Australia, la famiglia è il multifiltro della rete

Anche le associazioni a tutela dei minori si oppongono alle politiche di filtering previste dal governo. I filtri sono inefficaci e invadenti ma non sanno responsabilizzare genitori e educare bambini

Roma – I filtri australiani rappresentano un’inutile impresa anche per le associazioni a tutela dei minori: i setacci gestiti dai provider sono superflui, costosi e inefficaci se non sono le famiglie ad agire da filtro a favore dei giovani netizen.

Si tratta di denaro pubblico speso male, denuncia Holly Doel-Mackaway dalla divisione australiana di Save The Children : i filtri messi in campo dal governo australiano che verranno imposti a provider e cittadini a partire dal 24 dicembre non perseguirebbero nemmeno gli obiettivi che si sono poste le autorità. Se lo scopo è quello di arginare la diffusione dei contenuti illegali come la pedopornografia, se lo scopo è di consentire alle famiglie di abbandonare i pargoli davanti allo schermo senza temere l’intrusione di contenuti poco appropriati alla loro età, i filtri non saranno in grado di assicurare nulla: basandosi su una blacklist stilata dalle autorità morali di stato, i setacci australiani non potranno assicurare la sicurezza dei contenuti scambiati fra gli utenti.

A trapelare dai filtri irrevocabili sui contenuti illegali saranno i materiali che scorrono nelle reti P2P, quelli che rimbalzano nelle email e nelle sessioni di chat fra gli utenti. Ma i filtri approntati dal governo australiano, ricordano dall’associazione, rischiano di risultare inefficaci anche qualora un imberbe smanettone decida di metterli alla prova: i risultati potrebbero rivelarsi rovinosi per i nobili intenti del governo australiano.

Ma non di sola inefficacia si tratta: i filtri australiani attentano alla libertà di espressione dei cittadini della rete, rischiano di imbavagliare pagine web che non hanno nulla a che vedere con contenuti illegali e inappropriati. A dimostrarlo ci sono i dati emersi da una sperimentazione condotta nei mesi scorsi: il sistema di filtraggio, oltre a impattare sulle prestazioni della rete, restituirebbe tra l’1 e l’8 per cento di falsi positivi . La rappresentante di Save The Children sottolinea che l’oggetto degli errori sarebbero proprio i siti che affrontano argomenti spinosi come l’abuso sui minori: si tratta di argomenti tabù per le persone, ancora restie a dibatterne, si tratta di argomenti che i filtri potrebbero interpretare come contenuti illegali.

Dall’associazione segnalano inoltre che la blacklist si rimpingua quotidianamente: il discrimine fra contenuti neutri e contenuti che potrebbero turbare gli animi più sensibili è estremamente sfumato. Ricadono nella definizione di materiale inappropriato la pornografia e il gioco d’azzardo , risultano “contenuti indesiderati” anche le pagine dedicate all’ eutanasia . In questo contesto, ammoniscono dall’associazione, è possibile che le autorità facciano coincidere i contenuti indesiderati dai cittadini australiani con quelli sgraditi al governo, è possibile che i filtri vengano branditi per mettere a tacere sobillatori, dissidenti e cittadini scontenti che impugnino la rete per diffondere il proprio pensiero.

Oltre a sottolineare i rischi correlati ad un sistema di filtering statale, l’associazione a tutela dei minori ricorda che l’intero progetto si fonda su basi del tutto instabili: “I bambini spesso sono esposti ai comportamenti di abuso degli adulti – spiega Doel-Mackaway – abbiamo bisogno di prevenire le cause di questa violenza contro i bambini della nostra comunità piuttosto che rimuoverla dalla vista delle persone”. Fanno eco a Save The Chidren i rappresentanti del National Children’s and Youth Law Centre: la responsabilità di installare sistemi di parental control dovrebbe spettare ai genitori e non allo stato, i genitori dovrebbero occuparsi di vigilare sui minori e di addestrarli a muoversi in rete in maniera accorta.

A sostenere invece le politiche governative, a spingere le autorità a non retrocedere sulla questione dei filtri è l’Australian Christian Lobby: “Non significa la rovina di Internet – prevede Jim Wallace, a capo del gruppo – né condurrà a forme di censura come suggeriscono persone che chiaramente nascondono degli interessi”. Wallace sbaraglia le obiezioni con cui cittadini e provider si oppongono ai setacci sulla navigazione: “Dire che il governo imporrà delle limitazioni alla libertà di espressione in stile cinese è ridicolo – incalza – visto che l’Australia ha una robusta democrazia parlamentare, qualcosa che invece manca alla Cina”.

