Amazon consegna 7 giorni su 7

L'azienda di Jeff Bezos non conosce pausa o riposo. A Los Angeles, New York e Londrà si potranno ricevere pacchi e pacchetti anche la domenica

Roma – Amazon non riposa neppure il settimo giorno: grazie a un accordo con USPS (il servizio postale degli Stati Uniti) inizierà da questo novembre le consegne anche di domenica nelle città di New York e Los Angeles , per poi espandere il servizio ad altre grandi metropoli nordamericane nel 2014. Una boccata per i conti in rosso di USPS, una possibilità in più per i clienti dell’e-commerce di Seattle in vista delle feste natalizie. Ma l’operazione dovrebbe sbarcare quanto prima , se non già quest’anno, anche dall’altra parte dell’Atlantico.

Stando a quanto spiega il New York Times , USPS vive un momento drammatico per i propri conti : a far soffrire i bilanci è soprattutto il morente servizio postale, schiacciato dai nuovi mezzi tecnologici e reso anti-economico e fornito in perdita anche per i servizi a valore aggiunto come la consegna della corrispondenza il sabato. Per tentare di mettere una pezza, USPS ha provato a convincere (senza successo) il Congresso USA a votare una legge che di fatto consentisse di sospendere le consegne di lettere al sabato: l’accordo annunciato con Amazon va nella direzione opposta, ma per una buona ragione.

Il servizio consegna pacchi USPS è di buona qualità e resta redditizio: mancano i dettagli economici sull’operazione, ma senz’altro si tratterà di aria fresca per il fatturato. Dunque le Poste USA hanno tutto da guadagnarci (letteralmente) da questo accordo, che avrà ricadute positive anche sull’immagine dell’azienda. Amazon, dal canto suo, ottiene ancora una tessera del puzzle della sua logistica sempre più efficiente ed efficace: Natale è alle porte, la stagione in cui si registra il picco di ordini e traffico postale, e aggiungere dalla metà di novembre fino alla fine dell’anno (con di mezzo anche l’abbuffata del Black Friday , classico appuntamento dello shopping che segue il giorno del Ringraziamento) qualche giorno utile per le consegne in più significa clienti più felici e più invogliati a fare spese . Il servizio, inoltre, dovrebbe essere disponibile per tutti e non limitato ai possessori di un account Prime (abbonamento annuale a pagamento che garantisce alcuni vantaggi tra cui le consegne gratuite).

L’iniziativa delle consegne domenicali potrebbe non fermarsi alle grandi città USA (citate, oltre alle due megalopoli delle due coste, anche Dallas, Houston, New Orleans e Phoenix): il Wall Street Journal sostiene che lo stesso trattamento sarà riservato anche a Londra , anche se la capitale del Regno Unito riceverà un trattamento particolare. Saranno i mezzi Amazon, i furgoni con il logo del sorriso sulla fiancata che in alcune città USA già circolano soprattutto per le consegne di generi alimentari, a garantire che il settimo giorno si consegni i prodotti ordinati dai cittadini di Sua Maestà: al contrario degli Stati Uniti, parrebbe che nel caso britannico il servizio potrebbe essere offerto ai soli account Prime, o prevedere un sovrapprezzo per coprire i costi superiori legati al lavoro nei giorni festivi.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    I motivi sono altri!
    1. gli smartphone incominciano a competere con le compatte di fascia bassa e con il fatto che uno li ha sempre dietro e che una parte ampia dell'utenza in realtà non sa cosa sia uno zoom o una foto di qualità si accontenta.2. C'è la crisi e la gente tende a tagliare su quello che ritiene superfluo3. Le fotocamere reflex hanno due difetti, quelle full frame contrariamente a quanto pensassi non sono state rese più abbordabili come prezzi, tant'è che in genere ci vogliono più di 2000 euro per averne una, un pò troppo per l'amatore. L'altro difetto sono le dimensioni e i pesi, l'unica ragione per cui le mirrorless stanno riscuotendo un discreto sucXXXXXIo francamente pur avendo utilizzato per diversi anni una reflex a pellicola, con la qualità raggiunta dalle compatte di pregio (zoom da 10 a 20 X sensori retroilluminati decenti, assenza di errori di parallasse), francamente sto aspettando prima di prendermi una nuova reflex!O passano a offrire reflex full frame a prezzi decenti (ossia sotto i mille euro), in grado di fare filmati fullHD magari anche con frequenze superiori ai 24-30 frame/s o se le TENGONO!Ma perchè mai dovrei scendere a compromessi sulla qualità con una fotocamera che con il corredo di obbiettivi mi viene a pesare anche venti Kg?Detto questo capisco che per un utilizzo occasionale in buone condizioni di illuminazione anche uno smartphone con una buona fotocamera possa andare bene, ma francamente pensare di usare uno smartphone per fare le foto ai ricevimenti o in occasioni particolari è un'immane sciocchezza, se ne accorgeranno i vari utonti quando cercheranno di elaborare /stampare quelle foto e si sentiranno dire che purtroppo il materiale è di bassa qualità!
    • Sgarbi scrive:
      Re: I motivi sono altri!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      1. gli smartphone incominciano a competere con le
      compatte di fascia bassa e con il fatto che uno
      li ha sempre dietro e che una parte ampia
      dell'utenza in realtà non sa cosa sia uno zoom o
      una foto di qualità si
      accontenta.
      2. C'è la crisi e la gente tende a tagliare su
      quello che ritiene
      superfluo
      3. Le fotocamere reflex hanno due difetti, quelle
      full frame contrariamente a quanto pensassi non
      sono state rese più abbordabili come prezzi,
      tant'è che in genere ci vogliono più di 2000 euro
      per averne una, un pò troppo per l'amatore.
      L'altro difetto sono le dimensioni e i pesi,
      l'unica ragione per cui le mirrorless stanno
      riscuotendo un discreto
      sucXXXXX
      Io francamente pur avendo utilizzato per diversi
      anni una reflex a pellicola, con la qualità
      raggiunta dalle compatte di pregio (zoom da 10 a
      20 X sensori retroilluminati decenti, assenza di
      errori di parallasse), francamente sto aspettando
      prima di prendermi una nuova
      reflex!
      O passano a offrire reflex full frame a prezzi
      decenti (ossia sotto i mille euro), in grado di
      fare filmati fullHD magari anche con frequenze
      superiori ai 24-30 frame/s o se le
      TENGONO!
      Ma perchè mai dovrei scendere a compromessi sulla
      qualità con una fotocamera che con il corredo di
      obbiettivi mi viene a pesare anche venti
      Kg?

      Detto questo capisco che per un utilizzo
      occasionale in buone condizioni di illuminazione
      anche uno smartphone con una buona fotocamera
      possa andare bene, ma francamente pensare di
      usare uno smartphone per fare le foto ai
      ricevimenti o in occasioni particolari è
      un'immane sciocchezza, se ne accorgeranno i vari
      utonti quando cercheranno di elaborare /stampare
      quelle foto e si sentiranno dire che purtroppo il
      materiale è di bassa
      qualità!Guarda che le reflex full-frame non sono alla portata di un semplice amatore che oggi si accontenta della compatta (anche se semi professionale).Le full-frame sono ottime solo se accoppiate ad una lente superiore, oppure credi di comprare la full-frame di turno e non spendere almeno 500-600 euro per un obiettivo decente?Il problema è che la fotografia digitale non ha avuto un vero balzo, è solo migliorata ma è assurdo vedere che le reflex entry level di oggi faticano a gestire appena i 1600 ISO.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: I motivi sono altri!
        - Scritto da: Sgarbi
        Guarda che le reflex full-frame non sono alla
        portata di un semplice amatore che oggi si
        accontenta della compatta (anche se semi
        professionale).Guarda che l'ho scritto ben chiaro che le full frame sono eccessivamente costose e quindi oggi fori portata per l'amatore
        Le full-frame sono ottime solo se accoppiate ad
        una lente superiore, oppure credi di comprare la
        full-frame di turno e non spendere almeno 500-600
        euro per un obiettivo
        decente?Certo che vanno accoppiate ad un buon obbiettivo, ma i prezzi degli obbiettivi come quello delle full-frame chi li fa? Il marketing che spinge sui modelli Half-frame e su obbiettivi che in alcuni casi hanno le lenti in plastica?Teoricamente produrre obbiettivi per reflex "Dx" che raggiungano la densità ottica adeguata per i megapixel di tali fotocamere e costoso quanto produrre obbiettivi per full-frame ma con densità ottica inferiore... se nella pratica ci sono evidenti differenze di prezzo la causa va ricercata:1. nei numeri di produzione2. nel marketing3. Nell'uso di obbiettivi scadenti nel mezzo formatoQuindi cambiando marketing e numeri le differenze di prezzo potrebbero assottigliarsi e di molto, se poi le case produttrici non vogliono farlo, che continuino pure a lamentarsi dell'andamento negativo del mercato!Non hanno ancora capito si vede che il mercato delle compatte è obbligato a migliorare in qualità e portabilità per la concorrenza degli smartphone e che quindi faranno sempre più concorrenza a Reflex o mirrorless che utilizzino l'Half frame!

