Xiaomi CyberDog, il cane robot dalla vocazione open source

Xiaomi ha un cane robot open source: CyberDog

Quattro zampe robotiche e un complesso apparato di sensori e attuatori per CyberDog, il cane robot open source appena annunciato da Xiaomi.
Quattro zampe robotiche e un complesso apparato di sensori e attuatori per CyberDog, il cane robot open source appena annunciato da Xiaomi.
Guarda 13 foto Guarda 13 foto

Impossibile guardare Xiaomi CyberDog e non pensare a Boston Dynamics Spot: il design è piuttosto simile. E non potrebbe essere altrimenti, considerando che come per il suo concorrente si tratta di un cane robot. La destinazione d'uso è però diversa, in quanto il cucciolo del brand cinese nasce con un'innata vocazione open source.

Il cane robot di Xiaomi esiste ed è open source

Come è più volte ribadito nel comunicato stampa di presentazione, è destinato a diventare una piattaforma nelle mani degli sviluppatori intenzionati a sfruttarne le potenzialità per gli impieghi più svariati. I suoi attuatori gli consentono di muoversi raggiungendo una velocità di circa 11,5 Km/h. Il tutto è gestito da un cuore pulsante hi-tech costituito da NVIDIA Jetson Xavier NX con 384 core CUDA, 48 core Tensor, 6 CPU Carmel ARM e 2 engine dedicati al deep learning.

CyberDog, il cane robot di Xiaomi

Sono ben 11 i sensori integrati, inclusi il GPS, quelli per rilevare i comandi touch e le videocamere per osservare l'ambiente circostante. A tal proposito, il modulo Intel RealSense D450 Depth può essere istruito per le operazioni di computer vision.  Alla scheda tecnica si aggiungono poi sei microfoni, una SSD da 128 GB e la capacità di trasportare carichi fino a 3 Kg di peso.

Se state pensando di acquistarlo per far giocare i vostri amici a quattro zampe (quelli veri, che abbaiano e perdono peli), dovrete armarvi di pazienza: Xiaomi CyberDog è al momento disponibile solo in 1.000 unità vendute al prezzo di circa 1.315 euro.

Fonte: Xiaomi
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti