Apple operatore di TLC?

Questa una delle ipotesi in campo. La Mela potrebbe acquistare le frequenze USA a gennaio

Roma – L’idea che Apple possa veicolare contenuti da iTunes sul suo iPhone senza passare per operatori “terzi” ma diventando la Mela stessa un carrier TLC stimola molte speculazioni. E c’è chi ritiene che il prossimo 16 gennaio Apple parteciperà alla gara pubblica con cui negli USA saranno messe all’asta alcune frequenze su scala nazionale.

In una lunga analisi sull’argomento, Business Week sottolinea come i modelli di business innovativi introdotti dall’azienda trovino oggi un freno nel dover fare i conti con un partner importante ma anche invasivo come AT&T, con cui commercializza i suoi iPhone.

Di sicuro, peraltro, non c’è nulla: sebbene Apple disponga di risorse in abbondanza per assicurarsi quelle frequenze, Steve Jobs non sarebbe ancora convinto dell’operazione per i rischi che comporta. Si abbasserebbero i margini e per poter sfruttare l’occasione molte energie di Apple, oggi focalizzate sulla tecnologia, l’hardware e il design dovrebbero essere dedicate alla creazione e gestione di un network wireless, con molte possibili conseguenze, non tutte positive evidentemente, sulle prospettive dell’azienda.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Punguino Slapper scrive:
    Layer di ricerca asincrono?
    Bofh, pensa te, e io che pensavo che fare ricerche in lan fosse una teconlogia già sperimentata e ben nota... sui sistemi *nix ovviamente.Non sapevo che microsoft possedesse un sistema di User Credentials adeguato a fare ricerche distribuite su più computer. Evidentemente mi sbagliavo, oppure, molto più facile, sarà il solito protocollo progettato da scimmie e programmato da ungolati.
    scelgliendo prodotto originali e non frutto di reverse engignering,
    si ha diritto di sfruttare appieno i vantaggi delle nuove
    tecnologia....ma se vi accontentate di teconlogia anni '80...beh
    complimneti.Se tu pensi sul serio che VISTA incorpori nei suoi 25GB di spazio disco, "nuove tecnologie", ho proprio paura che tu debba rivedere i tuoi standard tecnologico/scientifici ... per esempio lo sapevi, si, che l'universo non è permeato dall'etere?
    • krane scrive:
      Re: Layer di ricerca asincrono?
      - Scritto da: Punguino Slapper
      Bofh, pensa te, e io che pensavo che fare
      ricerche in lan fosse una teconlogia già
      sperimentata e ben nota... sui sistemi *nix
      ovviamente.
      Non sapevo che microsoft possedesse un sistema di
      User Credentials adeguato a fare ricerche
      distribuite su più computer. Evidentemente mi
      sbagliavo, oppure, molto più facile, sarà il
      solito protocollo progettato da scimmie e
      programmato da
      ungolati.



      scelgliendo prodotto originali e non frutto di
      reverse engignering,
      si ha diritto di sfruttare
      appieno i vantaggi delle nuove
      tecnologia....ma
      se vi accontentate di teconlogia anni '80...beh

      complimneti.

      Se tu pensi sul serio che VISTA incorpori nei
      suoi 25GB di spazio disco, "nuove tecnologie", ho
      proprio paura che tu debba rivedere i tuoi
      standard tecnologico/scientifici ... per esempio
      lo sapevi, si, che l'universo non è permeato
      dall'etere?Come no ??? Certo, ma adesso la chiamano materia oscura che fa piu' fico (rotfl)
    • xcontenuto ingiurioso , volgare, illegale scrive:
      Re: Layer di ricerca asincrono?

      lo sapevi, si, che l'universo non è permeato
      dall'etere?Questo e' ancora tutto da dimostrare.
      • Punguino Slapper scrive:
        Re: Layer di ricerca asincrono?
        Tutto dipende dalla definizione di etere e, sinceramente, l'unica definizione di etere che mi va di accettare è quella storica, le pseudo-teorie di rivalutazione(leggi: sparo cagate per diventar famoso) le lascio a disinformazione.it e robe così.
      • taddeo scrive:
        Re: Layer di ricerca asincrono?
        - Scritto da: xcontenuto ingiurioso , volgare, illegale

        lo sapevi, si, che l'universo non è permeato

        dall'etere?

