Xbox 360, la garanzia è estesa

Microsoft si farà carico dei guasti imputabili all'hardware della console, una categoria di problemi che, secondo quanto ammesso dal produttore, ha afflitto un eccessivo numero di utenti

Redmond (USA) – Microsoft ha annunciato che accantonerà oltre un miliardo di dollari per rispondere all'”inaccettabile numero di riparazioni” che ha interessato Xbox 360. L’azienda utilizzerà questi soldi per estendere la garanzia della console a tre anni e risarcire gli interventi tecnici eseguiti fuori garanzia.

L’estensione di garanzia, che ha validità dalla data di acquisto della console, si applica a tutti gli utenti che incorrano o siano incorsi in un guasto all’hardware di Xbox 360 , segnalato dall’accendersi di tre luci lampeggianti (ribattezzate dagli utenti “red ring of death”). Nel caso in cui l’utente abbia fatto riparare la console a proprie spese, Microsoft si è detta disponibile a rimborsargli i costi dell’intervento e le relative spese di spedizione .

BigM non ha voluto specificare il numero di Xbox 360 colpite dall questione, ma secondo alcune fonti 3 utenti su 10 avrebbero sperimentato un qualche tipo di problema . Problemi che spesso si manifestano solo dopo molte ore di utilizzo e che, secondo Microsoft, sono causati “da un certo numero di fattori” legati al design delle prime generazioni di Xbox 360.

Gli oneri straordinari che Microsoft ascriverà in bilancio per coprire le spese relative alle riparazioni di Xbox 360 saranno compresi tra 1,05 e 1,15 miliardi di dollari , e graveranno sull’ultimo esercizio fiscale del 2007.

BigM ha fino ad oggi distribuito 11,6 milioni di Xbox 360, poco meno dei 12 milioni preventivati ad inizio anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il gonfiasacc occe scrive:
    Re: MA perchè solo nel SOFTWARE ???

    La colpa di tutto e dei caciottari che si
    definiscono esperti IT, che si vendono per due
    lenticchie, non per linux che invece da pane e
    lavoro.
    Sono i sistemisti 800/euro mese a progetto punta
    e clicca che abbassano i prezzi e gli
    expizzicaroli-ITCONSULENZAOUTSORCIO che fanno
    danniOvvero i leggendari cacciavitari/sverminaWindows/sparagestionaliVB.Sono loro che hanno rovinato tutto, spinti dalla bolla della new economy dei primi anni 2000.Linux e l'opensource stanno, anzi, arginando i danni.
  • Rotdam scrive:
    CI SARA' UN VISTA PER TUTTI
    Oh poveri frustrati del linux... poveri perchè non potete permettervi 1.5 GB di ram per provare il futuro, per provare il superfetch e il readyboost... anche per i pezzenti ci sarà un Vista, per mendicanti e per i disgraziati.Ci sarà un vista per tutti, quindi abbiate pazienza e non urlate come gallinelle sedotte e abbandonate.Per adesso non vi resta che passarvi il tempo con quel giocattolo per utonti chiamato ubuntu, con i vostri pacchetti predefiniti in salsa zombie e l'interfaccia studiata per eccitare i senzacervello.Ci sarà un Vista per tutti
    • poveretto scrive:
      Re: CI SARA' UN VISTA PER TUTTI
      poveretto
    • poretto scrive:
      Re: CI SARA' UN VISTA PER TUTTI
      poretto
    • seipropriou nacomica scrive:
      Re: CI SARA' UN VISTA PER TUTTI
      - Scritto da: Rotdam
      Oh poveri frustrati del linux... poveri perchè
      non potete permettervi 1.5 GB di ram per provare
      il futuro, per provare il superfetch e il
      readyboost... anche per i pezzenti ci sarà un
      Vista, per mendicanti e per i
      disgraziati.2 giga per far girare un sistema operativo che e' compatibile solo con se stesso, lento, e sostanzialmente pieno di cose inutili.Comunque complimenti la plugin dell'orologio funziona beneah gia' c'era su supercaramba orca e' vero, ma si sa windows copia molto bene tutto :D
      Ci sarà un vista per tutti, quindi abbiate
      pazienza e non urlate come gallinelle sedotte e
      abbandonate.io intanto me la rido, a pensare tutti quei poveri cristi che hanno comperato windows vista ready e per aprire una finesta ci mettono 15 minuti e per fare un logon mezz'oracerte risate guarda se me lo ricordi mi viene ancora da ridere ahahah
      Per adesso non vi resta che passarvi il tempo con
      quel giocattolo per utonti chiamato ubuntu, con i
      vostri pacchetti predefiniti in salsa zombie e
      l'interfaccia studiata per eccitare i
      senzacervello.

      Ci sarà un Vista per tuttiSperiamo di no perche' sai quanta gente ha tirato certe imprecazioni a bill gates se hanno tutti vista c'e il rischio che prima o poi qualche "che ti venga un colpo" arriva al destinatario sai :D
  • Lillo scrive:
    Re: MA perchè solo nel SOFTWARE ???
    Ma Stallman non lo ha chiesto lui il suo lavoro, gli è stato offerto. Poi fa tantissime consulenze per non parlare del lavoro divulgativo.Ma a te perché importa così tanto cosa fa Stallman?A me ciò che una persona ha da insegnare interessa molto più di che lavoro fa. E non lo giudico per cose così stupide.
    • Dupalle scrive:
      Re: MA perchè solo nel SOFTWARE ???
      - Scritto da: Lillo
      Ma Stallman non lo ha chiesto lui il suo lavoro,
      gli è stato offerto. Poi fa tantissime consulenze
      per non parlare del lavoro
      divulgativo.

      Ma a te perché importa così tanto cosa fa
      Stallman?

      A me ciò che una persona ha da insegnare
      interessa molto più di che lavoro fa. E non lo
      giudico per cose così
      stupide.io lo giudico anche per questo? Perchè è stipendiato e statale e odia il software commerciale.Sono libero di giudicare in lungo e in largo come mi pare o no?
      • Lillo scrive:
        Re: MA perchè solo nel SOFTWARE ???
        Beh se per quello sei anche libero di leggere Chi e Novella 2000, questo però non ti renderà una persona più istruita e interessante...
  • Lillo scrive:
    Re: MA perchè solo nel SOFTWARE ???
    Ma ti sei mai chiesto perché le retribuzioni IT scendono?E le hai confrontate con le altre retribuzioni?Ti rendi conto che è un trend generalizzato spinto dalle multinazionali e dalle lobby dell'industria e della loro avarizia che spinge a rosicchiare diritti ai lavoratori di ogni settore per il loro tornaconto?Un mio amico consulente Linux mi ha detto di avere chiesto 300 euro +IVA al giorno per una formazione di 5 giorni su tecnologie opensource in un datacenter e glieli hanno dati.Ho però sentito di programmatori Visual Basic pagati 8 euro l'ora come i filippini delle pulizie.A me non sembra che l'opensource stia portando crisi. Mi pare invece che l'opensource sia una strada nuova per riprenderci l'IT...E le remunerazioni degli esperti Linux/Opensource possono diventare "cieche" come quelle di meccanici e idraulici.
    • Tors scrive:
      Re: MA perchè solo nel SOFTWARE ???
      - Scritto da: Lillo
      Ma ti sei mai chiesto perché le retribuzioni IT
      scendono?
      E le hai confrontate con le altre retribuzioni?

      Ti rendi conto che è un trend generalizzato
      spinto dalle multinazionali e dalle lobby
      dell'industria e della loro avarizia che spinge a
      rosicchiare diritti ai lavoratori di ogni settore
      per il loro
      tornaconto?

      Un mio amico consulente Linux mi ha detto di
      avere chiesto 300 euro +IVA al giorno per una
      formazione di 5 giorni su tecnologie opensource
      in un datacenter e glieli hanno
      dati.

      Ho però sentito di programmatori Visual Basic
      pagati 8 euro l'ora come i filippini delle
      pulizie.

      A me non sembra che l'opensource stia portando
      crisi.


      Mi pare invece che l'opensource sia una strada
      nuova per riprenderci
      l'IT...
      E le remunerazioni degli esperti Linux/Opensource
      possono diventare "cieche" come quelle di
      meccanici e
      idraulici.ma che paragoni fa?paragoni un corso di informatica con uno che fa programmazione VB?azzo centra l'open source con il corso di informaticase poi per te opeen source vuol dire corsi di informatica, siamo messi bene come cervelli... davvero beneoltre tutto quel programamtore VB a occhio e croce guadagna 1800 euro netti al mese, non sono tanti, ma vanno bene considerando la media nazionale
      • Lillo scrive:
        Re: MA perchè solo nel SOFTWARE ???
        8 per 8 per 20 se è fortunato ne prende 1280.In realtà la maggior parte ne prendono tra 900 e 1100 netti.
    • Bello Fresco scrive:
      Re: MA perchè solo nel SOFTWARE ???

      Un mio amico consulente Linux mi ha detto di
      avere chiesto 300 euro +IVA al giorno per una
      formazione di 5 giorni su tecnologie opensource
      in un datacenter e glieli hanno
      dati.E mio cugino invece... PS: Quella è una tariffa DA FAME per fare formazione. Sveglia gente !
  • Andrea scrive:
    GPL3 welcomed by IBM, Red Hat, Novell, M
    GPL3 welcomed by IBM, Red Hat, Novell, MySQL:a loro evidentemente piace...
    • Tors scrive:
      Re: GPL3 welcomed by IBM, Red Hat, Novell, M
      - Scritto da: Andrea
      GPL3 welcomed by IBM, Red Hat, Novell, MySQL:


      a loro evidentemente piace...certo che a loro piace... piace un meno però ai muli programmatori che lavorano gratis per le multinazionali appena citatequanto siete fessi mio dio... stallman ha un potere enorme nelle vostre coscienze
  • Mechano scrive:
    GPL3 è patrimonio dell'umanità
    Se il software libero è un patrimonio dell'umanità a tutti gli effetti, perché è liberamente accessibile a tutti e può essere liberamente esteso e migliorato, oltre che utilissimo,la GPL3 è quella licenza killer che aspira a rendere ancora più forte e universale questo concetto, mirando a rendere inattaccabile il software anche da quell'aberrazione politico-commerciale ideata negli USA che sono i brevetti sulle idee e sul software.La GPL3 nasce da un attento studio del lavoro e del tentativo delle multinazionali del software americane atte a imbrigliare o mettere dei paletti all'avanzata della libertà di espressione e produzione di software hobbistico che con le proporzioni e il potere di Internet riesce a trasformare migliaia di hobbisti in una forza reale e concreta in grado di produrre innovazione e prodotti validi.La GPL3 non è il parto di un pazzo visionario, o di un genio dal grande intuito, ma del fine lavoro di un team di legali ed esperti di diritto e brevetti che hanno studiato come meglio tutelare il lavoro hobbistico ed impedire la contaminazione da parte di tutte quelle aziende che odiano la possibilità che vi possa essere software libero di qualità a minare i loro interessi e la condizione di monopolio (e schiavitù degli utenti) raggiunti in anni di pratiche predatorie.
    • Dupalle scrive:
      Re: GPL3 è patrimonio dell'umanità
      - Scritto da: Mechano
      Se il software libero è un patrimonio
      dell'umanità a tutti gli effetti, perché è
      liberamente accessibile a tutti e può essere
      liberamente esteso e migliorato, oltre che
      utilissimo,il software GPL è patrimonio della FSF. E' a quest'ultima che devi cedere i diritti di copyright se vuoi avere assistenza legale in caso di vertenzelascia perdere discorsi e demagogia, torna con i piedi per terra anzichè sognare amore, pane e fantasia
      • Lillo scrive:
        Re: GPL3 è patrimonio dell'umanità
        Ma la FSF mi fa pagare la licenza d'uso,mi cambia i formati da una versione all'altra,mi obbliga ad aggiungere 1GB di memoria per una nuova versione del sistema operativo?Non mi ha neppure ingannato dicendomi che i suoi software sono sicurissimi.
        • zeus scrive:
          Re: GPL3 è patrimonio dell'umanità
          - Scritto da: Lillo
          Ma la FSF mi fa pagare la licenza d'uso,
          mi cambia i formati da una versione all'altra,
          mi obbliga ad aggiungere 1GB di memoria per una
          nuova versione del sistema
          operativo?

