero stati coperti in tempi molto più brevi fra l'altro.Ma cosa credono che la fibra la mettono in 24 ore?
        • Anonimo scrive:
          Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
          - Scritto da: Anonimo
          Col wifi sarebbero stati coperti in tempi molto
          più brevi fra l'altro.
          Ma cosa credono che la fibra la mettono in 24 ore?Si si...usando l'802.11 (e quindi con un access point ogni 100 metri) o con ponti a microonde (==friggendo tutto ciò che c'è nel mezzo, i ponti a microonde possono essere installati dopo l'88 solo in casi "speciali" decretati dal ministero P.T,) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: MANTELLINI, ( WIFI MAX !!! )
            HAAAAAL'ignoranza e' una brutta bestia....Si parlava di WIFI MAX 1 antenna fa anche 10 / 20 KM quadrati !!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
        Il costo di utilizzo 0 non può esserci visto che la connettività si paga. Se sei leghista chiedilo alla tua regione che ti dia la fibra ottica come al sud, in Friuli Venezia Giulia hanno approvato un progetto per portarla OVUNQUE entro una decina d'anni.
      • Anonimo scrive:
        Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
        E chi ti ha detto che vogliamo la linea senza pagare?Io pagherò con piacere il giusto prezzo di una buona connessione.....Poter avere la banda larga e potersi finalmente liberare da Telecoma Italiota,non ha prezzo!!E basta a dire che i meridionali vogliono tutto gratis..!! Ma lo sai quanto arrivo a spendere OGGI per non scaricare un amato c***o ???Devo morire di vecchiaia prima di leggere la mia posta???Mentre voi vi scambiate le ISO dei DVD, fate le videoconferenze e le telefonate via IP, io e tanti altri disgraziati crepiamo tranquillamente nell'indifferenza generale, e mentre tutti voi vi godete i vostri upgrade di banda io non posso lavorare, dato che non riesco a scaricare i Driver e i firmware di cui ho vitale necessità......
        • Anonimo scrive:
          Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
          A maggior ragione gli investimenti dovrebbero essere + oculati no ? Qua a Milano hanno smesso di tirare la fibra ... vorrà dire qualcosa ? Ricordati x chi hai votato e tira le somme.
    • Anonimo scrive:
      Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
      - Scritto da: Anonimo
      Così potrai scrivere le tue perle di saggezza
      persino dal più sperduto centro sociale....

      Io sono del SUD e sono contento che il governo
      abbia deciso di investire per cablare con la
      fibra ottica...
      Non esiste al momento tecnologia migliore per la
      trasmissione veloce di informazioni digitali e
      non abbiamo certo bisogno di altri ripetitori
      radio che ci friggano il cervello con le onde
      elettromagnetiche.....

      Meglio i soldi di Gasparri per la fibra che
      l'orrida svendita di Telecom e
      dell'infrastruttura telefonica nazionale fatta da
      Prodi e compagnia bella......Il tuo post è contro la policy
      • Anonimo scrive:
        Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
        Ohhhhh quanto mi dispiace.....Il mio post è contro la Policy dici?......Sono distrutto dal rammarico.......
        • Anonimo scrive:
          Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
          - Scritto da: Anonimo
          Ohhhhh quanto mi dispiace.....Il mio post è
          contro la Policy dici?......

          Sono distrutto dal rammarico.......Verrai giustamente X-ato, ma se ci assicuri che hai votato VERDI allora vedremo di chiudere un occhio.
          • Anonimo scrive:
            Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
            Azz e allora mi sa che sono fregato perchè di dare il mio voto a Pecoraro Scanio non me lo sogno neppure la notte nei miei peggiori incubi......
          • Anonimo scrive:
            Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
            - Scritto da: Anonimo
            Azz e allora mi sa che sono fregato perchè di
            dare il mio voto a Pecoraro Scanio non me lo
            sogno neppure la notte nei miei peggiori
            incubi......Allora mi spiace ma la policy è la policy.
    • Anonimo scrive:
      Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
      - Scritto da: Anonimo
      Così potrai scrivere le tue perle di saggezza
      persino dal più sperduto centro sociale....

      Io sono del SUD e sono contento che il governo
      abbia deciso di investire per cablare con la
      fibra ottica...
      Non esiste al momento tecnologia migliore per la
      trasmissione veloce di informazioni digitali e
      non abbiamo certo bisogno di altri ripetitori
      radio che ci friggano il cervello con le onde
      elettromagnetiche.....Io sono del SUD, non sono coperto ma navigo grazie al wifi, mi sono fatto un link illegalmente da 8Km con soli due AP, altro che ponti ogni 100mt, forse non sai che la potenza degli apparati wireless è 30 volte inferiore a quella di un cellulare e che col Wi-Max un solo apparato riesce a coprire una zona anche di 50Km di raggio, quindi per favore non esprimere opinioni su argomenti che disconosci totalmente. Il wi-fi è veramente la soluzione, costi e tempi di realizzazione infinitamente inferiori a qualsiasi altra tecnologia, e per lo stato problema risolto a costo zero perchè tutti gli operatori si farebbero la loro bella rete a un costo irrisorio. Ma come fa lo stato poi a spiegare i prezzi da capogiro cui ha venduto le licenze UMTS ? Mantellini ha pienamente ragione.
      • fante76 scrive:
        Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....

        Io sono del SUD, non sono coperto ma navigo
        grazie al wifi, mi sono fatto un link
        illegalmente da 8Km con soli due AP, altro che
        ponti ogni 100mt, forse non sai che la potenza
        degli apparati wireless è 30 volte inferiore a
        quella di un cellulare e che col Wi-Max un solo
        apparato riesce a coprire una zona anche di 50Km
        di raggio, quindi per favore non esprimere
        opinioni su argomenti che disconosci totalmente.
        Il wi-fi è veramente la soluzione, costi e tempi
        di realizzazione infinitamente inferiori a
        qualsiasi altra tecnologia, e per lo stato
        problema risolto a costo zero perchè tutti gli
        operatori si farebbero la loro bella rete a un
        costo irrisorio. Ma come fa lo stato poi a
        spiegare i prezzi da capogiro cui ha venduto le
        licenze UMTS ? Mantellini ha pienamente ragione.E come fa ad avere una potenza 30 volte inferiore ma a coprire una distanza così grande?? Puoi passarmi un link dove mi posso informare bene sul wi-fi ?Grazie
        • Anonimo scrive:
          Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
          - Scritto da: fante76



          Io sono del SUD, non sono coperto ma navigo

          grazie al wifi, mi sono fatto un link

          illegalmente da 8Km con soli due AP, altro che

          ponti ogni 100mt, forse non sai che la potenza

          degli apparati wireless è 30 volte inferiore a

          quella di un cellulare e che col Wi-Max un solo

          apparato riesce a coprire una zona anche di 50Km

          di raggio, quindi per favore non esprimere

          opinioni su argomenti che disconosci totalmente.

          Il wi-fi è veramente la soluzione, costi e tempi

          di realizzazione infinitamente inferiori a

          qualsiasi altra tecnologia, e per lo stato

          problema risolto a costo zero perchè tutti gli

          operatori si farebbero la loro bella rete a un

          costo irrisorio. Ma come fa lo stato poi a

          spiegare i prezzi da capogiro cui ha venduto le

          licenze UMTS ? Mantellini ha pienamente ragione.


          E come fa ad avere una potenza 30 volte inferiore
          ma a coprire una distanza così grande??Studia ingegneria delle telecomunicazioni e lo saprai...
    • Anonimo scrive:
      Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
      - Scritto da: Anonimo
      Io sono del SUD e sono contento che il governo
      abbia deciso di investire per cablare con la
      fibra ottica...ovvio che sei contento. per l'ennesima volta vi fanno tutto gratis con i soldi di tutti. al posto di sviluppare aziende tlc (ad eccezione di qualche distretto) preferite i soldi dello stato...mettete una tecnologia già vecchia, quando il mondo si sta sviluppando verso un'altra strada di connettività (quella wi-fi appunto).
      Non esiste al momento tecnologia migliore per la
      trasmissione veloce di informazioni digitali e
      non abbiamo certo bisogno di altri ripetitori
      radio che ci friggano il cervello con le onde
      elettromagnetiche.....ah bè. se sei convinto di questo...

      Meglio i soldi di Gasparri per la fibra che
      l'orrida svendita di Telecom e
      dell'infrastruttura telefonica nazionale fatta da
      Prodi e compagnia bella......
      lungi da me dal difendere prodi. ma parlare di svendita mi sembra esagerato. cmq la telecom è stata "svenduta" con al governo al csx, ma che ti credi che se al governo ci fosse stato il cdx, non avrebbero privatizzato la Telecom? vivi un po' fuori dal mondo....
      • Anonimo scrive:
        Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....


        lungi da me dal difendere prodi. ma parlare di
        svendita mi sembra esagerato. cmq la telecom è
        stata "svenduta" con al governo al csx, ma che ti
        credi che se al governo ci fosse stato il cdx,
        non avrebbero privatizzato la Telecom? vivi un
        po' fuori dal mondo....domanda priva di senso perchè la privatizzazione di telecom nasce da una direttiva UE sulla libera concorrenza nel campo telecomunicazione (recepimento di direttiva).Il fatto che sia stata privatizzata così è la cosa scandalosa.Si doveva spezzare in due, una azienda che è proprietaria del cavo ed una che fornisce servizi.La azienda proprietaria del cavo avrebbe poi venduto a TUTTE le altre aziende l'affito del cavo allo STESSO prezzo.Ma come al solito si è fatto un papocchio "a cazzo"... mi immagino se la vendita di Telecom l'avesse fatta così Gasparri: l'avrebbero crocifisso .Pensa te che invece nessuno ricorda chi fosse l'allora ministro delle comunicazioni. Tu te lo ricordi? esisteva un ministero così chiamato? boh....:/
        • Anonimo scrive:
          Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
          Io si me lo ricordo, e mi ricordo che solo in quel periodo si è calblato in fibra (salvo progetto Socrates) x gli utenti finali ... da li in poi ... saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
          - Scritto da: Anonimo




          lungi da me dal difendere prodi. ma parlare di

          svendita mi sembra esagerato. cmq la telecom è

          stata "svenduta" con al governo al csx, ma che
          ti

          credi che se al governo ci fosse stato il cdx,

          non avrebbero privatizzato la Telecom? vivi un

          po' fuori dal mondo....

          domanda priva di senso perchè la privatizzazione
          di telecom nasce da una direttiva UE sulla libera
          concorrenza nel campo telecomunicazione
          (recepimento di direttiva).appunto. quindi il governo nulla centra.
          Il fatto che sia stata privatizzata così è la
          cosa scandalosa.
          Si doveva spezzare in due, una azienda che è
          proprietaria del cavo ed una che fornisce
          servizi.
          La azienda proprietaria del cavo avrebbe poi
          venduto a TUTTE le altre aziende l'affito del
          cavo allo STESSO prezzo.si chiama capitalismo all'italiana. potrei farti centinaia di esempi dal secondo dopoguerra ad oggi e le cose sono andate sempre così.
          Ma come al solito si è fatto un papocchio "a
          cazzo"... mi immagino se la vendita di Telecom
          l'avesse fatta così Gasparri: l'avrebbero
          crocifisso .gasparri ha fatto ben di peggio con il digitale terrestre. ma è ancora lì.
          Pensa te che invece nessuno ricorda chi fosse
          l'allora ministro delle comunicazioni. Tu te lo
          ricordi? esisteva un ministero così chiamato?
          boh....
          :/ah, perchè una questione di economia (privatizzazione delle Telecom) riguarda il ministero delle tlc???
          • castigo scrive:
            Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo







            lungi da me dal difendere prodi. ma parlare di


            svendita mi sembra esagerato. cmq la telecom è


            stata "svenduta" con al governo al csx, ma che

            ti


            credi che se al governo ci fosse stato il cdx,


            non avrebbero privatizzato la Telecom? vivi un


            po' fuori dal mondo....



            domanda priva di senso perchè la privatizzazione

            di telecom nasce da una direttiva UE sulla
            libera

            concorrenza nel campo telecomunicazione

            (recepimento di direttiva).

            appunto. quindi il governo nulla centra.ah.... non sapevo che anche per quanto riguarda il recepimento facesse tutto la ue.... ma quante ne sai?? ;)


            Il fatto che sia stata privatizzata così è la

            cosa scandalosa.

            Si doveva spezzare in due, una azienda che è

            proprietaria del cavo ed una che fornisce

            servizi.

            La azienda proprietaria del cavo avrebbe poi

            venduto a TUTTE le altre aziende l'affito del

            cavo allo STESSO prezzo.

            si chiama capitalismo all'italiana. potrei farti
            centinaia di esempi dal secondo dopoguerra ad
            oggi e le cose sono andate sempre così.già, è sempre stato così e sempre così sarà, vero?quindi a che serve scandalizzarsi.....


            Ma come al solito si è fatto un papocchio "a

            cazzo"... mi immagino se la vendita di Telecom

            l'avesse fatta così Gasparri: l'avrebbero

            crocifisso .

            gasparri ha fatto ben di peggio con il digitale
            terrestre. ma è ancora lì.ah... .quindi secondo te gli ordini di grandezza dello "scandalo" digitale terrestre e telecom italia sono uguali.... ma chi sei, il fondatore di una nuova teoria matematica?? :D


            Pensa te che invece nessuno ricorda chi fosse

            l'allora ministro delle comunicazioni. Tu te lo

            ricordi? esisteva un ministero così chiamato?

            boh....

            :/

            ah, perchè una questione di economia
            (privatizzazione delle Telecom) riguarda il
            ministero delle tlc???no, no, assolutamente, per carità, la privatizzazione dell'azienda di stato che gestiva le telecomunicazioni di tutta la nazione non riguarda il ministero delle tlc, hai perfettamente ragione :D
    • Anonimo scrive:
      Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....

      Io sono del SUD e sono contento che il governo
      abbia deciso di investire per cablare con la
      fibra ottica...Si ma tranquillo non pensare che te la portino sotto casa, anche a Milano nonostante Fastweb ci sono zone in cui la fibra non arriva.....
      Non esiste al momento tecnologia migliore per la
      trasmissione veloce di informazioni digitali e
      non abbiamo certo bisogno di altri ripetitori
      radio che ci friggano il cervello con le onde
      elettromagnetiche.....Prima di parlare di onde elettromagnetiche sciacquati la bocca... e magari usa un po' meno il telefonino che forse "frigge" un pò di +
    • Anonimo scrive:
      Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
      - Scritto da: Anonimo
      non abbiamo certo bisogno di altri ripetitori
      radio che ci friggano il cervello con le onde
      elettromagnetiche.....No, in effetti tu non ne hai piu' bisogno :)
    • Anonimo scrive:
      Re: MANTELLINI, Fattelo tu il WI-Fi....
      dopo questo intervento io spero solo in una devoluscion blindata, ognuno si arrangi con quello che ha
  • Anonimo scrive:
    Modesta proposta
    Modesta proposta per migliorare le modalita' dell'intervento per il Sud del ministro Gasparri. A mio avviso, si otterrebbe un sensibile miglioramento del provvedimento agendo in questo modo: si dovrebbero confezionare i 127 milioni in mazzette da, diciamo, cinquecento euro (ciascuna composta, ad esempio, da cinquanta banconote da dieci); le risultanti 254000 mazzette andrebbero quindi caricate su alcuni aerei (potrebbero andare bene quelli della protezione civile, o altri aerei a disposizione del ministero o del governo), i quali aerei dovrebbero poi sorvolare le regioni del sud interessate dal provvedimento (grandi periferie disagiate, piccoli comuni, aree rurali) liberando il denaro a pioggia, dopo aver richimato la popolazione per alcuni minuti, per mezzo di grandi megafoni e altri impianti di segnalazione adeguati.I vantaggi: primo, una distribuzione piu' equa del denaro: non finirebbe nelle tasche dei soliti mafiosi, ma finalmente allevierebbe la sofferenza della popolazione: l'imparzialita' del metodo, la garanzia che non siano i soliti noti a beneficiare della donazione, sarebbe garantita dalle turbolenze atmosferiche, per loro natura incorruttibili;secondo, produrrebbe un'impennata nei consumi che si tradurrebbe in una salutare boccata d'ossigeno per l'economia del mezzogiorno e forse del paese intero;terzo, si eviterebbe di produrre noiose buche nelle strade, cantieri eternamente aperti, con il loro corredo di disagi per l'automobilista ed il pedone, e gli inevitabili strascichi ospedaliero-giudiziari di chi, inevitabilmente, si storcera' una caviglia cadendo in questa o quella voragine della pubblica via, facendo poi causa al comune;quarto, l'effetto di aumento di popolarita' per il governo (qualunque governo voglia mettere in atto questa modesta proposta, sia esso di destra o di sinistra) sarebbe immediato ed enorme, con grandissimo beneficio nel caso di imminenti elezioni amministrative o politiche.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Modesta proposta
      Bene, vedo che a quattordici ore di distanza da questo post, nessuno si e' ancora sognato di obiettare che, agendo come descritto, non verrebbe deposto neanche un metro di fibra... signori, che posso dirvi, non mi aspettavo tanta onesta' intellettuale :))Ciao
  • Anonimo scrive:
    Questo articolo è fazioso.
    Inoltre il giornalista dimostra di essere estremamente ignorante e non ha una minima comprensione del problema.Lo si capisce quando suggerisce di usare il WI-FI al posto della Fibra Ottica.Stiamo scherzando forse?La fibra ottica non ha eguali! IL WI-FI è una leggenda metropolitana e bisogna finirla, si sta creando un mito intorno al WI-FI, innanzitutto chiunque ha studiato un poco di elettronica e trasmissioni sa, che trasmettere informazioni con le onde radio può essere molto costoso in termini di consumi energetici, il trasmettitore più deve arrivare lontano e più deve essere potente(e consumare energia), e questo significa già che il WI-FI potrebbe risolvere pochi problemi, anche perchè mentre l'utente potrebbe ricevere bene, perchè i trasmettitori installati dalle compagnie potrebbero avere delle discrete potenze, l'utente avrebbe sicuramente una banda in upload ridicola, tanto ridicola da fare pena!!!Alle aziende serve la banda in upload, fa bene il Governo a spendere soldi per la fibra ottica, che se ne fanno le aziende di potenziali collegamenti in Wi-Fi che potrebbero fare più schifo dei collegamenti a 56 k....?Serve la fibra ottica, la fibra ottica è il futuro, per il semplice e banale fatto che la capacità e la velocità di trasmissione dipendono dalla frequenza del segnale, e non c'è nulla in natura che ha una frequenza più alta della luce!!!La fisica non è una opinione. La luce viagga a 300000 km al secondo, le onde radio sono estremamente più lente. Inoltre nelle fibre ottiche non c'è dispersione, mentre con le onde radio c'è anche questo problema e questo problema porta a dover consumare molta più energia per le trasmissioni.E dulcis in fondo, è una palla dire che le fibre ottiche sono costose, i procedimenti attuali per creare le fibre ottiche sono costosi, le fibre ottiche sono fatte di vetro e il vetro si fa con la sabbia... Basterebbe un poco di ricerca in più e sicuramente si potrebbero trovare tecniche di produzioni più vantaggiose, ma resta il fatto che le fibre ottiche essendo di vetro sono resistentissime, e sono di materiale facilmente reperibile in natura, altro che costose...Io non ho nulla contro il WI-FI, sarei contento se si diffondesse, ma affermare che il WI-FI è più conveniente della Fibra Ottica è una baggianata da incompententi ed è una autentica bestemmia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      Subscribe completo.Finalmente qualche altro tecnico su questo forum!
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        - Scritto da: Anonimo
        Subscribe completo.
        Finalmente qualche altro tecnico su questo forum!TECNICO??Un tecnico che scrive che "La luce viagga a 300000 km al secondo, le onde radio sono estremamente più lente"??BUUUUUM!!!!Eventualmente e' il contrario, su fibra ottica la velocita' fisica di propagazione e' ben maggiore...
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.


          Un tecnico che scrive che "La luce viagga a
          300000 km al secondo, le onde radio sono
          estremamente più lente"??

          BUUUUUM!!!!

          Eventualmente e' il contrario, su fibra ottica la
          velocita' fisica di propagazione e' ben
          maggiore......maggiore della luce ???ecchittusei o bischero, il novello einstein ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      Ma secondo me sei fuori strada. Basta dirti che al nord il progetto Socrate di telecom Italia è stato bello e abbandonato e stiamo ancora aspettando tutti che venga messo a bilancio come passivo.Tu stai parlando di pari prestazioni tra fibra e wifi. Ma forse non hai ancora capito che ad utente che ora va al massimo con una isdn proporre in upload una banda di 128 Kbit è già una conquista.inutile ripere che il wifi può andare molto più di queste velocità.Devi pensare che la fibra non è solo la fibra in se come costo, ma il costo della rottura delle strade, del riasfaltamento, delle centrali..etc etc..con il wifi molti lavori sono inutili.La fibra ottica nel mezzogiorno è come una ferrari in centro a Milano, inutile. Che risparmmiassero i soldi e facessero qualcosa di + economico, ma ugualmente valido.In alcune valli del nord ci sono interi paesi serviti dal wireless, se aspettavano la fibra ottica erano ancora all'età della pietra..e non si lamentano certo perchè vanno solo a 300K in down o 128 in up..anzi..Crazy
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.

        Ma secondo me sei fuori strada.
        Basta dirti che al nord il progetto Socrate di
        telecom Italia è stato bello e abbandonato e
        stiamo ancora aspettando tutti che venga messo a
        bilancio come passivo.Il progetto Socrate è stato abbandonato perchè forse mancavano fondi e probabilmente l'ADSL permetteva guadagni maggiori e più prolungati...
        Devi pensare che la fibra non è solo la fibra in
        se come costo, ma il costo della rottura delle
        strade, del riasfaltamento, delle centrali..etc
        etc..con il wifi molti lavori sono inutili.
        La fibra ottica nel mezzogiorno è come una
        ferrari in centro a Milano, inutile. La fibra basta stenderla una volta e poi dura un sacco di anni, e la velocità massima di una fibra ottica attuale non sono certo i 10mb di fastweb
        Che risparmmiassero i soldi e facessero qualcosa
        di + economico, ma ugualmente valido.
        In alcune valli del nord ci sono interi paesi
        serviti dal wireless, se aspettavano la fibra
        ottica erano ancora all'età della pietra..Il wireless va benissimo per soluzioni temporanee o per aree inaccessibili, ma poi si deve passare alla fibra
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.

        Basta dirti che al nord il progetto Socrate di
        telecom Italia è stato bello e abbandonato e
        stiamo ancora aspettando tutti che venga messo a
        bilancio come passivo.L'incompetenza costa, ma di certo se sono incompetenti non significa che la tecnologia è scadente.
        Tu stai parlando di pari prestazioni tra fibra e
        wifi. Ma forse non hai ancora capito che ad
        utente che ora va al massimo con una isdn
        proporre in upload una banda di 128 Kbit è già
        una conquista.Parla per te, io vivo al Sud ed ho ADSL, 128 kbit sono ridicoli, alle aziende servono velocità negli ordini di 10 -100 Megabits, e questo si può fare solo con la fibra, è inutile spararsi pippe mentali con il wireless.
        inutile ripere che il wifi può andare molto più
        di queste velocità.Non lo metto in dubbio, se aprire delle centrali nucleari per alimentare i ripetitori wireless, puoi ottenere senza dubbio velocità elevate ed una ampia banda per tutti, ma qui si parla di convenienza. Per il wireless ci vuole energia, e l'Italia l'energia non ce l'ha, e questo è un dato di fatto. Mentre di sabbia per costruire le fibre ne ha tanta.
        Devi pensare che la fibra non è solo la fibra in
        se come costo, ma il costo della rottura delle
        strade, del riasfaltamento, delle centrali..etc
        etc..con il wifi molti lavori sono inutili.Si ma nulla si crea e nulla si distrugge, per trasmettere ci vuole il petrolio oppure il nucleare, oppure pensi di costruire dei pannelli solari per i ripetitori? Lo sai quanto costano i pannelli? O forse stavi pensando di fare correre i criceti?Qui è questione di fisica. La luce ha una frequenza superiore, nettamente superiore alle onde radio, e quindi può trasmettere molte più informazioni, il vantaggio della fibra ottica è che è chiusa e non c'è dispersione, questo comporta che pur essendo la frequenza della luce molto elevata si può avere un minore dispendio di energia rispetto alle trasmissioni radio che sarebbero alla base del wireless(che soffre di dispersione del segnale).
        La fibra ottica nel mezzogiorno è come una ferrari in centro
        a Milano, inutile. Parla per te, a me servirebbe, anzi mi è vitale, e ti dico di più, io l'anno scorso ho pagato 10000 Euro di tasse, quest'anno ne paghero 20000, se avessi la possibilità di collegamenti in fibra ottica da 10 a 100 megabits a prezzi accettabili, potrei pagare molte più tasse, perchè potrei guadagnare molto ma molto di più, io vivo al Sud.
        Che risparmmiassero i soldi e facessero qualcosa
        di + economico, ma ugualmente valido.IL wireless non è ugualmente valido.
        In alcune valli del nord ci sono interi paesi
        serviti dal wireless, se aspettavano la fibra
        ottica erano ancora all'età della pietra..Io non le conosco queste valli del nord, e ammesso che esistano, ti faccio presente che probabilmente hanno il wireless perchè più sotto ci sono collegamenti in fibra ottica fino ai ripetitori. No perchè, tu vorresti portare il wireless costruendo tutti ripetitori da Nord a Sud?
        e non si lamentano certo perchè vanno solo a 300K
        in down o 128 in up..anzi.. 300k/128k per gli utenti possono anche andare bene, ma alle aziende servono collegamenti da 100 megabits, e questo non si fa con il wireless. Sono le aziende che creano lavoro e sviluppo, gli utenti si creano quando hanno un lavoro, perchè se al Sud i disoccupati non trovano aziende che danno loro lavoro, non serve ad un cazzo avere collegamenti per gli utenti, collegamenti wireless ciofega, ma se si creano le opportunità per le aziende, queste occupano i disoccupati e i disoccupati poi hanno i soldi per pagarsi l'abbonamento. Questi sono i fatti. Quindi serve la fibra ottica, punto e basta, anche perchè è molto più conveniente.
        • Anonymous scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.

