ACTA, via libera europeo

Primo voto al Parlamento. La differenza tra favorevoli e contrari è minima, ma ha prevalso il fronte del sì

Roma – Via libera dal Parlamento Europeo al proseguo delle trattative sull’accordo commerciale anticontraffazione ( ACTA ) che, dopo mesi di segretezza pretesa dagli Stati Uniti, è arrivato sui banchi di Bruxelles.

A votare a favore (331 contro 299 con 11 astenuti) di una risoluzione che si complimenta con la Commissione per i negoziati finora condotti e non impone alcuna clausola specifica all’ACTA giunto in Parlamento sono stati i gruppi conservatori EPP (con gli italiani Pdl e UDC) e ECR . Bocciata, viceversa, (306 favorevoli, 322 contrari, 26 astenuti) la risoluzione comune contro ACTA dei gruppi di sinistra S&D , Alde , Verdi e GUE .

Questo dovrebbe rappresentare il preludio all’approvazione dell’accordo multilaterale da parte del Parlamento Europeo. Ma i numeri tra favorevoli e contrari si differenziano davvero per un’inezia, quindi al photo finish non sono esclusi ribaltoni nella votazione finale di gennaio.

Ora, in ogni caso, la Commissione Europea potrà procedere all’incontro che si svolgerà a Sydney dal 30 novembre al 3 dicembre (la fase finale di contrattazione per ACTA) con l’approvazione del Parlamento sui principi finora stabiliti, con l’unico appunto che riguarda genericamente la necessità che non vi sia “alcun impatto sulle libertà fondamentali” e che non modificherà la legislazione comunitaria in materia di diritti di proprietà intellettuale, “visto che il diritto dell’Unione Europea è già molto più avanzato rispetto alle norme internazionali in vigore”.

Inoltre, in quanto accordo multilaterale, gli obblighi imposti da ACTA potranno essere modulati e, per esempio, il Parlamento Europeo ha già sottolineato che “non potrà obbligare nessuna parte firmataria, e in particolare l’Unione Europea, a introdurre la procedura dei three strikes o sistemi analoghi.

I dubbi che hanno finora accompagnato (insieme alle segretezza nelle trattative) il dibattito su ACTA restano : dall’applicazione della dottrina dei tre colpi , che pur non essendo imposta sembra quanto meno essere permessa (e addirittura “suggerita”), alla previsione di misure anti-aggiramento delle protezioni ai contenuti, passando per la complessa questione dei brevetti sui farmaci (il cui stesso inserimento nell’accordo è dibattuto ), l’esclusione della “contraffazione delle indicazioni geografiche” (tema che, peraltro, sarebbe di marcato interesse per il vecchio continente) e le responsabilità degli Internet Service Provider .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • daniela sirbu scrive:
    ettari
    devo cercare ettari
  • uno qualsiasi scrive:
    Hanno bisogno di spazio
    Alla Apple intendono ampliare il loro ufficio reclami, che ha registrato un tale sucXXXXX da arrivare a coprire le maggiori masse continentali di tre pianeti di media grandezza e da risultare negli ultimi anni l'unico settore attivo della Società.
  • linguist scrive:
    problemi tecnici?
    Forse nella tastiera della gentil donzella si era bloccato il tasto della virgola. Chi scrive, per diletto o professione, dovrebbe porre attenzione a certi dettagli non trascurabili. ;)
  • Lino Linuccio scrive:
    La punteggiatura?
    "il vecchio campus, occupato per decenni, da HP che, durante l'estate, aveva annunciato..."Ho i brividi.
    • rover scrive:
      Re: La punteggiatura?
      Accendi il riscaldamento....In effetti la punteggiatura non è terrificante, ma peggio.Meglio tentare una tecnica alla Joyce, cioè abolendola del tutto (ultima part dell'Ulisse). Si fa miglior figura.
    • ruppolo scrive:
      Re: La punteggiatura?
      - Scritto da: Lino Linuccio
      "il vecchio campus, occupato per decenni, da HP
      che, durante l'estate, aveva
      annunciato..."

