YouTube, l'avvento dei canali a pagamento?

I vertici del Tubo pensano a radicali trasformazioni di business. Affiancare all'advertising la programmazione a sottoscrizione. Per monetizzare ulteriormente i minuti di visualizzazione e il legame con gli utenti

Roma – Nuove opportunità di business per YouTube, che insegue la continua evoluzione del mercato legato al video sharing. Ad illustrarle è stato il CEO Salar Kamangar, recentemente intervenuto nel corso dell’ultimo ciclo di conferenze Dive Into Media . E se il Tubo venisse aperto a tutti quei fornitori di contenuti interessati a proporre canali tematici a sottoscrizione?

Sarebbe di fatto la nuova frontiera del portalone di BigG, al di là del tradizionale business legato all’advertising. Lo stesso Kamangar ha così sottolineato come il 40 per cento dei profitti derivanti dal video-mercato verrebbe generato attraverso le offerte a pagamento . Un valore uguale a quello portato in dote dai pur redditizi flussi pubblicitari basati sulle visite degli utenti.

Si tratta per ora di semplici visioni di business , raccontate a ruota libera dal CEO di YouTube sul palco californiano. La piattaforma di video sharing è però sempre più coinvolta nel finanziamento di programmi su singoli canali , come ad esempio – parola dello stesso Kamangar – quelli dedicati allo yoga. L’utente potrebbe dunque scegliere di abbonarsi ad un determinato servizio video allo stesso modo in cui paga un noleggio su Netflix.

Come a dire, perché monetizzare soltanto un singolo video che mostra un cane parlante? L’inclusione di un canale dedicato ai cani potrebbe – almeno secondo il CEO – aumentare il numero di minuti spesi sul Tubo oltre che rafforzare il legame degli utenti con la piattaforma di video sharing . La canalizzazione del portalone di Google sembra già partita, decollata come nuova idea nel business dei filmati online.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • franco pinco scrive:
    posizione dominante
    i soliti francesi merdosifranco
  • Harlan scrive:
    incredibile
    Scandaloso. Posizione dominante? Ormai il mondo è solo affari e denaro.
  • Mattia Grandi scrive:
    Concorrenza Sleale?
    Al di la del fatto che sono un convinto sostenitore dell'open source... Come si fa a parlare di abuso di posizione dominante (cosa invece imputabile a Microsoft, per citarne una) e soprattutto di concorrenza sleale, se non vi è un ritorno economico diretto per Google?
    • pippo75 scrive:
      Re: Concorrenza Sleale?

      invece imputabile a Microsoft, per citarne una) e
      soprattutto di concorrenza sleale, se non vi è un
      ritorno economico diretto per
      Google?il problema è proprio questo, google sfrutta quanto guadagna in altri settori per entrare sottocosto in quello delle mappe.E' come se la MS, che campa nel suo settore, dovesse cominciare a regalare programmi di un certo tipo ( magari un browser ), potrebbe cambiare il mercato.
  • franco scrive:
    Google Maps, posizione dominante
    ma fatela finita percortesia nn vi basta le tasse che abbiamo BUFFONI!!!
  • DrLink scrive:
    mappe e navigatori
    Carissimo Claudio, hai mai sentito parlare del diritto all'informazione ? adesso tutti noi dovremo pagare per sapere dove siamo per una stupidissima mappa che gira su qualche navigatore, senza sapere come ritornare a casa ? tutti hanno diritto di sapere dove si trovano, in caso di smarrimento !! già mi immagino : tu, senza mappa, perso senza trovare una persona che ti possa indicare una via che magari non conosce, e chiedendo a tutti dove si trova la tua via di casa...
  • falcon gordon scrive:
    .......
    se fossi in google farei ricorso.non esiste solo la mappa in un navigatore, ma c'è un sistema operativo, IQ route, e indicazioni più o meno dettagliate che fanno la reale differenza.
  • marco_4007 scrive:
    incredibile
    da domani pagheremo anche l'aria che respiriamo...
  • OldDog scrive:
    Re: io l'ho fatto
    - Scritto da: Sipperton
    Ho creato una piattaforma di aggregazione di
    amici, a cui chiunque può accedere solo se
    sottoscrive un account con carta di
    credito.
    Sul sito potrete condividere i vostri pensieri e
    opinioni, creare
    gruppi.
    Adesso non mi resta che fare causa a Facebook,
    Orkut, livespace, ecc...
    ecc
    Con gli incassi derivanti dalle cause amplio la
    mia attività a qualche altro settore sensibile,
    con quello che mi avanza mi farò una bella
    vacanza.Magari leggere quattro righe sulle leggi antitrust internazionali e capire per quale ragione è stato necessario crearle aiuterebbe a commentare più serenamente le notizie (su cui, beninteso, si può anche far battute facili, ma è bene chiarire che sono tali).Poi pensare che siano "perseguitati innocenti" colossi miliardari di queste dimensioni è come credere che Mike Tyson sia oggetto di atti di bullismo dall'ex ministro Brunetta. ;)
  • pippo75 scrive:
    Ballot Maps
    La prima volta che si apre google maps, si dovrà proporre una "ballot maps" dove uno sceglie le mappe che vuole vedere.Il mondo diventerebbe migliore, come accaduto per i browser. :) :) :) :)
    • ndr scrive:
      Re: Ballot Maps
      - Scritto da: pippo75
      La prima volta che si apre google maps, si dovrà
      proporre una "ballot maps" dove uno sceglie le
      mappe che vuole
      vedere.

      Il mondo diventerebbe migliore, come accaduto per
      i
      browser.Certo, e tutti sceglierebbero google maps perchè semplicemente è il migliore.Solo per fare un esempio nessun altro ci ha dato streetview, Google merita ogni singolo utente che ha. Posizione dominante? Se l'è guadagnata, e i servizi offerti sono di gran lunga migliori di chi pretende di farseli pagare senza cercare innovazione, vivacchiando di quel che ha.
  • AMSOFT scrive:
    povera Francia
    Ci sta un paese in Europa, peggio di noi.Quasi da non credere.
    • OldDog scrive:
      Re: povera Francia
      - Scritto da: AMSOFT
      Ci sta un paese in Europa, peggio di noi.
      Quasi da non credere.E infatti se pensi sia la Francia a star peggio di noi è meglio che ti documenti con più attenzione (anche se a me non stanno simpaticissimi, ma almeno ogni tanto hanno la forza di rintuzzare certe invasioni barbariche).
  • Manuela scrive:
    Eccerto
    Adesso quando qualcuno mi ferma per strada e mi chiede informazioni stradali, mi faccio prima dare i soldi.....
    • Wolf01 scrive:
      Re: Eccerto
      Mi sembra il minimo, io di solito mi faccio pagare prima, e se non vogliono pagare nessun problema, li mando dall'altra parte :D
    • OldDog scrive:
      Re: Eccerto
      - Scritto da: Manuela
      Adesso quando qualcuno mi ferma per strada e mi
      chiede informazioni stradali, mi faccio prima
      dare i soldi.....Se le informazioni sono gratis, ma in cambio sono costretti a farsi lavare i vetri pagandoti, già le cose cambiano. Ma ovviamente solo se sia preesistente un mercato di informazioni a pagamento, che tu stai cercando di affossare per diventare RAS monopolista del lavaggio vetri, informazioni, parcheggio abusivo e altri servizi acXXXXXri.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Eccerto
      - Scritto da: Manuela
      Adesso quando qualcuno mi ferma per strada e mi
      chiede informazioni stradali, mi faccio prima
      dare i
      soldi.....io invece non mi faccio pagare ma do un volantino pubblicitario...
  • Pino scrive:
    E' così da anni
    E' così da anni anche sui telegiornali, ve ne siete accorti adesso dell'utilizzo indiscriminato del condizionale?D'altronde basta un condizionale per evitare una denuncia!
  • giuseppe de lucia scrive:
    Google Maps, posizione dominante
    ma lasciate il mondo come sta XXXXXXXXXXXXX
    • OldDog scrive:
      Re: Google Maps, posizione dominante
      - Scritto da: giuseppe de lucia
      ma lasciate il mondo come sta XXXXXXXXXXXXXCioè all'ottavo giorno Dio non si ricordava dove stava l'Eden e ha creato Google Maps per orientarsi? Intoccabile dogma di fede?Oppure stai dicendo a Google di smetterla di fare il gorilla da 200 Kg e lasciar respiro al mercato? Non ho capito come la pensi. :?
  • uno qualsiasi scrive:
    E Bing? E Yahoo? E OSM?
    Sia Bing che Yahoo offrono servizi simili (mappe, foto satellitari, navigazione online) gratuitamente, quindi la concorrenza esiste.E perchè nessuno dice nulla a loro?Senza contare OpenStreetMap, che offre le mappe con licenze libere.
    • Wolf01 scrive:
      Re: E Bing? E Yahoo? E OSM?
      Perché si tenta di mungere la XXXXX più grassa per prima.Poi quando si scopre che è un toro e quelle non erano mammelle...
    • il solito bene informato scrive:
      Re: E Bing? E Yahoo? E OSM?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Sia Bing che Yahoo offrono servizi simili (mappe,
      foto satellitari, navigazione online)fuori uno... avanti il prossimo! @^
    • OldDog scrive:
      Re: E Bing? E Yahoo? E OSM?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Sia Bing che Yahoo offrono servizi simili (mappe,
      foto satellitari, navigazione online)
      gratuitamente, quindi la concorrenza
      esiste.Semmai un cartello con Google, che comunque appare avere di gran lunga la posizione dominante sul mercato, anche per via degli acquisti di aziende di mappe fatti in passato. Poi non è detto che gli altri non vengano sanzionati a seguire: ci sono tempi tecnici anche per le indagini.
      E perché nessuno dice nulla a loro?Non che "maestra, anche lui ha tirato i gessi" sia una linea difensiva di gran presa nelle aule di tribunale. ;) Sicuramente la posizione dominante di Google è più netta, come lo fu al tempo quella di AT&T o di Microsoft in anni più recenti. Poi, lo scrivo sopra, non sappiamo se vi siano delle investigazioni in corso per valutare anche le posizioni di altre aziende.
      Senza contare OpenStreetMap, che offre le mappe con licenze libere.Non è un modello che generi business, che io sappia, così come la minestra offerta gratis ai bisognosi non è concorrenza sleale ai ristoranti. Certamente non è un servizio con una copertura confrontabile.
  • attonito scrive:
    "Starebbe", certo...
    nonostante la condanna ancora "starebbe"?
    • Wolf01 scrive:
      Re: "Starebbe", certo...
      Qui su P-I tutto è incerto, non si prendono la responsabilità di scrivere qualcosa neanche se fosse scritto su un libro di storia.Mi vedrei un titolo tipo "La Costa Concordia potrebbe essere naufragata", inclinata a 30° e mezza affondata ma comunque "potrebbe".
      • shevathas scrive:
        Re: "Starebbe", certo...
        - Scritto da: Wolf01
        Qui su P-I tutto è incerto, non si prendono la
        responsabilità di scrivere qualcosa neanche se
        fosse scritto su un libro di
        storia.

