Anonabox, sospeso il crowdfunding

Kickstarter sospende in maniera permanente la campagna di raccolta fondi per anonabox, gadget proposto per tutelare la privacy che non passa l'impietoso esame della community su trasparenza e sicurezza

Roma – Aveva l’obiettivo di diffondere l’uso della rete anonimizzatrice di Tor nel mercato mainstream con un gadget economico e facile da usare , e invece anonabox viene “squalificato” da Kickstarter con una sospensione permanente della campagna di raccolta fondi avviata dal creatore del progetto August Germar.

La sospensione del crowdfuding arriva come un fulmine a ciel sereno, un “cartellino rosso” comminato con la stessa velocità con cui la raccolta fondi aveva preso il largo raccogliendo oltre mezzo milione di dollari in poche ore rispetto all’obiettivo iniziale di soli 7.500 dollari.

Da Kickstarter non forniscono le motivazioni precise che hanno portato al blocco della campagna, un blocco permanente come in tutti i casi precedenti, e si limitano a parlare genericamente della policy della società e della necessità di salvaguardare la piattaforma per il bene di tutti gli altri progetti finanziati dagli utenti.

Vero è che il fundraising di anonabox aveva scatenato polemiche e discussioni fin da subito, con accuse più o meno dirette a Germar in materia di scarsa trasparenza, se non di un vero e proprio tentativo di truffa: l’hardware su cui è basato il gadget era già disponibile come design “generico” prodotto e acquistabile in Cina, dicevano i detrattori, così come la natura “open” del software del progetto si limitava a qualche file di configurazione custom e poco altro.

Germar ha provato a giustificarsi sostenendo di non essere a conoscenza, al momento dell’avvio della campagna, dell’esistenza dell’hardware cinese; quei file di configurazione rilasciati alla community sono uno dei componenti principali, ha spiegato lo sviluppatore, mentre il resto del software FOSS implementato nel (fu?) anonabox (network Tor incluso) è facilmente rintracciabile nel pacchetto OpenWrt .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • onlinedownl oadfree scrive:
    onlinedownloadfree
    Cominciamo a boicottare gooooogle facendo a meno del suo browser ed usando invece mozilla firefox (come io faccio da sempre).
  • certo certo scrive:
    Troogle
    Quanto mi piace Google quando trolla gli ignoranti!!!La tipica proposta che al pubblico inconsapevole sembra in buona fede, alle major piace perchè ostacola i niubbi e gli scarrrrriconi potenziali o "indecisi", ed è completamente innocua per chiunque abbia un paio d'ore di esperienza... onestamente, qualcuno di voi si ricorda l'ultima volta che ha ricercato su Google le parole "online", "donwload" o "free" ?!?!
    • 2014 scrive:
      Re: Troogle
      - Scritto da: certo certo
      onestamente, qualcuno di voi si ricorda l'ultima
      volta che ha ricercato su Google le parole
      "online", "donwload" o "free"
      ?!?!Ormai vado direttamente su youpr0n per la robba free...
  • Mark scrive:
    non@disponibile.no
    Sempre più convinto che, per trovare quello che si sta cercando, bisogna INIZIARE DALL'ULTIMA PAGINA.Comunque Google come Microsoft prima, ha fatto la fortuna grazie anche alla pirateria, perciò...
  • Diego Favareto scrive:
    sradicamento del modello di business
    "non aver bisogno dei motori di ricerca": nulla di più vero."concentrarsi sullo sradicamento del modello di business che li rende profittevoli": finalmente qualcuno di molto autorevole (Google!) che parla chiaro e dice quello che penso. Se domani fosse disponibile il download di film di qualità a prezzi popolari con pagamento agevolato (tramite Amazon, Google Wallet, PayPal, CC) la pirateria crollerebbe dell'80%.
    • Spazzatura scrive:
      Re: sradicamento del modello di business
      - Scritto da: Diego Favareto
      "non aver bisogno dei motori di ricerca": nulla
      di più vero.
      "concentrarsi sullo sradicamento del modello di
      business che li rende profittevoli": finalmente
      qualcuno di molto autorevole (Google!) che parla
      chiaro e dice quello che penso. Se domani fosse
      disponibile il download di film di qualità a
      prezzi popolari con pagamento agevolato (tramite
      Amazon, Google Wallet, PayPal, CC) la pirateria
      crollerebbe dell'80%.Sara' ma io tra adblock e mulo non vedo proprio questi guadagni dei pirati...
      • panda rossa scrive:
        Re: sradicamento del modello di business
        - Scritto da: Spazzatura
        - Scritto da: Diego Favareto

        "non aver bisogno dei motori di ricerca":
        nulla

        di più vero.

        "concentrarsi sullo sradicamento del modello
        di

        business che li rende profittevoli":
        finalmente

        qualcuno di molto autorevole (Google!) che
        parla

        chiaro e dice quello che penso. Se domani
        fosse

        disponibile il download di film di qualità a

        prezzi popolari con pagamento agevolato
        (tramite

        Amazon, Google Wallet, PayPal, CC) la
        pirateria

        crollerebbe dell'80%.

        Sara' ma io tra adblock e mulo non vedo proprio
        questi guadagni dei
        pirati...Milioni di click effettuati dai bot delle major sguinzagliati alla ricerca di link, causano evidentemente un guadagno a questi presunti pirati.
        • bubba scrive:
          Re: sradicamento del modello di business
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Spazzatura

          - Scritto da: Diego Favareto

          Milioni di click effettuati dai bot delle major
          sguinzagliati alla ricerca di link, causano
          evidentemente un guadagno a questi presunti
          pirati.che tra l'altro distorcono il ranking "naturale", violano il TOS di google e producono click fraud. Le major andrebbero bannate da google e multate :)
          • Allibito scrive:
            Re: sradicamento del modello di business
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Spazzatura


            - Scritto da: Diego Favareto




            Milioni di click effettuati dai bot delle major

            sguinzagliati alla ricerca di link, causano

            evidentemente un guadagno a questi presunti

            pirati.
            che tra l'altro distorcono il ranking "naturale",
            violano il TOS di google e producono click fraud.
            Le major andrebbero bannate da google e multate
            :)Mi piacciono le persone che ci tengono alle regole...(rotfl)
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: sradicamento del modello di business
            36-esimo sollecito (inutile richiedere la cancellazione, tutti leggono questo messaggio prima che sparica):sto ancora aspettando una spiegazione alle tue insinuazioni sul mio conto:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4155405&m=4156639#p4156639http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4162145&m=4166201#p4166201http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4162145&m=4166919#p4166919sono passati 11 giorni dalla mia richiesta di chiarimenti e non ha ancora risposto nonostante i 36 solleciti che le ho inoltrato.
Chiudi i commenti