Ma i cittadini non sembrano interessati a godere delle attenzioni di uno stato che li assiste e li protegge da contenuti che ricadono sotto una artificiosa definizione imposta dalle autorità: in un dibattito fra i rappresentanti delle istituzioni, esperti e attori del sistema di filtering, a spiccare è la voce di una 16enne: “Ho navigato in rete per la maggior parte della mia vita scolastica, a scuola e a casa, con e senza filtri – racconta – e non mi sono mai imbattuta in contenuti pornografici: vogliamo educazione, non restrizioni”.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nome e nome scrive:
    Vivavoce...
    ...questo sconosciuto.(newbie)
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Vivavoce...
      - Scritto da: Nome e nome
      ...questo sconosciuto.(newbie)Ma evitare di stare al telefono almeno in mcchina no?Se gli studi dimostarno che comunque anche con l'uso del vivavoce si aumentano i rischi di incidente, non si potrebbe almeno cercare di autolimitarne l'uso?Ci sono pazzi che addirittura inviano e/o leggono i messaggini alla guida, poi stirano il ragazzino di turno che proprio non avevano visto! E te credo stavano dietro all'ennesimo SMS!P.S. che strumento inutile sono gli SMS, costano parecchio, perdi tempo a scriverli e non hai nessuna garanzia che il destinatario lo riceva in tempo utile, molto meglio una tariffa a secondi senza scatti alla risposta!
      • paiter scrive:
        Re: Vivavoce...
        se tu leggi, dice che pure l'auricolare distrae, secondo te cambia molto vivavoce e auricolare? secondo me no
  • Enjoy with Us scrive:
    Buonsenso questo sconosciuto!
    A me capita spesso di avere a che fare con gente che riceve o fa chiamate sul cellulare di continuo, ormai sono arrivati alla sfrontatezza di mantenere tali atteggiamenti anche durante le visite mediche, figuriamoci in macchina!Ma cosa cavolo si devono dire queste persone al cellulare che non può aspettare il tardo pomeriggio/sera!Personalmente faccio/ricevo in media non più di una chiamata sul cellulare al giorno e sono quasi esclusivamente di lavoro, le mie chiamate private in genere le faccio da casa da un bel telefono fisso (a meno che l'altro utente non abbia un cellulare, cosa che mi secca non poco), dove la qualità della linea è nettamente superiore, non sono impegnato in altre attività e non ultimo pago molto ma molto meno!
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Buonsenso questo sconosciuto!
      A me è capitato di vedere anche di peggio. Qualche giorno fa ho visto una ragazza che camminava sullo SCOOTER, senza casco, che parlava al telefonino mentre teneva il manubrio con l'altra mano e, come se non bastasse, portava un bambino in piedi sulla sella (anch'egli senza casco naturalmente).Fossi stato un tutore dell'ordine non solo multa, punti e ritiro patente, ma anche una bella segnalazione al tribunale dei minori e ai servizi sociali per le procedure del caso...TAD
    • Redpill scrive:
      Re: Buonsenso questo sconosciuto!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      A me capita spesso di avere a che fare con gente
      che riceve o fa chiamate sul cellulare di
      continuo, ormai sono arrivati alla sfrontatezza
      di mantenere tali atteggiamenti anche durante le
      visite mediche, figuriamoci in
      macchina!

      Ma cosa cavolo si devono dire queste persone al
      cellulare che non può aspettare il tardo
      pomeriggio/sera!

      Personalmente faccio/ricevo in media non più di
      una chiamata sul cellulare al giorno e sono quasi
      esclusivamente di lavoro, le mie chiamate private
      in genere le faccio da casa da un bel telefono
      fisso (a meno che l'altro utente non abbia un
      cellulare, cosa che mi secca non poco), dove la
      qualità della linea è nettamente superiore, non
      sono impegnato in altre attività e non ultimo
      pago molto ma molto
      meno!Obiezioni più che lecite, per quanto debba però far presente che c'è chi del cellulare è costretto all'utilizzo frequente per lavoro. Faccio l'esempio di un commerciale, un venditore (come il mio capo) che riceve centinaia di telefonate al giorno e deve essere comunque in movimento. Lui per coscienza o per evitare il ritiro della patente che rovinerebbe drasticamente la sua professione si è dotato di vivavoce su entrambe le vetture che usa (aziendale e privata) ma capita spesso che debba rispondere per qualche motivo (vedi vivavoce scarico) direttamente al telefonino. Chi fa e riceve telefonate di continuo non è necessariamente un alieno ma una persona che vive di quello, per cui cerchiamo di rispettare almeno chi lo fa senza attentare alla vita degli altri.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Buonsenso questo sconosciuto!
        - Scritto da: Redpill
        - Scritto da: Enjoy with Us

