Apple corregge e migliora Mac OS X

La mamma del Mac ha aggiornato il proprio sistema operativo correggendo oltre una dozzina di vulnerabilità di sicurezza e migliorando vari componenti, con un occhio puntato su performance e stabilità
La mamma del Mac ha aggiornato il proprio sistema operativo correggendo oltre una dozzina di vulnerabilità di sicurezza e migliorando vari componenti, con un occhio puntato su performance e stabilità

Cupertino (USA) – Sul finire della scorsa settimana Apple ha rilasciato un importante aggiornamento per Mac OS X Tiger che corregge le più recenti vulnerabilità di sicurezza e migliora diversi aspetti del sistema operativo.

L’update, che porta Mac OS X alla versione 10.4.8, sistema 15 falle , tra le quali ve ne sono alcune che potrebbero essere sfruttate da remoto per eseguire del codice, mandare in crash un’applicazione o l’intero sistema, e ottenere l’accesso non autorizzato ad un computer. Ad esempio, in Safari è stato corretto un difetto che può consentire ad un sito maligno di apparire come affidabile, con tanto di icona SSL con lucchetto chiuso.

Un altro problema è stato risolto nel supporto al formato JPEG2000 , utilizzabile da malintenzionati per inserire del codice dannoso all’interno di un’immagine. Le restanti patch sono relative a bachi in Flash, sistema di autenticazione, kernel, QuickDraw Manager, Workgroup Manager, ed altri componenti. L’elenco completo si trova in questo advisory ufficiale.

L’aggiornamento migliora inoltre un certo numero di funzionalità e applicazioni , tra cui il supporto ai modem USB di Apple, ai formati d’immagine RAW e agli hub USB di terze parti; le performance di scanner, connessioni di rete a larga banda e LAN wireless EAP-FAST; l’uso dei font OpenType in Microsoft Word; e la stampa di documenti in lingue asiatiche.

Mentre l’aggiornamento per i Mac con processore Intel ha una dimensione superiore ai 200 MB , quello destinato alle macchine PowerPC ai aggira sui 30 MB: tale differenza si giustifica in gran parte con le estese modifiche apportate da Apple al codice di Rosetta, l’emulatore che permette di far girare su architettura x86 le applicazioni scritte per i processori PowerPC.

Gli stessi bug corretti in Tiger sono stati patchati da Apple anche in Mac OS X Panther (10.3.9) con il Security Update 2006-006.

La scorsa settimana la casa della Mela ha anche rilasciato una versione aggiornata di iTunes , la 7.1, che ha corretto diversi problemi di stabilità e performance segnalati dagli utenti. L’ultima release in italiano del celebre player può essere scaricata da qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 10 2006
Link copiato negli appunti