        Questo e' ancora tutto da dimostrare.Dove sei stato negli ultimi 120 anni ? Il mio collega Michelson vorrebbe spiegarti una cosina ...
  • capoccione scrive:
    punguino pruritoso
    Perché hai postato due volte il medesimo (stupido) messaggio ?C'è stato un reboot tra i due ? Una schermata blu ?
  • punguino pruritoso scrive:
    SAMBA+LINUX MA PERCHE'?
    linux e' avanti, non c'e' che dire. Gli open sorci sono stati in grado di implementare actvie direcorty (tecnologia esistente da ben 7 anni), chissa' quando verra' aggiunta la compatibilita' al layer di ricerche asincrono di vista su lan.scelgliendo prodotto originali e non frutto di reverse engignering, si ha diritto di sfruttare appieno i vantaggi delle nuove tecnologia....ma se vi accontentate di teconlogia anni '80...beh complimneti
    • Michele Montanari scrive:
      Re: SAMBA+LINUX MA PERCHE'?
      Tieni conto che questo di fatto è stato un "reverse engineering" di qualcosa di chiuso e commerciale.Ci sono cose di OpenSource ben più potenti della mera trasformazione di NetBios in un protocollo più flessibile.E non ti dimenticare quanto è stato inutile il sostituto Microsoft di DNS, ovvero il Wins.Rinnegato, pensa un po', ben 8 anni fa (Windows 2000 è stato rilasciato nel 1999 :-) )
    • macosx scrive:
      Re: SAMBA+LINUX MA PERCHE'?
      Al di là che si scrive "reverse engineering"...Il problema in realtà è windows, perchè altri sistemi operativi, guarda caso quasi tutti della famiglia *nix, non hanno bisogno di altro se non di Samba per parlarsi...
      • Michele Montanari scrive:
        Re: SAMBA+LINUX MA PERCHE'?
        Mac OS X è stato forse il più clamoroso porting-ibridazione da un sistema operativo tecnologicamente arretrato ad uno molto più modulare e stabile. Incluso AFP-Appleshare.Ho riletto 2 volte: mi hanno corretto la frase? A me Reverse engineering sembra scritto correttamente...
        • Fabrizio scrive:
          Re: SAMBA+LINUX MA PERCHE'?
          - Scritto da: Michele Montanari
          Mac OS X è stato forse il più clamoroso
          porting-ibridazione da un sistema operativo
          tecnologicamente arretrato ad uno molto più
          modulare e stabile. Incluso
          AFP-Appleshare.
          Ho riletto 2 volte: mi hanno corretto la frase? A
          me Reverse engineering sembra scritto
          correttamente...ha corretto l'autore del post originale (che è pure doppione)
    • Samuele_C scrive:
      Re: SAMBA+LINUX MA PERCHE'?
      Hei, genio del "lampione" guarda che mica i Linuxari avevano i piani o i sorgenti della microsoft e neanche erano o sono tenuti a fare emulazione di prodotti della concorrenza, guarda che i Linuxari non hanno bisogno di microsoft ne dei suoi software per esistere.Se una cosa viene considerata di beneficio per la comunità opensource allora si fa, anche perchè se gli sviluppatori sono parte della comunità e la comunità o essi stessi non decidono di farla la cosa non si fa.Linux è fondato sulla comunità non ha bisogno di pagliacciare nessuna tecnologia microsoft ed è dimostrato che è sempre stata micro$oft a parassitare ogni tecnologia sin dagli albori della sua fondazione.Informati, usa il cervello prima di scrivere e non fare ste figure da troll che la gente fortunatamente non è ottusa come te.
  • punguino pruritoso scrive:
    SAMBA*
    linux e' avanti, non c'e' che dire. Gli open sorci sono stati in grado di implementare actvie direcorty (tecnologia esistente da ben 7 anni), chissa' quando verra' aggiunta la compatibilita' al layer di ricerche asincrono di vista su lan.scelgliendo prodotto originali e non frutto di reverse engignering, si ha diritto di sfruttare appieno i vantaggi delle nuove tecnologia....ma se vi accontentate di teconlogia anni '80...beh complimneti
    • Mr.Bil scrive:
      Re: SAMBA*
      Probabilmente se Microsoft avesse lasciato aperte le specifiche per l'utilizzo di Active Direcory, quelli che tu definisce Open Sorci, sarebbero arrivati subito...ma siccome Microsoft sono Sorci Chiusi, ottusi e presuntuosi, i tempi si sono allungati.
      • ... scrive:
        Re: SAMBA*
        Però se a microsoft girano, dal momento che fare la battaglia legale può essere pericoloso, guarda caso con la scusa del prossimo service pack, può rivoluzionare il tutto rendendo il lavoro di samba inutile.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: SAMBA*
          - Scritto da: ...