        A me capita spesso di avere a che fare con gente

        che riceve o fa chiamate sul cellulare di

        continuo, ormai sono arrivati alla sfrontatezza

        di mantenere tali atteggiamenti anche durante le

        visite mediche, figuriamoci in

        macchina!



        Ma cosa cavolo si devono dire queste persone al

        cellulare che non può aspettare il tardo

        pomeriggio/sera!



        Personalmente faccio/ricevo in media non più di

        una chiamata sul cellulare al giorno e sono
        quasi

        esclusivamente di lavoro, le mie chiamate
        private

        in genere le faccio da casa da un bel telefono

        fisso (a meno che l'altro utente non abbia un

        cellulare, cosa che mi secca non poco), dove la

        qualità della linea è nettamente superiore, non

        sono impegnato in altre attività e non ultimo

        pago molto ma molto

        meno!

        Obiezioni più che lecite, per quanto debba però
        far presente che c'è chi del cellulare è
        costretto all'utilizzo frequente per lavoro.
        Faccio l'esempio di un commerciale, un venditore
        (come il mio capo) che riceve centinaia di
        telefonate al giorno e deve essere comunque in
        movimento. Lui per coscienza o per evitare il
        ritiro della patente che rovinerebbe
        drasticamente la sua professione si è dotato di
        vivavoce su entrambe le vetture che usa
        (aziendale e privata) ma capita spesso che debba
        rispondere per qualche motivo (vedi vivavoce
        scarico) direttamente al telefonino. Chi fa e
        riceve telefonate di continuo non è
        necessariamente un alieno ma una persona che vive
        di quello, per cui cerchiamo di rispettare almeno
        chi lo fa senza attentare alla vita degli
        altri.Esisterà anche qualche caso come quello del tuo capo, ma credimi il 99% dei casi non è così e si tratta di gente "normale" che ormai ha fatto del cellulare una sorta di coperta di Linus
    • PGStargazer scrive:
      Re: Buonsenso questo sconosciuto!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      A me capita spesso di avere a che fare con gente
      che riceve o fa chiamate sul cellulare di
      continuo,CUT
      Ma cosa cavolo si devono dire queste persone al
      cellulare che non può aspettare il tardo
      pomeriggio/sera!No la vita sempre più caotica impone di trovare un momento di relax come fumare una sigarettaperdi l'autobus devi avvisare, sei incolonnato devi telefonare, hai visto degli sconti letto una notizia trovato un negozio conveniente devi telefonarehai letto qualcosa su internet devi telefonare, hai cambiato bar per un ritrovo devi telefonaredi situazioni ce ne sono a migliaia aggiungi a queste le più epocali tipo quando la tua ragazza se stressaballe di suo nel suo periodo ogni cosa che gli capita dutrante il giorno ed è depressa te la smena a ogni ora anche quando sei in riunione col capo!!tralascio tutti gli esempi realtivi ai individui po iche ti inviano inutili catene di s antonio o barzellette perchè non c'hanno un ca##o da fare in quel momento (beati loro)
      in genere le faccio da casa da un bel telefono
      fisso (a meno che l'altro utente non abbia un
      cellulare, cosa che mi secca non poco),In questo caso ricordati è reciproco, l'altro è scazzato assai che deve chiamarti sul fisso
      dove la
      qualità della linea è nettamente superiore, non
      sono impegnato in altre attività e non ultimo
      pago molto ma molto
      meno!Fattori ininfluenti, non c'è persona che conosca che si accorga che spende di più, anzi ti dicono: ma come fai a usare ancora il fisso, staccalo che il cell è più comveniente anche da casa...Resta il fatto che se le statistiche indicano siamo il paese europeo con più diffusione di cellulari, un motivo c'è... popolo di chiacchieroni-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 dicembre 2008 15.52-----------------------------------------------------------
  • Guybrush scrive:
    Purtroppo ci sono pochi controlli
    Fino a 1 anno e mezzo fa il mio sport preferito consisteva nel piazzarmi davanti al telefonista, rallentarlo e se beccavo una pattuglia della pula (ma anche caramba o pizzardoni) mi fermavo dolcemente e davo due colpetti di clackson per attirare l'attenzione dei tutori dell'ordine.Si assistevano alle scene tra le piu' varie.Lo stronzo al volante che getta via il telefono manco fosse diventato rovente, il vigile che si mette a ridere e prende il taccuino, la signora sul suv che fa cenno al poliziotto di aspettare 1 minuto e indica il cellulare come a dire "non lo vede che sono OCCUPATA?!?".Sono rimasto fermo a quota 24 fermati da piu' di un anno... si incontrano molte meno pattuglie di prima, purtroppo.GT
  • Steaks Forever scrive:
    Grande scoperta!
    Quando le università hanno bisogno di fondi, tirano fuori improbabili studi su dati di fatto o oltre notizie bislacche e bizzarre. Mi meraviglio che ancora non abbiano condotto e pubblicato uno "studio" sulla lana caprina o sul perchè la patata si lessa in acqua bollente.Mhà...
    • LMC scrive:
      Re: Grande scoperta!
      - Scritto da: Steaks Forever
      Quando le università hanno bisogno di fondi,
      tirano fuori improbabili studi su dati di fatto o
      oltre notizie bislacche e bizzarre. Che sia una dato di fatto non tutti sono d'accordo (Io si).Soprattutto il legislatore non e' d'accordo.Se ti beccano col telefonino in mano, multa, qualche punto e via.Se hai bevuto c'e' la fucilazione sul posto e l'esposizione delle spoglie in piazza per il pubblico lubidrio.Saluti
      • mah scrive:
        Re: Grande scoperta!
        - Scritto da: LMC
        Se hai bevuto c'e' la fucilazione sul posto e
        l'esposizione delle spoglie in piazza per il
        pubblico
        lubidrio.:D Domenica mattina corro in piazza :D
      • Redpill scrive:
        Re: Grande scoperta!
        Eh altro che qualche punto, alla seconda volta che ti beccano son dolori, ti ritirano la patente per mesi (e fanno bene).- Scritto da: LMC
        - Scritto da: Steaks Forever

