Antitrust, l'Europa sorprende gli operatori

Blitz della Commissione Europea nelle sedi di alcuni tra i principali ISP del Vecchio Continente. Si cercano eventuali documentazioni su attività di abuso di posizione dominante nella fornitura di servizi Internet

Roma – Una serie di ispezioni a sorpresa nelle sedi di diversi operatori di telecomunicazione sul mercato comunitario, avviata e confermata dai vertici della Commissione Europea per verificare l’eventuale sussistenza di casi di abuso di posizione dominante nella fornitura di servizi Internet a milioni di abbonati del Vecchio Continente.

Le autorità antitrust dell’Unione Europea vogliono approfondire la natura degli accordi all’ingrosso stipulati dai vari ISP per garantirsi a vicenda la copertura del maggior numero possibile di destinazioni Internet. Eventuali casi d’abuso sul mercato TLC risulterebbero in violazione dell’articolo 102 nel Trattato sul funzionamento della UE.

Stando alle indiscrezioni trapelate sui principali quotidiani europei, tra gli operatori ispezionati sarebbero inclusi Orange, Deutsche Telekom e Telefonica . Le prime due telco hanno subito collaborato con le autorità comunitarie nelle fasi di accertamento delle attività illecite.

La Commissione Europea ha comunque sottolineato come un’ispezione non implichi necessariamente un grado di colpevolezza da parte degli operatori coinvolti. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pinco Pallino scrive:
    Me ne frego
    Non me ne frega una mazza ... finché e FACILE scaricare io scarico aggratis ( a perte l'Equo coso)... e quando non sarà (se non sarà) più possibile scaricare aggratis comincerò a comprare, se ne avrò voglia, sennò NISBA!
  • Pinco Pallino scrive:
    DIO PADRE
    Citazione:
    Inoltre ancora nessuno mi ha spiegato come mai un
    brevetto sui farmaci abbia una vita utile
    dall'inizio della commercializzazione di circa 10 (20)
    anni ed invece un diritto d'autore duri 70-100
    anni dalla morte dell'ultimo degli
    autori!Infatti ...!!!Citazione:"Tutti i brevetti, non solo quelli sui farmaci.Lo sfruttamento commerciale di un'invenzione è cosa diversa dagli introiti derivanti da un'opera dell'ingegno. Giusto per restare nell'ambito dei farmaci, questi servono a guarire le persone, non a intrattenere o ad abbellire le pareti di una stanza."Ma proprio per questo motivo ("...questi servono a guarire le persone, non a intrattenere o ad abbellire le pareti di una stanza...") ... che le opere dell'ingegno Musicale e Affini valgono nemmeno la Centesima parte dei Medicinali ... e che perciò i "diritti" allo sfruttamento commerciale dovrebbero durare nemmeno sei mesi, e non 70anni !Citazione:"Qualunque brevetto e' finalizzato a migliorare la qualita' della vita.Non puoi mica fare dei distinguo se una cosa migliora la qualita' della vita per 5 minuti e un'altra per 5 anni."Infatti ...! ... é evidente ...!Ma allora qual'é il vero motivo di tanto accanimento contro chi copia ... se non il TOTALE controllo della cultura e dell'Informazione ...in generale ...???Nel senso che tu stupidissimo pubblico consumatore, leggerai, ascolterai, vedrai, solo quello che IO voglio che tu, stupidissimo pubblico consumatore, legga, ascolti, e veda, e se invece lo fai di "Nascosto" senza passare prima da me CENSORE" ti riduco sul lastrico.E la cosa era fattibile prima dell'Avvento del digitale, chi era in grado di farsi un disco in vinile appena qualche anno fa ? ... chi si poteva Fotocopiare un Libro nei primi anni 60 ?Io non ho mai creduto alla balla dello sfruttamento commerciale, se non in minimi termini Citazione:"No. Le leggi sul diritto d'autore sono nate con gli autori. SIAE, RIAA, multinazionali del disco e del cinema non esistevano e nemmeno potevano esistere, visto che i dischi e il cinema non erano stati inventati.Una protezione sistematica e continuativa delle invenzioni brevettabili inizia a Venezia nel 1450. Leggi generali, che riconoscevano anche i diritti d'autore di paesi stranieri, risalgono alla metà dell'Ottocento. E più o meno a quella data il riconoscimento dei brevetti."Ed infatti caro amico ... le "opere dell'Ingegno" venivano vendute ai teatri ... che erano una istituzioni pubblici, e una volta venduta al "Pubblico" esso ne diventava il leggittimo proprietario e ne faceva quello che voleva.Ed invece DOPO le cose andarono per un'altro verso ...Perché ...???Anche perché ... non si può brevettare l'acqua ....E se mi butti un secchio d'acqua in un mio contenitore personale (anche un praticello) ... non puoi pretendere un Idiota diritto su di esso ... se io ne raccolgo anche una parte per mio uso personale. Una volta che il secchio d'acqua e stato Buttato o distribuito al pubblico, da SUBITO ne perdi la podestà privata che invece diventa pubblica ... mi sembra logico.Ma secondo questi maledetti XXXXXXXX Sionisti del XXXXX invece, non potresti nemmeno cantare un motivetto a tuo figlio, o leggergli un libro, o fargli ascoltare una canzone da un disco, che se lo fai devi pagare l'autore ... che poi i proventi andassero dav'vero agli autori ...(!)E che se ti perdi il supporto originale non puoi nemmeno cantartela a te stesso quel motivo che ti piace tanto ... che se avessimo impiantato una specie di microcip nel cervello e si accorgessero che stai candoti "'O Sole Mio" o se stai ripetendo una frase estrapolata da un libro che non possiedi più ... o se ti stai sognando una scena da un film magari visto qualche anno fa da un amico e non hai il cd ... ti pelano la zucca a multe e quanto mi dite pure a carcerazioni idiote e anacronistiche.E lunica cosa che mi viene da dire dopo aver vomitato per simili scempietà etiche é: XXXXX ADESSO BASTA!
  • prova123 scrive:
    Se il detentore dei diritti ...
    è favorevole all'equo compenso, vuol dire che lui reputa la retribuzione sufficiente ed il discorso pirateria è chiuso, in quanto non esiste più. Non ha più senso impiegare forze dell'ordine in questo campo ma sarebbe opportuno assegnarle ad altri incarichi più importanti per la nazione.
    • Allibito scrive:
      Re: Se il detentore dei diritti ...
      - Scritto da: prova123
      è favorevole all'equo compenso, vuol dire che lui
      reputa la retribuzione sufficiente ed il discorso
      pirateria è chiuso, in quanto non esiste più. Non
      ha più senso impiegare forze dell'ordine in
      questo campo ma sarebbe opportuno assegnarle ad
      altri incarichi più importanti per la
      nazione.E' importante anche questa lotta che uccide l'industria, il fatto di accettare l'equo compenso non rende lecito ciò che non lo è affatto. Anche da nome si capisce che sia solo un compenso "parziale" alle perdite, non un'autorizzazione a delinquere.
      • krane scrive:
        Re: Se il detentore dei diritti ...
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: prova123

        è favorevole all'equo compenso, vuol dire che
        lui

        reputa la retribuzione sufficiente ed il
        discorso

        pirateria è chiuso, in quanto non esiste più.
        Non

        ha più senso impiegare forze dell'ordine in

        questo campo ma sarebbe opportuno assegnarle ad

        altri incarichi più importanti per la

        nazione.

        E' importante anche questa lotta che uccide
        l'industria, il fatto di accettare l'equo
        compenso non rende lecito ciò che non lo è
        affatto. Anche da nome si capisce che sia solo un
        compenso "parziale" alle perdite, non
        un'autorizzazione a
        delinquere.Quello che normalmente capisce la gente e': ho gia' pagato quindi scarico, l'equo compenso e' un'incitazione alla pirateria.
  • Allibito scrive:
    Copia privata
    Da quando non scrive più Leguleio, brancolate nel buio.Fare copie non è affatto consentito, se non per UNA e una soltanto e fatta ad uso esclusivo di chi ha regolarmente acquistato l'originale. Il fatto che esista l'equo compenso, non autorizza affatto alcuno a fare una copia per zia e una per nonna, Leggete con attenzione l'art. 71 sexies della 633/41.
    • La reazione scrive:
      Re: Copia privata
      - Scritto da: Allibito
      Da quando non scrive più Leguleio, brancolate nel
      buio.
      Fare copie non è affatto consentito, se non per
      UNA e una soltanto e fatta ad uso esclusivo di
      chi ha regolarmente acquistato l'originale. Il
      fatto che esista l'equo compenso, non autorizza
      affatto alcuno a fare una copia per zia e una per
      nonna, Leggete con attenzione l'art. 71 sexies
      della
      633/41.Una volta fatta la copia faccio la copia della copia. 8)
      • Allibito scrive:
        Re: Copia privata
        - Scritto da: La reazione
        - Scritto da: Allibito

        Da quando non scrive più Leguleio, brancolate
        nel

        buio.

        Fare copie non è affatto consentito, se non per

        UNA e una soltanto e fatta ad uso esclusivo di

        chi ha regolarmente acquistato l'originale. Il

        fatto che esista l'equo compenso, non autorizza

        affatto alcuno a fare una copia per zia e una
        per

        nonna, Leggete con attenzione l'art. 71 sexies

        della

        633/41.

        Una volta fatta la copia faccio la copia della
        copia.
        8)E sei nella più completa illegalità. Puoi farne una a scopo personale, per salvaguardare l'originale ma sempre una e con l'originale.
        • lavos scrive:
          Re: Copia privata

          E sei nella più completa illegalità. Puoi farne
          una a scopo personale, per salvaguardare
          l'originale ma sempre una e con
          l'originale.Dovresti capire da solo che stai dicendo una assurdità: se fai ad esempio la copia di un film trasmesso in tv, è evidente che è legale, ed è evidente che non hai mai avuto l'originale.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Copia privata
      ma vai a nasconderti.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Copia privata
      contenuto non disponibile
      • ThEnOra scrive:
        Re: Copia privata
        Se fosse stato per le major, non avresti potuto nemmeno farti la copia personale. La legge invece te lo consente... e poi le major hanno chiesto l'quo compenso... si fa ridere!
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Copia privata
          contenuto non disponibile
        • panda rossa scrive:
          Re: Copia privata
          - Scritto da: ThEnOra
          Se fosse stato per le major, non avresti potuto
          nemmeno farti la copia personale.Io mi sono sempre fatto copie personali prima ancora che esistessero i computer.Come sarebbe a dire "non avrei potuto"?Mica devo chiedere il permesso per fare quello che mi pare in casa mia.
          La legge invece
          te lo consente... e poi le major hanno chiesto
          l'quo compenso... si fa
          ridere!E noi ridiamo grassamente.(rotfl)
    • ... scrive:
      Re: Copia privata
      - Scritto da: Allibito
      Da quando non scrive più Leguleio, brancolate nel
      buio.come diceva Fracchia?"la belva e' andata via... lo XXXXXXX e' andato via!!!!"
      Fare copie non è affatto consentito, se non per
      UNA e una soltanto e fatta ad uso esclusivo di
      chi ha regolarmente acquistato l'originale. Ilok, io faccio una copia di backup... perche straXXXXX mi tassano? questo si chiama grassazione.
      fatto che esista l'equo compenso, non autorizza
      affatto alcuno a fare una copia per zia e una per
      nonna, Leggete con attenzione l'art. 71 sexies
      della
      633/41.Un conto e' cio che dice la legge, un altro cio che si percepiusce come giusto o sbagliato. E io percepisco sbagliato 1.44E di obolo a monte sull'ipotetico miuo crimine futuro sulla chiavetta da 16G comprata ieri. L'ho comprata per tenerci due immagini iso (linux) da 4G l'una a scopo archivio portatile.Beh, da ora in poi faro' andare il mulo a manetta e fanXXXX a sti XXXXXXX.Vogliono la guerra? l'avranno. senza quartire: basta cinema, basta dvd, basta tutto. da oggi, SOLO roba acqusita tramiti canali non ufficiali.
    • panda rossa scrive:
      Re: Copia privata
      - Scritto da: Allibito
      Da quando non scrive più Leguleio, brancolate nel
      buio.Sei l'unico che non si e' accorto che continua a scrivere ma che e' stato costretto a cambiare nick piu' spesso dei calzini per non continuare a ricevere badili di sterco in faccia?
      Fare copie non è affatto consentito, se non per
      UNA e una soltanto e fatta ad uso esclusivo di
      chi ha regolarmente acquistato l'originale.Leguleio ha appena detto l'esatto contrario.Ha detto che fare copie non e' vietato purche' non a scopo di lucro.E ha detto che siamo noi ad avere confusione in testa mentre a quanto sembra non e' cosi'.
      Il
      fatto che esista l'equo compenso, non autorizza
      affatto alcuno a fare una copia per zia e una per
      nonna, Leggete con attenzione l'art. 71 sexies
      della 633/41.Se io noleggio un dvd, lo posso vedere con nonna e zia?Se la risposta e' si, vale anche per la copia.
    • lavos scrive:
      Re: Copia privata
      - Scritto da: Allibito
      Da quando non scrive più Leguleio, brancolate nel
      buio.
      Fare copie non è affatto consentito, se non per
      UNA e una soltantoChi scarica da internet infatti ne fa una sola, quella che finisce sul suo hard disk.
      e fatta ad uso esclusivo di
      chi ha regolarmente acquistato l'originale.Falso: la legge italiana non dice così. La legge italiana dice che è ad uso di chi ha <b
      legittimo acXXXXX </b
      all'originale.Se vedi un film in tv, non hai acquistato l'originale, ma hai avuto acXXXXX ad esso, e quindi puoi registrarlo.Lo stesso quindi deve valere per chi copia un dvd noleggiato o imprestato, o per chi registra un film che ha visto in streaming su internet.
      • Allibito scrive:
        Re: Copia privata
        - Scritto da: lavos
        - Scritto da: Allibito

        Da quando non scrive più Leguleio,
        brancolate
        nel

        buio.

        Fare copie non è affatto consentito, se non
        per

        UNA e una soltanto

        Chi scarica da internet infatti ne fa una sola,
        quella che finisce sul suo hard
        disk.
        Peccato che non può dimostrare l'acquisto dell'originale...

        e fatta ad uso esclusivo di

        chi ha regolarmente acquistato l'originale.

        Falso: la legge italiana non dice così. La legge
        italiana dice che è ad uso di chi ha <b

        legittimo acXXXXX </b

        all'originale.
        Sai il significato di "legittimo acXXXXX"? Probabilmente, no.
        Se vedi un film in tv, non hai acquistato
        l'originale, ma hai avuto acXXXXX ad esso, e
        quindi puoi
        registrarlo.
        Lo stesso quindi deve valere per chi copia un dvd
        noleggiato o imprestato, o per chi registra un
        film che ha visto in streaming su
        internet.ahahahahahah, bella, se è una battuta, altrimenti c'è da preoccuparsi. :-)adesso sono sicuro che non lo sai.Ti metto qui l'art.71 sexies comma 4 ma leggi anche gli altri, potresti diradare quella nebbia.4 Fatto salvo quanto disposto dal comma 3, i titolari dei diritti sono tenuti a consentire che, nonostante l'applicazione delle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater, la persona fisica che abbia acquisito il possesso legittimo di esemplari dell'opera o del materiale protetto, ovvero vi abbia avuto acXXXXX legittimo, possa effettuare una copia privata, anche solo analogica, per uso personale, a condizione che tale possibilità non sia in contrasto con lo sfruttamento normale dell'opera o degli altri materiali e non arrechi ingiustificato pregiudizio ai titolari dei diritti.Scaricare da internet o copiare un dvd a noleggio (che è illegale)non è proprio acXXXXX legittimo. Le strade sono solo 2: acquistare un dvd, acquistare il brano on-line e le copie devono essere a disposizione del solo acquirente, non fatte per regalo ai compleanni.
        • lavos scrive:
          Re: Copia privata

          Peccato che non può dimostrare l'acquisto
          dell'originale...Come già detto, non serve aver acquistato l'originale: basta averne avuto legittimo acXXXXX.

