Apple e Google, nubi antitrust sull'Europa

L'una è sospettata di poter sparigliare le carte sul mercato dello streaming musicale con un servizio che ancora deve essere lanciato, l'altra potrebbe trovarsi a dover affrontare le accuse formali che fermentano da quasi un lustro

Roma – Le indiscrezioni si addensano all’orizzonte di Google e Apple: la Commissione Europea sarebbe pronta ad agire nei confronti delle due aziende, rispettivamente nel contesto del quinquennale confronto antitrust incentrato sul search e sull’advertising e riguardo alla posizione dominante che Cupertino potrebbe assumere con il prossimo lancio del proprio servizio di streaming musicale.

È il Wall Street Journal a riferire che il caso antitrust europeo che da tempo coinvolge Google sarebbe vicino ad una svolta, come confermerebbero anche i rinvii nelle procedure giudiziarie in corso nel Regno Unito per un caso parallelo a quello discusso in seno all’UE: né le soluzioni radicali suggerite dalla politica né le proposte di volta in volta formulate da Google nel tentativo di appianare il caso, stando alle indiscrezioni del WSJ , avrebbero saputo accontentato l’Europa, oltre ad aver lasciato insoddisfatti i concorrenti, da Yelp a Microsoft , passando per gli editori .

Ora la Commissione Europea, dopo la riflessione seguita all’insediamento del nuovo organico, avrebbe chiesto alle aziende che si erano mosse contro Mountain View di poter rendere pubbliche le loro denunce. Una pratica che preluderebbe allo statement of objections , le accuse formali dalle quali la Grande G dovrà difendersi per sfuggire alle sanzioni che possono raggiungere il 10 per cento del fatturato annuale dell’azienda colpevole, che per Mountain View significa 6 miliardi di dollari.

In una fase ancora embrionale sarebbe invece il caso che potrebbe coinvolgere Apple e il suo servizio di streaming musicale, il cui lancio si sta preparando in un chiacchiericcio che si è innescato con l’ acquisizione di Beats: le autorità europee, suggeriscono le fonti del Financial Times , avrebbero inviato agli operatori di settore e ai discografici un questionario per cominciare a sondare il terreno rispetto alla configurazione che il mercato potrebbe assumere dopo che Apple avrà scoperto le proprie carte.

L’Europa, a seguito di una denuncia formulata da soggetti ancora ignoti, sembra temere che esistano le condizioni affinché la Mela possa sfruttare il proprio potere negoziale per strappare le etichette alla concorrenza dei soggetti che hanno aperto la strada al business dello streaming musicale. Apple potrebbe proporre loro contratti di esclusiva capaci di trasformare il mercato, magari orientandolo verso un modello che non ammette la gratuità supportata dall’advertising.
Le indiscrezioni non hanno ancora trovato supporto in alcuna conferma ufficiale.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pippo scrive:
    domotica
    Quando rilasceranno software per la domotica?Quando la wii-u dialogherà con dispositivi domotici?
  • prova123 scrive:
    a questo punto non stupisce
    che il remake amatoriale del primo livello di Mario 64 (su engine Unity) sia stato cancellato dalla rete tramite notifica DMCA La cosa però che stupisce è che sia possibile giocare su PC con l'originale Super Mario 64 (per Nintendo64) con le texture in HD ... altro che remake.Ma chi sono i consulenti di Nintendo? Qui, Quo e Qua? :D
    • Sg@bbio scrive:
      Re: a questo punto non stupisce
      - Scritto da: prova123
      <i
      che il remake amatoriale del primo livello di
      Mario 64 (su engine Unity) sia stato cancellato
      dalla rete tramite notifica
      DMCA </i


