Arduino è Genuino negli States

Il pioniere del movimento dei maker ha annunciato un nuovo contratto USA, un modo per avere nuovamente accesso al mercato statunitense con una produzione locale. In attesa di risolvere le questioni legali in tribunale
Il pioniere del movimento dei maker ha annunciato un nuovo contratto USA, un modo per avere nuovamente accesso al mercato statunitense con una produzione locale. In attesa di risolvere le questioni legali in tribunale

Intervenuto alla manifestazione Maker Faire, il CEO e fondatore di Arduino Massimo Banzi ha annunciato l’avvio di una nuova partnership con Adafruit, azienda americana che già collabora con l’organizzazione delle board di sviluppo e che ora produrrà l’intera linea Arduino nella sua fabbrica di New York.

La nuova partnership produttiva è particolarmente importante visto lo stato delle cose del marchio Arduino , con Massimo Banzi apparentemente costretto a difendere lo storico brand italiano dal tentativo di Federico Musto di appropriarsi dell’attività tramite il marchio Arduino Srl.

La scissione in due di Arduino viene ora derubricata da Banzi a semplice bega legale di poca importanza, mentre con la nuova partnership l’organizzazione avrà accesso diretto al mercato statunitense e potrà raggiungere con maggiore efficacia e tempestività le richieste dei maker a stelle e strisce.

Negli USA, però, la Arduino di Banzi non potrà fare uso del solito marchio ed è per questo che l’organizzazione ha dato vita a “Genuino”, nuovo brand internazionale di Arduino che verrà utilizzato da Adafruit per realizzare gli stessi prodotti ora disponibili sotto il vecchio nome. E nuove partnership si profilano all’orizzonte con brand inediti, come “Modulino” pensato per il mercato indiano.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 05 2015
Link copiato negli appunti