        Il problema è che la fotografia digitale non ha
        avuto un vero balzo, è solo migliorata ma è
        assurdo vedere che le reflex entry level di oggi
        faticano a gestire appena i 1600
        ISO.Non è assurdo, visto che hanno un sensore non retroilluminato, con una superficie tutto sommato modesta e si affidano a zoom scarsamente luminosi, se passassero a sensori full-frame e ad obbiettivi con discreta luminosità, evitando magari la commercializzazione di roba tipo i 16-200, nel medio periodo si risolleverebbero!Ma come pensano di fare concorrenza con macchine che con il corredo di obbiettivi arrivano a pesare 20 Kg e costano alcune migliaia di euro e che poi fanno foto la cui qualità non sia al top?
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: I motivi sono altri!
        - Scritto da: Sgarbi
        Guarda che le reflex full-frame non sono alla
        portata di un semplice amatore che oggi si
        accontenta della compatta (anche se semi
        professionale).
        Le full-frame sono ottime solo se accoppiate ad
        una lente superiore, oppure credi di comprare la
        full-frame di turno e non spendere almeno 500-600
        euro per un obiettivo
        decente?ho visto gente montare un 24-120 su una D3, quindi non c'è da stupirsi.
  • il porco del tuo zio scrive:
    Ideona
    Perché non mettere una tassa sui dispositivi in grado di fare foto e su ogni dispositivo di archiviazione così da foraggiare la categoria?
  • Uqbar scrive:
    La colpa è dei fotografi
    La crisi della fotografia è dei fotografi.Si accontentano di poco, tanto poi ci pensa il fotoritocco.
    • gnammolo scrive:
      Re: La colpa è dei fotografi
      no, è che c'è un attimo di crisi e gli hobby (la maggior parte delle reflex le comprano i fotoamatori) sono i primi ad essere sacrificati.
    • cicciobello scrive:
      Re: La colpa è dei fotografi
      - Scritto da: Uqbar
      La crisi della fotografia è dei fotografi.
      Si accontentano di poco, tanto poi ci pensa il
      fotoritocco.Una foto riuscita male ha bisogno solo di due operazioni di post produzione: 1- Sposta nel cestino2- Svuota cestino
    • il signor rossi scrive:
      Re: La colpa è dei fotografi
      - Scritto da: Uqbar
      La crisi della fotografia è dei fotografi.
      Si accontentano di poco, tanto poi ci pensa il
      fotoritocco.Io direi invece che i tempi sono cambiati. Le arti per definizione cambiano con il tempo, cambiano sia perché cambiano le idee alla loro base sia perché cambiano le tecnologie. Vale per pittura, scultura, musica, cinema... e perché non dovrebbe valere per la fotografia?Ci sono un sacco di persone che hanno una cultura fotografica basata sugli anni '70 e '80. Queste persone (fra le quali ci sono anch'io, sia chiaro!) vanno in giro con delle reflex pensando che la qualità sia tutto. Aborrono gli effetti e non li considerano creativi. E via dicendo.Ma ci sono nuove generazioni che stanno ridefinendo il significato di fotografia. Non stanno a guardare la qualità pura della foto: un iphone (o equivalente) è più che sufficiente. Non considerano gli effetti come una scorciatoia, ma come uno strumento creativo.I tempi cambiano, le mode cambiano, le convenzioni sociali cambiano, le arti cambiano, e il mercato deve necessariamente cambiare con esse. E in questo proXXXXX ci saranno cadaveri eccellenti, ma ciò è inevitabile.
  • pippo75 scrive:
    Medio formato e/o filmati
    non potrebbero puntare sul medioformato o su soluzioni comode per fare filmati.Magari Nikon, visto che canon si vedrebbe tagliare un mercato.E fare uno standard per ottiche, flash e altro al posto di essere legati alla marca?
    • cicciobello scrive:
      Re: Medio formato e/o filmati
      - Scritto da: pippo75
      non potrebbero puntare sul medioformato Una fotocamera digitale medio formato può costare oltre 30000 euro. Non c'è molto mercato... E quello che c'è è dominato dalla Hasselblad.o su
      soluzioni comode per fare
      filmati.Le videocamere digitali esistono già da un pezzo... ma anche quelle subiscono la concorrenza dei telefonini
      Magari Nikon, visto che canon si vedrebbe
      tagliare un
      mercato.

      E fare uno standard per ottiche, flash e altro al
      posto di essere legati alla
      marca?Ogni marca ha il suo standard... fare uno standard unico significherebbe rendere le nuove macchine incompatibili con le vecchie ottiche della stessa marca. accadrebbe questo: [img]http://imgs.xkcd.com/comics/standards.png[/img]
      • pippo75 scrive:
        Re: Medio formato e/o filmati


        Una fotocamera digitale medio formato può costare
        oltre 30000 euro. Non c'è molto mercato... E
        quello che c'è è dominato dallai primi computer costavano parecchio ed erano senza mercato.
        Le videocamere digitali esistono già da un
        pezzo... ma anche quelle subiscono la concorrenza
        dei telefoniniuna reflex o una 4/3 con possibilità di fare filmati in modo comodo.
        Ogni marca ha il suo standard... fare uno
        standard unico significherebbe rendere le nuove
        macchine incompatibili con le vecchie ottiche
        della stessa marca. accadrebbe
        questo:per il passato punterei su anelli adattatori per il futuro tutti standard uguali. Avro' un corredo nikon, passare a canon basterebbe cambiare il corpo.
        • cicciobello scrive:
          Re: Medio formato e/o filmati
          - Scritto da: pippo75



          Una fotocamera digitale medio formato può
          costare

          oltre 30000 euro. Non c'è molto mercato... E

          quello che c'è è dominato dalla

          i primi computer costavano parecchio ed erano
          senza
          mercato.I primi computer hanno creato un mercato nuovo. Per il medio formato, il mercato esiste da una vita (le fotocamere medio formato sono state inventate prima del formato leica), ed è sempre stato una nicchia; si vende poco... ma su ogni pezzo che si vende si guadagna bene, perchè i prezzi sono molto alti; i produttori abituati ai grandi numeri di pezzi venduti, con un piccolo guadagno su ognuno, non si adatterebbero facilmente (ed avrebbero difficoltà a competere con chi invece è abituato a quel tipo di vendita da sempre)

          Le videocamere digitali esistono già da un

          pezzo... ma anche quelle subiscono la
          concorrenza

          dei telefonini

          una reflex o una 4/3 con possibilità di fare
          filmati in modo
          comodo.Cosa c'è di scomodo in una videocamera attuale?E comunque, per i filmati non ha senso una reflex, è meglio una mirrorless: la caratteristica principale che distingue una reflex da una mirrorless è il mirino ottico... che per un filmato è del tutto inutile, visto che dovresti tenere sempre lo specchio alzato e con lo specchio alzato nel mirino non vedi nulla.


          Ogni marca ha il suo standard... fare uno

          standard unico significherebbe rendere le
          nuove

          macchine incompatibili con le vecchie ottiche

          della stessa marca. accadrebbe

          questo:


          per il passato punterei su anelli adattatori per
          il futuro tutti standard uguali. Avro' un corredo
          nikon, passare a canon basterebbe cambiare il
          corpo.E cosa ti impedisce di usare gli adattatori già adesso? Esistono da un pezzo.
          • Giovanni Mauri scrive:
            Re: Medio formato e/o filmati
            Gli anelli adattatori esistono, ma non permettono la regolazione del diaframma dal corpo macchina.Cercali se vuoi http://goo.gl/YsWkx9 non troverai molto.Credo che la verità la sappiamo tutti. I produttori preferiscono non collaborare alla realizzazione di uno standard per "legare" i propri clienti al marchio.
          • pippo75 scrive:
            Re: Medio formato e/o filmati

            Per il medio formato, il mercato esiste da una
            vita (le fotocamere medio formato sono state
            inventate prima del formato leica), ed è sempre
            stato una nicchia;anche le reflex erano di nicchia.

            Cosa c'è di scomodo in una videocamera attuale?si sta parlando della crisi del settore fotografico, se vogliono attirare clienti che provino varie soluzioni, una è quella del video.Quanto mi costa una videocamera con sensore 35mm e ottiche intercambiabili?
            che per un filmato è del tutto inutile, visto che
            dovresti tenere sempre lo specchio alzato e con
            lo specchio alzato nel mirino non vedi
            nulla.sentivo parlare al tempo di uno specchio che permetteva di far arrivare sia la luce al sensore che al mirino. Non so se era vero o una bufala.
          • cicciobello scrive:
            Re: Medio formato e/o filmati
            - Scritto da: pippo75

            Per il medio formato, il mercato esiste da
            una

            vita (le fotocamere medio formato sono state

            inventate prima del formato leica), ed è
            sempre

            stato una nicchia;


            anche le reflex erano di nicchia.Non proprio... le persone un tantino appassionate avevano delle reflex anche ai tempi dell'analogico (c'erano reflex non troppo costose)




            Cosa c'è di scomodo in una videocamera
            attuale?

            si sta parlando della crisi del settore
            fotografico, se vogliono attirare clienti che
            provino varie soluzioni, una è quella del
            video.Perchè, il settore video se la passa meglio?

            Quanto mi costa una videocamera con sensore 35mm
            e ottiche
            intercambiabili?L'ottica intercambiabile non è una buona idea su una videocamera, perchè devi interrompere il filmato per cambiarla. Meglio uno zoom molto versatile


            che per un filmato è del tutto inutile,
            visto
            che

            dovresti tenere sempre lo specchio alzato e
            con

            lo specchio alzato nel mirino non vedi

            nulla.

            sentivo parlare al tempo di uno specchio che
            permetteva di far arrivare sia la luce al sensore
            che al mirino. Non so se era vero o una
            bufala.È vero, e non è una novità (l'avevo visto anche su una vecchia cinepresa a pellicola). Ma non è una buona idea, perchè ti dimezza la luce che arriva al sensore (se ne manda metà al mirino, vuol dire che al sensore arriva solo l'altra metà)
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Medio formato e/o filmati
            - Scritto da: cicciobello

            Quanto mi costa una videocamera con sensore
            35mm

            e ottiche

            intercambiabili?