        Mi vedrei un titolo tipo "La Costa Concordia
        potrebbe essere naufragata", inclinata a 30°
        e mezza affondata ma comunque
        "potrebbe".è diversamente in navigazione.
        • tucumcari scrive:
          Re: "Starebbe", certo...
          - Scritto da: shevathas
          - Scritto da: Wolf01

          Qui su P-I tutto è incerto, non si prendono
          la

          responsabilità di scrivere qualcosa neanche
          se

          fosse scritto su un libro di

          storia.



          Mi vedrei un titolo tipo "La Costa Concordia

          potrebbe essere naufragata", inclinata a
          30°

          e mezza affondata ma comunque

          "potrebbe".

          è diversamente in navigazione.(rotfl)(rotfl)
          • attonito scrive:
            Re: "Starebbe", certo...
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: shevathas

            - Scritto da: Wolf01


            Qui su P-I tutto è incerto, non si
            prendono

            la


            responsabilità di scrivere qualcosa
            neanche

            se


            fosse scritto su un libro di


            storia.





            Mi vedrei un titolo tipo "La Costa
            Concordia


            potrebbe essere naufragata", inclinata a

            30°


            e mezza affondata ma comunque


            "potrebbe".



            è diversamente in navigazione.
            (rotfl)(rotfl)quello che non capisco e' dove sia finito il capobastone: di solito scende in campo anche a difendere l'indifendibile, ma e' qualche giorno che non si vede. boh, magari una gastroenterite lo tiene lontano dalla redazione.
      • attonito scrive:
        Re: "Starebbe", certo...
        - Scritto da: Wolf01
        Qui su P-I tutto è incerto, non si prendono la
        responsabilità di scrivere qualcosa neanche se
        fosse scritto su un libro di
        storia.

        Mi vedrei un titolo tipo "La Costa Concordia
        potrebbe essere naufragata", inclinata a 30°
        e mezza affondata ma comunque
        "potrebbe".secondo me hanno solo paio di cogli0ni in tutta la redazione e se li usano a turno. Purtroppo - sfiga! - nel giro non capita mai che sia di turno quello che scrive.
      • attonito scrive:
        Re: "Starebbe", certo...
        - Scritto da: Wolf01
        Qui su P-I tutto è incerto, non si prendono la
        responsabilità di scrivere qualcosa neanche se
        fosse scritto su un libro di
        storia.

        Mi vedrei un titolo tipo "La Costa Concordia
        potrebbe essere naufragata", inclinata a 30°
        e mezza affondata ma comunque
        "potrebbe".Voci non confermate affermano che Caio Giuglio Cesare sarebbe morto.
      • attonito scrive:
        Re: "Starebbe", certo...
        - Scritto da: Wolf01
        Qui su P-I tutto è incerto, non si prendono la
        responsabilità di scrivere qualcosa neanche se
        fosse scritto su un libro di
        storia.

        Mi vedrei un titolo tipo "La Costa Concordia
        potrebbe essere naufragata", inclinata a 30°
        e mezza affondata ma comunque
        "potrebbe".tutta la redazione di PI starebbe mandata affanXXXX. suona male ma mi tutela da eventuali denuncie.
      • panda rossa scrive:
        Re: "Starebbe", certo...
        - Scritto da: Wolf01
        Qui su P-I tutto è incerto, non si prendono la
        responsabilità di scrivere qualcosa neanche se
        fosse scritto su un libro di
        storia.