          Parla per te, io vivo al Sud ed ho ADSL, 128 kbit
          sono ridicoli, alle aziende servono velocità
          negli ordini di 10 -100 Megabits, e questo si può
          fare solo con la fibra, è inutile spararsi pippe
          mentali con il wireless.Allora, facendo il consulente informatico di aziende ne giro parecchie.Nel "ricco e industrializzato nord-est", il 90% del capitale e' creato da aziende medio-piccole.Bene, di queste quasi tutte hanno una linea a 2Mbit se non meno.Quindi porta pazienza ma spiegami cosa mai se ne fa' un'anzienda italiana (considera che, nord-est a parte, l'economia italiana e' mossa da piccole-medie imprese) di 100Mbit.Te lo dico io: attualmente sono INUTILI.A che serve quindi buttare via tutti quei milioni quando sono altri i motivi dell'arettratezza del sud?
        • The_GEZ scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          Ciao Anonimo !
          Parla per te, io vivo al Sud ed ho ADSL, 128 kbit
          sono ridicoli, alle aziende servono velocità
          negli ordini di 10 -100 Megabits, e questo si può100 Mbit/s su internet ....In che film ?
        • alexmario scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          - Scritto da: Anonimo
          Qui è questione di fisica. La luce ha una
          frequenza superiore, nettamente superiore alle
          onde radio, e quindi può trasmettere molte più
          informazioni, il vantaggio della fibra ottica è
          che è chiusa e non c'è dispersione, questo
          comporta che pur essendo la frequenza della luce
          molto elevata si può avere un minore dispendio di
          energia rispetto alle trasmissioni radio che
          sarebbero alla base del wireless(che soffre di
          dispersione del segnale).
          Sì, di fisica da studiare a scuola.Le onde radio che millantate sono onde elettromagnetiche che si propagano alla velocità della luce per un fattore di difrazione della materia nella quale si propagano.Certo in una fibra i fotoni possono propagarsi di qualche frazione più veloci, ma non è questo che garantisce la velocità di trasmissione.La differenza fra rame, fibra o etere non sta semplicemente nel mezzo, ma nella lunghezza d'onda del segnale e quindi nella banda di frequenza disponibile.Tutti questi segnali viaggiano alla velocità della luce!La frequenza delle onde elettromagnetiche che viaggiano in fibra è maggiore di quella del Wi-Fi, ma questo non significa che non si possa ottere anche via Wireless dei buoni risultati.Vedi Wimax.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          - Scritto da: Anonimo

          Basta dirti che al nord il progetto Socrate di

          telecom Italia è stato bello e abbandonato e

          stiamo ancora aspettando tutti che venga messo a

          bilancio come passivo.

          L'incompetenza costa, ma di certo se sono
          incompetenti non significa che la tecnologia è
          scadente.


          Tu stai parlando di pari prestazioni tra fibra e

          wifi. Ma forse non hai ancora capito che ad

          utente che ora va al massimo con una isdn

          proporre in upload una banda di 128 Kbit è già

          una conquista.

          Parla per te, io vivo al Sud ed ho ADSL, 128 kbit
          sono ridicoli, alle aziende servono velocità
          negli ordini di 10 -100 Megabits, e questo si può
          fare solo con la fibra, è inutile spararsi pippe
          mentali con il wireless.


          inutile ripere che il wifi può andare molto più

          di queste velocità.

          Non lo metto in dubbio, se aprire delle centrali
          nucleari per alimentare i ripetitori wireless,
          puoi ottenere senza dubbio velocità elevate ed
          una ampia banda per tutti, ma qui si parla di
          convenienza. Per il wireless ci vuole energia, e
          l'Italia l'energia non ce l'ha, e questo è un
          dato di fatto. Mentre di sabbia per costruire le
          fibre ne ha tanta.E l'energia per trasformare la sabbia in fibra ottica non costa? Nel caso no lo sapessi con l'energia spesa per fare con 100Kgm di sabbia del filo ottico, potresti alimentare un ripetitore WiFi per circa 6 mesi....


          Devi pensare che la fibra non è solo la fibra in

          se come costo, ma il costo della rottura delle

          strade, del riasfaltamento, delle centrali..etc

          etc..con il wifi molti lavori sono inutili.

          Si ma nulla si crea e nulla si distrugge, per
          trasmettere ci vuole il petrolio oppure il
          nucleare, oppure pensi di costruire dei pannelli
          solari per i ripetitori? Lo sai quanto costano i
          pannelli? O forse stavi pensando di fare correre
          i criceti?

          Qui è questione di fisica. La luce ha una
          frequenza superiore, nettamente superiore alle
          onde radio, e quindi può trasmettere molte più
          informazioni, il vantaggio della fibra ottica è
          che è chiusa e non c'è dispersione, questo
          comporta che pur essendo la frequenza della luce
          molto elevata si può avere un minore dispendio di
          energia rispetto alle trasmissioni radio che
          sarebbero alla base del wireless(che soffre di
          dispersione del segnale).
          Nel caso, evidentemente da te ignorato, di trasmissione su fibra ottica devi mettere in funzione ogni 5, max 10Km con le fibre più recenti un amplificatore di seganle, altrimenti causa l'attenuazione il seganle va perso. Quindi altri costi che non vengono documentati....

          La fibra ottica nel mezzogiorno è come una
          ferrari in centro
          a Milano, inutile.

          Parla per te, a me servirebbe, anzi mi è vitale,
          e ti dico di più, io l'anno scorso ho pagato
          10000 Euro di tasse, quest'anno ne paghero 20000,
          se avessi la possibilità di collegamenti in fibra
          ottica da 10 a 100 megabits a prezzi accettabili,
          potrei pagare molte più tasse, perchè potrei
          guadagnare molto ma molto di più, io vivo al Sud.


          Che risparmmiassero i soldi e facessero qualcosa

          di + economico, ma ugualmente valido.

          IL wireless non è ugualmente valido.


          In alcune valli del nord ci sono interi paesi

          serviti dal wireless, se aspettavano la fibra

          ottica erano ancora all'età della pietra..

          Io non le conosco queste valli del nord, e
          ammesso che esistano, ti faccio presente che
          probabilmente hanno il wireless perchè più sotto
          ci sono collegamenti in fibra ottica fino ai
          ripetitori. No perchè, tu vorresti portare il
          wireless costruendo tutti ripetitori da Nord a
          Sud?
          Costerebbero molto meno della fibra ottica....Ah nel caso lo ignorassi circa 3/4 del comune traffico telefonico è opportunamente convogliato su ripetitori radio per collegare tra loro le varie centrali, invece di stendere costosissimi cavi (non per il costo del cavo in se, ma per i cocsti indotti per la posa..); cos'è improvvisamente le varie Telecom, Telefrance, British Telecom (tanto per fare alcuni nomi) sono tutte impazzite?

          e non si lamentano certo perchè vanno solo a
          300K

          in down o 128 in up..anzi..

          300k/128k per gli utenti possono anche andare
          bene, ma alle aziende servono collegamenti da 100
          megabits, e questo non si fa con il wireless.
          Sono le aziende che creano lavoro e sviluppo, gli
          utenti si creano quando hanno un lavoro, perchè
          se al Sud i disoccupati non trovano aziende che
          danno loro lavoro, non serve ad un cazzo avere
          collegamenti per gli utenti, collegamenti
          wireless ciofega, ma se si creano le opportunità
          per le aziende, queste occupano i disoccupati e i
          disoccupati poi hanno i soldi per pagarsi
          l'abbonamento. Questi sono i fatti.

          Quindi serve la fibra ottica, punto e basta,
          anche perchè è molto più conveniente.Mi sa che non hai le idee molto chiare....
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          Guarda, questo tuo post me lo appendo come ricordo
          Qui è questione di fisica. Che tu non sai
          La luce ha una
          frequenza superiore, nettamente superiore alle
          onde radio, e quindi può trasmettere molte più
          informazioni,C'ho fatto caso solo ora...hai confuso la frequenza della luce con la frequenza di emissione della sorgente; sono due cose separate furbone.
          il vantaggio della fibra ottica è
          che è chiusa e non c'è dispersione, La fibra ottica è chiusa, ma ha dispersione comunque; le attuali fibre ottiche ogni 30 km circa devono avere dei 'ripetitori'. Con la distanza infatti il fascio di luce tende ad allargarsi e l'informazione portata di conseguenza, a perdersi.Ci sono delle fibre, in fase di sviluppo ma in alcuni casi già usate, che non necessitano di ripetitori per migliaia di chilometri, sono le fibre solitoniche.
          questo
          comporta che pur essendo la frequenza della luce
          molto elevata si può avere un minore dispendio di
          energia rispetto alle trasmissioni radio che
          sarebbero alla base del wireless(che soffre di
          dispersione del segnale).Sorvoliamo, le potenze di emissione del wireless diciamo così, digitale, sono assolutamente irrisorie.Certo se tu mi porti ad esempio l'antenna principale di radio vaticana...allora è tutto un altro paio di maniche.Saluti
        • Anonimo scrive:
          100 MBit ?
          Quella dove lavoro io è una ditta Hi-Tech di 3000 dipendenti che condividono felicemente un accesso a meno di 10 Mbit su internet, di 100 MBit che te ne fai? Poi se ne hai proprio bisogno la telecom te li porta ovunque in italia... basta pagare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      La fisica non è una opinione. La luce viagga a 300000 km al secondo, le onde radio sono estremamente più lente. Inoltre nelle fibre ottiche non c'è dispersione, mentre con le onde radio c'è anche questo problema e questo problema porta a dover consumare molta più energia per le trasmissioni.TU CHE DA COME SCRIVI SEMBRI ESSERE UN SAPIENTONE, NON SAI CHE LA LUCE E LE ONDE RADIO VIAGGIANO ALLA STESSA VELOCITA', CIRCA 300.000 KM AL SECONDO, ALTRIMENTI IN TELEVISIONE COME FAREBBERO A FARE LE TRASMISSIONI IN DIRETTA SE LE ONDE RADIO FOSSERO ESTREMAMENTE LENTE COME DICI TU?
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.

        TU CHE DA COME SCRIVI SEMBRI ESSERE UN
        SAPIENTONE, NON SAI CHE LA LUCE E LE ONDE RADIO
        VIAGGIANO ALLA STESSA VELOCITA', CIRCA 300.000 KMViaggiano alla stessa velocità nello stesso mezzo.In mezzi differenti (vetro da un lato e aria+monti/ostacoli dall'altro) si hanno velocità differenti.
        AL SECONDO, ALTRIMENTI IN TELEVISIONE COME
        FAREBBERO A FARE LE TRASMISSIONI IN DIRETTA SE
        LE ONDE RADIO FOSSERO ESTREMAMENTE LENTE
        COME DICI TU?Se ci ragioni su un'attimo ci arrivi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          - Scritto da: Anonimo

          TU CHE DA COME SCRIVI SEMBRI ESSERE UN

          SAPIENTONE, NON SAI CHE LA LUCE E LE ONDE RADIO

          VIAGGIANO ALLA STESSA VELOCITA', CIRCA 300.000
          KM

          Viaggiano alla stessa velocità nello stesso mezzo.
          In mezzi differenti (vetro da un lato e
          aria+monti/ostacoli dall'altro) si hanno velocità
          differenti.
          Guarda che hai detto una ostiata. Nell'aria le onde elettromagnetiche si propagano a velocità maggiori che nel vetro. E come piace dire all'autore del thread... la fisica non è una opinione!

          AL SECONDO, ALTRIMENTI IN TELEVISIONE COME

          FAREBBERO A FARE LE TRASMISSIONI IN DIRETTA SE

          LE ONDE RADIO FOSSERO ESTREMAMENTE LENTE
          COME
          DICI TU?

          Se ci ragioni su un'attimo ci arrivi...
          • The_GEZ scrive:
            Re: Questo articolo è fazioso.
            Ciao Anonimo !
            Guarda che hai detto una ostiata. Nell'aria le
            onde elettromagnetiche si propagano a velocità
            maggiori che nel vetro. Cosa vuoi dire ?Comunque a prescindere da tutto questo ... sarebbe bello essere già ai limiti "fisici" di queste teconlogie perchè vorrebbe dire che la trsmissione dati a velocità (molto) elevate reali è una realtà .... ma non è così ... i 2Mbit/s sono quasi sempre teorici ed i 10Mbit/s una utopia, alla luce di tutto ciò direi che una teconologia come il WiFi, che è tutto sommato giovane e quindi con ampi spazi per lo sviluppo, sia perfettamente adeguapa per un progetto che ha si "ampi" orizzonti ma un budget limitato.Certo sarebbe bello avere la fibra nelle case di tutti ... ed insieme qualcosa di nuovo, un uovo e ... del CIOCCOLATO !Ah !Io crederò ai proclami quando da casa mia potrò connettermi con qualche cosa di meglio rispetto all' ISDN ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo articolo è fazioso.
            - Scritto da: Anonimo


            Viaggiano alla stessa velocità nello stesso
            mezzo.