            L'ottica intercambiabile non è una buona idea su
            una videocamera, perchè devi interrompere il
            filmato per cambiarla. Meglio uno zoom molto
            versatileNon è una buona idea su una videocamera amatoriale per ovvi motivi di costi e di immediatezza d'uso.Ma se vuoi qualcosa di un livello superiore, la vera versatilità ce l'hai con l'ottica intercambiabile, dato che hai la possibilità di montare l'ottica più adatta al tipo di ripresa. Come da decenni si usa fare nel cinema tra l'altro.Vista in questo senso, la reflex con funzioni video diventa utile proprio per poter lavorare in questo modo senza spendere le migliaia di euro di una videocamera professionale 35mm.
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Medio formato e/o filmati
            - Scritto da: pippo75
            Quanto mi costa una videocamera con sensore 35mm
            e ottiche
            intercambiabili?ad occhio e croce credo che costi quanto una HasselbladDove lavoro, il reparto multimedia ha una RED con baionetta Nikon F, solo il corpo mi pare venga sui 30 mila dollari.Poi ci vanno su un po' di acXXXXXri, oltre ovviamente una ottica Nikkor adeguata.E se la vuoi anche portare in giro serve pure un rig, altrimenti serve uno stativo con testa video bello solido.Non è certo roba per amatori, a meno che non abbiano soldi da spendere ;)
  • capitan farlock scrive:
    esiste smartphone senza fotocamera
    spendendo meno vorrei comprare uno smartphone che non abbia ne fotocamerane tantomeno i gps, solo la capacita di girare in rete mi interessa e ascoltare mp3,neanche l accelerometreoimmagino non esistano vero ? troppo difficile usare la macchina fotografica per fare le foto e il telefonoper telefonare vero?
    • mcmcmcmcmc scrive:
      Re: esiste smartphone senza fotocamera
      - Scritto da: capitan farlock
      spendendo meno vorrei comprare uno smartphone che
      non abbia ne
      fotocamera
      ne tantomeno i gps, solo la capacita di girare in
      rete mi interessa e ascoltare
      mp3,
      neanche l accelerometreo
      immagino non esistano vero ? troppo difficile
      usare la macchina fotografica per fare le foto e
      il telefonoper telefonare
      vero?più difficile sarebbe usare la macchina fotografica per telefonare e il telefono per fotografare.
    • user_ scrive:
      Re: esiste smartphone senza fotocamera
      - Scritto da: capitan farlock
      spendendo meno vorrei comprare uno smartphone che
      non abbia ne
      fotocamera
      ne tantomeno i gps, solo la capacita di girare in
      rete mi interessa e ascoltare
      mp3,
      neanche l accelerometreo
      immagino non esistano vero ? troppo difficile
      usare la macchina fotografica per fare le foto e
      il telefonoper telefonare
      vero?oggi ho scoperto che vogliono 9 euro al mese per far andare lo smartphone su internet! non col wifi, da solo. è tantissimo 9 euro al mese!!
      • Giovanni Mauri scrive:
        Re: esiste smartphone senza fotocamera
        Confronta le varie offerte dei gestori di telefonia e scegli la più conveniente.Si fa così di solito, no?
    • ego scrive:
      Re: esiste smartphone senza fotocamera
      Ecco allora perchè non usi il computer per andare su internet2/10 perchè mi hai fatto rispondere
  • Skywalkersenior scrive:
    Non direi
    Chi si accontenta della foto fatta col cellulare, prima si accontentava della compattina e, prima ancora, della usa e getta. Non era certo l'utente tipico di una reflex.Una volta per fare foto bisognava per forza avere aggeggi enormi ed ingombranti, poi sono arrivate le reflex e hanno ammazzato quel mercato, ma chi voleva far foto per diletto raramente poteva permettersele. Poi sono calati i prezzi e le reflex hanno iniziato a diffondersi. Poi sono arrivate le compatte e hanno eroso una fetta di mercato alle reflex, proprio per quella parte di utenti che si accontentavano di fotografare in modo semplice, per le foto delle vacanze. Ora delle foto "delle vacanze" possono essere fatte tranquillamente col telefonino da 100 euro e molta gente si accontenta di quello, anche perché non vedrebbe la differenza tra la foto fatta col telefonino e quella fatta con una Hasselblad da 50000 euro. Chi vuole di più, non si accontenta solo perché c'è la possibilità di farlo.C'è chi è convinto che solo per il fatto che i sensori degli smartphone sono arrivati ad un livello simile (per numero di Mpx) a quello delle reflex, li renda una valida alternativa, ma certa gente dovrebbe pensare prima di parlare. Non bastano 8 Mpx per fare una foto tecnicamente ineccepibile, anche le lenti hanno un'importanza non indifferente (e quelle dei cellulari sono per lo più di plastica), senza contare le possibilità di usare impostazioni manuali.Poi, ovviamente, ci sono le dovute eccezioni (o "marchette", se vogliamo) come questa: http://lifeframes.it/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2013 15.22-----------------------------------------------------------
  • Etype scrive:
    palese
    Sarà, ma a me pare ovvio: parlando di reflex digitali non è che uno cambia il corpo macchina ogni anno, non ha tecnicamente senso (nonostante i progressi di sensori, velocità, ecc...) così come non aveva senso cambiare il corpo macchina delle reflex meccaniche o elettroniche. Meglio investire in un buon obiettivo. Poi ci saranno i professionisti che magari lo cambiano ogni 2 o 3 anni, ma l'hobbista si tiene la sua macchina per un decennio senza farsi troppe menate.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: palese
      Esattamente, sono quei settori che dovrebbero puntare sulle post vendita, ovvero il supporto. Mi ricordo che una marca di macchine fotografiche, si faceva pagare un supporto tecnico, che faceva manutenzione e aggiornava pure i suoi prodotti.
    • Etype scrive:
      Re: palese
      - Scritto da: Etype
      Sarà, ma a me pare ovvio: parlando di reflex
      digitali non è che uno cambia il corpo macchina
      ogni anno, non ha tecnicamente senso (nonostante
      i progressi di sensori, velocità, ecc...) così
      come non aveva senso cambiare il corpo macchina
      delle reflex meccaniche o elettroniche.

      Meglio investire in un buon obiettivo. Poi ci
      saranno i professionisti che magari lo cambiano
      ogni 2 o 3 anni, ma l'hobbista si tiene la sua
      macchina per un decennio senza farsi troppe
      menate.Bertuccia mi stupisci :)
  • pippo75 scrive:
    Crisi?
    Ma allora 20 anni fa che la macchina fotografica l'avevano in 4 gatti?E quando le reflex le compravi e diventavano generazionali?I vari telefonini hanno soppiantato le compatte con pellicola e in molti casi con ottimi risultati.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Crisi?
      - Scritto da: pippo75
      Ma allora 20 anni fa che la macchina fotografica
      l'avevano in 4
      gatti?

      E quando le reflex le compravi e diventavano
      generazionali?

      I vari telefonini hanno soppiantato le compatte
      con pellicola e in molti casi con ottimi
      risultati.Ci sono compatte con digitali che qualitativamente fanno fotto migliori degli smartphone di fascia alta e costano meno.Ma il problema sono quelli che si ostinano a far foto con i tablet...
      • pippo75 scrive:
        Re: Crisi?

        Ci sono compatte con digitali che
        qualitativamente fanno fotto migliori degli
        smartphone di fascia alta e costano
        meno.Il telefonino molti lo hanno sempre dietro, la macchina fotografica no.Per fare la foto ricordo o la foto casuale il telefonino avanza, anzi sembra che in alcuni casi con risultati non male.
        Ma il problema sono quelli che si ostinano a far
        foto con i
        tablet...Se la foto a loro va bene, non vedo il problema.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Crisi?
          Io trovo ridicole quelle persone che pretendono di fare foto belle con strumenti inadatti.
          • pippo75 scrive:
            Re: Crisi?
            - Scritto da: Sg@bbio
            Io trovo ridicole quelle persone che pretendono
            di fare foto belle con strumenti
            inadatti.io li invidio, con poco riescono a fare tantissimo.Non hanno bisogno dell'ultimo ritrovato per avere ottimi risultati.
    • king volution scrive:
      Re: Crisi?
      - Scritto da: pippo75
      I vari telefonini hanno soppiantato le compatte
      con pellicola e in molti casi con ottimi risultati.mah... la maggior parte delle compatte analogiche un minimo decenti di ieri danno (anzi, davano...) risultati migliori dei "migliori" fra i telefonini di oggi...
  • claudio scrive:
    e' gia' sucXXXXX
    negli anni passati era gia' capitato.Le marche peggiori come canon segute anche da minolta avevano iniziato a cacciare dentro un sacco di funzioni per principianti.Canon, nikon e minolta e avevano spinto per la vendita di una reflex anche alle persone a cui non interessava.Il risultato era che da un lato avevano venduto l'impossibile di colpo si erano ritrovatoi a vendere macchine che finivano nei cassetti.Era evidente perche in the wild gli appassionati usavano macchine che spesso avevano 20 anni o piu' e le macchine nuove in azione erano perchentualmente diverse da quelle vendute. Era altrettanto facile negli anni 90 vedere una Pentax o una ricoh nuove di pacca in azione che una canon eos venduta a pacchi.La canon nasceva per essere venduta a chi non la vuole.La gente infastidita dalla COMPLICAZIONE si butto' sull'oppaosto: Le usa e getta.Oggi assistiamo alle STESSE COSE:Svilimento qualitativo delle compatte (ma oltre i 3x qualcuno la chiama ancora qualita'?)Svilimento delle reflex con funzioni inutili.Marketing puntato su cose inutili come megapixel e acXXXXXri.Le usa e getta non ci sono piu'Il telefonino e' la risposta odierna di 25 anni dopo:Foto orribili ma subitoTanti acXXXXXri hw come i megaqualcosa e dal punto di vista sw imprendibili da qualsiasi macchina fotografica. E in questo le meno evolute del mercato come samsung cercano il sorpasso sulle storiche con degli ibridi come era gia' sucXXXXX con canon (che pero' almeno sapeva cosa era la qualita') 50 fa.I consumatori che hanno incautamente comprato una reflex la usano come una compatta di basso pregio comprando ottiche equivalenti (un obbiettivo 16-200 non dovrebbe neppure esistere!). In il mercato delle macchine reflex si ferma al corpo e a qualche ottica spesso neppure idonea alle compatte. Un po' poco per un mezzo che nasce per essere modulare.Le compatte sono divenute scomode e di bassa qualita': troppo zoom, troppi tasti, troppo tutto. Molto diverso da quello che ' il mezzo che ha rappresentato la foto di massa marcato kodak, ricoh &c che era un guarda e scatta. Ed in alcuni casi con risultati eccellenti come le minox e le olympus.In pratica il telefonino sostituisce la usa e getta.La compatta doppo essere stata troppo riempita di cose e' squalificata. era gia' sucXXXXX.La reflex per un utente non interessato alla qualita' sono scomode.Allora come adesso fan finta di non capire che e' stato un suicidio a favore della trimestrale.Qual'e la novita?nessunahttp://www.allarovescia.blogspot.it/search/label/storielline
    • postogiusto scrive:
      Re: e' gia' sucXXXXX
      - Scritto da: claudio
      negli anni passati era gia' capitato.
      Le marche peggiori come canon segute anche da
      minolta avevano iniziato a cacciare dentro un
      sacco di funzioni per
      principianti.

      Canon, nikon e minolta e avevano spinto per la
      vendita di una reflex anche alle persone a cui
      non
      interessava.

      Il risultato era che da un lato avevano venduto
      l'impossibile di colpo si erano ritrovatoi a
      vendere macchine che finivano nei
      cassetti.

      Era evidente perche in the wild gli appassionati
      usavano macchine che spesso avevano 20 anni o
      piu' e le macchine nuove in azione erano
      perchentualmente diverse da quelle vendute.

      Era altrettanto facile negli anni 90 vedere una
      Pentax o una ricoh nuove di pacca in azione che
      una canon eos venduta a
      pacchi.

      La canon nasceva per essere venduta a chi non la
      vuole.

      La gente infastidita dalla COMPLICAZIONE si
      butto' sull'oppaosto:

      Le usa e getta.

      Oggi assistiamo alle STESSE COSE:

      Svilimento qualitativo delle compatte (ma oltre i
      3x qualcuno la chiama ancora
      qualita'?)
      Svilimento delle reflex con funzioni inutili.
      Marketing puntato su cose inutili come megapixel
      e
      acXXXXXri.

      Le usa e getta non ci sono piu'
      Il telefonino e' la risposta odierna di 25 anni
      dopo:
      Foto orribili ma subito
      Tanti acXXXXXri hw come i megaqualcosa e dal
      punto di vista sw imprendibili da qualsiasi
      macchina fotografica. E in questo le meno evolute
      del mercato come samsung cercano il sorpasso
      sulle storiche con degli ibridi come era gia'
      sucXXXXX con canon (che pero' almeno sapeva cosa
      era la qualita') 50
      fa.

      I consumatori che hanno incautamente comprato una
      reflex la usano come una compatta di basso pregio
      comprando ottiche equivalenti (un obbiettivo
      16-200 non dovrebbe neppure esistere!). In il
      mercato delle macchine reflex si ferma al corpo e
      a qualche ottica spesso neppure idonea alle
      compatte. Un po' poco per un mezzo che nasce per
      essere
      modulare.

      Le compatte sono divenute scomode e di bassa
      qualita': troppo zoom, troppi tasti, troppo
      tutto. Molto diverso da quello che ' il mezzo che
      ha rappresentato la foto di massa marcato kodak,
      ricoh &c che era un guarda e scatta. Ed in alcuni
      casi con risultati eccellenti come le minox e le
      olympus.

      In pratica il telefonino sostituisce la usa e
      getta.
      La compatta doppo essere stata troppo riempita di
      cose e' squalificata. era gia'
      sucXXXXX.
      La reflex per un utente non interessato alla
      qualita' sono
      scomode.
      Allora come adesso fan finta di non capire che e'
      stato un suicidio a favore della
      trimestrale.

      Qual'e la novita?
      nessuna

      http://www.allarovescia.blogspot.it/search/label/sNessuna risposta perchè hai scritto una cosa intelligente, io ti dico bravo, ottima analisi
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: e' gia' sucXXXXX
      - Scritto da: claudio
      negli anni passati era gia' capitato.
      Le marche peggiori come canon segute anche da
      minolta avevano iniziato a cacciare dentro un
      sacco di funzioni per
      principianti.

      Canon, nikon e minolta e avevano spinto per la
      vendita di una reflex anche alle persone a cui
      non
      interessava.

      Il risultato era che da un lato avevano venduto
      l'impossibile di colpo si erano ritrovatoi a
      vendere macchine che finivano nei
      cassetti.

      Era evidente perche in the wild gli appassionati
      usavano macchine che spesso avevano 20 anni o
      piu' e le macchine nuove in azione erano
      perchentualmente diverse da quelle vendute.

      Era altrettanto facile negli anni 90 vedere una
      Pentax o una ricoh nuove di pacca in azione che
      una canon eos venduta a
      pacchi.

      La canon nasceva per essere venduta a chi non la
      vuole.

      La gente infastidita dalla COMPLICAZIONE si
      butto' sull'oppaosto:

      Le usa e getta.

      Oggi assistiamo alle STESSE COSE:

      Svilimento qualitativo delle compatte (ma oltre i
      3x qualcuno la chiama ancora
      qualita'?)
      Svilimento delle reflex con funzioni inutili.
      Marketing puntato su cose inutili come megapixel
      e
      acXXXXXri.
      Guarda che l'ottica negli ultimi venti anni ha fatto passi da gigante, un tempo era quasi impossibile trovare obbiettivi con lenti a bassa dispersione che non costassero più di 10 milioni delle vecchie lire, per non parlare dei sistemi di stabilizzazione ottica o della progettazione al computer di gruppi ottici in grado di compensare in modo dinamico le aberrazioni che affliggono gli obbiettivi zoom. Sono arrivati allo stampaggio delle lenti e con buoni risultati qualitativi, contenendo enormemente i costi.Con questo non voglio sostenere che un ottica fissa o uno zoom con piccola escursione non sia superiore ad un superzoom, ma i superzoom moderni hanno ridotto e di molto il gap di prestazioni e a costi molto interessanti.
      Le usa e getta non ci sono piu'
      Il telefonino e' la risposta odierna di 25 anni
      dopo:
      Foto orribili ma subitoBeh anche con i telefonini ci andrei piano, era sicuramente vero alcuni anni fa, ma oggi alcuni smartphone in condizioni di illuminazione non critica riescono afare foto decenti, ampiamente fruibili!
      Tanti acXXXXXri hw come i megaqualcosa e dal
      punto di vista sw imprendibili da qualsiasi
      macchina fotografica. E in questo le meno evolute
      del mercato come samsung cercano il sorpasso
      sulle storiche con degli ibridi come era gia'
      sucXXXXX con canon (che pero' almeno sapeva cosa
      era la qualita') 50
      fa.
      Beh l'idea di samsung di coniugare uno smartphone ad una sezione zoom di una compatta è molto buona, specie se con l'evoluzione tecnologica riusciranno a contenere gli ingombri, non farà foto da prima della classe fra le compatte, ma onestamente se anche riesce ad ottenere un discreto ci si può accontentare.
      I consumatori che hanno incautamente comprato una
      reflex la usano come una compatta di basso pregio
      comprando ottiche equivalenti (un obbiettivo
      16-200 non dovrebbe neppure esistere!). Chi compra un 16-200 per una reflex è un minorato mentale, si prenda una compatta 20X che si troverà meglio, almeno pesa meno!
      In il
      mercato delle macchine reflex si ferma al corpo e
      a qualche ottica spesso neppure idonea alle
      compatte. Un po' poco per un mezzo che nasce per
      essere
      modulare.
      Non esageriamo, è vero che il marketing spinge verso obbiettivi scadenti, però con una reflex hai sempre ampie possibilità di scelta, che poi molti che comprano una reflex sbagliano acquisto ... è un'altro conto
      Le compatte sono divenute scomode e di bassa
      qualita': troppo zoom, troppi tasti, troppo
      tutto. No qui mi dispiace ma sbagli, la qualità delle compatte è in continua crescita, toccatop con mano negli anni dai primi modelli ad oggi non c'è semplicemente paragone!
      • cicciobello scrive:
        Re: e' gia' sucXXXXX

        Beh anche con i telefonini ci andrei piano, era
        sicuramente vero alcuni anni fa, ma oggi alcuni
        smartphone in condizioni di illuminazione non
        critica riescono afare foto decenti, ampiamente
        fruibili!Infatti, io direi che la differenza tra uno smartphone e una compatta non è nella qualità delle foto: in condizioni ottimali, una foto fatta con un buono smartphone è paragonabile a quella fatta con una compatta. La differenza è che con la compatta puoi fare delle ottime foto in condizioni in cui con lo smartphone non riesci (soggetti lontani che richiedono uno zoom, oppure soggetti in movimento al buio che richiedono un flash più rapido del led dello smartphone, o tempi di esposizione lunghi che richiedono il cavalletto...)
      • claudio scrive:
        Re: e' gia' sucXXXXX


        Guarda che l'ottica negli ultimi venti anni ha
        fatto passi da gigante, un tempo era quasi
        impossibile trovare obbiettivi con lenti a bassa
        dispersione che non costassero più di 10 milioni
        delle vecchie lire, per non parlare dei sistemi
        di stabilizzazione ottica o della progettazione
        al computer di gruppi ottici in grado di
        compensare in modo dinamico le aberrazioni che
        affliggono gli obbiettivi zoom. Sono arrivati
        allo stampaggio delle lenti e con buoni risultati
        qualitativi, contenendo enormemente i
        costi.Diciamo cosi':Le novita' di zeiss e pentax (* e smc) hanno permesso a tutti di costruire zoom quando queste tecnologie insieme ai computer che calcolano il ritiro della plastica hanno permesso agli zoom inguardabili di passare ad essere buoni come una tripletta da pochi soldi di una volta.E questo e' indubbio.Parlare di BUONI risultati di un obbiettivo che pero', rispetto alla tripletta di cui sopra dal prezzo di 40E, permette il transito di solo un ottavo della luce rispetto al tripletto ti pone in situazioni bizzarre.

        Beh anche con i telefonini ci andrei piano, era
        sicuramente vero alcuni anni fa, ma oggi alcuni
        smartphone in condizioni di illuminazione non
        critica riescono afare foto decenti, ampiamente
        fruibili!Illuminazione non critica, non hanno il flash, non possono fare ritratti avendo un grandangolo e sono fruibili solo se guardati su di uno schermo dove basterebbe un bel 1024*768.Infatti la stampa nonostante la quantita' di immagini non e' cosi' bladanzosa.

        Beh l'idea di samsung di coniugare uno smartphone
        ad una sezione zoom di una compatta è molto
        buona, specie se con l'evoluzione tecnologica
        riusciranno a contenere gli ingombri, non farà
        foto da prima della classe fra le compatte, ma
        onestamente se anche riesce ad ottenere un
        discreto ci si può
        accontentare.Accontentare sulla qualita ma condividere su facebbokko dove un 1024 768 basta e avanza
        Chi compra un 16-200 per una reflex è un minorato
        mentale, si prenda una compatta 20X che si
        troverà meglio, almeno pesa
        meno!e' questo che dicevo.... no?

        Non esageriamo, è vero che il marketing spinge
        verso obbiettivi scadenti, però con una reflex
        hai sempre ampie possibilità di scelta, che poi
        molti che comprano una reflex sbagliano acquisto
        ... è un'altro
        contoIl marketing spinge SOLO dove il consumatore DESIDERA. E' il DESIDERIO l'anima lel marketing.
        No qui mi dispiace ma sbagli, la qualità delle
        compatte è in continua crescita, toccatop con
        mano negli anni dai primi modelli ad oggi non c'è
        semplicemente
        paragone!non e' cosi' ho una rollei 35 (1965), e' piu' piccola di qulunque compatta digitale di marca con un ottica con sole 4 lenti.Fa fotografie che sono superabili in digitale solo da qulche roba digitale come la pentax o la hassemblad.Le ricoh e le minolta dell'epoca erano poco distanti ed esistevano anche in automatico (la 35 e' solo manuale).Non esiste nessun motivo, se non la richiesta di pubblico, di fare roba cosi' elevata e compatta.Un ottica tipo tessar e' ormai sdoganata e con un sensore di dimensione e togliendo tatini inutili si avrebbero caratteristiche mostruose.Ma vende di piu' il face detection, il design accattivante, lo schermo enorme per non fare foto all'aperto macando l'importante mirino, la connessino wifi, il meccanismo per FARE gli occhi rossi e quello per togliene una parte (hai notato che nelle foto vecchie era raro fino ad una certa epoca?)Quindi non direi che le macchine sia migliorato.Ho fatto dei test su di una compattina digitale nikon di quasi 10 anni fa acceditata di 3Mpix e un cadavere shapoung, ops sansung, da 12Mpix di oggi da 200E e ha MOLTA meno qualita' quella nuova....Quindi abbiamo le compatte che vanno meno bene delle usa e gettai telefoni che vanno quasi come le usa e getta piu' economicheIL fatto di aver dato la reflex a tutti ha causato un enorme macchinario di produzione e la domanda e' divenuta stagnate (mica puoi vendere una COMPLICATA reflex che fotografa, nella mente del consumatore, come un SEMPLICE cello 4 volte alla stessa persona, no?)Il risultato che e' gia' capitato 2 volte e' il collasso di vendite.http://www.allarovescia.blogspot.it/search/label/storielline.
    • Izio01 scrive:
      Re: e' gia' sucXXXXX
      - Scritto da: claudio
      negli anni passati era gia' capitato.
      Le marche peggiori come canon segute anche da
      minolta avevano iniziato a cacciare dentro un
      sacco di funzioni per
      principianti.
      Io non sono d'accordo.Tu parli evidentemente da persona che ne mastica a un certo livello; per un utente come me un 35-200 non fa così schifo. Ho chiesto a un amico simile a te quale sia la differenza con ottiche che costano 10 volte tanto e lui mi ha parlato di aberrazioni cromatiche e altri effetti indesiderati che per un professionista proprio non ci stanno; non nego assolutamente la validità del suo discorso, ma un principiante con una reflex "amichevole" può comunque fare delle belle foto e magari avvicinarsi anche a un livello superiore.La mia Canon ha delle funzioni che sicuramente tu disprezzerai, ma perché a me dovrebbe dispiacere il fatto di poter fare dei bei ritratti selezionando la funzione apposita? La prima volta che ho provato, sono rimasto stupito dal risultato, altro che smartphone!Tu sostieni che questo ammazzi le vendite ai professionisti infastiditi, ma io sinceramente non credo. Innanzitutto perché non sei obbligato ad usare le funzioni da principiante, e in secondo luogo perché probabilmente tu non compreresti la reflex entry level. Come hanno già detto tanti altri, il calo nelle vendite è più probabilmente dovuto alla saturazione di un mercato che certo non ha un ricambio rapido come quello degli smartphone.
      • claudio scrive:
        Re: e' gia' sucXXXXX
        - Scritto da: Izio01
        Io non sono d'accordo.
        Tu parli evidentemente da persona che ne mastica
        a un certo livello; per un utente come me un
        35-200 non fa così schifo
        ma un principiante con una
        reflex "amichevole" può comunque fare delle belle
        foto e magari avvicinarsi anche a un livello
        superiore.
        La mia Canon
        Tu sostieni che questo ammazzi le vendite vediamo dio capire: se non vedi la differenza fra un 18-300 f6.3, o un pessimo 18-200f5.6 oggetti ampiamente venduti uno si chiede perche' dover fare la fatica di comprare una reflex ingombrante.Oltretutto rinunciando all'escursione puoi avere oggetti compatti, facili da usare e TASCABILI dal costo basso e resa superiore..Un principiante che vuole progredire non comprera' mai un 35-200, in primis perche e' di una full frame e in secondo perche non ha di grandangolare.L'ottica da principiante e' un 28-70 (o 18-50) magari f2.8 al massimo f4. Poi con calma se gli piace passera' ad aggiungere altra roba.Uno che compra un 18-200 e' uno ch non vuole progredire.Il fatto che tu anteponi una marca alla tecnologia "la mia canon" la dice lunga. sei sotto effetto doppante di marketing.Io non ho mai detto la mia rollei (35cds), la mia nikon (FM) o la mia pentax (k5,k1000,MX). Se po aggiungimo le cosina (come la tua?), ricoh e quelle che ho usato (eos5, F4,rollei biottica, sinar ...).Per me la macchina fotografica e' solo un mezzo. Se poi funzione meglio ok, ma non e' certo il design di colani a farla funzionare bene come sai.http://www.allarovescia.blogspot.it/2013/04/fotografi-domenicali.html
        • Izio01 scrive:
          Re: e' gia' sucXXXXX
          - Scritto da: claudio
          - Scritto da: Izio01