        Quando le università hanno bisogno di fondi,

        tirano fuori improbabili studi su dati di fatto
        o

        oltre notizie bislacche e bizzarre.

        Che sia una dato di fatto non tutti sono
        d'accordo (Io
        si).
        Soprattutto il legislatore non e' d'accordo.
        Se ti beccano col telefonino in mano, multa,
        qualche punto e
        via.
        Se hai bevuto c'e' la fucilazione sul posto e
        l'esposizione delle spoglie in piazza per il
        pubblico
        lubidrio.

        Saluti
        • di passaggio scrive:
          Re: Grande scoperta!
          fanno bene?amen... pigliatevi il paese che meritate...
        • Jekill scrive:
          Re: Grande scoperta!
          - Scritto da: Redpill
          Eh altro che qualche punto, alla seconda volta
          che ti beccano son dolori, ti ritirano la patente
          per mesi (e fanno
          bene).Solo Mesi ?!?!?A chi guida da ubriaco la ritirerei per un minimo di 2 anni.Jekill
  • Carlo Carluccio scrive:
    Trovate la soluzione.
    Occorrerebbe munire le auto,quando in moto, di un dispositivo elettronico che ne impedisca l'uso.
    • Undertaker scrive:
      Re: Trovate la soluzione.
      - Scritto da: Carlo Carluccio
      Occorrerebbe munire le auto,quando in moto, di un
      dispositivo elettronico che ne impedisca
      l'uso.Giusto, ci vorrebbe anche un dispositivo che non avvii il motore se le cinture non sono allacciate, un etilometro, un limitatore di velocitá a 60km/h ed un controllore gps che registri dove vai e dove non vai.Bisogna inoltre proibire oltre a cellulari anche il fumo e le autoradio.Uno che traffica per tirare fuori le sigarette é un pericolo, quindi proibiamo di fumare, di mangiare e di bere anche l'acqua minerale.Anche la gomma da masticare é fonte di distrazione: proibita!Ed i navigatori GPS ?Perché uno puó cazzeggiare con il navigatore e non telefonare ?Proibiamo anche i navigatori.Inoltre guidando uno puó distrarsi:rendiamo obbligatori anche paraocchi e tappi per le orecchie.Inoltre tutti sanno che la prima fonte di incidenti stradali é la distrazione causata dalle allegre donnine che passeggiano per la strada, quindi diamo il potere a qualche fondamentalista islamico che renda obbligatorio per le donne andare in giro con un sacco in testa, cosí ci saranno meno incidenti.L'unica cosa da non probire sono i lettori di dvd portatili che, mentre i vigili pensano ai cellulari, la gente usa tranquillamente per vedere i film porno mentre guida.
      • mah scrive:
        Re: Trovate la soluzione.
        Il Pom...ino pero mentre si guida lasciatelo !!!!
      • Monk scrive:
        Re: Trovate la soluzione.
        Tu fai ironia, ma se alle persone di oggi non imponi i limiti, loro fanno i ca**i che gli pare, quindi io direi di si a tutte le limitazioni che (sarcasticamente) hai citato.
        • pippo lacoca scrive:
          Re: Trovate la soluzione.
          E allora perche' non ti trasferisci in Iran?
        • Redpill scrive:
          Re: Trovate la soluzione.
          - Scritto da: Monk