            In mezzi differenti (vetro da un lato e

            aria+monti/ostacoli dall'altro) si hanno
            velocità

            differenti.


            Guarda che hai detto una ostiata. Nell'aria le
            onde elettromagnetiche si propagano a velocità
            maggiori che nel vetro. E come piace dire
            all'autore del thread... la fisica non è una
            opinione!No carissimo, sei tu che dici un'ostiata. Leggi bene.Ho scritto "viaggiano a velocità differenti", non ho fatto una hit parade di chi è + veloce.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          - Scritto da: Anonimo

          TU CHE DA COME SCRIVI SEMBRI ESSERE UN

          SAPIENTONE, NON SAI CHE LA LUCE E LE ONDE RADIO

          VIAGGIANO ALLA STESSA VELOCITA', CIRCA 300.000
          KM

          Viaggiano alla stessa velocità nello stesso mezzo.
          In mezzi differenti (vetro da un lato e
          aria+monti/ostacoli dall'altro) si hanno velocità
          differenti.


          AL SECONDO, ALTRIMENTI IN TELEVISIONE COME

          FAREBBERO A FARE LE TRASMISSIONI IN DIRETTA SE

          LE ONDE RADIO FOSSERO ESTREMAMENTE LENTE
          COME
          DICI TU?

          Se ci ragioni su un'attimo ci arrivi...Se tu avessi un MINIMO di cognizioni di fisica sapresti che la velocità dell luce NON E' superabile!!!In qualsiasi mezzo la luce fa 297.000 km/sec, per via della dualità onda/particella della luce. Le onde Radio SONO luce
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.

        TU CHE DA COME SCRIVI SEMBRI ESSERE UN
        SAPIENTONE, NON SAI CHE LA LUCE E LE ONDE
        RADIO VIAGGIANO ALLA STESSA VELOCITA', CIRCA
        300.000 KM AL SECONDO, ALTRIMENTI IN
        TELEVISIONE COME FAREBBERO A FARE LE
        TRASMISSIONI IN DIRETTA SE LE ONDE RADIO
        FOSSERO ESTREMAMENTE LENTE COME DICI1) Le onde radio per la tv viaggiano su certe frequenze che sono molto inferiori a quella della luce, se viaggiassero alla velocità della luce, sarebbero luce e non è così. Siccome per le trasmissioni radio più è alta la frequenza e più potenza ci vuole per raggiungere certe distanze, se le onde radio per le trasmissioni TV viaggiassero alla velocità della luce, ci vorrebbe una centrale nucleare per ogni ripetitore e i ripetitori dovrebbero stare a poche centinaia di metri l'uno dall'altro. Vedi questi ripetitori? Io non li vedo. IL che significa che viaggiano su basse frequenze, e basse frequenze significa basse velocità.2) Non ho detto che le onde radio sono lente, ho detto che per trasmettere con le onde radio ci vuole una certa potenza che gli apparati domestici non possono avere, e questo si traduce che gli utenti possono anche scaricare a velocità elevate, ma non potranno mai trasmettere a velocità elevate.3) Siccome c'è dispersione per le onde radio, alla fine dei conti ci vuole molta ma molta ma molta più energia, rispetto alla fibra ottica che è chiusa e non soffre di dispersione.
        • Ottav(i)o Nano scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          - Scritto da: Anonimo
          1) Le onde radio per la tv viaggiano su certe
          frequenze che sono molto inferiori a quella della
          luce, se viaggiassero alla velocità della luce,
          sarebbero luce e non è così. Siccome per le
          trasmissioni radio più è alta la frequenza e più
          potenza ci vuole per raggiungere certe distanze,
          se le onde radio per le trasmissioni TV
          viaggiassero alla velocità della luce, ci
          vorrebbe una centrale nucleare per ogni
          ripetitore e i ripetitori dovrebbero stare a
          poche centinaia di metri l'uno dall'altro. Vedi
          questi ripetitori? Io non li vedo. IL che
          significa che viaggiano su basse frequenze, e
          basse frequenze significa basse velocità.'A AINSTAIN.... Vatti a seppellire sotto un megaelettronvolt di RIDICOLO (rotfl) (rotfl) (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          Fatti un ripassino di fisica va'... Che e' mooooolto meglio.
        • malex scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.

          1) Le onde radio per la tv viaggiano su certe
          frequenze che sono molto inferiori a quella della
          luce, se viaggiassero alla velocità della luce,
          sarebbero luce e non è così.Ma dove hai studiato? Al Cepu? ;-)Facciamo un po' d'ordine. Sia le onde radio che la luce sono sempre onde elettromagnetiche, la loro unica differenza è lo spettro di frequenza utilizzata. La loro velocità di trasmissione è la stessa (circa 300.000 km/s nel vuoto, inferiore in altri mezzi). La frequenza è una cosa diversa dalla velocità. Le onde radio hanno frequenza molto più bassa della luce, frequenza, non velocità. Frequenze più alte significa maggiore informazione trasportabile, secondo il teorema di Shannon. E' questo il motivo principale per cui si usano le fibre ottiche, non la presunta maggiore velicità della luce.
        • francescor82 scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.

          1) Le onde radio per la tv viaggiano su certe
          frequenze che sono molto inferiori a quella della
          luce, se viaggiassero alla velocità della luce,
          sarebbero luce e non è così. Siccome per le
          trasmissioni radio più è alta la frequenza e più
          potenza ci vuole per raggiungere certe distanze,
          se le onde radio per le trasmissioni TV
          viaggiassero alla velocità della luce, ci
          vorrebbe una centrale nucleare per ogni
          ripetitore e i ripetitori dovrebbero stare a
          poche centinaia di metri l'uno dall'altro. Vedi
          questi ripetitori? Io non li vedo. IL che
          significa che viaggiano su basse frequenze, e
          basse frequenze significa basse velocità.

          2) Non ho detto che le onde radio sono lente, ho
          detto che per trasmettere con le onde radio ci
          vuole una certa potenza che gli apparati
          domestici non possono avere, e questo si traduce
          che gli utenti possono anche scaricare a velocità
          elevate, ma non potranno mai trasmettere a
          velocità elevate.

          3) Siccome c'è dispersione per le onde radio,
          alla fine dei conti ci vuole molta ma molta ma
          molta più energia, rispetto alla fibra ottica che
          è chiusa e non soffre di dispersione.Visto che hanno già risposto ampiamente in altri sotto-thread e visto che le emerite cazzate scritte possono essere smentite da un qualsiasi libro di fisica, permettetemi semplicemente di scompisciarmi dalle risate senza aggiungere altro sull'argomento "fisica".(rotfl) (rotfl) (rotfl)Poi, se al momento Wi-Fi sia o meno più conveniente della fibra, è un discorso che non sono in grado di affrontare, perchè non conosco bene i costi (sulle performance è già più semplice).Saluti a tutti!
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          - Scritto da: Anonimo


          TU CHE DA COME SCRIVI SEMBRI ESSERE UN

          SAPIENTONE, NON SAI CHE LA LUCE E LE ONDE

          RADIO VIAGGIANO ALLA STESSA VELOCITA', CIRCA

          300.000 KM AL SECONDO, ALTRIMENTI IN

          TELEVISIONE COME FAREBBERO A FARE LE

          TRASMISSIONI IN DIRETTA SE LE ONDE RADIO

          FOSSERO ESTREMAMENTE LENTE COME DICI

          1) Le onde radio per la tv viaggiano su certe
          frequenze che sono molto inferiori a quella della
          luce, se viaggiassero alla velocità della luce,
          sarebbero luce e non è così. Siccome per le
          trasmissioni radio più è alta la frequenza e più
          potenza ci vuole per raggiungere certe distanze,
          se le onde radio per le trasmissioni TV
          viaggiassero alla velocità della luce, ci
          vorrebbe una centrale nucleare per ogni
          ripetitore e i ripetitori dovrebbero stare a
          poche centinaia di metri l'uno dall'altro. Vedi
          questi ripetitori? Io non li vedo. IL che
          significa che viaggiano su basse frequenze, e
          basse frequenze significa basse velocità.Ma chi sei? Non ho mai letto simili pagliacciate in tutta la mia vita. Prendi in mano la cazzuola va, che la gente come te non e' degna di avere un computer.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      Il punto cardine dell'articolo è che lo stato imprenditore direttamente non è una buona idea.Piuttosto sarebbe stato intelligente stanziare dei contributi a vario titolo per la compagnia che si fosse impegnata a stendere queste dorsali. Come ha fatto la regione Lombardia.Non capisco cosa trovi di fazioso in questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        - Scritto da: Anonimo
        Il punto cardine dell'articolo è che lo stato
        imprenditore direttamente non è una buona idea.MA SE CI SI LAMENTA DA ANNI DELLA VENDITA DELLA RETE NAZIONALE!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      - Scritto da: Anonimo
      , e non c'è nulla in
      natura che ha una frequenza più alta della
      luce!!!http://geography.uoregon.edu/shinker/geog101/lectures/lec01/lec01_figs/electromagnetic-spectrum-fig2-6.gif
      • TPK scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        , e non c'è nulla in

        natura che ha una frequenza più alta della

        luce!!!

        http://geography.uoregon.edu/shinker/geog101/lectu
        Probabilmente il nostro amico sta ancora preparando Fisica I...
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          Scusate, ma uno che dice che per mandare avanti 100 mW ci vuole un reattore nucleare...quando accende una lampadina che fa? manda in blackout tutto il quartiere?saluti :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          , e non c'è nulla in


          natura che ha una frequenza più alta della


          luce!!!




          http://geography.uoregon.edu/shinker/geog101/lectu



          Probabilmente il nostro amico sta ancora
          preparando Fisica I...Secondo me non ha piu' della terza media.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo articolo è fazioso.
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          , e non c'è nulla in


          natura che ha una frequenza più alta della


          luce!!!




          http://geography.uoregon.edu/shinker/geog101/lectu



          Probabilmente il nostro amico sta ancora
          preparando Fisica I...Ehm da quello che ha detto forse prepara l'esame di 5^ elementare, anche se mio nipote che l'ha fatto lo scorso anno non ha le stesse idee in merito......
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      - Scritto da: Anonimo
      La fibra ottica non ha eguali! IL WI-FI è una
      leggenda metropolitana e bisogna finirla, si sta
      creando un mito intorno al WI-FI, !!!!!certo... il giappone in termini di elettronica è indietro di 100 anni!!! ROTFL!!!
      Serve la fibra ottica, la fibra ottica è il
      futuro, per il semplice e banale fatto che la
      capacità e la velocità di trasmissione dipendono
      dalla frequenza del segnale, e non c'è nulla in
      natura che ha una frequenza più alta della
      luce!!!Nessuno vuole denigrare la fibra ottica, ma la posa dei cavi è costosa... molto costosa...
      E dulcis in fondo, è una palla dire che le fibre
      ottiche sono costose, i procedimenti attuali per
      creare le fibre ottiche sono costosi, le fibre
      ottiche sono fatte di vetro e il vetro si fa con
      la sabbia... Basterebbe un poco di ricerca in più
      e sicuramente si potrebbero trovare tecniche di
      produzioni più vantaggiose, ma resta il fatto che
      le fibre ottiche essendo di vetro sono
      resistentissime, e sono di materiale facilmente
      reperibile in natura, altro che costose...
      eccerto! la fibra ottica? che ci vuole? stendi un cavo ed è fatta!!! no?cosa dite? le dorsali sotto le autostrade? quisquiglie....
      Io non ho nulla contro il WI-FI, sarei contento
      se si diffondesse, ma affermare che il WI-FI è
      più conveniente della Fibra Ottica è una
      baggianata da incompententi ed è una autentica
      bestemmia.ROTFL!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      - Scritto da: Anonimo
      La fisica non è una opinione. La luce viagga a
      300000 km al secondo, le onde radio sono
      estremamente più lente. Tu hai le idee confuse.tra onde "luminose" e onde "radio" quella che cambia è la frequenza. La velocità è la medesima ciccio.Appunto la fisica non è una opinione.Comunque il punto è: Ma non doveva essere il mercato liberalizzato a fare tutto?Adesso invece si (ri)scopre che le infrastrutture sono onerose e che i privati vogliono solo guadagnare e investire no?Ma guarda!E dove sono i geni del liberismo economico? I privatizzatori folli perchè "privato è bello"?
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        La fisica non è una opinione. La luce viagga a

        300000 km al secondo, le onde radio sono

        estremamente più lente.