          Io non sono d'accordo.

          Tu parli evidentemente da persona che ne mastica

          a un certo livello; per un utente come me un

          35-200 non fa così schifo


          ma un principiante con una

          reflex "amichevole" può comunque fare delle
          belle

          foto e magari avvicinarsi anche a un livello

          superiore.

          La mia Canon

          Tu sostieni che questo ammazzi le vendite


          vediamo dio capire: se non vedi la differenza fra
          un 18-300 f6.3, o un pessimo 18-200f5.6 oggetti
          ampiamente venduti uno si chiede perche' dover
          fare la fatica di comprare una reflex
          ingombrante.
          Oltretutto rinunciando all'escursione puoi avere
          oggetti compatti, facili da usare e TASCABILI dal
          costo basso e resa superiore..
          Ma saranno fatti miei quello che compro coi miei soldi?Ce l'ho una compatta, e la reflex fa foto migliori, anche nelle mie mani inesperte.
          Un principiante che vuole progredire non
          comprera' mai un 35-200, in primis perche e' di
          una full frame e in secondo perche non ha di
          grandangolare.
          L'ottica da principiante e' un 28-70 (o 18-50)
          magari f2.8 al massimo f4. Poi con calma se gli
          piace passera' ad aggiungere altra roba.
          Uno che compra un 18-200 e' uno ch non vuole
          progredire.

          Il fatto che tu anteponi una marca alla
          tecnologia "la mia canon" la dice lunga. sei
          sotto effetto doppante di
          marketing.
          Ma và, manco mi conosci e spari di queste sentenze. Canon è la marca che ho scelto, ma mai mi permetterei di dire nulla a chi sceglie invece Nikon o Pentax o chi vuoi tu. Scendi dal piedistallo và, Claudio Alinari!
          Io non ho mai detto la mia rollei (35cds), la mia
          nikon (FM) o la mia pentax (k5,k1000,MX). Se po
          aggiungimo le cosina (come la tua?), ricoh e
          quelle che ho usato (eos5, F4,rollei biottica,
          sinar...).
          E chi se ne frega di quello che hai detto tu? Non tutti hanno di te la considerazione che evidentemente hai tu.
          Per me la macchina fotografica e' solo un mezzo.
          Se poi funzione meglio ok, ma non e' certo il
          design di colani a farla funzionare bene come
          sai.
          http://www.allarovescia.blogspot.it/2013/04/fotogrManco sapevo che avesse il design di colani. In effetti, manco so chi sia colani e del design me ne frego. Ho semplicemente detto, e mi pare con umiltà, quale sia il mio punto di vista di non professionista dichiarato. Tu, per contro, spandi a destra e a manca la tua grande esperienza (che ho apertamente dichiarato di non possedere), dici quello che i principianti DEVONO fare - perché lo dici tu, ovviamente - e mi accusi di guardare al design solo perché ho osato esprimere un'opinione diversa dalla tua.Mr. Spocchia, vai và, che il National Geographic ti attende ansiosamente.
  • Etype scrive:
    Foto
    "I progressi delle fotocamere e il lancio dei cameraphone acuiscono la crisi del settore fotografico, che dopo l'ecatombe delle compatte fa segnare un calo pesante anche tra macchine top di gamma"Un calo pesante anche tra le macchine top di gamma ?Se uno professionista fa foto con uno smartphone anzichè una fotocamera professionale significa che si accontenta della qualità amatoriale.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Foto
      Non credo che il problema sia il professionista, che se ne guarda bene nel lavorare con lo smartphone, ma del fatto che hanno cercato di vendere tali prodotti ai non professionisti.
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Foto
        - Scritto da: Sg@bbio
        Non credo che il problema sia il professionista,
        che se ne guarda bene nel lavorare con lo
        smartphone, ma del fatto che hanno cercato di
        vendere tali prodotti ai non
        professionisti.Quoto pienamente. Perfetta sintesi del nocciolo del problema.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Foto
          Esattamente, visto che le compatte (che nonostante quel che dicono in molti, fanno foto migliori di certi blasonati smartphone) non le compra quasi più nessuno, allora alcune ditte puntano avendere i loro prodotti professionali per aumentare i margini di guadagno.Visto che sono strumenti professionali di tutto rispetto, in pochi saranno ingrado di utilizzarne in pieno le funzionalità di tali strumenti, quindi parliamoci chiaro, una reflx non è una smartphone che dopo un anno lo devi "buttare".
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Foto
            - Scritto da: Sg@bbio
            Esattamente, visto che le compatte (che
            nonostante quel che dicono in molti, fanno foto
            migliori di certi blasonati smartphone) non le
            compra quasi più nessuno, allora alcune ditte
            puntano avendere i loro prodotti professionali
            per aumentare i margini di
            guadagno.

            Visto che sono strumenti professionali di tutto
            rispetto, in pochi saranno ingrado di utilizzarne
            in pieno le funzionalità di tali strumenti,
            quindi parliamoci chiaro, una reflx non è una
            smartphone che dopo un anno lo devi
            "buttare".Se poi ci aggiungi che spingono per reflex o mirrorless non fullframe sacrificando la qualità allora il quadro è chiaro!
      • pentolino scrive:
        Re: Foto
        quoto in pieno
    • king volution scrive:
      Re: Foto
      - Scritto da: Etype
      "I progressi delle fotocamere e il lancio dei
      cameraphone acuiscono la crisi del settore
      fotografico, che dopo l'ecatombe delle compatte
      fa segnare un calo pesante anche tra macchine top
      di gamma"

      Un calo pesante anche tra le macchine top di
      gamma?