          Tu fai ironia, ma se alle persone di oggi non
          imponi i limiti, loro fanno i ca**i che gli pare,
          quindi io direi di si a tutte le limitazioni che
          (sarcasticamente) hai
          citato.Molte, anche se da lui fantasticate, esistono già.Ad esempio la tecnologia che impedisce l'accensione del motore dopo l'etilometro c'è. Come anche limitatori di velocità e gps traccianti (allo studio c'è ora la scatola nera per le macchine). Per quanto riguarda il lettore DVD, su tutti quelli montati di serie c'è lo spegnimento automatico del video dopo una certa soglia (bassissima, a passo d'uomo) di km/h, che ovviamente è taroccabile. A mio avviso però NON è necessario esagerare con i divieti o le tecnologie limitanti, se hai la patente e guidi un mezzo ti prendi le tue responsabilità, come se le è prese (qui ci vorrebbe veramente qualcosa di più severo) chi ti ha concesso la licenza di guidare. Per il resto basta il buonsenso, che è anche ciò su cui si dovrebbero basare le leggi. Ma non rendiamo la vita impossibile, se no ci diamo la zappa sui piedi.
        • di passaggio scrive:
          Re: Trovate la soluzione.
          qndi diresti "NO" all'auto... :-)l'essenza era quella :-)anche i segnali stradali sono fonte di distrazione e puoi tamponare..cmq, lasciando stare aria condizionata e altro, se vieti il cell devi vietare anche le sigarette..ah già, lì lo stato ci guadagna tanto... nn è come cn vodafone o wind...
  • Nome e cognome scrive:
    e' questione di responsabilità
    chi telefona con il cellulare mentre guida e' un irresponsabile e gli andrebbe tolta la patente.... detto questo.... io passo almeno 4 ore al giorno in auto nel traffico fermo velocità massima 10km/h quando si viaggia mi chiedo che danno potrei fare con il cellulare alla peggio vado addosso a quello davanti e mi sale il premio dell'assicurazione ma non posso fare dannie se li faccio li farei anche senza cellulare
    • Redpill scrive:
      Re: e' questione di responsabilità
      - Scritto da: Nome e cognome
      chi telefona con il cellulare mentre guida e' un
      irresponsabile e gli andrebbe tolta la
      patente....

      detto questo.... io passo almeno 4 ore al giorno
      in auto nel traffico fermo velocità massima
      10km/h quando si viaggia mi chiedo che danno
      potrei fare con il cellulare alla peggio vado
      addosso a quello davanti e mi sale il premio
      dell'assicurazione ma non posso fare
      danni
      e se li faccio li farei anche senza cellulareSe non ti attraversa una mamma con il passeggino perché a quel punto una distrazione da 10 km/h diventa infanticidio. E non c'è presenza o meno di strisce pedonali che tenga. Ti togli il problema e usi il vivavoce o l'auricolare.
      • di passaggio scrive:
        Re: e' questione di responsabilità
        certo xkè il cell lo tieni cn i piedi... logico...divieto cellulare = rimpinguo tasseposso capire se sali tornanti d montagna, ma in ciità (intendo città, nn i bordelloni ke alcuni chiamano città) è assurdo rischiare 5 pti d patente.
Chiudi i commenti