      La cosa però che stupisce è che sia possibile
      giocare su PC con l'originale Super Mario 64 (per
      Nintendo64) con le texture in HD ... altro che
      remake.
      Ma chi sono i consulenti di Nintendo? Qui, Quo e
      Qua?
      :D "con le texture in hd" un paio di palloni, visto che alla fine son solo filtri video.Non pensare che sia l'unica ad usare una ottusità simile, Square lo fece contro quelli che stavano creato un remake 3d di Crono Trigger, XXXX intimo il ritiro del Remake fan di Street of rage, nonostante gli avesse dato la benedizione.Comunque nintendo caga il XXXXX pure con l'emulazione, prima cerco anni fa di far sparire il primo emulatore di n64 esistente (era anche un abbozzo), poi ciclicamente vedi siti di rom, che però non hanno i rom set delle piattaforme nintendo....
      • prova123 scrive:
        Re: a questo punto non stupisce
        ... le texture sono da scaricare apparte, il plugin Rices Video opzionalmenye le carica se sono disponibili in una opportuna directory ... :-o
      • prova123 scrive:
        Re: a questo punto non stupisce
        - Scritto da: Sg@bbio
        Comunque nintendo caga il XXXXX pure con
        l'emulazione, prima cerco anni fa di far sparire
        il primo emulatore di n64 esistente (era anche un
        abbozzo), poi ciclicamente vedi siti di rom, che
        però non hanno i rom set delle piattaforme
        nintendo....basta sapere usare google, io non ho mai avuto problemi a trovare romset di qualsiasi marca e soprattutto Nintendo. Infatti tutte queste storie sulle cancellazioni delle rom in rete non le capisco.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: a questo punto non stupisce
          Io ho visto siti che fecero sparire i rom set delle varie piattaforme nintendo, posso capire se si trattava ai tempi il DS, visto che tale console era parzialmente emulata quando quest'ultima era tutt'altro che morta e sepolta.Ma quando si va su console morte, ci sarebbe molto da ridire a parte copyright vario.
          • prova123 scrive:
            Re: a questo punto non stupisce
            E' inutile che Nintendo si nasconde dietro un dito, ha venduto più di 610 milioni di DS/DSi proprio perchè per lunghissimo tempo è stato disponibile tutto il romset completo e aggiornato dei giochi da utilizzare con le varie "R4" disponibili. Adesso ha complicato un pò le cose con il 3DS, ma ci sono un paio di schede che funzionano bene, una in particolare. Queste schedine non sono comode come le precedenti "R4". Comunque si trovano facilmente anche le roms di questa console. Siccome le vendite del 3DS non vanno come quelle del DS a quelle rom non da la caccia nessuno.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: a questo punto non stupisce
            E' un pò una mezza verità quel che dici.il 3ds come vendite non sta andando male per nulla.
          • prova123 scrive:
            Re: a questo punto non stupisce
            Il discorso delle console morte è che siccome vogliono sempre riciclare i vecchi giochi con qualche ritocco alla fine non vogliono che si possa giocare alla stesso gioco su una vecchia console solo per non far fare confronti imbarazzanti per loro.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: a questo punto non stupisce
            Che stai dicendo ?
          • Izio01 scrive:
            Re: a questo punto non stupisce
            - Scritto da: Sg@bbio
            Che stai dicendo ?Penso intenda dire che non vogliono che qualcuno pubblichi remake o rom perché ogni tanto provano a pescare nel portafoglio di titoli datati per riproporli a prezzo pieno o quasi, sulle nuove console.Ti ricordi i pacchetti di quattro giochi preistorici venduti a prezzo pieno sulla prima Playstation (mi pare da Namco)? Per di più, di solito c'erano uno o due giochi riusciti, contro tre o due ciofeche rispettivamente.
          • prova123 scrive:
            Re: a questo punto non stupisce
            - Scritto da: Sg@bbio
            Io ho visto siti che fecero sparire i rom set
            delle varie piattaforme nintendo, posso capire seSono ancora vivi e vegeti interi siti completi di rom set nintendo e non solo. Basta cliccare e scaricare. Strombazzano crociate contro questi siti, ma in realtà molti stanno lì da circa 15 anni ... bah.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: a questo punto non stupisce
            Vero, ma nintendo è quella che ha più interesse contro le rom per via della virtual console.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: a questo punto non stupisce
      - Scritto da: prova123
      <i
      che il remake amatoriale del primo livello di
      Mario 64 (su engine Unity) sia stato cancellato
      dalla rete tramite notifica
      DMCA </i


