Xbox One nasce a novembre

La nuova console di Microsoft verrà distribuita in 13 paesi del mondo a partire dal prossimo 22 novembre. Potenziata la velocità del processore

Roma – Dal Regno Unito all’Italia, Xbox One sarà disponibile in 13 mercati del mondo a partire dal prossimo 22 novembre . Microsoft ha finalmente annunciato la data del lancio della sua nuova console, che arriverà sugli scaffali continentali una settimana prima di PlayStation 4 – Sony ha programmato l’inizio della distribuzione europea per il 29 novembre – al prezzo di 500 dollari. Situazione rovesciata Oltreoceano: lì la PS4 sarà invendita dal 15 novembre, sette giorni prima della Xbox.

Sui singoli mercati del Vecchio Continente, il modello Xbox One costerà 500 euro o 430 sterline nel Regno Unito . La versione standard della console di Microsoft includerà il nuovo sensore Kinect e le cuffie per chattare, mentre tutti quegli utenti che effettueranno l’ordine il primo giorno riceveranno una copia gratuita del gioco calcistico Fifa 14 .

Annunciato infine dal vicepresidente di Microsoft alla divisione marketing Yusuf Mehdi, il potenziamento della clock speed nel processore di Xbox One da 1.6 a 1.75GHz . L’azienda di Redmond aveva già aggiornato la potenza della GPU da 800MHz a 853MHz. Nel frattempo, BigM ha confermato che la distribuzione del modello Xbox 360 continuerà fino alla fine del 2016. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • G,G scrive:
    Bellissimo
    Scopi in macchina e ricarichi le batterie! :-D
  • sbseries scrive:
    Come l'ho capito io
    Un'ammortizzatore non é semplicemente una molla, senno' non avrebbe le caratteristiche dinamiche necessarie.Esso é composto da una molla e da un elemento dissipatore, come per esempio un pistone immerso in un fluido viscoso. Oppure un pistone che muovendosi costringe un liquido a passare attraverso un foro, producendo una forza che dipende linearmente dalla velocità. Per esempio pensate allo smorzatore di una porta.E' trasformando quest'ultimo componente in un dissipatore elettrico bidirezionale che si recupera l'energia.
  • qualcuno scrive:
    Non diventano meno reattive?
    Ma le sospensioni non dovrebbero accumulare l'energia nelle molle per riportare immediatamente la ruota in posizione dopo un sobbalzo?Che risposta o che reattivià hanno queste sospensioni se una parte dell'energia viene recuperata?
    • 1320an356286 scrive:
      Re: Non diventano meno reattive?
      Hai poco chiaro il funzionamento di una sospensione.Se vi fosse solo la molla, la ruota continuerebbe a rimbalzare dopo una asperità.Vi è invece un sostema idraulico (grosso modo un cilindro che contiene olio e un piatto con un foro che vi scorre dentro) che dissipa parte dell'energia grazie all'incomprimibilità dell'olio stesso, energia che si trasforma in calore.Con questo sistema si recupera questa energia, anziché sprecarla in calore.- Scritto da: qualcuno
      Ma le sospensioni non dovrebbero accumulare
      l'energia nelle molle per riportare
      immediatamente la ruota in posizione dopo un
      sobbalzo?

      Che risposta o che reattivià hanno queste
      sospensioni se una parte dell'energia viene
      recuperata?
  • eheheh scrive:
    si potrebbe recuperare energia
    da quelli che fanno sesso in auto :-)
  • ... scrive:
    e quanta energia si recupera?
    non avete detto quanta energia si recupera.Quanta energia si recupera? Ah, possibilmente espresso in una unita' di misura ESISTENTE e COMPRESIBILE, non i tipici "libri al minuto" o "ore su chilo", "300 mp3 al kilometro" tipici di maruccia.
    • Metal_neo scrive:
      Re: e quanta energia si recupera?
      Pure io ho i miei dubbi su questo optional.A meno che non siano montati su un fuoristrada (e venga usato offroad, non nel traffico delle città!) non credo che ci riesca a tirare fuori tanta energia. Spero che non si consumi più energia a costruirli di quelli che dopo si riescono a ricavare.
    • rantolo scrive:
      Re: e quanta energia si recupera?
      - Scritto da: ...
      Ah, possibilmente
      espresso in una unita' di misura ESISTENTE e
      COMPRESIBILE, non i tipici "libri al minuto" o
      "ore su chilo", "300 mp3 al kilometro" tipici di
      maruccia.Eh, eh, quando si va sullo scientifico Maruccia è una garanzia.
      • ... scrive:
        Re: e quanta energia si recupera?
        - Scritto da: rantolo
        - Scritto da: ...


        Ah, possibilmente

        espresso in una unita' di misura ESISTENTE e

        COMPRESIBILE, non i tipici "libri al minuto"
        o

        "ore su chilo", "300 mp3 al kilometro"
        tipici
        di

        maruccia.

        Eh, eh, quando si va sullo scientifico Maruccia è
        una
        garanzia.garanzia di "facepalm" e risate :D
        • Nonscrivoco lmionome scrive:
          Re: e quanta energia si recupera?
          sto forum è un ricettacolo di superbia e strafottenza.. e dico, mi sta anche bene, se sei più intelligente di me, amen, avrò qualcosa da imparare.però ragazzi, a voi manca proprio l'educazione, che poi l'articolo è di annunziata, sbaglio?state a un livello proprio basso basso.
Chiudi i commenti