          Però se a microsoft girano, dal momento che fare
          la battaglia legale può essere pericoloso, guarda
          caso con la scusa del prossimo service pack, può
          rivoluzionare il tutto rendendo il lavoro di
          samba inutile.E allora ? Succede continuamente, ad ogni relase di windows.E samba si aggiorna, perche' checche' ne dica microsoft la gente vuole che le proprie macchine interoperino.
          • ... scrive:
            Re: SAMBA*
            Ma se fai un progetto per l'interoperabilità che puntualmente viene affossato rispedendoti indietro di un lustro, che continui a supportarlo...A quel punto dal momento che si conoscono a grandi linee le caratteristiche del SMB, si crea un clone open che preveda quelle funzioni più altre innovative e superiori. Del resto finchè il giochetto dura (aka Stallman non fa incazzare troppo IBM e compagne di merende che mollano lui ed il suo amico cornuto) si potrebbe anche fare e non è detto che dopo un simile standard venga adottato anche da microsoft finendo così per creare un vero ponte tra i mondi
          • krane scrive:
            Re: SAMBA*
            - Scritto da: ...
            Ma se fai un progetto per l'interoperabilità che
            puntualmente viene affossato rispedendoti
            indietro di un lustro, che continui a
            supportarlo...
            A quel punto dal momento che si conoscono a
            grandi linee le caratteristiche del SMB, si crea
            un clone open che preveda quelle funzioni più
            altre innovative e superiori. Del resto finchè il
            giochetto dura (aka Stallman non fa incazzare
            troppo IBM e compagne di merende che mollano lui
            ed il suo amico cornuto) si potrebbe anche fare e
            non è detto che dopo un simile standard venga
            adottato anche da microsoft finendo così per
            creare un vero ponte tra i mondiSe a microsoft fosse mai interessato creare un ponte tra i mondi a quest'ora sarebbero ponti d'oro. Ma visto come si comporta samba e' l'unica soluzione, anche se non quella ideale: buttare via windows finche' non viene offerta una relase interoperable.
          • ... scrive:
            Re: SAMBA*
            Buttare windows certo ma senza un'alternativa seria sarebbe un suicidio.Samba e Wine sono due esempi di come perdere tempo perchè da una parte si vuole far allontanare la gente a windows e dall'altra gli si danno strumenti che per principio li fa rimanere ben ancorati.Come ho detto prima basterebbe creare una specie di open smb dotato di strumenti di facile installazione e gestione anche e soprattutto su windows così chi vuole la rete only win usa il suo active directory e chi vuole andare di misto ha una soluzione anni luce migliore sia a NFS che ad una cosa realizzata a braccio.Microsoft sarà quello che si vorrà, ma non è che la comunità open faccia chissà quali sforzi (almeno nelle cose che contano) per spingere la gente a mollarla.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: SAMBA*
            - Scritto da: ...
            Buttare windows certo ma senza un'alternativa
            seria sarebbe un suicidio.
            Samba e Wine sono due esempi di come perdere
            tempo perchè da una parte si vuole far
            allontanare la gente a windows e dall'altra gli
            si danno strumenti che per principio li fa
            rimanere ben ancorati.Sono fatti per quelli che dicono "mi manca photoshop" "mi manca autocad" "voglio lanciare qualche videogame ogni tanto".
            Come ho detto prima basterebbe creare una specie
            di open smb dotato di strumenti di facile
            installazione e gestione anche e soprattutto su
            windows così chi vuole la rete only win usa il
            suo active directory e chi vuole andare di misto
            ha una soluzione anni luce migliore sia a NFS che
            ad una cosa realizzata a braccio.Se microsoft delle delle specifice sarebbe anche piu' facile farlo.Del resto ci sono gia' software per condivisioni che fanno quello che dici, samba e' nato per altre esigenze.
            Microsoft sarà quello che si vorrà, ma non è che
            la comunità open faccia chissà quali sforzi
            (almeno nelle cose che contano) per spingere la
            gente a mollarla.Cosa dovrebbe fare secondo te.
          • ... scrive:
            Re: SAMBA*