          Non mi ha neppure ingannato dicendomi che i suoi
          software sono
          sicurissimi.mah... io riesco a vivere senza i software firmati stallman, pago si e non 400-500 euro di licenze ogni 4-5 anni, tra sistemi operativi e applicativi vari, lavoro e guadagnonessuno mi obbliga a niente e visualizzo senza problemi anche i files scritti con works 3.0 12 anni fa'brutta bestia l'infatuazione religiosa, rende ciechi, intolleranti e accende l'odio
          • Straps scrive:
            Re: GPL3 è patrimonio dell'umanità
            Io ho un'azienda con 10 tra server e PC e penso che fra licenze e tempi di aggiornamento/manutenzione/crash/bluedeadscreen risparmio non meno di 10.000 l'hanno...Ho lavorato per molto tempo con M$ ed ogni tanto, purtroppo, mi ricapita e succedono sempre le stesse cose, sempre gli stessi problemi...giorni spesi a cercare di capire perchè il Visual Studio non compila, perchè l'applicazione non si installa, non funziona, non parte, si blocca....sempre gli stessi problemi...Con Linux hai un tempo di apprendimento + lungo ma se qualcosa non funziona è solo ed esclusivamente colpa tua, non devi cercare la risposta in qualche chiave di registro, ma in un tuo errore, e se sai gestirti/documentare/imparare in poco tempo recuperi il tempo investito nello studio ed i risultati non tardano ad arrivare.Passare a Linux è possibile, conveniente e divertente; provare per credere
          • Lillo scrive:
            Re: GPL3 è patrimonio dell'umanità
            Io ho preso su eBay un dongle IR-USB quella chiavetta che dovrebbe permettermi di scaricare dati e foto da un cellulare che ha infrarossi ma non bluetooth.Costato poco è vero, 6,50 euro inclusa spedizione dalla Cina. Poi lo monto e scopro che il chip Kingsun KS959 ha un protocollo fuori standard e non è supportato da Linux.Merda dico mi tocca avviare Win2000 per trasferire dati da e verso il telefonino?Ok avvio Win2000 e installo il driver, si incarta anche Win2000 con uno strano errore 29.Ho scaricato driver aggiornati da Internet, niente da fare sistema incartato e impossibilità a disinstallare e reinstallare i driver. Stessa cosa con l'altra mia installazione di Windows XP in dual boot.Va bene che c'è merda da pochi euro in giro e che è anche colpa mia averla comprata, ma che non funzioni manco sui sistemi operativi per cui dovrebbe essere stata studiata mi fa ridere per non dire piangere.Mi sono ricomprato un dongle con chip noto e che si sa funzionare bene con Linux, tutto è andato a meraviglia appena inserito e senza installare nulla, il driver faceva già parte della distribuzione del kernel.Con Windows non ho nessuna curiosità di provarlo...
  • porcacchia scrive:
    patent trolls, gpl3 e vista media
    La realta' del motivo per cui microsoft si e' schierata apertamente contro e secondo me da ricercarsi in questo punto della gpl3 "viene sancito il divieto di utilizzare software Gpl3 in dispositivi che non consentano agli utenti di avere libertà di scelta nell'uso del software e del dispositivo"In parole povere, il punto di vista del nuovo sistema operativo microsoft e' stato quello proprio di dar fastidio all'ultimo gioiello di casa Redmond:Vista Protected Media Path.AP
    • fulmine scrive:
      Re: patent trolls, gpl3 e vista media
      - Scritto da: porcacchia
      In parole povere, il punto di vista del nuovo
      sistema operativo microsoft e' stato quello
      proprio di dar fastidio all'ultimo gioiello di
      casa Redmond:Vista Protected Media
      Path.Ora che Linux ha raggiunto una qualità nella GUI (KDE/Gnome + Compiz/Beryl) nettamente superiore a quella di Vista, dopo che Wine ha dimostrato di essere piu' veloce in giochi 3D di Windows stesso, la Microsoft cerca di colpire proprio li', alla base, e cioè le schede grafiche.
      • Nuclearstre ngth scrive:
        Re: patent trolls, gpl3 e vista media
        - Scritto da: fulmine
        - Scritto da: porcacchia


        In parole povere, il punto di vista del nuovo

        sistema operativo microsoft e' stato quello

        proprio di dar fastidio all'ultimo gioiello di

        casa Redmond:Vista Protected Media

        Path.

        Ora che Linux ha raggiunto una qualità nella GUI
        (KDE/Gnome + Compiz/Beryl) nettamente superiore a
        quella di Vista, dopo che Wine ha dimostrato di
        essere piu' veloce in giochi 3D di Windows
        stesso, la Microsoft cerca di colpire proprio
        li', alla base, e cioè le schede
        grafiche.è OT ma scusa su quali giochi 3d winex ha dimostrato di essere più veloce della run "nativa"??
        • krane scrive:
          Re: patent trolls, gpl3 e vista media
          - Scritto da: Nuclearstre ngth
          - Scritto da: fulmine

          - Scritto da: porcacchia




          In parole povere, il punto di vista del nuovo


          sistema operativo microsoft e' stato quello


          proprio di dar fastidio all'ultimo gioiello di


          casa Redmond:Vista Protected Media


          Path.



          Ora che Linux ha raggiunto una qualità nella GUI

          (KDE/Gnome + Compiz/Beryl) nettamente superiore
          a

          quella di Vista, dopo che Wine ha dimostrato di

          essere piu' veloce in giochi 3D di Windows

          stesso, la Microsoft cerca di colpire proprio

          li', alla base, e cioè le schede

          grafiche.

          è OT ma scusa su quali giochi 3d winex ha
          dimostrato di essere più veloce della run
          "nativa"??http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=5399Del resto e' una constatazione che puo' fare chiunque abbia un windows, installandosi un linux e un wine.
      • Bello Fresco scrive:
        Re: patent trolls, gpl3 e vista media

        Ora che Linux ha raggiunto una qualità nella GUI
        (KDE/Gnome + Compiz/Beryl) nettamente superiore aMa che ti fumi ???
        • Nuclearstre ngth scrive:
          Re: patent trolls, gpl3 e vista media
          - Scritto da: Bello Fresco

          Ora che Linux ha raggiunto una qualità nella GUI

          (KDE/Gnome + Compiz/Beryl) nettamente superiore
          a

          Ma che ti fumi ???beh kde + compiz fusion effettivamente è molto superiore a aero.non tanto per l'aspetto cool ma proprio per l'usabilitàio uso maya in maniera pesante, avere ilcubo trasparente su cui posso visualizzare tutt ele finestre mi fà rispormiare un sacco di tempo, idem per gli effetti 3d del mac, rendono i lpc più usabile.gli effetti di aero invece mi sembra siano solo cool e poca sostanza IMHO
      • Rost scrive:
        Re: patent trolls, gpl3 e vista media
        - Scritto da: fulmine
        - Scritto da: porcacchia


        In parole povere, il punto di vista del nuovo

        sistema operativo microsoft e' stato quello

        proprio di dar fastidio all'ultimo gioiello di

        casa Redmond:Vista Protected Media

        Path.

        Ora che Linux ha raggiunto una qualità nella GUI
        (KDE/Gnome + Compiz/Beryl) nettamente superiore a
        quella di Vista, dopo che Wine ha dimostrato di
        essere piu' veloce in giochi 3D di Windows
        stesso, la Microsoft cerca di colpire proprio
        li', alla base, e cioè le schede
        grafiche.boh... io uso saltuariamente fedora e mandrake da almeno 7-8 anni e non ho notato questa evoluzione su linuxper me è stato sempre facile da installare e utilizzare, il resto sono solo bufale e discorsi da baroltre al fatto che windows è un prodotto qualitativamente migliore ai fini commerciali, linux non uscirà mai dall'1% di diffusione, in quanto non è "un prodotto" e non c'è nessuno che lo spinge sul mercato, se non in modo indiretto e confusionariomicrosoft sa benissimo che oggi, grazie a linux, basta mantenere alto il livello di punbblicità per tenere i pinguini ben lontani dalla zona rossacercate di capire per una volta e per tutte che vi state ptrendendo in giro da soli, la generazione del sessantotto evidentemente non vuole andar via :
    • allanon scrive:
      Re: patent trolls, gpl3 e vista media
      - Scritto da: porcacchia
      La realta' del motivo per cui microsoft si e'
      schierata apertamente contro e secondo me da
      ricercarsi in questo punto della gpl3 "viene
      sancito il divieto di utilizzare software Gpl3 in
      dispositivi che non consentano agli utenti di
      avere libertà di scelta nell'uso del software e
      del
      dispositivo"
      In parole povere, il punto di vista del nuovo
      sistema operativo microsoft e' stato quello
      proprio di dar fastidio all'ultimo gioiello di
      casa Redmond:Vista Protected Media
      Path.
      APQuesta clausola non è stata messa contro MS, ma contro TiVo.Ad MS sono stati posti invece altri paletti, che in soldoni si potrebbe riassumere così: se distribuisci software GPL3 non venirmi a dire che danneggia te e i tuoi brevetti :)In pratica, nell'ipotesi in cui la GPL2 sparisse e restasse solo la GPL3, l'accordo fra MS e Novel (compresi accordi simili) diventerebbero carta straccia (a parere della stessa MS stando alla notizia di oggi :) ), ributtando tutti i distributori Linux nello stesso calderone: in questo caso se MS dovesse attaccare un solo pesce piccolo in base ai suoi brevetti, provocherebbe un alzata di scudi simultanea di tutti i distributori Linux, come già accaduto con la defunta e poco compianta SCO.Ovviamente sarà il mercato a decidere se sarà la GPL2 o la GPL3 la vincitrice di questo confronto. Non è escluso che, grazie a software con doppia licenza, entrambi i rami abbiano un proprio sviluppo in futuro, ma ovviamente SUN, IBM ed altri grandi distributori hanno già votato per la GPL3: forse perché hanno già esperienza di cosa vuol dire fare accordi con MS ;)
      • gngno scrive:
        Re: patent trolls, gpl3 e vista media

        Questa clausola non è stata messa contro MS, ma
        contro
        TiVo.sicuro?http://en.wikipedia.org/wiki/Protected_Media_Path
        • allanon scrive:
          Re: patent trolls, gpl3 e vista media
          - Scritto da: gngno