          Se vedi un film in tv, non hai acquistato

          l'originale, ma hai avuto acXXXXX ad esso, e

          quindi puoi

          registrarlo.




          Lo stesso quindi deve valere per chi copia un
          dvd

          noleggiato o imprestato, o per chi registra un

          film che ha visto in streaming su

          internet.
          ahahahahahah, bella, se è una battuta, altrimenti
          c'è da preoccuparsi.
          :-)
          adesso sono sicuro che non lo sai.
          Ti metto qui l'art.71 sexies comma 4 ma leggi
          anche gli altri, potresti diradare quella
          nebbia.
          4 Fatto salvo quanto disposto dal comma 3, i
          titolari dei diritti sono tenuti a consentire
          che, nonostante l'applicazione delle misure
          tecnologiche di cui all'articolo 102-quater, la
          persona fisica che abbia acquisito il possesso
          legittimo di esemplari dell'opera o del materiale
          protetto, ovvero vi abbia avuto acXXXXX
          legittimo, possa effettuare una copia privata,
          anche solo analogica, per uso personale, a
          condizione che tale possibilità non sia in
          contrasto con lo sfruttamento normale dell'opera
          o degli altri materiali e non arrechi
          ingiustificato pregiudizio ai titolari dei
          diritti.

          Scaricare da internet o copiare un dvd a noleggio
          (che è illegale)Dove sta scritto che è illegale? La legge che hai citato non dice quello.
          non è proprio acXXXXX legittimo.Se il dvd a noleggio non è acXXXXX legittimo (ad esempio perchè il videonoleggiatore ha offerto per il noleggio un dvd destinato alla vendita), il reato è commesso dal noleggiatore, non dal cliente.Chi ha preso in prestito o noleggiato legalmente il dvd, invece, per definizione ne ha avuto legittimo acXXXXX, e la legge che tu stesso hai citato lo autorizza ad effettuare una copia privata per il suo uso personale.Allo stesso modo, chi ha avuto acXXXXX ad un film su internet, tramite un canale legale (es: youtube) è autorizzato ad effettuarne una copia per uso personale.
          Le strade sono solo 2: acquistare un dvd,
          acquistare il brano on-line e le copie devono
          essere a disposizione del solo acquirente, non
          fatte per regalo ai
          compleanni.La tua affermazione è assurda: se così fosse, TUTTI i videoregistratori sarebbero illegali, te ne rendi conto? Se registri un film dalla televisione o dal satellite, non hai acquistato niente, eppure non infrangi nessuna legge.
  • La SIAE scrive:
    Giusto
    L'Europa dice sì all'istituzione dell'Equo Compenso: L'Equo Compenso dice sì all'istituzione dell'Europa.Una mano lava l'altra, una mano aiuta l'altra, una mano paga l'Equo Compenso e l'altra... anche. :@In fede,la SIAE
    • panda rossa scrive:
      Re: Giusto
      - Scritto da: La SIAE
      L'Europa dice sì all'istituzione dell'Equo
      Compenso: L'Equo Compenso dice sì all'istituzione
      dell'Europa.

      Una mano lava l'altra, una mano aiuta l'altra,
      una mano paga l'Equo Compenso e l'altra... anche.

      :@

      In fede,
      la SIAEEccoti qua.Vai a rispondere al sig. Rossi che chiedeva spiegazioni.Mi sono permesso di digli che avresti spiegato per bene.Non mi deludere.
      • La SIAE scrive:
        Re: Giusto
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: La SIAE

        L'Europa dice sì all'istituzione dell'Equo

        Compenso: L'Equo Compenso dice sì
        all'istituzione

        dell'Europa.



        Una mano lava l'altra, una mano aiuta
        l'altra,

        una mano paga l'Equo Compenso e l'altra...
        anche.



        :@



        In fede,

        la SIAE

        Eccoti qua.
        Vai a rispondere al sig. Rossi che chiedeva
        spiegazioni.Altrimenti? :@
        • panda rossa scrive:
          Re: Giusto
          - Scritto da: La SIAE
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: La SIAE


          L'Europa dice sì all'istituzione dell'Equo


          Compenso: L'Equo Compenso dice sì

          all'istituzione


          dell'Europa.





          Una mano lava l'altra, una mano aiuta

          l'altra,


          una mano paga l'Equo Compenso e l'altra...

          anche.





          :@





          In fede,


          la SIAE



          Eccoti qua.

          Vai a rispondere al sig. Rossi che chiedeva

          spiegazioni.

          Altrimenti? :@Altrimenti non paga l'equo compenso.Lo dicevo per te.
          • La SIAE scrive:
            Re: Giusto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: La SIAE

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: La SIAE



            L'Europa dice sì all'istituzione
            dell'Equo



            Compenso: L'Equo Compenso dice sì


            all'istituzione



            dell'Europa.







            Una mano lava l'altra, una mano
            aiuta


            l'altra,



            una mano paga l'Equo Compenso e
            l'altra...


            anche.







            :@







            In fede,



            la SIAE





            Eccoti qua.


            Vai a rispondere al sig. Rossi che
            chiedeva


            spiegazioni.



            Altrimenti? :@

            Altrimenti non paga l'equo compenso.
            Lo dicevo per te.Ahhh, adesso abbassi la voce eh? :@
          • panda rossa scrive:
            Re: Giusto
            - Scritto da: La SIAE
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: La SIAE


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: La SIAE




            L'Europa dice sì
            all'istituzione

            dell'Equo




            Compenso: L'Equo Compenso
            dice




            all'istituzione




            dell'Europa.









            Una mano lava l'altra, una
            mano

            aiuta



            l'altra,




            una mano paga l'Equo Compenso
            e

            l'altra...



            anche.









            :@









            In fede,




            la SIAE







            Eccoti qua.



            Vai a rispondere al sig. Rossi che

            chiedeva



            spiegazioni.





            Altrimenti? :@



            Altrimenti non paga l'equo compenso.

            Lo dicevo per te.

            Ahhh, adesso abbassi la voce eh? :@Guarda che anche abbassando la voce si paga lo stesso l'equo compenso.Rileggiti il capitolo che parla di "sottofondo".
  • Enjoy with Us scrive:
    Gli Eurofurbi!
    Si continua a tenere separato l'equo compenso dalla repressione della pirateria e dall'uso di lucchetti digitali che limitano/impediscono le copie.O si decide che i DRM e relativi lucchetti sono cosa buona e giusta e che l'utente non ha alcun diritto alla copia privata e lo si persegue o si decide di mettere una tassa sui supporti di registrazione in modo da rendere lecita la copia privata e di remunerare così la perdita di introiti dei possessori dei diritti!O l'una o l'altra!Non tutte e due le cose assieme!Inoltre ancora nessuno mi ha spiegato come mai un brevetto sui farmaci abbia una vita utile dall'inizio della commercializzazione di circa 10 anni ed invece un diritto d'autore duri 70-100 anni dalla morte dell'ultimo degli autori!A queste condizioni, visto che tanto una tassa sui supporti comunque la si paga mi pare ovvio e moralmente doveroso PIRATARE, PIRATARE TUTTO IL POSSIBILE, SEMPRE E COMUNQUE!
    • Sussi & Biribissi scrive:
      Re: Gli Eurofurbi!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Si continua a tenere separato l'equo compenso
      dalla repressione della pirateria e dall'uso di
      lucchetti digitali che limitano/impediscono le
      copie.Come è giusto che sia. Stai confondendo molte cose diverse fra di loro.
      O si decide che i DRM e relativi lucchetti sono
      cosa buona e giusta e che l'utente non ha alcun
      diritto alla copia privata I DRM e i relativi lucchetti sono stabiliti dal produttore di supporti e di dispositivi. Non riguardano né la legislazione, né la tassazione. Tra l'altro, a quanto ne so io, sono tutti stati inventati e immessi sul mercato al di fuori dell'Europa, e solo in seguito importati; quindi la cosa è anche poco pertinente.
      e lo si persegue o si
      decide di mettere una tassa sui supporti di
      registrazione in modo da rendere lecita la copia
      privata La copia privata <B
      è lecita </B
      . Purché si possegga l'originale. Illecito è il lucro sulle copie, e anche la condivisione con infiniti utenti di una copia, indipendentemente che si sia acquistato l'originale o meno.
      O l'una o l'altra!E invece ti devi sorbire l'una, e l'altra. E ancora molto a lungo. Funziona così: chi legifera non legge gli sfoghi su PI.
      Inoltre ancora nessuno mi ha spiegato come mai un
      brevetto sui farmaci abbia una vita utile
      dall'inizio della commercializzazione di circa 10
      anni ed invece un diritto d'autore duri 70-100
      anni dalla morte dell'ultimo degli
      autori!Tutti i brevetti, non solo quelli sui farmaci.Lo sfruttamento commerciale di un'invenzione è cosa diversa dagli introiti derivanti da un'opera dell'ingegno. Giusto per restare nell'ambito dei farmaci, questi servono a guarire le persone, non a intrattenere o ad abbellire le pareti di una stanza. :-) Sono due cose diverse quindi non solo perché regolate da leggi diverse, ma proprio come concetto di base.
      A queste condizioni, visto che tanto una tassa
      sui supporti comunque la si paga mi pare ovvio e
      moralmente doveroso PIRATARE, PIRATARE TUTTO IL
      POSSIBILE, SEMPRE E
      COMUNQUE!L'istigazione è riferita all'Italia, o anche al Giappone, dove si viene incarcerati per questo?http://punto-informatico.it/3569855/PI/News/giappone-manette-giornalisti-del-ripping.aspx
      • so chi sei scrive:
        Re: Gli Eurofurbi!
        - Scritto da: Sussi & Biribissi
        L'istigazione è riferita all'Italia, o anche al
        Giappone, dove si viene incarcerati per
        questo?

        http://punto-informatico.it/3569855/PI/News/giappoCasualmente un articolo in cui il commentatore Leguleio la faceva da padrone.Casualmente.
      • panda rossa scrive:
        Re: Gli Eurofurbi!
        - Scritto da: Sussi & Biribissi
        - Scritto da: Enjoy with Us


        Si continua a tenere separato l'equo compenso

        dalla repressione della pirateria e dall'uso
        di

        lucchetti digitali che limitano/impediscono
        le

        copie.

        Come è giusto che sia.No. Non e' giusto.Stai confondendo cio' che e' giusto da cio' che e' legale.Secondo la legge, in alcuni posti e in alcuni tempi la schiavitu' e' legale, il lavoro minorile e' legale, lo sfruttamento di prostituzione minorile e' legale, il rispedire al paese del dittatore la moglie e la figlia di un suo oppositore in esilio e' legale...Ma da qui a dire che e' giusto ce ne sono di oceani...
        Stai confondendo molte
        cose diverse fra di
        loro.Tu pure.

        O si decide che i DRM e relativi lucchetti
        sono

        cosa buona e giusta e che l'utente non ha
        alcun

        diritto alla copia privata

        I DRM e i relativi lucchetti sono <s
        stabiliti </s
        <b
        imposti </b
        dal
        produttore di supporti e di dispositivi. Non
        riguardano né la legislazione, né la tassazione.Riguardano il non permettere di esercitare il diritto di proprieta' dell'oggetto a chi lo ha acquistato.
        Tra l'altro, a quanto ne so io, sono tutti stati
        inventati e immessi sul mercato al di fuori
        dell'Europa, e solo in seguito importati; quindi
        la cosa è anche poco
        pertinente.Le mine antiuomo sono vietate in europa.Analogamente potrebbero vietare anche i drm, se non ci fossero meschini interessi dietro.

        e lo si persegue o si

        decide di mettere una tassa sui supporti di

        registrazione in modo da rendere lecita la
        copia

        privata

        La copia privata <B
        è lecita </B
        .
        Purché si possegga l'originale.Voglio vederti fare una copia senza possedere l'originale!
        Illecito è il lucro sulle copie, Peccato che i primi a lucrare sulle copie siano proprio gli intermediari parassiti.
        e anche la
        condivisione con infiniti utenti di una copia,
        indipendentemente che si sia acquistato
        l'originale o meno.A questo abominio legale porremo presto una correzione per poter ripristinare per sempre la legalita'.

        O l'una o l'altra!

        E invece ti devi sorbire l'una, e l'altra. E
        ancora molto a lungo.Io proprio non mi sorbisco niente.
        Funziona così: chi legifera non legge gli sfoghi
        su PI.Gia'. Preferisce intascare laute mazzette invece che legiferare a vantaggio della cittadinanza e della cultura.

        Inoltre ancora nessuno mi ha spiegato come
        mai
        un

        brevetto sui farmaci abbia una vita utile

        dall'inizio della commercializzazione di
        circa
        10

        anni ed invece un diritto d'autore duri
        70-100

        anni dalla morte dell'ultimo degli

        autori!

        Tutti i brevetti, non solo quelli sui farmaci.
        Lo sfruttamento commerciale di un'invenzione è
        cosa diversa dagli introiti derivanti da un'opera
        dell'ingegno. Giusto per restare nell'ambito dei
        farmaci, questi servono a guarire le persone, non
        a intrattenere o ad abbellire le pareti di una
        stanza. :-)Qualunque brevetto e' finalizzato a migliorare la qualita' della vita.Non puoi mica fare dei distinguo se una cosa migliora la qualita' della vita per 5 minuti e un'altra per 5 anni.
        Sono due cose diverse quindi non solo
        perché regolate da leggi diverse, ma proprio come
        concetto di base.E' sbagliato che siano diverse.

        A queste condizioni, visto che tanto una
        tassa

        sui supporti comunque la si paga mi pare
        ovvio
        e

        moralmente doveroso PIRATARE, PIRATARE TUTTO
        IL

        POSSIBILE, SEMPRE E

        COMUNQUE!

        L'istigazione è riferita all'Italia, o anche al
        Giappone, dove si viene incarcerati per
        questo?In america se ammazzi un ragazzo XXXXX vieni assolto.In giappone se copi un mp3 vai al gabbio.In italia, che e' equidistante, vieni semplicemente prescritto in entrambi i casi (se sei ricco, altrimenti vai al gabbio sempre e comunque, soprattutto se sei extracomunitario).
        • punto nera scrive:
          Re: Gli Eurofurbi!
          - Scritto da: panda rossa
          In america se ammazzi un ragazzo XXXXX vieni
          assolto.
          In italia, che e' equidistante, vieni
          semplicemente prescritto in entrambi i casi (se
          sei ricco, altrimenti vai al gabbio sempre e
          comunque, soprattutto se sei
          extracomunitario).E questo ci da una chiarissima idea della visione distorta che hai del mondo, sei per caso un beneficiario della legge 180?
        • Sussi & Biribissi scrive:
          Re: Gli Eurofurbi!
          - Scritto da: panda rossa

          Come è giusto che sia.

          No. Non e' giusto.
          Stai confondendo cio' che e' giusto da cio' che
          e'
          legale.Io parto dalle leggi in vigore oggi. Giuste o sbagliate che siano, sono un dato di fatto.Chi parte dalle sue personali fantasie, è meglio che non discuta con me.
          Secondo la legge, in alcuni posti e in alcuni
          tempi la schiavitu' e' legale, <B
          Era </B
          legale.La Mauritania è stato l'ultimo posto ad abolirla, nel 2007.
          il lavoro minorile
          e' legale, Dipende cosa intendi "minorile". A 13 anni si può lavorare in alcuni Paesi della UE. E, in parte, dipende cosa intendi per lavoro, perché a "Ti lascio una canzone" ci sono bambini di 10 anni che fanno i divi e sono trattati come divi, anche se sui compensi non so come funzioni. Sicuramente gli spot vengono pagati come con qualsiasi programma con adulti.
          lo sfruttamento di prostituzione
          minorile e' legale, No, qui credo che siano leggende urbane. Nessun Paese ammette più la prostituzione minorile, ci sono convenzioni Onu molto severe. Diciamo che alcuni chiudono un occhio.
          il rispedire al paese del
          dittatore la moglie e la figlia di un suo
          oppositore in esilio e'
          legale...Gli errori sono legali. In generale, poi esistono casi che per una negligenza prevedono un reato, ma colposo, che è molto meno grave del doloso.
          Ma da qui a dire che e' giusto ce ne sono di
          oceani...Parlavo solo del distinguere la questione dell'equo compenso dalle leggi sulla pirateria. Non di altro.
          Riguardano il non permettere di esercitare il
          diritto di proprieta' dell'oggetto a chi lo ha
          acquistato.Lo dici tu.La legge ha definizioni più sottili sulla proprietà intellettuale, definizioni che non sarai mai in grado di capire.
          Le mine antiuomo sono vietate in europa.
          Analogamente potrebbero vietare anche i drm, se
          non ci fossero meschini interessi
          dietro.Potrebbero, sì.Se non è sucXXXXX, ripeto, parliamo della realtà, e non delle tue fantasie, che non interessano a nessuno.Ti ricordo che una nazione europea, anche se fuori dalla UE, la Norvegia, ha sancito che <B
          la rimozione dei DRM è lecita </B
          . DVD Jon è un uomo libero. A volte basta un minimo di ingegno, senza ricorrere a guerre commerciali fra Usa ed Europa per futili motivi come i DRM.