            Sono fatti per quelli che dicono "mi manca
            photoshop" "mi manca autocad" "voglio lanciare
            qualche videogame ogni
            tanto".
            Ecco domandiamoci perchè dopo tutti questi anni autocad non s'è ancora visto su linux e quella porcheria (di usabilità) di gimp domina incontrastata così come la media dei videogiochi s'attesta su livelli molto bassi (un quake ogni tanto non salva una situazione media basata sui giochini di kde e gnome, adesso a parte tutto anche Vista c'ha i suoi scacchi e non sono proprio un pugno in un occhio come le decine di scacchi diverse presenti su linux).Forse perchè le software house continuano a non vedere alcun riferimento e dal momento che non apriranno mai i loro sorgenti di fatto non vedono il mondo linux come un mercato interessante ?Oltretutto trovo sbagliato in partenza quel "voglio lanciare X ogni tanto". Wine quindi sarebbe un programma per nostalgici ?

            Se microsoft delle delle specifice sarebbe anche
            piu' facile
            farlo.
            Del resto ci sono gia' software per condivisioni
            che fanno quello che dici, samba e' nato per
            altre
            esigenze.
            Ma visto che microsoft non lo fa, la si frega e si crea un'alternativa al posto suo o di qualche software house che al massimo può campare proprio sulla disperazione di chi incontra questo tipo di problemi. L'informatica deve semplificare la vita non diventare il braccio armato di questa o quella ideologia.

            Cosa dovrebbe fare secondo te.Qualche riga più su, trovi le mie soluzioni.
          • Matteo scrive:
            Re: SAMBA*
            Per me o non hai ben presente come funziona il mercato, quanto valore hanno tempo e denaro per le aziende e cosa significa recuperare il NOVANTA PER CENTO dell'user base MONDIALE.Linux è nato come sistema di laboratorio, un'alternativa a BSD e SunOS a livello accademico e di ricerca. Qualcuno ha avuto la geniale intuizione delle sue potenzialità e la grandiosa idea di allargarlo all'utenza domestica ASSOGGETTATA dalla M$. Si si, assoggettata, visto che non si è liberi di scegliere xkè una legge ca**ona obbliga a comprare Windows insieme al PC... Solo ora alcune grosse aziende (leggi Dell e Acer) offrono l'alternativa Ubuntu.Considera anche che Linux è nato quando Windows era già affermato, quando l'utenza d'ufficio/casa non aveva mai visto altro ke windows 3.1/95 (xkè cmq un DOS, molto peggio di linux, non sanno cosa sia, figurati se lo saprebbero usare), quindi la differenza di età c'è.E' come dire "mettiti a fare scarpe innovative, REGALALE, e vedi come fotti la NIKE"...semplice vero?Anzicchè scoraggiare l'iniziativa di persone che si fanno il c*lo, per passione, ideologia, e (si, anche!) altruismo, oltre che voglia di innovazione (perchè M$ non è che sia innovativa eh, leggiti le date di compilazione dei drivers di Vista...ne troverai alcuni anche del 2000...) dovresti lodare il loro impegno.Un cambio RADICALE sarebbe stato molto più semplice, logico, ma chi avrebbe abbracciato la causa? La strategia del "o il mio o niente" è proprio quella di M$.La storia è piena di persone che hanno lottato per inculcare nella zucca di persone come te l'idea che bisogna andare al di là, vedere un'altra possibilità, che è possibile crescere, cambiare e innovarsi.Riguardo all'adobe, autodesk, alle game houses & co. (giusto x citare i vostri esempi), a loro NON CONVIENE produrre per Linux AL MOMENTO, perchè l'utenza è bassa...ma in crescita (grazie ai tizi di samba ecc..). Sta sicuro che quando le proporzioni cambieranno (quando linux raggiungerà e supererà MacOS...e non manca molto) anche loro si smuoveranno. Di sicuro le persone che si adoperano adesso a creare un desktop environment ottimale non pensano al giochino di scacchi di vista ;)
    • Alessandrox scrive:
      Re: SAMBA*
      - Scritto da: punguino pruritoso
      linux e' avanti, non c'e' che dire.
      Gli open sorci sono stati in grado di
      implementare actvie direcorty (tecnologia
      esistente da ben 7 anni), chissa' quando verra'
      aggiunta la compatibilita' al layer di ricerche
      asincrono di vista su
      lan.
      scelgliendo prodotto originali e non frutto di
      reverse engignering, si ha diritto di sfruttare
      appieno i vantaggi delle nuove tecnologia....ma
      se vi accontentate di teconlogia anni '80...beh
      complimnetiSara' anche non originale ma e' affidabile e ha persino performance superiori...Ti ricordo che tutto il mondo puo' fare a meno delle tecnologie MS... tranne quando deve interoperare con sistemi MS.Saluti
    • simon e garfunkel scrive:
      Re: SAMBA*
      - Scritto da: punguino pruritoso
      linux e' avanti, non c'e' che dire.