          Questa clausola non è stata messa contro MS, ma

          contro

          TiVo.
          sicuro?
          http://en.wikipedia.org/wiki/Protected_Media_PathNo, in effetti non sono sicuro, ma ad occhio mi sembra che questa tecnologia sia un pericolo di gran lunga maggiore per gli utenti MS piuttosto che Linux: stai sicuro che se i DVX e gli mp3 scaricati dal mulo cominceranno a non funzionare più sotto vista, ma solo sotto linux, assisteremo alla vera migrazione di massa e questo in MS lo capiscono perfettamente :).Il vero pericolo per linux è che MS fagociti uno ad uno i concorrenti maggiori con i suoi "accordi di non belligeranza", e che chiuda in un angolo quanti sono rimasti fuori, per poi creare un rapporto di sudditanza con i distributori linux ormai legati al software "ibrido".Non è escluso che il mercato si spacchi in GLP2 e GPL3, ossia in distribuzioni ibride open-closed sotto la benedizione MS, e distribuzioni open in aperto conflitto.In questo caso SUN già pregusta il rilancio del suo OS, che grazie alla GPL3, potrebbe attirare la maggior parte degli sviluppatori GPL. Non è escluso però che Towards faccia un passo indietro rendendo obsoleto tutto il software che rientra negli accordi MS-Novel e simili. Comunque sia staremo a vedere :)
  • OpenSource scrive:
    GIU' LE MANI DA LINUX !!!
    Nessuno si permetti a toccare linux o a insudiciarlo di lurido e viscido software clo$edSiamo stanchi di pagare per un software e siamo pronti anche alla morte pur di difendere le idee a cui crediamo, le idee per un mondo libero e soprattutto meno occidentalizzato e basato sul denaro e sul profitto.Viva linux, viva Stallman!!!(linux)(linux)(linux)
    • fulmine scrive:
      Re: GIU' LE MANI DA LINUX !!!
      moriamo per delle idee, va bè, ma di morte lenta,ma di morte lenta. Fabrizio De Andrè
    • localhost scrive:
      Re: GIU' LE MANI DA LINUX !!!

      Siamo stanchi di pagare per un software e siamo
      pronti anche alla morte pur di difendere le idee
      a cui crediamo, le idee per un mondo libero e
      soprattutto meno occidentalizzato e basato sul
      denaro e sul
      profitto.Perchè?Cos'è, adesso automaticamente lo sviluppo del software è diventata attività gratuita? Un'idea non è un prodotto, è un'idea. Il prodotto è la realizzazione pratica (più o meno buona) di quell'idea.Esempio: Gimp e Photoshop. Gimp è un ottimo prodotto, distribuito gratuitamente. Photoshop è un prodotto qualitativamente e funzionalmente superiore a Gimp ed è distribuito a pagamento. Vuoi fare del foto ritocco digitale (questa è l'idea)? Scegli il prodotto che più ti piace, l'idea resta liberaMi sa che si sta facendo un sacco di confusione tra software libero e non. Nel campo dell'hardware, chissà come mai, questa confusione non c'è... Però produrre software di qualità costa quanto produrre hardware di qualità.
  • Lucypher scrive:
    Vediamo se ho capito bene...
    Rileggendo l'articolo, ed altre pagine in giro per il web sono arrivato a questa conclusione, vediamo se ho capito bene come si è evoluta questa vicenda:Puntata 1.MS dice che Linux viola dei brevetti software, incutendo paura nelle aziende che lo adottano. MS si rifiuta di comunicare quali sono i brevetti violati. Qualsiasi persona sana di mente sa che, fino a quando MS non dimostra le violazioni, non ha nessun diritto su GNU/Linux.Il fatto che MS non abbia ancora trascinato la Linux Foundation o FSF in tribunale, lascia intendere che MS sa di non poter vincere una causa del genere, come loro stessi ammettono, porterebbe ad un flusso di dati interminabile da analizzare, ed a un processo legale lungo anni, che potrebbe anche risolversi con un nulla di fatto per MS.Nel frattempo la comunità avrebbe il tempo di liberarsi del codice incriminato (ma esiste???) e rendere Gnu/Linux patent-free.Quindi l'unica strada percorribile da MS è quella dei FUD, cioè lanciare esternazioni non verificate su "possibili" violazioni dei brevetti, mettendo in ansia le aziende che utilizzano software libero.Puntata 2.MS fa un accordo con Novell per offrire supporto ai clienti enterprise, e protezione legale.Praticamente MS vende GNU/Linux, lavoro della comunità, ottenendo profitto e senza dare nulla in cambio.Inoltre offre protezione legale da se stessa, come se io chiedessi dei soldi a qualcuno per "non denunciarlo", in Italia si chiama ricatto, non so cosa ne pensa la legge americana.Puntata 3.Il "barbone" (a me sta simpatica questa definizione) rilascia la GPLv3, che tra le tante cose die anche questo:For example, if you distribute copies of such a program, whether gratis or for a fee, you must pass on to the recipients the same freedoms that you received. You must make sure that they, too, receive or can get the source code. And you must show them these terms so they know their rights.Praticamente se sei un distributore di software coperto da GPLv3, sei obbligato a rilasciare il codice del tuo lavoro sotto GPLv3.Quindi se MS "compra" il lavoro della comunità, lo modifica e lo distribuisce, deve rilasciare il codice.Qui salta l'intento di MS, cioè quello di adottare Linux, espanderlo (modificando il codice), ed alla fine, quando le imprese impaurite dai FUD, avranno adottato quella sorta di MS/GNU/LINUX, impedirne il riutilizzo se non sotto licenza MS, quindi distruggerlo.Puntata 4."Microsoft ha stabilito che le cedole di supporto per SUSE Linux che distribuisce ai suoi clienti non conferiscono al beneficiario il diritto di ricevere da Novell, o da qualsiasi altra parte, servizi di supporto e aggiornamento relativi a codice distribuito sotto licenza GPL3"Ecco dove sta la vittoria della GPL3, MS non può rivendere software GPL3, in quanto rientrerebbe nella categoria dei distributori, ed in quanto tale sarebbe obbligata a rilasciare il codice modificato sotto GPL3.Quindi, cara Microsoft, devi smetterla di fare shopping nel codice della comunità, per poi rivenderlo a caro prezzo.Questo è quello che ho capito io dall'evolversi della vicenda, se qualcuno ha qualcosa da aggiungere, o è convinto che ci siano degli errori è pregato di rispondermi, evitando le "trollate".Grazie.
    • Lucypher scrive:
      Re: Vediamo se ho capito bene...
      Dimenticavo, ecco cosa ne pensa MS degli standard:http://en.wikipedia.org/wiki/Embrace,_extend_and_extinguishAbbracciare uno standard, estenderlo (magari solo con piccole modifiche), e renderlo inutilizzabile alla concorrenza, sfruttando la posizione dominante per imporre i PROPRI standard, portando alla distruzione dello standard originale.
      • Goldum scrive:
        Re: Vediamo se ho capito bene...
        - Scritto da: Lucypher
        Dimenticavo, ecco cosa ne pensa MS degli standard:
        http://en.wikipedia.org/wiki/Embrace,_extend_and_e

        Abbracciare uno standard, estenderlo (magari solo
        con piccole modifiche), e renderlo inutilizzabile
        alla concorrenza, sfruttando la posizione
        dominante per imporre i PROPRI standard, portando
        alla distruzione dello standard
        originale.du palle... sempre la solita storiameglio uno standard microsoft che la giungla dei fanatici open source, il primo quanto meno funzionail resto sono solo deliri da frustrati e falliti
        • FinalCut scrive:
          Re: Vediamo se ho capito bene...
          - Scritto da: Goldum
          - Scritto da: Lucypher

          Dimenticavo, ecco cosa ne pensa MS degli
          standard:


          http://en.wikipedia.org/wiki/Embrace,_extend_and_e



          Abbracciare uno standard, estenderlo (magari
          solo

          con piccole modifiche), e renderlo
          inutilizzabile

          alla concorrenza, sfruttando la posizione

          dominante per imporre i PROPRI standard,
          portando

          alla distruzione dello standard

          originale.

          du palle... sempre la solita storia

          meglio uno standard microsoft che la giungla dei
          fanatici open source, il primo quanto meno
          funzionafunziona? Access che è incompatibile con se stesso funziona?WORD che non riesce ad essere compatibile al 100% tra PC e Mac funziona?

          il resto sono solo deliri da frustrati e falliticome te?
        • Eugenio scrive:
          Re: Vediamo se ho capito bene...
          Che tu non sia un esperto del settore, e probabilmente ne sappia davvero pochissimo, lo si evince da due fatti:- Offese gratuite- Panzana ("il primo quanto meno funziona..." ???)Giusto per tua cultura:http://en.wikipedia.org/wiki/Office_Open_XML#Criticism- Scritto da: Goldum

          du palle... sempre la solita storia

          meglio uno standard microsoft che la giungla dei
          fanatici open source, il primo quanto meno
          funziona

          il resto sono solo deliri da frustrati e falliti
        • Roberto Di scrive:
          Re: Vediamo se ho capito bene...

          du palle... sempre la solita storia

          meglio uno standard microsoft che la giungla dei
          fanatici open source, il primo quanto meno
          funziona