      Se uno professionista fa foto con uno smartphone
      anzichè una fotocamera professionale significa
      che si accontenta della qualità amatoriale.non sarà invece, molto ma molto semplicemente, che il professionista -che di certo non si accontenta per nulla della qualità "amatoriale"- non ha alcuna ragione per ricomprarsi una (costosa) reflex ogni tre mesi, manco come fosse un inutile smrtphone?
      • Etype scrive:
        Re: Foto
        - Scritto da: king volution
        non sarà invece, molto ma molto semplicemente,
        che il professionista -che di certo non si
        accontenta per nulla della qualità "amatoriale"-
        non ha alcuna ragione per ricomprarsi una
        (costosa) reflex ogni tre mesi, manco come fosse
        un inutile
        smrtphone?Ovvio che se hai una macchina professionale pagata fior di quattrini non la vai a gettare nel cestino solo perchè è uscito un modello nuovo.
    • Name & Surname scrive:
      Re: Foto
      ...
      Se uno professionista fa foto con uno smartphone
      anzichè una fotocamera professionale significa
      che si accontenta della qualità
      amatoriale.Ehm...dipende...http://www.magnumphotos.com/C.aspx?VP3=CMS3&VF=MAGO31_9_VForm&ERID=2K1HRGWPN2V8http://pinna-national-geographic.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/07/15/se-la-magnum-abbraccia-luomo-delliphone/
  • cicciobello scrive:
    Saturazione
    Una volta che hai comprato una fotocamera reflex bella, ti durerà degli anni; non si può pensare che ogni anno un appassionato compri il modello nuovo. Ed ormai chi voleva una reflex l'ha già comprata.
    • pentolino scrive:
      Re: Saturazione
      Sono d'accordo, quello delle reflex non è un mercato potenzialmente infinito come quello degli smartphone; se uno ha già una bella reflex è difficile convincerlo che il modello successivo sia così superiore da giustificare l'ingente spesa.Se poi la killer feature del nuovo modello è la connessione LTE per condividere lo scatto su facebook, mi sembra che siano finiti piuttosto fuori strada.Le compatte invece sono semplicemente state soppiantate dagli smartphone; molti fanno foto di qualità e bene o male ce lo hai sempre dietro, esattamente come qualche anno fa magari avevi sempre la compatta con te.
      • cicciobello scrive:
        Re: Saturazione
        Oltre tutto, ciò che costa veramente tanto su una reflex non è mai stato il corpo macchina, ma le ottiche (già solo un obiettivo macro può costare anche più del doppio del corpo macchina). E, se trattata bene, un'ottica potenzialmente dura anche un secolo.Per molti fotografi la prima domanda che fanno quando comprano una reflex infatti è "posso montarci le ottiche che ho già"?E sulle ottiche, le "killer features" recenti ci sono state (ad esempio la stabilizzazione automatica), ma non sono così tante: magari negli ultimi anni tanti hanno rinnovato il loro parco obiettivi (si può pensare di sostituire un obiettivo ancora valido, ma vecchio e con messa a fuoco manuale, con uno dotato di autofocus e stabilizzatore), ma una volta che l'hai fatto non ne compri altri per un bel po'.
        • pentolino scrive:
          Re: Saturazione
          appunto, non è per sua natura un mercato che definiresti "vivace".La crisi poi ha portato ad una diminuzione del fatturato dei professionisti, che in questo momento penso si guardino bene da investimenti che non portino vantaggi radicali.
      • Joe Tornado scrive:
        Re: Saturazione
        Effettivamente, io rispecchio questa interpretazione: avendo necessità di poter scattare fotografie per motivi di lavoro, prima di possedere uno smartphone (quasi un anno) andavo in giro con una Kodak da battaglia pagata 35 Euro; ora, avendo lo smartphone, ho messo a riposo la Kodak e scatto foto di qualità superiore, ma mai come quelle che ottengo con la reflex, che, sebbene di fascia bassissima (Canon EOS 1100D) mi consente di ottenere fotografie che stanno sopra un altro pianeta. Ovviamente la reflex è molto meno usata: tanto per il peso, quanto per la maggiore complessità di uso. Attualmente, ho in programma l'acquisto di acXXXXXri per il suddetto apparecchio, ma quello ho, e quello mi tengo.
        • Izio01 scrive:
          Re: Saturazione
          - Scritto da: Joe Tornado
          Effettivamente, io rispecchio questa
          interpretazione: avendo necessità di poter
          scattare fotografie per motivi di lavoro, prima
          di possedere uno smartphone (quasi un anno)
          andavo in giro con una Kodak da battaglia pagata
          35 Euro; ora, avendo lo smartphone, ho messo a
          riposo la Kodak e scatto foto di qualità
          superiore, ma mai come quelle che ottengo con la
          reflex, che, sebbene di fascia bassissima (Canon
          EOS 1100D) mi consente di ottenere fotografie che
          stanno sopra un altro pianeta.Tsk tsk, ma scherzi? Chiedi a Ruppolo: l'HDR dell'iPhone fa un amazingly good job, altro che reflex.Sigh, ovviamente scherzo, anch'io ho una reflex entry level e sfido qualunque eppolaro a ottenere la stessa qualità d'immagine con lo smartphone; fortunatamente sono veramente pochi quelli che sostengono, convinti, questa assurda, presunta equivalenza.
    • user_ scrive:
      Re: Saturazione
      a me basta la fotocamera di 2 megapixel del cellulare che ho (che costa 80 euro ormai).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2013 13.32-----------------------------------------------------------
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Saturazione
        - Scritto da: user_
        a me basta la fotocamera di 2 megapixel del
        cellulare che ho (che costa 80 euro
        ormai).
        --------------------------------------------------
        Modificato dall' autore il 12 novembre 2013 13.32
        --------------------------------------------------Complimenti!Potevi fare a meno di fare foto allora!
  • panda rossa scrive:
    Domanda e offerta
    C'e' una semplice legge dell'economia che descrive il banale rapporto che lega la domanda e l'offerta.La domanda e' semplice: Voglio fare foto, non mi frega niente della qualita', l'importante e' farle AGGRATIS.Finche' l'unica offerta erano costosi apparecchi professionali, la gente si adeguava di malavoglia.Oggi che l'offerta c'e', i giochi sono fatti.La gente puo' fare le sue foto AGGRATIS, fregandosene altamente della qualita', di cui non frega niente a nessuno, e circoleranno sempre piu' foto AGGRATIS che chiunque puo' prendere e utilizzare, alla faccia di quelli che ancora pensano che una foto abbia un qualche valore e che debba essere pagata. (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • ruppolo scrive:
      Re: Domanda e offerta
      - Scritto da: panda rossa
      C'e' una semplice legge dell'economia che
      descrive il banale rapporto che lega la domanda e
      l'offerta.

      La domanda e' semplice: Voglio fare foto, non mi
      frega niente della qualita', l'importante e'
      farle
      AGGRATIS.

      Finche' l'unica offerta erano costosi apparecchi
      professionali, la gente si adeguava di
      malavoglia.
      Oggi che l'offerta c'e', i giochi sono fatti.

      La gente puo' fare le sue foto AGGRATIS,
      fregandosene altamente della qualita', di cui non
      frega niente a nessuno, e circoleranno sempre
      piu' foto AGGRATIS che chiunque puo' prendere e
      utilizzare, alla faccia di quelli che ancora
      pensano che una foto abbia un qualche valore e
      che debba essere pagata.
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Non credere che alla gente non interessi la qualità, non sono tutti come te.Io cerco l'alta qualità, ma senza rinunciare alla funzione principale di una foto (ma anche di un video): cogliere il momento, che è nel 99% dei casi IMPREVISTO. Per questa ragione la fotocamera dell'iPhone mi soddisfa pienamente.
      • panda rossa scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: ruppolo

        Io cerco l'alta qualità, ma senza rinunciare alla
        funzione principale di una foto Ma dai! E io che pensavo che tu facessi le foto con l'iphone.E invece hai una Nikon reflex!
        (ma anche di un
        video): cogliere il momento, che è nel 99% dei
        casi IMPREVISTO. Per questa ragione la fotocamera
        dell'iPhone mi soddisfa
        pienamente.No, aspetta un attimo.C'e' una contraddizione.O cerchi l'alta qualita', o la fotocamera dell'iPhone ti soddisfa pienamente.Concetti entrambi rispettabili, ma in palese contraddizione.
        • maxsix scrive:
          Re: Domanda e offerta
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ruppolo




          Io cerco l'alta qualità, ma senza rinunciare
          alla

          funzione principale di una foto

          Ma dai! E io che pensavo che tu facessi le foto
          con
          l'iphone.
          E invece hai una Nikon reflex!


          (ma anche di un

          video): cogliere il momento, che è nel 99%
          dei

          casi IMPREVISTO. Per questa ragione la
          fotocamera

          dell'iPhone mi soddisfa

          pienamente.

          No, aspetta un attimo.
          C'e' una contraddizione.

          O cerchi l'alta qualita', o la fotocamera
          dell'iPhone ti soddisfa
          pienamente.
          Concetti entrambi rispettabili, ma in palese
          contraddizione.Dimostralo.Dati alla mano, link e tutto il resto.Inoltre mi aspetto delle citazioni di famosi fotografi a conferma del tuo elaborato.Ovviamente sappi che io ho TANTO materiale che ti smentisce clamorosamente.
          • cicciobello scrive:
            Re: Domanda e offerta
            Ci sono anche fotografi professionisti che hanno ottenuto foto spettacolari con una toycam, se è per questo... ciò non significa che la toycam sia di qualità superiore. Comunque nessuno sprecherà tempo a tirare fuori dei link con prove per te... sarebbe come dare perle ai porci.
          • maxsix scrive:
            Re: Domanda e offerta
            - Scritto da: cicciobello
            Ci sono anche fotografi professionisti che hanno
            ottenuto foto spettacolari con una toycam, se è
            per questo... ciò non significa che la toycam sia
            di qualità superiore. Comunque nessuno sprecherà
            tempo a tirare fuori dei link con prove per te...
            sarebbe come dare perle ai
            porci.Svicolo, svicolone.
          • cicciobello scrive:
            Re: Domanda e offerta
            Come volevasi dimostrare, per te una risposta seria sarebbe sprecata.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Domanda e offerta
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: cicciobello

            Ci sono anche fotografi professionisti che
            hanno

            ottenuto foto spettacolari con una toycam,
            se
            è

            per questo... ciò non significa che la
            toycam
            sia

            di qualità superiore. Comunque nessuno
            sprecherà

            tempo a tirare fuori dei link con prove per
            te...

            sarebbe come dare perle ai

            porci.

            Svicolo, svicolone.Pinhole camera:http://www.flickriver.com/photos/41427422@N00/2346017011/http://www.flickriver.com/photos/41427422@N00/2173463248/Questa è la fotocamera (lavora senza obiettivo):http://www.freestylephoto.biz/static/images/product/14693.jpgBelle foto si possono scattare anche con macchine da quattro soldi, chiaro, devi avere anche XXXX per trovare le condizioni giuste.Le stesse condizioni, seppure in misura minore, che hai bisogno di avere anche con il tuo smartphone dotato di ottica ridicola.Proponi tu qualche foto iphone, nitida e non mossa, in condizioni notturne o con poca luce, con scatto non inferiore a 1/100sec. Dati alla mano e link, naturalmente. ;)
          • gnammolo scrive:
            Re: Domanda e offerta
            Se non riesci a capire neanche questo le cose sono due: o non ci arrivi o fatti una vita, veramente, fattela, ne hai disperato bisogno.Fai astroturfing a gratis, lavori per la multinazionale più ricca del pianeta a gratis, pensa quanto possa essere pietosa la tua esistenza.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Domanda e offerta
            Io ti credo sulla parola. Ho appena regalato la reflex e mi sono messo in fila per acquistare un iPhone.
          • gnammolo scrive:
            Re: Domanda e offerta
            e se hai bisogno dello zoom tipo 70-250mm ecco l'alternativa altrettanto professionale!http://www.amazon.it/Alluminio-Ottico-Telefoto-Manuale-Obiettivo/dp/B009X696FMe che caspita!
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Domanda e offerta
            - Scritto da: maxsix
            Ovviamente sappi che io ho TANTO materiale che ti
            smentisce
            clamorosamente.materiale come le foto con gli aloni viola scattate con le apparecchiature da migliaia di euro, e che sto aspettando da quando è stato presentato il precedente modello di iPhone?
      • cicciobello scrive:
        Re: Domanda e offerta
        Guarda che ti contraddici da solo, non te ne accorgi?Panda rossa aveva detto che molta gente si accontenta di quello che si può fare con lo smartphone, tu prima dici di no, poi di sì.Comunque: quando la fotografia era solo analogica, esistevano le reflex, esistevano le compatte, ed esistevano le pocket (quelle con pellicola 110); la fotocamera di uno smartphone non è altro che l'equivalente digitale di una pocket con pellicola 110: alcune erano poco più che giocattoli (ma costavano poco, e andavano bene ad esempio per insegnare a un bambino a fare le sue prime foto), altre erano abbastanza valide e si potevano usare addirittura per fare delle diapositive (certo, da proiettare senza ingrandirle troppo)
      • pentolino scrive:
        Re: Domanda e offerta
        per favore, non parliamo di qualità e di foto fatte con lo smartphone nella stessa frase.Al più uno smartphone è paragonabile ad una buona compatta (ma senza zoom ottico, per evidenti motivi).La qualità la ottieni con le macchine "serie".Che poi lo smartphone abbia la potentissima caratteristica dello scatto istantaneo, per cogliere un evento imprevisto ed imprevedibile, è innegabile, e l'iphone in questo è sicuramente tra i migliori disponibili.
        • cicciobello scrive:
          Re: Domanda e offerta
          - Scritto da: pentolino
          per favore, non parliamo di qualità e di foto
          fatte con lo smartphone nella stessa
          frase.
          Al più uno smartphone è paragonabile ad una buona
          compatta (ma senza zoom ottico, per evidenti
          motivi).Mi pare che la samsung ne abbia fatto qualcuno con zoom ottico.
          • pentolino scrive:
            Re: Domanda e offerta
            sì ma praticamente sono delle macchine fotografiche compatte con sezione telefono. E immagino costino anche come degli smartphone top di gamma.Insomma dei prodotti abbastanza strani e non certo ottimali come telefoni.
        • ruppolo scrive:
          Re: Domanda e offerta
          - Scritto da: pentolino
          per favore, non parliamo di qualità e di foto
          fatte con lo smartphone nella stessa
          frase.
          Al più uno smartphone è paragonabile ad una buona
          compatta (ma senza zoom ottico, per evidenti
          motivi).