          La copia privata <B
          è lecita
          </B

          .

          Purché si possegga l'originale.

          Voglio vederti fare una copia senza possedere
          l'originale!Tecnicamente si può sempre fare.I problemi possono nascere in sede legale, se non si riesce a dimostrare di possedere l'originale.

          Illecito è il lucro sulle copie,

          Peccato che i primi a lucrare sulle copie siano
          proprio gli intermediari
          parassiti.Un'altra delle tue fantasie malate.Hai rotto tutti quanti qui sul forum.
          A questo abominio legale porremo presto una
          correzione per poter ripristinare per sempre la
          legalita'.Oggi hai bevuto un po' troppo, eh?!?
          Gia'. Preferisce intascare laute mazzette invece
          che legiferare a vantaggio della cittadinanza e
          della
          cultura.Fatti furbo e intasca anche tu. Qual è il problema?Sicuramente non l'etica, visti i tuoi commenti.
          Qualunque brevetto e' finalizzato a migliorare la
          qualita' della
          vita.Mai detto il contrario.Anche se su certi brevetti sulle armi, avrei delle riserve....
          Non puoi mica fare dei distinguo se una cosa
          migliora la qualita' della vita per 5 minuti e
          un'altra per 5
          anni.E infatti i brevetti hanno tutti la stessa durata: 20 anni.

          Sono due cose diverse quindi non solo

          perché regolate da leggi diverse, ma proprio
          come

          concetto di base.

          E' sbagliato che siano diverse.È così. Punto e basta.Per fortuna gli uomini del passato, che hanno regolato queste materie, che ultimamente vengono aggiornate solo nei dettagli, avevano più raziocinio di te.Devo fare una precisazione, i brevetti durano 20 anni dall'invenzione, non 10.
          In america se ammazzi un ragazzo XXXXX vieni
          assolto.Hai una visione della realtà da centro sociale arrabbiato.Anche questa, nemmeno la commento.
          In giappone se copi un mp3 vai al gabbio.Uno solo non saprei. Se sono tanti, e se ti fai pizzicare, sì.
          • uhm scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            Leguleio, sei tu?
          • panda rossa scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: Sussi & Biribissi

            Voglio vederti fare una copia senza possedere

            l'originale!


            Tecnicamente si può sempre fare.Non si puo' fare neppure tecnicamente!Finche' non esce il dvd, circolano solodegli schifosissimi camcod.Solo quando esce il dvd arrivano i dvdrip.Quindi ci vuole un originale per fare una copia.
            I problemi possono nascere in sede legale, se non
            si riesce a dimostrare di possedere l'originale.Non funziona cosi'.E' onere dell'accusa dimostrare.Non della difesa.Io non sono piu' obbligato a conservare prove d'acquisto.E l'originale posso averlo rotto, perso o chissa'...Per fortuna mi sono fatto la copia. 8)


            Illecito è il lucro sulle copie,



            Peccato che i primi a lucrare sulle copie
            siano

            proprio gli intermediari

            parassiti.

            Un'altra delle tue fantasie malate.
            Hai rotto tutti quanti qui sul forum.Li ho rotti solo a te e a tutti i parassiti come te.Quindi sono soddisfatto della mia opera.

            A questo abominio legale porremo presto una

            correzione per poter ripristinare per sempre
            la

            legalita'.

            Oggi hai bevuto un po' troppo, eh?!?Tu invece sei in evidente crisi di astinenza.

            Gia'. Preferisce intascare laute mazzette
            invece

            che legiferare a vantaggio della
            cittadinanza
            e

            della

            cultura.

            Fatti furbo e intasca anche tu. Qual è il
            problema?
            Sicuramente non l'etica, visti i tuoi commenti.E il tuo problema qual e' invece?Fai parte della filiera di parassiti, per caso?

            Qualunque brevetto e' finalizzato a
            migliorare
            la

            qualita' della

            vita.

            Mai detto il contrario.
            Anche se su certi brevetti sulle armi, avrei
            delle riserve....E' innegabile che le armi moderne abbiano migliorato la qualita' della vita di chi le impugna.Un bel pulsante rosso da premere comodamente seduto nella torre di controllo, invece di un grilletto da premere stando in prima linea.Vuoi mettere?Certo, dall'altra parte del fronte la qualita' della vita peggiora, ma e' lo scopo delle armi...

            Non puoi mica fare dei distinguo se una cosa

            migliora la qualita' della vita per 5 minuti
            e

            un'altra per 5

            anni.

            E infatti i brevetti hanno tutti la stessa
            durata: 20 anni.Ma il (C) invece ha una durata imprecisata che tendono a dilatare sempre di piu'.


            Sono due cose diverse quindi non solo


            perché regolate da leggi diverse, ma
            proprio

            come


            concetto di base.



            E' sbagliato che siano diverse.

            È così. Punto e basta.Giusto.Lo dissero anche a Rosa Parks.
            Per fortuna gli uomini del passato, che hanno
            regolato queste materie, che ultimamente vengono
            aggiornate solo nei dettagli, avevano più
            raziocinio di te.Gli uomini del passato che stai citando tu sono la lobby degli editori.E lo strumento che hanno usato per regolare queste materie era olio (quello che si usa per ungere).
            Devo fare una precisazione, i brevetti durano 20
            anni dall'invenzione, non 10.Sempre meno che 70 dalla morte dell'inventore.

            In america se ammazzi un ragazzo XXXXX vieni

            assolto.

            Hai una visione della realtà da centro sociale
            arrabbiato.
            Anche questa, nemmeno la commento.Si tratta di cronaca recente.Non li leggi i giornali online? Sono gratis!

            In giappone se copi un mp3 vai al gabbio.

            Uno solo non saprei. Se sono tanti, e se ti fai
            pizzicare, sì.La legge non si fa coi se.C'e' il gabbio.Vuoi il link all'articolo o te lo sai cercare da solo?
          • Sussi & Biribissi scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: panda rossa
            Non si puo' fare neppure tecnicamente!
            Finche' non esce il dvd, circolano solodegli
            schifosissimi
            camcod.Intendevo la copia del DVD o del CD, infatti.Alle copie della pellicola in 35 mm o del nastro master non pensavo, francamente.
            Non funziona cosi'.
            E' onere dell'accusa dimostrare.Sì. E se dimostra davanti a un giudice che la copia non l'hai mai avuta, il proXXXXX lo perdi. Semplice. Mica ci vuole chissà quale perizia per convincere un giudice.

            Un'altra delle tue fantasie malate.

            Hai rotto tutti quanti qui sul forum.

            Li ho rotti solo a te e a tutti i parassiti come
            te.
            Quindi sono soddisfatto della mia opera.No, ripeto, sei un disco rotto che ha rotto.Sempre i soliti slogan prefabbricati.


            A questo abominio legale porremo presto
            una


            correzione per poter ripristinare per
            sempre

            la


            legalita'.



            Oggi hai bevuto un po' troppo, eh?!?

            Tu invece sei in evidente crisi di astinenza.Quando parlerò di abominio riferito al diritto d'autore, magari qualche sopspetto potrei anche destarlo.Per ora l'espressione biblica è tua. Lo stato mentale lo lascio giudicare ai lettori.


            Gia'. Preferisce intascare laute
            mazzette

            invece


            che legiferare a vantaggio della

            cittadinanza

            e


            della


            cultura.



            Fatti furbo e intasca anche tu. Qual è il

            problema?

            Sicuramente non l'etica, visti i tuoi
            commenti.

            E il tuo problema qual e' invece?
            Fai parte della filiera di parassiti, per caso?Non rispondere a una domanda con un'altra domanda.Io un consiglio te l'ho dato. Se pensi che sia così facile intascare mazzette, e che sia legale, datti alla politica anche tu e inizia. Sempre meglio che pensare ai sistemi.Vediamo quanti "lobbysti" ti contattano.
            Ma il (C) invece ha una durata imprecisata che
            tendono a dilatare sempre di
            piu'.Si vede che gli artisti sono più bravi degli inventori a far sentire le proprie ragioni.O più banalmente, che il divertimento, la fruizione dell'arte non sono un diritto. Se non ti piace, smetti di vedere film e ascoltare musica. La salute è un diritto.


            E' sbagliato che siano diverse.



            È così. Punto e basta.

            Giusto.
            Lo dissero anche a Rosa Parks.Tu non sei nemmeno lontanamente Rosa Parks.E i neri negli Stati Uniti erano percentualmente 100 volte le persone che hanno le idee assurde che tu propali qui. Quindi è meglio che ti rassegni da subito: fra dieci e fra venti anni sarai ancora qui a dire le stesse cose, perché nulla sarà cambiato, se non alcuni aggiustamenti superficiali.

            Per fortuna gli uomini del passato, che hanno

            regolato queste materie, che ultimamente
            vengono

            aggiornate solo nei dettagli, avevano più

            raziocinio di te.

            Gli uomini del passato che stai citando tu sono
            la lobby degli
            editori.No. Le leggi sul diritto d'autore sono nate con gli autori. SIAE, RIAA, multinazionali del disco e del cinema non esistevano e nemmeno potevano esistere, visto che i dischi e il cinema non erano stati inventati.Una protezione sistematica e continuativa delle invenzioni brevettabili inizia a Venezia nel 1450. Leggi generali, che riconoscevano anche i diritti d'autore di paesi stranieri, risalgono alla metà dell'Ottocento. E più o meno a quella data il riconoscimento dei brevetti.
            E lo strumento che hanno usato per regolare
            queste materie era olio (quello che si usa per
            ungere).Non ammetti che le persone che hanno idee diverse dalle tue siano più razionali di te.Per te al mondo esiste solo la corruzione e gli interessi poco puliti.L'unico puro sei tu. Dove l'ho già sentita?
          • Izio01 in trasferta scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: Sussi & Biribissi
            - Scritto da: panda rossa



            Come è giusto che sia.



            No. Non e' giusto.

            Stai confondendo cio' che e' giusto da cio'
            che

            e'

            legale.

            Io parto dalle leggi in vigore oggi. Giuste o
            sbagliate che siano, sono un dato di
            fatto.
            Chi parte dalle sue personali fantasie, è meglio
            che non discuta con me.
            Fortunatamente uno è ancora libero di pensare che soldi estorti a favore di una casta di parassiti, sia pure col bollino di legalità apposto dai nostri INCORRUTTIBILI politici, è una vera schifezza.
          • Sussi & Biribissi scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: Izio01 in trasferta
            Fortunatamente uno è ancora libero di pensare che
            soldi estorti a favore di una casta di parassiti,
            sia pure col bollino di legalità apposto dai
            nostri INCORRUTTIBILI politici, è una vera
            schifezza.Pensare sì.Accusare è un po' diverso.
          • panda rossa scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: Sussi & Biribissi
            - Scritto da: Izio01 in trasferta


            Fortunatamente uno è ancora libero di
            pensare
            che

            soldi estorti a favore di una casta di
            parassiti,

            sia pure col bollino di legalità apposto dai

            nostri INCORRUTTIBILI politici, è una vera

            schifezza.

            Pensare sì.
            Accusare è un po' diverso.Aveva ragione Don Giulio.Ci si azzecca!
        • Izio01 in trasferta scrive:
          Re: Gli Eurofurbi!
          - Scritto da: panda rossa

          In america se ammazzi un ragazzo XXXXX vieni
          assolto.
          In giappone se copi un mp3 vai al gabbio.
          Panda, lo dico a te perché penso che ti interessi vedere le cose da più punti di vista. Scusa ma in questi giorni sto leggendo una serie di assurdità al riguardo, riportate da siti che evidentemente hanno interesse a fare notizia più che alla verità. Da Euronews: "...Chiedendo giustizia nei confronti di George Zimmerman, a cui è bastato vedere un ragazzo col cappuccio in testa per insospettirsi e aprire il fuoco".FALSO, come ampiamente documentato. Il ragazzo aveva appena rotto il naso a Zimmermann e gli stava pestando la testa nel marciapiede, quando questo ha reagito sparando. Ci sono anche le foto delle lesioni e per chi sostiene che Zimmermann se le sarebbe inflitte da solo, è stato appurato che le nocche dell'altro portavano i segni dei colpi inferti. Non sembra affatto una montatura.Poi uno è libero di continuare a pensare che si tratti di un orribile caso di razzismo e che l'assoluzione sia ingiusta, ma almeno raccontiamo le cose nel modo giusto, senza "abbellirle" a seconda dei propri gusti.
          • Gracchus Babeuf scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: Izio01 in trasferta

            In america se ammazzi un ragazzo XXXXX vieni

            assolto.

            In giappone se copi un mp3 vai al gabbio.



            Panda, lo dico a te perché penso che ti interessi
            vedere le cose da più punti di vista. Scusa ma in
            questi giorni sto leggendo una serie di assurdità
            al riguardo, riportate da siti che evidentemente
            hanno interesse a fare notizia più che alla
            verità. Ah, perché esistono siti interessati alla verità? Indicameli, io li cerco come la titina. :-DE se le montature a sporchi fini di clic fossero solo su ammazzamenti in America, me ne potrei anche XXXXXXX. Guarda come in Italia hanno avvelenato i pozzi di un dibattito già delicato di per sé:http://www.ilpost.it/davidedeluca/2013/07/15/la-lettera-di-bondi-sullilva/È sottinteso che d'ora in poi nessuno coinvolto nell'inchiesta parlerà con giornalisti né divulgherà documenti oltre lo stretto necessario. Se l'effetto è quello di vederseli completamente travisati per qualche clic in più...
          • panda rossa scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: Izio01 in trasferta
            - Scritto da: panda rossa



            In america se ammazzi un ragazzo XXXXX vieni

            assolto.

            In giappone se copi un mp3 vai al gabbio.



            Panda, lo dico a te perché penso che ti interessi
            vedere le cose da più punti di vista. Ci provo...
            Scusa ma in
            questi giorni sto leggendo una serie di assurdità
            al riguardo, riportate da siti che evidentemente
            hanno interesse a fare notizia più che alla
            verità. E' da parecchio che gli organi di informazione, invece di informazione cercano di fare audience.
            Da Euronews: "...Chiedendo giustizia nei
            confronti di George Zimmerman, a cui è bastato
            vedere un ragazzo col cappuccio in testa per
            insospettirsi e aprire il
            fuoco".
            FALSO, come ampiamente documentato. Il ragazzo
            aveva appena rotto il naso a Zimmermann e gli
            stava pestando la testa nel marciapiede, quando
            questo ha reagito sparando. Ci sono anche le foto
            delle lesioni e per chi sostiene che Zimmermann
            se le sarebbe inflitte da solo, è stato appurato
            che le nocche dell'altro portavano i segni dei
            colpi inferti. Non sembra affatto una
            montatura.Non so. Non ho seguito la vicenda e questa cosa che mi dici non l'avevo mica letta. Se le cose stanno cosi', i margini per la legittima difesa ci sono e anche belli ampi.
            Poi uno è libero di continuare a pensare che si
            tratti di un orribile caso di razzismo e che
            l'assoluzione sia ingiusta, ma almeno raccontiamo
            le cose nel modo giusto, senza "abbellirle" a
            seconda dei propri gusti.Io non so, non ho seguito.So di questo episodio solo perche' ne hanno parlato parecchio e mi e' capitato davanti al naso piu' volte, ma non fa parte di quelle storie che mi metto ad approfondire.Quello che ho citato poco sopra non era propriamente l'episodio, ma il modo in cui l'episodio e' stato presentato da certa stampa.Come del resto all'estremo opposto il caso del giapponese finito in galera per un mp3. Magari c'era dell'altro ma non ce lo hanno voluto dire.Morale della favola: tutte le notizie vengono manipolate o alterate a seconda delle circostanze.
          • Izio01 in trasferta scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Izio01 in trasferta

            - Scritto da: panda rossa





            In america se ammazzi un ragazzo XXXXX
            vieni


            assolto.


