ASTRA2Connect, broad band via satellite

Dopo il lancio in alcuni paesi europei, arriva anche in Italia il servizio di connettività satellitare in banda larga di SES Astra. Un'alternativa all'ADSL laddove questa non sia disponibile

Betzdorf (Lussemburgo) – SES ASTRA prosegue il suo cammino nella diffusione in Europa del servizio ASTRA2Connect , che offre accesso ad Internet a banda larga via satellite, annunciandone la sua disponibilità anche per il mercato italiano.

Distribuito da Digitaria, ASTRA2Connect è una soluzione satellitare di accesso a banda larga che offre servizi dual e triple play sul mercato consumer. L’infrastruttura prevede un servizio Internet a banda larga via satellite a tariffe flat. “I dispositivi CPE – un modem ed una parabola – hanno costi contenuti” promette SES Astra “e possono essere installati direttamente dall’utente in modo semplice ed immediato”.

La soluzione, aggiunge l’azienda, è stata concepita per integrare gli attuali servizi a banda larga terrestre, specialmente in molte zone rurali dell’Europa dove non sono disponibili connessioni via cavo DSL o comunque a banda larga: “Il lancio di ASTRA2Connect in Italia è un ulteriore e importante passo verso la sempre maggiore diffusione del servizio in Europa”, commenta Alexander Oudendijk, Chief Commercial Officer di SES Astra. “Utilizziamo i satelliti esistenti per fornire al mercato un prodotto altamente competitivo tramite l’uso di terminali disponibili a basso costo e di semplice installazione”.

Digitaria distribuisce ASTRA2Connect in tre pacchetti diversi, a seconda delle potenzialità:
– il primo a 19,90 euro + Iva mensili (download 256 kb/s, upload 64 kb/s);
– il secondo a 29,90 euro + Iva mensili (download 512 kb/s, upload 96 kb/s);
– il terzo a 44,90 euro + Iva mensili (download 1024 kb/s, upload 128 kb/s).

Il costo della parabola, dal diametro di 80 cm circa, è di 599 euro, mentre quello dell’installazione vera e propria è di circa 100 euro. Per avere ulteriori informazioni sulle modalità di acquisto, il sito web da visitare è questo .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • dldldl scrive:
    dldlldld
    q putas...
  • Venkman scrive:
    Certificazione BLSD???
    Non so se la maggior parte di voi è al corrente, ma la normativa italiana prevede che l'uso di un DAE (difibrillatore automatico esterno) sia consentita al personale non sanitario solamente se quest'ultimo ha frequentato un apposito corso di formazione. Anche perché il defibrillatore potrebbe dire "ritmo non difibrillabile" e quindi o sai praticare il BLS manuale oppure "ti attacchi"...Poi immagino sappiate che ogni defibrillatore registra su una memory card tutto quello che avviene dal momento in cui viene accesso e in caso di "problemi" questa card viene analizzata dalla magistratura...Il DAE deve usarlo chi sa usarlo, altrimenti è pericoloso e basta...
  • painlord2k scrive:
    aggiunta
    - Scritto da: 118
    dopo tutte le cazzate inutili che gli han fatto
    fare, Se il cellulare può fare da defibrillatore, può anche agire come TASER (visto che un TASER usa molta meno energia di un defibrillatore ed infatti a volte non funziona come previsto).http://www.syracuse.com/news/index.ssf/2008/03/man_hit_by_police_taser_thats.htmlMan hit by police Taser: "That's all you got?"Syracuse police shot a man with a Taser early this morning after he challenged them to a fight, but the 250-pound suspect pulled the device's electric darts out of his abdomen, laughed and said, "That's all you got?"
  • 118 scrive:
    finalmente una cosa utile al cellulare
    dopo tutte le cazzate inutili che gli han fatto fare, questa può essere (facimmo i corni) veramente utile, e la diffusione a tappeto dei cellulari la può rendere risolutaiva in moltissimi casi estremi in cui i soccorsi attrezzati arriverebbero troppo tardi.Proporrei un aiuto finanziario (stile decoder televisivo) a chi rottama il vecchio cell con uno "rianimatore".Una speranza in più, e non è poco.
  • sciassee scrive:
    brividi
    quanto ci mettera il primo ragazzino demente a usarlo su se stesso o sugli amichetti?
    • kattle87 scrive:
      Re: brividi
      poi quando ci scappa il morto la gente si accorge che darlo via come il pane non conviene...
    • the beyonder scrive:
      Re: brividi
      - Scritto da: sciassee
      quanto ci mettera il primo ragazzino demente a
      usarlo su se stesso o sugli
      amichetti?siii.....i videobulli!!!! ahahaha
    • biffuz scrive:
      Re: brividi
      - Scritto da: sciassee
      quanto ci mettera il primo ragazzino demente a
      usarlo su se stesso o sugli
      amichetti?Tranquillo, il bello dei defibrillatori "aperti al pubblico" è che non sono stupidi: analizzano il ritmo e decidono loro se dare la scarica, devi solo premere OK a distanza di sicurezza (è persino in grado di accorgersi se qualcuno sta toccando il paziente, se è bagnato, ecc.)
  • lucazeo scrive:
    Roba vecchia
    Simsung lo fa da tempo :-Phttp://video.google.it/videoplay?docid=-8704181282933040118&q=simsung&total=5&start=0&num=10&so=0&type=search&plindex=3
    • Italiano Vero scrive:
      Re: Roba vecchia
      Troppo carino (rotfl)Secondo me chi ha brevettato buesto abominio aveva visto questo video... e ci aveva creduto (geek)
  • Napo Orso Capo scrive:
    cogl'ioni...
    ehm... di litio? Negli USA hanno già i taser... che non defribillano, ma ammazzano. Scherzi a parte l'idea mi sembra interessante soprattutto se potrà essere tanto facile da consentirne l'uso anche a persone non qualificate.
    • biffuz scrive:
      Re: cogl'ioni...
      - Scritto da: Napo Orso Capo
      ehm... di litio? Negli USA hanno già i taser...
      che non defribillano, ma ammazzano. Scherzi a
      parte l'idea mi sembra interessante soprattutto
      se potrà essere tanto facile da consentirne l'uso
      anche a persone non
      qualificate.Esistono già defibrillatori di questo tipo, i DAE (defibrillatore automatico esterno), e sono diffusissimi. Ci vuole un corso minimo, certo, ma non è tanto per il defibrillatore in sé quanto per saper fare il massaggio cardiaco tra una scarica e l'altra e nel caso in cui ti dica semplicemente che non può dare la scarica.
  • kattle87 scrive:
    frase troppo spassosa
    dall'articolo: "perché se il telefono è utilizzato come defibrillatore non può essere accostato al viso del paziente"(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Beh cmq che dire... Le idee più assurde talvolta han successo...E secondo me han messu su solo il brevetto senza neanche avere una minima idea sul come realizzarlo tecnicamente...
    • tizio incognito scrive:
      Re: frase troppo spassosa
      - Scritto da: kattle87
      dall'articolo: "perché se il telefono è
      utilizzato come defibrillatore non può essere
      accostato al viso del
      paziente"
      beh anche l'immagine con scritto "Defibrillate? [Y/N]" non e' male
  • Gauss scrive:
    Roba da tutti i giorni
    Bhè pratico!! Praticamente costerà 6mila dollari, e sarà l'unico cellulare di cui sarai felice di non sfruttarne appieno le funzioni!Perchè non brevettare anche il cellulare parafulmine (chi non è mai stato colpito da un fulmine), il cellulare anti-asteroide (fidatevi, sono pericolosissimi), il cellulare devia-proiettili (non ditemi che non vi hanno mai sparato)...
    • pippo scrive:
      Re: Roba da tutti i giorni

