Amazon consegna 7 giorni su 7

L'azienda di Jeff Bezos non conosce pausa o riposo. A Los Angeles, New York e Londrà si potranno ricevere pacchi e pacchetti anche la domenica
L'azienda di Jeff Bezos non conosce pausa o riposo. A Los Angeles, New York e Londrà si potranno ricevere pacchi e pacchetti anche la domenica

Amazon non riposa neppure il settimo giorno: grazie a un accordo con USPS (il servizio postale degli Stati Uniti) inizierà da questo novembre le consegne anche di domenica nelle città di New York e Los Angeles , per poi espandere il servizio ad altre grandi metropoli nordamericane nel 2014. Una boccata per i conti in rosso di USPS, una possibilità in più per i clienti dell’e-commerce di Seattle in vista delle feste natalizie. Ma l’operazione dovrebbe sbarcare quanto prima , se non già quest’anno, anche dall’altra parte dell’Atlantico.

Stando a quanto spiega il New York Times , USPS vive un momento drammatico per i propri conti : a far soffrire i bilanci è soprattutto il morente servizio postale, schiacciato dai nuovi mezzi tecnologici e reso anti-economico e fornito in perdita anche per i servizi a valore aggiunto come la consegna della corrispondenza il sabato. Per tentare di mettere una pezza, USPS ha provato a convincere (senza successo) il Congresso USA a votare una legge che di fatto consentisse di sospendere le consegne di lettere al sabato: l’accordo annunciato con Amazon va nella direzione opposta, ma per una buona ragione.

Il servizio consegna pacchi USPS è di buona qualità e resta redditizio: mancano i dettagli economici sull’operazione, ma senz’altro si tratterà di aria fresca per il fatturato. Dunque le Poste USA hanno tutto da guadagnarci (letteralmente) da questo accordo, che avrà ricadute positive anche sull’immagine dell’azienda. Amazon, dal canto suo, ottiene ancora una tessera del puzzle della sua logistica sempre più efficiente ed efficace: Natale è alle porte, la stagione in cui si registra il picco di ordini e traffico postale, e aggiungere dalla metà di novembre fino alla fine dell’anno (con di mezzo anche l’abbuffata del Black Friday , classico appuntamento dello shopping che segue il giorno del Ringraziamento) qualche giorno utile per le consegne in più significa clienti più felici e più invogliati a fare spese . Il servizio, inoltre, dovrebbe essere disponibile per tutti e non limitato ai possessori di un account Prime (abbonamento annuale a pagamento che garantisce alcuni vantaggi tra cui le consegne gratuite).

L’iniziativa delle consegne domenicali potrebbe non fermarsi alle grandi città USA (citate, oltre alle due megalopoli delle due coste, anche Dallas, Houston, New Orleans e Phoenix): il Wall Street Journal sostiene che lo stesso trattamento sarà riservato anche a Londra , anche se la capitale del Regno Unito riceverà un trattamento particolare. Saranno i mezzi Amazon, i furgoni con il logo del sorriso sulla fiancata che in alcune città USA già circolano soprattutto per le consegne di generi alimentari, a garantire che il settimo giorno si consegni i prodotti ordinati dai cittadini di Sua Maestà: al contrario degli Stati Uniti, parrebbe che nel caso britannico il servizio potrebbe essere offerto ai soli account Prime, o prevedere un sovrapprezzo per coprire i costi superiori legati al lavoro nei giorni festivi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 11 2013
Link copiato negli appunti