      Gli open sorci sono stati in grado di
      implementare actvie direcorty (tecnologia
      esistente da ben 7 anni)Ecco un altro che "internet l'ha inventata microsoft"1983, quando "voi" eravate piu' o meno cosi':http://youtube.com/watch?v=tGvHNNOLnCkL'informatica era gia qui:http://www-tech.mit.edu/V119/N19/history_of_athe.19f.html
      • simon e garfunkel scrive:
        Re: SAMBA*
        single sign on, home directory remota, "roaming profiles", instant messaging ecc ecc, condivisione di filesystem, comunicazioni cifratetutte cose che esistono da almeno 25 anni.
      • ... scrive:
        Re: SAMBA*

        1983, quando "voi" eravate piu' o meno cosi':

        http://youtube.com/watch?v=tGvHNNOLnCk
        Sta scimmia mi sta troppo simpatica :D E' di un trash incalcolabile soprattutto quando butta i soldi del monopoli come nei peggiori varietà americani (avete presente il programma televisivo che guardano i genitori di Matilda nel film Matilda sei Mitica ?).E' un comico nato, chissà quante volte ha provato davanti lo specchio...La prova che a fare i co..ioni si guadagna il successo. Forse Stallman dovrebbe cominciare a fare lo stesso, potrebbe anche guadagnare qualche punticino...
    • baubaumicio micio scrive:
      Re: SAMBA*
      - Scritto da: punguino pruritoso
      linux e' avanti, non c'e' che dire.

      Gli open sorci sono stati in grado di
      implementare actvie direcorty (tecnologia
      esistente da ben 7 anni), chissa' quando verra'
      aggiunta la compatibilita' al layer di ricerche
      asincrono di vista su
      lan.

      scelgliendo prodotto originali e non frutto di
      reverse engignering, si ha diritto di sfruttare
      appieno i vantaggi delle nuove tecnologia....ma
      se vi accontentate di teconlogia anni '80...beh
      complimnetitipico messaggio di chi pensa che windows sia meglio perchè non è riuscito a installare linux...."ho scaricato linux ma non c'è nessun exe, come faccio a installarlo?"
    • Sabayon User scrive:
      Re: SAMBA*
      Microsoft ha implementato orrendamente lo UAC che su Unix c'è da 30 anni solo un anno fa... Che dici, sono dei sorci pure loro? (newbie)(rotfl)
    • io me scrive:
      Re: SAMBA*
      - Scritto da: punguino pruritoso
      linux e' avanti, non c'e' che dire.

      Gli open sorci sono stati in grado di
      implementare actvie direcorty (tecnologia
      esistente da ben 7 anni), chissa' quando verra'tanto per informarti, quello che microsoft chiama active directory è l'unione di ldap+kerberos+altre cose, che, guarda caso, su sistemi unix-like (e quindi anche su linux) esiste da molto prima di AD.
Chiudi i commenti