        Mi vedrei un titolo tipo "La Costa Concordia
        potrebbe essere naufragata", inclinata a 30°
        e mezza affondata ma comunque
        "potrebbe".Quello che e' sicuro, e mi stupisce che non lo abbiano scritto, e' che al posto delle carte nautiche, usavano le mappe di Bing, dove il famoso scoglio ovviamente non c'era.
      • iome scrive:
        Re: "Starebbe", certo...
        - Scritto da: Wolf01
        Qui su P-I tutto è incerto, non si prendono la
        responsabilità di scrivere qualcosa neanche se
        fosse scritto su un libro di
        storia.questa mancanza di certezza ha un nome: vigliaccheria.
  • Ric scrive:
    ma va la!
    Basta con questo pagare tutto !Il regime di monopolio si sa che è condannato, ergo se google metterà il servizio a pagamento allora si potrà far causa! ora non ne vedo il senso!possibile che dobbiamo pagare per vede una mappa?
    • Wolf01 scrive:
      Re: ma va la!
      Le abbiamo pagate fino a poco tempo fa... e le paghiamo ancora se usiamo navigatori GPS.Eh non capisco infatti dove sia il problema di questa azienda francese, fanno mappe da vedere sul pc e da mettere nei siti? Perché non si XXXXXXXno con Nokia che da le mappe gratis sui cellofoni?Sostanzialmente come hanno già detto: il solito venditore di ghaccio.
  • giuseppe viani scrive:
    per quale motivo!
    Ma perchè se un servizio viene offerto gratutiamente da un fornitore ( chiunque esso sia ), bisogna perseguirlo per proteggere chi quel servizio lo offre a pagamento?
    • panda rossa scrive:
      Re: per quale motivo!
      - Scritto da: giuseppe viani
      Ma perchè se un servizio viene offerto
      gratutiamente da un fornitore ( chiunque esso sia
      ), bisogna perseguirlo per proteggere chi quel
      servizio lo offre a
      pagamento?Chiedilo ai videotecari che sicuramente sapranno fornirti una risposta esaustiva.
    • OldDog scrive:
      Re: per quale motivo!
      - Scritto da: giuseppe viani
      Ma perchè se un servizio viene offerto
      gratutiamente da un fornitore ( chiunque esso sia
      ), bisogna perseguirlo per proteggere chi quel
      servizio lo offre a
      pagamento?Lo sanzioni SE dimostri che quel fornitore adotta pratiche di dumping, a lui possibili in quanto finanziato da altre entrate, ma non percorribili dai concorrenti che con quell'attività hanno l'unica fonte di sostentamento.Per stare nel paragone che tanto si usa qui su PI: il problema non è che tu abbia commercializzato l'auto e questo stia uccidendo il mercato dei maniscalchi. Il problema è che tu hai visto che ci sono ancora troppi proprietari di cavalli che consentono ai maniscalchi di conservare un loro mercato e allora regali ferratura a tutti finché i maniscalchi sono fuori mercato e chiudono in massa, poi dismetti la ferratura - se non a condizioni molto svantaggiose - e costringi il mercato a svendere i cavalli per passare alle tue automobili. Gli economisti mi crocifiggeranno per l'approssimazione, ma credo di aver reso l'idea.Se Google fosse spuntata dal nulla iniziando il business regalando mappe allora l'avrebbero lasciata provare, ma fa motori di ricerca pagati dalla pubblicità (e guarda caso, se cerchi una località l'unica mappa che la ricerca ti mostrerà è quella di GoogleMaps).
      • Wolf01 scrive:
        Re: per quale motivo!
        Guarda che Google è stata una delle prime aziende a fare quel genere di mappe, e a quanto ricordo erano tutti gratis (quasi tutti con meno opzioni però), non è arrivata dopo.Sono arrivati dopo quelli che hanno deciso di copiare il sistema e tentare di guadagnarci su.
  • barra78 scrive:
    Protezionismo francese...
    La condanna ha un'unica spiegazione: l'atteggiamento protezionistico della francia nei confronti delle aziende francesi.
  • Antonello Braghetta scrive:
    google maps
    Detta come è stata riportata sembra una follia. Allora io potrei aprire una società che indicizza tutti i siti del mondo e mettermi a vendere le ricerche. Poi denuncio google che fa lo stesso gratuitamente. E prendo pure i soldi ... ahahahahah. O la sentenza è stata travisata dai giornalisti o è molto faziosa.
    • OldDog scrive:
      Re: google maps
      - Scritto da: Antonello Braghetta
      Detta come è stata riportata sembra una follia.
      Allora io potrei aprire una società che indicizza
      tutti i siti del mondo e mettermi a vendere le
      ricerche. Poi denuncio google che fa lo stesso
      gratuitamente. E prendo pure i soldi ...
      ahahahahah. O la sentenza è stata travisata dai
      giornalisti o è molto