            In giappone se copi un mp3 vai al
            gabbio.






            Panda, lo dico a te perché penso che ti
            interessi

            vedere le cose da più punti di vista.

            Ci provo...


            Scusa ma in

            questi giorni sto leggendo una serie di
            assurdità

            al riguardo, riportate da siti che
            evidentemente

            hanno interesse a fare notizia più che alla

            verità.

            E' da parecchio che gli organi di informazione,
            invece di informazione cercano di fare
            audience.


            Da Euronews: "...Chiedendo giustizia nei

            confronti di George Zimmerman, a cui è
            bastato

            vedere un ragazzo col cappuccio in testa per

            insospettirsi e aprire il

            fuoco".

            FALSO, come ampiamente documentato. Il
            ragazzo

            aveva appena rotto il naso a Zimmermann e gli

            stava pestando la testa nel marciapiede,
            quando

            questo ha reagito sparando. Ci sono anche le
            foto

            delle lesioni e per chi sostiene che
            Zimmermann

            se le sarebbe inflitte da solo, è stato
            appurato

            che le nocche dell'altro portavano i segni
            dei

            colpi inferti. Non sembra affatto una

            montatura.

            Non so.
            Non ho seguito la vicenda e questa cosa che mi
            dici non l'avevo mica letta. Se le cose stanno
            cosi', i margini per la legittima difesa ci sono
            e anche belli
            ampi.


            Poi uno è libero di continuare a pensare che
            si

            tratti di un orribile caso di razzismo e che

            l'assoluzione sia ingiusta, ma almeno
            raccontiamo

            le cose nel modo giusto, senza "abbellirle" a

            seconda dei propri gusti.

            Io non so, non ho seguito.
            So di questo episodio solo perche' ne hanno
            parlato parecchio e mi e' capitato davanti al
            naso piu' volte, ma non fa parte di quelle storie
            che mi metto ad
            approfondire.
            Qua tiene banco, impossibile non interessarsi.
            Quello che ho citato poco sopra non era
            propriamente l'episodio, ma il modo in cui
            l'episodio e' stato presentato da certa
            stampa.
            Sante parole. Sai che la NBC ha trasmesso la chiamata di Zimmermann alla polizia TAGLIANDO la parte in cui il poliziotto gli ha chiesto la razza del sospetto? In questo modo risultava che Zimmermann avesse spontaneamente riferito la razza, quando in realtà l'ha fatto solo in risposta ad una domanda precisa.Stendiamo un velo pietoso su come la riportano i media italiani.
            Come del resto all'estremo opposto il caso del
            giapponese finito in galera per un mp3. Magari
            c'era dell'altro ma non ce lo hanno voluto
            dire.
            Temo proprio che in quel caso non ci fosse dell'altro. Credo che sia la versione nipponica della multa di 14 fantastiliardi e mezzo per chi scarica una canzone. "Colpirne uno per educarne cento".Pur essendo personalmente contrario alla pirateria, non sopporto i servi delle major quando gongolano al vedere questa sproporzione ASSURDA tra pena e "reato".
            Morale della favola: tutte le notizie vengono
            manipolate o alterate a seconda delle
            circostanze.
          • Allibito scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: Izio01 in trasferta
            - Scritto da: panda rossa



            In america se ammazzi un ragazzo XXXXX vieni

            assolto.

            In giappone se copi un mp3 vai al gabbio.



            Panda, lo dico a te perché penso che ti interessi
            vedere le cose da più punti di vista. Scusa ma in
            questi giorni sto leggendo una serie di assurdità
            al riguardo, riportate da siti che evidentemente
            hanno interesse a fare notizia più che alla
            verità. Da Euronews: "...Chiedendo giustizia nei
            confronti di George Zimmerman, a cui è bastato
            vedere un ragazzo col cappuccio in testa per
            insospettirsi e aprire il
            fuoco".
            FALSO, come ampiamente documentato. Il ragazzo
            aveva appena rotto il naso a Zimmermann e gli
            stava pestando la testa nel marciapiede, quando
            questo ha reagito sparando. Ci sono anche le foto
            delle lesioni e per chi sostiene che Zimmermann
            se le sarebbe inflitte da solo, è stato appurato
            che le nocche dell'altro portavano i segni dei
            colpi inferti. Non sembra affatto una
            montatura.
            Poi uno è libero di continuare a pensare che si
            tratti di un orribile caso di razzismo e che
            l'assoluzione sia ingiusta, ma almeno raccontiamo
            le cose nel modo giusto, senza "abbellirle" a
            seconda dei propri
            gusti.Assolutamente sottoscrivibile.
      • so chi sei scrive:
        Re: Gli Eurofurbi!
        - Scritto da: Sussi & Biribissi
        L'istigazione è riferita all'Italia, o anche al
        Giappone, dove si viene incarcerati per
        questo?

        http://punto-informatico.it/3569855/PI/News/giappoCasualmente un articolo in cui il commentatore Leguleio la faceva da padrone.Casualmente.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Gli Eurofurbi!
        - Scritto da: Sussi & Biribissi
        - Scritto da: Enjoy with Us


        Si continua a tenere separato l'equo compenso

        dalla repressione della pirateria e dall'uso
        di

        lucchetti digitali che limitano/impediscono
        le

        copie.

        Come è giusto che sia. Stai confondendo molte
        cose diverse fra di
        loro.

        Cose diverse?

        O si decide che i DRM e relativi lucchetti
        sono

        cosa buona e giusta e che l'utente non ha
        alcun

        diritto alla copia privata

        I DRM e i relativi lucchetti sono stabiliti dal
        produttore di supporti e di dispositivi. Non
        riguardano né la legislazione, né la tassazione.
        Come no visto che la legislazione prevede la copia privata, prevede addirittura una tassa sui supporti vergini ma nel contempo condanna l'infrazione dei DRM indispensabile a realizzarla!Come vedi ad essere confuso non sono Io!
        Tra l'altro, a quanto ne so io, sono tutti stati
        inventati e immessi sul mercato al di fuori
        dell'Europa, e solo in seguito importati; quindi
        la cosa è anche poco
        pertinente.

        Ah no le protezioni hardware anticopia le studiano e le producono anche in Italia, in ogni caso è insignificante dove vengano apposte tali protezioni, visto che il bene venduto deve rispettare le leggi del paese in cui lo si vende... l'equo compenso lo applicano su qualsiasi supporto e a favore di qualsiasi possessore di DRM a me risulta!


        e lo si persegue o si

        decide di mettere una tassa sui supporti di

        registrazione in modo da rendere lecita la
        copia

        privata

        La copia privata <B
        è lecita </B
        .
        Purché si possegga l'originale.
        Certo che è lecita solo se si possiede l'originale, peccato tuttavia che vengano consentiti sistemi di protezione che per legge non puoi craccare che ti impediscano di godere di tale diritto, nonostante ciò qualsiasi supporto di memorizzazione viene tassato alla fonte, con la scusa che potresti utilizzarlo per farti una tua copia privata.... Allora sta copia privata la posso fare o no? Le protezioni anticopia sono legittime o no?Come vedi non sono Io a fare confusioni...
        Illecito è il lucro sulle copie, e anche la
        condivisione con infiniti utenti di una copia,
        indipendentemente che si sia acquistato
        l'originale o
        meno.

        Che sia illecito lucrare sull'opera di ingegno altrui è fuori da ogni dubbio, che sia moralmente deprecabile condividere gratuitamente una copia è cosa invece allo stato attuale assolutamente doverosa!

        O l'una o l'altra!

        E invece ti devi sorbire l'una, e l'altra. E
        ancora molto a lungo.

        Funziona così: chi legifera non legge gli sfoghi
        su
        PI.
        Giustissimo e allora pirato a tutto spiano, chissà magari allora mi darà retta!



        Inoltre ancora nessuno mi ha spiegato come
        mai
        un

        brevetto sui farmaci abbia una vita utile

        dall'inizio della commercializzazione di
        circa
        10

        anni ed invece un diritto d'autore duri
        70-100

        anni dalla morte dell'ultimo degli

        autori!

        Tutti i brevetti, non solo quelli sui farmaci.
        Lo sfruttamento commerciale di un'invenzione è
        cosa diversa dagli introiti derivanti da un'opera
        dell'ingegno. Giusto per restare nell'ambito deiE perchè mai sussiste tale differenza? A me sembrano ambedue opere dell'ingegno umano e non vedo proprio il perchè debbano essere tutelate in modo tanto diverso!
        farmaci, questi servono a guarire le persone, non
        a intrattenere o ad abbellire le pareti di una
        stanza. :-) Sono due cose diverse quindi non solo
        perché regolate da leggi diverse, ma proprio come
        concetto di
        base.I farmaci appunto sono cosa ben più importante e costosa da ricercare e produrre rispetto ad una canzonetta o a un libro, ma 10 anni di brevetto bastano a far quadrare i conti delle multinazionali del farmaco... mi spieghi perchè mai ad una Disney o ad una Sony siano necessari 70-100 anni dalla morte dell'ultimo autore... trattandosi di prodotti di molto minore importanza rispetto ai farmaci si potrebbe quantomeno equipararne la durata del "brevetto"!



        A queste condizioni, visto che tanto una
        tassa

        sui supporti comunque la si paga mi pare
        ovvio
        e

        moralmente doveroso PIRATARE, PIRATARE TUTTO
        IL

        POSSIBILE, SEMPRE E

        COMUNQUE!

        L'istigazione è riferita all'Italia, o anche al
        Giappone, dove si viene incarcerati per
        questo?
        In Giappone non so se pagano l'equo compenso e visto che l'appello l'ho scritto in Italiano penso che più che Italia e canton Ticino non possa coinvolgere...
        • Sussi & Biribissi scrive:
          Re: Gli Eurofurbi!
          - Scritto da: Enjoy with Us

          Come è giusto che sia. Stai confondendo molte

          cose diverse fra di

          loro.
          Cose diverse?Assolutamente diverse, sì.L'unico labile nesso è che riguardano i contenuti. Solo quello.

          I DRM e i relativi lucchetti sono stabiliti
          dal

          produttore di supporti e di dispositivi. Non

          riguardano né la legislazione, né la
          tassazione.


          Come no visto che la legislazione prevede la
          copia privata, prevede addirittura una tassa sui
          supporti vergini ma nel contempo condanna
          l'infrazione dei DRM indispensabile a
          realizzarla!No, infrangere il DRM in sé non è reato. È reato dare istruzioni su come si fa a fine di lucro, e anche vendere programmi che hanno questa finalità. Finché la cosa avviene per uso personale e senza che vi sia coinvolto il denaro, è permesso.
          Come vedi ad essere confuso non sono Io!Cercando di smentire, confermi. :|

          Tra l'altro, a quanto ne so io, sono tutti
          stati

          inventati e immessi sul mercato al di fuori

          dell'Europa, e solo in seguito importati;
          quindi

          la cosa è anche poco

          pertinente.




          Ah no le protezioni hardware anticopia le
          studiano e le producono anche in Italia, Mah, alla Mondadori le stanno togliendo:http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/17161/mondadori-toglie-il-drm-dagli-ebook-dei-periodici/Altre case editrici non le hanno mai usate. Il punto è casomai che tutte le case produttrici di musica e di cinema sono solo delle controllate da multinazionali americane, e quindi adottano le politiche della casa madre.
          in ogni
          caso è insignificante dove vengano apposte tali
          protezioni, visto che il bene venduto deve
          rispettare le leggi del paese in cui lo si
          vende... A parte il fatto che la tua affermazione con il "deve" è terribilmente ingenua, perché l'alternativa è rinunciare ai prodotti audio e video americani, ripeto che il DRM non è illegale. In Europa serve a ben poco, visto che si può aggirare. La sentenza su DVD Jon è un precedente.
          l'equo compenso lo applicano su
          qualsiasi supporto e a favore di qualsiasi
          possessore di DRM a me
          risulta!Non so cosa intendi esattamente con "a favore". L'equo compenso rastrellato in Italia viene distribuito ai detentori di diritti presenti sul territorio italiano. Quello rastrellato in Canada ai detentori di diritto canadesi. E così via.L'apposizione di DRM o meno è del tutto ininfluente su questa redistribuzione.

          La copia privata <B
          è lecita
          </B

          .

          Purché si possegga l'originale.



          Certo che è lecita solo se si possiede
          l'originale, peccato tuttavia che vengano
          consentiti sistemi di protezione che per legge
          non puoi craccare Invece per la legge li puoi craccare. Per il produttore no.Per fortuna sono due ambiti diversi, anche se chi ha il dente avvelenato vuole pensare diversamente.
          tale diritto, nonostante ciò qualsiasi supporto
          di memorizzazione viene tassato alla fonte, con
          la scusa che potresti utilizzarlo per farti una
          tua copia privata.... Allora sta copia privata la
          posso fare o no? Sì, la puoi fare. Purché non a fine di lucro.
          Le protezioni anticopia sono
          legittime o
          no?Certo che sì.
          Come vedi non sono Io a fare confusioni...Hai un'enorme confusione in testa.Impossibile fare ragionamenti giusti partendo da convinzioni errate.
          Che sia illecito lucrare sull'opera di ingegno
          altrui è fuori da ogni dubbio, che sia moralmente
          deprecabile condividere gratuitamente una copia è
          cosa invece allo stato attuale assolutamente
          doverosa!Una strana frase: è doveroso deprecare la condivisione gratuita di una copia? Perché è quello che hai scritto.

          Funziona così: chi legifera non legge gli
          sfoghi

          su

          PI.



          Giustissimo e allora pirato a tutto spiano,
          chissà magari allora mi darà
          retta!Tolto che non capisco il senso di lamentarsi su PI e poi andare avanti indisturbati come prima: la pirateria esisteva fin dai tempi delle videocassette, e l'avevano combattuta inserendo un circuito nei videoregistratori (Macrovision) che disturbava il segnale in uscita dalle cassette originali. Si aggirava pure quello, sapendo come fare.La storia va avanti sempre uguale, e avvisaglie di cambiamenti all'orizzonte non ce ne sono. L'unico cambiamento che vedo è nel numero di persone che non si informano e sputano sentenze sul DRM e sull'equo compenso, che aumenta sempre (almeno qui su PI).

          Tutti i brevetti, non solo quelli sui
          farmaci.

          Lo sfruttamento commerciale di un'invenzione
          è

          cosa diversa dagli introiti derivanti da
          un'opera

          dell'ingegno. Giusto per restare nell'ambito
          dei

          E perchè mai sussiste tale differenza? Un medicinale salva la vita, o può salvarla.Una canzone o un film no.Ci sono anche considerazioni sulla velocità dell'innovazione tecnologica, perché un brevetto di esclusivo sfruttamento da parte di un solo soggetto blocca anche la ricerca di aziende che si basano sul quel prodotto per migliorarlo, o per combinarlo con altri brevetti. Quindi 20 anni bastano.Se una casa discografica non vuole mollare i diritti di sfruttamento di un brano, cioè lo vuole tenere nel cassetto, se ne compone un altro! Le note sono sette, e non sono coperte da brevetto. :-)
          I farmaci appunto sono cosa ben più importante e
          costosa da ricercare e produrre rispetto ad una
          canzonetta o a un libro, Potrei chiederti "e tu che ne sai?", visto che solo compositori e scrittori possono pronunciarsi. Dico invece che non c'entra nulla l'investimento pecuniario. Conta lo scopo.
          ma 10 anni di brevettoSono 20, in realtà. Ovunque, non solo in Europa.
          bastano a far quadrare i conti delle
          multinazionali del farmaco... mi spieghi perchè
          mai ad una Disney o ad una Sony siano necessari
          70-100 anni dalla morte dell'ultimo autore...
          trattandosi di prodotti di molto minore
          importanza rispetto ai farmaci si potrebbe
          quantomeno equipararne la durata del
          "brevetto"!Si potrebbe ma non si fa. Oh bella.Il mondo va avanti anche con il dissenso tuo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: Sussi & Biribissi
            No, infrangere il DRM in sé non è reato. Quindi il drm e' inutile.
            reato dare istruzioni su come si fa a fine di
            lucro, e anche vendere programmi che hanno questa
            finalità. Finché la cosa avviene per uso
            personale e senza che vi sia coinvolto il denaro,
            è permesso.Quindi come si spiegano hadopi e simili?