        Tu hai le idee confuse.
        tra onde "luminose" e onde "radio" quella che
        cambia è la frequenza. La velocità è la medesima
        ciccio.
        Appunto la fisica non è una opinione.dissento, è la matematica a non essere un'opinionema i fisici sono noti per la loro capacità ad approssimareesempio approssimano un cavallo con una sfera.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        - Scritto da: Anonimo
        Comunque il punto è: Ma non doveva essere il
        mercato liberalizzato a fare tutto?
        Adesso invece si (ri)scopre che le infrastrutture
        sono onerose e che i privati vogliono solo
        guadagnare e investire no?
        Ma guarda!
        E dove sono i geni del liberismo economico? I
        privatizzatori folli perchè "privato è bello"?Se tu credevi a quello è un fatto tuo, non so come fai a dire che la persona a cui rispondi la pensasse così.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      questo articolo non è fazioso, è scandaloso e basta.che schifo
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        - Scritto da: Anonimo
        questo articolo non è fazioso, è scandaloso e
        basta.
        che schifogiustificare please... facile sparare a zero ehh??? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      L'unica persona faziosa qui x ora sei tu.Dai dell' ignorante all'autore dell'articolo dimostrando ampiamente di non sapere neanche di che cosa stai parlando. Invece di appoggiare gli ipocriti che sguazzano nel magna-magna va a prenderti un bel manualino Fisica I che forse è meglio. Ti assicuro che non è difficile, lo hanno già passato in molti priima di te.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      - Scritto da: Anonimo
      Inoltre il giornalista dimostra di essere
      estremamente ignorante e non ha una minima
      comprensione del problema.

      Lo si capisce quando suggerisce di usare il WI-FI
      al posto della Fibra Ottica.

      Stiamo scherzando forse?

      La fibra ottica non ha eguali! IL WI-FI è una
      leggenda metropolitana e bisogna finirla, si sta
      creando un mito intorno al WI-FI, innanzitutto
      chiunque ha studiato un poco di elettronica e
      trasmissioni sa, che trasmettere informazioni con
      le onde radio può essere molto costoso in termini
      di consumi energeticiMa guarda questi esperti. E tu cosa hai studiato per permetterti di dire idiozie simili? Lo sai quanti Km si possono fare con un ponte radio da 4W?
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      - Scritto da: Anonimo
      La fisica non è una opinione. La luce viagga a
      300000 km al secondo, le onde radio sono
      estremamente più lente.ODDIO ODDIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        La fisica non è una opinione. La luce viagga a

        300000 km al secondo, le onde radio sono

        estremamente più lente.Sei in ritardo per il pesce d'Aprile...(comprati una copia di HumanPainter, và...che sei più portato per larte che parte)
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      - Scritto da: Anonimo
      non c'è nulla in
      natura che ha una frequenza più alta della
      luce!!!La tua ignoranza e' qualcosa di incredibile. Ecco i risultati devastanti della Scuola Radio Elettra.
    • alexmario scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      - Scritto da: Anonimo
      Inoltre il giornalista dimostra di essere
      estremamente ignorante e non ha una minima
      comprensione del problema.

      Lo si capisce quando suggerisce di usare il WI-FI
      al posto della Fibra Ottica.

      Stiamo scherzando forse?
      Spero stia scherzando tu.
      La fibra ottica non ha eguali! IL WI-FI è una
      leggenda metropolitana e bisogna finirla, si sta
      creando un mito intorno al WI-FI, innanzitutto
      chiunque ha studiato un poco di elettronica e
      trasmissioni sa, che trasmettere informazioni con
      le onde radio può essere molto costoso in termini
      di consumi energetici, il trasmettitore più deve
      arrivare lontano e più deve essere potente(e
      consumare energia), e questo significa già che il
      WI-FI potrebbe risolvere pochi problemi, anche
      perchè mentre l'utente potrebbe ricevere bene,
      perchè i trasmettitori installati dalle compagnie
      potrebbero avere delle discrete potenze, l'utente
      avrebbe sicuramente una banda in upload ridicola,
      tanto ridicola da fare pena!!!

      Alle aziende serve la banda in upload, fa bene il
      Governo a spendere soldi per la fibra ottica, che
      se ne fanno le aziende di potenziali collegamenti
      in Wi-Fi che potrebbero fare più schifo dei
      collegamenti a 56 k....?

      Serve la fibra ottica, la fibra ottica è il
      futuro, per il semplice e banale fatto che la
      capacità e la velocità di trasmissione dipendono
      dalla frequenza del segnale, e non c'è nulla in
      natura che ha una frequenza più alta della
      luce!!!

      La fisica non è una opinione. La luce viagga a
      300000 km al secondo, le onde radio sono
      estremamente più lente. Inoltre nelle fibre
      ottiche non c'è dispersione, mentre con le onde
      radio c'è anche questo problema e questo problema
      porta a dover consumare molta più energia per le
      trasmissioni.
      Non ho parole.Un corso integrativo di fisica?
      E dulcis in fondo, è una palla dire che le fibre
      ottiche sono costose, i procedimenti attuali per
      creare le fibre ottiche sono costosi, le fibre
      ottiche sono fatte di vetro e il vetro si fa con
      la sabbia... Basterebbe un poco di ricerca in più
      e sicuramente si potrebbero trovare tecniche di
      produzioni più vantaggiose, ma resta il fatto che
      le fibre ottiche essendo di vetro sono
      resistentissime, e sono di materiale facilmente
      reperibile in natura, altro che costose...
      Certo, fra 10 anni...
      Io non ho nulla contro il WI-FI, sarei contento
      se si diffondesse, ma affermare che il WI-FI è
      più conveniente della Fibra Ottica è una
      baggianata da incompententi ed è una autentica
      bestemmia.Per fortuna ci sono tecnici come te che ci spiegano come le onde radio sono più lente della luce....Forse ti sfugge un fatto.Non so quanto ci voglia per cablare con fibra ottica, ma di certo il costo ed il tempo necessario non può essere minimamente paragonato ad una rete wireless.Oltre al fatto che gli apparati di trasmissione sono notevolmente più complessi.Con il Wi-Fi in 5 anni avresti le città cablate con accesso reale dei cittadini.Con la fibra forse fra 10 anni, nel frattempo....Inoltre, non ti rendi conto che il Wi-Fi è un sistema orientato all'accesso, quindi per sostituire l'ultimo miglio (in città appunto).Anche se fai le tue reti a fibra dovrai considerare che arrivare in casa dell'utente è costosetto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.

        Con il Wi-Fi in 5 anni avresti le città cablate
        con accesso reale dei cittadini.

        Con la fibra forse fra 10 anni, nel frattempo....quoto in pieno, e aggiungo che ci si avvicinerebbe a quello che sogno da almeno 10 anni :spostarmi OVUNQUE nel mondo connettendomi col mio notebook senza preoccuparmi di dove attaccare il cavetto per la connessione.In un futuro non so quanto lontano sarà così, a costi irrisori.
    • Rex1997 scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      - Scritto da: Anonimo
      Inoltre il giornalista dimostra di essere
      estremamente ignorante e non ha una minima
      comprensione del problema.

      Lo si capisce quando suggerisce di usare il WI-FI
      al posto della Fibra Ottica.

      Stiamo scherzando forse?

      La fibra ottica non ha eguali! IL WI-FI è una
      leggenda metropolitana e bisogna finirla, si sta
      creando un mito intorno al WI-FI, innanzitutto
      chiunque ha studiato un poco di elettronica e
      trasmissioni sa, che trasmettere informazioni con
      le onde radio può essere molto costoso in termini
      di consumi energetici, il trasmettitore più deve
      arrivare lontano e più deve essere potente(e
      consumare energia), e questo significa già che il
      WI-FI potrebbe risolvere pochi problemi, anche
      perchè mentre l'utente potrebbe ricevere bene,
      perchè i trasmettitori installati dalle compagnie
      potrebbero avere delle discrete potenze, l'utente
      avrebbe sicuramente una banda in upload ridicola,
      tanto ridicola da fare pena!!!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Non ho ancora letto i post in risposta, ho visto che sono tantissimi, ma non posso trattenermi: mai riso tanto in vita mia!La Fisica, questa sconosciuta.......:'-(
      Alle aziende serve la banda in upload, fa bene il
      Governo a spendere soldi per la fibra ottica, che
      se ne fanno le aziende di potenziali collegamenti
      in Wi-Fi che potrebbero fare più schifo dei
      collegamenti a 56 k....?

      Serve la fibra ottica, la fibra ottica è il
      futuro, per il semplice e banale fatto che la
      capacità e la velocità di trasmissione dipendono
      dalla frequenza del segnale, e non c'è nulla in
      natura che ha una frequenza più alta della
      luce!!!
      No, infatti i raggi gamma sono famosi per la loro bassa frequenza....
      La fisica non è una opinione. La luce viagga a
      300000 km al secondo, le onde radio sono
      estremamente più lente. Inoltre nelle fibre
      ottiche non c'è dispersione, mentre con le onde
      radio c'è anche questo problema e questo problema
      porta a dover consumare molta più energia per le
      trasmissioni.
      Infatti la Fisica non è una opinione in senso lato, mentre le ca77ate lette fino a qui hanno appena fatto il giro del mondo facendo sbellicare dal ridere due o tre amici miei che fanno i Fisici di professione. Riconfermo mai riso tanto in vita mia!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      E dulcis in fondo, è una palla dire che le fibre
      ottiche sono costose, i procedimenti attuali per
      creare le fibre ottiche sono costosi, le fibre
      ottiche sono fatte di vetro e il vetro si fa con
      la sabbia... Basterebbe un poco di ricerca in più
      e sicuramente si potrebbero trovare tecniche di
      produzioni più vantaggiose, ma resta il fatto che
      le fibre ottiche essendo di vetro sono
      resistentissime, e sono di materiale facilmente
      reperibile in natura, altro che costose...

      Io non ho nulla contro il WI-FI, sarei contento
      se si diffondesse, ma affermare che il WI-FI è
      più conveniente della Fibra Ottica è una
      baggianata da incompententi ed è una autentica
      bestemmia.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      Mi sono salvato questo bellissimo intervento perche' sarebbe un peccato che un simile esempio di stupidita' ed arroganza andasse perduto :)
      • Garson Poole scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        Imperdibile!!!- Scritto da: Anonimo
        Mi sono salvato questo bellissimo intervento
        perche' sarebbe un peccato che un simile esempio
        di stupidita' ed arroganza andasse perduto :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo articolo è fazioso.
      basterebbe che fornissero connessione via linee elettriche. Può arrivare a 100mbps.Chissà perchè non ne parlano più. Chissà perchè anni fa si diceva che stavano facendo dei test e poi non si è più saputo nulla.Ma andiamo... Ipocriti che non sono altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo articolo è fazioso.
        - Scritto da: Anonimo
        basterebbe che fornissero connessione via linee
        elettriche. Può arrivare a 100mbps.
        Chissà perchè non ne parlano più. Chissà perchè
        anni fa si diceva che stavano facendo dei test e
        poi non si è più saputo nulla.
        Ma andiamo... Ipocriti che non sono altro.Guarda, la powerline può essere una grancosa per molte zone.Peccato che abbia un tempo di latenza terribile, tra i 500 e i 1500 ms; almeno per come è congeniata ora la cosa.
      • Anonimo scrive:
        ora vi diro' una cosa attendibile.
        E' inutile che vi scervellate a capire il perche' non portano fibra piuttosto che adsl o perche' alcune zone sono coperte e altre no o perche' non incentivano nuove tecnologie! Un amico lavora in Telecozz e vi assicuro che l'adsl la dove non ce convenienza a metterla non la metteranno mai, a meno che il comune si accolli le spese per la copertura.Non e' che la mattina si svegliano e alla cazzo decidono dove metterla o no.Sono gli investitori a decidere almeno per un buon 70%. altrimenti come mai nelle citta' con piu' di 10000 abitanti ce dappertutto o quasi e anche in alcuni paesi con 2000 3000? sicuramente in quelle da 2000 3000 ce una zona industriale che comunque assicura alla telecom un utile anche a scapèito di grosse spese per la copertura........anche perche' per coprire una centrale ci vogliono euri...tanti euri!
  • Anonimo scrive:
    Grosse opportunità e grossa ingiustizia
    Vedo grosse opportunità di crescita economica e culturale per il sud da un serio progetto di cablatura, sia adsl, fibra, wireless.Tuttavia non ritengo giusto che a pagare la cablatura siano tutti i cittadini che pagano le tasse, soprattutto quelli del nord, a beneficio esclusivo di solo una parte, quella del sud.Il sud deve darsi una svegliata e rimboccarsi le maniche. Il governo deve invece favorire e incentivare gli investimenti in questo senso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Grosse opportunità e grossa ingiustizia
      Perche' al sud non pagano le tasse?
      • Anonimo scrive:
        Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
        Sì, e magari un po' meno che al nord.Ma non ho capito perchè nelle valli bergamasche per esempio si faccia la banda larga con il wireless che funziona benissimo al prezzo di 1/10 della fibra che si vorrebbe mettere al sud.Perchè quando ci sono un po' di soldi bisogna sprecarli ..con il rischio ..anzi con la quasi certezza che buona parte andrà in mano a organizzazioni malavitose ?Crazy
        • Anonimo scrive:
          Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
          la risposta in un certo senso la da mantellini...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
            se poi vuoi qualcosa "di prima mano" puoi sempre chiedere al nostro illustrissimo, eminentissimo, lungimirante tu-sai-chi; sono sicuro che troverà le parole giuste per convincerti che quel comunista di mantellini vuole solo raggirarti e magari mangiucchiare i tuoi bambini
        • Anonimo scrive:
          Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti

          Perchè quando ci sono un po' di soldi bisogna
          sprecarli ..con il rischio ..anzi con la quasi
          certezza che buona parte andrà in mano a
          organizzazioni malavitose ?Perché questo governo lavora per tutti, suvvia... la Urbani non serve ad altro che rimandare gli 'scaricatori' a comprare dagli extracomunitari. Indovina chi controlla quel giro...Il digitale terrestre, serve solo a garantire il controllo di cosa viene trasmesso alle grosse reti. Indovina chi controlla quel giro...Destra o sinistra, questo governo è da mandare a casa. Così come sarà da mandare a casa il prossimo, se continuerà a lavorare davvero per tutti, come stanno facendo questi.Sarebbe ora che ci svegliassimo, invece di continuare a tacere o al massimo, sfogarsi noiosamente in questi forum.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
            Non mi sembra che da sinistra ci siano state levate di scudi contro la Urbani. O contro il giusto compenso, o contro il brevetto all'europea... etc etc etc.. anzi.. rifatti un giro sulle legislature predenti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
            immagino che con i biglietti da 500 le buste siano diventate piu' leggere ma non per questo hanno perso forza di persuasione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
            - Scritto da: Anonimo
            Non mi sembra che da sinistra ci siano state
            levate di scudi contro la Urbani. O contro il
            giusto compenso, o contro il brevetto
            all'europea... etc etc etc.. anzi.. rifatti un
            giro sulle legislature predenti... Hai qualche link da suggerire?
          • Anonimo scrive:
            Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
            www.parlamento.itE' tanto difficile?

            Non mi sembra che da sinistra ci siano state

            levate di scudi contro la Urbani. O contro il

            giusto compenso, o contro il brevetto

            all'europea... etc etc etc.. anzi.. rifatti un

            giro sulle legislature predenti...

            Hai qualche link da suggerire?
          • Anonimo scrive:
            Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti

            Non mi sembra che da sinistra ci siano state
            levate di scudi contro la Urbani. O contro il
            giusto compenso, o contro il brevetto
            all'europea... etc etc etc.. Esatto. Per questo ho detto "destra o sinistra, questo governo è da mandare a casa. E altrettanto col prossimo, se continueranno a lavorare davvero per tutti come stanno facendo questi".Sai dove sarebbe la novità? Che la gente comincerebbe VERAMENTE a contare qualcosa, in politica... l'attuale status di manzi/pecore da spremere verrebbe forse un po' meno, e cominceremmo sul serio a fare il primo passo per essere un paese normale.
            anzi.. rifatti un giro sulle legislature predenti...No grazie, vorrei digerire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
        no!
    • Anonimo scrive:
      Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti

      Tuttavia non ritengo giusto che a pagare la
      cablatura siano tutti i cittadini che pagano le
      tasse, soprattutto quelli del nord, a beneficio
      esclusivo di solo una parte, quella del sud.non e' detto, se si riuscisse a realizzare una infrastruttura decente senza regalare un centesimo alla mafia sarebbe un vantaggio per tutti. alla fine la criminalita' organizzata reinveste al nord dove ricicla allegramente grazie alla tecnica del vendere sottocosto creando un danno enorme agli onesti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
        - Scritto da: Anonimo
        non e' detto, se si riuscisse a realizzare una
        infrastruttura decente senza regalare un
        centesimo alla mafia sarebbe un vantaggio per
        tutti. hahahaha, dovresti andare a zelig (rotfl)Dai, nessuno potra' mai credere a una cosa del genere, purtroppo..Chissa' perche' gia' tutti sappiamo dove finira' la maggior parte di quei soldi... purtroppo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
          e' ovvio che pensiate che le infrastrutture si debbano fare solo al nord , perche' e' giusto che le industrie siano solo al nord, e che al sud ci siano solo quelli da spremere, cari miei mi sembra facile portare avanti la scusa delle organizzazioni malavitose, che invece mi sembrano fiorenti al nord, ne tanto meno ho sentito le stesse cose per eventuali autostrade costruite al nord, tanto a voi che vi frega se tutte le tasse del sud, e sono tante, vanno a finire nelle infrastrutture del nord!Ma se per disgrazia si vuole dare un oppurtunita' al sud...Ahia ecco lo spettro della mafia! svegliatevi! la mafia l'avete dentro casa, e non sono ne' siciliani, ne' calabresi ne' campani, la mafia e' fatta da tutti i vostri bravi imprenditori! che vi mangiano tutti i vostri risparmi avallati dai vostri bravi Senatur! così un domani loro saranno sempre piu' ricchi e voi sempre piu' poveri!
          • Anonimo scrive:
            Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
            - Scritto da: Anonimo
            e' ovvio che pensiate che le infrastrutture si
            debbano fare solo al nord , perche' e' giusto che
            le industrie siano solo al nord, e che al sud ci
            siano solo quelli da spremere, cari miei mi
            sembra facile portare avanti la scusa delle
            organizzazioni malavitose, che invece mi sembrano
            fiorenti al nord, ne tanto meno ho sentito le
            stesse cose per eventuali autostrade costruite al
            nord, tanto a voi che vi frega se tutte le tasse
            del sud, e sono tante, vanno a finire nelle
            infrastrutture del nord!a partire dalla cassa del mezzogiorno in poi vi siete trifolati svariati milioni di miliardi di lire.... e siete ancora qui a chiedere??sai, ci avete trifolato anche qualcos'altro......
          • Anonimo scrive:
            Re: Grosse opportunità e grossa ingiusti
            Cioè adesso è il nord che ha mangiato le tasse al quelli del sud....ma per piacere.....chiunque sia stato al sud ha potuto vedere coi propri occhi come si rispetta la legge....figuriamoci pagare le tasse, e i finti invalidi...e i cantieri ancora li da 20 anni...etc.etc...con tutti i soldi che le vostre care amministrazioni hanno ricevuto da Roma a quest'ora il meridione doveva essere la California!!!!
  • Anonimo scrive:
    Sicuro!
    I sistemi wireless?Ma te li prendi tu i sistemi wireless!Le possibilità che non ti entrino nella linea sono le stesse che hai a fermare un concorde con un foglio di carta.Pochi strumenti a prezzi abbordabili da chiunque, e poi vai! ti entrano come un treno con tutti i binari! E tu a pecora!Fai una cosa: vai avanti tu che a me viene da ridere!
    • sathia scrive:
      Re: Sicuro!
      sentivo parlare dell'idea di tunnelizzare il nostro amato protocollo tcp/ip con ssh, penso che questo sarebbe buono, che ne dici?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuro!

        sentivo parlare dell'idea di tunnelizzare il
        nostro amato protocollo tcp/ip con ssh, penso che
        questo sarebbe buono, che ne dici?Si certo. Un ingresso del tunnel è sul tuo pc di casa, immagino che l'altro...Ah, ovviamente occorre un certificato X509 per ogni user di ogni ISP...altrimenti sai cosa succede con ssl (e non ssh) senza X509 vero?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicuro!
          Nelle ultime implemetazioni del 802.11 (ora non ricordo di preciso quale) sono previsti meccanismi di cifratura con chiave AES, ovvero l'algoritmo attualmente più sicuro e performante, ancora in giro non ci sono apparati che lo usano ma non ci vorrà molto ...Cmq si possono già usare le VPN, io le uso.
  • Anonimo scrive:
    La vera domanda è...
    ...qual'è un'iniziativa che va bene?Fino a ieri c'erano articoli su PI riassumibili in "lo stato non fa nulla per il digital divide".Ora lo stato fa qualcosa per (almeno attenuare) il divide.Si riscrivono i titoli."Lo stato spreca soldi nel digital divide, quando ci sono problemi più importanti".Seriamente: ci sono problemi da risolvere o è solo voglia di rompere il cazzo al governo?Sembra + la seconda...SalutiP.s.: ma perchè continuate a parlare di WiMax....ancora è in standardizzazione, i prototipi usciti se tutto va bene saranno out-of-standard....eppure la gente ne parla ancora come se esistesse...bah...
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera domanda è...
      Appoggio in toto.L'articolo, come quasi tutti gli articoli d'opinione di PI, è per non dire di più...fin troppo fazioso e semplicistico, ho idea che chi scrive non sia informato a sufficenza riguardo all'argomento di cui va pontificando.
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera domanda è...
        - Scritto da: Anonimo
        Appoggio in toto.
        L'articolo, come quasi tutti gli articoli
        d'opinione di PI, è per non dire di più...fin
        troppo fazioso e semplicistico, ho idea che chi
        scrive non sia informato a sufficenza riguardo
        all'argomento di cui va pontificando.Scusa ma stavolta ha detto che Formigoni ha fatto bene, Formigoni è di destra......quindi dove sta la faziosità?
        • Anonimo scrive:
          Re: La vera domanda è...

          Scusa ma stavolta ha detto che Formigoni ha fatto
          bene, Formigoni è di destra......quindi dove sta
          la faziosità?Nella coerenza.Sono convinto che se abolissero la famosa Urbani titolerebbero "noooo!!!! Noi volevamo la galera!!! perchè l'avete tolta?"A buon intenditor...
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...
            - Scritto da: Anonimo

            Scusa ma stavolta ha detto che Formigoni ha
            fatto

            bene, Formigoni è di destra......quindi dove sta

            la faziosità?

            Nella coerenza.
            Sono convinto che se abolissero la famosa Urbani
            titolerebbero "noooo!!!! Noi volevamo la
            galera!!! perchè l'avete tolta?"
            A buon intenditor...:D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...

            A buon intenditor..... poche parole, anzi nessuna, dato che non ha senso. Se una istituzione fa cose intelligenti fa cose intelligenti, se fa cose inspiegabili o quanto meno tirate fuori dal cappello magico, sono cose stupide. Se formigoni apre un progetto utile, lo si dice. Se d'altro canto Gasparri sforna cazzata su cazzata senza pensare nè alla copertura finanziaria, nè alla reale utilità dell'atto, PI segnala che sta facendo una cazzata che getta via un sacco di soldi quando ne basterebbero molti meno per ottenere lo stesso risultato. Non vedo la faziosità di PI, ma quella di chi evidentemente non ama le critiche, sempre documentate, verso questo governo, o un altro (e però al momento questo c'è, non un altro) che fa cazzate su cazzate in termini di tecnologia.
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...
            - Scritto da: Anonimo
            . Se una istituzione fa cose intelligenti fa
            cose intelligenti, se fa cose inspiegabili o
            quanto meno tirate fuori dal cappello magico,
            sono cose stupide. [...]Esatto! Stà tutta qui la chiave!La cosa su cui sorvoli è che "le cose intelligenti" e "le cose stupide" sono tempo varianti.Oggi: la cosa intelligente è X..Ecco X.Allora domani: no, X è _chiaramente_ stupido, vogliamo !XAllora ecco !XDopodomani: no, !X è un'idiozia vogliamo Z+KEcco Z+KEtc.etc.Non sono cose fuori dal mondo, leggiti tutti i PI dei mesi scorsi e dimmi se non è quanto sopra riportato...Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...
            Guarda ha ragione l'utente di prima.In questo momento con la fibra ottica si sta facendo non tanto una cazzata, quanto uno spreco enorme.Progetto Socrates docet.Se io ti chiedo acqua perchè ho sete, e tu non me la daie ti richiedo acqua e non me la dai..te la chiedo ancora..e tu poi mi dai una belal pizza..e mi dici che dentro c'è l'acqua..mi dai il diritto di tirartela in faccia senza che tu mi dica..ma insomma non sei mai contento ?Perchè non fanno una bella gara per chi sviluppa il progetto migliore per abbattere questo digital divide ?Mettendo sul tavolo tecnologia e costi ?Vogliamo fare una scommessa che con la fibra non andresti lontano ?Crazy
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...
            - Scritto da: Anonimo
            Se io ti chiedo acqua perchè ho sete, e tu non me
            la dai
            e ti richiedo acqua e non me la dai..
            te la chiedo ancora..e tu poi mi dai una belal
            pizza..e mi dici che dentro c'è l'acqua..mi dai
            il diritto di tirartela in faccia senza che tu mi
            dica..ma insomma non sei mai contento ?Io pensavo fosse più una cosa del tipo"ma no! Io ti ho chiesto l'acqua! Non una bottiglia d'acqua! La bottiglia chi te l'ha chiesta!!! Io volevo solo l'acqua!"
            Mettendo sul tavolo tecnologia e costi ?Perchè sul tavolo non mettiamo anche tempi?(la fibra è ora il senza-filo è boh*)*Da notare che l'euforia del wifi è euforia. Siamo abituati a vedere sempre "in anteprima" ogni genere di fanta-tecnologia e pensiamo arriverà domani. Wifi può andare bene per piccole realtà, ma su grandi realtà c'è ancora da lavorare.Per la cronaca, il WiMax di cui si parla tanto è ancora in fase di standardizzazione (http://www.ieee802.org/16/published.html) e come si può leggere, siamo alla versione del 10ottobre2004, a cui a gennaio sono già state apportate modifiche (layer OFDMA, power management e integrazione della modalità per il Mac in modalità fully meshed). E c'è da mettere un bel punto interrogativo per quando sarà readyTM.
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...