          il resto sono solo deliri da frustrati e fallitiMeno male che ha chiesto esplicitamente di non trollare
    • Lillo scrive:
      Re: Vediamo se ho capito bene...
      No hai fatto un paio di errori...Un software GPL2 va già rilasciato nei termini in cui è stato preso ed esteso.La GPL3 aggiunge essenzialmente nozioni inerenti i brevetti.Significa che se sei un'azienda che possiede brevetti su software e tecnologie e rilasci software sotto GPL3 che sfrutta questo brevetti, allora rilasci anche lo sfruttamento di tali brevetti a tutti i lavori che saranno derivati da quel tuo software.Lo stesso se vendi software sotto GPL3 che si presume infranga tuoi brevetti, allora da quel momento rinunci a far valere legalmente quei brevetti a chi sfrutterà e farà lavori derivati. Perché nel momento in cui hai venduto o dato supporto a pagamento di tecnologie sotto GPL3 ne accetti i termini di licenza anche inerentemente ai brevetti in esse presenti.In pratica se Micro$oft vende e assiste Linux e tools sotto GPL3 non può più dire che tali tecnologie infrangano suoi brevetti, perché vendendone codice o servizi ne ha accettato i termini di licenza ossia la cessione dello sfruttamento delle proprietà intellettuali.
      • Lucypher scrive:
        Re: Vediamo se ho capito bene...
        Grazie per le precisazioni, sono più avvezzo all'utilizzo del software che non al Legalese... ;-)In ogni caso l'unica mia pretesa è quella di avere il diritto di scelta.Da ex utente Mac posso dirti che anche con MacOS la vita non è facile, tutto per colpa delle restrizioni sui formati imposte da MS.Al di là dei talebanismi (che brutta parola), io uso Linux perchè mi ci trovo bene, se qualcosa non va so dove mettere le mani, se qualcosa non mi piace, so di poterla modificare.Io non ho niente contro MS windows e chi lo utilizza, nemmeno pretendo che passino tutti a Linux, semplicemente non mi piace.Voglio solo essere LIBERO DI SCEGLIERE e di poter usufruire dei contenuti (cultura) disponibili sul web, senza pagare il pizzo ad uno degli uomini più ricchi della terra.Grazie RMS.
  • pippo75 scrive:
    diritto sui brevetti
    leggo dal testo
    l'obbligo di fornire agli utenti una licenza libera
    da royalty di tutti i brevettiIo rilascio un programma che usa brevetti sotto livenza GPL3.La licenza e' relativa all'uso con questo programma oppure poi il bvretetto posso usarlo anche con altri programmi.In questo modo annulerebbe il brevetto stesso o quasi.Nel caso si dovesse scoprire che un programma che e' gia' stato rilasciato sotto GPL3, viola un brevetto di un terzo, cosa dice la GPL3?Facciamo finta che il kernel GNU/Linux usi dei brevetti IBM, la quale e' consenziente e felice di poterli fornire a loro.Se dovesse il kernel passare sotto licenza GPL3 e IBM non dovesse essere d'accordo nel cedere i diritti dei propri brevetti, cosa succederebbe?Dico IBM, ma potrei dire anche altre ditte.C'e' in giro una traduzione della GPL3?grazie, ciao
    • fulmine scrive:
      Re: diritto sui brevetti
      - Scritto da: pippo75
      Se dovesse il kernel passare sotto licenza GPL3 e
      IBM non dovesse essere d'accordo nel cedere i
      diritti dei propri brevetti, cosa
      succederebbe?Che le parti (c) IBM resteranno sotto GPLv2.
    • ... scrive:
      Re: diritto sui brevetti
      Perchè esistono gli avvocati ?Perchè da sempre le società sane si ispirano ma non si lasciano guidare da idealisti integralisti ?Forse proprio per evitare pasticci come quello che hai accennato...
    • Non authenticat scrive:
      Re: diritto sui brevetti
      Ma perchè tutti presumono di "sapere" cosa dice l'industria salvo poi beccare delle CANTONATE CLAMOROSE?IBM? siete sicuri di sapere già che è contro GPL3?Chi ve lo ha detto? la fata turchina?http://www.zdnet.com.au/news/software/soa/GPL3-welcomed-by-IBM-Red-Hat-Novell-MySQL/0,130061733,339279403,00.htmInformarsi mai vero?
      • ... scrive:
        Re: diritto sui brevetti
        E' un dato di fatto: le imprese di maggior successo sono quelle che riescono a creare e tenere sotto controllo sempre nuovi business. IBM è un'azienda di successo o almeno cerca di esserlo.Di certo uno stato, una legge o anche solo una licenza che pretende di mettere le manette a questo sistema fin troppo collaudato rischia solamente di vedersi allontanare questi protagonisti del mercato il che nel caso di IBM rispetto linux è molto male.Ricordo che IBM non ha regalato brevetti e protezione legale al pinguino ma li ha solo prestati, un prestito che finirebbe per esaurirsi il giorno che IBM non dovesse più considerare conveniente supportare questo sistema.Meglio non giocarseli i pochi alleati che ci sono perchè tra linux e quei giganti chi ha tutto perderci è il pinguino.
        • Lillo scrive:
          Re: diritto sui brevetti
          Ehm veramente IBM ha messo nero su bianco, da oggi e per sempre Linux e gli scrittori di software opensource potranno fruire di quei brevetti finché il software che li sfrutta resterà libero. Per cui non ha prestato, ha ceduto definitivamente lo sfruttamento a patto che resti libero il software che li sfrutta.E poi IBM ha appena affermato (nella notizia che leggerai probabilmente domani) che per loro GPL3 va bene.Per cui blah blah blah di stupidaggini ne potrai scrivere quante ne vuoi, i fatti ti contraddicono.
          • pippo75 scrive:
            Re: diritto sui brevetti
            - Scritto da: Lillo
            Ehm veramente IBM ha messo nero su bianco, da
            oggi e per sempre Linux e gli scrittori di
            software opensource potranno fruire di quei
            brevetti finché il software che li sfrutta
            resterà libero.volevo fare a proposito alcune domande.premesso che non ho ancora trovato il testo tradotto delle licenze GPL/LGPL.IBM crea un programma con licenza GPL3 o una libreria con licenza LGPL3.I brevetti usati diventano liberi per l'uso con queste librerie/programmi.Io creo un programma closed che usa quello creato da IBM o una versione modificata.Visto che il brevetto e' stato liberato per l'uso con il loro programma, anche il mio uso e' libero.
          • Lillo scrive:
            Re: diritto sui brevetti
            - Scritto da: pippo75
            Io creo un programma closed che usa quello creato
            da IBM o una versione modificata.
            Visto che il brevetto e' stato liberato per l'uso
            con il loro programma, anche il mio uso e'
            libero.No non puoi creare un programma closed da quello GPL3.Puoi solo creare un programma per uso interno se sei un'azienda.Nel momento in cui esce fuori dalle mura della tua casa/azienda, ne devono uscire anche i sorgenti e tutti i riconoscimenti agli autori precedenti devono essere mantenuti. Se invece si tratta di librerie libere e che usano brevetti di IBM, mi pare che solo se sono LGPL puoi usarle con programmi closed. Se sono GPL devi comprare una licenza a meno che non sia GPL pure il tuo software.
          • ... scrive:
            Re: diritto sui brevetti
            Sai quanto vale la carta bollata senza gli avvocati in tribunale opportunamente foraggiati ?Quanto quella che tieni arrotolata in bagno...
          • Lillo scrive:
            Re: diritto sui brevetti
            Per me valgono molto più le tonnellate di codice utile, programmi, utility, la mia distribuzione Linux preferita e quello che posso farci senza pagare un centesimo a te o a Microsoft.
      • pippo75 scrive:
        Re: diritto sui brevetti
        - Scritto da: Non authenticat
        Ma perchè tutti presumono di "sapere" cosa dice
        l'industria salvo poi beccare delle CANTONATE
        CLAMOROSE?era solo un ipotesi.

        IBM? siete sicuri di sapere già che è contro GPL3?no, si ipotizzava.tu sei sicuro che invece l'accetti.prima paga per i brevetti e poi li rilascia liberi?c'e' qualcosa che non torna.comunque era solo un esempio, avrei potuto farne altri, usando altri nomi.
    • biondi scrive:
      Re: diritto sui brevetti
      - Scritto da: pippo75
      leggo dal testo


      l'obbligo di fornire agli utenti una licenza
      libera


      da royalty di tutti i brevetti

      Io rilascio un programma che usa brevetti sotto
      livenza
      GPL3.

      La licenza e' relativa all'uso con questo
      programma oppure poi il bvretetto posso usarlo
      anche con altri
      programmi.
      In questo modo annulerebbe il brevetto stesso o
      quasi.

      Nel caso si dovesse scoprire che un programma che
      e' gia' stato rilasciato sotto GPL3, viola un
      brevetto di un terzo, cosa dice la
      GPL3?

      Facciamo finta che il kernel GNU/Linux usi dei
      brevetti IBM, la quale e' consenziente e felice
      di poterli fornire a
      loro.
      Se dovesse il kernel passare sotto licenza GPL3 e
      IBM non dovesse essere d'accordo nel cedere i
      diritti dei propri brevetti, cosa
      succederebbe?
      Dico IBM, ma potrei dire anche altre ditte.

      C'e' in giro una traduzione della GPL3?

      grazie, ciao
  • Nuclearstre ngth scrive:
    denunceranno chi passa alla gplv3
    ma quindi tecnicamente la MS potrebbe "far valere i propri brevetti" su quei clienti di Novell che passasseranno all'eventuale software gplv3 o no?se tra un anno il kernel o qualunque altro sw fondamentale sarà gplv3 vorrebbe dire che la non belligeranza di MS potrebbe non essere rispettata?, ovvero accordo nullo o valevole solo per software sotto gplv2?
    • pippo75 scrive:
      Re: denunceranno chi passa alla gplv3
      - Scritto da: Nuclearstre ngth
      ma quindi tecnicamente la MS potrebbe "far valere
      i propri brevetti" su quei clienti di Novell che
      passasseranno all'eventuale software gplv3 o
      no?magari dico delle cavolate, ma da quanto ho capito MS da il diritto a queste ditte di usare i suoi brevetti.Facendo in questo modo MS con la GPL3 non c'entra una mazza.E sempre da quanto ho capito, MS sta solo mettendo in evidenza questo particolare.ciao
  • Nuclearstre ngth scrive:
    fanatismo cieco - le parole sono ambigue
    allora:A) esce GPLv3 con restrizioni varie che tutti noi conosciamo.B) la MS cambia gli accordi fatti ai tempi della gplv2 onde evitare di ricadere nella definizione di distributore di software gpl ( :D :D ma ve lo immaginate? dai sarebbe stato come vedere Berlusconi cantare bandiera rossa o Prodi abbassare le tasse o ancora Di Pietro parlare itaGliano)Cosa c'è di strano? vi aspettavate forse che non ci sarebbe stata una reazione?a me sembra che il resto sia solo fuffa, questo atto è doveroso da parte di MS in quanto chiarisce la propria posizione riguardo lgli sviluppi, quea 4 gatti che hanno ricevuto i coupon dovevano avere delle chairificazioni in merito (oltre ovviamente alle persone che tengono gli occhipuntati su questi avvenimenti)da qui a dire che si tratti di una vittoria/sconfitta per alcuna delle parti mi sembra solo stupido.
    • Marco Ravich scrive:
      Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
      Cosa c'è di strano ?!? In sostanza MS vuole solo pigliare e non dare, ecco cosa c'è di strano !...e finché lo faceva coi suoi sw, nulla da eccepire, ma con sw open...Chissà forse siamo tutti scemi e non abbiamo capito cosa vuol fare Novell in realtà, magari un'azione kamikaze con l'appoggio invisibile di BigBlue... (avranno mica intenzione di invischiarla legalmente e poi tirarla a fondo ? mah !) ...lo sò è dietrologia...
      • Nuclearstre ngth scrive:
        Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
        - Scritto da: Marco Ravich
        Cosa c'è di strano ?!?
        In sostanza MS vuole solo pigliare e non dare,
        ecco cosa c'è di strano
        !
        ma dare cosa??????l'accordo prevede appunto che dal suo lato MS non denunci i clienti novell, premesso che non sono d'accordo con questo tipo di strategie dallimpostazione mafioseggiante a me sembra che dal punto di vista della logica dell'accordo questo atto fosse dovuto.la MS non deve donare software o codice in cambio della propria non-belligeranza nei cpnfronti dei clientidi novell, l'accordonon lo ha mai previsto, cosa dovrebbe dare in cambio????se l'accordo non fosse andato bene e novell non l'avrebbero firmato ma invece lo hanno fatto, ma questo è un altro discorso...
        ...e finché lo faceva coi suoi sw, nulla da
        eccepire, ma con sw
        open...

        Chissà forse siamo tutti scemi e non abbiamo
        capito cosa vuol fare Novell in realtà, magari
        un'azione kamikaze con l'appoggio invisibile di
        BigBlue... (avranno mica intenzione di
        invischiarla legalmente e poi tirarla a fondo ?
        mah !)


