Wordle è passato al NYT (non senza problemi)

Wordle è passato al NYT (non senza problemi)

Come esito dell'acquisizione, ora per giocare a Wordle ci si collega al portale del NYT: qualche problema alle statistiche durante la migrazione.
Come esito dell'acquisizione, ora per giocare a Wordle ci si collega al portale del NYT: qualche problema alle statistiche durante la migrazione.

Wordle è stato forse il fenomeno virale di maggiore impatto di questo inizio 2022, un po’ come lo scorso anno è accaduto con Clubhouse. A differenza di quanto hanno deciso i fondatori del social audio (che hanno respinto la proposta di acquisizione giunta da Twitter), il creatore del gioco di parole ha deciso di cedere la propria opera al New York Times. L’esito dell’operazione si concretizza oggi, con l’URL originale powerlanguage.co.uk/wordle che ora punta in direzione nytimes.com/games/wordle. Il redirect è servito.

Per giocare a Wordle devi collegarti al NYT

Per qualcuno, il passaggio ha coinciso con l’azzeramento delle statistiche che tengono traccia dei risultati ottenuti nelle partite precedenti. La squadra del NYT al lavoro sul progetto è a conoscenza del problema e con un post ha reso noto di aver avviato un check approfondito per risolverlo.

Per coloro che ancora non si sono cimentati nella sfida: come si gioca a Wordle? L’obiettivo è piuttosto semplice: indovinare la parola del giorno, composta da cinque lettere. A disposizione un totale pari a sei tentativi. Per ognuno, le singole lettere vengono evidenziate in verde (se presenti nella posizione corretta), in giallo (se presenti, ma in un altra posizione) oppure in grigio (se non presenti). Si prosegue allo step successivo sulla base degli indizi ricevuti.

La versione ufficiale di Wordle

Il successo fin qui ottenuto è stato tale da aver mosso, come già detto, l’interesse del New York Times. Non è stato reso noto l’importo dell’assegno staccato per finalizzare l’acquisizione. C’è anche un easter egg su Google: provate a cercare “Wordle”.

Wordle 237 5/6

🟨⬛🟨⬛🟨
🟨🟨⬛🟨⬛
🟩🟨⬛⬛⬛
🟩🟩⬛🟨⬛
🟩🟩🟩🟩🟩

Qualcuno si è cimentato con un porting su Game Boy, rendendo il gioco disponibile su una console con trent’anni di onorata attività alle spalle. Chi ha poca dimestichezza con l’inglese può provare la versione in italiano, pubblicata da Pietro Peterlongo: si chiama PAR🇮🇹LE. Buon divertimento.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 11 feb 2022
Link copiato negli appunti