          La qualità la ottieni con le macchine "serie".

          Che poi lo smartphone abbia la potentissima
          caratteristica dello scatto istantaneo, per
          cogliere un evento imprevisto ed imprevedibile, è
          innegabile, e l'iphone in questo è sicuramente
          tra i migliori
          disponibili.Una "potentissima caratteristica" che altro non è il fatto che sta con noi 24/7.
      • gnammolo scrive:
        Re: Domanda e offerta
        e la camera dell'iphone la chiami qualità in un articolo che tratta di fotografia vera? ma dai basta con questo astroturfing
      • sxs scrive:
        Re: Domanda e offerta
        e questa la dice lunga sul tuo concetto di qualita'
      • thebecker scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: ruppolo
        Io cerco l'alta qualità, ma senza rinunciare alla
        funzione principale di una foto (ma anche di un
        video): cogliere il momento, che è nel 99% dei
        casi IMPREVISTO. Per questa ragione la fotocamera
        dell'iPhone mi soddisfa
        pienamente.La marchetta è servita. Se cerchi foto di alta qualità, professionale..ecc. devi comprare un macchina fotografica, non un dispositivo multiuso e questo vale per qualsiasi smartphone di qualsiasi marca. Ma ci sei o ci fai? Secondo te ad esempio i fotografi professionisti che fanno delle foto bellissime per il National Geographic usano l'Iphone? (rotfl)(rotfl)Ci fai sempre ridere (rotfl)(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2013 12.37-----------------------------------------------------------
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Domanda e offerta
          Per non parlare che gli smartphone, anche quelli top di gamma, hanno la sezione fotocamera che non è un granchè, cioè e sensibile ai peggior rumori.
        • gnammolo scrive:
          Re: Domanda e offerta
          vedrai che ti tirerà fuori l'esempio di fotografi che usano l'iphone... (peccato che quelle foto se le stampi in A4 vengono na m....a)
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Domanda e offerta
            - Scritto da: gnammolo
            vedrai che ti tirerà fuori l'esempio di fotografi
            che usano l'iphone... (peccato che quelle foto se
            le stampi in A4 vengono na
            m....a)i fotografi che usano l'iphone lo fanno quando per un motivo o per l'altro non c'è altro a portata di mano, oppure perché si trovano in una situazione in cui la portatilità è di gran lunga più importante della qualità.
          • gnammolo scrive:
            Re: Domanda e offerta
            che ti avevo detto: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3929096&m=3929815#p3929815della serie una rondine fa primavera
        • Teo_ scrive:
          Re: Domanda e offerta
          - Scritto da: thebecker
          Ma ci sei o ci fai? Secondo te ad esempio i
          fotografi professionisti che fanno delle foto
          bellissime per il National Geographic usano
          l'Iphone?
          (rotfl)(rotfl)Purtroppo sembra stia diventando una moda fare questi test: da quello che usa il Nokia 1020 a quello con liPhone http://proof.nationalgeographic.com/2013/10/07/capturing-the-aura-of-the-scottish-highlands-with-the-iphone-5s/
        • ruppolo scrive:
          Re: Domanda e offerta
          - Scritto da: thebecker
          - Scritto da: ruppolo

          Io cerco l'alta qualità, ma senza rinunciare
          alla

          funzione principale di una foto (ma anche di
          un

          video): cogliere il momento, che è nel 99%
          dei

          casi IMPREVISTO. Per questa ragione la
          fotocamera

          dell'iPhone mi soddisfa

          pienamente.

          La marchetta è servita. Se cerchi foto di alta
          qualità, professionale..ecc. devi comprare un
          macchina fotografica, non un dispositivo multiuso
          e questo vale per qualsiasi smartphone di
          qualsiasi marca.


          Ma ci sei o ci fai? Secondo te ad esempio i
          fotografi professionisti che fanno delle foto
          bellissime per il National Geographic usano
          l'Iphone?
          (rotfl)(rotfl)

          Ci fai sempre ridere (rotfl)(rotfl)http://appleinsider.com/articles/13/10/08/apple-iphone-5s-camera-shines-for-national-geographic-photographer <i
          Richardson called the iPhone 5s's color and exposure "amazingly good" and said the HDR exposure feature did "a stunningly good job," </i
          AHAHAHHAHAHAHHAHAHAH! (ROTFL) (ride bene chi ride ultimo)
          • panda rossa scrive:
            Re: Domanda e offerta
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: thebecker

            - Scritto da: ruppolo


            Io cerco l'alta qualità, ma senza
            rinunciare

            alla


            funzione principale di una foto (ma
            anche
            di

            un


            video): cogliere il momento, che è nel
            99%

            dei


            casi IMPREVISTO. Per questa ragione la

            fotocamera


            dell'iPhone mi soddisfa


            pienamente.



            La marchetta è servita. Se cerchi foto di
            alta

            qualità, professionale..ecc. devi comprare un

            macchina fotografica, non un dispositivo
            multiuso

            e questo vale per qualsiasi smartphone di

            qualsiasi marca.





            Ma ci sei o ci fai? Secondo te ad esempio i

            fotografi professionisti che fanno delle foto

            bellissime per il National Geographic usano

            l'Iphone?

            (rotfl)(rotfl)



            Ci fai sempre ridere (rotfl)(rotfl)

            http://appleinsider.com/articles/13/10/08/apple-ip

            <i
            Richardson called the iPhone 5s's
            color and exposure "amazingly good" and said the
            HDR exposure feature did "a stunningly good job,"
            </i



            AHAHAHHAHAHAHHAHAHAH! (ROTFL)
            (ride bene chi ride ultimo)ridi questa, ruppolo.[img]http://cf-static.iphoneitalia.com/wp-content/uploads/2012/10/puple_flare_dpreview-570x490.jpg[/img]
          • ego scrive:
            Re: Domanda e offerta
            MA HÈ UNA FICIUR!!!11
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: ruppolo
        Io cerco l'alta qualità, ma senza rinunciare alla
        funzione principale di una foto (ma anche di un
        video): cogliere il momento, che è nel 99% dei
        casi IMPREVISTO. Per questa ragione la fotocamera
        dell'iPhone mi soddisfa
        pienamente.cerchi l'alta qualità e usi uno smartphone per fare le foto?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: ruppolo
        Io cerco l'alta qualità, ma senza rinunciare alla
        funzione principale di una foto (ma anche di un
        video): cogliere il momento, che è nel 99% dei
        casi IMPREVISTO. Per questa ragione la fotocamera
        dell'iPhone mi soddisfa
        pienamente.IO cerco l'alta qualità? Con uno smartphone che tra l'altro non è neppure fra quelli con il comparto fotografico migliore?Diciamo che ti accontenti di quello che hai dietro mi sembra più onesto, se poi non ti avanzano più soldi per una fotocamera decente con quello che hai speso per l'Iphone, beh peggio per te!
    • curioso scrive:
      Re: Domanda e offerta
      - Scritto da: panda rossa
      C'e' una semplice legge dell'economia che
      descrive il banale rapporto che lega la domanda e
      l'offerta.Giusto

      La domanda e' semplice: Voglio fare foto, non mi
      frega niente della qualita', l'importante e'
      farle
      AGGRATIS.
      Giusto
      Finche' l'unica offerta erano costosi apparecchi
      professionali, la gente si adeguava di
      malavoglia.
      Oggi che l'offerta c'e', i giochi sono fatti.XXXXXXXta: le macchine fotagrafiche economiche "punta e scatta" c'erano già dagli anni 70, così come le ben più costose polaroid. Mi ricordo di apparecchi regalati con fustini del detersivo e allegati alle riviste.Era molto più raro vedere le reflex.
      La gente puo' fare le sue foto AGGRATIS,
      fregandosene altamente della qualita', di cui non
      frega niente a nessuno, e circoleranno sempre
      piu' foto AGGRATIS che chiunque puo' prendere e
      utilizzare, alla faccia di quelli che ancora
      pensano che una foto abbia un qualche valore e
      che debba essere pagata.
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Altra XXXXXXXta. Tutto ha un valore e c'è sempre qualcuno pronto a cacciare soldi:http://punto-informatico.it/3901901/PI/Brevi/instagram-pubblicita-nel-flusso-fotografico.aspx
      • panda rossa scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: curioso
        - Scritto da: panda rossa

        C'e' una semplice legge dell'economia che

        descrive il banale rapporto che lega la
        domanda
        e

        l'offerta.

        Giusto




        La domanda e' semplice: Voglio fare foto,
        non
        mi

        frega niente della qualita', l'importante e'

        farle

        AGGRATIS.



        Giusto


        Finche' l'unica offerta erano costosi
        apparecchi

        professionali, la gente si adeguava di

        malavoglia.

        Oggi che l'offerta c'e', i giochi sono fatti.

        XXXXXXXta: le macchine fotagrafiche economiche
        "punta e scatta" c'erano già dagli anni 70, così
        come le ben più costose polaroid. Mi ricordo di
        apparecchi regalati con fustini del detersivo e
        allegati alle
        riviste.Quale parte di AGGRATIS non ti e' chiara?AGGRATIS non e' mica riferito solo alla macchina, ma a tutto il proXXXXX di produzione e conservazione delle foto.Le foto fatte con la macchinetta del dixan, andavano fatte sviluppare, e poi andavano conservate nell'album delle foto.E non era tanto AGGRATIS questa cosa.
        Era molto più raro vedere le reflex.


        La gente puo' fare le sue foto AGGRATIS,

        fregandosene altamente della qualita', di
        cui
        non

        frega niente a nessuno, e circoleranno sempre

        piu' foto AGGRATIS che chiunque puo'
        prendere
        e

        utilizzare, alla faccia di quelli che ancora

        pensano che una foto abbia un qualche valore
        e

        che debba essere pagata.