        ...lo sò è dietrologia...si è dietrologia ma nessunoci impedisce di ragionare su queste cose...per ocnto mio IBM da qualche parte c'entra, il fatto che non si sia ancora pronunciata è prorpio, IMHO, indice del fatto che da qualche parte c'entrano...dobbiamo anche condierare ceh IBM e MS hanno un'importantissima partecipazione, XENOS è la CPU della xbox360 ed è prodotta da IBM, lì c'entrano anche brevetti MS.qualcuno ha link sui fattueati IBM, fattur adi più per produzione xenom o fattura di più il comparto linux?in che rapporto sonoi due fatturati?
      • Mauro scrive:
        Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
        - Scritto da: Marco Ravich
        Cosa c'è di strano ?!?
        In sostanza MS vuole solo pigliare e non dare,
        ecco cosa c'è di stranoMah, valutando gli annunci successivi agli accordi mi sembra che M$ abbia dato consulenza per consentire agli sviluppatori Novell, Linspire, etc. la possibilita' di costruirgli i filtri ODF OXML.
    • fulmine scrive:
      Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
      - Scritto da: Nuclearstre ngth
      da qui a dire che si tratti di una
      vittoria/sconfitta per alcuna delle parti mi
      sembra solo
      stupido.A me pare una sconfitta per quei poveracci che hanno acquistato i coupons ... Tirando le somme, che cosa hanno acquistato ? Parole, parole, parole :D !
      • Nuclearstre ngth scrive:
        Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
        hanno acuistatotutto ciò che viene prodotto da Novellsotto gplv2...
        • fulmine scrive:
          Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
          - Scritto da: Nuclearstre ngth
          hanno acuistatotutto ciò che viene prodotto da
          Novellsotto
          gplv2...Ma non quello sotto GPLv3 ... Meglio prendere direttamente da Novell, no ;) ?
          • Nuclearstre ngth scrive:
            Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
            - Scritto da: fulmine
            - Scritto da: Nuclearstre ngth

            hanno acuistatotutto ciò che viene prodotto da

            Novellsotto

            gplv2...

            Ma non quello sotto GPLv3 ... Meglio prendere
            direttamente da Novell, no ;)
            ?eh già ma senza protezioni legali no?sia novell che i suoi clienti preoccupati dalle protezioni legali sono messi a perdere...
          • fulmine scrive:
            Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
            - Scritto da: Nuclearstre ngth


            hanno acuistatotutto ciò che viene prodotto da


            Novellsotto


            gplv2...



            Ma non quello sotto GPLv3 ... Meglio prendere

            direttamente da Novell, no ;)

            ?

            eh già ma senza protezioni legali no?Giusto, dimenticavo il pizzo :)Spero soltanto che le cedole della Microsoft siano stampati di carta morbida: Il solo valore che hanno al momento e' quello di carta igenica ;) !
    • nifft scrive:
      Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
      - Scritto da: Nuclearstre ngth
      da qui a dire che si tratti di una
      vittoria/sconfitta per alcuna delle parti mi
      sembra solo
      stupido.Infatti ho riletto l'articolo ma non mi sembra che ci siano osservazioni di questo tipo, ma solo un elenco di fatti di per se neutri.
      • Nuclearstre ngth scrive:
        Re: fanatismo cieco - le parole sono ambigue
        miriferico ai commenti, infatti nell'articolo non c'è scritto niente in proposito
  • fulmine scrive:
    Ho capito bene ?
    "Microsoft ha stabilito che le cedole di supporto per SUSE Linux che distribuisce ai suoi clienti non conferiscono al beneficiario il diritto di ricevere da Novell, o da qualsiasi altra parte, servizi di supporto e aggiornamento relativi a codice distribuito sotto licenza GPL3" Praticamente Microsoft ha venduto qualcosa che non le appartiene, e subito dopo cambia le clausole del contratto rifiutando il supporto ?Il panico del Vista-FLOP fa fare cose strane :) ...
    • Nuclearstre ngth scrive:
      Re: Ho capito bene ?
      No MS non vende niente che non le appartiene, è un po' come quando prendi un oggetto con i punti-spesa del supermercato, t elo h avenduto il supermercato? non si puo' cereto dire così come non si puo' certo dire che il supermercatonon c'entri niente.MS ha distribuito coupon per un certo software, or adice che se la prossima versoine di tale software oppure quella attuale fosse passata ad una licenza dversa da quella sotto cui era distribuito quando MS ha stipulato l'accordo la MS non c'entrerà più niente.viste gli effetti che questo avrebbe su MS a me sembra solo una cosa dovuta.mica voi accettate un contratto tutte le possibili modificche future senza prima doverle accettare...ragazzi un po' meno fanatismo e piu' piedi per terra ehla MS non è il demonio e Stallman non è il salvatore del mondo, l averità probabilment esta nel mezzo.IMHO la MS è un'azienda che agisce in maniera spesso discutibile ma pur sempre come una azienda..stallman è uno che a parer mio fà l'idealista di professione ed agisce come tale, non è affatto ingenuo ed ha difeso dei concetti e delle idee davvero difficli da far valere nel nostro mondo, tanto di cappello, mi sento vicino ai principi che professa, ciò non otlgie che bisogna usare la testa per ragionare e non buttare fuori aria dalla bocca tanto per far prendere ossigeno al palato.
      • piede scrive:
        Re: Ho capito bene ?

        ragazzi un po' meno fanatismo e piu' piedi per
        terravedi, quello che chi professa, giustamente, di stare con i piedi per terra non capisce è che microsfot è la prima a tessere trame in stile signore degli anelli, poi quando qualcuno difende linux ed analizza la situazione denunciando strategie liberticide e molto sensate ma criminali da parte della killer company, diventa un fanatico o qualcos'altro di ridicolo.Stiamo con i piedi per terra, riconosciamo che quando un criminale ti mette le mani in tasca non è per sincerarsi che stai bene economicamente. vogliamo l'etica per i videogiochi quando intorno a noi è assente?
        • Nuclearstre ngth scrive:
          Re: Ho capito bene ?
          - Scritto da: piede

          ragazzi un po' meno fanatismo e piu' piedi per

          terra

          vedi, quello che chi professa, giustamente, di
          stare con i piedi per terra non capisce è che
          microsfot è la prima a tessere trame in stile
          signore degli anelli, poi quando qualcuno difende
          linux ed analizza la situazione denunciando
          strategie liberticide e molto sensate ma
          criminali da parte della killer company, diventa
          un fanatico o qualcos'altro di
          ridicolo.
          Stiamo con i piedi per terra, riconosciamo che
          quando un criminale ti mette le mani in tasca non
          è per sincerarsi che stai bene economicamente.
          vogliamo l'etica per i videogiochi quando intorno
          a noi è
          assente?secondo me se fossero cambiate le le leggi sui brevetti software (sfruttate anche da IBM e SUN che invece non si possono toccare in quanto paladine dell'open source) allora veddremmo subito MS che cambia strategia commerciale.quello che voglio dire è che non è MS la belva nera, MS è una ditta con dirigenti cui interessa poco o niente della moralità delle loro azioni (esattamente come perfinchè queste sono utili per aumentare i dividendi.se le leggi fossero diverse MS agirebbe in maniera diversa, è anche vero però che ormai il circolo vizioso della "lobbistica" fà si che influenzino l'emissione, appunto, delle leggi e quindi la storia diventa un po' più complessa.sta di fatto che MS non ha venduto niente che non fosse suo, li si puo' criticare per lo stampo mafioso ma non per quello che è scritto nel primo post. MS non vende il software distribuito tramite i coupon, MS vende ai clienti Novell la "protezione legale", certo è un metodo che sà di mafioso ma ricordiamoci che nell'IT è stato sfruttato da tanti prima d'ora (un esempio su tutti: Office per MAC) ed è un sistema diffuso.vogliamo parlare della quantità di brevetti che detengono IBM e SUN? certo molti sono resi utilizzabili liberamente e le specifiche dei rispettivi hw sono aperte ma basta questo a renderle aziende "buone" mentre MS è cattiva?quello che intendo esprimere è:MS non è la bestia nera, non è che se non ci fossero loro sarebbe tutto perfetto, se MS non fosse quello che è ci sarebbe IBM al suo posto e le finestre le chiameremmo OS/3 chess edition invece di Windows Vista vattelapesca edition...quello che non và bene IMHO è il potere del business nell'ambito politico
          • krane scrive:
            Re: Ho capito bene ?
            - Scritto da: Nuclearstre ngth
            - Scritto da: piede


            ragazzi un po' meno fanatismo e piu' piedi per


            terra



            vedi, quello che chi professa, giustamente, di

            stare con i piedi per terra non capisce è che

            microsfot è la prima a tessere trame in stile

            signore degli anelli, poi quando qualcuno
            difende

            linux ed analizza la situazione denunciando

            strategie liberticide e molto sensate ma

            criminali da parte della killer company, diventa

            un fanatico o qualcos'altro di

            ridicolo.

            Stiamo con i piedi per terra, riconosciamo che

            quando un criminale ti mette le mani in tasca
            non

            è per sincerarsi che stai bene economicamente.

            vogliamo l'etica per i videogiochi quando
            intorno

            a noi è

            assente?

            secondo me se fossero cambiate le le leggi sui
            brevetti software (sfruttate anche da IBM e SUN
            che invece non si possono toccare in quanto
            paladine dell'open source) allora veddremmo
            subito MS che cambia strategia
            commerciale.

            quello che voglio dire è che non è MS la belva
            nera, MS è una ditta con dirigenti cui interessa
            poco o niente della moralità delle loro azioni
            (esattamente come perfinchè queste sono utili per
            aumentare i
            dividendi.

            se le leggi fossero diverse MS agirebbe in
            maniera diversa, è anche vero però che ormai il
            circolo vizioso della "lobbistica" fà si che
            influenzino l'emissione, appunto, delle leggi e
            quindi la storia diventa un po' più
            complessa.

            sta di fatto che MS non ha venduto niente che non
            fosse suo, li si puo' criticare per lo stampo
            mafioso ma non per quello che è scritto nel primo
            post. MS non vende il software distribuito
            tramite i coupon, MS vende ai clienti Novell la
            "protezione legale", certo è un metodo che sà di
            mafioso ma ricordiamoci che nell'IT è stato
            sfruttato da tanti prima d'ora (un esempio su
            tutti: Office per MAC) ed è un sistema
            diffuso.

            vogliamo parlare della quantità di brevetti che
            detengono IBM e SUN? certo molti sono resi
            utilizzabili liberamente e le specifiche dei
            rispettivi hw sono aperte ma basta questo a
            renderle aziende "buone" mentre MS è
            cattiva?

            quello che intendo esprimere è:

            MS non è la bestia nera, non è che se non ci
            fossero loro sarebbe tutto perfetto, se MS non
            fosse quello che è ci sarebbe IBM al suo posto e
            le finestre le chiameremmo OS/3 chess edition
            invece di Windows Vista vattelapesca
            edition...quello che non và bene IMHO è il potere
            del business nell'ambito politicoPrendi un libro di economia, moderno scritto negli ultimi anni e guarda cosa dice di Microsoft: nessuno nella storia dell'economia e' riuscito mai a fare di peggio, quindi permettimi di dubitare che "sarebbe lo stesso" come dici tu.
      • Lepaca scrive:
        Re: Ho capito bene ?