      faziosa.Saresti tu a voler entrare in un mercato preesistente, quindi le regole potrebbero venir cambiate a tuo favore solo se fosse chiaro che la posizione monopolista di Google venisse ABUSATA per impedirti di essere concorrenziale e di entrare nel mercato. Come pensate che sia stato aperto il mercato dei cellulari? SIP/Telecom/TIM aveva le linee fisse per connettere le antenne, aveva tutta l'infrastruttura già costruita con soldi pubblici, aveva il database dei clienti nazionali di telefoni fissi...Se non l'avessero schiodata con le norme per aprire a Omnitel/Vodafone, poi Wind e H3G, stavamo ancora in ETACS a tariffe da satellitare.Qui tanti si proclamano liberali senza avere la più pallida idea dei meccanismi di tutela necessari per tenere in piedi un mercato liberale.Il mercato liberale che avete in mente voi è il bullo della scuola che arriva, vi molla sberle a piacere in quanto è ripetente da due anni e con due braccia così, vi prende la merendina e dice che se ne volete un morso gli dovete fare i compiti, pulirgli il motorino e mollargli la tipa su cui lui ha messo gli occhi. Contenti voi... ;)
  • il solito bene informato scrive:
    ... un altro venditore di ghiaccio?
    Non capisco su quali basi sia stata condannata Google in questo caso.Se offri a pagamento un servizio che altri offrono gratuitamente, devi fornire un servizio migliore e funzionalità aggiuntive... insomma devi invogliare la gente a comprare il tuo servizio. Se la gente non lo compra, vuol dire che ciò che facevi - e nel modo in cui lo facevi - fino a qualche anno fa, non è più necessario o fondamentale.Se vogliamo Google con le mappe online favorisce la concorrenza tra gli operatori telefonici per la fornitura di connessione dati :)Trovo che sia proprio questa sentenza ad essere anti-concorrenziale.
  • rhllor scrive:
    eh?
    Non ho mica capito: ora se io offro un servizio gratuito ed un altro offre un servizio a pagamento identico al mio faccio un abuso? casomai è quello che offre un servizio a pagamento che deve offrire qualcosa di più di quello che posso offrire io senza farti spendere una lira.
    • attonito scrive:
      Re: eh?
      - Scritto da: rhllor
      Non ho mica capito: ora se io offro un servizio
      gratuito ed un altro offre un servizio a
      pagamento identico al mio faccio un abuso?
      casomai è quello che offre un servizio a
      pagamento che deve offrire qualcosa di più di
      quello che posso offrire io senza farti spendere
      una lira.vedila cosi:tu hai una MONTAGNA di denaro, che ti entra tramite 10 servizi che offi. Puoi permetterti di fornire un undicesimo servizio compretamene gratuito per 3 anni, tempo sufficente per eliminare i concorrenti che offrono a pagamento quell'unico tipo di servizio. Quindi dopo 3 anni e un giorno l'undicesimo servizio diventa a pagamento. E attacchi con un 12esimo servizio che rilasci gratuitamente, tagliando via i concorrenti in quel settore, etc etc. alla fine ci sarai solo tu, MONOPOLISTA che imporra' il bello e cattivo tempo.
      • Antonello Braghetta scrive:
        Re: eh?
        questa è teoria, fallo in pratica. Se la gente ti compra il servizio a pagamento hai fatto un'operazione di marketing. Altrimenti ci sarà qualcun'altro che offrirà il servizio gratuitamente. Cmq sono solo speculazioni atte a proteggere interessi consolidati. Il libero mercato deve essere libero. Chi non lo capisce, frena lo sviluppo e pensa a interessi di parte senza valutare i ritorni in prospettiva mondiale. Basta pensare alle email, quante società vorrebbero farle pagare? ed invece SONO GRATUITE! Davvero si pensa seriamente che google arriverà a far pagare le ricerche sul proprio sito? Chi parla così ha tempo da perdere e non vede cosa sta succedendo.
        • brain scrive:
          Re: eh?
          - Scritto da: Antonello Braghetta
          questa è teoria, fallo in pratica.Non è teoria è STORIA!
          Se la gente ti
          compra il servizio a pagamento hai fatto
          un'operazione di marketing. Altrimenti ci sarà
          qualcun'altro che offrirà il servizio
          gratuitamente. Cmq sono solo speculazioni atte a
          proteggere interessi consolidati. Il libero
          mercato deve essere libero.E senza regole?
          Chi non lo capisce,
          frena lo sviluppo e pensa a interessi di parte
          senza valutare i ritorni in prospettiva mondiale.Benvenuti in Cina :D
          Basta pensare alle email, quante società
          vorrebbero farle pagare?La connessione è gratis?
          Davvero si pensa seriamente che google arriverà a
          far pagare le ricerche sul proprio sito? Chi
          parla così ha tempo da perdere e non vede cosa
          sta
          succedendo.La pubblicità qualcuno la paga no?
          • the lordo scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: Antonello Braghetta