      Bhè pratico!! Praticamente costerà 6mila dollari,
      e sarà l'unico cellulare di cui sarai felice di
      non sfruttarne appieno le
      funzioni!
      Perchè non brevettare anche il cellulare
      parafulmine (chi non è mai stato colpito da un
      fulmine), il cellulare anti-asteroide (fidatevi,
      sono pericolosissimi), il cellulare
      devia-proiettili (non ditemi che non vi hanno mai
      sparato)...... il cellulare taser, ma forse non è così distante
      • kattle87 scrive:
        Re: Roba da tutti i giorni
        triste realtà...
        • Roby10 scrive:
          Re: Roba da tutti i giorni
          Ora ditemi che la prima cosa che fareste appena comprato non è provarlo voi e tutti gli amici??LIBERA!!!
      • Undertaker scrive:
        Re: Roba da tutti i giorni
        Scritto da: pippo
        ... il cellulare taser, ma forse non è così
        distantehttp://www.personalarms.com/stun_gun/stun_gun_phone.htm
      • MegaJock scrive:
        Re: Roba da tutti i giorni
        - Scritto da: pippo
        ... il cellulare taser, ma forse non è così
        distanteSe esce lo compro.
    • Napo Orso Capo scrive:
      Re: Roba da tutti i giorni
      Non è detto che lo si debba usare su se stessi, può accadere di salvare la vita ad altri però. Quindi se funziona come si deve, ben venga.
      • pippo scrive:
        Re: Roba da tutti i giorni

        Non è detto che lo si debba usare su se stessi,
        può accadere di salvare la vita ad altri però.
        Quindi se funziona come si deve, ben
        venga.E non dimenticare la versione v1agra ;)
      • Italiano Vero scrive:
        Re: Roba da tutti i giorni
        Sinceramente, ti immagini uno che ha questo cellulare ma è totalmente ignorante in medicina, se vede uno conun attacco epilettico, che gli posa il telefono sul cuore e gli spara una scarica. La cosa mi fa un po' tremare. :|
        • Italiano Falso scrive:
          Re: Roba da tutti i giorni
          Per questo ho detto che l'apparecchio dev'essere ben realizzato. Esistono apparecchiature computerizzate in grado da modulare il proprio funzionamento in base ai dati rilevati che variano da persona a persona e in base alle condizioni fisiche e biologiche. Non dovrebbe essere un apparecchio che si limita a dare un po' di scosse elettriche, ma un apparecchio in grado di valutare da solo la situazione e adeguare il proprio funzionamento. In tal modo potrebbe essere usato anche da persone inesperte.
          • ... scrive:
            Re: Roba da tutti i giorni

            In tal modo potrebbe essere usato anche da persone
            inesperte.Veramente i defibrillatori li usano solo i medici, e alcuni paramedici altamente specializzati. Perche' e' molto piu' facile ammazzare uno che farlo rinvenire. Nonstante integri il sistema di riconoscimento del battito cardico, questo aggeggio (se mai verra' realizzato) sara' per uso esclusivo di personale competente, se non altro per il costo esorbitante che solo le ASL possono permettersi :-)
          • battagliacom scrive:
            Re: Roba da tutti i giorni
            questa per esempio sarebbe una buona idea, quella di vendere questo tipo di telefonino solo a chi ha un certificato di BLSD ed è capace di usarlo, e non venderlo nel merxato consumer, potrebbero anche darlo in dotazione alle ambulanze.
          • biffuz scrive:
            Re: Roba da tutti i giorni
            - Scritto da: ...

            In tal modo potrebbe essere usato anche da
            persone

            inesperte.

            Veramente i defibrillatori li usano solo i
            medici, e alcuni paramedici altamente
            specializzati. Perche' e' molto piu' facile
            ammazzare uno che farlo rinvenire. Nonstante
            integri il sistema di riconoscimento del battito
            cardico, questo aggeggio (se mai verra'
            realizzato) sara' per uso esclusivo di personale
            competente, se non altro per il costo esorbitante
            che solo le ASL possono permettersiNon farla così tragica, i defibrillatori adatti a tutti esistono già e sono diffusissimi. Basta un corso veramente minimo.
Chiudi i commenti