      La cosa però che stupisce è che sia possibile
      giocare su PC con l'originale Super Mario 64 (per
      Nintendo64) con le texture in HD ... altro che
      remake.
      Ma chi sono i consulenti di Nintendo? Qui, Quo e
      Qua?
      :D "con le texture in hd" un paio di palloni, visto che alla fine son solo filtri video.Non pensare che sia l'unica ad usare una ottusità simile, Square lo fece contro quelli che stavano creato un remake 3d di Crono Trigger, XXXX intimo il ritiro del Remake fan di Street of rage, nonostante gli avesse dato la benedizione.Comunque nintendo caga il XXXXX pure con l'emulazione, prima cerco anni fa di far sparire il primo emulatore di n64 esistente (era anche un abbozzo), poi ciclicamente vedi siti di rom, che però non hanno i rom set delle piattaforme nintendo....
    • BohBeh scrive:
      Re: a questo punto non stupisce
      - Scritto da: prova123
      <i
      che il remake amatoriale del primo livello di
      Mario 64 (su engine Unity) sia stato cancellato
      dalla rete tramite notifica
      DMCA </i


      La cosa però che stupisce è che sia possibile
      giocare su PC con l'originale Super Mario 64 (per
      Nintendo64) con le texture in HD ... altro che
      remake.
      Ma chi sono i consulenti di Nintendo? Qui, Quo e
      Qua?
      :Dno che poi tra l'altro Nintendo l'anno scorso disse che i fan potevano fare quello che volevano con le loro IP, senza lucrarci sopra. cassano una demo in Unity ma lasciano continuare le mod per Smash Bros, AM2R (remake di Metroid 2), e il fan film di Zelda. boh. poi vabbeh quelli di Square-Enix sono dei dementi senza precedenti, dovreste cercarvi le notizie della traduzione amatoriale di FF Type-0 per PSP, roba da far accapponare la pelle.ps: anche io ricordo tutta la storiella della Nintendo brutta e cattiva che non voleva le rom in giro, ormai i romset completi si trovano dappertutto.
      • BohBeh scrive:
        Re: a questo punto non stupisce
        ah poi il remake di Street of Rage alla fine è uscito lo stesso. inoltre Square-Enix bloccò anche un hack/sequel di Chrono Trigger per SNES chiamato Crimson Echoes, anche quello poi segretamente (?) completato e rilasciato, o comunque vicinissimo al 100% di completamento. Nintendo noh ha mai mosso un dito riguardo le traduzioni dei titoli della serie Mother/Earthbound, e il fan-game Mother 4...
  • Izio01 scrive:
    Dieci dollari per giochi di vent'anni fa
    Che affarone!Se non dovessero vendere, sarà sicuramente colpa della pirateria ;-)
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Dieci dollari per giochi di vent'anni fa
      Sto Reflash che fa perdere i post -_-Comunque i giochi nintendo hanno il vizio di aumentare di prezzo in maniera assurda, quando si tratta di console fuori dal loro ciclo di vita commerciale, Metroid Prime Trilogy ad esempio, lo si trova a prezzi assurdi, ed è un gioco per una console passata al Wii u.Viene venduto via DD da nintendo a 20 euro, prezzo onesto se si trovasse cosi anche su disco, visto che alla fine il wii u è retrocompatibile con il wii.Velo pietoso sulla scura del copyright contro i fan.
    • prva123 scrive:
      Re: Dieci dollari per giochi di vent'anni fa
      http://www.pj64-emu.com/
Chiudi i commenti