            questa è teoria, fallo in pratica.

            Non è teoria è STORIA!si la fava...che storia è storia, ci sono dati pubblici di altre aziende, c'è bing che ha la stessa cosa, c'è yahoo c'è openstreetmaps (opensource) se domani google mettesse maps a pagamento o lo fanno anche gli altri o si troverebbe tagliata fuori (o aggiunge un servizio in più che rende maps invogliante)
          • brain scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: the lordo
            - Scritto da: brain

            - Scritto da: Antonello Braghetta


            questa è teoria, fallo in pratica.



            Non è teoria è STORIA!

            si la fava...che storia è storia, ci sono dati
            pubblici di altre aziende, c'è bing che ha la
            stessa cosa, c'è yahoo c'è openstreetmaps
            (opensource) se domani google mettesse maps a
            pagamento o lo fanno anche gli altri o si
            troverebbe tagliata fuoriBravo ci sei arrivato, prima si fanno fuori i concorrenti piccoli, e poi ci si mette d'accordo, a quel punto diventano uccelli per diabetici :D
          • il solito bene informato scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: the lordo

            - Scritto da: brain


            - Scritto da: Antonello Braghetta



            questa è teoria, fallo in pratica.





            Non è teoria è STORIA!



            si la fava...che storia è storia, ci sono
            dati

            pubblici di altre aziende, c'è bing che ha la

            stessa cosa, c'è yahoo c'è openstreetmaps

            (opensource) se domani google mettesse maps a

            pagamento o lo fanno anche gli altri o si

            troverebbe tagliata fuori
            Bravo ci sei arrivato, prima si fanno fuori i
            concorrenti piccoli, e poi ci si mette d'accordo,
            a quel punto diventano uccelli per diabetici
            :Dse cerchi complotti, guardi nella direzione sbagliata.
          • brain scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: il solito bene informato
            - Scritto da: brain

            - Scritto da: the lordo


            - Scritto da: brain



            - Scritto da: Antonello Braghetta




            questa è teoria, fallo in
            pratica.







            Non è teoria è STORIA!





            si la fava...che storia è storia, ci
            sono

            dati


            pubblici di altre aziende, c'è bing che
            ha
            la


            stessa cosa, c'è yahoo c'è
            openstreetmaps


            (opensource) se domani google mettesse
            maps
            a


            pagamento o lo fanno anche gli altri o
            si


            troverebbe tagliata fuori

            Bravo ci sei arrivato, prima si fanno fuori i

            concorrenti piccoli, e poi ci si mette
            d'accordo,

            a quel punto diventano uccelli per diabetici

            :D

            se cerchi complotti, guardi nella direzione
            sbagliata.assicurazioni, banche, carburanti, hai ragione NON esistono cartelli :D
          • il solito bene informato scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: il solito bene informato

            - Scritto da: brain


            - Scritto da: the lordo



            - Scritto da: brain




            - Scritto da: Antonello
            Braghetta





            questa è teoria, fallo in

            pratica.









            Non è teoria è STORIA!







            si la fava...che storia è storia,
            ci

            sono


            dati



            pubblici di altre aziende, c'è
            bing
            che

            ha

            la



            stessa cosa, c'è yahoo c'è

            openstreetmaps



            (opensource) se domani google
            mettesse

            maps

            a



            pagamento o lo fanno anche gli
            altri
            o

            si



            troverebbe tagliata fuori


            Bravo ci sei arrivato, prima si fanno
            fuori
            i


            concorrenti piccoli, e poi ci si mette

            d'accordo,


            a quel punto diventano uccelli per
            diabetici


            :D



            se cerchi complotti, guardi nella direzione

            sbagliata.
            assicurazioni, banche, carburanti, hai ragione
            NON esistono cartelli
            :Dmi riferivo proprio a quelli che hai detto adesso... ma hai dimenticato i peggiori: le aziende farmaceutiche
          • tucumcari scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: il solito bene informato
            - Scritto da: brain

            - Scritto da: il solito bene informato


            - Scritto da: brain



            - Scritto da: the lordo




            - Scritto da: brain





            - Scritto da: Antonello

            Braghetta






            questa è teoria,
            fallo
            in


            pratica.











            Non è teoria è STORIA!









            si la fava...che storia è
            storia,

            ci


            sono



            dati




            pubblici di altre aziende, c'è

            bing

            che


            ha


            la




            stessa cosa, c'è yahoo c'è


            openstreetmaps




            (opensource) se domani google

            mettesse


            maps


            a




            pagamento o lo fanno anche gli

            altri

            o


            si




            troverebbe tagliata fuori



            Bravo ci sei arrivato, prima si
            fanno

            fuori

            i



            concorrenti piccoli, e poi ci si
            mette


            d'accordo,



            a quel punto diventano uccelli per

            diabetici



            :D





            se cerchi complotti, guardi nella
            direzione


            sbagliata.

            assicurazioni, banche, carburanti, hai
            ragione

            NON esistono cartelli

            :D

            mi riferivo proprio a quelli che hai detto
            adesso... ma hai dimenticato i peggiori: le
            aziende
            farmaceuticheEggià si accettano supinamente ben altri monopoli e oligopoli che hanno un peso ben più determinante nella vita (e nel portafogli) di tutti i giorni!
          • brain scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: il solito bene informato

            - Scritto da: brain


            - Scritto da: il solito bene informato



            - Scritto da: brain




            - Scritto da: the lordo





            - Scritto da: brain






            - Scritto da:
            Antonello


            Braghetta







            questa è
            teoria,

            fallo

            in



            pratica.













