Adobe MAX, l'evento: novità per Creative Cloud

Una miriade di novità per Creative Cloud, annunciate oggi in occasione dell'evento MAX organizzato da Adobe in forma esclusivamente digitale.
Una miriade di novità per Creative Cloud, annunciate oggi in occasione dell'evento MAX organizzato da Adobe in forma esclusivamente digitale.

Prende il via oggi l’edizione 2020 di Adobe MAX, evento che la software house di San Jose dedica alla comunità di creativi. Andrà avanti fino al 22 ottobre con 56 ore di appuntamenti e sarà l’occasione per assistere al lancio di novità destinate a Creative Cloud e alle altre soluzioni proposte dall’azienda: dagli aggiornamenti per Illustrator su iPad a Fresco per iPhone, fino ai Filtri Neurali di Photoshop basati sull’intelligenza artificiale Sensei e alle novità nell’ambito della Content Authenticity Initiative.

Prende il via oggi l’evento Adobe MAX

Come impone il periodo, la kermesse andrà in scena a questo giro in forma esclusivamente digitale. Il keynote di apertura è previsto per questa sera (martedì 20 ottobre) alle ore 18:00 è possibile seguirlo in streaming attraverso il player qui sotto. Queste le parole di Scott Belsky, Chief Product Officer ed Executive Vice President di Creative Cloud.

In un anno così complesso come quello che stiamo vivendo, siamo orgogliosi di riunire la nostra community per sottolineare la resilienza della creatività e condividere la nostra visione Creativity for All, ovvero la creatività per tutti. Visualizzare idee, condividere storie ed esprimere tutto ciò che è nella mente ora sono più importanti che mai. Siamo entusiasti di presentare app e servizi per sostenere la crescita professionale dei creativi più esperti, offrendo allo stesso tempo servizi per chi si sta affacciando ora per la prima volta a questo mondo e che desidera ai principianti strumenti semplici che diano vita alle loro idee.

Le novità di Creative Cloud

Come scritto in apertura ci sono parecchie novità destinate a Creative Cloud, suite plasmata sulla base delle rinnovate esigenze di coloro che in questo periodo si trovano a lavorare e collaborare da casa. L’obiettivo di Adobe è stato quello di renderla non più un semplice strumento, bensì un “sistema creativo” in grado di unire persone e team, consentendo loro di condividere risorse e ispirazione facendo leva sulle potenzialità del cloud. A tal proposito si segnalano le seguenti feature inedite.

  • Estensione delle Libraries: lo strumento delle Libraries, che in precedenza abilitava la condivisione e la collaborazione di risorse tra app selezionate, ora consente agli utenti
    di creare e condividere progetti tramite Adobe XD e accedere alle risorse in Adobe Spark. Inoltre, grazie all’API aperto, potete accedere alle risorse di Creative Cloud Libraries da molte delle altre applicazioni per l’organizzazione del lavoro, ad esempio G Suite.
  • Documenti archiviati su cloud: su Photoshop, Illustrator e Fresco è stato semplificata la possibilità di condividere i documenti archiviati sul cloud per consentire ad altri di visualizzarli o
    aggiungere commenti. Inoltre, nei primi mesi del prossimo anno sarà possibile invitare i colleghi a modificare i contenuti dei documenti Photoshop, Illustrator e Fresco, semplificando così
    ulteriormente il lavoro collaborativo.
  • Photoshop: introdotti la funzione Sky Replacement basata sulla tecnologia IA di Sensei, due nuove selezioni di Refine Edge e gli innovativi filtri neurali (nel video qui sotto) aprono un mondo di nuove possibilità per espandere ed elevare la creatività in pochi secondi.
  • Illustrator per iPad: con una miriade di nuove modalità per trasformare le idee in grafiche belle e precise , la versione 1.0 di Illustrator per iPad offre agli utenti un ​​toolkit base e molte risorse aggiuntive, con 18.000 font e nuove funzionalità come il radial, grid e mirror repeat. E sul desktop, la nuova funzione Recolor Artwork consente agli utenti di cambiare interi temi di colore con un solo click.
  • Fresco per iPhone: offre agli utenti le stesse funzionalità che hanno imparato ad amare su iPad e dispositivi touch di Windows.
  • Lightroom: implementazione dell’Advanced Color Grading in tutto l’ecosistema Lightroom, la possibilità di salvataggio del file durante la modifica delle immagini e prestazioni migliorate in Lightroom Classic.
  • Premiere Pro: importanti miglioramenti delle prestazioni, insieme a un’anteprima di Speech-to-Text basato su Sensei, che automatizza la trascrizione vocale dal contenuto video e genera
    anche didascalie e sottotitoli.
  • After Effects: introduzione di Roto Brush 2 basato su Adobe Sensei che seleziona e traccia un oggetto, fotogramma per fotogramma, isolando automaticamente il soggetto anche con le riprese più impegnative. Inoltre, un nuovo spazio di progettazione 3D in After Effects offre nuovi elementi 3D, strumenti della fotocamera migliorati e altro ancora, per navigare e progettare in 3D meglio e più velocemente.
  • XD:  la nuova funzionalità 3D Transforms consente agli UI/UX designers di apportare profondità e prospettiva ai loro progetti e di esplorare il design UI/UX per esperienze AR.
  • Aero: una beta pubblica per Aero su desktop consente a tutti di creare esperienze AR immersive e interattive.

Tutti gli abbonati a Creative Cloud, inclusi i piani singoli, studenti, team, scuole, enti governativi ed enterprise, possono scaricare oggi stesso gli aggiornamenti desktop Creative Cloud. Anche le app mobile sono disponibili da oggi e possono essere scaricate su Apple App Store e Google Play.

Fonte: Adobe
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti