YouTube Premium e YouTube Music, anche in Italia

Entro pochi giorni esordiranno in Italia i nuovi YouTube Premium e YouTube Music, la risposta di Google a Spotify e Netflix.

Addio YouTube Red, benvenuti YouTube Premium e YouTube Music . Con una novità importante: in entrambi i casi l’Italia è compresa tra i primi paesi a poterne usufruire. L’esordio è previsto entro pochi giorni, aprendo così una nuova era del canale video di Google. Sembra preistoria il giorno in cui, una volta acquistato YouTube, Google sembrava non trovare il bandolo della matassa per la monetizzazione del servizio e la battaglia alle violazioni di copyright. Dal Content ID a YouTube Red, annunciato nel 2015, la strada è stata lunga e complessa, ma la strada del business si è fatta in discesa e con la nuova svolta il gruppo sembra voler imprimere una ulteriore accelerazione alla propria offerta video.

YouTube Music

YouTube Music è la risposta ad un uso che ormai milioni di persone fanno della piattaforma, diventata un covo di playlist mascherate da sequenze video musicali. Con questa nuova offerta sarà possibile accedere in modo semplificato a questo tipo di offerta sapendo di poter ascoltare in background – continuando l’esperienza di ascolto anche una volta chiusa l’app – milioni di brani, senza interruzioni pubblicitarie, trasformando in modo più ufficiale la repository video in un altro competitor per Spotify (cosa nota non da oggi, ma ora divenuta esplicita proposta di mercato).

YouTube Premium

YouTube Premium rappresenta la migliore delle esperienze sperimentabili sul servizio: nessuna pubblicità , musiche da ascoltarsi in background, un maggior numero di serie e film originali (YouTube Originals), possibilità di download. L’offerta premium include YouTube Music e vi aggiunge le novità previste in tema film. Se YouTube Music è la risposta del gruppo a Spotify, l’offerta video è la risposta a Netflix e YouTube Premium è il pacchetto in grado di mettere insieme il tutto ad un prezzo vantaggioso.

YouTube Premium e YouTube Music a confronto

Di estrema importanza per Google v’è l’ enorme diffusione di YouTube tra gli utenti : non solo il brand è estremamente conosciuto ed utilizzato (soprattutto tra i più giovani), ma è anche raggiungibile da un altissimo numero di dispositivi mobile e di smart tv, di tablet e di pc, il che genera un’offerta trasversale estremamente pervasiva.

Al momento i costi per gli utenti italiani non sono ancora stati esplicitati, ma potrebbero allinearsi con cambio 1:1 ai prezzi annunciati per il mercato USA. In tal caso YouTube Music avrebbe un costo pari a 9.99 euro mensili , mentre YouTube Premium si andrebbe a posizionare sugli 11.99 euro mensili . Per l’Italia è oggi disponibile soltanto una pagina di presentazione di quel che è stato il servizio “Red”, mai fin qui raggiungibile nel nostro paese, semplice antipasto rispetto a quel che sta per accadere.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti