Windows XP: la compatibilità è tutto

Uno sforzo senza precedenti quello di MS per assicurare la compatibilità di XP con i prodotti esistenti. Due tool aiuteranno l'utente
Uno sforzo senza precedenti quello di MS per assicurare la compatibilità di XP con i prodotti esistenti. Due tool aiuteranno l'utente


Redmond (USA) – Come accadde all’epoca del rilascio di Windows 2000, gli sforzi di Microsoft, ora che Windows XP è stato completato, sono rivolti a massimizzarne la compatibilità con il software e l’hardware esistente.

Il big di Redmond sostiene che al momento del lancio, fissato per il 25 ottobre, Windows XP supporterà circa 12.000 dispositivi di terze parti, “quasi il doppio del numero supportato da Windows 2000 al suo debutto”. Il nuovo sistemone dovrebbe poi supportare “la maggior parte delle più popolari applicazioni software”: Microsoft sostiene di aver condotto approfonditi test di compatibilità su 1.500 nuove applicazioni e oltre 4.000 applicazioni esistenti, rendendo inoltre compatibili più di 900 applicazioni che in precedenza non giravano neppure sotto Windows 2000.

L’operazione “compatibilità e supporto” è costata a Microsoft più di 150 milioni di dollari ed impegna a tutt’oggi oltre 600 persone in tutto il mondo. Il risultato di questo sforzo, dichiara Microsoft, consentirà al 90% delle 1.500 più popolari applicazioni del Nord America e all’80-95% di altre 2.000 applicazioni al di fuori degli USA, di girare sotto Windows XP senza problemi.

Microsoft ha poi creato il logo “Designed for Windows”, una sorta di bollino che certifica la perfetta efficienza dell’hardware e del software sotto Windows XP: al momento, il colosso dichiara che sono oltre 600 i prodotti ad essersi fregiati del logo.

Per facilitare la transizione da una precedente versione di Windows al nuovo XP, Microsoft ha reso disponibili sul proprio sito due utility: una, denominata ” Upgrade Eligibility “, verifica che l’attuale versione di Windows possa effettivamente essere aggiornata a XP; la seconda, chiamata ” Upgrade Advisor ” verifica che l’hardware e il software del sistema sia supportato da XP.

L’Upgrade Advisor, che è anche in grado di scaricare in automatico i driver necessari o più aggiornati dalla Rete, è però al momento disponibile soltanto per le versioni americane di Windows: versioni localizzate del tool potranno essere scaricate in futuro dai vari siti Microsoft nel mondo.

Microsoft avvisa anche che il programma è pensato per l’upgrade a Windows XP Professional: nonostante questo, può essere utilizzato per verificare la compatibilità del proprio sistema anche con Windows XP Home Edition, a patto di tenere a mente che non è possibile aggiornare Windows NT 4.0 o 2000 Professional a XP Home Edition.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 09 2001
Link copiato negli appunti