Xiaomi, la ricarica non è mai stata così veloce

Xiaomi, la ricarica non è mai stata così veloce

Xiaomi ha dimostrato di poter caricare uno smartphone da 4000 mAh in appena 8 minuti grazie alla nuova tecnologia Hypercharge: è vera innovazione?
Xiaomi ha dimostrato di poter caricare uno smartphone da 4000 mAh in appena 8 minuti grazie alla nuova tecnologia Hypercharge: è vera innovazione?

Trovarsi con lo smartphone scarico e poco tempo per offrirgli un ristoro sufficiente ad avere nuovamente tutta l'autonomia desiderata: sarà successo a molti, senza possibilità di una soluzione immediata che non fossero accumulatori portatili da tener collegati al device durante i propri spostamenti. Xiaomi propone ora un nuovo passo avanti in tal senso dimostrando come i propri futuri smartphone possano essere in grado di ricaricarsi totalmente in appena 8 minuti.

Hypercharge: 8 minuti sono sufficienti

Il sistema prende il nome di “Hypercharge” ed è stato dimostrato su un Mi 11 Pro con batteria da 4000 mAh: 8 minuti con 200W, oppure 15 minuti con 120W wireless. Tempi minimi, tali per cui ogni minuto di ricarica va ad equivalere a ore di autonomia senza problema alcuno. Una novità simile cambierebbe sicuramente le abitudini quotidiane ed eviterebbe di dover tenere gli smartphone tutta la notte alimentati per risvegliarsi al mattino con la ricarica pronta.

Tuttavia non è mai vera innovazione se fine a sé stessa ed il caso Xiaomi potrebbe dover affrontare questo rischio. La ricarica di emergenza, infatti, non è quella casalinga: è quella che avviene durante gli spostamenti, in aeroporto come in metropolitana, quando non c'è tempo per affrontare lunghe pause ed occorre invece poter caricare tutto subito. Ma se il sistema Hypercharge è un sistema proprietario, ciò impedisce una sua effettiva estensione della soluzione ai luoghi in cui il problema si manifesta e concretizza.

Se la ricarica veloce non diventa uno standard condiviso, insomma, Xiaomi potrà giocare questa carta soltanto come leva concorrenziale senza poter davvero metterne a terra i vantaggi per la propria comunità di clienti. Quello odierno è un passo avanti che necessita di diventare strutturale, insomma, affinché si possa davvero pensare ad un mondo in cui bastano 8 minuti per una ricarica completa del proprio smartphone. 8 minuti per affrontare un'emergenza, un nuovo viaggio, una trasvolata. 8 minuti che nulla hanno a che vedere con i tempi medi di ricarica odierni, ma che rappresentano una nuova dimensione per il mobile di domani. Senza dimenticare che tutto ciò potrà essere in seguito traslato ai laptop, con valore marginale ancor più elevato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 05 2021
Link copiato negli appunti