      Ho i brividi.Nel Black Friday le virgole sono in offerta...
  • Cryon scrive:
    E.C. ?
    Forse sbaglio ma 1 ettaro sono 10.000 metri quadri quindi 98 ettari sono 980.000 metri quadri e non 400.000ho capito male? :)
    • strattolo scrive:
      Re: E.C. ?
      e ma sono metri quadrati apple... un pezzo se lo mangia sempre Jobz
    • franz scrive:
      Re: E.C. ?
      Sono acri...98 acri fanno 39,659 ettari. Ma se gli acri fossero 99 i mq sarebbero 400638,79...L'articolista ha sintetizzato...
      • Sherpya scrive:
        Re: E.C. ?
        - Scritto da: franz
        Sono acri...
        98 acri fanno 39,659 ettari. Ma se gli acri
        fossero 99 i mq sarebbero
        400638,79...

        L'articolista ha sintetizzato...evviva la articolista!e un grande grazie a tutti i fanboy senza i vostri soldi tutto questo non esisterebbe! :)
        • bertuccia scrive:
          Re: E.C. ?
          - Scritto da: Sherpya

          e un grande grazie a tutti i fanboy senza i
          vostri soldi tutto questo non esisterebbe!
          :)sembra quasi che ti dia fastidio
          • Sherpya scrive:
            Re: E.C. ?
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Sherpya



            e un grande grazie a tutti i fanboy senza i

            vostri soldi tutto questo non esisterebbe!

            :)

            sembra quasi che ti dia fastidiobeh si mi danno fastidio molte politiche di apple, e il mondo naive che si son creati intorno, ma e' piu' provocatorio.E' un'azienda che lavora alla fine, hanno anche i loro meriti e non sono soldi rubati (i fanboy so anche felici di elargirli :D)
          • LaNberto scrive:
            Re: E.C. ?
            Trastulli economici :)
  • ruppolo fan club scrive:
    Palazzinari
    Quando una azienda sa che presto sarà in grande difficoltà, quello del mattone è sempre l'investimento più sicuro.Buona idea: considerando i rovesci con iPad, iPhone4 e Safari, meglio monetizzare subito.
    • bertuccia scrive:
      Re: Palazzinari
      - Scritto da: ruppolo fan club

      Quando una azienda sa che presto sarà in grande
      difficoltàpoteva sembrare, ma mica hai detto una stupidata!purtroppo la Apple è davvero in difficoltà,la produzione non riesce a stare dietro alle enormirichieste del mercato!speriamo che con l'espansione diufficihttp://punto-informatico.it/3045568/PI/News/apple-altri-98-ettari-cupertino.aspxdatacenterhttp://techcrunch.com/2010/07/20/apple-data-center/produzionehttp://i-apple.it/2010/11/la-foxconn-apre-nuovi-stabilimenti-per-la-domanda-crescente-di-ipad/riescano a soddisfare appieno le richieste!
    • antonio scrive:
      Re: Palazzinari
      - Scritto da: ruppolo fan club
      Quando una azienda sa che presto sarà in grande
      difficoltà, quello del mattone è sempre
      l'investimento più
      sicuro.
      Buona idea: considerando i rovesci con iPad,
      iPhone4 e Safari, meglio monetizzare
      subito.e già... si sa che la apple naviga in pessime acque :
    • nodo scrive:
      Re: Palazzinari
      Infatti anch'io mi chiedevo perché investire se tra 1 anno sei fattito ? :D
    • Ruppolo Fan Cul scrive:
      Re: Palazzinari
      - Scritto da: ruppolo fan club
      Quando una azienda sa che presto sarà in grande
      difficoltà, quello del mattone è sempre
      l'investimento più
      sicuro.
      Buona idea: considerando i rovesci con iPad,
      iPhone4 e Safari, meglio monetizzare
      subito.Quoto!
  • vistabuntu.wordpress.com scrive:
    Tutti soldi presi da ruppolo
    Roberto si scherza eh? ;)
Chiudi i commenti