Amazon Prime: aumento eccessivo per il Codacons

Amazon Prime: aumento eccessivo per il Codacons

Il Codacons ritiene ingiustificato l'aumento dell'abbonamento ad Amazon Prime, pertanto ha chiesto all'azienda di rivedere la sua decisione.
Il Codacons ritiene ingiustificato l'aumento dell'abbonamento ad Amazon Prime, pertanto ha chiesto all'azienda di rivedere la sua decisione.

Stamattina gli abbonati al servizio Amazon Prime hanno trovato una “bella sorpresa” nella casella di posta elettronica. L’azienda statunitense ha comunicato che il prezzo aumenterà a partire dal 15 settembre 2022. Oltre alle numerose proteste degli utenti (#AmazonPrime è uno dei trending topic su Twitter) c’è anche il comunicato stampa del Codacons. L’associazione dei consumatori chiede ad Amazon si rivedere la sua decisione.

Amazon Prime: rincaro ingiustificato

Fino al 14 settembre sarà ancora possibile sottoscrivere l’abbonamento con i prezzi attuali, ovvero 3,99 euro/mese o 36,00 euro/anno. L’aumento verrà applicato dal 15 settembre ai nuovi abbonati e ai rinnovi effettuati dopo questa data. I prezzi sono 4,99 euro/mese o 49,90 euro/anno. Amazon afferma che l’aumento è dovuto all’inflazione. Il Codacons sottolinea che l’inflazione è pari all’8%, quindi si tratta chiaramente di un rincaro ingiustificato.

A fronte di una inflazione all’8%, Amazon ha deciso unilateralmente di aumentare i costi dell’abbonamento annuale addirittura del +38,6%, oltre 4 volte il tasso di crescita dei prezzi al dettaglio, mentre il costo della tariffa mensile sale del 25%. Rincari abnormi che pongono gli utenti in una posizione di evidente svantaggio, e sui quali la società deve fare dietrofront.

L’associazione dei consumatori ha chiesto un incontro con l’azienda per cercare di convincerla a rivedere la sua decisione. Alcuni utenti hanno sottolineato che l’abbonamento al servizio Amazon Prime non è obbligatorio e può essere disdetto, evidenziando però i vantaggi (consegne veloci, Prime Video, Prime Music, Prime Reading, Prime Gaming e Amazon Photos) rispetto a DAZN.

Come magra consolazione si può dire che il prezzo dell’abbonamento in Italia è ancora inferiore a quello in altri paesi (ad esempio, negli Stati Uniti è 139,00 dollari/anno, mentre in Germania è 89,90 euro/anno).

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Codacons
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 lug 2022
Link copiato negli appunti