            Non è teoria è
            STORIA!











            si la fava...che storia è

            storia,


            ci



            sono




            dati





            pubblici di altre
            aziende,
            c'è


            bing


            che



            ha



            la





            stessa cosa, c'è yahoo
            c'è



            openstreetmaps





            (opensource) se domani
            google


            mettesse



            maps



            a





            pagamento o lo fanno
            anche
            gli


            altri


            o



            si





            troverebbe tagliata fuori




            Bravo ci sei arrivato, prima
            si

            fanno


            fuori


            i




            concorrenti piccoli, e poi ci
            si

            mette



            d'accordo,




            a quel punto diventano
            uccelli
            per


            diabetici




            :D







            se cerchi complotti, guardi nella

            direzione



            sbagliata.


            assicurazioni, banche, carburanti, hai

            ragione


            NON esistono cartelli


            :D



            mi riferivo proprio a quelli che hai detto

            adesso... ma hai dimenticato i peggiori: le

            aziende

            farmaceutiche
            Eggià si accettano supinamente ben altri monopoli
            e oligopoli che hanno un peso ben più
            determinante nella vita (e nel portafogli) di
            tutti i
            giorni!E quindi?Se c'è gente che campa con un pugno di riso non devo lamentarmi, almeno finchè ho il prosciutto? :D
          • smilzoboboz scrive:
            Re: eh?
            Certo, fanno un accordo con OPENSTREETMAP per far pagare contenuti... ah, aspetta, la licenza non lo permette, peccato.
          • brain scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: smilzoboboz
            Certo, fanno un accordo con OPENSTREETMAP per far
            pagare contenuti... ah, aspetta, la licenza non
            lo permette,
            peccato.una volta comprata, o chiusa, la licenza diventa ottima per l'uso sulla tazza... :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: eh?
            Supercomplottismo. Google, per la cronaca non ha mai dato un servizio a pagamento....- Scritto da: brain
            - Scritto da: smilzoboboz

            Certo, fanno un accordo con OPENSTREETMAP
            per
            far

            pagare contenuti... ah, aspetta, la licenza
            non

            lo permette,

            peccato.
            una volta comprata, o chiusa, la licenza diventa
            ottima per l'uso sulla tazza...
            :D
          • Wolf01 scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: Sgabbio
            Supercomplottismo. Google, per la cronaca non ha
            mai dato un servizio a pagamento....Che non sia un servizio pro, giusto per specificare, perché mi risulta che quelli pro siano a pagamento e fruttino a G un bel po' di quattrini.
          • OldDog scrive:
            Re: eh?
            - Scritto da: Sgabbio
            Supercomplottismo. Google, per la cronaca non ha
            mai dato un servizio a
            pagamento...No, ha semplicemente chiuso (come era nel suo diritto farlo) ogni servizio che non sia risultato redditizio attraverso la raccolta pubblicitaria o analoghe entrate.Uso Google e ho un cell Android, quindi non sputo su di loro, ma ho abbastanza chiaro che non ho ricevuto un regalo da Babbo Natale. In tutta sincerità, preferisco anche che non buttino fuori dal mercato i concorrenti, altrimenti non avranno stimoli a migliorare e a rispettare i clienti.
      • j4mes scrive:
        Re: eh?
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: rhllor

        Non ho mica capito: ora se io offro un servizio

        gratuito ed un altro offre un servizio a

        pagamento identico al mio faccio un abuso?

        casomai è quello che offre un servizio a

        pagamento che deve offrire qualcosa di più di

        quello che posso offrire io senza farti spendere

        una lira.

        vedila cosi:
        tu hai una MONTAGNA di denaro, che ti entra
        tramite 10 servizi che offi. Puoi permetterti di
        fornire un undicesimo servizio compretamene
        gratuito per 3 anni, tempo sufficente per
        eliminare i concorrenti che offrono a pagamento
        quell'unico tipo di servizio. Quindi dopo 3 anni
        e un giorno l'undicesimo servizio diventa a
        pagamento. E attacchi con un 12esimo servizio che
        rilasci gratuitamente, tagliando via i
        concorrenti in quel settore, etc etc. alla fine
        ci sarai solo tu, MONOPOLISTA che imporra' il
        bello e cattivo
        tempo.A parte che tutti o quasi i servizi sono gratuiti. Il guadagno proviene dalla pubblicità. Cosa dovrebbe fare Google, mettere a pagamento tutti i suoi servizi?Se io mi metto a vendere un servizio di ricerca, posso denunciare Google per abuso di posizione dominante? Non offrono il search gratuitamente? Posso denunciare anche Microsoft...Ma su dai...è una sentenza a dir poco assurda.Android? abuso di posizione dominante? Viene dato in licenza gratis...Per non parlare di tutti quei produttori che vendono in perdita, come Amazon con il suo Kindle ad esempio. E che dire dei programmi freeware? E quelli opensource?Google ha un modello di business ben definito. Non vedo come si possa obbligare un'azienda a vendere i suoi prodotti.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: eh?
        Non funziona così.Il tuo discorso mi ricorda questa conversazione:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2805585&m=2805769#p2805769Alcuni servizi tendono spontaneamente a diventare gratuiti, proprio grazie alla concorrenza.
      • rhllor scrive:
        Re: eh?
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: rhllor

