Xbox Series X|S: risparmio energetico e sostenibilità

Xbox Series X|S: risparmio energetico e sostenibilità

Microsoft ha annunciato (al momento solo per gli Insider) alcune funzionalità che permettono di ridurre i consumi delle Xbox Series X/S e Xbox One.
Microsoft ha annunciato (al momento solo per gli Insider) alcune funzionalità che permettono di ridurre i consumi delle Xbox Series X/S e Xbox One.

Microsoft ha annunciato nuove funzionalità per Xbox Series X/S che permettono di ridurre i consumi e quindi la cosiddetta “impronta di carbonio”. Il risparmio energetico viene ottenuto con l’attivazione della modalità Shutdown. Quest’ultima è disponibile anche per la Xbox One, ma con alcune limitazioni. Tutte le novità sono al momento riservate agli iscritti al programma Xbox Insider.

Nuove funzionalità di risparmio energetico

La modalità Shutdown è quella predefinita per le nuove console vendute da marzo 2022. Quelle già nelle mani di milioni di utenti utilizzano invece l’opzione Sleep. Microsoft ha quindi pianificato la distribuzione di un aggiornamento per rendere predefinita la modalità Shutdown su tutte le console.

In questo modo i consumi verranno ridotti di almeno 20 volte rispetto alla modalità Sleep. Si tratta in pratica di uno standby più “profondo”. Sleep consente l’avvio istantaneo, ma consuma circa 10-15 Watt. Il boot con Shutdown richiede circa 15 secondi, ma il consumo è solo 0,5 Watt.

Microsoft sottolinea che la modalità non impatta negativamente sulle prestazioni delle Xbox Series X/S o sul gameplay e sarà possibile ricevere aggiornamenti notturni per sistema, giochi e app. Questi ultimi saranno disponibili anche per la Xbox One, ma gli utenti che usano la vecchia console noteranno tempi di avvio più lenti.

Chi preferisce la modalità Sleep può sfruttare l’impostazione “Active hours” (Ore attive). Sarà possibile scegliere l’intervallo di tempo per l’avvio istantaneo offerto dall’opzione Sleep. All’esterno di questo intervallo verrà attivata la modalità Shutdown.

Gli utenti statunitensi potranno usare un’altra funzionalità, disponibile anche su Windows 11, per ridurre l’impronta di carbonio. Grazie ai dati dei fornitori di energia elettrica, le attività di manutenzione (ad esempio il download degli aggiornamenti) verranno effettuati nelle ore notturne, quando la maggioranza dell’elettricità arriva da fonti rinnovabili.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 gen 2023
Link copiato negli appunti