        No MS non vende niente che non le appartiene, è
        un po' come quando prendi un oggetto con i
        punti-spesa del supermercato, t elo h avenduto il
        supermercato? non si puo' cereto dire così come
        non si puo' certo dire che il supermercatonon
        c'entri niente.il supermercato e' responsabile sia degli oggetti che vende, sia di quelli che regala con i punti spesa...
        MS ha distribuito coupon per un certo software,
        or adice che se la prossima versoine di tale
        software oppure quella attuale fosse passata ad
        una licenza dversa da quella sotto cui era
        distribuito quando MS ha stipulato l'accordo la
        MS non c'entrerà più
        niente.l'importante e' che smetta di distribuire i coupon per la versione successiva... ;)
        viste gli effetti che questo avrebbe su MS a me
        sembra solo una cosa dovuta.nessuno si aspettava di piu' dalla MS... ;)
        • Nuclearstre ngth scrive:
          Re: Ho capito bene ?
          - Scritto da: Lepaca

          No MS non vende niente che non le appartiene, è

          un po' come quando prendi un oggetto con i

          punti-spesa del supermercato, t elo h avenduto
          il

          supermercato? non si puo' cereto dire così come

          non si puo' certo dire che il supermercatonon

          c'entri niente.

          il supermercato e' responsabile sia degli oggetti
          che vende, sia di quelli che regala con i punti
          spesa...
          cioè se ti esplode il tostapane preso con i puntispesa vai dal produttor edel tostapane o dal supermercato?e la garanzia te la dà il supermercato o il produttore

          MS ha distribuito coupon per un certo software,

          or adice che se la prossima versoine di tale

          software oppure quella attuale fosse passata ad

          una licenza dversa da quella sotto cui era

          distribuito quando MS ha stipulato l'accordo la

          MS non c'entrerà più

          niente.

          l'importante e' che smetta di distribuire i
          coupon per la versione successiva...
          ;)appunto, non distribuirannocoupaob per software gplv3



          viste gli effetti che questo avrebbe su MS a me

          sembra solo una cosa dovuta.

          nessuno si aspettava di piu' dalla MS... ;)ri-appunto, questa risposta per me era scontata visti i limiti imposti dall gplv3
          • Lepaca scrive:
            Re: Ho capito bene ?
            - Scritto da: Nuclearstre ngth
            - Scritto da: Lepaca


            No MS non vende niente che non le appartiene,
            è


            un po' come quando prendi un oggetto con i


            punti-spesa del supermercato, t elo h avenduto

            il


            supermercato? non si puo' cereto dire così
            come


            non si puo' certo dire che il supermercatonon


            c'entri niente.



            il supermercato e' responsabile sia degli
            oggetti

            che vende, sia di quelli che regala con i punti

            spesa...



            cioè se ti esplode il tostapane preso con i
            puntispesa vai dal produttor edel tostapane o dal
            supermercato?
            e la garanzia te la dà il supermercato o il
            produttorenon fraintendere quello che ho detto...il supermercato e' responsabile nella stessa misura, del tostapane pagato alla cassa, come del tostapane "vinto" con i punti spesa... ;)quindi il supermercato e' responsabile per alcuni aspetti come ad esempio la vendita cosciente di oggetti difettosi, come ad es. cibo scaduto...
          • Nuclearstre ngth scrive:
            Re: Ho capito bene ?
            - Scritto da: Lepaca
            - Scritto da: Nuclearstre ngth

            - Scritto da: Lepaca



            No MS non vende niente che non le
            appartiene,

            è



            un po' come quando prendi un oggetto con i



            punti-spesa del supermercato, t elo h
            avenduto


            il



            supermercato? non si puo' cereto dire così

            come



            non si puo' certo dire che il
            supermercatonon



            c'entri niente.





            il supermercato e' responsabile sia degli

            oggetti


            che vende, sia di quelli che regala con i
            punti


            spesa...






            cioè se ti esplode il tostapane preso con i

            puntispesa vai dal produttor edel tostapane o
            dal

            supermercato?

            e la garanzia te la dà il supermercato o il

            produttore

            non fraintendere quello che ho detto...
            il supermercato e' responsabile nella stessa
            misura, del tostapane pagato alla cassa, come del
            tostapane "vinto" con i punti spesa...
            ;)

            quindi il supermercato e' responsabile per alcuni
            aspetti come ad esempio la vendita cosciente di
            oggetti difettosi, come ad es. cibo
            scaduto...beh allroa + o - siamo sulla stessa lunghezza d'onda, io non trovo una buona cosa l'atteggiamento di MS ma questa risposta era dovuta e non mi sembra incredibilmente negativa.la MS proprio perchè p reposnsabile del software novell ex-coupon così come lo è il supermarket del tospatapne vinto con i puntispesa ha preso le distanze dalla v3.pero' mi sarebbe piaciuto vedere la steve ballmer che discute con stallman dei temrini di licenza del software a finestrelle...un po comeil giochino cerca le 7 piccole differenze ;)
      • Suricato scrive:
        Re: Ho capito bene ?
        - Scritto da: Nuclearstre ngth
        mica voi accettate un contratto tutte le
        possibili modificche future senza prima doverle
        accettare...Giusto una curiosità... io ricordavo che alcune EULA si riservassero la possibilità di cambiare i termini del contratto in qualsiasi momento.Anche a voi risulta che qualche eula fosse così?
  • Gianca77 scrive:
    ma cosa stai dicendo??
    Tu non hai capito proprio un cazzo di niente..vorrei io essere pazzo come RMS...
    • Stef scrive:
      Re: ma cosa stai dicendo??
      - Scritto da: Gianca77
      Tu non hai capito proprio un cazzo di
      niente..vorrei io essere pazzo come
      RMS...Beh dai... pensa questo: sei già arrogante come lui ;-) un piccolo passo nella direzione di assomigliargli l'hai fatto :D
  • mamma che paura scrive:
    a me sembra il contrario
    che il gigante di redmond si debba occupare con così gran pompa del piccolo topolino GPL mi sembra una grande vittoria della nuova licenza, la GPL3.ma quando mai ha urlato così forte di dolore? è una soddisfazione, e se qualcuno dice che questa nuova revisione garantista della GPL porterà danni a GNU/Linux, lo vedremo, per ora sembra proprio di no.
    • non so scrive:
      Re: a me sembra il contrario
      - Scritto da: mamma che paura
      che il gigante di redmond si debba occupare con
      così gran pompa del piccolo topolino GPL mi
      sembra una grande vittoria della nuova licenza,
      la GPL3.Non capisco, MS prende le distanze dalla GPL3 in modo chiaro e tondo e questa sarebbe una vittoria?Non si capisce cosa pensi di aver vinto..
      • krane scrive:
        Re: a me sembra il contrario
        - Scritto da: non so
        - Scritto da: mamma che paura

        che il gigante di redmond si debba occupare con

        così gran pompa del piccolo topolino GPL mi

        sembra una grande vittoria della nuova licenza,

        la GPL3.

        Non capisco, MS prende le distanze dalla GPL3 in
        modo chiaro e tondo e questa sarebbe una
        vittoria?
        Non si capisce cosa pensi di aver vinto..Visto che una delle tecniche piu' usate da M$ e' abbracciare e distruggere, e' un'ottima cosa che non riesca ad abbracciare...
        • rogledi scrive:
          Re: a me sembra il contrario
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: non so

          - Scritto da: mamma che paura


          che il gigante di redmond si debba occupare
          con


          così gran pompa del piccolo topolino GPL mi


          sembra una grande vittoria della nuova
          licenza,


          la GPL3.



          Non capisco, MS prende le distanze dalla GPL3 in

          modo chiaro e tondo e questa sarebbe una

          vittoria?

          Non si capisce cosa pensi di aver vinto..

          Visto che una delle tecniche piu' usate da M$ e'
          abbracciare e distruggere, e' un'ottima cosa che
          non riesca ad
          abbracciare...Ottima deduzione...
          • Nuclearstre ngth scrive:
            Re: a me sembra il contrario
            - Scritto da: rogledi
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: non so


            - Scritto da: mamma che paura



            che il gigante di redmond si debba occupare

            con



            così gran pompa del piccolo topolino GPL mi



            sembra una grande vittoria della nuova

            licenza,



            la GPL3.





            Non capisco, MS prende le distanze dalla GPL3
            in


            modo chiaro e tondo e questa sarebbe una


            vittoria?


            Non si capisce cosa pensi di aver vinto..



            Visto che una delle tecniche piu' usate da M$ e'

            abbracciare e distruggere, e' un'ottima cosa che

            non riesca ad

            abbracciare...


            Ottima deduzione...un bel 3d senza sensogpl = topolino??? ed IBM, e SUN, e NOVELL?definire la propria posizione leale non mi sembra siano urla di dolore, semmai affilano i coltelli
      • BrUtE AiD scrive:
        Re: a me sembra il contrario
        Mettiamola così: prendete le distanza da tutto ciò che è vicono ad MS...ora è più chiaro ?
    • Grol scrive:
      Re: a me sembra il contrario
      - Scritto da: mamma che paura
      che il gigante di redmond si debba occupare con
      così gran pompa del piccolo topolino GPL mi
      sembra una grande vittoria della nuova licenza,
      la
      GPL3.credi che la FSF con la sua GPL sia proprio un topolino?io penso di no. La FSF di stallman tiene per le palle e per la testa decine di milioni di programmatori illusi di una gerusalemme celesteoltretutto, tutto il software rilasciato sotto GPL diventa potenzialmente di proprietà della FSF, dal momento che la licenza acquista legalmente valore solo quando il software allegato venga ceduto all'intestatario della licenza (dove se provi a leggere c'è scritto proprio FSF, con tanto di indirizzo)da un recente sondaggio l'italia è la nazione più affamata di open source... open source di quà e open source di là...che nazione di banane!
  • ... scrive:
    Stallman porterà linux alla rovina
    Ad ogni revisione della gpl introduce nuovi paletti che non fanno altro che obbligare alla difensiva le grandi società.La cosa potrà anche sembrare un bene ma il barbone s'è dimenticato che se linux trova qualche porta aperta nel mercato è proprio grazie a queste società e non alla comunità.Se non ci fossero queste grandi compagnie alle spalle a foraggiare il pinguino di investimenti, in larga parte non ci sarebbe neanche la comunità (mica tutti programmano per la fama e la gloria, anzi moltissimi lo fanno solo per pubblicizzarsi ed autoreferenziarsi agli occhi di Sun, Novell, IBM e poche altre).A forza di fare, finirà che queste compagnie abbandoneranno linux perchè non potranno più essere libere di agire senza chiedere permesso e perdono a quello là.Il giorno che questo accadrà la comunità si scioglierà come neve al sole, i pochi rimasti finiranno a cazzeggiare come quelli che sviluppano hurd, spariranno gli scudi legali (offerti da IBM e Novell per difendere prima loro e poi di riflesso linux e l'open source ma non il contrario) e microsoft ridarà una lucidata ai 381/50.Qualcuno fermi quel pazzo finchè si è ancora in tempo
    • Gica scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      Non sono d'accordo. A molti la GPL v3 piace, compresa la SUN che sembra intenzionata a rilasciare Solaris proprio sotto questa versione della GPL. Comunque a nessuno viene imposto di cambiare la licenza dei propri software; chi vuole restare con la GPL v2 può farlo, mentre chi vuole adottare la v3 per il proprio software ne ha tutto il diritto...Saluti
      • ... scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        Solo parole, nei fatti la gpl 3 ha delle ramificazioni che la portano a mettere il naso e soprattutto il becco dove non dovrebbe. Il libero mercato non si chiama così per caso ma perchè è sempre sopravvissuto a tutti coloro che hanno provato ad imbrigliarlo con leggi e concetti globalmente restrittivi.Stallman dovrebbe smetterla di occuparsi di cose che non concepisce.
        • Roberto Di scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          Il libero
          mercato non si chiama così per caso ma perchè è
          sempre sopravvissuto a tutti coloro che hanno
          provato ad imbrigliarlo con leggi e concetti
          globalmente
          restrittivi.Sei sicuro che non stai parlando di MICROSOFT?
          • Lillo scrive:
            Re: Stallman porterà linux alla rovina
            Ahahahah volevo dirglielo anche io!Libero mercato...Ma libero de che? Che non posso comprare un PC senza sistema operativo o con quello che voglio io?Che non posso avere i documenti sui concorsi in formati liberi ma mi devo comprare Office perché il suo formato ha insozzato il mondo?La GPL è una licenza fantastica che permette la reale libertà sia agli utenti che al mercato.
          • Fabio scrive:
            Re: Stallman porterà linux alla rovina

