Winklevoss, ritorno social

I due gemelli investono 1 milione di dollari per finanziare SumZero, piattaforma per raccogliere in vari network idee e progetti di ricerca. Sfruttata parte del fondo nella pax legale con Facebook

Roma – È il primo investimento della Winklevoss Capital , la società fondata dai gemelli Tyler e Cameron Winklevoss con i 65 milioni di dollari guadagnati dalla pace legale con il colosso Facebook. I due fratelli hanno così deciso di finanziare il social network per investitori SumZero , fondato nel 2008 dai loro ex-colleghi ad Harvard Divya Narendra e Aalap Mahadevia.

Con quasi 8mila utenti attivi, SumZero cerca di costruire delle reti di finanziatori per discutere di idee e progetti di ricerca. Una piattaforma molto simile alla prima incarnazione di The Facebook , dove i singoli profili potevano iscriversi a determinati network a numero chiuso.

Dopo l’estenuante saga legale sulla genesi del social network in blu, Tyler e Cameron Winklevoss hanno sfruttato la Winklevoss Capital per un’iniezione da 1 milione di dollari negli asset di SumZero . “Vogliamo davvero essere coinvolti”, hanno commentato i due ex-nemici di Mark Zuckerberg. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • A me piace scrive:
    Peccato che...
    ... il negozio on-line non preveda di spedire in Italia (Torino)
  • punto linea punto scrive:
    ninete di nuovo sotto il sole
    25 anni fa c'erano gia' i porta auricolari a forma di audiocassetta, ci mettevi dentro le cuffiette e poi infilavi il tutto nel mangianastri. Che si inventano questi? niente di nuovo. Poi voglio vedere chi butta via 10 dollari per una stipidaggine come questa specie di rocchetto per filo da pesca...
Chiudi i commenti