            Come vedi ad essere confuso non sono Io!

            Cercando di smentire, confermi. :|Conferma cosa?Che il vostro piccolo misero mondo e' altamente confusionario!

            Ah no le protezioni hardware anticopia le

            studiano e le producono anche in Italia,

            Mah, alla Mondadori le stanno togliendo:Evidentemente costano e stanno facendo una politica di taglio dei costi.
            Altre case editrici non le hanno mai usate. Il
            punto è casomai che tutte le case produttrici di
            musica e di cinema sono solo delle controllate da
            multinazionali americane, e quindi adottano le
            politiche della casa madre.Basterebbe fare delle buone leggi a livello nazionale, a tutela dei consumatori, come quella della garanzia biennale per esempio, e la casa madre se vuole vendere qua si deve adeguare!

            in ogni

            caso è insignificante dove vengano apposte
            tali

            protezioni, visto che il bene venduto deve

            rispettare le leggi del paese in cui lo si

            vende...

            A parte il fatto che la tua affermazione con il
            "deve" è terribilmente ingenua, perché
            l'alternativa è rinunciare ai prodotti audio e
            video americani, ripeto che il DRM non è
            illegale. Anche la copia non e' illegale.
            In Europa serve a ben poco, visto che
            si può aggirare. La sentenza su DVD Jon è un
            precedente.Ma perche' mi devo sbattere per esercitare un mio sacrosanto diritto?Come se la fiat ti vendesse un'auto senza darti la chiave e ti dicesse: "Ma tanto non e' illegale se scassini la portiera per entrare e colleghi i fili per accenderla!"


            La copia privata <B
            è lecita

            </B


            .


            Purché si possegga l'originale.






            Certo che è lecita solo se si possiede

            l'originale, peccato tuttavia che vengano

            consentiti sistemi di protezione che per
            legge

            non puoi craccare

            Invece per la legge li puoi craccare. Per il
            produttore no.E siccome stiamo andando nella direzione in cui il produttore ha il potere di toglierti il giocattolo da remoto...
            Per fortuna sono due ambiti diversi, anche se chi
            ha il dente avvelenato vuole pensare
            diversamente.Non sono ambiti diversi.I DRM stanno diventando sempre piu' invasivi.Abbiamo gia' visto drm che hanno danneggiato apparecchiature, altri che hanno corrotto il software preesistente, aggiornamenti obbligatori senza i quali il sistema smette di funzionare e coi quali perdi dei fondamentali diritti di fare con l'oggetto quello che ti pare...

            tale diritto, nonostante ciò qualsiasi
            supporto

            di memorizzazione viene tassato alla fonte,
            con

            la scusa che potresti utilizzarlo per farti
            una

            tua copia privata.... Allora sta copia
            privata
            la

            posso fare o no?

            Sì, la puoi fare. Purché non a fine di lucro.E allora perche' invece di dare del ladro alla gente non lo scrivono chiaramente "Sei libero di copiare e di ridistribuire purche' non chiedi dei soldi."

            Le protezioni anticopia sono

            legittime o

            no?

            Certo che sì.


            Come vedi non sono Io a fare confusioni...

            Hai un'enorme confusione in testa.A me pare che ce l'abbia tu.Prima dici che sono legali, poi dici che non lo sono, poi dici che si possono togliere, poi dici che loro li possono mettere.E alla fine concludi che quelli confusi siamo noi.
            Impossibile fare ragionamenti giusti partendo da
            convinzioni errate.No, con te e' impossibile fare ragionamenti tout court.

            Che sia illecito lucrare sull'opera di
            ingegno

            altrui è fuori da ogni dubbio, che sia
            moralmente

            deprecabile condividere gratuitamente una
            copia
            è

            cosa invece allo stato attuale assolutamente

            doverosa!

            Una strana frase: è doveroso deprecare la
            condivisione gratuita di una copia? Perché è
            quello che hai scritto.No, e' quello che tu hai voluto leggere.Rileggi meglio tirando il fiato dopo "deprecabile".
            Tolto che non capisco il senso di lamentarsi su
            PI e poi andare avanti indisturbati come prima:Che altri forum leggi tu oltre a PI?
            la pirateria esisteva fin dai tempi delle
            videocassette, e l'avevano combattuta inserendo
            un circuito nei videoregistratori (Macrovision)
            che disturbava il segnale in uscita dalle
            cassette originali. Si aggirava pure quello,
            sapendo come fare.
            La storia va avanti sempre uguale, e avvisaglie
            di cambiamenti all'orizzonte non ce ne sono.
            L'unico cambiamento che vedo è nel numero di
            persone che non si informano e sputano sentenze
            sul DRM e sull'equo compenso, che aumenta sempre
            (almeno qui su PI).Altrove censurano. Per questo siamo su PI.


            dell'ingegno. Giusto per restare
            nell'ambito

            dei



            E perchè mai sussiste tale differenza?

            Un medicinale salva la vita, o può salvarla.
            Una canzone o un film no.http://it.wikipedia.org/wiki/Musicoterapia
            Se una casa discografica non vuole mollare i
            diritti di sfruttamento di un brano, cioè lo
            vuole tenere nel cassetto, se ne compone un
            altro! Le note sono sette, e non sono coperte da
            brevetto.
            :-)Non confondere la copia col plagio.
            Potrei chiederti "e tu che ne sai?", visto che
            solo compositori e scrittori possono
            pronunciarsi.Io sono programmatore. Posso pronunciarmi?
            Dico invece che non c'entra nulla l'investimento
            pecuniario. Conta lo scopo.Lo scopo dell'arte e' fine a se stesso.
            Sono 20, in realtà. Ovunque, non solo in Europa.


            bastano a far quadrare i conti delle

            multinazionali del farmaco... mi spieghi
            perchè

            mai ad una Disney o ad una Sony siano
            necessari

            70-100 anni dalla morte dell'ultimo autore...

            trattandosi di prodotti di molto minore

            importanza rispetto ai farmaci si potrebbe

            quantomeno equipararne la durata del

            "brevetto"!

            Si potrebbe ma non si fa. Oh bella.
            Il mondo va avanti anche con il dissenso tuo.E allora facciamo andare avanti il mondo.Tanto il kebab prendera' il tuo posto.E' una certezza.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Gli Eurofurbi!
      - Scritto da: Enjoy with Us

      A queste condizioni, visto che tanto una tassa
      sui supporti comunque la si paga mi pare ovvio e
      moralmente doveroso PIRATARE, PIRATARE TUTTO IL
      POSSIBILE, SEMPRE E
      COMUNQUE!Si pirata anche per meno... anzi a prescindere!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Gli Eurofurbi!
        contenuto non disponibile
        • ThEnOra scrive:
          Re: Gli Eurofurbi!
          - Scritto da: unaDuraLezione
          Ho dato dei soldi a costoro --
          devo ottenere
          qualcosa in
          cambio.E per quanto devi scaricare ancora? 70 anni?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Gli Eurofurbi!
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: ThEnOra


            E per quanto devi scaricare ancora? 70 anni?

            premesso che scarico praticamente nulla, avendo
            comprato oltre 200 giochi su steam e una trentina
            su GOG (quindi il tempo di fare altro è zero),
            direi che per equipararmi alle loro buffe trovate
            dovrei continuare a scaricare fino a 70 anni dopo
            la mia morte
            (cylon).Io ho dato disposizioni testamentarie ben precise.I miei eredi, se vorrano l'eredita', dovranno impegnarsi a mantenere torrent acceso fino a 70 dopo la mia dipartita (eventualmente prorogabili adeguandosi ai futuri termini di legge del copyright). O)
    • Allibito scrive:
      Re: Gli Eurofurbi!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Si continua a tenere separato l'equo compenso
      dalla repressione della pirateria e dall'uso di
      lucchetti digitali che limitano/impediscono le
      copie.
      O si decide che i DRM e relativi lucchetti sono
      cosa buona e giusta e che l'utente non ha alcun
      diritto alla copia privata e lo si persegue o si
      decide di mettere una tassa sui supporti di
      registrazione in modo da rendere lecita la copia
      privata e di remunerare così la perdita di
      introiti dei possessori dei
      diritti!
      O l'una o l'altra!
      Non tutte e due le cose assieme!
      Inoltre ancora nessuno mi ha spiegato come mai un
      brevetto sui farmaci abbia una vita utile
      dall'inizio della commercializzazione di circa 10
      anni ed invece un diritto d'autore duri 70-100
      anni dalla morte dell'ultimo degli
      autori!

      A queste condizioni, visto che tanto una tassa
      sui supporti comunque la si paga mi pare ovvio e
      moralmente doveroso PIRATARE, PIRATARE TUTTO IL
      POSSIBILE, SEMPRE E
      COMUNQUE!Come se ti servissero ulteriori scuse patetiche, sei un disonesto per scelta, non puoi ritenere giusta una cosa contro la legge, è una contraddizione in termini.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Gli Eurofurbi!
        contenuto non disponibile
        • panda rossa scrive:
          Re: Gli Eurofurbi!
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Allibito

          non puoi ritenere

          giusta una cosa contro la legge

          dicevano così anche a chi liberava gli schiavi.Nelson Mandela ha trascorso in carcere meta' della sua vita perche' riteneva non giusta una cosa contro la legge.
      • lavos scrive:
        Re: Gli Eurofurbi!

        Come se ti servissero ulteriori scuse patetiche,
        sei un disonesto per scelta, non puoi ritenere
        giusta una cosa contro la legge, è una
        contraddizione in
        termini.Quindi, quando la legge stabiliva che chi era ebreo o nero doveva andare in un campo di concentramento, secondo te era giusto?
  • Etype scrive:
    Scuse
    "Equo compenso, l'Europa dice che si può"Ma no,chi lo avrebbe mai detto :D .....Ogni volta che si parla di tasse i governi e le varie istituzioni sono sempre d'accordo...Poi quale Europa ?L'Europa che nessuno vuole tranne le banche,le varie lobbies e i vari politici per il proprio tornaconto.La tassa é ingiusta e priva di fondamento.Come tassare il proprietario di un'auto per la vaga ipotesi che possa investire un pedone,superare i limiti di velocità,fare corse clandestine,ecc,ecc solo perchè possiede un'auto....che XXXXXXXta galattica.Io posso anche avere una chiavetta USB o un HDD e non usarlo mai per trafficare contenuti illeciti,posso avere un mp3 player e comporre le musiche che voglio io,poi ci sono anche siti da cui è possibile scaricare legalmente mp3 di artisti emergenti tanto per fare un esempio.E' solo una scusa per fare cassa e nient'altro,quindi illeggitima.
    • Sussi & Biribissi scrive:
      Re: Scuse
      - Scritto da: Etype
      Ma no,chi lo avrebbe mai detto :D .....Ogni volta
      che si parla di tasse i governi e le varie
      istituzioni sono sempre d'accordo...Poi quale
      Europa
      ?Unione Europea. Da non confondere col Consiglio d'Europa, né con uno dei satelliti di Giove.
      L'Europa che nessuno vuole tranne le banche,le
      varie lobbies e i vari politici per il proprio
      tornaconto.Dal 1957 ad aggi cattivissimi e abilissimi banchieri hanno trescato fra di loro, con tutta la popolazione contro, per costruire un'unione fra Stati, e ci sono pure riusciti. E questo malgrado libere elezioni e occasionali referendum di adesione (come quelli per il trattato di Schengen e di Amsterdam).Li voglio anche io, questi banchieri che fanno miracoli. Riuscirebbero a far acquistare un condizionatore agli equimesi!
      La tassa é ingiusta e priva di fondamento.Quindi esistono tasse giuste? Oltre a quelle che non devi pagare tu, intendo, perché non rientri in una data categoria.
      Come
      tassare il proprietario di un'auto per la vaga
      ipotesi che possa investire un pedone,superare i
      limiti di velocità,fare corse clandestine,ecc,ecc
      solo perchè possiede un'auto....La tassa automobilstica (bollo auto) in pratica è quello che descrivi: è una tassa per il possesso dell'auto, non importa che la si usi oppure che rimanga parcheggiata in garage tutto il tempo.
      che XXXXXXXta
      galattica.Io posso anche avere una chiavetta USB
      o un HDD e non usarlo mai per trafficare
      contenuti illeciti,L'equo compenso è per le copie possibili, non necessariamente illecite. Se acquisto un CD e ne faccio una copia per ogni membro della famiglia, così ognuno se lo sente quando vuole nel suo lettore portatile, sono cinque o sei copie per cui il produttore non riceve introiti. Ma non sono illegali.
      posso avere un mp3 player e
      comporre le musiche che voglio io,poi ci sono
      anche siti da cui è possibile scaricare
      legalmente mp3 di artisti emergenti tanto per
      fare un esempio.E' solo una scusa per fare cassa
      e nient'altro,quindi
      illeggitima.Insomma, ci sono le tasse legittime, che servono, immagino, a rendere lo stato più povero di quanto era prima. Ci smena. E poi ci sono quelle illegittime, come questa. Non fa una grinza. ;)
      • Teo_ scrive:
        Re: Scuse
        - Scritto da: Sussi & Biribissi
        - Scritto da: Etype


        che XXXXXXXta

        galattica.Io posso anche avere una chiavetta
        USB

        o un HDD e non usarlo mai per trafficare

        contenuti illeciti,

        L'equo compenso è per le copie possibili, non
        necessariamente illecite. Se acquisto un CD e ne
        faccio una copia per ogni membro della famiglia,
        così ognuno se lo sente quando vuole nel suo
        lettore portatile, sono cinque o sei copie per
        cui il produttore non riceve introiti. Ma non
        sono
        illegali.E perché mai se si tratta di copie possibili (e vedrei bene una multa nel caso non sia possibile farsi una copia privata a causa dei DRM) dovrei pagare uleriormente oltre a metterci il supporto?Io dal distributore ritengo corretto comprare il diritto di fruizione di un media.Vedrei bene un sistema di questo tipo: vado a vedere un film al cinema e mi costa 15 euro? Nel biglietto vedrei bene un costo di 10 euro di diritto di visione e 5 per posto a sedere. Ritorno a vederlo portando la prova dacquisito? Ne pago 5.Compro il film da uno store online che costerebbe 11 euro? Ne pago 1 fornendo il mio codice di visione per il servizio di e-commerce.Lo voglio su supporto fisico? Me lo masterizzo su supporti già pagati ma senza equo compenso e comprandolo dallo store online a 1 euro o pago il costo di packaging e stampa del supporto a 2 euro.Esce la versione supercofanetto contenuti superextra? Se mi sta bene prenderlo, lo pago togliendo però il costo della visione del contenuto principale che ho già pagato in passato.Se mi accontento di vederlo una sola volta, invece mi stanno bene i DRM e a pochi spiccioli mi sta bene pagare per una visione limitata a 24 -48 ore.
      • Etype scrive:
        Re: Scuse
        - Scritto da: Sussi & Biribissi

        La tassa é ingiusta e priva di fondamento.

        Quindi esistono tasse giuste? Pagare per il semplice fatto che in teoria posso copiare tutto secondo te è normale ?

        Come

        tassare il proprietario di un'auto per la
        vaga

        ipotesi che possa investire un
        pedone,superare
        i

        limiti di velocità,fare corse
        clandestine,ecc,ecc

        solo perchè possiede un'auto....

        La tassa automobilstica (bollo auto) in pratica è
        quello che descrivi: è una tassa per il possesso
        dell'auto, non importa che la si usi oppure che
        rimanga parcheggiata in garage tutto il
        tempo.intendevo oltre al bollo auto...comuqnue si non è corretto neanche il bollo auto dato che è una tassa di possesso,una cosa che è già mia,su cui ho già pagato tasse sin dall'inizio.Stessa cosa per l'RCA auto,se in 10 anni non faccio nessun sinistro cosa sto pagando ? Senza contare che il bonus-malus è una trovata geniale dato che impiega molto tempo a ridursi per una misera percentuale,le compagnie di assicurazioni fanno cartello tra loro...tanto per cambiare.
        L'equo compenso è per le copie possibili,Hai detto bene,possibile,ma non certa al 100%
        non necessariamente illecite. Se acquisto un CD e ne
        faccio una copia per ogni membro della famiglia,
        così ognuno se lo sente quando vuole nel suo
        lettore portatile, sono cinque o sei copie per
        cui il produttore non riceve introiti.Come è giusto che sia,il primo CD è già stato pagato.
        Ma non sono illegali.e ci mancherebbe ...
        Insomma, ci sono le tasse legittime, che servono,
        immagino, a rendere lo stato più povero di quanto
        era prima. Ci smena. Ma vediamo un pò,in genere una tassa in un modo o nell'altro ritorna tramite servizi al cittadino (o almeno in teoria così dovrebbe essere)...questa invece a chi va e a cosa gliene viene al cittadino ? una fava,il guadagno è solo per le major e basta.Della serie siccome sono i poteri forti e hanno molto denaro dallo loro parte viene presa questa scusa per aumentare gli introiti,ovviamente appoggiati dalle varie istituzioni...decidono solo un manipolo di uomini contrio l'intero popolo.
        E poi ci sono quelle illegittime, come questa.
        Non fa una grinza. ;)Sei parente a Get real ? :D
      • Skywalker scrive:
        Re: Scuse
        - Scritto da: Sussi & Biribissi
        - Scritto da: Etype

        La tassa é ingiusta e priva di fondamento.

        Quindi esistono tasse giuste?Certamente. Ma hanno in comune di essere prelevate da un Entità Pubblica ed utilizzate per realizzare un interesse Pubblico. Hai presente cose tipo il Traforo del San Gottardo? O la Sanità Pubblica?Questa è prelevata da Enti Privati per interesse di privati con spese a carico del pubblico. Quindi avrei già da ridire che possa essere chiamata Tassa o Imposta. Il suo nome più corretto è Pizzo.Legalizzato, quindi anche peggio di quello non legalizzato, che almeno i propri riscossori se li paga in proprio.
        • Sussi & Biribissi scrive:
          Re: Scuse
          Premesso che queste domande erano rivolte ad EType, e che solo lui può controbattere coerentemente mantenendo le affermazioni fatte nel primo commento:all'italiano medio le uniche tasse giuste sono quelle che devono pagare gli altri. Spesso (ma non sempre) persone più ricche. Si potrebbe addirittura formalizzarlo come un principio geometrico, valido sempre. Sul San Gottardo (che a dire il vero é interamente in territorio svizzero) e sulla sanità pubblica risponderanno perciò che a loro non gliene frega niente, e che questi servizi non li hanno mai usati, né li useranno.
    • CType scrive:
      Re: Scuse
      - Scritto da: Etype
      La tassa é ingiusta e priva di fondamento.Come
      tassare il proprietario di un'auto per la vaga
      ipotesi che possa investire un pedone,superare i
      limiti di velocità,fare corse clandestine,ecc,ecc
      solo perchè possiede un'auto....Si chiama assicurazione
      • Etype scrive:
        Re: Scuse
        - Scritto da: CType
        Si chiama assicurazioneDel proprio fondoschiena in questo caso.
      • Funz scrive:
        Re: Scuse
        - Scritto da: CType
        - Scritto da: Etype

        La tassa é ingiusta e priva di
        fondamento.Come

        tassare il proprietario di un'auto per la
        vaga

        ipotesi che possa investire un
        pedone,superare
        i

        limiti di velocità,fare corse
        clandestine,ecc,ecc

        solo perchè possiede un'auto....
        Si chiama assicurazioneQuale compagnia assicurativa ti copre le multe per ecXXXXX di velocità e la confisca dell'auto a seguito di corse clandestine? :p
  • mark scrive:
    UE e copyright
    [img] http://www.wilditaly.net/wp-content/uploads/2010/09/ccue.jpg[/img]Altro che democrazia leggi che non vuole nessuno passano o sono confermate grazie alle solite lobby di parassiti.
    • Sussi & Biribissi scrive:
      Re: UE e copyright
      - Scritto da: mark
      [img]
      http://www.wilditaly.net/wp-content/uploads/2010/0

      Altro che democrazia leggi che non vuole nessuno
      passano o sono confermate grazie alle solite
      lobby di
      parassiti.Come fai a sapere che non le vuole nessuno? Ti sei fermato ai commenti su PI, o hai svolto un sondaggio nel 28 stati membri su un campione rappresentativo di almeno 2000 persone per nazione (5600 intervistati in tutto)?
      • Sussi & Biribissi scrive:
        Re: UE e copyright
        Ops! saltato uno zero: 56000 intervistati. :$
        • tucumcari scrive:
          Re: UE e copyright
          - Scritto da: Sussi & Biribissi
          Ops! saltato uno zero: 56000 intervistati. :$Non importa non ci sono 56000 videotecari in europa più di tre quarti sono diventati kebabbari.Quindi non c'è bisogno di un tale sondaggio per sapere che gli altri sono contrari ;) :D
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: UE e copyright
            Trollata con faccine annesse.Bene, almeno ti si riconosce.
      • panda rossa scrive:
        Re: UE e copyright
        - Scritto da: Sussi & Biribissi
        - Scritto da: mark

        [img]


        http://www.wilditaly.net/wp-content/uploads/2010/0



        Altro che democrazia leggi che non vuole
        nessuno

        passano o sono confermate grazie alle solite

        lobby di

        parassiti.

        Come fai a sapere che non le vuole nessuno?Io ho chiesto in giro.
        Ti
        sei fermato ai commenti su PI, o hai svolto un
        sondaggio nel 28 stati membri su un campione
        rappresentativo di almeno 2000 persone per
        nazione (5600 intervistati in
        tutto)?I commenti su PI sono sufficientemente significativi, ad ogni modo e' bastato andare a leggere i commenti di tutti i siti analoghi a PI nei 28 stati membri, e anche in quelli svizzeri.Ci sono percentuali bulgare di commenti contrari!Gli unici che esprimono pareri positivi sono solo di gente che ha un meschino tornaconto (videotecari, etc.) e sono in minoranza schiacciata.
        • tucumcari scrive:
          Re: UE e copyright
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Sussi & Biribissi

          - Scritto da: mark


          [img]





          http://www.wilditaly.net/wp-content/uploads/2010/0





          Altro che democrazia leggi che non vuole

          nessuno


          passano o sono confermate grazie alle
          solite


          lobby di


          parassiti.



          Come fai a sapere che non le vuole nessuno?

          Io ho chiesto in giro.


          Ti

          sei fermato ai commenti su PI, o hai svolto
          un

          sondaggio nel 28 stati membri su un campione

          rappresentativo di almeno 2000 persone per

          nazione (5600 intervistati in

          tutto)?

          I commenti su PI sono sufficientemente
          significativi, ad ogni modo e' bastato andare a
          leggere i commenti di tutti i siti analoghi a PI
          nei 28 stati membri, e anche in quelli
          svizzeri.

          Ci sono percentuali bulgare di commenti contrari!
          Gli unici che esprimono pareri positivi sono solo
          di gente che ha un meschino tornaconto
          (videotecari, etc.) e sono in minoranza
          schiacciata.e molto meno di 56000 considerando che 3/4 sono diventati kebabbari!
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: UE e copyright
            Qui mancano le faccine.Ce le metto io:"Ma che hai capito?Mica lo devi dire per me!Spiegalo agli altri no?(rotfl)(rotfl)oppure ... è proprio lì il problema?(rotfl)(rotfl)Dai... allora ... un colpo di reni..Concentrati e fai capire perché non è difficile no?(rotfl)(rotfl)"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3445322&m=3446398#p3446398
        • Sussi & Biribissi scrive:
          Re: UE e copyright
          Gradirei una risposta da Mark, se non ti dispiace. Gli avvocati d'ufficio vanno bene in tribunale. Comunque in democrazia i pareri espressi su siti come PI valgono meno di zero. Quando si devono tradurre in voti di preferenza nelle urne producono successi stratosferici come il partito pirata... o forse non così stratosferici. ;-)
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: Sussi & Biribissi
            Gradirei una risposta da Mark, se non ti
            dispiace. Gli avvocati d'ufficio vanno bene in
            tribunale.

            Comunque in democrazia i pareri espressi su siti
            come PI valgono meno di zero. Quanto ti sbagli.Ti sei gia' dimenticato dei referendum contro il nucleare e per l'acqua pubblica.Proprio da PI e' partita la campagna di sensibilizzazione per portare gente alle urne.
            Quando si devono
            tradurre in voti di preferenza nelle urne
            producono successi stratosferici come il partito
            pirata... ...o come Beppe Grillo!
          • Sussi & Biribissi scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa

            Comunque in democrazia i pareri espressi su
            siti

            come PI valgono meno di zero.

            Quanto ti sbagli.
            Ti sei gia' dimenticato dei referendum contro il
            nucleare e per l'acqua
            pubblica.

            Proprio da PI e' partita la campagna di
            sensibilizzazione per portare gente alle
            urne.(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) Scusa, non ho resistito. La rana che si gonfia fino a diventare come un bue è troppo buffa!
            Quando si devono
            tradurre in voti di preferenza nelle urne
            producono successi stratosferici come il partito
            pirata...
            ...o come Beppe Grillo!L'unico punto in quel programma che parla dell'argomento propone di ridurre il tempo di durata del diritto sulle opere dell'ingegno a 20 anni, non la sua abolizione, e sono due cose molto, molto diverse. Beppe Grillo sarà anche matto, ma non è mica scemo: si darebbe la zappa sui piedi, con quello che guadagna dalla vendita dei suoi libri, DVD e magliette...! :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: Sussi & Biribissi

            Scusa, non ho resistito. La rana che si gonfia
            fino a diventare come un bue è troppo
            buffa!Non so tu dove fossi.Ma io ero qui e sono venuti quelli pro-nucleare a prendersi le loro quotidiane badilate di sterco in faccia.

            Quando si devono

            tradurre in voti di preferenza nelle urne

            producono successi stratosferici come il
            partito

            pirata...


            ...o come Beppe Grillo!

            L'unico punto in quel programma che parla
            dell'argomento propone di ridurre il tempo di
            durata del diritto sulle opere dell'ingegno a 20
            anni, non la sua abolizione, e sono due cose
            molto, molto diverse.Considerando che la tendenza e' quella di prorogarlo all'eternita', l'idea di mettere un paletto a 20 anni e' gia' un buon inizio.
            Beppe Grillo sarà anche matto, ma non è mica
            scemo: si darebbe la zappa sui piedi, con quello
            che guadagna dalla vendita dei suoi libri, DVD e
            magliette...!
            :-)Tutto materiale comunque liberamente scaricabile.
          • Sussi & Biribissi scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa



            Scusa, non ho resistito. La rana che si
            gonfia

            fino a diventare come un bue è troppo

            buffa!

            Non so tu dove fossi.
            Ma io ero qui e sono venuti quelli pro-nucleare a
            prendersi le loro quotidiane badilate di sterco
            in
            faccia.Puoi venire qui e parlare di ciò che vuoi. Del resto lo faccio anche io.A differenza di te, non mi attribuisco il merito della vittoria della seconda guerra mondiale. E nemmeno della vittoria dei sì al referendum sul nucleare del 1987, quando internet nemmeno esisteva in Italia.Senso dei propri limiti, questo sconosciuto.

            L'unico punto in quel programma che parla

            dell'argomento propone di ridurre il tempo di

            durata del diritto sulle opere dell'ingegno
            a
            20

            anni, non la sua abolizione, e sono due cose

            molto, molto diverse.

            Considerando che la tendenza e' quella di
            prorogarlo all'eternita', l'idea di mettere un
            paletto a 20 anni e' gia' un buon
            inizio.Ma non stavamo parlando di quello! Banalmente e semplicemente. Stavamo parlando di equo compenso (e il M5S non ha questo argomento nel programma), e in particolare dell'affermazione di mark: "leggi che non vuole nessuno passano o sono confermate grazie alle solite lobby di parassiti".
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: Sussi & Biribissi
            Puoi venire qui e parlare di ciò che vuoi. Del
            resto lo faccio anche
            io.
            A differenza di te, non mi attribuisco il merito
            della vittoria della seconda guerra mondiale.Semplicemente perche' tu hai perso.
            E
            nemmeno della vittoria dei sì al referendum sul
            nucleare del 1987, quando internet nemmeno
            esisteva in
            Italia.Anche in quel caso tu hai perso.
            Senso dei propri limiti, questo sconosciuto.Ogni voto conta!E io comunque sono un anonimo qualunque che rappresenta una moltitudine di anonimi.La mia voce va moltiplicata tante volte quando esprime concetti di protesta.


            L'unico punto in quel programma che
            parla


            dell'argomento propone di ridurre il
            tempo
            di


            durata del diritto sulle opere
            dell'ingegno

            a

            20


            anni, non la sua abolizione, e sono due
            cose


            molto, molto diverse.



            Considerando che la tendenza e' quella di

            prorogarlo all'eternita', l'idea di mettere
            un

            paletto a 20 anni e' gia' un buon

            inizio.

            Ma non stavamo parlando di quello! Banalmente e
            semplicemente.

            Stavamo parlando di equo compenso (e il M5S non
            ha questo argomento nel programma),Vado subito a proporlo!A differenza della casta, al M5S i cittadini vengono ascoltati. Le proposte arrivano dal basso.
            e in
            particolare dell'affermazione di mark: "leggi che
            non vuole nessuno passano o sono confermate
            grazie alle solite lobby di
            parassiti".Affermazione sacrosanta.
          • marbella rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            A differenza della casta, al M5S i cittadini
            vengono ascoltati. Le proposte arrivano dal
            basso.Se ciò fosse vero("i cittadini vengono ascoltati") vorrebbe dire che ai cittadini non interessa la rimozione dell'equo compenso, quindi, confermeresti la tesi di Sussi & Biribissi che "i pareri espressi su siti come PI valgono meno di zero", altrimenti, sarebbe falso il tuo "i cittadini vengono ascoltati" e confermeresti di essere solo un illuso fanboy di Grillo.Quale tra le due badilate preferisci?
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            - Scritto da: panda rossa

            A differenza della casta, al M5S i cittadini

            vengono ascoltati. Le proposte arrivano dal

            basso.
            Se ciò fosse vero("i cittadini vengono
            ascoltati") vorrebbe dire che ai cittadini non
            interessa la rimozione dell'equo compenso,Considerando che il principale problema e' la crisi economica e la conseguente perdita di posti di lavoro, direi che ci sono altre priorita' in questo momento.Ti ricordo che la casta attualmente al governo deve prima di tutto realizzare alcune riforme fondamentali:1) salvare le chiappe a B2) salvare le chiappe a se stessa3) cedere la sovranita' economica alle banche europee4) cedere la restante parte di sovranita' agli usa
            quindi, confermeresti la tesi di Sussi &
            Biribissi che "i pareri espressi su siti come PI
            valgono meno di zero", altrimenti, sarebbe falso
            il tuo "i cittadini vengono ascoltati" e
            confermeresti di essere solo un illuso fanboy di
            Grillo.
            Quale tra le due badilate preferisci?Scegline pure una tra le 100 che ti sei preso in faccia tu.E dattela allo specchio.
          • marbella rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Considerando che il principale problema e' la
            crisi economica e la conseguente perdita di posti
            di lavoro, direi che ci sono altre priorita' in
            questo
            momento.Quindi non ascoltano i cittadini? O ai cittadini non interessa?
            Ti ricordo che la casta attualmente al governo
            deve prima di tutto realizzare alcune riforme
            fondamentali:

            1) salvare le chiappe a B
            2) salvare le chiappe a se stessa
            3) cedere la sovranita' economica alle banche
            europee
            4) cedere la restante parte di sovranita' agli usaA meno che tu non consideri il M5S parte di questa casta ciò che hai scritto è solo uno sproloquio fuori luogo

            Quale tra le due badilate preferisci?