            Perchè sul tavolo non mettiamo anche tempi?
            (la fibra è ora il senza-filo è boh*)La fibra è ora mi sembra un po' eccessivo, hai presente quanto ci vuole a cablare l'area interessata dal progetto???
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Se io ti chiedo acqua perchè ho sete, e tu non
            me

            la dai

            e ti richiedo acqua e non me la dai..

            te la chiedo ancora..e tu poi mi dai una belal

            pizza..e mi dici che dentro c'è l'acqua..mi dai

            il diritto di tirartela in faccia senza che tu
            mi

            dica..ma insomma non sei mai contento ?

            Io pensavo fosse più una cosa del tipo
            "ma no! Io ti ho chiesto l'acqua! Non una
            bottiglia d'acqua! La bottiglia chi te l'ha
            chiesta!!! Io volevo solo l'acqua!"


            Mettendo sul tavolo tecnologia e costi ?

            Perchè sul tavolo non mettiamo anche tempi?
            (la fibra è ora il senza-filo è boh*)

            *Da notare che l'euforia del wifi è euforia.
            Siamo abituati a vedere sempre "in anteprima"
            ogni genere di fanta-tecnologia e pensiamo
            arriverà domani. Wifi può andare bene per piccole
            realtà, ma su grandi realtà c'è ancora da
            lavorare.
            Per la cronaca, il WiMax di cui si parla tanto è
            ancora in fase di standardizzazione
            (http://www.ieee802.org/16/published.html) e come
            si può leggere, siamo alla versione del
            10ottobre2004, a cui a gennaio sono già state
            apportate modifiche (layer OFDMA, power
            management e integrazione della modalità per il
            Mac in modalità fully meshed). E c'è da mettere
            un bel punto interrogativo per quando sarà
            readyTM.Con gli italici tempi a partorire un progetto decente e sopratutto attuarlo arriveremo a stendere fibre ottiche quando il resto del mondo comunicherà telepaticamente!8-)
          • The_GEZ scrive:
            Re: La vera domanda è...
            Ciao Anonimo !
            Sono convinto che se abolissero la famosa Urbani
            titolerebbero "noooo!!!! Noi volevamo la
            galera!!! perchè l'avete tolta?"Mah ... Io non ci metterei la mano sul fuoco.A me l' articolo sembra perfettamente coerente nel criticare LE SPARATE ELETTORALI, come è questa.
            A buon intenditor...Capisce che ti manda il berlsucon ...
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera domanda è...
        - Scritto da: Anonimo
        Appoggio in toto.
        L'articolo, come quasi tutti gli articoli
        d'opinione di PI, è per non dire di più...fin
        troppo fazioso e semplicistico, ho idea che chi
        scrive non sia informato a sufficenza riguardo
        all'argomento di cui va pontificando.Francamente credo che ormai la propaganda che vi vuole o di quà o di là abbia avuto l'effetto di toglierVi ogni capacità di giudizio critico.Non è una questione di destra o sinistra (che sono uguali di fatto, pensano le stesse cose, fanno le stesse cose, urlano nello stesso modo) è una questione di gestione dei NOSTRI soldi.E di questo tratta l'articolo. Le NOSTRE tasse (si purtroppo faccio parte degli sfigati che devono pagarle fino all'ultimo centesimo, come ogni sfrutt...ehm dipendente).Se non riuscite a capirlo, be, vi concedo l'attenuante della lobotomizzazione televisiva.
        • Anonimo scrive:
          Re: La vera domanda è...

          (si purtroppo faccio parte degli sfigati che
          devono pagarle fino all'ultimo centesimo, come
          ogni sfrutt...ehm dipendente).Hai appena detto:"se potessi evaderei il fisco"(n.b. in Italia chiunque puo' aprire un impresa)
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...
            - Scritto da: Anonimo



            (si purtroppo faccio parte degli sfigati che

            devono pagarle fino all'ultimo centesimo, come

            ogni sfrutt...ehm dipendente).


            Hai appena detto:"se potessi evaderei il fisco"


            (n.b. in Italia chiunque puo' aprire un impresa)Si ma per godere dell'impunità con i bilanci occorre essere grandi, non piccoli...a buon intendotor...
          • paperinox scrive:
            Re: La vera domanda è...
            - Scritto da: Anonimo



            (si purtroppo faccio parte degli sfigati che

            devono pagarle fino all'ultimo centesimo, come

            ogni sfrutt...ehm dipendente).


            Hai appena detto:"se potessi evaderei il fisco"mah, francamente, considerando il rapporto tra le trattenute in busta ed i servizi erogati, credo che CHIUNQUE, se potesse, evaderebbe le tasse.... tu per primo :D


            (n.b. in Italia chiunque puo' aprire un impresa)hemmmm.... forse non hai idea dei costi che devi sostenere per farlo.....
          • Anonimo scrive:
            Re: La vera domanda è...


            hemmmm.... forse non hai idea dei costi che devi
            sostenere per farlo.....Appunto...quindi quando vedo dipendente che frignano, li invito a provare.
  • Anonimo scrive:
    Intervento politico
    Mantellini riuscirà prima o poi a scrivere di informatica senza fare il politico o piuttosto senza fare politica? Che barba....
    • Anonimo scrive:
      Re: Intervento politico
      - Scritto da: Anonimo
      Mantellini riuscirà prima o poi a scrivere di
      informatica senza fare il politico o piuttosto
      senza fare politica? Questa tua avversita' al "fare politica" sembra venire direttamente dal ventennio.La verita' e' che e' la politica a rendere questo paese arretrato (la destra in particolare) ed un bravo giornalista e' proprio li' che deve martellare se vuole ottenere qualcosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Intervento politico
        - Scritto da: Anonimo
        La verita' e' che e' la politica a rendere questo
        paese arretrato (la destra in particolare) ed un
        bravo giornalista e' proprio li' che deve
        martellare se vuole ottenere qualcosa.Già. Ma il punto è. Che cosa si vuole ottenere?Fino al giorno prima si martellava per avere l'adsl e la banda larga in ogni casa (sopratutto al sud).Ora si martella perchè questo intervento (richiesto) costa.Forse è meglio definire i chiodi prima di iniziare a martellare, altrimenti si è ridicoli.Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Intervento politico
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          La verita' e' che e' la politica a rendere
          questo

          paese arretrato (la destra in particolare) ed un

          bravo giornalista e' proprio li' che deve

          martellare se vuole ottenere qualcosa.

          Già. Ma il punto è. Che cosa si vuole ottenere?
          Fino al giorno prima si martellava per avere
          l'adsl e la banda larga in ogni casa (sopratutto
          al sud).
          Ora si martella perchè questo intervento
          (richiesto) costa.Non vedo perche' le due cose debbano per forza essere antitetiche. Mantellini (e piu' o meno tutti noi) vuole banda larga accessibile a tutti. Mantellini vede in questo finanziamento una trovata pubblicitaria priva di reali benefici ed argomenta la sua tesi. Se puoi cerca di controbattere i suoi argomenti invece di inventarti contraddizioni dove non ce ne sono.
      • Anonimo scrive:
        Re: Intervento politico
        - Scritto da: Anonimo

        Questa tua avversita' al "fare politica" sembra
        venire direttamente dal ventennio.Uh? E adesso se uno e avverso alla politica è fascista?Vedo che ritornano gli anni '70 quando mi dicevano "se non sei con noi sei contro di noi, quindi fascio, quindi ti meno!"La sfiga è che con le ripavimentazioni oggi è difficile trovare i sanpietrini... ma confido che ovvierete
        La verita' e' che e' la politica a rendere questo
        paese arretrato (la destra in particolare)si, infatti dal dopoguerra al 2001 ha governato sempre la destra, mai un governo di centrosinistra, mai... accidentaccio
        • Anonimo scrive:
          Re: Intervento politico
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Questa tua avversita' al "fare politica" sembra

          venire direttamente dal ventennio.

          Uh? E adesso se uno e avverso alla politica è
          fascista?No, ma e' tipicamente fascista scansare le argomentazioni e lanciare accuse di generica "politicita'".

          La verita' e' che e' la politica a rendere
          questo

          paese arretrato (la destra in particolare)

          si, infatti dal dopoguerra al 2001 ha governato
          sempre la destra, mai un governo di
          centrosinistra, mai... accidentaccioDa dopoguerra al 2005 ha governato il centro-destra per 50 anni, il centro-sinistra per 5 ed il centro-destra per altri 5. Vedi tu di chi e' la colpa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico
            - Scritto da: Anonimo
            Da dopoguerra al 2005 ha governato il
            centro-destra per 50 anni, il centro-sinistra per
            5 ed il centro-destra per altri 5.Potevi dirlo subito che eri straniero, accidentaccio... io invece continuavo a parlare dell'Italia, dove la Destra è stata fuori dall'arco costituzionale fino all'altroieri, perché hanno governato per mezzo secolo i democristiani (CENTRO) in inciucio continuo con i comunisti(SINISTRA). I quali, dal canto loro, si sono "accontentati" di non andare ufficialmente al governo ma di gestire, direttamente o tramite la longa manus dei loro sindacati, la scuola, la cultura, la burocrazia, il parastato onnipresente e oppressivo, le istituzioni locali non elettive, ed altri milioni di posti di lavoro dove imperano tuttora, facendo strame dello spoil system in favore della loro pratica preferita: il voto di scambio, il nepotismo e la salutatio clientelare.La colpa di questo sfacelo è tutta unicamente dei tuoi eroi di sinistra e dei loro sodali baciapile, che hanno rovinato l'Italia riducendola a paese terzomondista. Inutile sperare che un governuccio pallidamente di destra e timidamente liberista rimetta in sesto la barca in pochi mesi. Qui ci vogliono vent'anni di Thatcher, per cominciare... (c64)
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico

            Potevi dirlo subito che eri straniero,
            accidentaccio... io invece continuavo a parlare
            dell'Italia, dove la Destra è stata fuori
            dall'arco costituzionale fino all'altroieri,forse confondi la destra con l' estrema destrase invece per te la sinistra erano i democristiani allora...
            perché hanno governato per mezzo secolo i
            democristiani (CENTRO) in inciucio continuo con i
            comunisti(SINISTRA). ah sì ? e scelba, tambroni e il pentapartito e il CAF ?e il compromesso storico per scongiurare il quale fu ucciso moro ?io ricordo le tribune politiche di 30 anni fa (purtroppo !)quando l'ex pc non era d'accordo col governo era disfattista , voleva danneggiare lo stato e ci si appellava al suo senso di responsabilità, poi quando le scelte del governo (non contrastate più che avallate) si rivelavano perniciose venivano fuori con "cosa volete, eravate d'accordo, ci avete lasciato fare" e vai con la favoletta del consociativismo
            I quali, dal canto loro, si
            sono "accontentati" di non andare ufficialmente
            al governo ma di gestire, direttamente o tramite
            la longa manus dei loro sindacati, la scuola, la
            cultura, la burocrazia, il parastato onnipresente
            e oppressivo, le istituzioni locali non elettive,
            ed altri milioni di posti di lavoro dove imperano
            tuttora, le istituzioni elettive le occupavano perche' avevano vinto le elezioni locali, le istituzioni parastatali e amministrative non elettive controllate da quelle elettive sono il cosiddetto spoil system che ora ritieni violato però evidentemente allora ti dava fastidio che venisse rispettato ...
            facendo strame dello spoil system inlo spoil system come regola politica non esiste in italiaviene sbandierato da chi vuole giustificare la nomina di amici dei controllati nelle istituzioni di controllo (il vero spoil system riguarderebbe invece istituzioni con funzioni amministrative)cosa purtroppo non regolamentata neanche questa come lo spoil system
            favore della loro pratica preferita: il voto di
            scambio, il nepotismo e la salutatio clientelare.ah sì ? e i carrozzoni e le cattedrali del deserto erano piene di bolscevichi vero ?, mica di democristiani...
            La colpa di questo sfacelo è tutta unicamente dei
            tuoi eroi di sinistra e dei loro sodali
            baciapile, che hanno rovinato l'Italia
            riducendola a paese terzomondista. Inutile
            sperare che un governuccio pallidamente di destra
            e timidamente liberista rimetta in sesto la barca
            in pochi mesi. Qui ci vogliono vent'anni di
            Thatcher, per cominciare... (c64)spero che se succede, i costi e i disagi di quei 20 anni li sopporti anche te, così ti si schiariscono le idee
          • Straha scrive:
            Re: Intervento politico
            - Scritto da: Anonimo


            Potevi dirlo subito che eri straniero,

            accidentaccio... io invece continuavo a parlare

            dell'Italia, dove la Destra è stata fuori

            dall'arco costituzionale fino all'altroieri,

            forse confondi la destra con l' estrema destra
            se invece per te la sinistra erano i
            democristiani allora...


            perché hanno governato per mezzo secolo i

            democristiani (CENTRO) in inciucio continuo con
            i

            comunisti(SINISTRA).

            ah sì ?
            e scelba, mah, io di scelba ricordo la legge contro la ricostituzione di forze neofasciste e la cosiddetta "legge truffa", alla quale si opposero sia la destra (msi) che la sinistra (pci, psi).
            tambronie di tambroni ricordo un monocolore dc con l'appoggio esterno del msi, un debole tentativo di "centrodestra" abortito dopo pochi mesi a causa delle proteste popolari (Genova)
            e il pentapartito e il CAF ?mah, se secondo te erano governi di destra, allora da 4 anni siamo governati da un clone di nonno benito.....
            e il compromesso storico per scongiurare il quale
            fu ucciso moro ?su questo non posso dire nulla, non ho fatti sottomano, solo illazioni, e su quelle non si costruisce la storia ;)

            io ricordo le tribune politiche di 30 anni fa
            (purtroppo !)
            quando l'ex pc non era d'accordo col governo era
            disfattista , voleva danneggiare lo stato e ci si
            appellava al suo senso di responsabilità, poi
            quando le scelte del governo (non contrastate più
            che avallate) si rivelavano perniciose venivano
            fuori con "cosa volete, eravate d'accordo, ci
            avete lasciato fare" e vai con la favoletta del
            consociativismofatto sta che comunque un appoggio esterno al governo c'era... sai, da me chi tace acconsente...


