Windows Update oltre Windows

La prossima versione di Windows Update, vicina alla fase di test, offrirà aggiornamenti Microsoft per l'intera gamma di prodotti dell'azienda, da Office 2003 a Exchange
La prossima versione di Windows Update, vicina alla fase di test, offrirà aggiornamenti Microsoft per l'intera gamma di prodotti dell'azienda, da Office 2003 a Exchange


Redmond (USA) – La quinta versione (V5) di Windows Update , il noto servizio per l’aggiornamento via Internet dei sistemi operativi di Microsoft, è ormai prossima ad entrare nella prima fase di test.

Secondo i piani di Microsoft, Windows Update V5 porterà con sé importanti migliorie attraverso cui il big di Redmond spera di aiutare gli utenti a mantenere costantemente aggiornati i propri sistemi, soprattutto per quel che riguarda fix e patch di sicurezza.

Microsoft afferma che la stragrande maggioranza delle minacce provenienti da Internet, primi fra tutti i worm , sfrutta vulnerabilità del software già corrette da tempo. Per prevenire epidemie di massa come quelle recentemente innescate da vermicelli come Blaster e Sobig.F diventa dunque fondamentale, secondo il colosso di Redmond, offrire agli utenti un modo facile e intuitivo per verificare, scaricare e installare automaticamente le patch nel modo più tempestivo e trasparente possibile. Un primo passo in questo senso è stata l’integrazione, nelle più recenti versioni di Windows, della funzione “Aggiornamenti automatici”, attraverso cui l’utente può essere costantemente avvisato della disponibilità di un nuovo hotfix compatibile con la versione localizzata del proprio sistema operativo.

Fra le prime applicazioni supportate dalla prossima versione di Windows Update vi saranno Office, SQL Server ed Exchange Server. Sebbene Office disponga già di un servizio di aggiornamento on-line, Microsoft prevede di fonderlo con Windows Update: quest’ultimo diverrà così la porta di accesso privilegiata alla tecnologia di aggiornamento unificato dei prodotti di Microsoft basata su controlli ActiveX.

Per gli amministratori di sistema e gli utenti più avanzati rimarranno disponibili Baseline Security Analyzer e HFNetChk, due tool per l’aggiornamento che hanno però il difetto di non supportare a pieno le versioni di Windows in lingua non inglese.

La prima release di test di Windows Update V5 verrà rilasciata ai collaudatori durante l’ultimo scorcio di settembre; dopo questa data, gli aggiornamenti si susseguiranno, secondo Microsoft, con cadenza di due o tre mesi: questo significa che Windows Update V5 diverrà disponibile al pubblico non prima del prossimo anno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 09 2003
Link copiato negli appunti