        Non ho mica capito: ora se io offro un servizio

        gratuito ed un altro offre un servizio a

        pagamento identico al mio faccio un abuso?

        casomai è quello che offre un servizio a

        pagamento che deve offrire qualcosa di più di

        quello che posso offrire io senza farti spendere

        una lira.

        vedila cosi:
        tu hai una MONTAGNA di denaro, che ti entra
        tramite 10 servizi che offi. Puoi permetterti di
        fornire un undicesimo servizio compretamene
        gratuito per 3 anni, tempo sufficente per
        eliminare i concorrenti che offrono a pagamento
        quell'unico tipo di servizio. Quindi dopo 3 anni
        e un giorno l'undicesimo servizio diventa a
        pagamento. E attacchi con un 12esimo servizio che
        rilasci gratuitamente, tagliando via i
        concorrenti in quel settore, etc etc. alla fine
        ci sarai solo tu, MONOPOLISTA che imporra' il
        bello e cattivo
        tempo.La montagna di soldi da qualche parte deve pur arrivare, mica si autogenera dal nulla e nessuna società eroga dei servizi gratuiti se questi non hanno un ritorno adeguato: vedi tutti i millemila servizi che Google sta dismettendo, secondo la tua logica li poteva tenere lì a vegetare all'infinito.
      • Talking Head scrive:
        Re: eh?
        - Scritto da: attonito
        vedila cosi:
        tu hai una MONTAGNA di denaro, che ti entra
        tramite 10 servizi che offi. Puoi permetterti di
        fornire un undicesimo servizio compretamene
        gratuito per 3 anni, tempo sufficente per
        eliminare i concorrenti che offrono a pagamento
        quell'unico tipo di servizio. Quindi dopo 3 anni
        e un giorno l'undicesimo servizio diventa a
        pagamento. E questo sarebbe difatti un atteggiamento da monopolista, lavorando in perdita per anni per cacciare altri dal mercato. Ma non è ovviamente questo il caso: G fa Maps perché ci guadagna. Il problema che ha, immagino, dato il via alla sentenza è che è difficile per G quantificare il denaro che gli rende Maps, essendo un servizio con flussi pubblicitari minori di altri servizi G, creato essenzialmente in funzione di brand e traino per altri prodotti.
    • Talking Head scrive:
      Re: eh?
      - Scritto da: rhllor
      Non ho mica capito: ora se io offro un servizio
      gratuito ed un altro offre un servizio a
      pagamento identico al mio faccio un abuso?
      casomai è quello che offre un servizio a
      pagamento che deve offrire qualcosa di più di
      quello che posso offrire io senza farti spendere
      una
      lira.Tradizionalmente, se con quel servizio perdi soldi, è concorrenza sleale: lo stai facendo per cacciare altri dal mercato, visto che si assume che tu non voglia razionalmente perdere soldi. Immagino la sentenza sia legata a questo.Nel mondo attuale non ha senso. Google non fa soldi con GMaps, ma non per questo tiene aperto GMaps con lo scopo di cacciare dal mercato le società di cartografie francesi: lo fa per fidelizzare i clienti ai mille servizi G. Lo fa per costruire il nome del marchio che la persona va a cercare nel comprare il cellulare Android. Bisognerebbe guardare il totale e fare una considerazione generale, quasi impossibile. Da cui la sentenza potrebbe essere contemporaneamente ragionevole legalmente e completamente fuori dal mondo reale.
      • panda rossa scrive:
        Re: eh?
        - Scritto da: Talking Head
        Tradizionalmente, se con quel servizio perdi
        soldi, è concorrenza sleale: Quindi l'assistenza post vendita e' concorrenza sleale.Perche' tutti ci perdono con l'assistenza post vendita.
        • Talking Head scrive:
          Re: eh?
          - Scritto da: panda rossa
          Quindi l'assistenza post vendita e' concorrenza
          sleale.
          Perche' tutti ci perdono con l'assistenza post
          vendita.Esatto. Solo che tipicamente è più facile dimostrare che l'assistenza post-vendita aiuti il proprio business principale, e perché porta clienti e perché in alcuni casi devi garantirla per legge, e non potresti quindi avere il business principale senza, o ti costerebbe di più procurarla in outsourcing.Nel caso di G è più difficile ovviamente, vista la complessa dinamica societaria, dimostrare come guadagni da cosa. Quello che è scontato dal punto di vista del senso comune può essere non scontato dal punto di vista legislativo. Ma non è una scoperta nuova il fatto che le nuove aziende IT nate con internet stiano mettendo a dura prova la legislazione vittoriana che dirige la nostra vita comune.
Chiudi i commenti