            Libero mercato...
            Ma libero de che? Che non posso comprare un PC
            senza sistema operativo o con quello che voglio
            io?Puoi comprare le componenti che vuoi e assemblartelo.O fartelo assemblare da chi vuoi.E metterci l'OS che vuoi.Quindi è sempre stato un mercato libero.
          • Lillo scrive:
            Re: Stallman porterà linux alla rovina
            Anche i portatili?E i PC di marca? Perché gli assemblati non sono mai stati molto affidabili...
        • ecc scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          il libero mercato?ma dove hai studiato economia sui bignami?magari una mano invisibile ti guidasse... a obbligarti a studiare.
        • Marco scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          Chissà perché i fautori del libero mercato non accettano mai la libera concorrenza (che dovrebbe essere il loro dogma fondante). In questo caso della GNU GPL v3 con le licenze commerciali.
      • Bello Fresco scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina

        compresa la SUN che sembra intenzionata a
        rilasciare Solaris proprio sotto questa versioneCioè SUN rinuncerà a TUTTI i suoi brevetti ?
        • Lillo scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          Hai capito bene!Ma non sarà una rinuncia che li renderà freeware liberamente utilizzabili. Ma saranno imbrigliati dall GPL3, tutti i lavori derivati dovranno avere licenza GPL3.In pratica diventeranno patrimonio dell'umanità.
    • RMS scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      Veramente è grazie a "quel pazzo" (come lo chiami tu) che oggi esiste il software libero e GNU/Linux. Se "il barbone" (sempre come lo chiami tu) non si fosse dimesso dal MIT per lanciarsi nella folle impresa di sensibilizzare tutto il mondo informatico al problema della "libertà" del software oggi non avremmo nè Debian, nè Suse, nè niente.Saranno anche andati lunghi con i tempi di sviluppo di Hurd ma da qui a dire che RMS ci porterà alla rovina...Se in 20 anni Microsoft non è ancora riuscita ad inventarsi un modo per polverizzare GNU/Linux ed il Free Software è solo grazie alle "fissazioni" (come credo che le definiresti tu) di quel "pazzo".
      • ... scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        Presto o tardi la comunità non sarà più sufficiente per proseguire la spinta e lo sviluppo di linux. Quel giorno il pinguino verrà lanciato nel vuoto e se non ci saranno le grandi compagnie ci sarà solo un grande tonfo, rumoroso tanto quanto si sarà arrampicato.
        • ecc scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          la storia e' piena di ciarlatani e di supponenti previsionisti dell'ultim'ora...solo che di queste (come le tue) parole non rimane traccia...Basta valutazioni da bar sport
        • fulmine scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          - Scritto da: ...
          Presto o tardi la comunità non sarà più
          sufficiente per proseguire la spinta e lo
          sviluppo di linux.Se avessi ricevuto 5 centesimi per ogni volta che ho sentito questa frase negli ultimi 10 anni, ora sarei io al posto di Bill Gates come secondo uomo più ricco del mondo ;)P.S: Per vedere "quanto" la spinta dello sviluppo è forte in questi tempi, informati su KDE4 o su Compiz-Fusion ;) !
        • BrUtE AiD scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          ...e poi c'era la marmotta che incartava la cioccolata...
          • RMS scrive:
            Re: Stallman porterà linux alla rovina
            No, la marmotta non c'era, informati prima di scrivere minchiate
    • Andrea Gardini scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      Hai totalmente ragione...Stallaman e tutti i seguaci talebani della FSF sono il vero freno di linux...per loro non è l'ideologia che supporta l'essere dell'uomo, ma è l'uomo che si piega per portare avanti l'ideologia, sia che faccia bene a linux, sia che faccia male (meno male che questi sono anti-religiosi convinti..almeno credono).Basta vedere i talebanismi vari, vedi Firefox VS Iceweasel...venire a compromessi non vuol dire vendersi l'anima al diavolo (vedi Ubuntu, driver restricted, etc.etc.)! Ma ormai quello vive solo per portare avanti la battaglia contro il software chiuso, mica per fare del bene a linux
      • Alessandrox scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        - Scritto da: Andrea Gardini
        Hai totalmente ragione...Stallaman e tutti i
        seguaci talebani della FSF sono il vero freno di
        linux...per loro non è l'ideologia che supporta
        l'essere dell'uomo, ma è l'uomo che si piega per
        portare avanti l'ideologia, sia che faccia bene a
        linux, sia che faccia male (meno male che questi
        sono anti-religiosi convinti..almeno
        credono).
        Basta vedere i talebanismi vari, vedi Firefox VS
        Iceweasel...venire a compromessi non vuol dire
        vendersi l'anima al diavolo (vedi Ubuntu, driver
        restricted, etc.etc.)! Ma ormai quello vive solo
        per portare avanti la battaglia contro il
        software chiuso, mica per fare del bene a
        linuxVeramente se il sw libero ha uno spazio nei pc di tanta gente si deve proprio a loro mica a quelli che ragionano come te. Questo e' un fatto
      • dasgfadsfg scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        - Scritto da: Andrea Gardini
        Basta vedere i talebanismi vari, vedi Firefox VS
        Iceweasel...Di quali talebanismi parli? Richard Stallman ha detto che per lui era ok la posizione di Mozilla perché si può cambiare il logo e il nome del programma mantenendo intatto il nome dell'eseguibile.
      • Gianca77 scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        Te sei come quell'altro..un imbecille che nn ha capito niente di niente
      • LuCypher scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        Beh diciamo che io non capisco...Perché non ci spieghi in che modo, secondo te la GPL3 potrebbe portare alla rovina di Linux.L'hai letto il testo della licenza?Quali sono i punti che ritieni dannosi?Oppure come tanti altri te ne vai in giro a spruzzare m*rda sulla GPL3 solo per sentito dire?Aspetto con ansia di leggere le vostre delucidazioni in merito.Grazie.
    • Kaimano scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      Chiamare "barbone" Stallman è la cosa più vergognosa che mi sia capitato di leggere da anni. Vergognati.
      • Gianca77 scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        - Scritto da: Kaimano
        Chiamare "barbone" Stallman è la cosa più
        vergognosa che mi sia capitato di leggere da
        anni.
        Vergognati.Quot quoto e riquoto
      • max scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        - Scritto da: Kaimano
        Chiamare "barbone" Stallman è la cosa più
        vergognosa che mi sia capitato di leggere da
        anni.
        Vergognati.BRAVO! CONCORDO.
      • ... scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        No guarda, chiamiamo barbone Valentino non quel coso in vestaglia e sandali
    • Diego scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      investimenti di chi? di M$?c'e' chi vede i vigili agli incroci e pensa che siano loro a fare gli ingorghi, un po come dire che il tizio che guida l'ambulanza causa gli incidenti, dato che e' sempre sul posto.....
      • Lillo scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        OT pazzesco,ma coi volontari della forestale che appiccano gli incendi per avere lavoro garantito non siamo tanto lontani... :(
    • U G scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      - Scritto da: ...
      Ad ogni revisione della gpl introduce nuovi
      paletti che non fanno altro che obbligare alla
      difensiva le grandi
      società.Se queste soceta' cercano di rubare il lavoro della comunita per loro solo toranconto mi sta anche bene che mettano sti paletti.
      La cosa potrà anche sembrare un bene ma il
      barbone s'è dimenticato che se linux trova
      qualche porta aperta nel mercato è proprio grazie
      a queste società e non alla
      comunità.Certo, se Linux puo' essere rubato alla comunita' allora tutto bene, altrimenti, guai, cattivoni!!!
      Se non ci fossero queste grandi compagnie alle
      spalle a foraggiare il pinguino di investimenti,
      in larga parte non ci sarebbe neanche la comunitàCerto, senza IBM e company Linux non esisterebbe, come no.
      (mica tutti programmano per la fama e la gloria,
      anzi moltissimi lo fanno solo per pubblicizzarsi
      ed autoreferenziarsi agli occhi di Sun, Novell,
      IBM e poche
      altre).Si vede che non hai per niente compreso il concetto di software libero. Ma d'altronde ti capisco, e' un pos' come spiegare il concetto di liberta' ad uno nato e vissuto in prigione. Estremamente difficile.
      A forza di fare, finirà che queste compagnie
      abbandoneranno linux perchè non potranno più
      essere libere di agire senza chiedere permesso e
      perdono a quello
      là.Quello la ha tutto il diritto di fare le licenze che crede, se a quacle azienza non sta bene si spende qualche miliardo di $ a farsi un S.O. suo, o acquista qualche licenza MS.
      Il giorno che questo accadrà la comunità si
      scioglierà come neve al sole, Certo, mi miei complimenti per la minuziosa analisi
      i pochi rimasti
      finiranno a cazzeggiare come quelli che
      sviluppano hurd, E' una azienda che deve vendere un prodotto?No e' un software sviluppato dalla comunita'. Se non ti sta bene, e pensi che siano lenti nei rilasci, aiutali o taci.
      spariranno gli scudi legali
      (offerti da IBM e Novell per difendere prima loro
      e poi di riflesso linux e l'open source ma non il
      contrario) Protezione per cosa, per il pizzo mafioso di Microsoft?hahahahahahahaha
      e microsoft ridarà una lucidata ai
      381/50.L'unica cosa che possono lucidare e' il testone pelato di Mr. Ballmer.
      Qualcuno fermi quel pazzo finchè si è ancora in
      tempoSei banale come Troll;-)
    • d scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      - Scritto da: ...
      Ad ogni revisione della gpl introduce nuovi
      paletti che non fanno altro che obbligare alla
      difensiva le grandi società.Si'...le grandi societa' come microsoft.
      La cosa potrà anche sembrare un bene ma il
      barbone s'è dimenticato che se linux trova
      qualche porta aperta nel mercato è proprio grazie
      a queste società e non alla comunità.Grazie a microsoft? Si', e' grazie al basso livello qualitativo dei prodotti microsoft che linux ha trovato qualche porta aperta (a volte anche spalancata) nel mercato.
      Se non ci fossero queste grandi compagnie alle
      spalle a foraggiare il pinguino di investimenti,
      in larga parte non ci sarebbe neanche la comunità
      (mica tutti programmano per la fama e la gloria,
      anzi moltissimi lo fanno solo per pubblicizzarsi
      ed autoreferenziarsi agli occhi di Sun, Novell,
      IBM e poche altre).
      A forza di fare, finirà che queste compagnie
      abbandoneranno linux perchè non potranno più
      essere libere di agire senza chiedere permesso e
      perdono a quello là.
      Il giorno che questo accadrà la comunità si
      scioglierà come neve al sole, i pochi rimasti
      finiranno a cazzeggiare come quelli che
      sviluppano hurd, spariranno gli scudi legali
      (offerti da IBM e Novell per difendere prima loro
      e poi di riflesso linux e l'open source ma non il
      contrario) e microsoft ridarà una lucidata ai
      381/50.

