Così nessuno ascolterà quel che diciamo ad Alexa

Ora è possibile impedire che qualcuno ascolti i comandi vocali impartiti ad Alexa: è sufficiente agire sulle impostazioni della privacy.
Ora è possibile impedire che qualcuno ascolti i comandi vocali impartiti ad Alexa: è sufficiente agire sulle impostazioni della privacy.

Anche Amazon, così come Google e Apple, consente agli utenti di impedire che i comandi vocali impartiti all’assistente virtuale Alexa possano essere ascoltati da terzi. Una pratica che stando a report pubblicati di recente coinvolge tutte le principali realtà hi-tech impegnate nello sviluppo di un’IA da destinare a dispositivi come smartphone, tablet, smart speaker e smart display.

Alexa: come impedire che qualcuno ascolti i comandi vocali

L’obiettivo è quello di perfezionare continuamente l’efficacia degli algoritmi, istruendoli in modo che possano interpretare le istruzioni degli utenti anche in presenza di rumore ambientale o quando vengono pronunciate distanti dal microfono. Quella introdotta oggi rappresenta un’ulteriore misura di protezione, che va ad aggiungersi all’accorgimento che da fine giugno permette di eliminare le registrazioni presente nella cronologia, anche semplicemente chiedendolo ad Alexa.

Per effettuare l’opt-out dal programma di revisione dei comandi vocali non bisogna far altro che aprire l’applicazione dell’assistente virtuale, entrare nella sezione “Impostazioni” poi premere il pulsante “Privacy Alexa” e infine selezionare la voce “Gestisci il modo in cui i tuoi dati migliorano Alexa”. Ci si troverà così di fronte a una schermata che spiega le modalità di impiego delle registrazioni, seguita da due switch: il primo è “Contribuisci a migliorare i servizi Amazon e allo sviluppo di nuove funzionalità”, mentre il secondo “Utilizza i messaggi per migliorare le trascrizioni”. Quest’ultima fa riferimento ai messaggi inviati tramite l’IA. La stessa procedura è disponibile sul portale Web di Amazon.

Le impostazioni per la privacy di Alexa

Questa la dichiarazione affidata da un portavoce di Amazon alla redazione di Bloomberg, relativa alla novità.

Consideriamo molto seriamente la privacy dei clienti e rivediamo di continuo le nostre pratiche e procedure. Per Alexa, già offriamo loro l’abilità di impedire che le registrazioni vocali siano utilizzate per sviluppare nuove funzionalità. Le registrazioni vocali dei clienti che utilizzano che effettuano questo opt-out sono inoltre escluse dal nostro flusso di lavoro supervisionato che prevede la revisione manuale di un numero estremamente contenuto di richieste rivolte ad Alexa. Aggiorneremo anche le informazioni fornite così da rendere il tutto ancora più chiaro.

Fonte: Amazon
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti