Action for 5G: Vodafone mette sul piatto 2,5 milioni

Vodafone mette sul piatto 2,5 milioni di euro per stimolare nuove idee in ottica di sviluppo per il 5G: ci si può candidare entro il 1 febbraio 2021.
Vodafone mette sul piatto 2,5 milioni di euro per stimolare nuove idee in ottica di sviluppo per il 5G: ci si può candidare entro il 1 febbraio 2021.

Il 5G, lo ha ribadito in modo molto esplicito Huawei durante la presentazione del proprio Cybersecurity & Transparency Center di Roma nella giornata di ieri, è un elemento abilitante. Il semplice 5G, non è dunque innovazione in sé e di per sé, ma è la scintilla che è in grado di scatenare innovazione attraverso studio, ricerca e creatività. Con il nuovo bando “Action for 5G” Vodafone va ora in cerca proprio di questi nuovi elementi: idee, talenti e progetti con i quali esprimere le potenzialità del 5G in modi nuovi e con impatto positivo su economia, società e vita quotidiana.

Action for 5G: idee cercasi

Action for 5G mette a disposizione fino a 2,5 milioni di euro per supportare le imprese selezionate: da oggi e fino al 1 febbraio 2021 sarà possibile sottoscrivere la propria candidatura sul sito ufficiale dell’iniziativa, con invito esteso a startup e imprese che pensino di avere tra le mani la giusta idea per fare del 5G un nuovo imprescindibile acceleratore.

I progetti – nei settori Education, Energy, Entertainment & Gaming, Healthcare, Industry 4.0, Mobility & Transport, Retail, Safety & Security, Tourism, Wellbeing & Sport Tech – dovranno utilizzare e valorizzare almeno una delle caratteristiche distintive del 5G: velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo, latenza sotto i 10 millisecondi, elevata densità di connessioni.

I progetti selezionati da Vodafone dovranno in seguito attraversare tre fasi:

  • Progettazione in 5G
    a partire da aprile 2021 e riceveranno consulenza tecnica e di business per finalizzare l’idea progettuale in ottica 5G e presentarla al Board a giugno 2021. Il Board – costituito da membri di Vodafone Italia, PoliHub e venture capitalist“;
  • Sviluppo prototipo in 5G
    nella quale riceveranno fino a 100.000 euro per lo sviluppo del primo prototipo funzionante in 5G“;
  • Sviluppo in 5G
    con l’obiettivo di finalizzare la soluzione e portare in campo i primi trial commerciali“.

Dal 2017 ad oggi sono già 12 i progetti finanziati, primi piccoli tasselli per un mercato che si intende esplodere quanto prima con il deflagrare progressivo della copertura delle reti 5G sul territorio.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 10 2020
Link copiato negli appunti