      Qualcuno fermi quel pazzo finchè si è ancora in
      tempoLeggiti qualche libro o saggio sulle dinamiche economiche dell'open source, finche' sei in tempo.
    • danieleMM scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      in questi ultimi tempi mi sembra microsoft quella che sta perdendo terreno..recuperano le altre grosse aziende..il motivo è semplice.. si comincia a far vedere la superiorità del modello open source.. degli standardmicrosoft è sempre andata contro queste 2 cose per mantenere il monopolio, monopolio che ha sempre cercato di espandere in nuovi settori, talvolta con successoIBM e altre grosse aziende hanno DONATO l'utilizzo di brevetti a tutta la comunità Open perché comprendono che i brevetti software sono una porcata!rallentano solo l'innovazione, talvolta la bloccanoabbracciare la GPLv3 per aziende che comprendono questo è solo un passo naturalechi parla come te non comprende una cosa fondamentale: se non c'è libertà di condividere il sapere con gli altri non si crescestudia i brevetti... con particolare enfasi a quelli software, comprendi bene la materia e poi ripensa a quanto hai scritto...limitare la libertà?...mah...
      • ... scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina

        in questi ultimi tempi mi sembra microsoft quella
        che sta perdendo
        terreno..
        recuperano le altre grosse aziende..Le altre "grosse" aziende si sono avvicinate a linux perchè erano letteralmente col culo a terra. Investono e supportano linux perchè credono di poterlo usare come trampolino per il rilancio ma grazie a Stallman questo trampolino si accorcia sempre di più.Secondo lui le uniche forme giuste di introito via software sono assistenze e personalizzazioni ma il mercato si divincola e fugge da limiti preimposti soprattutto quando la concorrenza su uno stesso tipo di servizio diventa esagerata e spesso non meritata.Pensi che a red hat faccia piacere che oracle si serve dei suoi sorgenti e manda offerte speciali ai suoi clienti offrendo loro forti sconti x l'assistenza dal momento che non deve sostenere spese di sviluppo ?Con le idee di Stallman non potrà che finire male. Il giochetto reggerà finchè altre realtà open source non gpl non avranno raggiunto il necessario grado di maturità, dopo sarà il diluvio, la fuga in massa.

        IBM e altre grosse aziende hanno DONATO
        l'utilizzo di brevetti a tutta la comunità Open
        perché comprendono che i brevetti software sono
        una
        porcata!Ibm ha anche donato vita natural durante i servigi del suo ufficio legale ? Lo sai che le cause in tribunale vanno avanti solo se si hanno i soldi per reggerle ? Ibm può donare tutti i brevetti che vuole ma voglio vedervi poi mantenere interi studi legali a botte di paypal...

        rallentano solo l'innovazione, talvolta la
        bloccanoDetto da gente che tira avanti a righe di bash, questa affermazione risulta quantomeno ridicola

        abbracciare la GPLv3 per aziende che comprendono
        questo è solo un passo
        naturaleE' solo una bolla. Quando scoppierà saranno dolori.

        chi parla come te non comprende una cosa
        fondamentale: se non c'è libertà di condividere
        il sapere con gli altri non si
        cresceMa chi si lamenta di questo, quando non avete più discorsi validi vi rifugiate nella solita filosofia trita e ritrita.Qui il problema è che le varie grandi compagnie come IBM non hanno visto la madonna (con la barba) uscire dal MIT, non hanno alcun interesse a difendere alcuna diffusione del sapere. Vedono in linux solo un sistema facile per avere un sistema operativo (quasi) nuovo con costi di sviluppo discretamente diluiti ma le spese ci sono sempre e non credere si accontenteranno di vivere di sole assistenze e personalizzazioni soprattutto quando qualunque cane può presentarsi e fare concorrenza sleale quando non sviluppa a suo volte del codice e quindi non ha spese da sostenere.

        studia i brevetti... con particolare enfasi a
        quelli software, comprendi bene la materia e poi
        ripensa a quanto hai
        scritto...

        limitare la libertà?
        ...mah...Studia un po' di economia e capirai che tra qualche anno si aprirà una voragine sotto il pinguino se si continuerà a dare ragione a quel malato di mente.
        • Lillo scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          Il progetto GNU esiste dal 1982.Il kernel di Linux dal 1992.Sotto Linux non s'è aperta nessuna voragine, ma anzi non fa altro che crescere nonostante i paletti e i bastoni tra le ruote messi da quella masturbazione mentale dei brevetti sul software.E internet è piena di cretini che avvisano dell'apocalisse informatica per tutti i fanatici del software libero e la scure di Micro$oft e delle altre aziende che dovrebbe cadere sul loro capo...
          • ... scrive:
            Re: Stallman porterà linux alla rovina
            Si si come no. Quando sarà tempo te ne accorgerai chi aveva torto e chi era stato così cretino da dargli ascolto
          • Roberto G. scrive:
            Re: Stallman porterà linux alla rovina
            Ciao,ti segnalo che mercoledì prossimo mi hanno fissato un colloquio per delle assunzioni in alcuni datacenter di banche del gruppo Unicredit per figure di sistemisti Linux per nuovi server che stanno acquistando e il porting su Linux di molte loro procedure interne.Se anche le banche stanno passando a Linux questa più che terra che frana a me sembra un'era che cambia!
          • ... scrive:
            Re: Stallman porterà linux alla rovina
            Beh le banche prima usavano solaris e aix. Non mi sembra cambi chissà cosa
          • Lillo scrive:
            Re: Stallman porterà linux alla rovina
            Beh non sono mai passate a Windows (almeno per le applicazioni più critiche), e questo è un chiaro segno di sfiducia.
        • Anonimo Ligure scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina


          rallentano solo l'innovazione, talvolta la

          bloccano

          Detto da gente che tira avanti a righe di bash,
          questa affermazione risulta quantomeno
          ridicola
          1) sei ridicolo tu perchè non sai che la bash è lo strumento piu potente e veloce con cui comandare un computer, altro che mouse.2) da degli studi di economia (appena lo trovo ti posto il link) si è visto che gli unici brevetti utili sono quelli nel campo farmaceutico (dal punto di vista dell'azienda, non del malato ;) tutti gli altri rallentano solo l'economia e lo sviluppo.
      • Cols scrive:
        Re: Stallman porterà linux alla rovina
        - Scritto da: danieleMM
        IBM e altre grosse aziende hanno DONATO
        l'utilizzo di brevetti a tutta la comunità Open
        perché comprendono che i brevetti software sono
        una
        porcata!
        BHWAAAAAAAA!!!!Mai vista tanta ingenuita in una sola frase!
        • danieleMM scrive:
          Re: Stallman porterà linux alla rovina
          - Scritto da: Cols
          BHWAAAAAAAA!!!!

          Mai vista tanta ingenuita in una sola frase!mai vista tanta inutilità in una risposta (non è vero)visto che per te non è così condividi con gli altri il VERO motivo per cui IBM ha donato l'uso di brevetti alla comunitàforza...
    • complottism o2 scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      - Scritto da: ...
      Ad ogni revisione della gpl introduce nuovi
      paletti che non fanno altro che obbligare alla
      difensiva le grandi
      società.sopravviverà quando loro non esisteranno piùcome la matematica sopravvive a coloro che ne hanno svelate formule, relazioni, "magie".è qui, tutti la usiamo, ci ricordiamo di erone, gauss, talete, archimede, Ruffini e così via... ma la matematica è nostra, anche se loro non ci sono più.
      La cosa potrà anche sembrare un bene ma il
      barbone s'è dimenticato che se linux trova
      qualche porta aperta nel mercato è proprio grazie
      a queste società e non alla
      comunità.ma figurati.credi che se di punto in bianco non esistesse più un brevetto non useremmo più sistemi operativi e applicativi?l'informatica è qui per rimanere, in ogni caso.
      Se non ci fossero queste grandi compagnie alle
      spalle a foraggiare il pinguino di investimenti,
      in larga parte non ci sarebbe neanche la comunità
      (mica tutti programmano per la fama e la gloria,
      anzi moltissimi lo fanno solo per pubblicizzarsi
      ed autoreferenziarsi agli occhi di Sun, Novell,
      IBM e poche
      altre).è che tu credi che sia l'unica via possibile.ma non credo sia utile e/o necessario che io ti spieghi ciò che ogni programmatore di questo tipo sa e ha già spiegatotutta la gente che sta dietro a blender o a phpbb che fa? ESSUDA denaro?
      A forza di fare, finirà che queste compagnie
      abbandoneranno linux perchè non potranno più
      essere libere di agire senza chiedere permesso e
      perdono a quello
      là.quelle.e poi ci saranno un sacco di altri che finalmente si sentiranno libere da legacci di brevetti e casini legali delle compagnie classiche che inchiodano tutto con la loro politica
      Il giorno che questo accadrà la comunità si
      scioglierà come neve al sole, i pochi rimasti
      finiranno a cazzeggiare come quelli che
      sviluppano hurd, spariranno gli scudi legali
      (offerti da IBM e Novell per difendere prima loro
      e poi di riflesso linux e l'open source ma non il
      contrario) e microsoft ridarà una lucidata ai
      381/50.vedremo :)
      Qualcuno fermi quel pazzo finchè si è ancora in
      tempovedremo :)Ma per vederlo non va fermato, deve andare avanti. E poi mi dirai.
    • utente scrive:
      Re: Stallman porterà linux alla rovina
      Non bisogna scendere a compromssi con nessuno, SUN, Microsoft o chiunque altro e la GPLv3 difende gli utenti, ma dubito che tu l'abbia letto e prima di sparare a zero su RMS tu che c**o hai fatto per l'umanità?- Scritto da: ...
      Ad ogni revisione della gpl introduce nuovi
      paletti che non fanno altro che obbligare alla
      difensiva le grandi
      società.
      La cosa potrà anche sembrare un bene ma il
      barbone s'è dimenticato che se linux trova
      qualche porta aperta nel mercato è proprio grazie
      a queste società e non alla
      comunità.
      Se non ci fossero queste grandi compagnie alle
      spalle a foraggiare il pinguino di investimenti,
      in larga parte non ci sarebbe neanche la comunità
      (mica tutti programmano per la fama e la gloria,
      anzi moltissimi lo fanno solo per pubblicizzarsi
      ed autoreferenziarsi agli occhi di Sun, Novell,
      IBM e poche
      altre).
      A forza di fare, finirà che queste compagnie
      abbandoneranno linux perchè non potranno più
      essere libere di agire senza chiedere permesso e
      perdono a quello
      là.
      Il giorno che questo accadrà la comunità si
      scioglierà come neve al sole, i pochi rimasti
      finiranno a cazzeggiare come quelli che
      sviluppano hurd, spariranno gli scudi legali
      (offerti da IBM e Novell per difendere prima loro
      e poi di riflesso linux e l'open source ma non il
      contrario) e microsoft ridarà una lucidata ai
      381/50.

      Qualcuno fermi quel pazzo finchè si è ancora in
      tempo
Chiudi i commenti