            I quali, dal canto loro, si

            sono "accontentati" di non andare ufficialmente

            al governo ma di gestire, direttamente o tramite

            la longa manus dei loro sindacati, la scuola, la

            cultura, la burocrazia, il parastato
            onnipresente

            e oppressivo, le istituzioni locali non
            elettive,

            ed altri milioni di posti di lavoro dove
            imperano

            tuttora,

            le istituzioni elettive le occupavano perche'
            avevano vinto le elezioni locali, le istituzioni
            parastatali e amministrative non elettive
            controllate da quelle elettive sono il cosiddetto
            spoil system che ora ritieni violato però
            evidentemente allora ti dava fastidio che venisse
            rispettato ...fatto sta che le istituzioni, elettive o non, delle quali parli, e legittimamente occupate dalla sinistra (quella vera), sono allo sfascio da anni....


            facendo strame dello spoil system in

            lo spoil system come regola politica non esiste
            in italia
            viene sbandierato da chi vuole giustificare la
            nomina di amici dei controllati nelle istituzioni
            di controllo
            (il vero spoil system riguarderebbe invece
            istituzioni con funzioni amministrative)
            cosa purtroppo non regolamentata neanche questa
            come lo spoil systemsu questo nulla da eccepire, non esiste lo spoil system, ma se esistesse sarebbe la solita fregnaccia all'italiana....


            favore della loro pratica preferita: il voto di

            scambio, il nepotismo e la salutatio
            clientelare.

            ah sì ? e i carrozzoni e le cattedrali del
            deserto erano piene di bolscevichi vero ?, mica
            di democristiani...c'era dentro un pò di tutto, tant'è vero che la "lottizzazione" è nata proprio in quegli anni.per fare un esempio, se non erro le reti rai erano così ripartite: rai 1 alla dc, rai 2 al psi e rai 3 al pci (ricordi quando il tg3 lo chiamavamo affettuosamente "tele kabul"??)


            La colpa di questo sfacelo è tutta unicamente
            dei

            tuoi eroi di sinistra e dei loro sodali

            baciapile, che hanno rovinato l'Italia

            riducendola a paese terzomondista. Inutile

            sperare che un governuccio pallidamente di
            destra

            e timidamente liberista rimetta in sesto la
            barca

            in pochi mesi. Qui ci vogliono vent'anni di

            Thatcher, per cominciare... (c64)

            spero che se succede, i costi e i disagi di quei
            20 anni li sopporti anche te, così ti si
            schiariscono le ideeio invece spero ardentemente che sia tu che quello al quale hai risposto la finiate di votare sempre gli stessi politicanti da strapazzo (perchè nella realtà dei fatti sono sempre gli stessi, soprattutto a sinistra), perchè tutti questi signori continueranno a fare esclusivamente i loro interessi....
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Da dopoguerra al 2005 ha governato il

            centro-destra per 50 anni, il centro-sinistra
            per

            5 ed il centro-destra per altri 5.

            Potevi dirlo subito che eri straniero,
            accidentaccio... io invece continuavo a parlare
            dell'Italia, dove la Destra è stata fuori
            dall'arco costituzionale fino all'altroieri,
            perché hanno governato per mezzo secolo i
            democristiani (CENTRO) in inciucio continuo con i
            comunisti(SINISTRA).Si vabbe'. Continua a studiare la storia sugli inserti di Libero e continuerai a vivere senza neppure sapere cosa fosse la DC.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico
            - Scritto da: Anonimo

            perché hanno governato per mezzo secolo i

            democristiani (CENTRO) in inciucio continuo
            Si vabbe'. Continua a studiare la storia sugli
            inserti di Libero e continuerai a vivere senza
            neppure sapere cosa fosse la DC.Sì vabbè, torna alle serali che forse tra qualche anno la licenza media la daranno pure a te... c'è scritto "democristiani" bello chiaro nelle righe che hai citato ! Il problema è il potere all'ombra dei comunisti e il consociativismo, chi c'era ufficialmente al governo lo sanno tutti, ma le verginelle di sinistra oggi pretenderebbero di dire che non hanno avuto le mani in pasta per mezzo secolo... sepolcri imbiancati !
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico
            eccone un altro per cui la dc era LA sx...
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico
            - Scritto da: Anonimo
            (snip)

            Da dopoguerra al 2005 ha governato il

            centro-destra per 50 anni, il centro-sinistra
            per

            5 ed il centro-destra per altri 5. Vedi tu di

            chi e' la colpa.

            ahahahaha
            la distorsione della storia, ancora una volta,
            arriva proprio da sinistra.
            Il centro destra ha governato per 50 anni? ma
            dove l'hai letta sta cazzata?
            il partito del Movimento sociale, trasformatosi
            in Alleanza Nazionale nel '93, non è mai stato al
            governo, MAI.E allora? Quello non era un partito di destra, ma un partito dichiaratamente fascista. La destra costituzionale stava principalmente nella DC e nei liberali che, appunto, sono stati al governo 50 anni.
            Vergognati e studia la storia, ma sui libri di
            testo, non quella del "sentito dire".Sei spocchioso solo come certi ignoranti sanno essere. Tu i libri di storia non li hai visti neanche da lontano nella tua vita e ti permetti pure di atteggiarti da grande conoscitore... RIDICOLO!
    • Anonimo scrive:
      Re: Intervento politico
      - Scritto da: Anonimo
      Mantellini riuscirà prima o poi a scrivere di
      informatica senza fare il politico o piuttosto
      senza fare politica? Oggi e' possibile scrivere d'informatica senza che qualcuno la butti in politica? Da GNU/Linux alla banda larga al p2p ai super e mini computer al costo dell'hardware alla scrittura di driver... che c'entrano questi argomenti con la politica? Forse Mantellini e' uno degli ultimi che critica ancora la politica, anche se ora la politica non e' piu' fatta di decisioni "politiche", forse.
      • Mariobusy scrive:
        Re: Intervento politico
        - Scritto da: Anonimo
        Oggi e' possibile scrivere d'informatica senza
        che qualcuno la butti in politica?... Forse Mantellini e' uno degli ultimi
        che critica ancora la politica, anche se ora la
        politica non e' piu' fatta di decisioni
        "politiche", forse.Dietro ogni manovra importante di questo tipo c'è inevitabilmente un retroscena politico dietroche però rimane quasi sempre taciuto ed ignorato dalla stampa.Dovrebbe vigere il concetto delle BAT (best available technology) per trovare simili soluzioni:impiegare cioè la tecnologia più efficace per raggiungere in tempi minori risultati migliori.Del resto sono già state liberate da un bel pezzo quelle frequenze utilizzate esclusivamente dai militari fino a pochi anni fa...quindi soluzioni ce ne sarebberoed infatti in alcune zone d'Italia la banda larga erogata a lunga distanza tramite onde radio è già una realtà.
        • Anonimo scrive:
          Re: Intervento politico

          Dovrebbe vigere il concetto delle BAT (best
          available technology) per trovare simili
          soluzioni:
          impiegare cioè la tecnologia più efficace per
          raggiungere in tempi minori risultati migliori.La banda larga non sono 2 o 5 megabit, sono almeno 100mb sia in down che upstream e questo lo può permettere solo la fibra ottica
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico
            Non esprimo in toto il mio pensiero xe' altrimenti mi censurerebbero.. Pero' stai dicendo caXXate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico
            - Scritto da: Anonimo
            Non esprimo in toto il mio pensiero xe'
            altrimenti mi censurerebbero.. Pero' stai dicendo
            caXXate.No le stai dicendo tu (interessante scambia di opinioni e)
          • Mariobusy scrive:
            Re: Intervento politico
            - Scritto da: Anonimo

            Dovrebbe vigere il concetto delle BAT (best

            available technology) per trovare simili

            soluzioni:

            impiegare cioè la tecnologia più efficace per

            raggiungere in tempi minori risultati migliori.

            La banda larga non sono 2 o 5 megabit, sono
            almeno 100mb sia in down che upstream e questo
            lo può permettere solo la fibra otticaBene,la fibra ottica ha potenzialità maggiori,ma fino al cablaggio di tutte le zone più periferiche di TUTTE le province italiane?Quanto tempo ancora dovranno aspettare coloro che non sono già coperti dall'Adsl?
          • Anonimo scrive:
            Re: Intervento politico
            Daccordo, ma comunque visto che la copertura richiede molto tempo prima se la comincia meglio è...- Scritto da: Mariobusy

            - Scritto da: Anonimo


            Dovrebbe vigere il concetto delle BAT (best


            available technology) per trovare simili


            soluzioni:


            impiegare cioè la tecnologia più efficace per


            raggiungere in tempi minori risultati
            migliori.



            La banda larga non sono 2 o 5 megabit, sono

            almeno 100mb sia in down che upstream e questo

            lo può permettere solo la fibra ottica

            Bene,
            la fibra ottica ha potenzialità maggiori,
            ma fino al cablaggio di tutte le zone più
            periferiche di TUTTE le province italiane?
            Quanto tempo ancora dovranno aspettare coloro che
            non sono già coperti dall'Adsl?
  • Anonimo scrive:
    Pelo nell'uovo
    finalmente si hanno notizie di una iniziativa decente da parte dello stato, non dico perfetta, ma decente... e la si critica aspramente con punte di campagna antigoverno :)non mi trovi per niente d'accordo caro massimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Pelo nell'uovo
      Guarda, sul fatto che sia un intervento, come dici tu, decente, possiamo essere d'accordo, il problema è:Di infratel si parla da quasi un anno e mezzo, e viene ricacciata fuori a scadenza "elettorale".Si vuole battere il digital divide, ma si lascia una normativa sul wireless (valida alternativa, che ne vogliano dire alcuni) illiberale, chiusa e stupidamente limitante.C'è da rendersi conto che allo stato attuale per molte zone il wireless è l'unica soluzione a breve termine..e forse anche a lungo termine perchè non penso che nei prossimi 5 anni su un paese di montagna buttato tra i boschi venga mandata la fibra ottica.E' più conveniente fare una connessione in hiperlan, che ti spara con 1W (altro che reattori), tranquillamente a 35 km, con una banda di svariati megabit (la capacità attuale massima di hiperlan è 108 megabit/s).Non mi sembra così schifoso il wireless; allora io dico, ben vengano incentivi ed investimenti dello stato; ma accanto a questi servono pure leggi che permettano l'apertura di mercati alternativi, come è appunto il wireless.
    • The_GEZ scrive:
      Re: Pelo nell'uovo
      Ciao Anonimo !
      finalmente si hanno notizie di una iniziativa
      decente da parte dello stato, non dico perfetta,
      ma decente... e la si critica aspramente con
      punte di campagna antigoverno :)Certo, se alle sparate seguissero i fatti ti darei ampiamente ragione, peccato che queste sono sparate elettorali, aria fritta, nulla di più ...Ovviamente come ho scritto in altri messaggi sono qui che aspetto di essere smentitio, ma fintanto che non vedrò a casa mia il mio computer con la sua bella connessione ADSL (se poi fosse pure di qualità e ad un prezzo onesto sarebbe neglio, ma non voglio addentrarmici ora ...) io continuero ad essere ipercritico.
Chiudi i commenti