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

        Altra XXXXXXXta. Tutto ha un valore e c'è sempre
        qualcuno pronto a cacciare
        soldi:
        http://punto-informatico.it/3901901/PI/Brevi/instaMa c'e' sempre qualcuno disposto a cacciare foto AGGRATIS.http://www.freedigitalphotos.net/
        • curioso scrive:
          Re: Domanda e offerta

          Quale parte di AGGRATIS non ti e' chiara?
          AGGRATIS non e' mica riferito solo alla macchina,
          ma a tutto il proXXXXX di produzione e
          conservazione delle
          foto.
          Le foto fatte con la macchinetta del dixan,
          andavano fatte sviluppare, e poi andavano
          conservate nell'album delle
          foto.
          E non era tanto AGGRATIS questa cosa.Uno smartphone non è gratis. Una scheda sd non è gratis. Uno spazio di archiviazione e di backup non è gratis, a meno che non ti fai bastare i 2 giga gratis di dropbox.

          Ma c'e' sempre qualcuno disposto a cacciare foto
          AGGRATIS.
          http://www.freedigitalphotos.net/Certo, a bassa risoluzione e la devi ripubblicare con una nota. Perfetto per il tuo sito suo GeoCities... AGGRATIS!
          • panda rossa scrive:
            Re: Domanda e offerta
            - Scritto da: curioso

            E non era tanto AGGRATIS questa cosa.

            Uno smartphone non è gratis. No, ma ce l'ho gia'. Non devo prenderlo apposta.
            Una scheda sd non è gratis. No, ma ce l'ho gia'. Non devo prenderla apposta.
            Uno spazio di archiviazione e di backup
            non è gratis, a meno che non ti fai bastare i 2
            giga gratis di
            dropbox.Ho tera di spazio su disco: posso tranquillamente dedicarne una irrisoria percentuale alle foto.



            Ma c'e' sempre qualcuno disposto a cacciare
            foto

            AGGRATIS.

            http://www.freedigitalphotos.net/

            Certo, a bassa risoluzione e la devi ripubblicare
            con una nota. Perfetto per il tuo sito suo
            GeoCities...
            AGGRATIS!Esatto.E a te non resta che rosikare.AGGRATIS pure questo!
        • Panda Rosa scrive:
          Re: Domanda e offerta
          Non mi sembrano tanto gratis onestamente, almeno se non vuoi delle miniature...
    • pippo75 scrive:
      Re: Domanda e offerta

      La domanda e' semplice: Voglio fare foto, non mi
      frega niente della qualita', l'importante e'
      farle AGGRATIS.1: cosa vuole dire qualità2: quanti fanno la foto ricordo del tipo punta e scatta3: pensa che esistono fotografi che usavano la polaroid e altri che usano il foto stenopeico, dicendo che la qualità dipenda anche da chi utilizza il manico.Si racconta che Un fotografo, invitato a cena da un amico, ebbe l'occasione di far vedere alcune sue fotografie alla padrona di casa che, estasiata, alla fine esclamò: "Davvero bellissime! Lei deve avere un'ottima macchina fotografica..." Conclusa la serata, il fotografo si rivolse alla signora e le disse: "Grazie signora, era tutto squisito! Lei deve avere delle ottime pentole..."
      Oggi che l'offerta c'e', i giochi sono fatti.ci mancherebbe.
      La gente puo' fare le sue foto AGGRATIS,
      fregandosene altamente della qualita', di cui non
      frega niente a nessunoa qualcuno interessa e si mette di impegno.
      e circoleranno sempre
      piu' foto AGGRATIS che chiunque puo' prendere e
      utilizzare, alla faccia di quelli che ancora
      pensano che una foto abbia un qualche valore e
      che debba essere pagata.concordo.
      • cicciobello scrive:
        Re: Domanda e offerta

        Si racconta che Un fotografo, invitato a cena da
        un amico, ebbe l'occasione di far vedere alcune
        sue fotografie alla padrona di casa che,
        estasiata, alla fine esclamò: "Davvero
        bellissime! Lei deve avere un'ottima macchina
        fotografica..." Conclusa la serata, il fotografo
        si rivolse alla signora e le disse: "Grazie
        signora, era tutto squisito! Lei deve avere delle
        ottime pentole..."Scusa, tu leggi il blog lucidistorte, vero? Perchè lì usano sempre quella battuta.
        • pippo75 scrive:
          Re: Domanda e offerta


          Scusa, tu leggi il blog lucidistorte, vero?
          Perchè lì usano sempre quella
          battuta.non lo conosco, andrò a vederlo.
        • sentinel scrive:
          Re: Domanda e offerta
          - Scritto da: cicciobello

          Si racconta che Un fotografo, invitato a
          cena
          da

          un amico, ebbe l'occasione di far vedere
          alcune

          sue fotografie alla padrona di casa che,

          estasiata, alla fine esclamò: "Davvero

          bellissime! Lei deve avere un'ottima macchina

          fotografica..." Conclusa la serata, il
          fotografo

          si rivolse alla signora e le disse: "Grazie

          signora, era tutto squisito! Lei deve avere
          delle

          ottime pentole..."

          Scusa, tu leggi il blog lucidistorte, vero?
          Perchè lì usano sempre quella
          battuta.La usano anche su it.arti.fotografia.digitale;)
    • scimmietta scrive:
      Re: Domanda e offerta
      - Scritto da: panda rossa
      La gente puo' fare le sue foto AGGRATIS,
      fregandosene altamente della qualita'Non e' proprio cosi, la gente pensa di farle di qualità basta prendere il nokia, lenti Carl Zeiss, 41MP, ...
    • Etype scrive:
      Re: Domanda e offerta
      qualunque sia l'argomento, dimostri di essere solo un troll che capisce poco o nulla
      • panda rossa scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: Etype
        qualunque sia l'argomento, dimostri di essere
        solo un troll che capisce poco o
        nullaIo almeno uso un nick registrato.Non vado a nascondermi dietro a nick di altri utenti, caro Legu'.
    • king volution scrive:
      Re: Domanda e offerta
      - Scritto da: panda rossa
      C'e' una semplice legge dell'economia che
      descrive il banale rapporto che lega la domanda e
      l'offerta.peccato che la moderna "scienza" economica, a cui tanto oggi si fa "riferimento", è solo una becera invenzione che risale alla fine del '700 (v. A. Smith) usata -allora come oggi- per giustificare le peggiori forme di appropriazione privatistica e di sfruttamento... un'invenzione che peraltro poggia su presupposti antropologico-sociali (scarsità, divisione sociale ecc.) e storici (materialismo storico ecc.) del tutto campati per aria...un'invenzione le cui "leggi", completamente errate, sono solo il risultato formale di una costruzione teorica completamente infondata, anti-storica e anti-scientifica...un'invenzione su cui, per esempio (un esempio che a te, panda rossa, dovrebbe far riflettere), vengono fondati, giustificati e leggittimati cose come copyright e brevetti...
      La domanda e' semplice: Voglio fare foto, non mi
      frega niente della qualita', l'importante e' farle AGGRATIS.

      Finche' l'unica offerta erano costosi apparecchi
      professionali, la gente si adeguava di malavoglia.
      Oggi che l'offerta c'e', i giochi sono fatti.guarda... proprio questo esempio che citi è oltremodo significativo: in questo caso (come in tantissimi altri) è infatti l'offerta a determinare la domanda, e il prezzo non dipende dalla dinamica domanda/offerta...
      La gente puo' fare le sue foto AGGRATIS,
      fregandosene altamente della qualita', di cui non
      frega niente a nessuno, questo non è assolutamente verointanto la qualità interessa eccome, e a moltissima gente: basti solo pensare al campo dei fotografi professionisti, della fotografia artistica (per es. moda, riviste ecc.) e all'utenza "tecnica" (archeologi, restauratori, rilevatori, tecnici edili ecc. ecc.)... inoltre, si tratta di cose completamente diverse: le fotocamere dei telefonini sono (e sempre saranno, a meno che le leggi dell'ottica non siano sbagliate) dei cessi incomparabili rispetto alle reflex... per fare un "simpatico" paragone informatico, le prime stanno alle seconde sono come il VB sta al C++...
      e circoleranno sempre
      piu' foto AGGRATIS che chiunque puo' prendere e
      utilizzare, alla faccia di quelli che ancora
      pensano che una foto abbia un qualche valore e
      che debba essere pagata.eh beh... scusa, ma questa non sarebbe forse la "legge del mercato" a cui prima ti eri appellato?
      • Albedo 0,9 scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: king volution
        - Scritto da: panda rossa

        C'e' una semplice legge dell'economia che

        descrive il banale rapporto che lega la
        domanda
        e

        l'offerta.

        peccato che la moderna "scienza" economica, a cui
        tanto oggi si fa "riferimento", è solo una becera
        invenzione che risale alla fine del '700 (v. A.
        Smith) usata -allora come oggi- per giustificare
        le peggiori forme di appropriazione privatistica
        e di sfruttamento...


        un'invenzione che peraltro poggia su presupposti
        antropologico-sociali (scarsità, divisione
        sociale ecc.) e storici (materialismo storico
        ecc.) del tutto campati per
        aria...

        un'invenzione le cui "leggi", completamente
        errate, sono solo il risultato formale di una
        costruzione teorica completamente infondata,
        anti-storica e
        anti-scientifica...

        un'invenzione su cui, per esempio (un esempio che
        a te, panda rossa, dovrebbe far riflettere),
        vengono fondati, giustificati e leggittimati cose
        come copyright e
        brevetti...


        La domanda e' semplice: Voglio fare foto,
        non
        mi

        frega niente della qualita', l'importante e'
        farle
        AGGRATIS.



        Finche' l'unica offerta erano costosi
        apparecchi

        professionali, la gente si adeguava di
        malavoglia.

        Oggi che l'offerta c'e', i giochi sono fatti.

        guarda... proprio questo esempio che citi è
        oltremodo significativo: in questo caso (come in
        tantissimi altri) è infatti l'offerta a
        determinare la domanda, e il prezzo non dipende
        dalla dinamica
        domanda/offerta...


        La gente puo' fare le sue foto AGGRATIS,

        fregandosene altamente della qualita', di
        cui
        non

        frega niente a nessuno,

        questo non è assolutamente vero

        intanto la qualità interessa eccome, e a
        moltissima gente: basti solo pensare al campo dei
        fotografi professionisti, della fotografia
        artistica (per es. moda, riviste ecc.) e
        all'utenza "tecnica" (archeologi, restauratori,
        rilevatori, tecnici edili ecc. ecc.)...


        inoltre, si tratta di cose completamente diverse:
        le fotocamere dei telefonini sono (e sempre
        saranno, a meno che le leggi dell'ottica non
        siano sbagliate) dei cessi incomparabili rispetto
        alle reflex...


        per fare un "simpatico" paragone informatico, le
        prime stanno alle seconde sono come il VB sta al
        C++...


        e circoleranno sempre

        piu' foto AGGRATIS che chiunque puo'
        prendere
        e

        utilizzare, alla faccia di quelli che ancora

        pensano che una foto abbia un qualche valore
        e

        che debba essere pagata.

        eh beh... scusa, ma questa non sarebbe forse la
        "legge del mercato" a cui prima ti eri
        appellato?Applauso.
Chiudi i commenti