            Scegline pure una tra le 100 che ti sei preso in
            faccia
            tu.Citami queste 100 badilate, oppure resta sepolto sotto una camionta di sterco
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            - Scritto da: panda rossa

            Considerando che il principale problema e' la

            crisi economica e la conseguente perdita di
            posti

            di lavoro, direi che ci sono altre priorita'
            in

            questo

            momento.
            Quindi non ascoltano i cittadini? O ai cittadini
            non
            interessa?Il forum del M5S e' pubblico.Puoi andare tu stesso a verificare, che tanto e' chiaro che quello che ti dico io non ti sta bene.

            Ti ricordo che la casta attualmente al
            governo

            deve prima di tutto realizzare alcune riforme

            fondamentali:



            1) salvare le chiappe a B

            2) salvare le chiappe a se stessa

            3) cedere la sovranita' economica alle banche

            europee

            4) cedere la restante parte di sovranita'
            agli
            usa
            A meno che tu non consideri il M5S parte di
            questa casta ciò che hai scritto è solo uno
            sproloquio fuori luogoQuale parte di "governo" non ti e' chiara?


            Quale tra le due badilate preferisci?



            Scegline pure una tra le 100 che ti sei
            preso
            in

            faccia

            tu.
            Citami queste 100 badilate, oppure resta sepolto
            sotto una camionta di
            stercoDivertente.Per quello sepolto da una camionata di sterco, sembra che siano tutti gli altri quelli dietro la XXXXX.
          • marbella rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Il forum del M5S e' pubblico.
            Puoi andare tu stesso a verificare, che tanto e'
            chiaro che quello che ti dico io non ti sta
            bene.Verificato.
            Quale parte di "governo" non ti e' chiara?Quale parte di "M5S" non ti è chiara?
            Divertente.
            Per quello sepolto da una camionata di sterco,
            sembra che siano tutti gli altri quelli dietro la
            XXXXX.Quindi è questa la visione che hai del mondo, interessante...
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            - Scritto da: panda rossa

            Il forum del M5S e' pubblico.

            Puoi andare tu stesso a verificare, che
            tanto
            e'

            chiaro che quello che ti dico io non ti sta

            bene.
            Verificato.


            Quale parte di "governo" non ti e' chiara?
            Quale parte di "M5S" non ti è chiara?Ok. Non sai leggere.Inutile proseguire.Hai ragione tu, per quello che vale.

            Divertente.

            Per quello sepolto da una camionata di
            sterco,

            sembra che siano tutti gli altri quelli
            dietro
            la

            XXXXX.
            Quindi è questa la visione che hai del mondo,
            interessante...Certo. A differenza della tua, la mia visione del mondo non e' impedita dallo sterco di cammello che ti ricopre.
          • marbella rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Inutile proseguire.
            Hai ragione tu, per quello che vale.Interrompi pure la discussione, ma ormai sei ben interrato
          • tucumcari scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Certo. A differenza della tua, la mia visione del
            mondo non e' impedita dallo sterco di cammello
            che ti
            ricopre.Certo che ormai dovresti averlo riconosciuto...Anche tu... mi meraviglio.Chi credi che sia "marbella rossa"?Non riconosci lo stile?[img]http://bravibimbi.3tn153.cleverscale.net/wp-content/uploads-09/Furio.jpg[/img]
          • krane scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            - Scritto da: panda rossa

            A differenza della casta, al M5S i cittadini

            vengono ascoltati. Le proposte arrivano dal

            basso.
            Se ciò fosse vero("i cittadini vengono
            ascoltati") vorrebbe dire che ai cittadini non
            interessa la rimozione dell'equo compenso,
            quindi, confermeresti la tesi di Sussi &
            Biribissi che "i pareri espressi su siti come PI
            valgono meno di zero", altrimenti, sarebbe falso
            il tuo "i cittadini vengono ascoltati" e
            confermeresti di essere solo un illuso fanboy di
            Grillo.Veramente Grillo e' dal 2006 che ne parla: http://www.beppegrillo.it/2006/03/le_teste_di_cuo.html
            Quale tra le due badilate preferisci?Beh, certo che inventandosi le cose e' facile vincere...
          • marbella rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: krane
            Veramente Grillo e' dal 2006 che ne parla:
            http://www.beppegrillo.it/2006/03/le_teste_di_cuo.Quindi pura fuffa visto che non è nel programma elettorale

            Quale tra le due badilate preferisci?
            Beh, certo che inventandosi le cose e' facile
            vincere...In quale parte del programma si parla della rimozione dell'equo compenso?
          • krane scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            - Scritto da: krane

            Veramente Grillo e' dal 2006 che ne parla:
            http://www.beppegrillo.it/2006/03/le_teste_di_cuo.
            Quindi pura fuffa visto che non è nel programma
            elettorale


            Quale tra le due badilate preferisci?

            Beh, certo che inventandosi le cose e' facile

            vincere...
            In quale parte del programma si parla della
            rimozione dell'equo compenso?Alludi ai 5 punti fondametali ? Ovvio che non ci sia, ma hai mai fatto educazione civica tu ?Per capire che non sono d'accordo bastava seguire un po' di discussioni a tema e ce ne sono state parecchie, anche in parlamento; che mo uno nel programma dovrebbe anche prevedere le cose che proporranno gli altri e cui si votera' contro durante la legislatura ? Ridicolo.Fai cosi' iscriviti al movimento, entraci e constata di persona che stai parlando di fuffa.
          • marbella rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: krane
            Alludi ai 5 punti fondametali ? Ovvio che non ci
            siaSpiega...
            che mo uno nel
            programma dovrebbe anche prevedere le cose che
            proporranno gli altri e cui si votera' contro
            durante la legislatura ?A cosa ti riferisci? (Non credo all'equo compenso, visto che è da anni che è presenti in Italia)
          • krane scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            - Scritto da: krane

            Alludi ai 5 punti fondametali ? Ovvio

            che non ci sia
            Spiega...Cosa ?E no, allora non sai neanche di cosa parli....Vabe' ma se vuoi parlare di politica parliamone ma almeno sapere di cosa si parla, altrimenti comincio anche io senti: " Io credo che berlusconi sia stato un ottimo governante per l'itaia, poiche' non ho mai letto i giornali quindi non ho mai saputo di occasioni in cui si sia fatto i propri interessi prima di quelli del paese. "Se qualcuno mi volesse rispondere portandomi prove del contrario sappia che non ho mai letto nel "contratto degli italiani" che avesse dovuto non pensare a se' stesso.

            che mo uno nel

            programma dovrebbe anche prevedere le

            cose che proporranno gli altri e cui si

            votera' contro durante la legislatura ?
            A cosa ti riferisci? (Non credo all'equo
            compenso, visto che è da anni che è presenti
            in Italia)E invece si, amico disinformato, visto che l'unione europea ci ha imposto di estenderlo anche alle stampanti e la cosa dovra' essere discussa in parlamento.
          • marbella rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: krane
            E invece si, amico disinformato, visto che
            l'unione europea ci ha imposto di estenderlo
            anche alle stampanti e la cosa dovra' essere
            discussa in
            parlamento.Esatto, <b
            estenderlo </b
            , il tuo "uno nel programma dovrebbe anche prevedere le cose che proporranno gli altri e cui si votera' contro durante la legislatura ?" è una totale fesseria(come il resto) in quanto l'equo compenso esisteva già
          • krane scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            - Scritto da: krane

            E invece si, amico disinformato, visto che

            l'unione europea ci ha imposto di estenderlo

            anche alle stampanti e la cosa dovra' essere

            discussa in

            parlamento.
            Esatto, <b
            estenderlo </b
            , il tuo
            "uno nel programma dovrebbe anche prevedere le
            cose che proporranno gli altri e cui si votera'
            contro durante la legislatura ?" è una totale
            fesseria(come il resto) in quanto l'equo compenso
            esisteva giàE infatti fin dal 2006 sono contro, si e' anche letto in varie discussioni e dichiarazioni, il che non implica necessariamente che debba entrare nei 5 punti fondamentali di cui neanche conosci l'esistenza.
          • marbella rossa scrive:
            Re: Re: UE e copyright
            - Scritto da: krane
            E infatti fin dal 2006 sono contro, si e' anche
            letto in varie discussioni e dichiarazioni, il
            che non implica necessariamente che debba entrare
            nei 5 punti fondamentali di cui neanche conosci
            l'esistenza.Quindi pura fuffa per far avvicinare al movimento qualche pollo...
          • Etype scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            Se ciò fosse vero("i cittadini vengono
            ascoltati") vorrebbe dire che ai cittadini non
            interessa la rimozione dell'equo compenso,Semplicemente perchè molta gente non sa di questa cosa....T'immagini invece quando passi alla cassa e ti dicono "20 Euro la chiavetta + 5 Euro per l'equo compenso" ...fa un'altro effetto eh ...invece zitti zitti,nessuno dice nulla e si fa fesso ancora il cliente.
          • marbella rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: Etype
            Semplicemente perchè molta gente non sa di questa
            cosa...La legge non ammette ignoranza...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: UE e copyright
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: marbella rossa
            - Scritto da: Etype

            Semplicemente perchè molta gente non sa di
            questa

            cosa...
            La legge non ammette ignoranza...Quindi non ci dovrebbe essere alcun problema a mettere in evidenza la componente di pizzo che va a formare un prezzo.Potrebbero farlo non solo per l'equo compenso, ma anche per la benzina, per i computer con preinstallato...Perche' non lo si fa?Lo si fa perche' la gente non rispetta la legge: e' ignorante!E fa comodo che lo resti!
          • Sussi & Biribissi scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa

            Puoi venire qui e parlare di ciò che vuoi.
            Del

            resto lo faccio anche

            io.

            A differenza di te, non mi attribuisco il
            merito

            della vittoria della seconda guerra mondiale.

            Semplicemente perche' tu hai perso.????Frase priva di senso. L'Italia ha perso, nel 1945. Tutta l'Italia.

            E

            nemmeno della vittoria dei sì al referendum
            sul

            nucleare del 1987, quando internet nemmeno

            esisteva in

            Italia.

            Anche in quel caso tu hai perso.Ma cos'hai in quella testa da panda rossa, lo sai solo tu.Ti piace sparare cretinate sulle opinioni degli altri, senza nemmeno conoscerne il pensiero. Mah...

            Senso dei propri limiti, questo sconosciuto.

            Ogni voto conta!Il voto nell'urna senz'altro.Il voto su PI conta giusto per fare una raccolta di barzellette.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Vado subito a proporlo!
            A differenza della casta, al M5S i cittadini
            vengono ascoltati. Le proposte arrivano dal
            basso.Sì, per quelli che sono nati ieri e ci credono!

            e in

            particolare dell'affermazione di mark:
            "leggi
            che

            non vuole nessuno passano o sono confermate

            grazie alle solite lobby di

            parassiti".

            Affermazione sacrosanta.Ma le cose non cambiano né sproloquiando qui su PI, né immaginandosi che ci sia una maggioranza di cittadini intenzionata a cambiare le cose. Perché questa maggioranza <B
            non c'è </B
            . Fidati.
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: Sussi & Biribissi
            - Scritto da: panda rossa



            Puoi venire qui e parlare di ciò che
            vuoi.

            Del


            resto lo faccio anche


            io.


            A differenza di te, non mi attribuisco
            il

            merito


            della vittoria della seconda guerra
            mondiale.



            Semplicemente perche' tu hai perso.

            ????
            Frase priva di senso. L'Italia ha perso, nel
            1945. Tutta l'Italia.Certo. E prima di allora ha perso pure le guerre napoleoniche. In precedenza e' stata invasa dai barbari, e prima ancora da Annibale e gli elefanti.Si chiama "Storia Passata".


            E


            nemmeno della vittoria dei sì al
            referendum

            sul


            nucleare del 1987, quando internet
            nemmeno


            esisteva in


            Italia.



            Anche in quel caso tu hai perso.

            Ma cos'hai in quella testa da panda rossa, lo sai
            solo tu.Hai votato ai referendum?E se hai votato, che cosa hai votato?
            Ti piace sparare cretinate sulle opinioni degli
            altri, senza nemmeno conoscerne il pensiero.
            Mah...Il pensiero e' quello che si deduce leggendo quello che la gente scrive.O stai dicendo che fino ad oggi hai scritto balle?


            Senso dei propri limiti, questo
            sconosciuto.



            Ogni voto conta!

            Il voto nell'urna senz'altro.Peccato che la legge elettorale e' concepita in modo da usare il voto dell'urna come carta igienica.
            Il voto su PI conta giusto per fare una raccolta
            di barzellette.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(Ti piacerebbe. Ma e' uno spaccato di realta'.Fastidioso per te, ma reale.

            Vado subito a proporlo!

            A differenza della casta, al M5S i cittadini

            vengono ascoltati. Le proposte arrivano dal

            basso.


            Sì, per quelli che sono nati ieri e ci credono!Allora stai ammettendo la colpa della sconfitta alla WWII!


            e in


            particolare dell'affermazione di mark:

            "leggi

            che


            non vuole nessuno passano o sono
            confermate


            grazie alle solite lobby di


            parassiti".



            Affermazione sacrosanta.

            Ma le cose non cambiano né sproloquiando qui su
            PI, né immaginandosi che ci sia una maggioranza
            di cittadini intenzionata a cambiare le cose.
            Perché questa maggioranza <B
            non c'è
            </B
            .
            Fidati.La maggioranza c'e'.Non e' chiudendo gli occhi che fai scomparire le cose.
          • punto nera scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Hai votato ai referendum?
            E se hai votato, che cosa hai votato?Adesso per te non è neppure più giusta la segretezza del voto?
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: punto nera
            - Scritto da: panda rossa

            Hai votato ai referendum?

            E se hai votato, che cosa hai votato?
            Adesso per te non è neppure più giusta la
            segretezza del
            voto?Essendo tu anonimo, puoi tranquillamente dire per chi hai votato senza violare la segretezza del voto.
          • Sussi & Biribissi scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            La maggioranza c'e'.
            Non e' chiudendo gli occhi che fai scomparire le
            cose.Lascio campo agli altri.Non intendo commentare ulteriormente le tue farneticazioni.
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: Sussi & Biribissi
            - Scritto da: panda rossa


            La maggioranza c'e'.

            Non e' chiudendo gli occhi che fai
            scomparire
            le

            cose.

            Lascio campo agli altri.
            Non intendo commentare ulteriormente le tue
            farneticazioni.Bravo!Me la segno come vinta per abbandono del campo.
          • panda rossa fan club scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Bravo!
            Me la segno come vinta per abbandono del campo.Come questa http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3849600&m=3850959#p3850959
          • panda rossa fan club scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Bravo!
            Me la segno come vinta per abbandono del campo.Tipo questa http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3849600&m=3850959#p3850959
          • panda rossa fan club scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Bravo!
            Me la segno come vinta per abbandono del campo.Tipo questa http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3849600&m=3850959#p3850959
          • panda rossa fan club scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Bravo!
            Me la segno come vinta per abbandono del campo.Tipo questa http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3849600&m=3850959#p3850959
          • sgabbio la trottola scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Non so tu dove fossi.
            Ma io ero qui e sono venuti quelli pro-nucleare a
            prendersi le loro quotidiane badilate di sterco
            in
            faccia.E dove sarebbe il legame con "Proprio da PI e' partita la campagna di sensibilizzazione per portare gente alle urne."
            Considerando che la tendenza e' quella di
            prorogarlo all'eternita', l'idea di mettere un
            paletto a 20 anni e' gia' un buon
            inizio.Sì, qualche pollo ci ha creduto, quindi, è stata una bella mossa
            Tutto materiale comunque liberamente scaricabile.Citando le FAQ del sito ufficiale(http://grillorama.beppegrillo.it/catalog/info/faq.php):5. Posso proiettare pubblicamente o noleggiare i prodotti video commercializzati in questo sito?No, non è possibile poichè i video (con i contributi SIAE) sono prodotti per la sola vendita.6. Posso duplicare i prodotti video?Alla domanda risponde la normativa giuridica che persegue la duplicazione dei Dvd a scopo di lucro (vendita). E' comunque vietata a norma di legge la contraffazione che viola i diritti d'autore (SIAE).Mangiati un altro po' di sterco di cammello, che ti fa bene
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: sgabbio la trottola
            - Scritto da: panda rossa

            Non so tu dove fossi.

            Ma io ero qui e sono venuti quelli
            pro-nucleare
            a

            prendersi le loro quotidiane badilate di
            sterco

            in

            faccia.
            E dove sarebbe il legame con "Proprio da PI e'
            partita la campagna di sensibilizzazione per
            portare gente alle
            urne."PI per prima ha parlato di nucleare, prima ancora di fukushima, prima dei comitati di referendum, prima di ogni cosa.Vatti pure a rileggere articoli e commenti dal 2000 in avanti.

            Considerando che la tendenza e' quella di

            prorogarlo all'eternita', l'idea di mettere
            un

            paletto a 20 anni e' gia' un buon

            inizio.
            Sì, qualche pollo ci ha creduto, quindi, è stata
            una bella
            mossaE' una politica di piccoli passi.

            Tutto materiale comunque liberamente
            scaricabile.
            Citando le FAQ del sito
            ufficiale(http://grillorama.beppegrillo.it/catalog
            5. Posso proiettare pubblicamente o noleggiare i
            prodotti video commercializzati in questo
            sito?
            No, non è possibile poichè i video (con i
            contributi SIAE) sono prodotti per la sola
            vendita.

            6. Posso duplicare i prodotti video?
            Alla domanda risponde la normativa giuridica che
            persegue la duplicazione dei Dvd a scopo di lucro
            (vendita). E' comunque vietata a norma di legge
            la contraffazione che viola i diritti d'autore
            (SIAE).

            Mangiati un altro po' di sterco di cammello, che
            ti fa
            beneMi piacerebbe, ma a quanto pare te lo sei mangiato tutto tu.http://punto-informatico.it/1308472/PI/News/grillo-non-ho-denunciato-nessuno.aspx
          • sgabbio la trottola scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            PI per prima ha parlato di nucleare, prima ancora
            di fukushima, prima dei comitati di referendum,
            prima di ogni
            cosa.
            Vatti pure a rileggere articoli e commenti dal
            2000 in
            avanti.Cosa non ti è chiaro di "dove sarebbe il legame con "Proprio da PI e' partita la campagna di sensibilizzazione per portare gente alle urne."
            E' una politica di piccoli passi.Uno dei quali è lo spargere il pan bagnato


            Tutto materiale comunque liberamente

            scaricabile.

            Citando le FAQ del sito


            ufficiale(http://grillorama.beppegrillo.it/catalog

            5. Posso proiettare pubblicamente o
            noleggiare
            i

            prodotti video commercializzati in questo

            sito?

            No, non è possibile poichè i video (con i

            contributi SIAE) sono prodotti per la sola

            vendita.



            6. Posso duplicare i prodotti video?

            Alla domanda risponde la normativa giuridica
            che

            persegue la duplicazione dei Dvd a scopo di
            lucro

            (vendita). E' comunque vietata a norma di
            legge

            la contraffazione che viola i diritti
            d'autore

            (SIAE).


            http://punto-informatico.it/1308472/PI/News/grilloE chi ha fatto riferimento a quel caso?Se è così liberista come vuole/vuoi far credere perché non si disfa di quelle indegne clausole?
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: sgabbio la trottola
            - Scritto da: panda rossa

            PI per prima ha parlato di nucleare, prima
            ancora

            di fukushima, prima dei comitati di
            referendum,

            prima di ogni

            cosa.

            Vatti pure a rileggere articoli e commenti
            dal

            2000 in

            avanti.
            Cosa non ti è chiaro di "dove sarebbe il legame
            con "Proprio da PI e' partita la campagna di
            sensibilizzazione per portare gente alle
            urne."Guarda che e' a te che questa cosa non e' chiara.Per me e' chiarissima

            E' una politica di piccoli passi.
            Uno dei quali è lo spargere il pan bagnato20 anni massimo di copyright vuol dire che migliaia di canzoni e film (tutto quanto e' stato prodotto prima del 1993) diventano immediatamente liberi in quanto scaricamento e fruizione.Quanto basta per ingannare l'attesa che ne scadano altri.Dimmi dove devo firmare per mettere il copyright a 20 anni!



            Tutto materiale comunque
            liberamente


            scaricabile.


            Citando le FAQ del sito





            ufficiale(http://grillorama.beppegrillo.it/catalog


            5. Posso proiettare pubblicamente o

            noleggiare

            i


            prodotti video commercializzati in
            questo


            sito?


            No, non è possibile poichè i video (con
            i


            contributi SIAE) sono prodotti per la
            sola


            vendita.





            6. Posso duplicare i prodotti video?


            Alla domanda risponde la normativa
            giuridica

            che


            persegue la duplicazione dei Dvd a
            scopo
            di

            lucro


            (vendita). E' comunque vietata a norma
            di

            legge


            la contraffazione che viola i diritti

            d'autore


            (SIAE).





            http://punto-informatico.it/1308472/PI/News/grillo
            E chi ha fatto riferimento a quel caso?
            Se è così liberista come vuole/vuoi far credere
            perché non si disfa di quelle indegne
            clausole?Hai provato a chiederglielo?
          • sgabbio la trottola scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            Guarda che e' a te che questa cosa non e' chiara.
            Per me e' chiarissimaNon si direbbe...
            20 anni massimo di copyright vuol dire che
            migliaia di canzoni e film (tutto quanto e' stato
            prodotto prima del 1993) diventano immediatamente
            liberi in quanto scaricamento e
            fruizione.
            Quanto basta per ingannare l'attesa che ne
            scadano
            altri.

            Dimmi dove devo firmare per mettere il copyright
            a 20
            anni!Per te che sei un succube delle major e schiavo del pensiero del M5S andrà pure bene, ma non deve essere neanche di un anno il copyright! :@
            Hai provato a chiederglielo?Sì
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright


            Dimmi dove devo firmare per mettere il
            copyright

            a 20

            anni!
            Per te che sei un succube delle major e schiavo
            del pensiero del M5S andrà pure bene, ma non deve
            essere neanche di un anno il copyright!
            :@Infatti non sara'.Ma adesso bisogna accontentarsi.Un passo alla volta.Prima 20, poi 10, poi 5, poi 1, poi 3 mesi...

            Hai provato a chiederglielo?
            SìE allora che vuoi da me?
          • sgabbio la trottola scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            E allora che vuoi da me?Ti ho reso noto che non si tratta di "materiale comunque liberamente scaricabile"
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: sgabbio la trottola
            - Scritto da: panda rossa

            E allora che vuoi da me?
            Ti ho reso noto che non si tratta di "materiale
            comunque liberamente
            scaricabile"No.Mi hai reso noto che glielo hai chiesto.E indirettamente mi hai anche reso nota la risposta, visto che ti sei ben guardato dal citarla.
          • sgabbio la trottola scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: panda rossa
            No.
            Mi hai reso noto che glielo hai chiesto.
            E indirettamente mi hai anche reso nota la
            risposta, visto che ti sei ben guardato dal
            citarla.Le risposte sono pubbliche:FAQ del sito ufficiale(http://grillorama.beppegrillo.it/catalog/info/faq.php):5. Posso proiettare pubblicamente o noleggiare i prodotti video commercializzati in questo sito?No, non è possibile poichè i video (con i contributi SIAE) sono prodotti per la sola vendita.6. Posso duplicare i prodotti video?Alla domanda risponde la normativa giuridica che persegue la duplicazione dei Dvd a scopo di lucro (vendita). E' comunque vietata a norma di legge la contraffazione che viola i diritti d'autore (SIAE).
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: UE e copyright
            contenuto non disponibile
          • mark scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: Sussi & Biribissi
            Gradirei una risposta da Mark, se non ti
            dispiace. Gli avvocati d'ufficio vanno bene in
            tribunale.

            Comunque in democrazia i pareri espressi su siti
            come PI valgono meno di zero. Quando si devono
            tradurre in voti di preferenza nelle urne
            producono successi stratosferici come il partito
            pirata... o forse non così stratosferici.
            ;-)Basta fare questa ricerca:https://www.google.it/search?q=no+copyrightVedi tutto il dissenso che c'è in rete verso il Copyright.La violazione del Copyright non è un emergenza sociale. In questi anni di recessione le priorità dovrebbero essere altre. Invece è paradossale che i governi perdono tempo su "equo compenso" e altre leggi per tutelare i "Signori del Copyright" che non sono gli autori delle opere. Basta un pò di logica per capire che questi provvedimenti nascono da pressioni lobbisitche.
          • mark scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: mark
            - Scritto da: Sussi & Biribissi

            Gradirei una risposta da Mark, se non ti

            dispiace. Gli avvocati d'ufficio vanno bene
            in

            tribunale.



            Comunque in democrazia i pareri espressi su
            siti

            come PI valgono meno di zero. Quando si
            devono

            tradurre in voti di preferenza nelle urne

            producono successi stratosferici come il
            partito

            pirata... o forse non così stratosferici.

            ;-)

            Basta fare questa ricerca:
            https://www.google.it/search?q=no+copyright
            Vedi tutto il dissenso che c'è in rete verso il
            Copyright.

            La violazione del Copyright non è un emergenza
            sociale. In questi anni di recessione le priorità
            dovrebbero essere altre. Invece è paradossale che
            i governi perdono tempo su "equo compenso" e
            altre leggi per tutelare i "Signori del
            Copyright" che non sono gli autori delle opere.
            Basta un pò di logica per capire che questi
            provvedimenti nascono da pressioni
            lobbisitche.un altra ricerca:https://www.google.it/search?q=abolish+copyright+law
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: UE e copyright
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: mark


            un altra ricerca:




            https://www.google.it/search?q=abolish+copyright+l

            vai troppo per il sottile.
            https://www.google.it/search?q=fuck+copyrightIn compenso, cercando "viva il copyright"https://www.google.it/search?q=viva+il+copyrightesce un sito solo, e pure sponsorizzato!
        • ThEnOra scrive:
          Re: UE e copyright
          - Scritto da: panda rossa

          Ci sono percentuali bulgare di commenti contrari!
          Gli unici che esprimono pareri positivi sono solo
          di gente che ha un meschino tornaconto
          (videotecari, etc.) e sono in minoranza
          schiacciata.I videotecari non hanno nessun tornaconto... e oramai non esistono più.Basta infierire contro i morti :D
          • panda rossa scrive:
            Re: UE e copyright
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa



            Ci sono percentuali bulgare di commenti
            contrari!

            Gli unici che esprimono pareri positivi sono
            solo

            di gente che ha un meschino tornaconto

            (videotecari, etc.) e sono in minoranza

            schiacciata.

            I videotecari non hanno nessun tornaconto...A leggere videotecheforum non si direbbe.
            e oramai non esistono più.Non del tutto.Ho ancora un paio di sacchi di sale da spargere sui resti delle loro inutili botteghe prima che vengano rilevate dal kebab.
            Basta infierire contro i morti :DTanto sono morti.
  • il signor rossi scrive:
    Spotify e simili...
    mi piacerebbe sapere come si armonizza l'equo compenso con i servizi tipo spotify... a me che pago un abbonamento mensile che mi consente di ascoltare tutto ciò che voglio in maniera legale e pagando i diritti alle major riesce difficile capire il perché dovrei pagare un'ulteriore tassa...
    • Sussi & Biribissi scrive:
      Re: Spotify e simili...
      - Scritto da: il signor rossi
      mi piacerebbe sapere come si armonizza l'equo
      compenso con i servizi tipo spotify... Magari non si armonizza affatto, non ho nemmeno approfondito la cosa. Il fine delle tasse non è di "armonizzare": è di rastrellare palanche, dindi, svanziche... :-)
    • panda rossa scrive:
      Re: Spotify e simili...
      - Scritto da: il signor rossi
      mi piacerebbe sapere come si armonizza l'equo
      compenso con i servizi tipo spotify... a me che
      pago un abbonamento mensile che mi consente di
      ascoltare tutto ciò che voglio in maniera legale
      e pagando i diritti alle major riesce difficile
      capire il perché dovrei pagare un'ulteriore
      tassa...Tra poco arrivera' la siae e te lo spiega.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Spotify e simili...
      - Scritto da: il signor rossi
      mi piacerebbe sapere come si armonizza l'equo
      compenso con i servizi tipo spotify... a me che
      pago un abbonamento mensile che mi consente di
      ascoltare tutto ciò che voglio in maniera legale
      e pagando i diritti alle major riesce difficile
      capire il perché dovrei pagare un'ulteriore
      tassa...la cosa schifosa è che questa tassa non riguarda opere, ma viene applicata ai supporti fisici che acquisti, supponendo che verranno utilizzati per salvarvi opere protette da copyright
      • Sussi & Biribissi scrive:
        Re: Spotify e simili...
        - Scritto da: il solito bene informato
        la cosa schifosa è che questa tassa non riguarda
        opere, ma viene applicata ai supporti fisici che
        acquisti, supponendo che verranno utilizzati per
        salvarvi opere protette da
        copyrightMolte tasse sono presuntive, si basano su supposizioni probabili. Quella buffissima espressione degli "studi di settore" sta a significare, detto terra-terra: "tu che fai questo lavoro guadagni tot, e devi pagare tot". Abbastanza simile è il redditometro.
    • La SIAE scrive:
      Re: Spotify e simili...
      - Scritto da: il signor rossi
      mi piacerebbe sapere come si armonizza l'equo
      compenso con i servizi tipo spotify... a me che
      pago un abbonamento mensile che mi consente di
      ascoltare tutto ciò che voglio in maniera legale
      e pagando i diritti alle major riesce difficile
      capire il perché dovrei pagare un'ulteriore
      tassa...Non ti devi chiedere perché la devi pagare... ti devi chiedere perché non la devi pagare. E la risposta è: per nessun motivo, capito? :@Grazie per la collaborazione, e... arrivederci. :@Parola di SIAE
      • privacyn de privacyon scrive:
        Re: Spotify e simili...
        - Scritto da: La SIAE
        - Scritto da: il signor rossi

        mi piacerebbe sapere come si armonizza l'equo

        compenso con i servizi tipo spotify... a me
        che

        pago un abbonamento mensile che mi consente
        di

        ascoltare tutto ciò che voglio in maniera
        legale

        e pagando i diritti alle major riesce
        difficile

        capire il perché dovrei pagare un'ulteriore

        tassa...

        Non ti devi chiedere perché la devi pagare... ti
        devi chiedere perché non la devi pagare. E la
        risposta è: per nessun motivo, capito?
        :@

        Grazie per la collaborazione, e... arrivederci.
        :@

        Parola di SIAEMa ti pagano a cavolata?
  • Pis & Tola scrive:
    La maurovecchiata del giorno
    "Lo stesso ministro ha sottolineato come la decisione ribadisca che, in determinate circostanze economico-culturali..."Che cosa siano le circostanze economico-culturali lo sa solo Mauro Vecchio. (rotfl)Inutile dire che nelle dichiarazioni di Aurélie Filippetti queste parole non compaiono.
    • spatola scrive:
      Re: La maurovecchiata del giorno
      - Scritto da: Pis & Tola
      "Lo stesso ministro ha sottolineato come la
      decisione ribadisca che, in determinate
      circostanze
      economico-culturali..."

      Che cosa siano le circostanze economico-culturali
      lo sa solo Mauro Vecchio. (rotfl)Inutile dire che
      nelle dichiarazioni di Aurélie Filippetti queste
      parole non
      compaiono.Beh, è un articolo di Mauro Vecchio.[img]http://images.sodahead.com/polls/001169797/disgust_xlarge.jpeg[/img]
Chiudi i commenti