WWDC 2022: nuove app AR/VR, ma nessun visore?

WWDC 2022: nuove app AR/VR, ma nessun visore?

Quasi certamente non verrà annunciato il visore AR/VR durante la WWDC 2022, ma Apple potrebbe svelare molti indizi attraverso app e tool di sviluppo.
Quasi certamente non verrà annunciato il visore AR/VR durante la WWDC 2022, ma Apple potrebbe svelare molti indizi attraverso app e tool di sviluppo.

In base alle ultime indiscrezioni sembra certo che Apple non annuncerà il visore AR/VR durante la conferenza WWDC 2022. Difficile anche il debutto di realityOS, ovvero il sistema operativo che verrà installato sul dispositivo. Secondo Mark Gurman di Bloomberg, l’azienda di Cupertino svelerà invece molti indizi attraverso aggiornamenti specifici delle app già rilasciate per iPhone, iPad e macOS.

Novità AR/VR, ma il visore arriverà nel 2023

Durante la Worldwide Developers Conference, in programma dal 6 al 10 giugno, Apple annuncerà sicuramente i nuovi sistemi operativi iOS 16 per iPhone, iPadOS 16 per iPad, tvOS 16 per Apple TV, watchOS 9 per Apple Watch e macOS 13 Mammoth per Mac. L’azienda di Cupertino non svelerà né il visore AR/VR, né realityOS, ma potrebbe comunque fornire alcune anticipazioni agli sviluppatori.

Questi ultimi devono conoscere in anticipato le caratteristiche del dispositivo e avere tutti i tool necessari per lo sviluppo delle app, in modo da offrire un catalogo abbastanza assortito agli utenti che acquisteranno il visore nel 2023. Come evidenzia Gurman di Bloomberg, Apple ha già aggiunto il supporto per la realtà virtuale e l’audio spaziale a Final Cut Pro e Logic Pro. Presto rilascerà aggiornamenti per Metal, Reality Composer e vari codec video.

Durante la WWDC 2022 potrebbero essere mostrati una versione di SwiftUI per lo sviluppo di app AR/VR e un nuovo ambiente di sviluppo per macOS che permette di simulare il visore e le app. Queste ultime dovranno supportare novità specifiche, come tracciamento del corpo, tracciamento delle mani e gesture. Secondo Gurman, realityOS deriverà da iOS/iPadOS e tvOS, quindi potrebbe essere rilasciato un tool per la conversione delle app per iPad e Apple TV.

Ovviamente saranno disponibili molte app dell’azienda di Cupertino, ad esempio una versione AR/VR di FaceTime, Maps, Notes, Calendar, Apple TV+ e Fitness+. Secondo il New York Times, Apple avrebbe già contattato diversi registi di Hollywood per la realizzazione di contenuti esclusivi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Bloomberg
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 giu 2022
Link copiato negli appunti